Page 1

Escursioni in bici

Nel paradiso per i ciclisti nell’Alta Val Venosta


Indice Tour facili ....................................................................................................................................................... 3 1. Giro della Val Venosta ..................................................................................................... 3 2. Tour del laghetto con impianto Kneipp di Prato allo Stelvio .......................................... 4 3. Prato allo Stelvio - Monte di Cengles - Monte di Lasa .................................................... 5 4. Pista ciclabile Via Claudia Augusta .................................................................................. 6 5. Tour Monte Tramontana da Prato allo Stelvio ............................................................... 7 6. Curon - Malga di Melago - Vallelunga ............................................................................. 8 7. Coldrano - Castello di “Annaberg” - Coste di “Annaberg” .............................................. 9 Tour di media difficoltà ............................................................................................................................ 10 1. Prato allo Stelvio - Cengles – “Dürrer Ast” .................................................................... 10 2. “Großboden” di Lasa ..................................................................................................... 11 3. Trail tour di Silandro ...................................................................................................... 12 4. Tour Malga Resia in Alta Val Venosta ........................................................................... 13 5. Malettes Tour (percorso breve) .................................................................................... 14 6. Tour dei bunker dell’Alta Val Venosta sopra Resia ....................................................... 15 7. Tour delle Coste di Lasa................................................................................................. 16 8. Vallelunga - “Maseben”................................................................................................. 17 9. Resia - Roia - Belpiano ................................................................................................... 18 10. Monte di Glorenza ..................................................................................................... 19 11. Prato allo Stelvio - Montechiaro - Bosco Calven ....................................................... 20 12. Tour Monte Sole da Tanas ......................................................................................... 21 13. Prato allo Stelvio - Montoni - Stelvio ......................................................................... 22 Tour difficili ................................................................................................................................................. 23 1. Trail tour di Silandro ...................................................................................................... 23 2. Tures - Alp Terza ............................................................................................................ 24 3. Lasa - Allitz - Monte Sole - Silandro ............................................................................... 25 4. Grand tour di Malettes .................................................................................................. 26 5. Tarces - “Leger” - Mazia ................................................................................................ 27 6. Prato allo Stelvio - Rifugio Forcola ................................................................................ 28 7. Montagna e valle – Malga Resia – “Plamort” ............................................................... 29 8. Trail lungo la ferrovia della Val Venosta ....................................................................... 31 9. Tures - Val Mora - Passo Gallo ...................................................................................... 32 10. Tour dei Laghi del Prete sopra Burgusio .................................................................... 33 11. Prato allo Stelvio - Solda - “Stierberg” ....................................................................... 34 Tour da non perdere ................................................................................................................................. 35 1. 2. 3. 4. 5.

Tubre - Val d’Avinga - Passo Costainas.......................................................................... 35 Tour del Passo dello Stelvio........................................................................................... 36 Tour Gola Uina e malghe della Svizzera ........................................................................ 37 Passo Madriccio, il più alto transito alpino ................................................................... 38 Tour del Passo Gelato .................................................................................................... 39

2


Tour facili 1. Giro della Val Venosta Il tour parte da Prato allo Stelvio presso l’incrocio della pista ciclabile all’ingresso del paese e conduce lungo la pista ciclabile della Val Venosta, Via Claudia Augusta, verso Glorenza, la cittadina più piccola d’Europa. Nella piazza del paese di Glorenza si curva a destra e si lascia la città in direzione di Sluderno. A sinistra, prima del sottopassaggio della ferrovia, seguiamo di nuovo il collegamento con la pista ciclabile in direzione del biotopo “Prader Sand”. Davanti alla stazione svoltiamo a destra sul ponte presso il laghetto di pesca di Prato allo Stelvio, una zona ricreativa in Alta Val Venosta. Lungo il corso dell’unico fiume della “Prader Sand” si ritorna a Prato allo Stelvio.

DATI DEL TOUR Chilometri 17 Dislivello 70 m Durata 2 h Condizione * Salita * Discesa * GPS-Track: 212

3


2. Tour del laghetto con impianto Kneipp di Prato allo Stelvio Il tour ha inizio da Prato allo Stelvio e, attraverso Agumes e Montechiaro, conduce nella pittoresca cittadina di Glorenza. Da Glorenza, esso prosegue lungo l’Adige fino al bivio per Sluderno. A Sluderno merita una visita il Museo della Val Venosta o Castel Coira con l’armeria meglio conservata d’Europa. Da Sluderno, la pista ciclabile ci riconduce sulla “Prader Sand” (il delta del fiume Solda) verso Prato allo Stelvio. 10 minuti da Prato allo Stelvio, in direzione est, si trovano i “Niggwiesen” circondati dai campi, dove è stato costruito un piccolo impianto Kneipp. Una chicca per la felicità di grandi e piccini.

