Issuu on Google+

AVIVA INVESTORS PRESS REVIEW – SEPTEMBER 2011 Index 11/08/2011

Soldi

01/09/2011

Soldi

S&P awards rating upgrade to Aviva Investors Emerging Markets Bond fund The upgraded funds according to Bluerating

01/09/2011

Advisor

Triple risk on the final rush

01/09/2011

Advisor

Aviva Investors decided to enter the Swiss market

01/09/2011

Effe

The right convertible bonds to face financial crisis

01/09/2011

Investire

To diversify equity and high yield bond

01/09/2011

Investire

01/09/2011

Fondi&Sicav

Aviva Investors, the SRI provider of the year, enters in the Swiss market In the middle of the crisis

01/09/2011

Fondi&Sicav

The Citywire ranking of the best money managers

08/09/2011

cfn.it

TV guide – Class CNBC

08/09/2011

Class CNBC

Report – Evening News

08/09/2011

soldionline.it

09/09/2011

advisoronline.it

09/09/2011

Trend-Online.com

BCE could reduce interest rate once again – Stewart Robertson (Aviva) “More US people to work and more money in their pockets” Obama’s plan is well above expectations

09/09/2011

web24ore.com

Obama’s plan is well above expectations

09/09/2011

Finanza.com

09/09/2011

FinanzaOnline.com

09/09/2011

Borse.it

09/09/2011

Traderlink.it

09/09/2011

ilnuovo.it

09/09/2011

borsaitaliana.it

09/09/2011

bluerating.com

Obama's plan: according to Aviva Investors “the measures lack boldness” Obama's plan: according to Aviva Investors “the measures lack boldness” Obama's plan: according to Aviva Investors “the measures lack boldness” Obama's plan: according to Aviva Investors “the measures lack boldness” Obama's plan: according to Aviva Investors “the measures lack boldness” Obama's plan: according to Aviva Investors “the measures lack boldness” The comment of Robertson (Aviva Investors) on BoE and ECB rate decisions


09/09/2011

tuttofondi.com

09/09/2011

FondiOnline.it

Obama's lack of boldness. It’s needed to improve the housing market. BCE and BoE rate decisions

10/09/2011

Borsa&Finanza

Equity yes, but only if convertible

13/09/2011

FondiOnline.it

Sustainable economy in 2040

13/09/2011

Trend-Online.com

Investors together for a sustainable economy

13/09/2011

ifaworld.it

Investors must help create a sustainable economy

14/09/2011

morningstar.it

A sustainable finance is a public good

17/09/2011

Milano Finanza

Starting again from USA

19/09/2011

Italia Oggi

Europe, new course according to the analysts

20/09/2011

Traderlink.it

Calls for material sustainability issues into reporting

20/09/2011

Trend-Online.com

Calls for material sustainability issues into reporting

20/09/2011

bluerating.com

Aviva Investors calls for sustainability

20/09/2011

blueTG.it

Aviva Investors calls for sustainability

29/09/2011

libero-news.it

Greece: Robertson (Aviva), a default is the most likely outcome

29/09/2011

FondiOnline.it

What if…Greece defaults?

29/09/2011

Trend-Online.com

What if…Greece defaults?

29/09/2011

SoldiOnline.it

What if…Greece defaults?

29/09/2011

Adnkronos

29/09/2011

Adnkronos

Greece: Robertson (Aviva), a default is the most likely outcome Flash news: Economy

29/09/2011

milanofinanza.it

What if…Greece defaults?

29/09/2011

borsainside.com

What if…Greece defaults?

