Issuu on Google+

TERMOLI Alla cerimonia di consegna dei vessilli erano presenti solo gli appartenenti al Sib

Bandiera blu, la protesta dei balneatori TERMOLI – Cerimonia anomala, nel Municipio della città adriatica, per la consegna delle bandiere blu. Alla manifestazione hanno partecipato soltanto i balneatori aderenti al Sib ( sindacato italiano balneatori). Tutti gli altri hanno deciso di non recarsi a Palazzo Sant’Antonio per protesta contro la Giunta Greco. Le bandiere che avrebbero dovuto esporre nei loro lidi rimarranno in Comune. Perché Termoli, secondo loro, non ha nemmeno i requisiti minimi per definirsi città turistica. La raccolta differenziata nei pressi del lungomare nord stenta a partire e gli arenili, soprattutto nei tratti di spiaggia libera, sono ancora sporchi. La decisione è stata presa all’unanimità dalla Fiba-Confesercenti, l'Associazione Non Solo Mare, la Federalberghi ed il Consorzio Turistico Acque Chiare. La loro mancata partecipazione era già stata annunciata nella giornata precedente. I motivi della protesta non si fermano però alla mancata raccolta differenziata e alla sporcizia delle spiagge libere. Si

parla anche di parcheggi selvaggi che favorirebbero l’inquinamento dell’atmosfera e delle acque. La cerimonia, anche se in tono minore, si è svolta alla presenza dei rappresentanti della Fee Claudio Mazza e Carla Creo. I due, a Roma, hanno ritenuto che Termoli era l’unico comune molisano ai con le acque di balneazione pulite e con le politiche di rispetto dell'ambiente. "Siamo presenti oggi (ieri ndr) alla cerimonia per dare un segnale importante - ha dichiarato Claudio Mazza della Fee di Roma - ci auguriamo che il lavoro svolto in questa città sia da stimolo a fare meglio anche per altre località italiane. La bandiera blu è un marchio internazionale ma è anche un percorso che intraprendono le Amministrazioni locali. La bandiera blu ha un significato diverso da quella di 10 anni fa. Attualmente si è compreso, finalmente, che l'ambiente è parte integrante dell'offerta turistica e per tale motivo ogni anno la Fee chiede qualcosa in più ai Comuni che ottengono il riconoscimento

nell'ambito delle politiche di tutela dell'ambiente". Hanno preso parte alla cerimonia anche gli studenti dell'Istituto Tecnico "Boccardi" di Termoli. Vivip

Vicenda Cosib, tutto rinviato al 22 luglio La decisione è del Tar Molise, bisogna scegliere tra Greco e Del Torto

TERMOLI. Vincenzo Greco o Antonio Del Torto. E’ ancora questo il dilemma all’interno del comitato direttivo del Cosib. Lo ha deciso il tribunale amministrativo regionale del Molise spostando l’udienza al 22 luglio. Oltre all’elezione del Presidente bisogna decidere anche le sorti del Comitato direttivo. In quella data dovrà avvenire anche la discussione delle istanze cautelari

relative a tutte le richieste delle parti. Fino a quella data gli organi eletti nella riunione istituzionale del 27 Marzo 2009 hanno piena capacità operativa. Nonostante i comuni di Termoli ed Ururi hanno da sempre sostenuto di non essere stati coinvolti nell’elezione diretta. “Il Cosib – ha commentato il presidente Del Torto – non intende commentare le vicende giudiziarie che

Fiat, inaugurata mostra d’arte del Liceo Artistico TERMOLI. Sarà inaugurata questa mattina, presso lo stabilimento Fiat Powertrain Technologies di Termoli, la mostra didattica ‘L'Arte di Fabbricare- la Fabbrica dell'Arte’ realizzata dagli studenti del liceo artistico ‘Jacovitti’ di Termoli. I lavori saranno esposti fino alla fine del mese.

lo vedono attualmente in conflitto con il Comune di Termoli e degli altri ricorrenti. Ciò per rispetto della magistratura e nella piena convinzione della validità delle azioni che il Consorzio e i Comuni di Guglionesi, San Martino, Portocannone e San Giacomo degli Schiavoni, hanno attuato in merito a questa vicenda”. Poi l’affondo decisivo all’amministrazione di Termoli. “Lasciamo alla giunta Greco – ha aggiunto- la libertà di usare l’arroganza che gli è solita, nel gestire mediaticamente le provvisorie decisioni del Tar. Per quanto ci riguarda, gli organi attualmente in carica rimangono quelli legittimamente eletti il 27 Marzo scorso ed essi continueranno ad operare in assoluta serenità, nell’interesse del territorio e degli sfortunati cittadini di Termoli”.

Omicidio Rettino, dichiarazioni spontanee di Verrecchia LARINO – E’ indagato per la morte di Filippo Rettino il pensionato deceduto in ambulanza la notte tra il 19 ed il 20 gennaio 2006. Per questo motivo l’ex manager e commissario della Asl 4 basso Molise Mario Verrecchia ha chiesto di essere ascoltato dal procuratore Nicola Magrone. Con lui deve rispondere di omicidio volontario il direttore dell’attuale Asrem Sergio Florio. Le sue dichiarazioni sono state raccolte ieri pomeriggio dal procuratore in persona. Sui contenuti delle dichiarazioni vige il massimo riserbo. Il decesso, secondo la pubblica accusa, si è basato su testimonianze e riscontri che si sarebbero potuti evitare se nell’ospedale frentano avesse funzionato il reparto di rianimazione pronto già dal 2000 ma mai attivato per scelte funzionali proprio del manager Sergio Florio e Mario Verrecchia.

Estate termolese, pronti i gazebo della Tua TERMOLI Non è ancora pronto il cartellone estivo della stagione 2009. Ma gli operatori turistici sono già sul piede di guerra. L’organizzazione messa in piedi dalla Tua Spa per allestire gli info-point cittadini, immancabilmente, anche nel 2009 ha già fatto comparire i gazebo in legno. Sia in via Corsica che in piazza stazione. Qui, a dire il

Lutto a Termoli, muore il titolare del San Carlo TERMOLI. Ristoratori in lutto a Termoli. Dopo una malattia fulminante di alcuni mesi si è spento questa sera, intorno alle 20, Massimiliano Montò, titolare del noto locale San Carlo, ubicato all’interno delle mura del Borgo antico.

vero, l’ubicazione torna dove era stata già una volta, cioè sotto le volte dello scalo ferroviario adriatico e non sui parcheggi, lasciati a disposizione degli automobilisti in sosta o in fermata. Occorrerà ora solo attendere di conoscere l’esito del concorso per selezionare gli operatori dell’assistenza al turista e la data di avvio del servizio.

19

ANNO II - N° 132

GIOVEDÌ 11 GIUGNO 2009


Pagina_19_20_TM:Layout 1.qxd