DATI DEL TOUR Chilometri 21 Dislivello 164 m Durata 2 h Condizione * Salita * Discesa * GPS-Track: 209

4


3. Prato allo Stelvio - Monte di Cengles - Monte di Lasa Il tour panoramico sul Monte Tramontana parte da Prato allo Stelvio, al bivio per la pista ciclabile, e conduce senza grandi salite lungo le coltivazioni di albicocchi fino alla chiesetta di Sant’Ottilia di Cengles. Leggermente piÚ in basso raggiungiamo il paesino di Cengles. A est dell’entrata del paese, davanti alla chiesa, svoltiamo a destra e raggiungiamo, su una strada forestale e a seguire su un sentiero dai passaggi scorrevoli, il fondovalle prima di Lasa. Riprendendo la pista ciclabile si ritorna a Prato allo Stelvio.

DATI DEL TOUR Chilometri 17 Dislivello 320 m Durata 1 h 15 Condizione * Salita * Discesa * GPS-Track: 215

5


4. Pista ciclabile Via Claudia Augusta Questa pista ciclabile è insuperabile, fantastica e ricca di fascino. Ciò si sente sempre dire dai biker di tutte le età. Anche i partecipanti della Transalp 2002 hanno potuto apprezzare questa pista ciclabile. Da Resia si pedala, ad eccezione di poche, brevi salite, sempre solo in discesa o in piano. Questo tour si contraddistingue per la varietà paesaggistica, che spazia da boschi ombrosi, prati luminosi, paesini e cittadine (Glorenza), lungo i meleti fino alla città termale di Merano. Chi percorre la pista ciclabile da Merano a Resia troverà sicuramente più tempo per ammirare le bellezze della Val Venosta. Per gli altri, questo tour passa quasi troppo velocemente.

DATI DEL TOUR Chilometri 95 Dislivello 1.300 m Durata 6 h Condizione * Salita * Discesa *

6


5. Tour Monte Tramontana da Prato allo Stelvio Il tour parte all’incrocio della pista ciclabile della strada del Passo dello Stelvio a Prato e conduce sulla piazza del paese ai “Nittwiesen” e da lì fino al “Platzgernunhof” a 1.200 m. Su trail e strade forestali si arriva fino a 1.307 m. Per la discesa si segue un bel sentiero verso la chiesa di San Giovanni per poi ritornare al centro del paese di Prato allo Stelvio.

DATI DEL TOUR Chilometri 8 Dislivello 410 m Durata 1 h Condizione * Salita * Discesa * GPS-Track: 210

7


6. Curon - Malga di Melago - Vallelunga Da Curon parte la strada provinciale che costeggia un piccolo laghetto fino a Melago. Fino a qui il tour è adatto anche per i ciclisti che desiderano effettuare un leggero dislivello. Da Melago inizia un’ampia strada fino alla Malga di Melago a 1.915 m. Su una bella strada forestale, a sinistra del torrente, il tour riconduce verso Caprone. Qui si pedala di nuovo su una strada provinciale asfaltata fino a Curon.

DATI DEL TOUR Chilometri 22 Dislivello 520 m Durata 3 h Condizione *** Salita ** Discesa ** GPS-Track: 203

8


7. Coldrano - Castello di “Annaberg” - Coste di “Annaberg” Il percorso parte dall’incrocio con la pista ciclabile della Val Venosta nella piazza di Coldrano in direzione nord, attraversando l’Adige. Dopo il sottopassaggio a sinistra, seguendo il cartello “Schließstand”, si attraversa il Rio “Valler” e la zona di Vezzano. Sopra Vezzano, la strada asfaltata procede tortuosamente e ripidamente per un tratto fino al “Fallerhof”, sopra Coldrano. Da qui inizia un largo sentiero forestale che ci porterà fino ai tesori del Castello di Coldrano. Raggiungiamo il Castello di “Annaberg” da un sentiero privato, percorrendo gli ultimi 200 m in ripida salita. Superato il castello, all’incrocio prendiamo a destra e attraversiamo il rio “Tiss”. Incontriamo, quindi, una salita di ca. 500 m, finché non si arriva ad un bivio, da cui un sentiero ripido conduce alle Coste di “Annaberg”. Un sentiero di media difficoltà tecnica riporta al ponte sospeso e fino al Castello di Coldrano. Attraversando il paese si ritorna all’inizio del percorso, in prossimità della pista ciclabile. Varianti Chi non ama i trail, può ritornare percorrendo l’itinerario dell’andata al contrario. Una versione ridotta dell’itinerario, passando per un trail, conduce direttamente dai tesori del Castello di “Annaberg” giù al ponte sospeso.

DATI DEL TOUR Chilometri 11 Dislivello 570 m Durata 1 h 30 Condizione ** Salita * Discesa **

9


Tour di media difficoltà 1. Prato allo Stelvio - Cengles – “Dürrer Ast” Il tour parte da Prato allo Stelvio e prosegue sulla pista ciclabile della Val Venosta verso Cengles. Dal centro del paese, il tour arriva fino al Castello di Cengles, da dove prosegue su una bella strada forestale verso Prato allo Stelvio, in direzione del “Valnairer Hof”. Il percorso si snoda lungo il sentiero contrassegnato nr. 6, passa davanti la trattoria “Dürrer Ast” per poi tornare a Prato allo Stelvio.

