Issuu on Google+

TERMOLI Torna in Molise la Goletta Verde di Legambiente TERMOLI - Goletta Verde, l'ormai storica imbarcazione di Legambiente, paladina del mare e delle coste italiane, attraccherà al porto di Termoli anche quest'anno. L'imbarcazione, il cui arrivo si prevede per il pomeriggio del 9 luglio, spiegherà le vele per riprendere la rotta il giorno successivo. Una sosta di ventiquattr'ore ore, nel corso della quale verrà allestito uno stand adibito

alla vendita di gadget a sostegno di Legambiente. La mattina del 10 è prevista una conferenza stampa, in cui verranno espletate quelle che sono le iniziative di Legambiente, che quest'anno si appresta a sostenere, tra l'altro, un impegno che si concretizza in una battaglia contro la nuova direttiva europea che l’Italia conta di recepire e, con la quale il mare rischia di diventare “pulito per decreto” .

Battaglia che Legambiente conta di sostenere fermamente in quanto ben consapevole dei punti critici che vanno necessariamente debellati. Punti che andranno stanati e che giocano da fattori incongruenti al fine di poter dichiarare l'ottimo stato di salute del Mare Nostrum. Solo sulla costa molisana i punti critici denunciati da Legambiente di Termoli Circolo Matese sono due: la foce del Biferno e la ormai tristemente nota foce del Trigno. Dal

1986 per due mesi, ogni estate, il battello ambientalista effettua il periplo della nostra penisola avvistando abusi perpetrati ai danni del mare quali scarichi di sostanze inquinanti, nonché abusi edilizi che deturpano le coste e di queste inoltre, la Goletta effettua un monitoraggio per stabilirne lo stato di erosione. Promuove altresì le bellezze del nostro mare, valorizzando le Aree Protette che giocano a difesa dell'ecosistema marino e per mezzo di campagne

18 ANNO II - N° 133 VENERDÌ 12 GIUGNO 2009

none, centro di etnia albanese a pochi chilometri da Termoli, in una casa nelle vicinanze della chiesa del Carmine. “Al nostro rientro – ha detto il capofamiglia -, abbiamo visto montata sulla

Pesca, nuovo decreto del ministro

LITORALE – Il Ministro delle Politiche Agricole ha emesso un Decreto che adegua la disciplina dell'attrezzatura denominata ferrettara alla normativa comunitaria in modo da assicurare la coerenza dell'ordinamento giuridico italiano con quello comunitario e garantire, conseguentemente, la più ampia tutela delle risorse marine viventi, e consentire l'esercizio dell'attività da parte delle unità da pesca esclusivamente nei limiti di abilitazione alla navigazione.

Ida Petrone

Fai-Cisl: appello al ministro Zaia

Si assentano da casa e gli piazzano una parabola sul balcone PORTOCANNONE – Una famiglia si assenta dalla propria abitazione per qualche giorno e al suo rientro trova montata una antenna parabolica sul proprio balcone. E' accaduto a Portocan-

informative conta di sensibilizzare i cittadini al rispetto verso una delle risorse più importanti per la vita del Pianeta. Biologi di Legambiente effettuano il monitoraggio delle acque di balneazione lungo tutta la costa, prelevando oltre 500 campioni di acqua marina e facendo analisi nei laboratori mobili attrezzati per informare in tempo reale sullo stato di salute delle nostre acque.

loggetta che e adibita come ingresso alla mia abitazione una grossa antenna parabolica che impediva ha lasciato allibiti tutti i componenti della famiglia”. Il proprietario dell'alloggio si é subito informato su chi avesse abusato della sua proprietà scoprendo che era stata una famiglia rumena. La stessa, non senza mostrare insofferenza, ha spostato la parabola ma posizionandola di poco sotto la loggetta. In paese sono in molti a ritenere che da quando é stata chiusa la Caserma dei carabinieri ogni uno si sente in diritto di comportarsi come meglio gli aggrada, senza tralasciare che molti stranieri subaffittano stanze a propri connazionali facendo si che aumenti il movimento di extracomunitari sul territorio locale.

BASSO MOLISE - “La Fai condivide le analisi che il Ministro Zaia ha diramato sulle condizioni e sulle obbligate prospettive dell’agricoltura e dell’intera filiera agroalimentare all’indomani della relazione annuale della Banca d’Italia”. E’ questo il commento della Segreteria nazionale del Sindacato cislino dei lavoratori agricoli e alimentaristi. “Ci permettiamo soltanto – è il commento del Segretario generale Augusto Cianfoni – di ricordare al Ministro il ruolo strategico che hanno i lavoratori dipendenti nelle sfide fondate sulla qualità del made in Italy. Ci aspettiamo dal Ministro Zaia un ruolo determinante nel Consiglio dei Ministri a favore dei lavoratori stagionali che nel Sud l’Inps umilia con l’etichetta di falsi braccianti e il Ministero del lavoro con il gettone orario del vaucher. Dallo stesso Ministro Zaia ci aspettiamo anche un decisivo intervento a favore dei 1.800 operai del Corpo Forestale dello Stato che aspettano il contratto da 29 mesi”.

Riunione per occupazione aule a scuola

TERMOLI – Alle 9 di eri mattina in Comune si riuniranno i genitori della scuola media "Oddo Bernacchia" e della elementare "Principe di Piemonte" per discutere e risolvere il problema degli spazi per le lezioni. Infatti la biblioteca comunale é stata trasferita dalla sua sede proprio in locali dei due Istituti sottraendoli alle lezioni. Per pubblicizzare la riunione di questa mattina, nelle due suole sono stati distribuiti dei volantini.


La Gazzetta del Molise