Page 15

Sindacale OGM: NON SI SENTE CERTO URGENZA PROVVEDIMENTO SULLE LINEE GUIDA, SOTTOLINEA MARINI (COLDIRETTI) 21:01:10 - Roma, (agra press) - “Non si sente certo l’urgenza del provvedimento sulle linee guida di coesistenza degli ogm con le altre coltivazioni che è stato rinviato dall’esame della conferenza stato regioni, in un paese come l’Italia dove imprese agricole, consumatori ed istituzioni hanno fatto con decisione la scelta di una agricoltura libera da organismi geneticamente modificati (ogm)”. È quanto afferma il presidente della Coldiretti Sergio Marini nel sottolineare che si tratta di una scelta coerente con un sempre maggior numero di cittadini italiani tra i quali cresce l’interesse per il consumo di cibi naturali. lo dimostra l’ultimo sondaggio coldiretti/swg secondo il quale quasi tre italiani su quattro che esprimono una opinione (72 per cento) ritengono che i cibi con organismi geneticamente modificati sono meno salutari di quelli tradizionali. Secondo la Coldiretti il ritiro consente un approfondimento sul piano scientifico per escludere ogni rischio di contaminazione per le produzioni tipiche e di qualità di cui l’Italia è ricca e di cui può vantare la leadership in Europa con 195 prodotti riconosciuti a livello europeo e 4471 prodotti tradizionali censiti dalle regioni.

OGM: RINVIO PROVVEDIMENTO SU COESISTENZA SU MIA RICHIESTA, SOTTOLINEA RABBONI (EMILIA ROMAGNA) 21:01:10 - Bologna, (agra press) - Un comunicato della Regione informa che “su proposta dell’assessore regionale all’agricoltura Tiberio Rabboni è stato deciso oggi a Roma dalle regioni il ritiro del documento di indirizzi sulla coesistenza tra ogm e colture tradizionali, che era all’esame in adempimento di un’indicazione dell’Unione europea. La riunione odierna, cui hanno partecipato gli assessori regionali all’agricoltura e il sottosegretario all’agricoltura Antonio Buonfiglio, era in preparazione della conferenza stato - regioni in programma nei prossimi giorni. “Come rappresentante di una regione ogm free – ha spiegato Rabboni - ho chiesto che prima di procedere all’esame del documento di indirizzi venga avviata una grande consultazione con i rappresentanti del mondo agricolo italiano, dei produttori biologici, degli ambientalisti e dei consumatori. Solo dopo questo confronto le regioni decideranno il da farsi in sintonia con l’opinione pubblica italiana.” “Quanto avvenuto oggi – ha concluso ancora Rabboni – è la migliore risposta alle insinuazioni di chi in questi giorni ha voluto pretestuosamente scorgere nella posizione della Regione Emilia-Romagna un atteggiamento di apertura verso la coltivazione di organismi geneticamente modificate in Italia. La realtà è esattamente l’opposto di quanto viene rappresentato, dal momento che nel 2004 è stato il Governo Berlusconi a legiferare sulla coesistenza e contro quella legge le regioni hanno fatto ricorso alla corte costituzionale, vincendolo”.

OGM: NO ALL’USO INDISCRIMINATO RIBADISCE ZAIA 21:01:10 - Roma, (agra press) - “Condivido ciò che sostiene il presidente di Slow Food, quando chiede si lavori con cautela e attenzione attorno al documento di coesistenza che la conferenza stato regioni è chiamata ad approvare in questi giorni. Da sempre sostengo la necessità di tutelare le produzioni identitarie, che sono strategiche in questo Paese”. Con queste parole - informa un comunicato - il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia commenta le dichiarazioni del presidente di slow food Roberto Burdese in merito agli ogm. “Il mio personale punto di vista - prosegue Zaia - non è cambiato: sono contrario alle multinazionali che sostengono l’uso indiscriminato degli organismi geneticamente modificati. Impoverirebbe la nostra agricoltura e, consegnando la sovranità sulle sementi nelle mani di pochi, ci relegherebbe in una posizione subalternità al potere economico delle multinazionali”. Il ministro Zaia - conclude il comunicato - “svolge ampiamente queste riflessioni nel suo libro, di prossima uscita per Mondadori, “adottare la terra per non morire di fame”.

FEBBRAIO 2010

13

La Voce dei Coltivatori  

La Voce dei Coltivatori - Coldiretti di Piacenza

La Voce dei Coltivatori  

La Voce dei Coltivatori - Coldiretti di Piacenza

Advertisement