Page 1

Rassegna Stampa 2010

Ufficio Stampa nazionale National Press Office Studio Sottocorno – Lorena Borghi Via Plinio 33 Milano – Italy tel. +39 02 20402142 e-mail: studio@sottocorno.it lorena.borghi@gmail.com Ufficio Stampa locale Local Press Office Eleonora Boscolo tel. +39 051 2960664 fax +39 051 6567133 e-mail: press@futurefilmfestival.org

www.futurefilmfestival.org


Rassegna Stampa 2010

Indice Agenzie Press Agencies Quotidiani Daily Press Bisettimanali Semiweekly Newspaper Settimanali Weekly Press Quindicinali Forthnightly Magazines Mensili Monthly Magazines Bimestrali Two-Monthly Magazines Servizi Televisivi Tv Reports Servizi Radiofonici Radio Reports Siti Web Websites


Rassegna Stampa 2010

Indice

Agenzie Press Agencies 1 settembre 2009 Asca Mostra Venezia: Regione E.Romagna presente con film e pubblicazioni 7 settembre 2009 AGI Venezia Cinema: Presentato il Future Film Festival 2010 13 gennaio 2010 AGI Cinema: a Bologna il 12° “Future Film Festival” ADNKronos 1/a mondiale making of Avatar al Future Film Festival 19 gennaio 2010 ADNKronos Cinema: i segreti di “Avatar” e “Toy Story 3” al Future Film Festival 25 gennaio 2010 ADNKronos Cinema: Bologna, torna il Future Film Festival e svela i segreti di Avatar Cinema: Future Film Festival; organizzatori, è allarme fondi 27 gennaio 2010 ADNKronos Cinema: Joe Letteri, per Avatar milioni e milioni di calcoli 28 gennaio 2010 ADNKronos Bologna, arriva “Bumba Atomika” irriverente di Senesi stasera al Future Film Festival 30 gennaio 2010 ADNKronos Cinema: il “3d stereoscopico” al Future Film Festival 31 gennaio 2010 ADNKronos Cinema: Future Film Festival, Platinum a Panique au Village Chiude 12/a edizione, incertezze sulla sede del prossimo anno


Rassegna Stampa 2010

Indice

Quotidiani Daily newspapers 07 giugno 2009 Il Resto del Carlino (Bologna, Imola) Future Film oltre confine 12 luglio 2009 Corriere di Bologna I compleanni dei fumetti 14 luglio 2009 Messaggero Veneto (ed. Pordenone/Friuli) Stasera l’incontro con Future Film Festival 15 luglio 2009 La Stampa (ed. Biella) Le contaminazioni tra arte e moda diventano film, dibattiti e aperitivi 2 settembre 2009 Il Resto del Carlino (Bologna, Cesena, Rimini, Rovigo) La regione pronta a sbarcare al Lido di Venezia Corriere della Romagna Emilia-Romagna a Venezia L’informazione – Il Domani Il Future Film Festival festeggia Lasseter 3 settembre 2009 Leggo – Bologna La Regione va alla Mostra 6 settembre 2009 Il Resto del Carlino Future Film Festival, sarà il Canada il prossimo paese ospite Corriere di Bologna Il Future Film Festival dal 26 al 31 gennaio La Repubblica – Bologna Il Future Film Festival a Venezia Battesimo nel segno del 3D 7 settembre 2009 Variety (daily Mostra del Cinema di Venezia) Hungaria sul Philo delle idee 8 settembre 2009 Il Bologna Il cinema d’animazione torna con il “Future Film” L’Informazione – Il Domani Motion Graphic al FFF 10 settembre 2009 Corriere di Bologna Il Future Film Festival alla Fondazione Pistoletto di Biella


Rassegna Stampa 2010

Indice 12 settembre 2009 Il Mattino di Padova – La Tribuna di Treviso – La Nuova di Venezia A “Metropia” il Future Film Festival Digital Award L’altro Italiani a Leone asciutto? Probabile 13 settembre 2009 I premi collaterali 15 settembre 2009 Corriere di Bologna Il Future Film Festival premia “Metropia” 18 settembre 2009 Corriere di Bologna FASTival Bologna Gazzetta di Modena A Bologna un festival per aspiranti registi e fumettisti 23 settembre 2009 Il Manifesto Harlock, l’Arcadia del pirata manga 27 settembre 2009 Il Resto del Carlino Tra fumetto e videoclip è tutta questione di ore 21 ottobre 2009 Il Resto del Carlino Gli alieni al cinema nei corti del Future La Repubblica – ed. Bologna Aperitivi Future Film Festival 17 novembre 2009 Il Resto del Carlino (Bologna, Ferrara) Il Duse accoglierà Future Film Festival 20 novembre 2009 Il Manifesto Future Film Festival 15 dicembre 2009 Corriere della Sera Quelle nuvole parlanti tra satira e realtà 27 dicembre 2009 La Repubblica Titoli di testa 02 gennaio 2010 Corriere di Bologna Mantovani: “All’inizio erano in pochi a crederci” 05 gennaio 2010 La Repubblica – ed. Bologna Laboratori di cinema d’animazione, iscrizioni aperte per i più piccoli


Rassegna Stampa 2010

Indice 07 gennaio 2010 La Repubblica – ed. Bologna Laboratori Kids FFF 10 gennaio 2010 Il Domani – ed. Calabria Bologna diventa capitale del “futuro” Il Resto del Carlino “Il dialetto? Importante come le Due Torri” 14 gennaio 2010 Corriere Adriatico – ed. Macerata “Bumba Atomika” al festival bolognese Corriere di Bologna Premio La Polla D-News – ed. Milano Dietro le quinte del film “Avatar” prima mondiale del “making of” La Gazzetta dello Sport Nella casa del 3D si parla italiano Gazzetta del Sud Il dietro le quinte del kolossal Avatar Il Resto del Carlino Avatar di Mezzanotte al Medusa e superstar di fine mese al Future Film Festival Il Resto del Carlino – ed. Macerata Si proietta il film “Bumba Atomika” del regista Senesi Il Sole 24 Ore Al via a Bologna Future Film Festival 17 gennaio 2010 Il Resto del Carlino “La nostra scommessa? Il parco della creatività” 20 gennaio 2010 Il Resto del Carlino I segreti di Avatar, le magie del 3D e l’animazione più antica del set Il Resto del Carlino – Il Giorno – La Nazione A Bologna il “dietro le quinte” in anteprima Il Bologna Effetti speciali e animazione torna il Future Film Festival La Sicilia I segreti della lavorazione di “Avatar” e i migliori videoclip e videogames La Repubblica Le nuove frontiere dell’animazione L’Unità Parlando di… Future Film Festival


Rassegna Stampa 2010

Indice 21 gennaio 2010 La Repubblica – ed. Bologna Anteprima FFF con Giardino 23 gennaio 2010 Europa Zoom 24 gennaio 2010 Corriere di Bologna Le fiere della cultura Il Sole 24 Ore Sipario Arte Fiera 2010 25 gennaio 2010 Il Resto del Carlino Il Future Film Festival svela i segreti dell’Avatar di James Cameron Leggo Ecco il Future Film Festival La Repubblica Oggi su Repubblica.it Thriller con spettri il cinema in 3D che parla italiano 26 gennaio 2010 Il Resto del Carlino (Cesena, Bologna) Il futuro? È a corto di soldi City – ed. Bologna Bologna Agenda Corriere di Bologna Future Film Festival, è allarme per i fondi E-Polis Milano Una valanga in formato 3D Gazzetta del Sud “The Hole in 3D” aprirà oggi il Future Film Festival Il Tempo DA oggi in scena il Future Film Festival 2010 L’informazione – il Domani Il Future Film Festival nell’era di Avatar La Sicilia “The Hole”, un altro 3D. Tutto l’horror possibile “intrigante e per famiglie” La Stampa “Avatar” affonda anche il “Titanic” Il Manifesto Calibr9


Rassegna Stampa 2010

Indice 26 gennaio 2010 La Repubblica – ed. Bologna Future Film Festival l’universo in 3D Future Film – Così l’universo in tre dimensioni entrerà nel televisore Il Riformista Sagre d’autore L’unità – ed. Bologna Future Film Festival Un’edizione all’insegna del “3D” sulla scua di Avatar L’Unità Future Film Festival: dai segreti di “Avatar” alle sigle d’autore 27 gennaio 2010 Il Resto del Carlino – ed. Bologna Tutta la città si trasforma in una galleria Il Resto del Carlino – ed. Macerata Il pullman a Bologna per vedere il film “Bumba Atomika” Corriere di Bologna Ventiquattro ore con il fumetto Corriere di Romagna di Rimini e San Marino Future Film Festival Il Bologna Le nuvole d’autore al Future Film Festival La Repubblica – ed. Bologna Il ritorno di Ricci in disegni e film tra Febbre suina e Uomo Patata Joe Letteri mago di effetti speciali racconta Avatar dietro le quinte Silver mette in mostra sedici nuovi fumettisti L’Unità – ed. Bologna Making Avatar 28 gennaio 2010 City – ed. Bologna Bologna Agenda Il Nuovo Corriere Aretino I corti d’animazione del Future Film Festival Corriere di Bologna Letteri, effetto speciale al Future Film Festival La Repubblica – ed. Bologna Film e impresa Da Abbate e lo stop-motion al Project Award della Regione Leggo Future Film Festival a rischio Il Sole 24 Ore “Sei anni per inventare il film dei record”


Rassegna Stampa 2010

Indice 28 gennaio 2010 L’unità – ed. Bologna Joe Letteri svela i segreti degli effetti speciali di Avatar “Ecco come in Avatar abbiamo mescolato mondo reale e mondo virtuale” Giorno&Notte 29 gennaio 2010 Calabria Ora Future festival Domani a Bologna il giorno de “Il volo” di Wim Wenders Liberazione Festival in crescita ma senza sostegni Il Manifesto Joe Letteri, un mago sul pianeta Pandora La Repubblica – ed. Bologna Future Film Festival, a lezione dai maghi dei pupazzi in plastilina 30 gennaio 2010 Corriere di Bologna Future Film Festival, ecco il giorno del “3d” I segreti di Nat Il Quotidiano della Calabria Le novità del 3D stereoscopico al Future Film Festival L’unità – ed. Bologna Giorno&Notte 31 gennaio 2010 Il Resto del Carlino – ed. Bologna Tutti pazzi in sala per il 3D Il Future Film Festival chiude con il botto Giornale di Brescia Cinema Anteprima di “Dragon Trainer”: il 3D stereoscopico al Future Film Festival La Repubblica – ed. Bologna Tra Motion Graphics, Toy Story e “Gamer” 01 febbraio 2010 City – ed. Bologna Cinema, il futuro premia il Belgio Corriere Adriatico Il cinema protagonista Il Mattino Sul set con Letteri, l’inventore del mondo di Avatar La Sicilia Il futuro del cinema nelle meraviglio del 3D stereoscopico L’informazione – Il domani Il Future Film Festival chiude e spera di tornare


Rassegna Stampa 2010

Indice 02 febbraio 2010 Il Nuovo Corriere Aretino I corti d’animazione del Future Film Festival Corriere di Bologna Premi e dubbi La Repubblica – ed. Bologna Future Film, successo miracoloso “Ma è a rischio il nostro futuro” 03 febbraio 2010 Il Manifesto Disney ’80, dalla crisi alla rinascita 16 febbraio 2010 Corriere di Bologna “Abbiamo budget da Lillipuziani”

Bisettimanali Semiweekly Newspaper 15 luglio 2009 Provincia di Biella Biokids e Cittadellarte: cinema per bimbi 11 settembre 2009 Il Biellese Apericena e proiezioni cinematografiche 05 febbraio 2010 Tribuna novarese La creatività? S’intreccia tra i rami di una giungla di carta


Rassegna Stampa 2010

Indice

Settimanali Weekly Press 21 gennnaio 2010 Nòva – Il Sole 24 Ore Agenda 22 gennaio 2010 Corriere dell’Arte Al via la 34a edizione di Arte Fiera Art First Il Venerdì di Repubblica Dietro le quinte di Avatar & Co. Io Donna – Corriere della Sera Eventi 24 gennaio 2010 Film TV Bologna, dal 26 al 31 gennaio 26 gennaio 2010 Vera Sagre e manifestazioni 27 gennaio 2010 Il Sole 24 Ore Centro Nord Avatar dietro le quinte 28 gennaio 2010 L’Espresso C’è molta animazione Nòva – Il Sole 24 Ore Il futuro va al cinema Panorama Calendario Trova Bologna Effetti speciali e segreti dei film del futuro Vivo Alla scoperta del futuro Voce In mostra a Bologna l’arte contemporanea che fa tendenza 31 gennaio 2010 Film TV Bologna, dal 26 al 31 gennaio 01 febbraio 2010 Mediastore Italia Weekly 3D di scena al Future Film Festival 14 febbraio 2010 Film Tv Il futuro in 3D

Data


Rassegna Stampa 2010

Indice

Quindicinali Forthnightly Magazines 15 settembre 2009 BoxOffice Il Festival in breve 15 ottobre 2009 BoxOffice A Metropia l’FFF Digital Award La dodicesima edizione del Future Film Festival 30 novembre 2009 BoxOffice Il 12° Future Film Festival Al Future Film Festival il making of di Avatar 30 gennaio 2010 BoxOffice Al Future Film Festival il making of di Avatar

Mensili Monthly Magazines Settembre 2009 Next Exit The Insider Novembre 2009 Next Exit Future Film Festival Dicembre 2009 Digital Video 3D Day al Future Film Festival Eco Commerciale Fiere e sagre nazionali Imprenditori Fast-Motion Weekend&Viaggi Download Gennaio 2010 Arte Eventi a Bologna BlogMag Future Film Festival, animazione e tecnologia Cinemazero Future Film Festival Glamour Monitor

Data


Rassegna Stampa 2010

Indice Inside Art Future Film Festival L’arte è ovunque Il Mese Modena Magazine Visite guidate, concerti e film d’autore a tema Mente & Cervello Future Film Festival Nick Days Chi era Saul Bass? Silhouette Donna Appuntamenti Venezia News Tappeto rosso per il cinema digitale Vogue Password: s.h.o.r.t. Weekend&Viaggi News Carnet Wired Wired Eventi – Future Film Festival 2010 XL – La Repubblica Weta Zero Future Film Festival 2010 La Freccia Il cinema prende corpo Febbraio 2010 Ciak Benvenuti nel futuro Collezionare A Bologna tutto è pronto per ArteFiera Interni 34° Arte Fiera a Bologna Rivista del Cinematografo Festival del mese Style Piccoli – Corriere della Sera Robot contro talpe Wired L’uomo dalla mano d’oro

Data


Rassegna Stampa 2010

Indice

Bimestrali Two-Monthly Magazines Gennaio 2010 Cartoni Speciale Oshii Anteprime Exibart.onpaper FF: Fenomeno Festival Febbraio 2010 Il Turismo Culturale Altri Eventi