29/09/2011

dagospia.com

Milan Stock exchange in recovery thanks to banks and telecoms

29/09/2011

reuters.com

Milan Stock Exchange closed in positive thanks to banks and telecoms

29/09/2011

allnewz.it

Milan Stock Exchange closed in positive thanks to banks and telecoms


30/09/2011

bluerating.com

Aviva Investors, a Greek default could not necessarily lead to a seizure of global financial markets

30/09/2011

tuttofondi.com

Aviva: “A Greek default is the most likely outcome�


Publication : Frequency: Date: Title

Soldi Weekly 11 August 2011 S&P awards rating upgrade to Aviva Investors Emerging Markets Bond fund


Publication : Frequency: Date: Title

Soldi Weekly 1 September 2011 The upgraded funds according to Bluerating


Publication : Frequency: Date: Title

Advisor Monthly September 2011 Triple risk on the final rush


Publication : Frequency: Date: Title

Advisor Monthly September 2011 Aviva Investors decided to enter the Swiss market


Publication : Frequency: Date: Title

Effe Monthly September 2011 The right convertible bonds to face financial crisis


Publication : Frequency: Date: Title

Investire Monthly September 2011 To diversify equity and high yield bond


Publication : Frequency: Date: Title

Investire Monthly September 2011 Aviva Investors, the SRI provider of the year, enters in the Swiss market


Publication : Frequency: Date: Title

Fondi&Sicav Monthly September 2011 In the middle of the crisis


Publication : Frequency: Date: Title

Fondi&Sicav Monthly September 2011 The Citywire ranking of the best money managers


Publication : Frequency: Date: Title

www.cfn.it Daily 8 September 2011 TV guide – Class CNBC


Publication: Frequency: Date: Title:

Calss CNBC TV business channel 8 September 2011 Report – Evening News

Titoli: - BCE: misure straordinarie temporanee. - Mercati in altalena. - Allarme OCSE: rischio stagnazione. - Piano Obama. - Fiat Industrial, promozione di Morgan Stanley.

Headlines: - ECB: extraordinary measures are temporary. - Swinging markets. - OECD warns: there is a stagnation risk. - Obama’s jobs plan. - Fiat Industrial upgraded by Morgan Stanley.

Servizio sulle Borse: Massimo Tagariello della redazione di MF commenta i mercati.

Report on the stock exchanges: Massimo Tagariello, of the MF daily desk, comments the markets.

4’50’’ Conduttrice, Jole Saggese, presenta gli ospiti: - Gabriele Miodini, Responsabile di Aviva Investors Financial Insititutions Europe - Jacopo Ceccatelli, Partner di JC & Associati

4’50’’ Anchorwoman, Jole Saggese, introduces the guests: - Gabriele Miodini, Head of Financial Insititutions Aviva Investors Europe - Jacopo Ceccatelli, JC & Associati SIM


SIM 5’10’’ Servizio sulla BCE.

Partner 5’10’’ Report on ECB.

7’03’’ Conduttrice, Jole Saggese chiede agli ospiti di commentare il discorso di JeanClaude Trichet. Jacopo Ceccatelli osserva che Trichet ha detto quello che si aspettavano i mercati, ulteriori innalzamenti dei tassi di interesse sono poco probabili. L’unico effetto più eclatante è stato sul cambio euro dollaro. Jole Saggese: Miodini, cosa significa? Gabriele Miodini: “Significa che siamo in una sorta di trappola del valore. Sul mercato ci sono dei titoli che avrebbe senso comprare adesso, ma l’incertezza sulle riforme strutturali è ancora troppo alta. Keynes diceva: in un concorso di bellezza non bisogna identificare la più bella, ma quella che più piace e la giuria oggi è indecisa su quello che piace”. Iole Saggese: Nel trend dei titoli di stato cambierà qualcosa nel breve periodo? Gabriele Miodini: Nel breve periodo non credo.

7’03’’ Anchorwoman, Jole Saggese, asks the guests to comment on Jean-Claude Trichet Gabriele Miodini: Jacopo Ceccatelli observes that Trichet said what the markets were expecting, further interest rates rises are unlikely in the coming months. The only visible effect was on the euro-dollar exchange. Jole Saggese:. Miodini, what does this mean? Gabriele Miodini: “It means that we’re in a sort of value trap. On the markets there are stocks that would be worth buying, but the uncertainties over structural reforms. Keynes used to say that in a beauty contest you should not choose the most beautiful, but the one you like the most, an the jury today is undecided on what they like”. Iole Saggese: Do you believe that there will be changes in the sovereigns trend? Gabriele Miodini: I don’t think there would be changes in the short term.