DATI DEL TOUR Chilometri 17 Dislivello 610 m Durata 2 h 30 Condizione ** Salita * Discesa *

10


2. “Großboden” di Lasa

Il tour inizia a Silandro, presso la rotatoria all’ingresso del paese, portandoci prima in direzione sud e poi svoltando dopo ca. 800 m a destra sulla pista ciclabile Via Claudia Augusta verso Covelano. La pista ciclabile di Lasa è sicuramente una delle parti più belle del percorso. Dopo alcune brevi salite arriviamo a Lasa. Attraversiamo il paese, alla fine del paese lasciamo la pista ciclabile, attraversiamo la zona artigianale e ci manteniamo in direzione di Monte Sole. Si passa sotto la strada provinciale e si curva a sinistra davanti alla discoteca “Spinni” arrivando fino alla strada forestale, che porta in leggera salita a Oris. Si passa la barriera forestale, al bivio successivo si svolta a destra e serpeggiamo lungo la foresta di pini silvestro fino al “Großboden”, uno dei più bei punti panoramici sul Monte Sole. La vista spazia sulla Val Venosta e sul ghiacciaio del Parco Nazionale dello Stelvio, a partire dall’Orecchia di Lepre fino alla cava “Jennwand” e al ghiacciao della Val di Lasa. Dopo una discesa, il tour conduce prima su un trail con curve e poi su un sentiero stretto fino ad Allitz. Si attraversa il paese, lasciamo l’accesso a Corces e seguiamo la foresta dopo Corces. A Valle di Corces si attraversa la strada principale e ci troviamo di nuovo nel centro di Silandro.

DATI DEL TOUR Chilometri 22 Dislivello 610 m Durata 2 h 30 Condizione** Salita* Discesa** GPS-Track: 128

11


3. Trail tour di Silandro Il tour inizia a Covelano, all’incrocio della pista ciclabile. Come riscaldamento seguiamo la pista ciclabile in direzione di Lasa. All’entrata di Lasa svoltiamo a sinistra in Valle di Lasa, lasciamo il sentiero e seguiamo il cartello in direzione di “Tarnell”. Al primo incrocio si prosegue dritto sulla strada forestale. Andiamo sempre dritti per passare poco dopo lo “Spiesshof” in discesa, andando fino all’incrocio per “Wiebenhof”. Andiamo in salita fino a poco prima del “Wiebenhof” e continuiamo sulla strada forestale con serpentine strette fino a 1.189 m. Percorriamo la strada forestale in discesa fino all’incrocio con via Haslhof, che seguiamo fino al punto di partenza a Covelano.

DATI DEL TOUR Chilometri 17 Dislivello 621 m Durata 2 h Condizione * Salita ** Discesa *

12


4. Tour Malga Resia in Alta Val Venosta Anche in caso di maltempo, la vista è semplicemente fantastica. Sotto di noi non c’è il Lago di Garda, ma il Lago di Resia, paradiso del kitesurf, al confine tra Austria e Italia. Da Resia il sentiero asfaltato passa nei pressi della stazione a valle di Belpiano su una strada asfaltata fino a Valle Roia. Al bivio per Malga Resia si raggiunge, su una strada militare in perfette condizioni, Malga Resia a 2.010 m. Qui si dovrebbe godere del panorama sul Lago di Resia sia in presenza di sole che di nebbia ed è proprio qui che le condizioni del tempo si riflettono sul lago. Più avanti il percorso conduce in direzione del confine A/I e di nuovo a Resia. Questo tour è spesso combinato anche con il giro del Lago di Resia.

DATI DEL TOUR Chilometri 18 Dislivello 640 m Durata 2 h Condizione ** Salita ** Discesa ** GPS-Track: 220

13


5. Malettes Tour (percorso breve) Punto di partenza del tour è il paese di Malles, che è raggiungibile da numerose diramazioni della pista ciclabile della Val Venosta. Sopra il paese si snoda comodamente la strada forestale lungo il Monte Sole. A seconda delle condizioni è possibile scegliere fino a tre percorsi supplementari, di cui il più lungo conduce fino alla Val Mazia e oltre il Monte Sole di Sluderno verso Malles.

DATI DEL TOUR Chilometri 17 Dislivello 650 m Durata 2 h Condizione *** Salita ** Discesa * GPS-Track: 206

14


6. Tour dei bunker dell’Alta Val Venosta sopra Resia

Da “Arlund” sale una ripida strada asfaltata ai masi di “Klopair”. Successivamente un’antica strada militare conduce fino a Pian dei Morti. A poche centinaia di metri, sulla strada in salita, è esposto un cartello con indicato il pericolo di caduta massi. A 2.071 m si raggiungono i primi bunker. Direttamente da qui, un sentiero di ghiaia conduce su un’altura, dove un trail contrassegnato rosso/bianco porta alla Malga del Cavallo. Da qui si segue una strada forestale fino a valle. Chi desidera effettuare una visita a Nodrio, sul versante austriaco, ad una curva segue un trail. Dopo 100 m si raggiunge la statale austriaca e si può scendere fino a Nodrio. Sulla pista ciclabile Via Claudia Augusta si arriva a Resia e al punto di partenza Arlund.