Data


Rassegna Stampa 2010

Indice

Servizi Televisivi Tv Reports 22 gennaio 2010 Nuova Rete – Anticipazioni sul FFF (a cura di codec.tv) 25 gennaio 2010 Tg 3 Regione Emilia-Romagna (RAI3) – Intervista a Giulietta Fara e Oscar Cosulich 7 Gold – Anticipazioni sul FFF (a cura di codec.tv) 26 gennaio 2010 RAI 3 Neapolis – Diretta dal Village di Future Film Festival MTV, TG – Servizio su FFF TG7, 7 GOLD Emilia Romagna (edizione serale ore 18.45 circa) Anticipazioni del Future Film Festival 2010 (a cura di codec.tv) 27 gennaio 2010 TG7 di 7 GOLD Emilia Romagna (edizione serale ore 18.45 circa) – film di apertura FFF con annuncio del “Premio Franco La Polla” (a cura di codec.tv) 28 gennaio 2010 Tg 2 ore 11,30 – Servizio su FFF TG3, GT Ragazzi – Servizio su FFF TG7 di 7 GOLD Emilia Romagna (edizione serale ore 18.45 circa) – il meglio della 24 hours Italy Comics (a cura di codec.tv) TG3 Neapolis – Avatar senza segreti 29 gennaio 2010 TG7 di 7 GOLD Emilia Romagna (edizione serale ore 18.45 circa) – Intervista a Joe Letteri per l’eventoMaking Avatar (a cura di codec.tv) TG3 Neapolis – La musica disegnata 30 gennaio 2010 RAI 3, Art News – Servizio sul FFF, ore 10,30 La 7, TG – Servizio sul FFF 31 gennaio 2010 TG1 notturno – Intervista a Giulietta Fara Nuova Rete – servizio su FFF (a cura di codec.tv) 01 febbraio 2010 7 Gold – servizio su FFF (a cura di codec.tv) TG7 di 7 GOLD Emilia Romagna (edizione serale ore 18.45 circa) – 3dDAY (a cura di codec.tv) TG3 Neapolis – Maratoneti del fumetto 02 febbraio 2010 TG7 di 7 GOLD Emilia Romagna (edizione serale ore 18.45 circa) – Stop Motion: tavola rotonda (a cura di codec.tv) 03 febbraio 2010 TG7 di 7 GOLD Emilia Romagna (edizione serale ore 18.45 circa) – Emilia Romagna Regione AnimataProject Award (a cura di codec.tv) 04 febbraio 2010 TG7 di 7 GOLD Emilia Romagna (edizione serale ore 18.45 circa) – La sigla del Future Film Festival (a cura di codec.tv) 7 febbaio 2010 Nuova Rete – servizio su FFF (a cura di codec.tv)


Rassegna Stampa 2010

Indice 8 febbraio 2010 7 Gold – servizio su FFF (a cura di codec.tv) 12 febbraio 2010 TG3 Neapolis – Bumba Atomika Hanno inoltre realizzati servizi e interviste agli ospiti del FFF: Sky Cinema Rai News 24 Rai3 Neapolis

Servizi Radiofonici Radio Reports 11 gennaio 2010 Radio 1, Baobab – Intervista a Giulietta Fara. Ore 16,30 15 gennaio 2010 Radio Veronica – Intervista a Giulietta Fara 19 gennaio 2010 Area – Intervista ad Oscar Cosulich 21 gennaio 2010 Radio Veronica – Intervista a Giulietta Fara Radio Onda Rossa – Intervista a Giulietta Fara 22 gennaio 2010 Radio 2, Twilight – Intervista con Giulietta Fara 24 gennaio 2010 Radio Capital – Intervista con Giulietta Fara 26 gennaio 2010 Radio Fuijko, Antipasto – Intervista a Giulietta Fara. Ore 12 Radio Città del Capo – Intevista con Oscar Cosulich Radio Company – Intervista con Oscar Cosulich Radio 3, Hollywood Party – Presentazione del FFF 27 gennaio 2010 Radio 3, Hollywood Party – Intervista a Joe Letteri Radio 24 – Presentazione FFF 29 gennaio 2010 Radio Città del Capo, Maps – Intervista con Michele Senesi Radio Città del Capo, Gran Spolvero – Intervista con Cureri degli Stadio 30 gennaio 2010 GR2 – Intervista a Oscar Cosulich Radio Cinema ha realizzato durante il FFF le seguenti interviste, a cura di Giovanna Barreca: - Gaetano Curreri e Arturo Bertusi della casa di produzione Chiaroscuro - Pietro Carlomagno della Postoffice, produttore del primo spot in 3D italiano “Gocciole” - Allison Abbate, producer di “Fantastic Mr Fox” di Wes Anderson - Oscar Cosulich e Giulietta Fara, Direttori artistici del Future Film Festival - Joe Letteri, visual effects supervisor di “Avatar” - Riccardo Cangini, managing director di Artematica


Rassegna Stampa 2010

Indice

Siti Web Websites Tra i numerosi siti che hanno pubblicato articoli sul Future Film Festival, ecco la lista dei più significativi. Amongst the several website articles dealing with the Future Film Festival, we quote here the most important. 5 giugno 2009 35mm.it Il Future Film Festival torna ad Annecy 5 settembre 2009 Lostinmovie.it Future Film Festival: assaggio al Lido 6 settembre 2009 Mag.Sky.it Venezia: il futuro è animato La Repubblica.it Il Future Film Festival a Venezia battesimo nel segno del 3D 7 settembre 2009 BestMovie.it Future Film Festival, la dodicesima edizione 35mm.it Future Film Festival 2010: ecco le date Diariodelweb.it Presentato a Venezia il Future Film Festival 2010 Romagnaoggi.it Cinema, presentato a Venezia il Future Film Festival 2010 Sestopotere.com Presentato a Venezia il Future Film Festival 2010 10 settembre 2009 digimaonline.com Il Future Film Festival e Digima alla 66. Mostra Internazionale d’arte cinematografica Radioemiliaromagna.it Venezia: il Future Film Festival annuncia la XII edizione 11 settembre 2009 e-duesse.it Festival di Venezia, “Metropia” vince il Future Film Festival Digital Award Loudvision.it Mostra del Cinema di Venezia 2009: Assegnato il Future Film Festival Digital Award SentieriSelvaggi.it Venezia 66: a “Metropia” il Future Film Festival Digital Award


Rassegna Stampa 2010

Indice 12 settembre 2009 forum.bcdb.com “Metropia” wins Future Film Festival Digital Award laBiennale.org Premi Collaterali 15 settembre 2009 Wired.it Venezia assegna il premio digitale a Metropia 18 settembre 2009 35mm.it Venezia 66: “Metropia” conquista il Future Film Festival Digital Award Future Film Festival 2010: anticipazioni sul programma News.cinecitta.com Animazione e 3D al Future Film Festival 19 novembre 2009 Libero-news.it Cinema: stop-motion e 3dDAY al 12° Future Film Festival Movieplayer.it 3D DAY al Future Film Festival 2010 27 novembre 2009 Wired.it Pre-visioni del futuro in scena a Bologna 16 dicembre 2009 Screenweek.it Anche al Future Film Festival è Avatar mania! 18 dicembre 2009 Comunicatori Pubblici.it Arte Fiera Art First 2010, Bologna galleria a cielo aperto 28 dicembre 2009 Film.tv.it Omaggio a Saul Bass 01 gennaio 2010 Fastweb.it Dodicesimo Future Film Festival 03 gennaio 2010 Film-Review.it Il festival del futuro 04 gennaio 2010 AWN.com Future Film Festival 13 gennaio 2010 CorrierediBologna.Corriere.it Al Future film festival il “making of” di Avatar


Rassegna Stampa 2010

Indice 14 gennaio 2010 Emilianet.it Il making of di “Avatar” al 12° Future Film Festival Gundamuniverse.it Il Future Film Festival 2010 scopre le carte: l’anteprima del Concorso ufficiale Giornale.it Avatar, a Bologna l’anteprima mondiale del “dietro le quinte” 19 gennaio 2010 35mm.it Future Film Festival 2010, un’edizione ricca di novità Attentialcine.blogosfere.it Future Film Festival 2010 Cineblog.it Due giorni dedicati al 3d al Future Film Festival di Bologna: arriva The Hole di Joe Dante News.cinecitta.com Al Future arriva il 3D con Wenders e “The Hole” Movieplayer.it Future Film Festival 2010: ecco il programma Il Future Film Festival 2010 punta sul 3D Mtv.it Ritorno al Future Screenweek.it Giochi Mortali al Future Film Festival 22 gennaio 2010 Moviesushi.it Future Film Festival 2010 Mangaforever.net Future Film Festival 2010: l’oriente è a Bologna dal 26 al 31 gennaio IlSole24Ore.com Nel segno di Avatar il XII Future Film Festival 22 gennaio 2010 xl.repubblica.it Future Film Festival 2010 23 gennaio 2010 DelCinema.it Future Film Festival 2010


Rassegna Stampa 2010

Indice 24 gennaio 2010 Informazione.it Future Film Festival 2010 Kataweb.it Il 3D oltre “Avatar” protagonista al Future Film Festival di Bologna Repubblica.it Il 3D oltre “Avatar” protagonista al Future Film Festival Guide.superEva.it FFF2010: l’Oriente è a Bologna dal 26 al 31 gennaio WallStreetItalia.com Il 3D oltre “Avatar” protagonista al Future Film Festival di Bologna 25 gennaio 2010 Badtaste.it Apre il Future Film Festival 2010: ecco il programma Bambini.eu Non solo Avatar: a Bologna sbarca il Future Film Festival tra animazione e nuove tecnologie Bambini.info Future Film Festival 2010: il 3d e il programma ufficiale Corriere.it Il futuro del cinema è una giostra in 3D EcodelCinema.com Apre domani il Future Film Festival Libero-news.it Bologna inaugura il Future Film Festival Max.rcs.it Future Film Festival: Pandora a Bologna Mentelocale.it C’è anche Avatar al Future Film Festival SentieriSelvaggi.it Dietro le quinte di “Avatar” e “Toy Story 3” WallStreetItalia.it Nel segno di Avatar il XII Future Film Festival


Rassegna Stampa 2010

Indice 26 gennaio 2010 Antoniogenna.wordpress.com Future Film Festival 2010, da oggi al 31 gennaio a Bologna Arte.go.it Arte Fiera Art First Dday.it A Bologna arrivano i 3dDAY Everyeye Network (everyeye.it) Future Film Festival, il programma dell’edizione 2010 Film-Review.it Future Film Festival: si parte! Nova100.ilSole24Ore.com Future Film Festival a Bologna Quotidiano.net Future Film Festival Il futuro? E’ a corto di soldi Screenweek.it Future Film Festival: Day One Yahoo.it Cinema: Bologna Torna il Future Film Festival e svela i segreti di Avatar Zapster.it Si apre oggi il Future Film Festival 2010 27 gennaio 2010 Bitcity.it Panasonic sponsor del Future Film Festival DailyNet Arriva Hero: 108, concorso online con Cartoon Network IlSole24Ore.com The Hole in 3D al Future Film Festival Rete Civica Iperbole (comune.bologna.it) Future Film Festival 2010 Unita.it Future Film Festival a rischio “C’è la crisi, mancano i fondi” Wired.it Il Future Film Festival 2010 parte nel segno del 3D Guide.SuperEva.it Artefiera Quartiere Fieristico Bologna Kataweb.it Oggi al Future Film Festival: è l’ora di Mai Mai Miracle LaStampa.it Avatar&Co. sotto le due torri


Rassegna Stampa 2010

Indice Repubblica.it Attori “abitati” e camere virtuali Parla Letteri, il mago di

Avatar

Tecnomagazine.it Panasonic sponsor del Future Film Festival 29 gennaio 2010 CineFestival.it Aardman protagonista oggi al Future Film Festival di Bologna Kataweb.it Aardman protagonista oggi al Future Film Festival di Bologna LaStampa.it La versione di Oscar su uomini e animazioni Mpnews.it Al via il Future Film Festival 2010 30 gennaio 2010 Cinecitta.com Il 3D sfida i mondiali di calcio Kataweb.it Oggi al FFF2010: tra il 3D day e l’ultima produzione Lanterna Magica Screenweek.it Gamer in anteprima su Playstation 3! IlSole24Ore.com Stop-motion protagonista al Future Film Festival 31 gennaio 2010 Cinecitta.com Ciak in estate per il primo film italiano in 3D “Bumba Atomika”, alcool digitale al FFF Cinemaitalia.info Future Fillm Festival 2010: a Panique au village il Platinum

Grand Prize

Kataweb.it Last day al Future Film Festival: Gerald Butler in attesa della

premiazione

Movieplayer.it Speciale Future Film Festival 2010 Trovacinema.it Gamer, tra videogioco e realtà lotta crudele per sopravvivere Vivaemilia.it Future Film Festival: Platinum a “Panique au village”


Rassegna Stampa 2010

Indice 01 febbraio 2010 Girodivite.it 3d DAY al Future Film Festival IlSole24Ore.com Gamer, la mente umana sotto controllo al Future Film Festival 02 febbraio 2010 MpNews.it Mc Dull – Kung Fu Kindergarten 03 febbraio 2010 Persinsala.it Future Film Festival di Bologna (26-31 gennaio 2010) Vivacinema.it Gamer, il poster italiano Guide.SuperEva.it Coccioli: il Codice Marco Polo; Nat e il segreto di Eleonora


Rassegna Stampa 2010 Agenzie


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Agenzie Testata Asca.it

Data 1 settembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Agenzie Testata Testata

Data Data

VENEZIACINEMA: PRESENTATO IL ‘FUTURE FILM FESTIVAL’ 2010 (AGI) - Bologna, 7 set. - In occasione della 66ma Mostra Internazionale díArte Cinematografica, il ‘Future Film Festival’ ha annunciato le date della sua dodicesima edizione. Il prossimo Future Film Festival si terrà dal 26 al 31 gennaio 2010, come di consueto nella città di Bologna. Da undici anni, líevento bolognese dedicato allíanimazione e agli effetti speciali è un appuntamento sempre più importante per osservare le mutazioni dellíimmagine digitale e non, analizzando líevoluzione del cinema e dellíanimazione. Il Future Film Festival ha fatto conoscere in Italia nomi illustri della cinematografia mondiale, ormai noti anche al grande pubblico e apprezzati dai festival internazionali, come Hayao Miyazaki, John Lasseter, Osamu Tezuka, Satoshi Kon, Bill Plympton, Tsui Hark, Phil Mulloy, Nobuo Nakagawa e Paul Driessen, o studi díanimazione ora ai primi posti del box office come Pixar Animation Studios, Aardman Animations, Blue Sky. Inoltre nella sua storia il Festival ha esplorato cinematografie ancora poco note come quella iraniana e sudamericana, oltre alle nuove generazioni di artisti provenienti da tutto il mondo. Il programma del Future Film Festival 2010, diretto da Giulietta Fara e Oscar Cosulich, ora in preparazione, sarà ricco di incontri, anteprime internazionali, eventi speciali e workshop dedicati allíuniverso digitale e al cinema díanimazione. Il festival è sostenuto da Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Provincia di Bologna e Emilia-Romagna Film Commission. Nella sua costante analisi dellíimmagine animata, il Future Film Festival 2010 analizzerà la Motion Graphics, letteralmente grafica in movimento, in cui líapplicazione grafica, anche astratta, fornisce uníillusione di movimento, e rappresenta uno degli strumenti più utilizzati dai giovani grafici e designer di tutto il mondo.