08’32’’ Conduttrice, Jole Saggese intervista Piercarlo Padoan, vice capo economista dell’OCSE, in collegamento da Parigi

08’32’’ Anchorwoman, Jole Saggese interviews Piercarlo Padoan, Deputy SecretaryGeneral OECD, in Paris.

12’40’’ Conduttrice, Jole Saggese chiede agli ospiti di commentare il discorso di Padoan. J. Ceccatelli dice che la maggiore preoccupazione dei mercati è la crescita economica, non il pareggio di bilancio

12’40’’ Anchorwoman, Jole Saggese asks the guests to comment on Piercarlo Padoan’s interview. J. Ceccatelli says that the greatest concern is not for the budget to reach breakeaven point but for economic growth.

16’00’’ Intervista all’economista Jean-Paul Fitoussi, professore alla Luiss di Roma, che parla di stagnazione e di crescita economica come un miracolo

16’00’’ Interview with the economist Jean-Paul Fitoussi, professor at Luiss University in Rome. Fitoussi talks about stagnation and thinks that only a miracle could make economy go back on growth track.

17’47’’ Conduttrice, Jole Saggese, intervista Miodini Iole Saggese: in Europa la situazione è così drammatica? G. Miodini: Il rischio di una double dip è nell’aria, una recessione di questo tipo non è da escludere come ha affermato Trichet. La fiducia è bassa e non è aiutata dal comportamento dei politici. Penso per esempio alla Merkel che paragona l’Italia alla Grecia: è fuori luogo perché noi non abbiamo mai mentito sulle reali condizioni del nostro bilancio. Inoltre, senza voler fomentare alcuna polemica, anche il loro rapporto debito/pil non è poi così lontano dal 100% se venissero presi in considerazione i nostri stessi principi contabili: mi riferisco a una sorte di cassa depositi e prestiti con quasi 100 miliardi di debiti che viene esclusa dal conteggio del debito pubblico. Iole Saggese: Pesano di più le dichiarazioni

17’47’’ Anchorwoman, Iole Saggese, interviews Miodini. Jole Saggese: How severe is the situation in Europe? G. Miodini: I believe - like Trichet - that the risk of a double dip recession is real. The investors’ confidence is low and the behavior of the politicians doesn’t help. I am thinking about Angela Merkel who is accusing Italy of being like Greece. This is not true, because Italy has never lied about his budget. Moreover, if we considered the same accounting principles for every country, the German debt/GDP ratio would not be far from 100%. I am referring to a sort of Cassa Depositi e Prestiti* with over €100bn debts which is not included in the public debt calculation. Jole Saggese: What is worse: Merkel’s declarations or the Spanish government spokesperson who accused Italy of spreading


della Merkel sull’Italia o il portavoce del governo spagnolo che ha accusato l’Italia di spaventare i mercati? G. Miodini: sulla Spagna ci siamo già presi la nostra rivincita quando anni fa Zapatero dichiarò il sorpasso dell’economia spagnola sull’Italia e poi è successo quello che è successo. Per quanto riguarda l’Italia, riprendendo le parole di Trichet, ci sono state incertezze iniziali poi però si è presa la direzione giusta. Il prof. Padoan ha confermato quanto detto. Personalmente mi aspettavo qualcosa di più sul fronte del controllo della spesa rispetto al terzo di incidenza rispetto ai 2/3 di entrate maggiori. J. Ceccatelli importante che gli investitori italiani ritorno alla fiducia (anche perché stanno per scadere molti buoni del tesoro).

fear across the markets?

20’40’’ Trichet risponde in conferenza stampa a una domanda sulla manovra italiana affermando che è importante che tutte le misure prese vengano ora implementate.