DATI DEL TOUR Chilometri 21 Dislivello 653 m Durata 1 h 56 Condizione *** Salita *** Discesa *** GPS-Track: 219

15


7. Tour delle Coste di Lasa Si parte da Lasa presso il Bar Rosi e seguiamo la pista ciclabile nell’Alta Val Venosta fino a Oris. All’altezza del ponte sull’Adige lasciamo la pista ciclabile, procediamo sulla strada provinciale Oris - Cengles ed entriamo nel paese di Oris. Proseguiamo sulla statale nel centro di Oris e poi in direzione Monte Sole. Sopra a questa località un percorso panoramico porta da Oris a Lasa. Dopo circa 1,5 km svoltiamo a sinistra in un’ampia strada forestale che porta fino alle Coste di Lasa. Il panorama sulla Val Venosta è incomparabile. Percorrendo un sentiero raggiungiamo via Tanaser e proseguiamo fino ad Allitz. Da qui si può proseguire per Lasa oppure aggiungere il tratto Allitz/Corces fino a raggiungere la strada ciclabile nei pressi di Covelano. Sulla strada del ritorno si percorre la Via Claudia Augusta, certamente il più bel tratto del percorso, fino a Lasa.

DATI DEL TOUR Chilometri 25 Dislivello 683 m Durata 2 h 30 Condizione ** Salita * Discesa ** GPS-Track: 110

16


8. Vallelunga - “Masebenâ€? Questo tour nella suggestiva Vallelunga è molto particolare. Il percorso inizia prima sulla strada asfaltata fino a Caprone. Qui la strada si dirama e segue una strada forestale che conduce fino alla Malga di Melago. Sulla via del ritorno si pedala sulla strada forestale principale, passiamo le malghe di Caprone e si ritorna a Caprone.

DATI DEL TOUR Chilometri 22 Dislivello 700 m Durata 4 h Condizione ** Salita ** Discesa * GPS-Track: 204

17


9. Resia - Roia - Belpiano Un giro impegnativo del Lago di Resia. La stazione a monte di Belpiano e Malga San Valentino meritano sicuramente una visita. Il tour è ancora più impegnativo se nel percorso è compresa anche Malga Resia.

DATI DEL TOUR Chilometri 29 Dislivello 800 m Durata 2 h 30 Condizione ** Salita ** Discesa ** GPS-Track: 221

18


10.

Monte di Glorenza

Il tour parte da Prato allo Stelvio e conduce sugli splendidi trail di Augumes verso Montechiaro e Glorenza. Prima di Glorenza si gira in direzione della chiesetta di San Martino verso Malga di Glorenza. Una bella strada forestale ci porta fino al di sotto della Malga di Glorenza a ca. 1.450 m, di nuovo in direzione del bosco di lerici Calven all’ingresso della Val Monastero. Da là il tour conduce lungo la strada principale fino a Glorenza e la pista ciclabile fino a Sluderno per ritornare al punto di partenza verso Prato allo Stelvio.

DATI DEL TOUR Chilometri 30 Dislivello 825 m Durata 3 h 15 Condizione ** Salita ** Discesa **

19


11.

Prato allo Stelvio - Montechiaro - Bosco Calven

Il tour parte da Prato allo Stelvio e conduce sui masi di Prato e Montechiaro fino a 1.500 m di altezza, da cui è possibile ammirare una splendida vista su Glorenza e l’Alta Val Venosta. Al ritorno, tra un mix di trail e strada forestale, si arriva al bosco Calven fino a Glorenza. Sulla pista ciclabile della Val Venosta si raggiunge il punto di partenza Prato allo Stelvio.

DATI DEL TOUR Chilometri 34 Dislivello 951 m Durata 2 h 30 Condizione ** Salita *** Discesa *** GPS-Track: 213

20


12.

Tour Monte Sole da Tanas

Da Lasa o Silandro la strada asfaltata, all’inizio ripida, porta fino ad Allitz. Da Allitz il percorso, leggermente in salita, conduce a Tanas. Dopo una sosta al “Gasthof Paflur”, il tour prosegue verso Sluderno, dove i ciclisti amanti della cultura non possono mancare di effettuare una deviazione fino a Castel Coira. La pista ciclabile segnalata porta a Glorenza, Prato allo Stelvio, Cengles e poi di nuovo a Lasa o Silandro. La strada per Tanas è tutta asfaltata e, quindi, adatta anche alle biciclette da corsa. In questo caso, però, durante il ritorno, chi usa la bici da corsa dovrà spesso ripiegare sulla strada principale che attraversa la Val Venosta.

DATI DEL TOUR Chilometri 39 Dislivello 960 m Durata 2 h 36 Condizione ** Salita * Discesa * GPS-Track: 228

21


13.

Prato allo Stelvio - Montoni - Stelvio

Il tour inizia da Prato allo Stelvio e porta sulla pista ciclabile fino a Montechiaro. Passate alcune rovine, una strada asfaltata conduce sulla sinistra ai masi sopra Montechiaro. Subito dopo ci si immerge in un fitto bosco che molto raramente regala una vista sull’Alta Val Venosta. All’Alpe del Toro il bosco si apre e si ha davanti a noi il maestoso spettacolo dell’Ortler. Su percorsi in parte stretti si raggiunge lo Stelvio e poi sulla strada del Passo dello Stelvio di nuovo Prato.