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Agenzie Testata AGI

Data 13 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Agenzie Testata ADN Kronos

Data 13 gennaio 2010

CINEMA: 1/A MONDIALE MAKING OFF AVATAR A FUTURE FILM FESTIVAL 12/A EDIZIONE A BOLOGNA DAL 26 AL 31 GENNAIO (ANSA) - BOLOGNA, 13 GEN - L’ evento speciale e piu’ atteso della 12/a edizione del Future Film Festival - che si terra’ a Bologna dal 26 al 31 gennaio - sara’ il making off di ‘Avatar’, in prima mondiale. Il dietro le quinte dell’ultimo spettacolare film di James Cameron sara’ presentato dal mago degli effetti speciali Joe Letteri, visual effects supervisor di Avatar e director di Weta Digital, il 27 gennaio alle 19 a Palazzo Re Enzo, in piazza del Nettuno. L’edizione 2010 del Future Film Festival, come sempre diretto da Giulietta Fara e Oscar Cosulich (sara’ presentata a Roma il 19 gennaio e a Bologna il 25) avra’ altri ospiti importanti come Mischa Rozema, cofondatore della casa di produzione olandese Post Panic, l’artista inglese Rob Chiu (alias The Ronin), il designer Kai Christmann di Design Films, l’artista Stefano Ricci, il cofondantore di Aardman Animations, David Sproxton, l’animatore Aardman Merlin Crossingham, lo stop-motion artist inglese Osbert Parker, la Producer Allison Abbate, l’artista Ufo5. Come l’anno scorso, fari puntati sul 3D, per svelare i segreti della tecnologia stereoscopica con i protagonisti (distributori, esercenti, produttori) e i prodotti non solo per il cinema ma anche per la tv e i videogames. Tra le anteprime in 3D, la nuova fatica della Dreamworks, ‘Dragon Training’, e il suo mondo mitico popolato di draghi e vichinghi, di cui FFF mostrera’ quasi un’ora. Ancora, in occasione dell’imminente uscita di Toy Story 3 3D, veranno proposti i primi due capitoli della saga con le nuove tecniche stereoscopiche. E tornera’ poi Joe Dante, con un thriller sulle paure e i segreti della mente. Confermata anche la sezione notturna (molto amata dal pubblico) delle Follie di Mezzanotte, con film estremi tra l’horror e il demenziale. Come ‘Vampire Girl VS Frankenstein Girl’ di Yoshihiro Nishimura e Naoyuki Tomomatsu (Giappone); ‘Kung Fu Cyborg: Metallic Attraction’ di Jeff Lau (Hong Kong), una sorta di Transformers a basso budget; ‘Bumba Atomika’ di Michele Senesi, italiano ma non sembra, ispirato invece ai ritmi del cinema asiatico. Novita’ anche la prima edizione del ‘Premio Franco La Polla’, dedicato al critico e docente scomparso, che tanto ha collaborato con il Festival. Il premio, istituito in collaborazione con l’Universita’ di Bologna, sara’ assegnato alla migliore tesi di laurea sul cinema di fantascienza del 2010. (ANSA). GAG 13-GEN-10 17:51 NNNN


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Agenzie Testata ADN Kronos

Data 19 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Agenzie Testata ADN Kronos

Data 25 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Agenzie Testata ADN Kronos

Data 25 gennaio 2010

CINEMA: FUTURE FILM FESTIVAL; ORGANIZZATORI, E’ ALLARME FONDI FARA-COSULICH, NON PUO’ DIVENTARE UNA SAGRA PAESANA (ANSA) - BOLOGNA, 25 GEN - Alla vigilia della 12/a edizione del Future Film Festival, rassegna internazionale del cinema d’animazione e delle nuove tecnologie che si tiene a Bologna da domani al 31 gennaio, gli organizzatori lanciano l’allarme sede-finanziamenti. ‘’Se si continua cosi’ non si potra’ piu’ fare il festival a Bologna’’, hanno spiegato i fondatori e direttori artistici del Festival, Giulietta Fara e Oscar Cosulich, nella presentazione bolognese del FFF, che segue quella avvenuta a Roma il 19 gennaio. La rassegna e’ finanziata per meno del 30% con contributi pubblici e per il restante 70% da sponsor e soci privati. ‘’Ma la crisi incalza, alcuni sponsor si sono ritirati e i soci, dopo 12 anni di sacrifici, si chiedono se si puo’ continuare in questo modo’’, hanno rincarato. ‘’Il budget totale del festival e’ di 270.000 euro’’, ha spiegato Cosulich, ricordando che gli organizzatori del Torino Film Festival si sono lamentati perche’ il loro budget e’ stato ridotto a due milioni 800 mila euro. ‘’Con i soldi con cui facciamo il Future Film Festival si fa la sagra della porchetta, ma la rassegna non puo’ diventare una sagra paesana’’. Nel mirino sembra esserci soprattutto il Comune di Bologna, dato che la Regione Emilia-Romagna ha confermato i 30.000 euro assegnati a ogni edizione per cinque anni e anche la Provincia non ha ridotto il consueto budget. Assente dalla conferenza stampa (per impegni istituzionali) l’annunciato assessore comunale Nicoletta Mantovani, e’ stata la direttrice del settore Cultura del Comune, Paola Pasotto, ad assicurare l’ interesse dell’amministrazione per il FFF e il suo impegno, ‘’pur nelle ristrettezze della crisi’’. Il Festival si apre domani con il triller in 3D ‘The hole’ di Joe Dante, storia di due ragazzi che scoprono una voragine senza fondo nel seminterrato di casa che sprigiona forze malefiche. Evento speciale, mercoledi’ sera, la presentazione in anteprima mondiale del making off di Avatar, presentato dal creatore degli effetti speciali (e Oscar per il Signore degli Anelli) Joe Letteri, direttore della Weta Digital. (ANSA).

GAG 25-GEN-10 13:50 CINEMA: FUTURE FILM FESTIVAL; ORGANIZZATORI, E’ ALLARME FONDI(2) (ANSA) - BOLOGNA, 25 GEN - A sollecitare un maggiore coordinamento tra Regione, Provincia e Comune e’ stato l’ assessore regionale alla Cultura, Alberto Ronchi. ‘’Fare squadra significa non disperdere risorse’’, ha affermato. ‘’Il Future Film Festival e’ una manifestazione di livello nazionale, imporante per Bologna e per la regione - ha aggiunto - ed e’ compito delle istituzioni dare certezze, altrimenti si arriva sempre con il fiato sul collo’’. Anche la collega della Provincia, Maura Pozzati, ha sottolineato l’ importanza di un festival ‘’consolidato a livello nazionale e internazionale’’, e ha sottolineato in particolare l’efficacia educativa dei laboratori con le scuole organizzati in collaborazione con la rassegna. Alla conferenza stampa hanno partecipato anche alcuni degli sponsor principali, come Panasonic ed Hera. Andrea Tito, della Panasonic Italia, ha annunciato che al Future Film Festival si potranno vedere in anteprima per l’Italia le tecnologie per il 3D in tv (serviranno sempre gli occhialini, anche se di tipo piu’ avanzato rispetto a quelli sperimentati al cinema). E Giuseppe Gagliano, del Gruppo Hera, ha ricordato che la societa’ offrira’ ai partecipanti l’ acqua della rete idrica in apposite caraffe targate Hera2O. Inoltre, sempre a cura della multiutility bolognese, verra’ tracciato un percorso con totem tra le due sedi del festival, da palazzo Re Enzo al teatro Duse. E infine, chi scarichera’ dal sito www.gruppohera.it l’apposito modulo, potra’ assistere alle manifestazioni al prezzo superscontato di un euro. Il programma su www.futurefilmfestival.org. (ANSA).


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Agenzie Testata ADN Kronos

Data 27 gennaio 2010

CINEMA: JOE LETTERI, PER AVATAR MILIONI E MILIONI DI CALCOLI SUPERVISORE EFFETTI SPECIALI PRESENTA 1/A MONDIALE MAKING OFF (ANSA) - BOLOGNA, 27 GEN - Forse piu’ adatta a una platea di informatici che di cinefili, si e’ tenuta questa sera la prima mondiale del making off di Avatar, l’evento clou del Future Film Festival in corso a Bologna. A tenere una vera e propria lezione di effetti speciali e’ stato Joe Letteri, direttore della Weta Digital che ha creato l’universo bellissimo e virtuale del fantakolossal in 3D di James Cameron. Letteri - 52 anni, specializzato in Fisica, nato negli Usa da genitori italiani (il padre abruzzese e la madre laziale) - e’ arrivato con il proprio pc e ha cominciato a proiettare immagini su immagini che hanno spiegato tecniche e problemi affrontati dal suo staff per dare vita agli avatar, al mondo di Pandora, al popolo dei Na’vi, alla fauna e alla flora, alle montagne e all’acqua digitali. In modo sistematico e con l’interprete a fianco, davanti a una sala gremita soprattutto di giovani, Letteri ha mostrato Sam Worthington-Jake Sully sul set, vestito di una tuta nera con tanto di simil-treccia e di coda, con il casco che cattura i movimenti dei muscoli e quindi le emozioni dell’attore, trasferendoli nel personaggio digitale. Ancora, ha mostrato la lotta di Sam-Avatar con il suo animale volante, una scena che, tra supporti meccanici, animatori e traduzione digitale, e’ stata messa a punto con tre mesi di lavoro. E poi le tecniche per ricreare la luce e l’illuminazione del mondo reale su oggetti e corpi (‘’per me la sfida piu’ grande’’, ha spiegato). Effetti speciali basati su algoritmi da ingegneri. ‘’Dietro i movimenti dei muscoli ci sono milioni e milioni di calcoli’’, ha sottolineato Letteri. Che, cordiale con il pubblico curioso, ha chiesto quanti si sono accorti che i Na’vi hanno tre dita e gli Avatar quattro (perche’ sono in parte umani) o che tutte le creature di Pandora hanno sei zampe o quattro ali. Ma un cinema nato dal computer non ‘uccide’ gli attori?, e’ stata una delle domande del pubblico. ‘’Gli attori non perdono d’importanza e la recitazione conta molto. Noi abbiamo grande rispetto per loro’’, ha risposto Letteri. Che ha fatto anche una professione di umilta’: ‘’Voglio imparare piu’ cose possibili, perche’ saper fare bene una cosa puo’ diventare una debolezza. Per fare un buon film serve essere creativi e non limitarsi alla propria specializzazione’’. Parola di un tre volte premio Oscar per gli effetti speciali. (ANSA).


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Agenzie Testata ADN Kronos

Data 28 gennaio 2010

CINEMA: BOLOGNA ARRIVA ‘BUMBA ATOMIKA’ IRRIVERENTE DI SENESI STASERA AL FUTURE FILM FESTIVAL (ANSA) - BOLOGNA, 28 GEN - Al Future Film Festival di Bologna arriva questa sera l’atteso ‘Bumba Atomika’ di Michele Senesi (fuori concorso), il primo lungometraggio autoprodotto del giovane regista, che si ispira ai ritmi narrativi e stilistici del cinema asiatico. Unico film italiano al Future Film Festival, Bumba Atomika e’ presentato nella sezione ‘Follie di Mezzanotte’ in anteprima nazionale, ma ha gia’ partecipato a diversi festival internazionali e ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti. Ambientato in una cittadina di collina della provincia marchigiana,il film racconta la storia di quattro studenti dei primi anni dell’universita’ che hanno l’alcool come unica passione e ragione di vita. Alla ricerca di denaro per continuare ad assumerne dosi irreali, quando la zia di uno di loro muore improvvisamente, i ragazzi hanno la brillante idea di mettere il cadavere inendita su Internet, scoprendo cosi’ l’ sistenza di un business redditizio. Storia irriverente, Bumba Atomika si propone come un film di rottura rispetto al passato. Il regista Michele Senesi e’ appassionato di cinema e cultura asiatica (fondatore di asianfeast. org) e ha spiegato di volere attingere a un immaginario ispirato al cinema asiatico di diverse nazionalita’, con un look visivo basato su un gusto cromatico acido e antinaturalista. Riferendosi al fatto che ‘Bumba Atomika’ e’ girato in digitale, Senesi ha spiegato che ‘’il film si presta a questo. Logico che influenza la scelta anche il fattore budget, ma Bumba e’ una produzione che ci piace chiamare ‘da battaglia’ e si presta ad un set digitale. Siamo consapevoli che non esiste paragone tra la pellicola e il digitale e siamo i primi a non sopportare un digitale che tenta di imitare la pellicola. Ma il nostro scopo e’ diametralmente opposto - ha sottolineato - Forzare il digitale in modalita’ totalmente antinaturalista e onirica, anche grazie ad eccellenti tecnici della postproduzione che hanno dato la propria disponibilita’’’. (ANSA).


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Agenzie Testata ADN Kronos

Data 30 gennaio 2010

CINEMA: IL ‘3D STEREOSCOPICO’ AL FUTURE FILM FESTIVAL/ANSA ANTEPRIMA 56 MINUTI DI ‘DRAGON TRAINER’, NUOVO FILM DREAMWORKS (ANSA) - BOLOGNA, 30 GEN - Una giornata dedicata al ‘3D stereoscopico’, con un confronto tra produttori di tecnologia, addetti ai lavori, esercenti, distributori e produttori di contenuti, per esplorare il presente e il futuro di questa tecnologia. L’hanno promossa oggi a Bologna gli organizzatori del Future Film Festival, un ‘3dDay’ per riflettere inoltre sull’evoluzione del 3D televisivo e sulle sue applicazioni nel mondo dei videogiochi. Il festival aveva gia’ proposto un anno fa il primo appuntamento italiano sulla stereoscopia al cinema, e nell’edizione 2010 ha voluto riproporlo, con un panel di discussioni e proiezioni per analizzare lo stato dell’arte di questa nuova rivoluzione cinematografica, che oggi coinvolge anche il piccolo schermo e il mondo dei videogiochi. La serata della penultima giornata del FFF propone poi alcune anteprime. Come quella di 56 minuti del nuovo film della Dreamworks, ‘Dragon Trainer’, di Dean Deblois e Chris Sanders (Usa, 2010). Nuova fatica della Dreamworks (Shrek, Madagascar, Kung Fu Panda), il film immerge gli spettatori in un mondo mitico popolato da draghi e battaglieri vichinghi. Come di consueto, il film offre un mix di azione e umorismo, complessita’ narrativa ed un livello di realizzazione tecnica avanguardistico (il film e’ distribuito in Italia da Universal). Sono in programma inoltre i primi minuti di ‘Toy Story 3 3D’, di Lee Unrich (Usa, 2010), in anteprima assoluta per l’Italia e in collaborazione con Buena Vista International Italia. Ed ancora, l’anteprima di ‘The Hole 3D’ di Joe Dante (Canada/ Usa, 2009, 98 minuti). Joe Dante, autore di Gremlins, ritorna con un thriller in 3D che esplora le paure e i segreti nascosti nei meandri della mente umana; la scoperta di un buco nel seminterrato di casa porta i fratelli Dane e Lucas a confrontarsi con il male e con gli incubi piu’ profondi. Il film e’ distribuito in Italia da Medusa. (ANSA).


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Agenzie Testata ADN Kronos

Data 31 gennaio 2010

CINEMA: FUTURE FILM FESTIVAL, PLATINUM A PANIQUE AU VILLAGE CHIUDE 12/A EDIZIONE, INCERTEZZE SULLA SEDE DEL PROSSIMO ANNO (ANSA) - BOLOGNA, 31 GEN - Piu’ di 120 appuntamenti tra proiezioni, incontri e laboratori, 21 lungometraggi in anteprima, 120 cortometraggi, opere provenienti da 25 paesi, sei giornate dedicate al cinema d’animazione e alle nuove tecnologie applicate all’immagine, 250 giornalisti accreditati, confermata la buona presenza di pubblico. E’ un bilancio positivo quello della 12/a edizione del Future Film Festival, che si chiude questa sera a Bologna. Dal premio Oscar Joe Letteri con il making di Avatar in anteprima mondiale, al focus sul maestro Saul Bass fino agli esclusivi eventi sul cinema 3D stereoscopico, Bologna e’ stata la sede del futuro del cinema per sei giorni. Ora si apre una riflessione sul prossimo anno. ‘’I miracoli si fanno una volta sola - hanno spiegato i direttori del festival Giulietta Fara e Oscar Cosulich, lamentando la riduzione drastica del budget - Non e’ pensabile di trovarci nuovamente in una simile situazione di emergenza. Ci auguriamo quindi di avere al piu’ presto le dovute garanzie da parte delle istituzioni che ci consentano di lavorare serenamente con la qualita’ che ci ha sempre contraddistinto. Sempre che si creda nel progetto Future Film Festival e lo si voglia mantenere nella citta’ in cui e’ nato’’. Questa sera al Teatro Duse vengono assegnati i premi Platinum Grand Prize, Future Film ShortPremio del Pubblico Groupama e Premio della Giuria-Provincia di Bologna, ed e’ in programma laproiezione del film di chiusura, l’anteprima italiana di ‘Gamer’di Marc Neveldine e Brian Taylor. La giuria del Festival - composta dalla illustratrice Francesca Ghermandi, dal musicista e scrittore Emidio Clementi e dal giornalista Nick Vivarelli - ha assegnato il Platinum Grand Prize, premio del Future Film Festival per il miglior lungometraggio d’animazione o con effetti speciali, al belga ‘Panique au village’ di Stephane Aubier e Vincent Patar. Gli autori - spiega la motivazione - ‘’con una cura appassionata nell’uso della stop-motion animation, hanno saputo dimostrare che non servono sofisticate tecniche al computer per creare un mondo fantastico capace di sorprenderci e di farci riscoprire l’immaginario sconfinato dell’infanzia’’. Una menzione speciale e’ stata assegnata a ‘Edison & Leo’ di Neil Burns (Canada). Tra i cortometraggi i piu’ votati dal pubblico, che si sono aggiudicati il Premio Groupama, sono ‘Fard’ di David Alapont e Luis Briceno (1000 euro) e ‘The Man is the Only Bird that Carries his own Cage’ di Claude Weiss (500 euro). Una giuria composta dal fumettista Vittorio Giardino, dal giornalista Franco Giubilei e dal cartoonist e regista Matteo Stanzani ha inoltre assegnato il Premio della GiuriaProvincia di Bologna (1.000 euro) per il miglior corto a ‘The Lighthouse Keeper’ di David Francois, Rony Hotin, Heremie Moreau, Baptiste Rogron, Gaëlle Thierry, Maïlys Vallade, ‘’straordinario racconto dell’avventura di un guardiano del faro imbattutosi in una lucciola di dimensioni colossali’’. (ANSA).