20’40’’ During the press conference, Trichet answers to a question on the Italian austerity programme underlining the importance of implementing all the measures.

21’30’’ Servizio su Wolfgang Schauble, ministro delle finanze della Germania, che parla della situazione della Grecia.

21’30’’ Report on Wolfgang Schauble, German finance minister, talking about the situation in Greece.

23’12’’ Conduttrice intervista Franco Bruni, professore dell’università Bocconi, in collegamento telefonico.

23’12’’ Jole Saggese interviews on the phone Franco Bruni, Professor at University Bocconi of Economics.

24’40’’ Servizio su G7 di Marsiglia

24’40’’ Report on the G7 talks to be held in Marseille during the weekend. 27’15’’ Jole Saggese interviews on the phone Marco Valli, chief economist at Unicredit.

27’15’’ Conduttrice intervista Marco Valli, capo economista di Unicredit, in collegamento telefonico 31’ Collegamento con Andrea Fiano, inviato di Class a New York, per le ultime anticipazioni sul discorso di Obama. 39’ Conduttrice chiede un commento sull’America agli ospiti G. Miodini: c’è attesa per il discorso di Obama anche se concordo con Andrea Fiano che verrà aggiunto ben poco al di là dei 300/400 miliardi. E’ più rilevante il risvolto politico dell’accoppiata Obama/Bernanke sui consensi di Obama che influenzeranno poi l’implementazione del programma di aiuti all’economia. Non dimentichiamo anche che siamo vicino alle presidenziali e dall’altro lato manca un candidato forte quindi c’è attesa più che altro per un giudizio politico che verrà dato alle parole di Obama. J. Ceccatelli: Il segnale che ha dato l’America con una contrapposizione così forte tra democratici e repubblicani sull’economia non è stato positivo. 41’ Video-collegamento con Massimo Tagariello per ultimi commenti alla manovra che ha

G. Miodini: Italy has already demonstrated also to the Spanish to be better than what it looks like when a few years ago Zapatero announced that the Spanish economy had surpassed the Italian one and then they experienced a terrible financial crisis due to structural problems (property bubble, high rates of unemployment…) As for Italy, I agree with Trichet and Professor Padoan: there were initial uncertainties, then we took the right direction. I was only expecting stronger decision in terms of cost control. J. Ceccatelli: It is important for Italian investors to recover confidence (even because many Italian sovereigns are close to expire).

31’ New York correspondent Andrea Fiano, gives an anticipation on Obama’s speech. 39’ Jole Saggese asks the guests to comment on the US. G. Miodini: there are great expectations for Obama’s speech even if I agree with Andrea Fiano when he says that the stimulus plan will not overpass $300/400bn. For Obama’s consensus, that will influence the implementation of his economic plan, it’s more relevant the political implication of the Obama/Bernanke couple. We need to bear in mind that we are close to the US presidential election and the counterpart is missing the right candidate. Therefore there are more expectations for the political judgment that will be given to the Obama’s speech than for anything else. J. Ceccatelli: The very strong disagreement between democrats and republicans was not very positive for the economy. 41’ Journalist Massimo Tagariello summarizes the comments that the ECB and OECD made on


ricevuto plauso della BCE e dell’OCSE. M. Tagariello lancia poi il servizio con il commento di Marco Tronchetti Provera, presidente di Pirelli.

the Italian austerity plan and introduces a brief interview with Marco Tronchetti Provera, Pirelli Chairman.

44’39’’ J. Saggese: Miodini, che valutazione avete dato alla manovra? G. Miodini; l’incertezza iniziale ha pesato un pochino nei giorni scorsi. J. Saggese: è difficile recuperare? G. Miodini: è un po’ difficile recuperare anche per il processo che abbiamo avuto dalla prima versione all’attuale quarta. Il processo macchinoso che verificava di volta in volta il consenso popolare e poi si rimetteva mano alla manovra. La delusione forse maggiore dal nostro punto di vista rimane la mancanza di misure strutturali nette e la riduzione dei costi. Come hanno ribadito Padoan e Tronchetti Provera, ricordo che all’inizio si parlava della riduzione di circa la metà dei parlamentari che avrebbe portato ad un risparmio di circa due volte maggiore rispetto a quello che è il contributo di solidarietà che è poi stato introdotto. J. Saggese: prego Ceccatelli, un commento. J. Ceccatelli ribadisce l’importanza e il ruolo dell’Europa per uscire dalla crisi, non tanto dell’Italia.