DATI DEL TOUR Chilometri 27 Dislivello 980 m Durata 3 h 30 Condizione *** Salita * Discesa ** GPS-Track: 214

22


Tour difficili 1. Trail tour di Silandro Questo tour parte direttamente da “Haslhof” a 1.580 m. sul Monte Tramontana di Silandro. La popolare trattoria si raggiunge attraverso numerose strade forestali, la più veloce delle quali la salita sulla strada asfaltata proveniente da Covelano. Ma torniamo al tour. Partendo direttamente dal retro della trattoria, inizialmente una strada forestale conduce ad alcuni tornanti in discesa. Al 5° tornante segue una sorta di half pipe, veloce, impegnativo e in discesa. Un breve tratto del trail conduce lungo un sentiero d’acqua. Adesso raggiungiamo di nuovo la strada asfaltata e proseguiamo in salita per 5 minuti fino a che, dopo la prima curva a destra, arriviamo su una strada forestale. Qui un ulteriore trail conduce in discesa fino ad “Holzbrugg”.

DATI DEL TOUR Chilometri 22 Dislivello 1.001 m Durata 1 h 30 Condizione * Salita ** Discesa *** GPS-Track: 119

23


2. Tures - Alp Terza Si parte dal Bike Hotel Lamm e proseguiamo sulla strada principale fino alla fine del paese di Monastero, giriamo a destra in salita e seguiamo la strada forestale in direzione di “Ruinatscha Hof�. Proseguendo sulla strada, ci destreggiamo lungo il pendio soleggiato fino all’Alp Terza. Poco prima della malga ci aspetta una breve sosta. Dopo una pausa alla malga proseguiamo in discesa lungo le numerose curve della strada forestale fino a Santa Maria. Al ritorno si procede sulla pista ciclabile e sulla strada di valico fino a Tures.

DATI DEL TOUR Chilometri 22 Dislivello 1.040 m Durata 2 h 30 Condizione ** Salita ** Discesa ** GPS-Track: 233

24


3. Lasa - Allitz - Monte Sole - Silandro Il tour parte dal campo sportivo di Lasa e conduce su una strada forestale e su un tratto impegnativo, passando per i cosiddetti “Laser Leiten” sulla strada di Tanas. Lungo la strada di Tanas il tour ci porta fino al “Kirchhof”. Effettuiamo una breve discesa in direzione di Allitz e seguiamo una strada sterrata fino al “Madatschhof” (sentiero nr. 15A) fino ai masi sopra Corces/Silandro. Sulla strada asfaltata ritorniamo a Silandro e sulla pista ciclabile a Lasa.

DATI DEL TOUR Chilometri 27 Dislivello 1.062 m Durata 3 h 30 Condizione *** Salita *** Discesa ** GPS-Track: 101

25


4. Grand tour di Malettes Il tour parte dal parcheggio del campo sportivo di Malles, attraversa il paese di Malles fino alla Chiesa della Trinità. Girando a destra, si segue la strada forestale leggermente in salita fino ai piani di Malettes (1.600 m). Una strada militare leggermente in discesa passa davanti a “Mitterhütt” e “Lechtl” fino a “Keuzung” (1.400) prima dell’agriturismo “Montecin Hof”. Al bivio si prosegue su una strada asfaltata fino al maso “Gemassenhof” (1.600 m). Proprio nei pressi del maso inizia la strada forestale che conduce fino al “Tartscher Lagers”. Dopo una svolta di 180 gradi a sinistra, si gira subito a destra, si passa la barriera forestale (1.850 m) e si prosegue lungo la Val Mazia fino al bivio. Qui si continua in discesa verso Mazia. La rapida discesa fino a Tarces è presto superata. Sulla piazza di Tarces si svolta in direzione di Malles, si passa sotto la ferrovia e si raggiunge il campo sportivo di Malles, il nostro punto di partenza.

DATI DEL TOUR Chilometri 25 Dislivello 1.100 m Durata 2 h Condizione *** Salita ** Discesa * GPS-Track: 207

26


5. Tarces - “Leger” - Mazia Si parte dal parcheggio della stazione di Sluderno e si gira in direzione di Glorenza. Lasciamo la storica cittadina alla volta di Malles. Prima del campo sportivo giriamo a destra verso la collina di Tarces e ci manteniamo sulla parte orientale dell’uscita del paese in direzione Val Mazia. Dopo che il primo dislivello su asfalto viene rapidamente superato, si curva a sinistra verso Montecin e proseguiamo in direzione del “Gemassenhof”. Dal “Gemassenhof” la strada forestale ci porta fino a Tarces “Leger”, a cui non ci avviciniamo. Dopo una svolta a sinistra di 180 gradi, giriamo a destra, superiamo la barriera forestale e proseguiamo su un’ ampia strada sterrata verso Mazia. Dal paese procediamo all’agriturismo “Mühlhof” e seguiamo la corrente del Rio Caldura fino al maso “Schlosshof”. Si procede leggermente in salita fino a raggiungere la strada Tanaser. Sul 23° sentiero raggiungiamo Castel Coira, il simbolo dell’Alta Val Venosta.

