Issuu on Google+

ANNO II - N° 231 DOMENICA 18 OTTOBRE 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Sprint finale www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO A MICHELE PETRAROIA Lo stress della campagna elettorale gli avrà confuso le idee. In un comunicato stampa, ieri il consigliere regionale Michele Petraroia, candidato per la segreteria regionale del Partito Democratico, ha scritto: “Negli ultimi tre anni il Pd molisano ha perso 40mila voti su 60mila, passando dal 33% al 12%”, dimenticando (cosa grave per uno che è in lizza per guidarlo) che il partito è nato il 14 ottobre 2007. E se la matematica non è un’opinione, sono trascorsi giusti giusti due anni. Forse un lapsus proprio nel giorno in cui il Pd ospita la Melandri che gli vale un bel tapiro.

L’OSCAR DEL GIORNO AD ANGELO SPINA L’oscar del giorno va ad Angelo Spina. L’assessore della Provincia di Campobasso si aggiudica la nostra ambita statuetta perché almeno lui ha rotto il silenzio che il presidente Nicola D’Ascanio ha imposto da qualche mese al suo addetto stampa nei confronti della Gazzetta del Molise. D’Ascanio forse non sa che ricoprire il ruolo di presidente di un ente significa anche andare incontro alle critiche, e che non basta oscurare un quotidiano per uscirne indenni. Prima di Spina solo il collega Pietro Montanaro aveva osato infrangere il divieto e anche lui si aggiudicò l’oscar. Noi siamo stati coerenti.

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


01a