Issuu on Google+

La Consap: la scuola di Polizia chiuderà

Scippa un’anziana Denunciato un 37enne

CAMPOBASSO – È la Consap a comunicarlo: la scuola di polizia chiuderà. Un autorevole esponente del ministero dell’Interno, infatti, avrebbe consegnato al Capo della Polizia il decreto di chiusura degli Istituti del capoluogo e di Milano. Il documento sarebbe attualmente alla firma. Per il sindacato, un atteggiamento grave. A PAG. 9

SANTA CROCE DI MAGLIANO Aveva provato a portare via la borsa ad un’anziana signora che camminava per strada, ma ha perso il bottino durante la fuga. L’autore dello scippo, un 37enne pugliese, è stato subito acciuffato dai carabinieri che lo hanno denunciato per furto con strappo. A PAG. 9

ANNO III - N° 174 VENERDÌ 30 LUGLIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Quotidiano del mattino - Registrato al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 - Direttore Responsabile: Angelo Santagostino - A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 - 86100 Campobasso -Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 -Tel. Isernia 0865.414168 E-mail Redazione Campobasso: redazione@lagazzettadelmolise.it - E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it - E-mail: Amministrazione - Pubblicità: commerciale@lagazzettadelmolise.it - www.lagazzettadelmolise.it - www.gazzettadelmolise.com Stampa: A.I. Communication Sessano Del Molise (IS) - Il lunedì non siamo in distribuzione - La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

EDITORIALE

Sputa nel piatto dove mangia

Il lupo perde il pelo, ma non il vizio Evidentemente, i recenti guai giudiziari che vedono il senatore Giuseppe Ciarrapico indagato per truffa milionaria ai danni dello Stato e gli aspetti correlati a quella vicenda che, dalle indagini della magistratura, fanno emergere la figura di un uomo avvezzo al “ricatto” e agli “attacchi” compiuti sui propri giornali per ottenere il proprio tornaconto, non sono serviti da lezione. Infatti, in un momento in cui qualcuno, con molta intelligenza, ha preso le distanze da colui che “millanta” di essere editore in Molise quando invece il suo giornale ha da tempo chiuso i battenti, rimasto solo e senza la considerazione di un tempo, il buon Peppino decide di sputare nel piatto in cui ha mangiato attaccando gli Atenei di Cassino e Campobasso. Gli stessi che qualche anno fa gli avevano concesso, a lui che non è neppure laureato, una cattedra presso la facoltà di Scienze della Comunicazione. Oggi, però, che nessuno se lo fila più, lui torna ai soliti metodi. Attaccare per poter essere interpellato e stabilire così un primo contatto. Senatore, comprendiamo che alla sua età cambiare abitudine è difficile, ma perseverare in certi atteggiamenti è diabolico e penalmente rilevante

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO A PINO RUTA Ride bene chi ride ultimo. L’avvocato Pino Ruta, legale di Fare Verde, aveva cantato vittoria troppo presto. All’indomani del pronunciamento del Tar, sembrava che avesse vinto la guerra (quella contro la Regione per la costruzione della nuova sede sull’ex Romagnoli), invece aveva vinto soltanto una battaglia. Martedì, infatti, il Consiglio di Stato ha capovolto il verdetto dei guidici di via San Giovanni, dando il via libera al concorso di idee ritenuto in precdenza “uno spreco di denaro pubblico”. Per cui, oltre alla sconfitta legale, l’avvocato Pino Ruta incassa anche il nostro tapiro.

L’OSCAR DEL GIORNO AD UMBERTO COLALILLO Sembravano mille e più le ragioni per impedire che sull’ex stadio Romagnoli si costruisse la nuova sede della Regione. E invece il Consiglio di Stato ha ribaltato il giudizio del Tar a cui l’associazione Fare Verde aveva fatto ricorso per bloccare la costruzione della nuova sede regionale che sarà progettata dall’architetto vincitore del concorso internazionale di idee. Per questo la vittoria dell’avvocato Umberto Colalillo, legale della Regione, è ancora più prestigiosa. A lui oggi il nostro oscar.

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


01