Rassegna Stampa 2010 Quotidiani


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata Il Resto del Carlino

Data 7 giugno 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata Il Resto del Carlino – Imola

Data 7 giugno 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata Il Corriere di Bologna

Data 12 luglio 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata Il Messaggero Veneto

Data 14 luglio 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata La Stampa – Biella

Data 15 luglio 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata il Resto del Carlino

Data 2 stettembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata il Resto del Carlino – Bologna

Data 2 stettembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata il Resto del Carlino – Cesena

Data 2 stettembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata il Resto del Carlino – Rimini

Data 2 settembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata il Resto del Carlino – Rovigo

Data 2 settembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata Corriere Romagna

Data 2 settembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata l’Informazione – il Domani

Data 2 settembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata Leggo Bologna

Data 3 settembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata il Resto del Carlino

Data 6 settembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata Il Corriere Bologna

Data 6 settembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata La Repubblica – Bologna

Data 6 settembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata Variety

Data 7 settembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata il Bologna

Data 8 settembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata l’Informazione

Data 8 settembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata Testata

Data Data


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata il Mattino

Data 12 settembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata la Tribuna di Treviso

Data 12 settembre


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata la Nuova Venezia

Data 12 settembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata l’Altro

Data 12 settembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata il Gazzettino

Data 13 settembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Quotidiani Testata il Corriere Bologna

Data 15 settembre 2009


Rassegna Stampa 2010 Bisettimanali


Rassegna Stampa 2010 Settimanali


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Settimanali Testata Trova Cinema

Data 28 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010 Quindicinali


Rassegna Stampa 2010 Mensili


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Mensili Testata Blogmag

Data Gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Mensili Testata InsideART

Data Gennaio 2010


nick faq

Saul Bass può essere considerato a tutti gli effetti il precursore della motion graphic, cioè della “grafica in movimento”. Grafico, designer, animatore, autore di pubblicità e titoli di testa, Bass ha lavorato per oltre sessanta film. Per questo, nell’analisi e nell’esplorazione delle personalità di rilievo del mondo dell’animazione, il Future Film Festival ha ritenuto importante aprire quest'anno (dodicesima edizione, a Bologna dal 26 al 31 gennaio) una finestra sulle sue opere, non solo per captarne le cifre innovative, ma anche per trovare negli autori contemporanei una continuità e una ispirazione al suo lavoro. Bass nasce a New York nel 1920. Dopo un periodo di studi all’Art Students College di Manhattan, diventa assistente presso il dipartimento artistico della sede della Warner Bros. di New York. Poco dopo inizia a lavorare per l’agenzia pubblicitaria Blaine Thompson, e si iscrive al Brooklyn College, un luogo decisivo per lui, dove suo insegnante è il designer grafico ungherese Gyorgy Kepes, allievo di Laszlo Moholy-Nagy (tra i massimi esponenti del Bauhaus). Con Kepes, Bass inizia a studiare e ad apprezzare il Costruttivismo e le opere del Bauhaus, che lo influenzeranno nel corso della carriera. Nel 1946, diventa art director dell’agenzia pubblicitaria Buchanan & Co. e nel 1950 apre a New York il suo studio, Saul Bass & Associates. In virtù del lavoro di grafico, Bass si avvicina al mondo del cinema, realizzando le locandine per film di registi importanti. Il primo è Otto Preminger commisionandogli il poster di Carmen Jones. Il risultato soddisfa a tal punto il regista da spingerlo ad affidare a Bass anche i titoli di testa della pellicola. In seguito, lo studio di Bass realizza per Billy Wilder i titoli di Quando la moglie è in vacanza (1955), per Robert Aldrich quelli di Il grande coltello (1955), e poi di nuovo per Preminger quelli di L’uomo dal braccio d’oro (1955). Nel

24 25

1959, il suo studio realizza la sequenza introduttiva di Anatomia di un omicidio, diretto sempre da Preminger. La scena, in animazione, racconta in sintesi l’intero film, raffigurando la sagoma di un cadavere che inizia a separarsi in pezzi (braccia, gambe) e riprendendo l'immagine dal cartellone del film, disegnato dallo stesso Bass. Nella sequenza, i vari pezzi che compongono la sagoma si spostano sullo schermo al ritmo della colonna sonora jazz scritta apposta da Duke Ellington. Si narra addirittura che, a margine della pellicola, ci fosse una nota per i proiezionisti: “Spegnete le luci prima dei titoli di testa”. Per la sua abilità grafica e la sintesi nell’utilizzo di forme e colori, Saul Bass viene chiamato da altri maestri del cinema, fra cui Alfred Hitchcock e Stanley Kubrick. Per quest’ultimo realizza i titoli di Spartacus (1964), occupandosi anche di alcune scene di massa del film, e il poster per Shining (1980). Per Hitchcock lavora ai titoli di testa di La donna che visse due volte (1958), Intrigo internazionale (1959) e Psyco (1960). Il lavoro come titolista continua per Dentro la notizia (1987) e Big (1988), fino ad arrivare alla collaborazione con Martin Scorsese, che gli commissiona quelli per Quei bravi ragazzi (1990), L’età dell'innocenza (1993) e Casinò (1995), oltre che il poster per Cape Fear - Il promontorio della paura (1991). A questi, poi, vanno aggiunti altri classici che lo videro comparire nel ruolo di graphic designer, da West Side Story (1961) ad Alien (1979) fino a La guerra dei Roses (1989). Oltre a sperimentare l’animazione vera e propria realizzando un breve corto animato per Around the World in 80 Days di Mike Todd del 1956 e un occhio che piange per Bonjour tristesse di Preminger (1958), Bass realizza anche un lungometraggio live da regista: Fase IV: distruzione Terra (1974), interessante film di fantascienza con ottimi effetti speciali, inserti visionari e

Giulietta Fara Direttore artistico Future Film Festival

una grande cura grafica, che però non riscuote un grande successo di pubblico. Tratto da un romanzo di Barry Malzberg, Fase IV racconta l’attacco di una stazione scientifica nel deserto dell’Arizona da parte di milioni di formiche. Mentre un professore punta a una reazione violenta e distruttiva, un giovane studioso tenta di comunicare con loro. Sempre come regista, Bass ottiene due nomination agli Academy Awards, nel 1978 e nel 1980, rispettivamente per Notes on the Popular Arts e The Solar Film, due dei numerosi cortometraggi che ha diretto. Nel 1968, vince un Oscar per il corto Why Man Creates e realizza un’installazione per la Triennale di Milano, poi andata distrutta a causa di un’occupazione studentesca. Notevole anche il suo lavoro per la pubblicità, come quello di design grafico commerciale, ad esempio per United Airlines, Minolta, Bell, per le quali, oltre a curare la comunicazione promozionale, crea il logotipo. Verso la fine della carriera, Bass crea i poster pubblicitari per le cerimonie degli Oscar, dal 1991 al 1996, e collabora con Steven Spielberg per la locandina di Schindler’s List (1993). La sua abilità di sintesi - che si manifesta nella capacità di raccontare una storia in poco tempo e con pochi segni grafici - fa di Bass una figura unica nel panorama cinematografico contemporaneo. Grazie a lui, i titoli di testa dei film non sono più solo un elenco di attori, maestranze, registi, ma diventano un racconto autonomo, attraverso il quale si può capire tutta la storia del film. In occasione della sua morte (25 aprile 1996), il New York Times scrive: “L’autore minimalista che ha messo in moto un braccio dentellato nel 1955 e ha creato un intero genere cinematografico… rendendolo un’arte”. Un’arte oggi utilizzata da moltissimi registi, che fanno del minimalismo grafico e del movimento fluido di elementi grafici la propria cifra stilistica e la propria forza.


chi era SAUL BASS?


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Mensili Testata ZERO

Data Gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Mensili Testata La Freccia

Data Gennaio 2010

andata e ritorno

il cinema

prende corpo

1

OsannatO dai critici, esce avatar, ultima frOntiera del 3d, mentre a bOlOgna il future film festival fa il puntO sulle prOspettive della visiOne tridimensiOnale di Emanuela Giampaoli «Negli anni Venti c’è stato il sonoro, negli anni Trenta il colore e ora, dopo settant’anni, arriva un’altra rivoluzione: quella del 3D», parola di Jeffrey Katzenberg, uno dei maestri della Dreamworks Animation, quella dei vari Shrek e di Mostri contro alieni. E per comprendere la portata, se non rivoluzionaria perlomeno significativa (non solo da un punto di vista artistico), del fe-

2

40

nomeno bastano i numeri: se infatti lo scorso anno le sale cinematografiche in grado di proiettare pellicole tridimensionali nel Belpaese erano una trentina oggi sono più di trecento. Se ne parla questo mese al Future Film Festival, la kermesse cinematografica che si svolge a Bologna dal 26 al 31 gennaio e che ospita la se-

cine

screens films lik latest w in 3D, O Jacque made h Film Fe

conda per con lizzati sione o una ap per far

«È ind matog rabilm tore ar la stor tativi d quello sono f


o

d,

scorso proiete erano

Festivolge a a la se-

Rassegna Stampa 2010

Data Gennaio 2010

Tipologia Mensili Testata La Freccia

cinema takes shape. Last year there were just thirty 3D screens in Italy, now there are three hundred. This is all thanks to long awaited films like James Cameron’s Avatar, which opens this month, or Tim Burton’ latest work, Alice in Wonderland, which arrives in March. The first documentary in 3D, Oceans,which is an underwater voyage by the French director Jean– Jacques Mantello, also arrives in February. Meanwhile, Wim Wenders has made his first short in 3D in Italy. For the curious, this month’s Bologna Future Film Festival’s 3Day will be taking stock of this new technology.

conda edizione del 3D-day: occasione non solo per conoscere e vedere le anteprime di titoli realizzati per la visione stereoscopica (ovvero l’illusione ottica che trasforma un’immagine reale in una apparentemente tridimensionale) ma anche per fare il punto sulla nuova tecnologia in Italia. «È indubbio che il 3D stia salvando le sale cinematografiche dalla crisi di cui sembravano inesorabilmente vittime – spiega Giulietta Fara, direttore artistico del Future Film Festival –. In realtà la storia della settima arte è disseminata di tentativi di ottenere una visione tridimensionale, ma quello che oggi fa la differenza è che le major si sono finalmente accordate per portare avanti la

1 Ocean’s 3D

documentario di Jean Jacques Mantello sulla vita nelle profondità marine 2 Dragon Trainer film di animazione di Dean DeBlois e Chris Sanders 3e4

Immagini di Avatar, la nuova pellicola di James Cameron

streoscopia, convinte delle opportunità non solo artistiche che potrebbe aprire». A conferma della tendenza in atto, questo mese approda sugli schermi italiani Avatar, l’attesissima pellicola di James Cameron, già detentore del record di incassi nella storia del cinema con Titanic, che sembra destinata a mutare per sempre la visione cinematografica. Di questa presunta rivoluzione darà conto lo stesso Joe Letteri, tra gli ospiti del Future Film Festival, nonché curatore degli effetti visivi del film di Cameron e tre volte Premio Oscar per King Kong, Le due torri e Il ritorno del re. «Avatar segna un punto di svolta nel 3D – continua Fara – grazie all’impiego di attori reali che recitano tutte le scene. Cameron ha infatti inventato una

3

41

4


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Mensili Testata La Freccia

Data Gennaio 2010

andata e ritorno

42 1

telecamera, per la quale ci sono voluti sei anni di sviluppo, che consente di catturare l’immagine come farà lo sguardo dello spettatore. È questa la vera novità. Prima nelle pellicole tridimensionali – conclude l’art director del festival – le riprese con gli attori erano effettuate su fondo neutro per poi inserire gli scenari digitali in fase di post produzione. Con questo nuovo dispositivo è possibile vedere la scena tridimensionale mentre la si riprende, con esiti evidenti, sul risultato finale». 2

E se è presto per poter affermare che la visione stereoscopica sarà il futuro del cinema tout court, è però significativo che un mostro sacro come Wim Wenders abbia appena ultimato un cortometraggio in 3D su una storia di immigrazione che verrà proiettato nel corso delle giornate bolognesi. Nel capoluogo emiliano non mancheranno neppure le nuove proposte Pixar e Dreamworks, ovvero le due case di produzione a cui maggiormente si deve il merito dell’af-

fermaz vamen protag to dall oscopi gon Tra chingo drago. pà dei vedrà T

Un ini gione c sposizi di que menta pagnia dimen per l’in bai, Il g tica am ranha. Gennaio


isione a tout sacro ato un migrae gioro non e Pixar duziodell’af-

Rassegna Stampa 2010

Data Gennaio 2010

Tipologia Mensili Testata La Freccia

info

Si svolge a Bologna dal 26 al 31 gennaio 2010 presso il Teatro Duse (Via Cartoleria 42) e presso Palazzo Re Enzo (Piazza del Nettuno), il Future Film Festival, l’evento giunto alla dodicesima edizione dedicato all’animazione e agli effetti speciali. Tra gli appuntamenti di quest’anno, oltre al D-day (30 e 31/01) focus sulla stop-motion e sulla Motion Graphics. Tel. 051 2960664; info@futurefilmfestival.org [www.futurefilmfestival.org] [www.3d-day.it]

fermazione del 3D, presenti rispettivamente con il ritorno del cowboy protagonista di Toy Story 3 (affiancato dalla riedizione in versione stereoscopica di Toy Story 1 e 2) e di Dragon Trainer, storia di un giovane vichingo alle prese con un cucciolo di drago. Stereoscopico sarà pure il papà dei Gremlins, Joe Dante, di cui si vedrà The Hole 3D. Un inizio d’anno che apre la strada ad una stagione cinematografica ricca di titoli 3D, dalla trasposizione di Alice nel paese delle meraviglie ad opera di quel genio visionario di Tim Burton, al documentario Ocean’s 3D, viaggio negli abissi in compagnia di tartarughe giganti, delfini e squali a tre dimensioni. E ancora il classico della letteratura per l’infanzia Il richiamo della foresta di Richard Gabai, Il giro del mondo in 50 anni, cartoon dalla tematica ambientalista, fino al remake dell’horror Piranha. Gennaio 2010

43

3 1 Alice nel paese delle meraviglie

nell’attesa rilettura di Tim Burton 2 Toy Story 3 terzo capitolo per i “giocattoli animati” Pixar 3 The Hole la nuova pellicola di Joe Dante


Rassegna Stampa 2010 Bimestrali


Rassegna Stampa 2010 Website


Rassegna Stampa 2010

Data 5 giugno 2009 Tipologia Website Testata 35mm.it Url http://www.35mm.it/notizie/il-future-film-festival-torna-ad-annecy.html