46’ Servizio sulla BPM.

44’39’’ J. Saggese: Miodini, what is your opinion about the Italian government austerity programme? G. Miodini: The initial uncertainties caused some problems in the last days. J. Saggese: Will it be difficult to recover? G. Miodini: yes it will, mainly due to the difficult process that led to edit four different versions of the austerity plan. Every time that a new version was edited, it had to be approved by the public consensus. Since this didn’t happen, the plan had to be completely revised. The bigger deception from our point of view was the lack of structural measures and decision aiming at reducing costs. I join Padoan and Tronchetti Provera in remembering that at the beginning the plan talked about reducing the number of Member of Parliaments, which would have enabled to reduce twice the costs compared with the “contributo di solidarietà” (solidarity tax on incomes over €90,000) which was introduced instead. J. Saggese: please Ceccatelli, a comment. J. Ceccatelli underlines the importance of Europe’s role to get out of the crisis, more than Italy’s. 46’ Report on BPM (Banca Popolare di Milano).

48’ Servizio di Fiat che ha incassato la promozione di Morgan Stanley.

48’ Report on Fiat which was upgraded by Morgan Stanley.

49’ 25’’ Conduttrice ringrazia gli ospiti in sala, G. Miodini e J. Ceccatelli.

49’25’’ Anchorwoman thanks the guests.

* http://www.cassaddpp.it/cdp/Areagenerale/English/index.htm


Publication : Frequency: Date: Title

soldionline.it Web press 9 September 2011 BCE could reduce interest rate once again – Stewart Robertson (Aviva)


Publication : Frequency: Date: Title

advisoronline.it Web press 9 September 2011 “More US people to work and more money in their pockets�


Publication : Frequency: Date: Title

Trend-Online.com Web press 9 September 2011 Obama’s plan is well above expectations


Publication : Frequency: Date: Title

web24ore.com Web press 9 September 2011 Obama’s plan is well above expectations


Publication : Frequency: Date: Title

Finanza.com Web press 9 September 2011 Obama's plan: according to Aviva Investors “the measures lack boldness�


Publication : Frequency: Date: Title

FinanzaOnline.com Web press 9 September 2011 Obama's plan: according to Aviva Investors “the measures lack boldness�


Publication : Frequency: Date: Title

Borse.it Web press 9 September 2011 Obama's plan: according to Aviva Investors “the measures lack boldness�


Publication : Frequency: Date: Title

Traderlink.it Web press 9 September 2011 Obama's plan: according to Aviva Investors “the measures lack boldness�


Publication : Frequency: Date: Title

ilnuovo.it Web press 9 September 2011 Obama's plan: according to Aviva Investors “the measures lack boldness�


Publication : Frequency: Date: Title

borsaitaliana.it Web press 9 September 2011 Obama's plan: according to Aviva Investors “the measures lack boldness�


Publication : Frequency: Date: Title

bluerating.com Web press 9 September 2011 The comment of Robertson (Aviva Investors) on BoE and ECB rate decisions From the home page:


Publication : Frequency: Date: Title

tuttofondi.com Web press 9 September 2011 Obama's lack of boldness. It’s needed to improve the housing market.

