Page 1

Sbanda sulla tangenziale Muore un 51enne

Poltrada, calano gli incidenti estivi

CAMPOBASSO - Sbanda e invade la corsia opposta lungo la tangenziale finendo poi la corsa contro il guard-rail. E’ morto così Giovanni Del Rosso, 51 anni, di Campobasso. L’incidente ieri pomeriggio verso le 15,30. A PAG. 4

CAMPOBASSO - Rispetto al 2008 il numero degli incidenti stradali registrato dagli agenti della Polizia stradale durante il periodo estivo è calato. Non scende invece il numero degli automobilisti beccati alla guida ubriachi. A PAG. 4

ANNO II - N° 192 GIOVEDÌ 3 SETTEMBRE 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

L’Editoriale La Gazzetta e la formula delle tre ‘i’ C’è una linea sottilissima, a volte impercettibile, che divide l’irriverenza giornalistica dal giornalismo di regime, quello, per intenderci, che risponde ad un potere, ad un padrone, a un interesse, a un fine ben preciso e in funzione di esso opera e fa, senza avere conto di niente che non sia riconducibile al “Cicero pro domo sua”. Il giornalismo irriverente è quello che non si cura di nessuno al di fuori o al di sopra dei propri lettori, che s’avvale della formula delle tre “i”: indipendenza, irriverenza e impertinenza per dargli (al lettore) la notizia com’è, cosa contiene, chi riguarda e perché. Senza edulcorazioni, manomissioni, omissioni e/o aggiustamenti. Avendo cura, però, il giornalista, di stare rigorosamente nell’alveo deontologico e del codice penale. Un giornalismo così è possibile a patto che il suo editore siano i lettori e che possa avvalersi del concorso aperto, limpido e manifesto delle sponsorizzazioni che, come si può capire, equivalgono alla approvazione incondizionata della linea editoriale e del modo di fare il giornale. Questa testata quotidiana si picca di essere indipendente, irriverente e impertinente in virtù della sue trentamila copie in distribuzione e i suoi trentamila lettori (che sono il suo vero e indiscusso ed esigente editore) ma anche grazie alle sue sponsorizzazioni che lo segnano, lo connotano, lo indicano e lo sostengono. Grazie agli sponsor quindi, dai più piccoli ai più grandi, nel giorno in cui, come era stato annunciato, la Gazzetta del Molise arriva in tutti i paesi con il suo carico di vitalità, la sua evidente irriverenza al potere, la sua missione sociale volta ad aprire la notizia alla gente.

Romita, la proposta indecente di D’Ascanio www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO A FRANCESCO TOTARO

Un bel tapiro per Francesco Totaro che ieri ha snobbato la conferenza stampa del Partito democratico a sostegno dei precari della scuola. Doveva esserci anche lui, unico rappresentante del gruppo della Margherita in Regione, seduto accanto agli ex Diesse Petraroia, Leva e D’Alete. E invece ha disertato l’incontro e non si è fatto vedere. Non sarà mica in procinto di approdare - dopo Cavaliere e Di Falco - alla corte di Iorio? Meglio tardi che mai (!) penseranno i suoi ex amici di partito.

L’OSCAR DEL GIORNO A DOMENICO IZZI L’oscar di oggi va all’assessore provinciale alle Politiche sociali Domenico Izzi per aver promosso anche quest’anno la Giornata del volontariato, giunta alla sua decima edizione. L’impegno di Izzi nel sociale è noto già dai tempi in cui era assessore comunale. Va a lui infatti il merito di aver istituito la Consulta delle associazioni, avviando così un confronto con le istituzioni e permettendo ai gruppi di volontari di lavorare in maniera sinergica e costruttiva. Izzi ha inoltre il merito di aver sempre accolto le proposte inerenti le attività sociali, dimostrando grande capacità di ascolto. Questo ambito trofeo è anche un’esortazione ad impegnarsi sempre di più per le persone che hanno più bisogno di sostegno.

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


01a  

Sbanda sulla tangenziale Muore un 51enne Poltrada, calano gli incidenti estivi La Gazzetta e la formula delle tre ‘i’ L’Editoriale DISTRIBUZ...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you