DATI DEL TOUR Chilometri 28 Dislivello 1.150 m Durata 2 h 30 Condizione *** Salita ** Discesa * GPS-Track: 229

27


6. Prato allo Stelvio - Rifugio Forcola ... l’Ortler, la montagna più alta dell’Alto Adige! Da Prato allo Stelvio fino a Gomagoi si segue la strada di Passo Stelvio, poi si svolta a destra in direzione Stelvio. Prima del paese si prosegue sulla strada verso il campo sportivo. Qui si oltrepassa gli ultimi masi a ca. 1.700 m fino alla Malga di Prato a 2.050 m, dalla quale il Rifugio Forcola dista pochi minuti. Il tour è facile se combinato con il Tour Montoni. A Stelvio non andiamo alla volta di Ponte Stelvio, ma qui si percorre ancora il duro giro della Forcola. La discesa dal Rifugio Forcola è spesso utilizzata dai produttori di freni come Magura per testarne l’idoneità nella pratica.

DATI DEL TOUR Chilometri 38 Dislivello 1.270 m Durata 3 h 30 Condizione *** Salita ** Discesa *** GPS-Track: 202

28


7. Tour alle malghe di Plano Il tour da Malles alla malga è molto impegnativo con pendenze che arrivano anche al 20%. Chi, arrivato alla malga, ha ancora forza nelle gambe, può continuare fino alla punta Kofelboden (2.622m). Viene premiato con una vista spettacolare sul Gruppo dell’Ortles, Gruppo Sesvenna e sulle Alpi Ötztal. Dalla malga torniamo a Planol e da lì pedaliamo verso San Valentino. Dopo un giro intorno al lago si torna sulla ciclabile al luogo di soggiorno. Percorso: Malles, Sackhof, Planol, malga di Planol, discesa lungo i sentieri Nr 10 e Nr.6 a Planol, il Nr.8 per Alsack, Lago di San Valentino, e lungo la ciclabile di ritorno a Malles. DATI DEL TOUR Chilometri 32 Dislivello 1.390 m Durata 5 h Condizione *** Salita *** Discesa *** GPS-Track: 060

29


8. Montagna e valle – Malga Resia – “Plamort” Questo tour inizia direttamente da Resia, all’incrocio della pista ciclabile presso la latteria, e ci porta prima in direzione occidentale, costeggiando il lago fino alla stazione a valle della funivia di Belpiano. Salendo leggermente sulla strada asfaltata, seguiamo sempre i cartelli verso Roia. Dopo una breve discesa all’inizio della Val Roia, svoltiamo verso Malga Resia. La strada militare ghiaiosa sale lievemente. Attraversando i campi in fiore e lo splendido bosco di conifere, possiamo ammirare di fronte a noi il meraviglioso Lago di Resia e le Alpi Venoste. Dopo 550 m di dislivello, raggiungiamo Malga Resia a 2.020 m. Qui ci rifocilliamo prima di procedere fino al confine. Passando accanto a vecchie caserme, oltrepassiamo il confine e seguiamo sempre le indicazioni "Grünsee". Piacevoli sentieri sono interrotti solo da un unico breve passaggio difficoltoso. Superiamo il lago di montagna e proseguiamo su facili sentieri in discesa fino alla strada che, appena sotto la stazione a monte di “Kastelalpe” sbocca sulla strada statale. Superiamo la stazione a monte e seguiamo per un pezzo la Via Claudia Augusta. Ai piedi della montagna giriamo a sinistra e proseguiamo ora in salita sulla strada ghiaiosa che si snoda a zig zag sotto la funivia fino a “Kastelalpe”. Qui svoltiamo a destra e proseguiamo in direzione sud verso “Plamort”. L’ultimo chilometro prima del confine è su un piacevole sentiero, da cui si scorgono ancora sbarramenti anticarro e che ci porta fino a “Plamort”. Qua e là si vedono ancora bunker, trincee e altre testimonianze della guerra mondiale. Arrivati a “Plamort”, la vista panoramica si apre sul Gruppo dell’Ortler, sotto di noi c’è il Lago di Resia verde smeraldo e il Lago di San Valentino. Sembra quasi di essere sul lago di Garda, almeno nei caldi giorni estivi. La discesa sulla strada militare verso Resia termina con un sentiero che ci porta direttamente al “Gasthof Eden”. Dopo una breve sosta, ci aspetta il sottopassaggio e il ritorno al punto di partenza. DATI DEL TOUR Chilometri 32 Dislivello 1.270 m Durata 4 h 30 Condizione *** Salita *** Discesa *** GPS-Track: 218

30


9. Trail lungo la ferrovia della Val Venosta Il tour inizia direttamente alla stazione di Malles e prosegue lungo il lato ombroso del Monte Tramontana giù per la valle fino a Laces. Il tour conduce quasi esclusivamente su trail e il dislivello oscilla di solito tra i 900 e i 1.200 m. Interessante nel tour è quando presso Prato alla Stelvio e Lasa lasciamo per un breve tratto il margine del bosco e proseguiamo verso il fondovalle. A Covelano si raggiungono 1.200 m, il punto più alto del tour. Coloro che credono che il tour sia un gioco da ragazzi, su una distanza di 44 km devono far fronte a 1.300 m di dislivello. Ricordiamo agli amanti del trail che il percorso è frequentato da numerosi escursionisti. Per questo motivo ci affidiamo alla buona educazione di tutti i biker!