From the home page:


Publication : Frequency: Date: Title

FondiOnline.it Web press 9 September 2011 BCE and BoE rate decisions From the home page:


Publication : Frequency: Date: Title

Borsa&Finanza Weekly 10 September 2011 Equity yes, but only if convertible


Publication : Frequency: Date: Title

FondiOnline.it Web press 13 September 2011 Sustainable economy in 2040

From the home page:


Publication : Frequency: Date: Title

Trend-Online.com Web press 13 September 2011 Investors together for a sustainable economy From the home page:


Publication : Frequency: Date: Title

ifaworld.it Web press 13 September 2011 Investors must help create a sustainable economy


Publication : Frequency: Date: Title

morningstar.it Web press 14 September 2011 A sustainable finance is a public good From the home page:


Publication : Frequency: Date: Title

Milano Finanza Weekly 17 September 2011 Starting again from USA


Publication : Frequency: Date: Title

Italia Oggi Daily 19 September 2011 Europe, new course according to the analysts


Publication : Frequency: Date: Title

Traderlink.it Web press 20 September 2011 Calls for material sustainability issues into reporting


Publication : Frequency: Date: Title

Trend-Online.com Web press 20 September 2011 Calls for material sustainability issues into reporting From the home page:


Publication : Frequency: Date: Title

bluerating.com Web press 20 September 2011 Aviva Investors calls for sustainability From the home page:


Publication : Frequency: Date: Title

blueTG.it Web press 20 September 2011 Aviva Investors calls for sustainability From the home page:


Publication : Frequency: Date: Title

libero-news.it Web press 29 September 2011 Greece: Robertson (Aviva), a default is the most likely outcome


Publication : Frequency: Date: Title

FondiOnline.it Web press 29 September 2011 What if‌Greece defaults? From the home page:


Publication : Frequency: Date: Title

Trend-Online.com Web press 29 September 2011 What if‌Greece defaults?


Publication : Frequency: Date: Title

SoldiOnline.it Web press 29 September 2011 What if‌Greece defaults?


Publication : Frequency: Date: Title

ADNK

Adnkronos Newswire 29 September 2011 Greece: Robertson (Aviva), a default is the most likely outcome

ECO

29/09/2011

17.34.23

Titoli Stampa

GRECIA: ROBERTSON (AVIVA), DEFAULT SCENARIO PIU' PROBABILE GRECIA: ROBERTSON (AVIVA), DEFAULT SCENARIO PIU' PROBABILE Milano, 29 set. (Adnkronos) - Il default della Grecia resta lo scenario piu' probabile, anche se le autorita' possono fare molto per arginarne i possibili effetti sistemici. E' l'opinione, informa Aviva, di Stewart Robertson, senior economist di Aviva Investors Londra. L'incontro del Fondo Monetario Internazionale dello scorso fine settimana, ricorda la compagnia, ha alimentato nuove speculazioni su possibili decisioni per risolvere la crisi del debito greco. Tuttavia, Robertson e' dell'opinione che, benche' un default possa aggravare la recessione nella zona euro, non porterebbe necessariamente a un effetto contagio sui mercati finanziari a livello globale come successe nel caso di Lehman Brothers nel 2008. Anche se un certo rischio permane ancora, ci sono molte azioni che le autorita' preposte possono ancora intraprendere al fine di evitare che un tale scenario si verifichi. Secondo Robertson ''l'Europa si deve svegliare e agire per porre fine alla crisi greca e minimizzare il potenziale effetto contagio. C'e' semplicemente troppo debito nel sistema greco, e miglioramenti saranno difficili finche' prevarra' l'opinione generale che tale debito non possa essere ripagato, che gli asset debbano essere svalutati e il sistema rifinanziato. La trappola del debito deve logicamente concludersi con una qualche forma di default''. (segue) (Red-Sag/Ct/Adnkronos) 29-SET-11 17:22 NNNN