Rassegna Stampa 2010

Data 5 settembre 2009 Tipologia Website Testata LostMovies.it Url http://www.lostinmovies.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2488&catid=22&Itemid=93 Future Film Festival: assaggio al Lido Annunciate le date della dodicesima edizione del Future Film Festival. Focus su Saul Bass, Motion Graphics, Canuck Animation, stop-motion In occasione della 66. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, il Future Film Festival annuncia le date della sua dodicesima edizione. Il prossimo Future Film Festival si terrà dal 26 al 31 gennaio 2010, come di consueto nella città di Bologna. Da undici anni, l’evento bolognese dedicato all’animazione e agli effetti speciali è un appuntamento sempre più importante per osservare le mutazioni dell’immagine digitale e non, analizzando l’evoluzione del cinema e dell’animazione. Il Future Film Festival ha fatto conoscere in Italia nomi illustri della cinematografia mondiale, ormai noti anche al grande pubblico e apprezzati dai festival internazionali, come Hayao Miyazaki, John Lasseter, Osamu Tezuka, Satoshi Kon, Bill Plympton, Tsui Hark, Phil Mulloy, Nobuo Nakagawa e Paul Driessen, o studi d’animazione ora ai primi posti del box office come Pixar Animation Studios, Aardman Animations, Blue Sky. Inoltre nella sua storia il Festival ha esplorato cinematografie ancora poco note come quella iraniana e sudamericana, oltre alle nuove generazioni di artisti provenienti da tutto il mondo. In occasione del Leone d’Oro alla carriera che la Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia ha consegnato a John Lasseter e a tutto lo staff dei Pixar Animation Studios, il Future Film Festival vuole ricordare e festeggiare i dieci anni trascorsi dalla prima retrospettiva mondiale dedicata allo studio nel lontano 1999: a Bologna il Festival presentò tutti i corti di Lasseter, dal primissimo Lady and the Lamp (1979), fino al making of di A Bug’s Life, con ospite d’onore Glenn McQueen, uno dei più bravi animatori dello studio, venuto a mancare pochi anni fa. Il programma del Future Film Festival 2010, diretto da Giulietta Fara e Oscar Cosulich, ora in preparazione, sarà ricco di incontri, anteprime internazionali, eventi speciali e workshop dedicati all’universo digitale e al cinema d’animazione. I focus di Future Film Festival 2010 Saul Bass & Motion Graphics Nella sua costante analisi dell’immagine animata, il Future Film Festival 2010 analizzerà la Motion Graphics, letteralmente grafica in movimento, in cui l’applicazione grafica, anche astratta, fornisce un’illusione di movimento e rappresenta uno degli strumenti più utilizzati dai giovani grafici e designer di tutto il mondo. Il Future Film Festival si focalizzerà su alcune figure chiave della motion graphic contemporanea come Post Panic (Olanda) e Rob Chiu (UK), ripercorrendone le fonti d’ispirazione a partire dall’opera di Saul Bass, grande titolista e pioniere della motion graphic stessa. Saul Bass (1920-1996) è una delle figure cardine nella creazione per il cinema di titoli di testa grafici, tanto che, grazie a lui, questo la-


Rassegna Stampa 2010

voro diviene una vera e propria arte. Da giovanissimo, Saul Bass diventa assistente al dipartimento artistico della sede newyorchese della Warner Bros. e, a New York, fa le sue prime esperienze nell’ambito del Costruttivismo e del Bauhaus. Dopo alcune brevi esperienze nel mondo della grafica, nel 1954 Bass collabora con il regista Otto Preminger per la realizzazione del poster e dei titoli di testa del film Carmen Jones. A questo seguono i titoli di testa per Quando la moglie è in vacanza (1955); Il grande coltello (1955), L’uomo dal braccio d’oro (1955). Nel 1959 realizza il poster e la sequenza animata introduttiva per Anatomia di un omicidio di Preminger, con la colonna sonora jazz scritta apposta da Duke Ellington. Saul Bass lavora inoltre per Alfred Hitchcock, Stanley Kubrick e Martin Scorsese, realizzando tra l’altro i titoli de La donna che visse due volte (1958), Psyco (1960), Spartacus (1964), Quei bravi ragazzi (1990). Saul Bass ha poi collaborato con Steven Spielberg e ha realizzato i poster per le cerimonie degli Oscar dal 1991 al 1996. Il Future Film Festival presenterà inoltre Fase IV: distruzione Terra, il film di fantascienza che Bass ha diretto nel 1974. Regione Animata – Projects Award Grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna – Assessorato alla Cultura e alla Presidenza del Consiglio del Ministri – POGAS, il Future Film Festival assieme al network della Regione Animata, coadiuvata dalla Emilia-Romagna Film Commission, ha organizzato un concorso dedicato ad animatori ed artisti emergenti Regione Emilia-Romagna per la realizzazione di corti o pilota per serie tv. Proprio in questi mesi i quattro vincitori sono al lavoro per la realizzazione della loro opera. I lavori finiti di Luca Pinciani, Federico Guidi, Andrea Nadalini ed Ettore Tomas saranno presentati in anteprima assoluta durante la dodicesima edizione del Future Film Festival. Canuck Animation Nel 2010 il Canada sarà il paese ospite del Festival, con approfondimenti sull’animazione contemporanea, incontri con studiosi e autori e area B2B per aziende del settore. In collaborazione con Regione EmiliaRomagna Assessorato alle Attività Produttive. Stop Motion Animation Dopo il grande successo dell’ultimo film di Henry Selick, Coraline e la porta magica, il Future Film Festival renderà omaggio a una delle tecniche più antiche dell’animazione, che oggi viene ripresa con grande creatività da artisti, studi e case di produzione. Aardman, Laika e altri studi saranno i grandi protagonisti di questa sezione del Festival. (comunicato stampa) 5 settembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Data 6 settembre 2009 Tipologia Website Testata mag.sky.it Url http://mag.sky.it/mag/cinema/2009/09/06/venezia_pixar_john_lasseter.html Venezia: il futuro è animato la Mostra onora la Pixar con il Leone d’Oro alla carriera. Ma la prossima rivoluzione è già in atto. Si chiama 3D e a gennaio il Future Film Festival lo celebrerà con il 3dDay. E per festeggiare la Pixar, SKY presenta una programmazione tutta speciale di David Saltuari Sbucano dietro ogni angolo. Ti spiano da dove meno te lo aspetti. Te li ritrovi nei posti più impensati. Sono i personaggi della Pixar, presenti su tutto il territorio della Mostra del Cinema di Venezia con gigantografie degne della festa del primo maggio in Unione Sovietica. Celebrano il Leone d’Oro alla carriera di quest’anno: John Lassetter e con lui tutta la Pixar. Cerimonia che sarà accompagnata dalla presentazione di Up, il nuovo lungometraggio creato dallo studios e dalla riproposizione, in 3D, di alcuni dei classici Pixar (in onda anche su SKY a partire dal 5 settembre). E così, per un giorno la Mostra abbandona i toni cupi di cui si è voluta vestire quest’anno e torna ad essere una bambina felice. Per l’occasione è stata addirittura allestita un’area gioco per i più piccoli davanti all’austero Palazzo del Cinema. I giovanissimi veneziani (e anche qualche insospettabile critico) potranno giocare con Buzz e Woody e inzaccherare il prezioso red carpet con manate piene di fango. La cerimonia per il Leone d’Oro alla carriera culminerà lunedì con la lezione magistrale di John Lassetter, che verrà trasmessa in esclusiva su SKY Cinema 1 sabato 12 settembre alle ore 20.40. Si torna tutti piccoli dunque, ma non per questo si è meno seri. Anzi. Mai come oggi, in cui viene celebrata l’intuizione e la creatività di uno degli studios più innovativi di sempre, è chiaro come il cinema d’animazione unito alla tecnologia sia un componente sempre più importante nell’industria cinematografica. Negli ultimi vent’anni le principali innovazioni vengono da lì. La Pixar ha compiuto una rivoluzione copernicana paragonabile al passaggio dal bianco e nero al colore, portando la tradizione animazione, bella ma inchiodata alle sue due dimensioni, all’animazione digitale, capace di creare dal nulla immagini con la stessa profondità e plasticità della realtà. Basta pensare ai giocattoli di Toy Story, favolosi come dei disegni, ma plastici come il mondo reale. E quella che era iniziata come una rivoluzione legata al mondo dell’animazione troverò probabilmente il suo compimento a cavallo del 2010, quando uscirà nelle sale di tutto il mondo Avatar, il film di James Cameron che porta la creazione digitale di immagini a unirsi perfettamente con il tradizionale cinema live action. Mostrare l’inimmaginabile è alla fine diventato realtà. Mentre questa rivoluzione viene celebrata a Venezia con il Leone d’Oro al suo maggiore precursore, John Lassetter appunto, la nuova rivoluzione del 3D sta già bussando alle porte. E a gennaio, quan-


Rassegna Stampa 2010

do Avatar uscirà anche in Italia, troverà il Future Film Festival ad accogliero. La manifestazione bolognese, che ha presentato a Venezia la sua prossima edizione (dal 26 al 31 gennaio 2010), esplora ormai da dodici anni le nuove frontiere dell’immagine. Dopo aver dunque accompagnato l’affermazione del digitale, l’evento bolognese si appresta a seguire la rivoluzione del 3D, dedicando un’intera giornata (il 30 gennaio, il 3dDay) a questa tecnologia. Non mancheranno inoltre omaggi anche alla storia dell’animazione, uno su tutti quello a Saul Bass, genio riconosciuto nell’arte dei titoli di testa, creatore di uno stile inconfondibile che fa ancora oggi scuola. SKY Cinema omaggerà la Pixar con la messa in onda di 5 imperdibili film d’animazione e 16 cortometraggi mai trasmessi in tv. A partire dal 5 settembre ogni sabato appuntamento con un film in prima serata (ore 21,00) preceduto da una selezione di corti inediti (alle 19.25) su SKY Cinema 1 e su SKY Cinema 1 HD per vivere la magia dell’animazione ancora più da vicino grazie all’alta definizione.

News, foto e video sulla 66esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata repubblica.it Url http://www.repubblica.it

Data 6 settembre 2009

Il Future Film Festival a Venezia battesimo nel segno del 3D Repubblica — 06 settembre 2009 pagina 11   sezione: BOLOGNA PER annunciare il programma della sua dodicesima edizione, che si terrà sotto le Due Torri dal 26 al 31 gennaio 2010, il Future Film Festival sceglie come di consueto la Mostra del cinema di Venezia dove ierii direttori artistici della manifestazione Giulietta Fara e Oscar Cosulich insieme con Patrizia Ghedini della Regione, Maura Pozzati, Assessore alla Cultura della Provincia e Luciano Sita, Assessore alle Attività produttive hanno raccontato le linee guida della kermesse dedicata all’ animazione e agli effetti speciali. Un festival che da fenomeno di nicchia, come era nelle prime annate, è diventato oggi uno degli appuntamenti più attesi per la settima arte in Italia. Se infatti undici anni orsono, figure illustri dell’ animazione come Hayao Miyazaki e John Lasseter erano nel nostro Paese note solo a pochi appassionati mentre oggi sono amatissimi anche dal pubblico italiano lo si deve un po’ anche al Future Film. «Non a caso - sottolinea Giulietta Fara - domani (oggi ndr) proprio qui al Lido verrà assegnato il Leone d’ oro a John Lasseter e a tutto lo staff dei Pixar Animation Studios, ovvero ai creatori di «Toy Story» e noi siamo stati i primi, nel 1999, a dedicargli una retrsopettiva mondiale e a cogliere la portata del fenomeno». Discorso analogo per il 3D, su cui oggi tutti scommettono per salvare il cinema e a cui il festival dedica per il secondo anno il 3D Day, una giornata di confronto tra esperti e operatori del settore per fare il punto sulle possibilità che la visione stereoscopica offre. «E’ difficile dire se il 3D sarà una rivoluzione al pari dell’ avvento del sonoro o del colore - spiega Fara - come si sente dire, quel che è certo è che le opportunità per la cinematografia, a partire dal ruolo antipirateria, sono sotto gli occhi di tutti. Ma anche sul piano della creatività, quando la storia viene pensata tridimensionale, come per «Up» il nuovo film della Pixar in arrivo sugli schermi italiani, le possibilità di sviluppo narrativo sono straordinarie». Tra le altre novità dell’ edizione numero dodici ci sarà anche un focus sulla Motion Graphics, letteralmente grafica in movimento, che rappresenta uno degli strumenti più utilizzati dai giovani grafici e designer di tutto il mondo e in particolare in Europa. Precursore del genere, a cui la manifestazione dedica una retrospettiva, fu Saul Bass (19201996), capace di trasformare i titoli di coda di un film in vere opere d’ arte. Suoi i titoli de «La donna che visse due volte» e «Psyco» per il grande Hitchcock. La kermesse renderà poi omaggio ad una delle tecniche più antiche dell’ animazione, come la Stop Motion Animation, oggi tornata in voga come nel caso del recente successo di «Coraline e la porta magica» di Henry Selick, già regista di «Nightmare before Christmas». - EMANUELA GIAMPAOLI


Rassegna Stampa 2010

Data 7 settembre 2009 Tipologia Website Testata bestmovie.it Url http://www.bestmovie.it/acm-on-line/Home/News/articolo5678.html Future Film Festival, la dodicesima edizione Presentata a Venezia la kermesse cinematografica dedicata all’universo digitale e all’animazione, che si terrà a Bologna dal 26 al 31 gennaio 2010 07/09/2009 Il Future Film Festival , la kermesse diretta da Giulietta Fara e Oscar Cosulich, che ha fatto conoscere all’Italia nomi del calibro di Hayao Miyazaki, tornerà a gennaio (dal 26 al 31), a Bologna, con la sua dodicesima edizione (per l’edizione passata, dove venne presentato in anteprima Il curioso caso di Benjamin Button , clicca qui). La manifestazione è stata presentata sabato, in occasione della 66esima Mostra di Venezia, dove ieri è stato consegnato il Leone d’oro alla carriera a John Lasseter, direttore creativo della Pixar (che ha ricevuto il premio dalle mani di George Lucas). Quale miglior occasione di questa, dunque, per anticipare i contenuti del prossimo festival, che 10 anni fa dedicò agli studios di Lasseter una retrospettiva e presentò tutti i corti del regista dal 1979 fino al making of di A Bug’s Life? La manifestazione, sostenuta dal Comune di Bologna, dalla Provincia di Bologna, dalla Regione Emilia Romagna e dalla Emilia Romagna Film Commission, dedicherà ancora una volta ampio spazio all’ultimo trend del cinema con un 3D DAY, dove verrà analizzato l’effetivo stato di questa rivoluzione cinematografica. Inoltre, il festival ripercorrerà anche le tappe della Stop Motion Animation, riportata in auge dall’ultima opera di Henry Selick con Coraline e la porta magica con una retrospettiva ad hoc. E ampio spazio sarà dato alla Motion Graphics, ossia la grafica in movimento, tecnica in cui l’applicazione grafica fornisce l’illusione del movimento, utilizzata sempre di più dagli addetti ai lavori di tutto il mondo. Inoltre, Saul Bass, uno dei guru della creazione dei titoli di testa (ha realizzato, tra gli altri, quelli de La donna che visse due volte e Psyco di Hitchcock,  Spartacus di Kubrick e Quei bravi ragazzi di Scorsese), scomparso nel 1996, sarà protagonista di un approfondimento. Sono già on-line i bandi per i due concorsi internazionali del festival, per lungometraggi il Platinum Grand Prize 2010 e per cortometraggi, Future Film Short 2010 (che avrà sia una giuria di esperti sia una giuria popolare).  Tra i bandi troverete anche quello per presentare le vostre serie tv o gli episodi piloti per la sezione non competitiva Seriesmania 2010. Per sapere di più, visitate il sito del festival.


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata delCinema Url -

Data 7 settembre 2009

Future Film Festival 2010: ecco le date In occasione della 66ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, il Future Film Festival ha annunciato le date della sua dodicesima edizione: dal 26 al 31 gennaio 2010, come di consueto nella città di Bologna. Il programma del Future Film Festival 2010, diretto da Giulietta Fara e Oscar Cosulich, ora in preparazione, sarà ricco di incontri, anteprime internazionali, eventi speciali e workshop dedicati all’universo digitale e al cinema d’animazione.