DATI DEL TOUR Chilometri 44 Dislivello 1.300 m Durata 4 h Condizione ** Salita ** Discesa ***

31


10.

Tures - Val Mora - Passo Gallo

Iniziamo questo tour da Santa Maria, a ridosso del confine di stato, in Val Monastero. Dopo una ripida salita si raggiunge l’altopiano Val Mora. Si attraversa il confine e si curva a destra in Val Gallo. Prima del Lago di Livigno, uno stretto sentiero a zig zag conduce sul Passo Fallo e proseguiamo su uno splendido trail fino alla Malga Buffalora. Adesso si apre davanti a noi la salita a Passo del Forno. Svoltiamo a sinistra e affrontiamo la salita per la Malga “Da Munt”. Dalla malga, l’Alta Via di Val Monastero conduce verso Lugo e più in basso lungo il sentiero alpino di Monastero.

DATI DEL TOUR Chilometri 55 Dislivello 1.400 m Durata 5 h Condizione *** Salita *** Discesa **** GPS-Track: 238

32


11.

Tour dei Laghi del Prete sopra Burgusio

A Burgusio si percorre la pista ciclabile della Val Venosta fino al Lago della Muta. All’inizio del lago si va verso sinistra nella “Zenzertal” e sul sentiero forestale nr. 4 si passano i Laghi del Prete fino al Rifugio “Plantapatsch”. Si scende lungo l’impegnativa pista da slittino fino alla stazione a valle della stazione sciistica “Watles”. Dal piccolo paese di “Prämajur”, il tour prosegue sulla “Schlinigerstrasse” all’Abbazia di Monte Maria oltrepassando Burgusio e ritornando sulla pista ciclabile.

DATI DEL TOUR Chilometri 25 Dislivello 1.474 m Durata 4 h Condizione **** Salita **** Discesa *** GPS-Track: 208

33


12.

Prato allo Stelvio - Solda - “Stierberg”

Il tour inizia da Prato allo Stelvio e conduce alla chiesetta di San Giovanni e alla trattoria “Dürren Ast”, passato il “Valnair Hof” in direzione del Ponte Stelvio. Al Ponte Stelvio si prosegue sulla strada forestale “Trus” (strada nr. 13) verso Solda. L’ultimo chilometro ai 1.950 m di altitudine, dove è situata Solda, conduce sulla strada principale. A Solda ci prendiamo una breve pausa al Bistro “Roland” e ci gustiamo un biker menu. Poco prima del Bistro “Roland” scendiamo verso l’Hotel “Marlett” e, oltrepassato l’hotel, proseguiamo verso la strada forestale estremamente ripida (nr. 19 e 18) lungo la Malga dei Vitelli. Dalla Malga dei Vitelli, un sentiero pianeggiante sempre ai margini del bosco conduce fino alla Malga “Stierberg”. Da qui un bellissimo trail ci porta alla Malga “Valnair”. Dalla Malga “Valnair” scendiamo ad alta velocità lungo una fantastica strada forestale. Attenzione: non mancate la deviazione in direzione di Cengles. Dopo una leggera salita si raggiunge Cengles e la pista ciclabile della Val Venosta per ritornare di nuovo a Prato allo Stelvio quale punto di partenza.

DATI DEL TOUR Chilometri 46 Dislivello 2.050 m Durata 4 h 30 Condizione **** Salita **** Discesa **** GPS-Track: 216

34


Tour da non perdere 1. Tubre - Val d’Avinga - Passo Costainas Partiamo direttamente dal Bike Hotel Lamm a Tubre, attraversiamo il paese e proseguiamo sulla strada forestale in Val d’Avinga. Passiamo numerosi masi fino al Rifugio “Praviert” a 2.120 m. Ora un trail con diverse pendenze conduce allo “S-carljoch” a 2.296 m. Qui passiamo il confine Italia-Svizzera e proseguiamo in discesa su un bel trail verso “S-carl Tal”. Dopo 300 m di discesa, a fondovalle si gira a sinistra e si segue la strada forestale alla Malga “Astras” fino a Passo Costainas. Nel percorso di ritorno, il tour conduce oltre la Val Monastero fino a Monastero e oltre il confine verso Tubre. Durante il tour è obbligatorio portarsi con sé la carta d’identità o il passaporto.

DATI DEL TOUR Chilometri 38 Dislivello 1.490 m Durata 6 h Condizione **** Salita *** Discesa *** GPS-Track: 130

35


2. Tour del Passo dello Stelvio Il tour classico del Passo dello Stelvio non necessita di presentazioni. Ogni biker dovrebbe almeno una volta nella vita aver affrontato Passo Stelvio, il cui percorso rimane impresso a lungo nella memoria. Raccomandata è una sosta presso la Malga “Tibet” con il suo servizio cordiale. Attraverso la pendenza relativamente leggera, la salita lunga 25 km non è così difficile, ma richiede impegno a causa dell’altitudine. Sul passo si svolta in direzione del Passo dell’Umbrail, si attraversa il confine e si prosegue sul versante svizzero fino a Santa Maria. Prima si va in direzione della valle fino al confine italiano e poi si ritorna a Prato allo Stelvio sulla pista ciclabile oppure lungo la strada provinciale.

