Issuu on Google+

SPETTACOLI Ha fondato il portale RevolverLove, in cui vengono segnalati siti di grafica e design

I marziani dipingono il mondo Fantasia e autoironia, per Nazario Graziano sono doti irrinunciabili di Charles N. Papa OSIMO (AN) - Creare un mondo parallelo, dove i colori e la fantasia regnano sovrani, diventa un modo per afferrare la vita, per prenderla da un’altra angolazione. L’autoironia assume un ruolo vitale (come nel rapporto a due) in chi, per lavoro, è un creativo. Essere sempre sul confine tra il serio e il faceto, è da equilibristi, e lui è un abile circense. Senza lasciarsi risucchiare dalle banalità di molti commercial, di manifesti insignificanti, o di frasi fatte, Nazario Graziano 34enne campobassano trapiantato nelle Marche, è oggi un autorevole graphic/designer, nonchè un bravo musicista (milita ne IRDFDC). Suoi intuiti pubblicitari sono stati adottati da brand come Mtv, Toyota, New York magazine, Vodafone. Ma la sua fantasia lo porta a ideare anche flyer per importanti club come Cocoricò, o per appuntamenti fashion in tutto il mondo. Una carriera iniziata nel 1982 quando, in seguito ad un miraggio, vede i marziani, con cui è in guerra dall’età di 7 anni, atterrare in camera sua, sul suo Commodore 64, in quel momento capisce che la sua vita è segnata. Dipingerà il mondo con la fantasia. Ed è questo il punto di partenza di Nazario, basta vedere i suoi lavori per rendersi conto

che la freschezza dei colori, del disegno, ti rimandano subito ad un universo che scorre sopra le nostre teste e che non vediamo, ma basta levarsi la benda, e il gioco è fatto. Sentiamo lui cosa ne pensa. C i vuole più fantasia o ironia per questo lavoro? “Credo che la fantasia o meglio la creatività, sia fondamentale. L'ironia ... dipende dai casi. Visto che spesso ti v i e n e chiesto di disegnare o progettare qualcosa non per forza ironico ma anzi, a volte ti chiedono sobrietà e linearità. Nulla però potrà mai venire fuori se non usi fantasia e creatività”. L’ispirazione è un fatto spontaneo, che ha i suoi tempi, oppure il processo creativo è in uno standard temporale? “Diciamo che sostanzialmente la mente è in continuo lavoro. Quando devo creare qualcosa mi focalizzo sul tema, sugli aspetti salienti e cerco di trovare il giusto tratto, il giusto colore, o il motivo migliore. Sostanzialmente l'idea buona può venirti sotto la doccia, mentre mangi un panino, mentre bevi un caffè o ascolti una canzone. Lo spazio

Collettivo HC al Rock Cafè TERMOLI - Prosegue la collaborazione tra il collettivo HC e il Rock Cafè Pozzo Dolce di Termoli. Concerti previsti il prossimo 20 e 27 giugno. Sabato 20 saliranno sul palco del Rock Cafè i Vibratocore e i Back Jumper, mentre il 27 si chiude con HC Benefit pro Abruzzo.Il Pozzo Dolce è in via Mario Milano.

standard può essere legato poi al mettere il tutto in pratica, su computer o su carta”. Sei un creativo che accontenta il cliente o che invece tende a far arrivare un suo messaggio? “I lavori più standard, i corporate sono rigidi. Su altri molto spesso mi v i e n e chiesto di usare il mio tratto, e li ovviam e n t e vado a nozze”. Ritieni il tuo t r a t t o c o n s e rvatore o progressista? “Non so bene come inquadrarlo, diciamo che mi viene naturale disegnare cosi. Da qualche parte hanno scritto si richiami al dadaismo. Di sicuro uno sguardo al passato o alla tipografia di un certo periodo (‘50’60) c'è”. Mi ha chiamato un marziano, mi ha detto che ti vuole proporre un affare: tu gli colori l’astronave e lui non attacca la terra. “Sarebbe un’ottima soluzione alla guerra che ho iniziato a sette anni”. Prima dei saluti, i tuoi lavori più recenti? “Di recente ho disegnato un disco per un'artista romano, Mannarino, e per un famoso artista inglese Adam Freeland. In questo momento sto lavorando per una linea di t-shirt di New York”. La tua citazione? “La logica ti porta da A a B, l'immaginazione può portarti ovunque”. (Einstein)

DOMANI NINO FRASSICA

LIVE

CAMPOBASSO - Era il 1985 quando la Rai trasmetteva “Quelli della notte”, trasmissione cult di Renzo Arbore dove Nino Frassica, nei panni di frà Antonino da Scasazza ne diceva di tutti i colori. Nacque il personaggio che ancora oggi Frassica, in certi contesti, tiene. Domani sera in piazza Pepe con i Los Plaggers, Frassica rivisita brani italiani e spulcia tra “Cacao meravigliao”, “Grazie dei fiori bis”, “Portobello”, “Mamma mia dammi cento lire”.

Mostre

BREVI POZZILLI - Oggi all’hotel Dora live con i Cumpà. TERMOLI - Oggi a Villa Paraiso, Busy signal. CAMPOBASSO - Domani Nino Frassica live. CASACALENDA - Domani concerto in piazza della cover band dei Pooh, gli Stop. CAMPOBASSO - Domenica 14 giugno Pfm canta De Andrè.

LARINO - Prosegue a Larino sino al 20 giugno la mostra di Nino Barone, mentre sarà inaugurata domenica 15 a Guardialfiera quella di Ninì Continelli. Entrambe rinetrano nell’iniziativa “Quaderni d’arte”.

Disco dance ISERNIA - Questa sera al discobar La Strada si rinnova Positivanight con Charles Papa e Pietro Rama

Dj Debora De Luca al Baja Village VASTO - La consueta programmazione della discoteca Baja Village a Punta Penne, prevede quasi sempre ospiti, e di varia natura. Domani sera tocca alla dj italiana Debora De Luca, più volte anche in Molise. Per altre informazioni 3284149224.

17 ANNO II - N° 133 VENERDÌ 12 GIUGNO 2009


Pagina_17_venerdì 12 giugno:Layout 1.qxd