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Diario Web Url -

Data 7 settembre 2009

Presentato a Venezia il Future Film Festival 2010 Rassegna realizzata con il sostegno della Regione EmiliaRomagna BOLOGNA – In occasione della 66ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, il Future Film Festival ha annuncia le date della sua dodicesima edizione. Il prossimo Future Film Festival si terrà dal 26 al 31 gennaio 2010, come di consueto nella città di Bologna. Da undici anni, l’evento bolognese dedicato all’animazione e agli effetti speciali è un appuntamento sempre più importante per osservare le mutazioni dell’immagine digitale e non, analizzando l’evoluzione del cinema e dell’animazione. Il Future Film Festival ha fatto conoscere in Italia nomi illustri della cinematografia mondiale, ormai noti anche al grande pubblico e apprezzati dai festival internazionali, come Hayao Miyazaki, John Lasseter, Osamu Tezuka, Satoshi Kon, Bill Plympton, Tsui Hark, Phil Mulloy, Nobuo Nakagawa e Paul Driessen, o studi d’animazione ora ai primi posti del box office come Pixar Animation Studios, Aardman Animations, Blue Sky. Inoltre nella sua storia il Festival ha esplorato cinematografie ancora poco note come quella iraniana e sudamericana, oltre alle nuove generazioni di artisti provenienti da tutto il mondo. TEMA Il programma del Future Film Festival 2010, diretto da Giulietta Fara e Oscar Cosulich, ora in preparazione, sarà ricco di incontri, anteprime internazionali, eventi speciali e workshop dedicati all’universo digitale e al cinema d’animazione. Il festival è sostenuto da Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Provincia di Bologna e Emilia-Romagna Film Commission. I focus di Future Film Festival 2010 Saul Bass & Motion Graphics Nella sua costante analisi dell’immagine animata, il Future Film Festival 2010 analizzerà la Motion Graphics, letteralmente grafica in movimento, in cui l’applicazione grafica, anche astratta, fornisce un’illusione di movimento, e rappresenta uno degli strumenti più utilizzati dai giovani grafici e designer di tutto il mondo. Il Future Film Festival si focalizzerà su alcune figure chiave della motion graphics contemporanea come Post Panic (Olanda) e Rob Chiu (UK), ripercorrendone le fonti d’ispirazione a partire dall’opera di Saul Bass, grande titolista e pioniere della motion graphics stessa. Saul Bass (1920-1996) è una delle figure cardine nella creazione per il cinema di titoli di testa grafici, tanto che, grazie a lui, questo lavoro diviene una vera e propria arte. Da giovanissimo, Saul Bass diventa assistente al dipartimento artistico della sede newyorchese della Warner Bros. e, a New York, fa le sue prime esperienze nell’ambito del Costruttivismo e del Bauhaus. Dopo alcune brevi esperienze nel mondo della grafica, nel 1954 Bass collabora con il regista Otto Preminger per la rea-


Rassegna Stampa 2010

lizzazione del poster e dei titoli di testa del film Carmen Jones. A questo seguono i titoli di testa per: Quando la moglie è in vacanza (1955); Il grande coltello (1955), L’uomo dal braccio d’oro (1955). Nel 1959 realizza il poster e la sequenza animata introduttiva per Anatomia di un omicidio di Preminger, con la colonna sonora jazz scritta apposta da Duke Ellington. Saul Bass lavora inoltre per Alfred Hitchcock, Stanley Kubrick e Martin Scorsese, realizzando tra l’altro i titoli de La donna che visse due volte (1958), Psyco (1960), Spartacus (1964), Quei bravi ragazzi (1990). Saul Bass ha poi collaborato con Steven Spielberg e ha realizzato i poster per le cerimonie degli Oscar dal 1991 al 1996. Il Future Film Festival presenterà inoltre Fase IV: distruzione Terra, il film di fantascienza che Bass ha diretto nel 1974. Regione Animata – Projects Award Grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna – Assessorato alla Cultura e alla Presidenza del Consiglio del Ministri – POGAS, il Future Film Festival assieme al network della Regione Animata, coadiuvata dalla Emilia-Romagna Film Commission, ha organizzato un concorso dedicato ad animatori ed artisti emergenti Regione Emilia-Romagna per la realizzazione di corti o pilota per serie tv. Proprio in questi mesi i quattro vincitori sono al lavoro per la realizzazione della loro opera. I lavori finiti di Luca Pinciani, Federico Guidi, Andrea Nadalini e Ettore Tomas saranno presentati in anteprima assoluta durante la dodicesima edizione del Future Film Festival. Canuck Animation Nel 2010 il Canada sarà il paese ospite del Festival, con approfondimenti sull’animazione contemporanea, incontri con studiosi e autori e area B2B per aziende del settore. In collaborazione con Regione EmiliaRomagna Assessorato alle Attività Produttive. Stop Motion Animation Dopo il grande successo dell’ultimo film di Henry Selick, Coraline e la porta magica, il Future Film Festival renderà omaggio ad una delle tecniche più antiche dell’animazione, che oggi viene ripresa con grande creatività da artisti, studi e case di produzione. Aardman, Laika e altri studi saranno i grandi protagonisti di questa sezione del Festival. Le sezioni di Future Film Festival 3D DAY Dopo il primo appuntamento italiano sulla stereoscopia al cinema, che il Future Film Festival ha organizzato nel gennaio 2009, la manifestazione ripropone per l’edizione 2010 un panel della durata di un giorno intero e diverse proiezioni per analizzare lo stato dell’arte di questa nuova rivoluzione cinematografica. Gli incontri e i workshop Caratteristica da sempre del Festival sono i panel con i professionisti del cinema d’animazione e degli effetti speciali. Da Weta Digital a Pixar Animation Studios, la manifestazione proporrà una selezione dei migliori e più significativi making of delle ultime produzioni cinematografiche.


Rassegna Stampa 2010

Platinum Grand Prize Il Platinum Grand Prize è il concorso per lungometraggi d’animazione e/o con effetti speciali. Per il terzo anno consecutivo una giuria di esperti assegnerà il premio al miglior lungometraggio. Future Film Short Future Film Short è la sezione del Future Film Festival dedicata ai cortometraggi provenienti da tutto il mondo, realizzati con tecniche di animazione tradizionale e digitale, o live con effetti speciali. Come nelle scorse edizioni, il pubblico del festival eleggerà i corti migliori e, novità presente dalla scorsa edizione, sarà istituita anche una giuria di esperti, grazie alla collaborazione con la Provincia di Bologna. Partner del concorso Groupama Assicurazioni. SeriesMania Torna la sezione dedicata alle novità più interessanti nel mondo delle serie TV animate, provenienti dall’Oriente e dall’Occidente. In anteprima assoluta le nuove produzioni che dal piccolo schermo conquisteranno gli appassionati di anime e di cartoons. Festival Showcase Numerosi festival dislocati in tutto il mondo che si occupano di animazione e digitale, come Expotoons (Argentina) e Red Stick International Animation Festival (USA), presenteranno al Future Film Festival 2010 un programma speciale selezionato tra le opere di maggior successo e qualità delle ultime edizioni. lunedì 7 settembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Romagna Oggi Url http://www.romagnaoggi.it/emilia/2009/9/7/135231/stampa/

Data 7 settembre 2009

Cinema, presentato a Venezia il Future Film Festival 2010 07 settembre 2009 – 04.00 (Ultima Modifica: 07 settembre 2009) BOLOGNA – In occasione della 66ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, il Future Film Festival ha annuncia le date della sua dodicesima edizione. Il prossimo Future Film Festival si terrà dal 26 al 31 gennaio 2010, come di consueto nella città di Bologna. Da undici anni, l’evento bolognese dedicato all’animazione e agli effetti speciali è un appuntamento sempre più importante per osservare le mutazioni dell’immagine digitale e non, analizzando l’evoluzione del cinema e dell’animazione. Il Future Film Festival ha fatto conoscere in Italia nomi illustri della cinematografia mondiale, ormai noti anche al grande pubblico e apprezzati dai festival internazionali, come Hayao Miyazaki, John Lasseter, Osamu Tezuka, Satoshi Kon, Bill Plympton, Tsui Hark, Phil Mulloy, Nobuo Nakagawa e Paul Driessen, o studi d’animazione ora ai primi posti del box office come Pixar Animation Studios, Aardman Animations, Blue Sky. Inoltre nella sua storia il Festival ha esplorato cinematografie ancora poco note come quella iraniana e sudamericana, oltre alle nuove generazioni di artisti provenienti da tutto il mondo.   Il programma del Future Film Festival 2010, diretto da Giulietta Fara e Oscar Cosulich, ora in preparazione, sarà ricco di incontri, anteprime internazionali, eventi speciali e workshop dedicati all’universo digitale e al cinema d’animazione. Il festival è sostenuto da Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Provincia di Bologna e Emilia-Romagna Film Commission.   I focus di Future Film Festival 2010 Saul Bass & Motion Graphics Nella sua costante analisi dell’immagine animata, il Future Film Festival 2010 analizzerà la Motion Graphics, letteralmente grafica in movimento, in cui l’applicazione grafica, anche astratta, fornisce un’illusione di movimento, e rappresenta uno degli strumenti più utilizzati dai giovani grafici e designer di tutto il mondo. Il Future Film Festival si focalizzerà su alcune figure chiave della motion graphics contemporanea come Post Panic (Olanda) e Rob Chiu (UK), ripercorrendone le fonti d’ispirazione a partire dall’opera di Saul Bass, grande titolista e pioniere della motion graphics stessa. Saul Bass (1920-1996) è una delle figure cardine nella creazione per il cinema di titoli di testa grafici, tanto che, grazie a lui, questo lavoro diviene una vera e propria arte. Da giovanissimo, Saul Bass diventa assistente al dipartimento artistico della sede newyorchese della Warner Bros. e, a New York, fa le sue prime esperienze nell’ambito del Costruttivismo e del Bauhaus. Dopo alcune brevi esperienze nel mondo della grafica, nel 1954 Bass collabora con il regista Otto Preminger per la rea-


Rassegna Stampa 2010

lizzazione del poster e dei titoli di testa del film Carmen Jones. A questo seguono i titoli di testa per: Quando la moglie è in vacanza (1955); Il grande coltello (1955), L’uomo dal braccio d’oro (1955). Nel 1959 realizza il poster e la sequenza animata introduttiva per Anatomia di un omicidio di Preminger, con la colonna sonora jazz scritta apposta da Duke Ellington. Saul Bass lavora inoltre per Alfred Hitchcock, Stanley Kubrick e Martin Scorsese, realizzando tra l’altro i titoli de La donna che visse due volte (1958), Psyco (1960), Spartacus (1964), Quei bravi ragazzi (1990). Saul Bass ha poi collaborato con Steven Spielberg e ha realizzato i poster per le cerimonie degli Oscar dal 1991 al 1996. Il Future Film Festival presenterà inoltre Fase IV: distruzione Terra, il film di fantascienza che Bass ha diretto nel 1974. Regione Animata – Projects Award Grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna – Assessorato alla Cultura e alla Presidenza del Consiglio del Ministri – POGAS, il Future Film Festival assieme al network della Regione Animata, coadiuvata dalla Emilia-Romagna Film Commission, ha organizzato un concorso dedicato ad animatori ed artisti emergenti Regione Emilia-Romagna per la realizzazione di corti o pilota per serie tv. Proprio in questi mesi i quattro vincitori sono al lavoro per la realizzazione della loro opera. I lavori finiti di Luca Pinciani, Federico Guidi, Andrea Nadalini e Ettore Tomas saranno presentati in anteprima assoluta durante la dodicesima edizione del Future Film Festival. Canuck Animation Nel 2010 il Canada sarà il paese ospite del Festival, con approfondimenti sull’animazione contemporanea, incontri con studiosi e autori e area B2B per aziende del settore. In collaborazione con Regione EmiliaRomagna Assessorato alle Attività Produttive. Stop Motion Animation Dopo il grande successo dell’ultimo film di Henry Selick, Coraline e la porta magica, il Future Film Festival renderà omaggio ad una delle tecniche più antiche dell’animazione, che oggi viene ripresa con grande creatività da artisti, studi e case di produzione. Aardman, Laika e altri studi saranno i grandi protagonisti di questa sezione del Festival. Le sezioni di Future Film Festival 3D DAY Dopo il primo appuntamento italiano sulla stereoscopia al cinema, che il Future Film Festival ha organizzato nel gennaio 2009, la manifestazione ripropone per l’edizione 2010 un panel della durata di un giorno intero e diverse proiezioni per analizzare lo stato dell’arte di questa nuova rivoluzione cinematografica. Gli incontri e i workshop Caratteristica da sempre del Festival sono i panel con i professionisti del cinema d’animazione e degli effetti speciali. Da Weta Digital a Pi-


Rassegna Stampa 2010

xar Animation Studios, la manifestazione proporrà una selezione dei migliori e più significativi making of delle ultime produzioni cinematografiche. Platinum Grand Prize Il Platinum Grand Prize è il concorso per lungometraggi d’animazione e/o con effetti speciali. Per il terzo anno consecutivo una giuria di esperti assegnerà il premio al miglior lungometraggio. Future Film Short Future Film Short è la sezione del Future Film Festival dedicata ai cortometraggi provenienti da tutto il mondo, realizzati con tecniche di animazione tradizionale e digitale, o live con effetti speciali. Come nelle scorse edizioni, il pubblico del festival eleggerà i corti migliori e, novità presente dalla scorsa edizione, sarà istituita anche una giuria di esperti, grazie alla collaborazione con la Provincia di Bologna. Partner del concorso Groupama Assicurazioni. SeriesMania Torna la sezione dedicata alle novità più interessanti nel mondo delle serie TV animate, provenienti dall’Oriente e dall’Occidente. In anteprima assoluta le nuove produzioni che dal piccolo schermo conquisteranno gli appassionati di anime e di cartoons. Festival Showcase Numerosi festival dislocati in tutto il mondo che si occupano di animazione e digitale, come Expotoons (Argentina) e Red Stick International Animation Festival (USA), presenteranno al Future Film Festival 2010 un programma speciale selezionato tra le opere di maggior successo e qualità delle ultime edizioni.


Rassegna Stampa 2010

Data 7 settembre 2009 Tipologia Website Testata SestoPotere.com Url http://www.sestopotere.com/index.ihtml?step=2&rifcat=200&Rid=222616 Presentato a Venezia il Future Film Festival 2010 (7/9/2009 16:55) | (Sesto Potere) – Venezia – 7 settembre 2009 – In occasione della 66ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, il Future Film Festival ha annuncia le date della sua dodicesima edizione. Il prossimo Future Film Festival si terrà dal 26 al 31 gennaio 2010, come di consueto nella città di Bologna. Da undici anni, l’evento bolognese dedicato all’animazione e agli effetti speciali è un appuntamento sempre più importante per osservare le mutazioni dell’immagine digitale e non, analizzando l’evoluzione del cinema e dell’animazione. Il Future Film Festival ha fatto conoscere in Italia nomi illustri della cinematografia mondiale, ormai noti anche al grande pubblico e apprezzati dai festival internazionali, come Hayao Miyazaki, John Lasseter, Osamu Tezuka, Satoshi Kon, Bill Plympton, Tsui Hark, Phil Mulloy, Nobuo Nakagawa e Paul Driessen, o studi d’animazione ora ai primi posti del box office come Pixar Animation Studios, Aardman Animations, Blue Sky. Inoltre nella sua storia il Festival ha esplorato cinematografie ancora poco note come quella iraniana e sudamericana, oltre alle nuove generazioni di artisti provenienti da tutto il mondo. Il programma del Future Film Festival 2010, diretto da Giulietta Fara e Oscar Cosulich, ora in preparazione, sarà ricco di incontri, anteprime internazionali, eventi speciali e workshop dedicati all’universo digitale e al cinema d’animazione. Il festival è sostenuto da Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Provincia di Bologna e Emilia-Romagna Film Commission. I focus di Future Film Festival 2010 Saul Bass & Motion Graphics Nella sua costante analisi dell’immagine animata, il Future Film Festival 2010 analizzerà la Motion Graphics, letteralmente grafica in movimento, in cui l’applicazione grafica, anche astratta, fornisce un’illusione di movimento, e rappresenta uno degli strumenti più utilizzati dai giovani grafici e designer di tutto il mondo. Il Future Film Festival si focalizzerà su alcune figure chiave della motion graphics contemporanea come Post Panic (Olanda) e Rob Chiu (UK), ripercorrendone le fonti d’ispirazione a partire dall’opera di Saul Bass, grande titolista e pioniere della motion graphics stessa. Saul Bass (1920-1996) è una delle figure cardine nella creazione per il cinema di titoli di testa grafici, tanto che, grazie a lui, questo lavoro diviene una vera e propria arte. Da giovanissimo, Saul Bass diventa assistente al dipartimento artistico della sede newyorchese della Warner Bros. e, a New York, fa le sue prime esperienze nell’ambito del Costruttivismo e del Bauhaus. Dopo alcune brevi esperienze nel mondo della grafica, nel 1954 Bass collabora con il regista Otto Preminger per la realizzazione del poster e dei titoli di testa del film Carmen Jones. A questo seguono i titoli di testa per: Quando la moglie è in vacanza (1955); Il grande coltello (1955), L’uomo dal braccio d’oro (1955). Nel 1959 realizza il poster e la sequenza animata introduttiva per Anatomia