DATI DEL TOUR Chilometri 60 Dislivello 2.000 m Durata 3 h 15 Condizione ***** Salita ** Discesa ** GPS-Track: 224

36


3. Tour Gola Uina e malghe della Svizzera A Burgusio inizia l’avventurosa Gola Uina. Passando l’Abbazia Monte Maria, la strada asfaltata conduce fino a Slingia. Lungo il tracciato per il fondo passiamo due malghe. Ora si deve spingere per circa 200 m di dislivello. Dopo aver superato la fine della valle si prosegue su una mulattiera fino al Rifugio Sesvenna a 2.256 m. Da qui si procede in piano fino al Passo Slingia. Dopo avere oltrepassato il confine I/CH si scende nelle Gola della Val Uina. Non sopravvalutate le vostre forze, qui gli errori non perdonano. Dopo avere passato la gola si apre la Val Uina fino ad Engadina. Costeggiando l’Inn, si prosegue su una pista ciclabile fino a “Scuol”. Qui un salto al bike park è d’obbligo per gli amanti del downhill. Da “Scuol” una strada a curve porta fino a 1.600 m. Fino a “Scarl” sono presenti pochi chilometri e 200 m di dislivello. Da “Scarl” si prosegue attraversando diversi alpeggi svizzeri fino alla Malga “Astras”. Proseguendo su trail, si raggiungono ancora una volta i 2.200 m di altezza prima di proseguire verso Lugo in Val Monastero. Si torna in Italia e, passando da Laudes e Clusio, si raggiunge il punto di partenza. N.B.: non dimenticate la carta d’identità.

DATI DEL TOUR Chilometri 80 Dislivello 2.500 m Durata 7 h Condizione ***** Salita **** Discesa ***** GPS-Track: 230

37


4. Passo Madriccio, il più alto transito alpino Il circuito ha origine a Prato allo Stelvio, sul classico percorso del Passo dello Stelvio. A Gomagoi si svolta in direzione Solda. Molti ciclisti sfruttano da questo punto la funivia che conduce al Rifugio Città di Milano. Qui si costeggia la pista da sci fino al Rifugio Madriccio. Sugli ultimi metri di dislivello prima di raggiungere il Passo Madriccio si trova spesso neve, anche in estate: è quindi necessario avere un passo sicuro ed essere in buona forma fisica. Una volta raggiunto il passo, ci si lascia alle spalle l´Ortler e il Gran Zebrù per imboccare la bella Val Martello e scendere fino al Rifugio Nino Corsi. Dal parcheggio alla fine della valle parte una strada asfaltata che ci riporta in discesa fino a Coldrano.

DATI DEL TOUR Chilometri 73 Dislivello 2.500 m Durata 7 h Condizione ***** Salita ***** Discesa ***** GPS-Track: 205

CONSIGLIO: si prega di verificare le condizioni meteo e di attenersi ai regolamenti alpini. La rapida salita da Solda fino al Rifugio Città di Milano può essere superata con la funivia, che trasporta i biker gratuitamente. Maggiori informazioni su www.seilbahnensulden.it.

38


5. Tour del Passo Gelato Il Passo Gelato si propone come una vera e propria sfida. Per alcuni la sfida consiste nel riuscire ad arrivare al passo senza mai scendere dalla mountain bike, per altri arrivarci è già una meta. Questo tour viene spesso organizzato in 2 giorni, in modo da avere tempo di godersi le bellezze della montagna del Parco Naturale del Gruppo di Tessa. Il percorso inizia a Stava, presso Naturno, e conduce seguendo la strada asfaltata in Val Senales. Si svolta poi a destra, sulla strada che porta in Val di Fosse, fino ai Masi di “Vorderkaser”. Da qui inizia una strada forestale, che porta fino al Maso Gelato, passando per Casera di Mezzo. Dopo una breve sosta o una notte di riposo, si prende la strada sterrata che conduce fino alla fine della valle. La salita rocciosa prosegue da qui con leggera pendenza regolare, fino ad arrivare appena sotto il Passo Gelato. Subito dietro il passo c’è il rifugio “Stetiner”. La discesa verso Plan è tecnicamente difficile e piena di sassi. Dalla Malga “Lazins”, una strada forestale porta fino a Plan. Seguendo la strada asfaltata si raggiunge poi San Leonardo in Val Passiria. Seguendo la pista ciclabile della Val Passiria, si arriva infine alla città termale di Merano. Dopo una visita a questa meravigliosa città, si torna indietro, passando per Lagundo. Dopo Tell, seguendo la pista ciclabile, si torna indietro verso Naturno. DATI DEL TOUR Chilometri 90 Dislivello 2.600 m Durata 6 h 15 Condizione ***** Salita ***** Discesa ***** GPS-Track: 302

39


Hotel Garberhof Via Statale 25 39024 Malles Venosta (BZ) ITALIA Tel.: 0039 0473 831 399 Fax: 0039 0473 831 950 www.garberhof.com info@garberhof.com 40

Escursioni in bici  

abbiamo finito la nostra mappa con consigli e impulsi per le vostre escursioni in bici. Per tutti i difficoltà abbiamo messo qualche tour. A...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you