Issuu on Google+

San martino, i Giovani vincono la Carrese

Primo Maggio tra feste e rievocazioni

SAN MARTINO IN PENSILIS. E’ stata una gara entusiasmante ma alla fine il Carro dei Giovani l’ha spuntata sugli avversari - che comunque hanno dato filo da torcere - e oggi porteranno l’effige di San Leo in processione. PAG 16

CAMPOBASSO. La festa dei lavoratori ma anche l’occasione per riflettere sull’occupazione e sul futuro che attende i giovani. Appuntamenti, convegni e celebrazioni per il Primo Maggio in diversi centri molisani. PAG 9

ANNO III - N° 99 SABATO 1 MAGGIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione-Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: Poligrafica Ruggiero srl - 83100 Avellino - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

Master plan Vitagliano replica al Tar www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO A TRENITALIA

Ci risiamo. Persino le spoglie di Celestino V, trasportate a braccia dai fedeli, sono state testimoni del funzionamento anomalo delle sbarre del passaggio a livello di via Cavadini a Bojano. Il corteo è stato infatti diviso in due: da un lato delle barriere le autorità civili e militari, e dall’altro, insieme ai rappresentanti del clero, i fedeli che portavano a spalla l’urna del Papa santo. Una situazione ancora senza soluzione, nonostante le ripetute denunce del comitato Sottopasso Bojano, alla quale Trenitalia sembra sempre più sorda. Nel tentativo di destarla dal (colpevole) torpore, le consegniamo sentitamente il nostro tapiro.

L’OSCAR DEL GIORNO A MICHELE SCASSERA A differenza della politica (sia regionale che nazionale), loro sì che hanno le idee chiare. L’associazione Industriali del Molise, tramite il presidente Michele Scasserra, ha illustrato le quattro proposte che presenterà alla convocazione degli stati generali dello sviluppo: la riforma dei consorzi, il ritorno all’Irap ordinaria, il supporto al capitale di rischio delle imprese e il recupero delle risorse (67 milioni dei Fas sono stati utilizzati a copertura del deficit della sanità dello scorso anno) disponibili. Richieste inequivocabili che, si spera, diano la scossa giusta all’economia molisana. Il vero pacchetto anticrisi. Questo sì, da oscar.

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


01a