Rassegna Stampa 2010

di un omicidio di Preminger, con la colonna sonora jazz scritta apposta da Duke Ellington. Saul Bass lavora inoltre per Alfred Hitchcock, Stanley Kubrick e Martin Scorsese, realizzando tra l’altro i titoli de La donna che visse due volte (1958), Psyco (1960), Spartacus (1964), Quei bravi ragazzi (1990). Saul Bass ha poi collaborato con Steven Spielberg e ha realizzato i poster per le cerimonie degli Oscar dal 1991 al 1996. Il Future Film Festival presenterà inoltre Fase IV: distruzione Terra, il film di fantascienza che Bass ha diretto nel 1974. Regione Animata – Projects Award Grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna – Assessorato alla Cultura e alla Presidenza del Consiglio del Ministri – POGAS, il Future Film Festival assieme al network della Regione Animata, coadiuvata dalla Emilia-Romagna Film Commission, ha organizzato un concorso dedicato ad animatori ed artisti emergenti Regione Emilia-Romagna per la realizzazione di corti o pilota per serie tv. Proprio in questi mesi i quattro vincitori sono al lavoro per la realizzazione della loro opera. I lavori finiti di Luca Pinciani, Federico Guidi, Andrea Nadalini e Ettore Tomas saranno presentati in anteprima assoluta durante la dodicesima edizione del Future Film Festival. Canuck Animation Nel 2010 il Canada sarà il paese ospite del Festival, con approfondimenti sull’animazione contemporanea, incontri con studiosi e autori e area B2B per aziende del settore. In collaborazione con Regione EmiliaRomagna Assessorato alle Attività Produttive. Stop Motion Animation Dopo il grande successo dell’ultimo film di Henry Selick, Coraline e la porta magica, il Future Film Festival renderà omaggio ad una delle tecniche più antiche dell’animazione, che oggi viene ripresa con grande creatività da artisti, studi e case di produzione. Aardman, Laika e altri studi saranno i grandi protagonisti di questa sezione del Festival. Le sezioni di Future Film Festival 3D DAY Dopo il primo appuntamento italiano sulla stereoscopia al cinema, che il Future Film Festival ha organizzato nel gennaio 2009, la manifestazione ripropone per l’edizione 2010 un panel della durata di un giorno intero e diverse proiezioni per analizzare lo stato dell’arte di questa nuova rivoluzione cinematografica. Gli incontri e i workshop Caratteristica da sempre del Festival sono i panel con i professionisti del cinema d’animazione e degli effetti speciali. Da Weta Digital a Pixar Animation Studios, la manifestazione proporrà una selezione dei migliori e più significativi making of delle ultime produzioni cinematografiche.


Rassegna Stampa 2010

Platinum Grand Prize Il Platinum Grand Prize è il concorso per lungometraggi d’animazione e/o con effetti speciali. Per il terzo anno consecutivo una giuria di esperti assegnerà il premio al miglior lungometraggio. Future Film Short Future Film Short è la sezione del Future Film Festival dedicata ai cortometraggi provenienti da tutto il mondo, realizzati con tecniche di animazione tradizionale e digitale, o live con effetti speciali. Come nelle scorse edizioni, il pubblico del festival eleggerà i corti migliori e, novità presente dalla scorsa edizione, sarà istituita anche una giuria di esperti, grazie alla collaborazione con la Provincia di Bologna. Partner del concorso Groupama Assicurazioni. SeriesMania Torna la sezione dedicata alle novità più interessanti nel mondo delle serie TV animate, provenienti dall’Oriente e dall’Occidente. In anteprima assoluta le nuove produzioni che dal piccolo schermo conquisteranno gli appassionati di anime e di cartoons. Festival Showcase Numerosi festival dislocati in tutto il mondo che si occupano di animazione e digitale, come Expotoons (Argentina) e Red Stick International Animation Festival (USA), presenteranno al Future Film Festival 2010 un programma speciale selezionato tra le opere di maggior successo e qualità delle ultime edizioni. I bandi per i concorsi del Future Film Festival sono disponibili all’indirizzo http://www.futurefilmfestival.org/it/festival/2010/bandi/    


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Digima.com Url http://www.digimaonline.com/NewsDetail.aspx?N_ID=120

Data 10 settembre 2009

Il Future Film Festival e Digima alla 66ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

In occasione della 66ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, il Future Film Festival annuncia le date della sua dodicesima edizione:dal 26 al 31 gennaio 2010, come di consueto nella città di Bologna. La conferenza di presentazione si è tenuta sabato 5 settembre 2009 presso il Grande Albergo Ausonia&Hungaria, al Lido di Venezia. Sono intervenuti i Direttori Artistici del Festival Giulietta Fara e Oscar Cosulich, i Rappresentanti degli Assessorati alla Cultura della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Bologna e del Comune di Bologna e Alice Tentori di Digima.   Da undici anni, l’evento bolognese dedicato all’animazione e agli effetti speciali è un appuntamento sempre più importante per osservare le mutazioni dell’immagine digitale e non, analizzando l’evoluzione del cinema e dell’animazione.   La manifestazione riproporrà, anche per l’edizione 2010, il 3dDay, panel della durata di un giorno accompagnato da diverse proiezioni per analizzare lo stato dell’arte della nuova rivoluzione stereoscopica.   DIGIMA, brand leader sul mercato italiano per la fornitura di sistemi digitali HD e 2K e stereoscopici 3D, è orgogliosa di sostenere il Future Film Festival ed il 3dDay come Partner per le Tecnologie Digitali.


Rassegna Stampa 2010

Data 10 settembre 2009 Tipologia Website Testata radioemiliaromagna.it Url http://www.radioemiliaromagna.it/cultura/cinema/venezia_future_film_festival_annuncia_edizione.aspx Venezia: il Future Film Festival annuncia la XII edizione A Bologna dal 26 al 31 gennaio 2010, Focus su Saul Bass, Motion Graphics, Canuck Animation, stop-motion 10 settembre 2009 In occasione della 66ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, il Future Film Festival sabato scorso al lido di Venezia, ha annunciato le date della sua dodicesima edizione. Si terrà dal 26 al 31 gennaio 2010, come di consueto nella città di Bologna, con il sostegno del Comune e della alla Provincia, oltre alla Regione Emilia-Romagna e alla Emilia-Romagna Film Commission. Nella splendida cornice dell’Hotel Ausonia Hungaria si sono dati appuntamento tutti i partner dell’iniziativa a cominciare dai direttori del festival Giulietta Fara e Oscar Cosulich, Patrizia Ghedini, Responsabile del servizio Cultura, Sport e Progetto Giovani della Regione Emilia-Romagna, Maura Pozzati, Assessore alla Cultura della Provincia di Bologna, e il neo Assessore alle Attività produttive, Turismo, Città storica, Patrimonio artistico e culturale del Comune di Bologna Luciano Sita. Il programma del Future Film Festival 2010 è ancora in preparazione, ma già sappiamo che sarà ricco di incontri, anteprime internazionali, eventi speciali e workshop dedicati all’universo digitale e al cinema d’animazione. Infatti da 11 anni l’evento bolognese è un appuntamento sempre più importante per osservare le mutazioni dell’immagine digitale e non, analizzando l’evoluzione del cinema e dell’animazione. Intervista a Giulietta Fara Quindi come vedete un ricco programma che si svolge ogni anno anche grazie ai contributi della Regione Emilia-Romagna. Sentiamo dalla responsabile del Servizio cultura e progetto giovani della Regione Patrizia Ghedini, le ragioni di questi investimenti. Intervista a Patrizia Ghedini Vi ricordiamo che I bandi per i concorsi del Future Film Festival sono disponibili all’indirizzo www.futurefilmfestival.org  


Rassegna Stampa 2010

Data 11 settembre 2009 Tipologia Website Testata e-duesse.it Url http://www.e-duesse.it/News/Cinema/Festival-di-Venezia-Metropia-vince-il-Future-Film-Festival-Digital-Award Festival di Venezia, ‘Metropia’ vince il Future Film Festival Digital Award

Menzione speciale a ‘Up’ di Pete Docter Devi loggarti per visualizzare il contenuto della notizia. Effettua il login da qui


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Loudvision Url -

Data 11 settembre 2009

news Mostra del Cinema di Venezia 2009: Assegnato il Future Film Festival Digital Award Per l’undicesimo anno consecutivo il Future Film Festival assegna il Future Film Festival Digital Award a Venezia, al film presentato al Lido che meglio utilizza l’animazione e/o gli effetti speciali, valutando non solo la qualità tecnica dell’opera, ma anche l’uso creativo e originale. Il Future Film Festival Digital Award 2009 è stato assegnato a “Metropia” di Tarik Saleh, “per l’uso divergente di software commerciali e alla portata di tutti, in perfetta armonia con la storia raccontata e lo spirito che la anima “. Menzione speciale a: “UP” di Pete Docter, “per l’eccelenza raggiunta nell’uso narrativo del 3D stereoscopico”.


Rassegna Stampa 2010

Data 11 settembre 2009 Tipologia Website Testata sentieriselvaggi.it Url http://www.sentieriselvaggi.it/articolo.asp?sez0=5&sez1=0&art=33696 Venezia 66 – A “Metropia” il Future Film Festival Digital Award” Menzione speciale ad Up Il Future film Festival Digital Award 2009 è stato assegnato a Metropia di Tarik Saleh per “l’uso divergente di software commerciali e alla portata di tutti, in perfetta armonia con la storia raccontata e lo spirito che la anima”. La menzione speciale è andata ad Up di Pete Docter “per l’eccellenza raggiunta nell’uso narrativo del 3D stereoscopico”.


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Big Cartoon Url -

Data 12 settembre 2009

“Metropia” wins Venice Film Festival digital award Tarik Saleh’s “Metropia,” an animated feature film set in the near future, won the Future Film Festival Digital Award at this year’s Venice Film Festival, organizers announced Saturday. Metropia was the opening film at International Critics’ Week, and was screened out of competition. Produced in Sweden, it stars the voices of Vincent Gallo, Juliette Lewis, Udo Kier and Stellan Skarsgård. In the film, the global energetic crisis has induced the creation of a huge European subway network. Roger, employee of a Stockholm call center, goes into a station, where he hears strange voices in his mind just before encountering a fascinating and mysterious woman, Nina. He decides to follow her. She helps him to escape from this subway “disorder,” but Roger, little by little, is more and more involved in an obscure conspiracy. The Future Film Festival Digital Award gave a special mention to Pete Docter’s Up, the latest feature film by Pixar-Disney.


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata La Biennale Url -

Data 12 settembre 2009

Cinema Premi Collaterali Tutti i premi collaterali della 66. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica 12 | 09 | 2009 Premio FIPRESCI • miglior film Venezia 66 a Lourdes di Jessica Hausner • miglior film Orizzonti e Settimana Internazionale della Critica a Choi Voi di Bui Thac Chuyen Premio SIGNIS • a Lourdes di Jessica Hausner • menzione speciale a Lebanon di Samuel Maoz   Premio Settimana Internazionale della Critica “Regione del Veneto per il cinema di qualità” • a Tehroun di Takmil Homayoun Nader   Premio Francesco Pasinetti (SNGCI) • a Baarìa di Giuseppe Tornatore • miglior film a Lo spazio bianco di Francesca Comencini • miglior protagonista maschile Filippo Timi per La doppia ora • miglior protagonista femminile Margherita Buy per Lo spazio bianco • premio Pasinetti speciale a Riccardo Scamarcio per Il grande sogno • premio Pasinetti speciale ad Armando Testa-Povero ma moderno di Pappi Corsicato   Premio Label Europa Cinemas – Giornate degli Autori 2009 The last days of Emma Blank di Alex van Warmerdam   Premio Leoncino d’oro 2009 • a Capitalism: A love story di Michael Moore • segnalazione Cinema for UNICEF a Women Without Men di Shirin Neshat   Premio La Navicella – Venezia Cinema • a Lourdes di Jessica Hausner   Premio C.I.C.T. UNESCO Enrico Fulchignoni • a Al Mosafer (The Traveller)  di Ahmed Maher Premio Speciale Christopher D. Smithers Foundation • a Bad Lieutenant: Port of Call New Orleans di Werner Herzog


Rassegna Stampa 2010

Biografilm Lancia Award – fiction • a Mr. Nobody di Jaco Van Dormael Biografilm Lancia Award – documentario • a Negli occhi di Francesco Del Grosso e Daniele Anzellotti   Premio Nazareno Taddei • a Lebanon di Samuel Maoz   Premio Future Film Festival Digital Award • a Metropia di Tarik Saleh • menzione speciale a Up di Pete Docter   Premio Brian • a Lourdes di Jessica Hausner   Premio Queer Lion • a A Single Man di Tom Ford   Premio Lanterna Magica (Cgs) • a Cosmonauta di Susanna Nicchiarelli   Premio FEDIC • a Lo spazio bianco di Francesca Comencini • menzione speciale a Di me cosa ne sai di Valerio Jalongo   Premio Arca Cinemagiovani • miglior film Venezia 66 a Soul Kitchen di Fatih Akin • miglior film italiano a La doppia ora di Giuseppe Capotondi   Premio Lina Mangiacapre a Ehky ya Schahrazad (Scheherazade, tell me a story) di Yousry Nasrallah   Premio Air For Film Fest • a Lo spazio bianco di Francesca Comencini   Premio Open 2009 • a Capitalism: A love story di Michael Moore   Premio Gianni Astrei. Il cinema per la vita • Lo spazio bianco di Francesca Comencini


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata wired Url -

Data 15 settembre 2009

Venezia assegna il premio digitale a Metropia Di Gabriele Niola |15 settembre 2009 |Categorie: Cultura Il festival più antico e quello più proiettato nel futuro del panorama italiano si incontrano in un premio. E’ infatti frutto di una collaborazione tra la Mostra del Cinema di Venezia e il Future Film Festival di Bologna l’istituzione ormai consolidata del Digital Award, premio da consegnarsi al film che tra tutti quelli presentati nella manifestazione lagunare (quindi non solo tra quelli in concorso) ha saputo mostrare l’uso più innovativo e sorprendente delle tecnologie digitali. Tra i vincitori delle passate edizioni ci sono stati nomi illustri al pari di emeriti sconosciuti mentre quest’anno, dopo una serie di discussioni e votazioni tra i giurati selezionati dal festival bolognese, ha vinto Metropia di Tarik Saleh, mentre Up di Pete Docter si è guadagnato una menzione speciale. I due film sono stati onorati per motivi opposti che in sè rivelano l’essenza stessa del premio, cioè quella di un riconoscimento che vada non solo a chi compie un lavoro tecnico ineccepibile ma soprattutto a chi riesca a pensare le tecnologie digitali come davvero funzionali al film, chi riesca cioè non tanto a creare qualcosa di nuovo (come nel caso dell’Oscar per gli effetti visivi) ma anche ad applicarlo con sapienza e senso del cinema al racconto filmico. Ecco perchè Metropia. Il lungometraggio di animazione di Saleh è una coproduzione europea ed è stato realizzato con software commerciali disponibili a chiunque (principalmente After Effects di Adobe) ma tuttavia ha un look e un feeling assolutamente inedito. I volti particolarmente espressivi, i movimenti appositamente accennati e uno strano 2D che sembra 3D, contribuiscono a creare un effetto straniante durante la visione della pellicola che ben si armonizza con il suo contenuto. Metropia infatti è una storia di fantascienza distopica (cioè quel sottogenere che identifica i racconti in cui immaginiamo un futuro in cui tutto è andato male e il mondo è vittima e non più padrone dell’evoluzione tecnologica) nella quale la visione pessimista dei prossimi anni e il dipinto di un mondo diventato sostanzialmente un posto “strano”, procede a braccetto con questa “strana” forma d’animazione. Utilizzare le tecniche digitali per arricchire il racconto e non per stupire. Al contrario la menzione speciale ad Up ha voluto sancire e reiterare la straordinaria superiorità tecnica della sqaudra di Lasseter. Nell’anno del loro Grande Slam (Premio Oscar, apertura di Cannes e Leone D’Oro alla carriera) i geni Pixar hanno realizzato l’ennesimo capolavoro annuale capace, non solo di spostare in avanti l’asticella di ciò che è possibile fare al cinema con la grafica computerizzata ma anche di nascondere la tecnica a tal punto da renderla totalmente funzionale alla veicolazione delle emozioni. Di fronte alla capacità inedita dei loro film di emozionare con strumenti digitali la giuria non ha potuto non capitolare.