ADNK

ECO

29/09/2011

17.37.36

Titoli Stampa

GRECIA: ROBERTSON (AVIVA), DEFAULT SCENARIO PIU' PROBABILE (2) GRECIA: ROBERTSON (AVIVA), DEFAULT SCENARIO PIU' PROBABILE (2) (Adnkronos) - Per Robertson, "le esperienze in Sudamerica e altrove hanno dimostrato che una ristrutturazione ordinata dei debiti esteri puo' instaurare nuovamente la sostenibilita' del debito, la competitivita' e la crescita. Tuttavia, cio' spesso comporta impennate inflazionistiche e svalutazioni monetarie, entrambi strade impraticabili per una Grecia dentro la zona euro". La Grecia e altri Paesi vulnerabili, secondo l'economista, "hanno invece diverse opzioni: un tasso di cambio dell'euro molto piu' debole; un miglioramento della produttivita' di rilievo come risultato di riforme strutturali; enormi riduzioni dei prezzi e dei salari; una nuova moneta svalutata. Con le prime tre opzioni poco probabili, l'ultima, una nuova moneta svalutata, pone una questione fondamentale: la Grecia rimarra' nella zona euro, oppure ne uscira' adottando una nuova dracma?". Robertson ritiene che un'uscita sia plausibile: "L'euro si e' indebolito e le preoccupazioni sul futuro della moneta unica sono aumentate negli ultimi mesi. Tuttavia nel piu' lungo termine si potrebbe rafforzare l'idea di restringere l'eurozona a un gruppo di nazioni piu' forti che in futuro continueranno a condividere la moneta unica". Robertson ha anche evidenziato i rischi a breve termine che potrebbe causare il default della Grecia e ai quali gli investitori devono prestare attenzione. (segue) (Red-Sag/Ct/Adnkronos) 29-SET-11 17:26 NNNN


ADNK

ECO

29/09/2011

17.40.24

Titoli Stampa

GRECIA: ROBERTSON (AVIVA), DEFAULT SCENARIO PIU' PROBABILE (3) GRECIA: ROBERTSON (AVIVA), DEFAULT SCENARIO PIU' PROBABILE (3) (Adnkronos) - Anzitutto, la volatilita' dei mercati. Nel corso dell'estate la possibilita' del default greco ha piu' volte preoccupato i mercati e, nel caso venga finalmente dichiarato il default, bisogna aspettarsi consistenti cali negli asset rischiosi, specialmente nelle azioni. E' difficile prevedere quanto pesanti saranno le ripercussioni sul sistema bancario europeo. Molte banche europee potrebbero essere nazionalizzate. Inoltre, i rendimenti sui mercati obbligazionari di altri paesi periferici potrebbero impennarsi, avvicinandoli alla necessita' di un salvataggio, o alla possibilita' di default o ristrutturazione. Di conseguenza, spiega Robertson, "il contagio e' un rischio che le autorita' europee devono gestire in modo attento. Un fallimento della Grecia porrebbe fine alla convinzione che per un Paese dell'eurozona sia impossibile un default e sposterebbe l'attenzione su altri Paesi a rischio. E' quindi di fondamentale importanza che gli altri Paesi in difficolta' (Portogallo, Irlanda, Spagna e Italia) usino il tempo che precede il default della Grecia per mettere ordine nelle proprie economie e finanze pubbliche". Il fallimento della Grecia, secondo Robertson, "rafforzerebbe il rischio di una nuova e piu' grave recessione in Europa e altrove. Se il sistema bancario europeo implodesse a causa della crisi dell'euro, si potrebbe creare un effetto contagio attraverso il canale dei mercati finanziari in un modo simile a quanto gia' successo nel 2007/08. La Bce potrebbe essere costretta ad agire in modo piu' aggressivo, seguendo forse programmi di tipo Quantitative Easing piu' espliciti e tagliando i tassi di interesse vicino allo zero per cento all'inizio del prossimo anno". (segue) (Red-Sag/Ct/Adnkronos) 29-SET-11 17:29 NNNN

