Issuu on Google+

Caso Eutelia ora spunta anche la Molise Dati Un ciclone si è abbattuto sulla società romana che opera nel settore delle tecnologie e delle comunicazioni. Da tre anni l’azienda ha stabilito solidi rapporti anche in Molise Mauro Belviso presidente di Molise Dati

Tutti i particolari nell’edizione di Martedì

ANNO III - N° 158 DOMENICA 11 LUGLIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: Poligrafica Ruggiero srl - 83100 Avellino - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

Napolitano ultima spiaggia dei governatori www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO AL SINDACO DI BARTOLOMEO La scultura di Gino Marotta in Villa dei Cannoni non si tocca. Una parte della città è contraria al fatto che l’opera d’arte dell’artista celebrato in Italia e nel mondo venga spostata altrove dal sindaco di Campobasso Gino Di Bartolomeo. Il primo cittadino, infatti, vorrebbe sostituirla con la statua equestre di san Giorgio. Una spesa ed un gesto inutile anche perché per tanti “toccare la scultura di Villa dei cannoni è un atto barbarico, un gesto volgare, una manifestazione di intolleranza”. L’opera, infatti, rappresenta un simbolo universale. E’ per questo che oggi, il tapiro del giorno va a Gino Di Bartolomeo.

L’OSCAR DEL GIORNO AI GOVERNATORI Non mollano i governatori delusi, nemmeno dopo che Berlusconi e Tremonti gli hanno detto che la manovra finanziaria non si tocca. Sono decisi ad andare fino in fondo, anche a costo di restituire tutte le deleghe della legge Bassanini (trasporti, servizi sociali, interventi alle imprese) con il rischio di paralizzare l’intero Paese. La decisione è stata comunicata anche al presidente Napolitano a cui si sono appellati. Il Capo di Stato ora sembra davvero l’ultima spiaggia prima del voto di fiducia.

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


01a