Page 47

Crisi del linguaggio, 1972

Bachelite e libro (V. Agnetti, Tesi, Giampaolo Perearo Editore, Milano 1972, in 1000 esemplari numerati di cui 150 firmati e corredati da un multiplo dell’artista), in scatola in cartone telato. Esemplare n. 56/150

Agnetti si propone di mettere in crisi il linguaggio fin dal 1967 con i Principia in cui dà la possibilità allo spettatore di modificare il rapporto tra le parole riportate sul supporto, dimostrando così la loro intercambiabilità. Le opere costituite dai testi prodotti con la Macchina drogata (1968) si erano poi spinte Oltre il linguaggio (196869). Seppur in linea con questi lavori e con gli Assiomi (per approfondimenti sulla serie si veda qui, p. 32), il multiplo in bachelite Crisi del linguaggio non si limita a fornire associazioni incongrue di parole né la traduzione linguistica di operazioni algebriche, ma associa le une alle altre proponendo una sorta di doppia pagina, in cui i calcoli a sinistra vedono a fronte la relativa traduzione, dando inoltre la possibilità all’osservatore (come nei Principia) di modificarne l’ordine mediante due cursori con stampati rispettivamente numeri e parole. Per Agnetti le opere sono infatti tracce di pensiero. Il linguaggio è il tramite più diretto per la comunicazione di quest’ultimo, ma è pieno di inganni e di possibilità di condizionamento. La libera associazione di parole è un primo strumento atto a metterlo in crisi, rivelandone l’impossibilità di veicolare significati univoci. Un ulteriore strumento è la sua traduzione in una lingua universalmente comprensibile, capace di combattere la pluralità di significati e ridurli ad un’unità: la serie numerica. L’ambiguità del linguaggio è il principio cardine postulato nella Tesi, linguaggio come crisi del linguaggio, un volume scritto dall’artista nel 1968-69 in 1000 copie, il quale in soli 150 esemplari è corredato dal multiplo in bachelite intitolato, non a caso, Crisi del linguaggio a dimostrare visivamente quanto espresso linguisticamente in quel libro.

Language Crisis, 1972

Bakelite and book (V. Agnetti, Tesi, Giampaolo Perearo Editore, Milan 1972, in 1,000 numbered copies, 150 of which signed and accompanied by a multiple by the artist), in a cloth-covered cardboard box. Series no. 56/150

Agnetti sets out to put language in crisis starting with Principia in 1967. Here he gives the spectator the possibility to change the relationship between the words shown on the medium, thus demonstrating that they can be changed around. The works consisting of the texts produced with the Macchina Drogata (Drugged Machine, 1968) then went further, Oltre il linguaggio (Beyond Language, 1968-69). Albeit in line with these works and the Axioms (for additional information on the series which includes this work, see p. 32) , the Language Crisis bakelite multiple does not stop with providing incongruous associations of words or the linguistic translation of algebraic operations, but associates them with each other. It is as if it were set out on facing pages, with the calculations on the left translated on the opposite side. It also gives the observer the possibility (like in the Principia) to change the order using two cursors with respectively printed numbers and words. For Agnetti the works are in fact traces of thoughts. Language is the most direct vehicle to communicate them, but it is full of traps and can be conditioned. Freely associating words can be a first tool to throw it into crisis and reveal its inability to convey single meanings. Another tool is translating it into a universally comprehensible language which can combat the plurality of meanings and make them into a single one: the numerical series. The ambiguity of language is the pivotal principle postulated in the Tesi, linguaggio come crisi del linguaggio (Thesis, Languages as Language Crisis), a volume written by the artist and published in 1972 in 1,000 copies, with just 150 accompanied by the bakelite multiple entitled, tellingly, Language Crisis, to give a visual demonstration of what is expressed linguistically in that book.

48

Profile for Galleria Il Ponte

Agnetti, Vincenzo. Testimonianza  

A cura di Bruno Corà Testi di Ilaria Bernardi Catalogo in brussura, 30x21 cm, 104 pagine a colori Edizione italiano/inglese

Agnetti, Vincenzo. Testimonianza  

A cura di Bruno Corà Testi di Ilaria Bernardi Catalogo in brussura, 30x21 cm, 104 pagine a colori Edizione italiano/inglese

Advertisement