ADNK

ECO

29/09/2011

17.43.54

Titoli Stampa

GRECIA: ROBERTSON (AVIVA), DEFAULT SCENARIO PIU' PROBABILE (4) GRECIA: ROBERTSON (AVIVA), DEFAULT SCENARIO PIU' PROBABILE (4) (Adnkronos) - Un default, secondo Robertson, "non dovrebbe portare automaticamente a una crisi sui mercati finanziari simile a quella causata da Lehman, ma potrebbe aumentare il rischio di un effetto simile, quindi le autorita' devono intervenire velocemente". Secondo Robertson, ''per quanto i problemi dell'Eurozona possano essere risolti nel lungo termine, c'e' la chiara sensazione che oggi la crisi stia arrivando ad un altro 'inizio'. In futuro l'Eurozona potrebbe apparire diversa, ma a mio avviso continuera' ad esistere. E non bisogna dimenticare che la situazione fiscale per l'intera zona e' gestibile e che la Bce, se deve, puo' fare di piu' per controllare l'economia". "Se da una parte - prosegue Robertson - c'e' la crisi dell'Eurozona, dall'altro c'e' anche la possibilita' che dalla crisi stessa possano scaturire delle soluzioni. Il sentiment e i mercati rimarranno volatili ancora per qualche tempo e gli investitori devono agire di conseguenza: dopo i grandi crolli del mercato azionario, c'e' chiaramente un potenziale al rialzo. Ma ci sarebbe ancora molto da dire su come costruire dei portafogli di investimento cauti e protetti''. (Red-Sag/Ct/Adnkronos) 29-SET-11 17:32 NNNN


Publication : Frequency: Date: Title

ADNK

Adnkronos Newswire 29 September 2011 Flash news: Economy

ECO

29/09/2011

19.06.26

Titoli Stampa

NOTIZIE FLASH: 3/A EDIZIONE - L'ECONOMIA (7) NOTIZIE FLASH: 3/A EDIZIONE - L'ECONOMIA (7) Milano. Il default della Grecia resta lo scenario piu' probabile, anche se le autorita' possono fare molto per arginarne i possibili effetti sistemici. E' l'opinione, informa Aviva, di Stewart Robertson, senior economist di Aviva Investors Londra. L'incontro del Fondo Monetario Internazionale dello scorso fine settimana, ricorda la compagnia, ha alimentato nuove speculazioni su possibili decisioni per risolvere la crisi del debito greco.Tuttavia, Robertson e' dell'opinione che, benche' un default possa aggravare la recessione nella zona euro, non porterebbe necessariamente a un effetto contagio sui mercati finanziari a livello globale come successe nel caso di Lehman Brothers nel 2008. Anche se un certo rischio permane ancora, ci sono molte azioni che le autorita' preposte possono ancora intraprendere al fine di evitare che un tale scenario si verifichi.Secondo Robertson ''l'Europa si deve svegliare e agire per porre fine alla crisi greca e minimizzare il potenziale effetto contagio. C'e' semplicemente troppo debito nel sistema greco, e miglioramenti saranno difficili finche' prevarra' l'opinione generale che tale debito non possa essere ripagato, che gli asset debbano essere svalutati e il sistema rifinanziato. La trappola del debito deve logicamente concludersi con una qualche forma di default''. (segue) (Pab/Col/Adnkronos) 29-SET-11 18:54 NNNN


Publication : Frequency: Date: Title

milanofinanza.it Web press 29 September 2011 What if‌Greece defaults?


Publication : Frequency: Date: Title

borsainside.com Web press 29 September 2011 What if‌Greece defaults?


Publication : Frequency: Date: Title

dagospia.com Web press 29 September 2011 Milan Stock exchange in recovery thanks to banks and telecoms


Publication : Frequency: Date: Title

reuters.com Web press 29 September 2011 Milan Stock Exchange closed in positive thanks to banks and telecoms


Publication : Frequency: Date: Title

allnewz.it Web press 29 September 2011 Milan Stock Exchange closed in positive thanks to banks and telecoms


Publication : Frequency: Date: Title

bluerating.com Web press 30 September 2011 Aviva Investors, a Greek default could not necessarily lead to a seizure of global financial markets


Publication : Frequency: Date: Title

tuttofondi.com Web press 30 September 2011 Aviva: “A Greek default is the most likely outcome� From the home page:



Aviva Investors Press Review_September 2011