Rassegna Stampa 2010

In più Up si è fatto notare per come abbia affrontato l’altra grande tecnologia che negli ultimi anni è in cerca di una definitiva affermazione: il 3D stereoscopico. Essendo il primo film Pixar pensato per la visione con gli occhialini Up, prende di petto l’applicazione della profondità artificiale per creare empatia facendo compiere a tutta l’industria un passo in avanti nella comprensione di come questa conquista tecnica possa arricchire il linguaggio filmico. Tra gli altri film in concorso e sui quali a lungo la giuria ha dibattuto si notano Survival Of The Dead di Romero, Mr. Nobody, Rec 2 e Tetsuo III di Tsukamoto.


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata 35 mm.it Url -

Data 18 settembre 2009

Venezia 66: “Metropia” conquista il Future Film Festival Digital Award Venerdì 18 settembre 2009 Quest’anno il Future Film Festival Award, premio che viene assegnato all’opera che meglio utilizza l’animazione o gli effetti speciali, è stato conquistato da “Metropia” del regista Tarik Saleh. Dopo undici anni consecuti il premio più ‘futuristico’, e sopratutto unico premio collaterale, riconosciuto dalla Biennale, continua a riscuotere il suo, più che meritato, successo. Il merito va ad una eccezionale giuria che si compone dei migliori esperti del settore nostrano e anche estero, che oltre alla qualità tecnica degli effetti speciali, valutano anche e sopratutto l’uso creativo e originale ai fini stessi della narrazione. Il prestigioso riconoscimento è andato a “Metropia” per, “l’uso divergente di software commerciali e alla portata di tutti, in perfetta armonia con la storia raccontata e lo spirito che la anima”.


Rassegna Stampa 2010

Data 18 settembre 2009 Tipologia Website Testata 35 mm.it Url http://www.35mm.it/notizie/future-film-festival-2010-anticipazioni-sul-programma.html Future Film Festival 2010: anticipazioni sul programma Mercoledì 18 novembre 2009 E’ stato presentato oggi, in occasione del Torino Film Festival, il programma del Future Film Festival che si terrà nuovamente a Bologna dal 26 al 31 gennaio 2010 presso il Teatro Duse e presso Palazzo Re Enzo. L’evento bolognese si conferma come un appuntamento sempre più importante per osservare le mutazioni dell’immagine digitale e non : ha fatto conoscere in Italia nomi illustri della cinematografia mondiale, come Hayao Miyazaki, e John Lasseter e studi d’animazione come Pixar Animation Studios, Aardman Animations, Blue Sky Il programma del Future Film Festival 2010, diretto da Giulietta Fara e Oscar Cosulich sarà incentrato sulle novità del cinema ma non solo. Innanzitutto si terrà un focus sulla stop-motion e uno sulla motion graphics.   Il 3dDAY svelerà i segreti della tecnologia stereoscopica con i protagonisti (distributori, esercenti, produttori) e i prodotti  per il cinema ma anche per la tv e i videogames.   L’evento si dividerà dunque in diversi focus: Il primo sarà Saul Bass & Motion Graphics, dedicato alla grafica in movimento e ad una delle figure cardine nella creazione di titoli di testa grafici per il cinema, Bass appunto. Il Future Film Festival renderà poi omaggio al mondo dello stop motion con un focus dedicato ed una mostra, Panique au Village, dedicata al film omonimo di Stephane Aubier. Canuck Animation sarà invece un focus che approfondirà l’animazione contemporanea Canadese. Con Regione animata - projects Award, il FFF presenterà i primi risultati del concorso dedicato ad animatori e artisti emergenti per la realizzazione di corti o pilota per serie tv. In esclusiva verrà presentato il corto di Stefano Ricci “Febbre suina, gallina evasa”. Di rilievo quest’anno sarà poi la presenza di workshop, nei quali interverranno molti artisti: Rob Chiu e Mischa Rozema realizzeranno dei workshop dedicati alla Motion Graphics. In collaborazione con l’UK Council, sono previsti panel discussion e laboratori sulla stop-motion. Infine, come di consueto, i concorsi: Platinum Grand Prize, concorso per lungometraggi d’animazione e Future Film Short sezione dedicata ai cortometraggi provenienti da tutto il mondo, realizzati con tecniche di animazione tradizionale e digitale, o live con effetti speciali. Tutte le informazioni sono disponibili all’indirizzo www.futurefilmfestival.org


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Cinecittà News Url http://news.cinecitta.com/festival/dettaglio.asp?id=560

Data 18 settembre 2009

Animazione e 3D al Future Film Festival Focus sulle tecniche di ‘stop motion’ e ‘motion graphics’. Largo alla stereoscopia con il 3dDAY dove: Teatro Duse, Palazzo Re Enzo - Bologna quando: 26 - 31 gennaio 2010 Indirizzo: Via del Pratello 21/2 - 40122 Bologna tel:+39 051 296 06 64 fax: +39 051 656 71 33 e-mail: ffinfo@futurefilmfestival.org sito internet: www.futurefilmfestival.org Il programma del Future Film Festival 2010, diretto da Giulietta Fara e Oscar Cosulich, sarà naturalmente incentrato sulle novità del cinema, ma non solo. Il festival è sostenuto dal Comune di Bologna, dalla Provincia di Bologna, dalla Regione Emilia-Romagna e adlla Emilia-Romagna Film Commission. L’immagine è stata affidata al giovane writer UFO 5 che realizzerà un wallpainting/icona della nuova edizione del festival. Tra i simboli e i segni del suo riconoscibile linguaggio, l’artista interpreterà l’identità mutevole del Festival. Un focus sarà dedicato alla Motion Graphics, letteralmente “grafica in movimento”, in cui l’applicazione, anche astratta, fornisce un’illusione di movimento. Si tratta di uno degli strumenti più utilizzati dai giovani grafici e designer di tutto il mondo. Il Future Film Festival si focalizzerà su alcune figure chiave della Motion Graphics contemporanea come Mischa Rozema, cofondatore della casa di produzione olandese Post Panic e autore di spot e video per notissimi marchi quali Nike e MTV, e l’artista inglese Rob Chiu (alias The Ronin) autore di lavori, trai i tanti, per Nokia, BBC, EMI, Greenpeace, ripercorrendo anche le fonti d’ispirazione di questi artisti a partire dall’opera di Saul Bass, grande titolista e pioniere della motion graphics stessa che ha lavorato, tra gli altri, per per Alfred Hitchcock, Stanley Kubrick e Martin Scorsese. In omaggio al successo dell’ultimo film di Henry Selick, Coraline e la porta magica, il Festival renderà poi omaggio alla stop-motion, una delle tecniche più antiche dell’animazione, che oggi viene ripresa con grande creatività da artisti, studi e case di produzione. Un fil rouge accompagnerà lo spettatore tra i vari appuntamenti dedicati a questa tecnica, dai film ai laboratori e agli incontri. I protagonisti che faranno la parte del leone saranno gli artisti inglesi, dalla nota casa di produzione inglese Aardman Animations (Galline in fuga, Wallace & Gromit), all’artista inglese Osbert Parker, famoso per l’originale mix nei suoi lavori di più tecniche, dalla stopmotion, al cut-out al live action. Sarà presente anche l’artista giapponese Fusako Yusaki, che vive e lavora in Italia, famosa tra l’altro per i suoi caroselli animati tra i quali Fernet Branca. Un panel discussion, realizzato in collaborazione con il British Council, farà il punto sull’utilizzo di questa antica tecnica nel cinema contemporaneo. Per l’occasione, sarà allestita la mostra di Panique au Village, film in stop-motion, distribuito in Italia da Nomad e diretto da Stephane Aubier e Vincent Patar che sarà presentato in anteprima. Per Motion Graphics e stop motion sono inoltre previsti dei workshop. Paese ospite sarà il Canada, con approfondimenti sull’animazione contemporanea, incontri con studiosi e autori e area B2B per aziende del settore. 


Rassegna Stampa 2010

Da segnalare poi la presentazione in anteprima assoluta i risultati di Projects Award, il concorso realizzato assieme al network della Regione Animata. Di grande importanza il 3dDAY: il programma del 30 e 31 gennaio sarà dedicato al 3D stereoscopico proponendo un confronto tra i produttori di tecnologia, gli addetti ai lavori, gli esercenti, i distributori e i produttori di contenuti, che porti ad esplorare il presente ed il futuro di questa tecnologia. Si rifletterà inoltre sull’evoluzione del 3D televisivo e sulle sue applicazioni nel mondo dei videogiochi. Numerose le proiezioni in 3D tra le quali i capolavori targati Pixar Animation Studios Toy Story e Toy Story 2, distribuiti in Italia da Buena Vista. Ospite d’onore del sarà Joe Letteri, cofondatore della casa di produzione di vfx Weta Digital e visual effects supervisor di Avatar, che presenterà al pubblico in anteprima assoluta il dietro le quinte dell’attesissima opera in stereoscopia di James Cameron.    Anteprima assoluta anche per il nuovo corto di Stefano Ricci, pittore, illustratore, fumettista e animatore, che sarà presente al festival e presenterà al pubblico la lavorazione dell’opera dal titolo Febbre suina, Gallina evasa, da un testo di Marco Baliani prodotto dal centro di produzione teatrale L’Arboreto Teatro dimora di Mondaino. Per l’occasione si terrà una mostra con i disegni originali del cortometraggio che, inaugurata con il Future Film Festival (26 gennaio), si terrà fino al 20 febbraio. Tra i concorsi, ci sono il Platinum Grand Prize per lungometraggi d’animazione e/o con effetti speciali, e il Future Film Short, per cortometraggi provenienti da tutto il mondo, realizzati con tecniche di animazione tradizionale e digitale, o live con effetti speciali. Gli showcase di Future Film Festival. Torna poi la sezione dedicata alle novità più interessanti nel mondo delle serie TV animate, provenienti dall’Oriente e dall’Occidente. In anteprima assoluta le nuove produzioni che dal piccolo schermo conquisteranno gli appassionati di anime e di cartoons.


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Libero Url http://www.libero-news.it/adnkronos/view/227179

Data 19 settembre 2009

CINEMA: STOP-MOTION E 3DDAY AL 12° FUTURE FILM FESTIVAL DI BOLOGNA Torino, 19 nov. (Adnkronos/Cinematografo.it) - Future Film Festival: da Torino, le anticipazioni sulla 12esima edizione che si terra’ a Bologna dal 26 al 31 gennaio 2010. Diretto da Giulietta Fara e Oscar Cosulich, offrira’ un focus sulla stop-motion, uno sulla motion graphics e il 3dDAY, che svelera’ i segreti della tecnologia stereoscopica . Per la motion graphics, le figure chiave a Bologna saranno Mischa Rozema e l’artista inglese Rob Chiu (alias The Ronin), mentre il focus sulla stop motion snimation avra’ per protagonisti gli artisti inglesi: dallacasa di produzione Aardman (Galline in fuga, Wallace & Gromit) a Osbert Parker. Sara’ invece il Canada il paese ospite del Festival, con approfondimenti sull’animazione contemporanea e incontri con studiosi e autori. Per il 3dDAY, i capolavori Pixar Toy Story e Toy Story 2 in 3D, distribuiti in Italia da Buena Vista, e l’ospite d’onore Joe Letteri, cofondatore della casa di produzione di vfx Weta Digital e visual effects supervisor di Avatar, che presentera’ al pubblico in anteprima assoluta il dietro le quinte del film. Consueti premi del FFF, il Platinum Grand Prize per lungometraggi d’animazione e/o con effetti speciali e il Future Film Short, dedicato ai cortometraggi di tutto il mondo, realizzati con tecniche di animazione tradizionale e digitale o live con effetti speciali.


Rassegna Stampa 2010

Data 19 settembre 2009 Tipologia Website Testata Movieplayer.it Url http://www.movieplayer.it/news/11118/3dday-al-future-film-festival-2010/ 3dDAY al Future Film Festival 2010 Il 30 e 31 gennaio il Future Film Festival di Bologna dedica un evento speciale al Cinema Digitale e al 3D. Tra le altre inziative focus sulla stop motion e sulla motion graphics. notizia a cura di Valentina D’Amico, scritta il 19.11.2009 Fonte: comunicato stampa In occasione del Torino Film Festival, il Future Film Festival presenta le anticipazioni sul programma della manifestazione che si terrà come di consueto a Bologna dal 26 al 31 gennaio 2010 presso il Teatro Duse e presso Palazzo Re Enzo. Da undici anni, l’evento bolognese dedicato all’animazione e agli effetti speciali è un appuntamento sempre più importante per osservare le mutazioni dell’immagine digitale e non, analizzando l’evoluzione del cinema e dell’animazione. Il Future Film Festival ha fatto conoscere in Italia nomi illustri della cinematografia mondiale, ormai noti anche al grande pubblico e apprezzati dai festival internazionali, come Hayao Miyazaki, John Lasseter, Osamu Tezuka, Satoshi Kon, Bill Plympton, Tsui Hark, Phil Mulloy, Nobuo Nakagawa e Paul Driessen, o studi d’animazione ora ai primi posti del box office come Pixar Animation Studios, Aardman Animations, Blue Sky. Inoltre nella sua storia il Festival ha esplorato cinematografie ancora poco note come quella iraniana e sudamericana, oltre alle nuove generazioni di artisti provenienti dall’Europa. Il programma del Future Film Festival 2010, diretto da Giulietta Fara e Oscar Cosulich sarà incentrato sulle novità del cinema ma non solo. Un focus sulla stopmotion e uno sulla Motion Graphics faranno il punto sugli utilizzi contemporanei di queste tecniche. Il 3dDAY, dopo il successo dello scorso gennaio, svelerà i segreti della tecnologia stereoscopica con i protagonisti (distributori, esercenti, produttori) e i prodotti non solo per il cinema ma anche per la tv e i videogames. Un grazie particolare va al Comune di Bologna, alla Provincia di Bologna, alla Regione EmiliaRomagna e alla Emilia-Romagna Film Commission, che con costanza sostengono la manifestazione. Per la sua immagine il Future Film Festival, fin dalla sua origine, ha creato un legame forte con le arti visive, affidando ogni anno ad un nuovo artista la realizzazione di un’opera originale, che è diventata di anno in anno l’immagineicona del FFF, cercando sinergie e assonanze tra il cinema, le arti visive, la fotografia e la street-art. L’immagine di FFF2010 è stata affidata al giovane writer UFO 5 che realizzerà un wallpainting icona della nuova edizione del festival. Tra i simboli e i segni del suo riconoscibile linguaggio, UFO 5 interpreterà l’identità mutevole del Future Film Festival. I focus di Future Film Festival 2010 Nella sua costante analisi dell’immagine animata, il Future Film Festival 2010 dedicherà un focus alla Motion Graphics, letteralmente grafica in movimento, in cui l’applicazione grafica, anche astratta, fornisce un’illusione di movimento, oggi uno degli strumenti più utilizzati dai giovani grafici e designer di tutto il mondo. Il Future Film Festival si focalizzerà su alcune figure chiave della Motion Graphics contemporanea come Mischa Rozema, cofondatore della casa di produzione olandese Post Panic e autore di spot e video per notissimi marchi quali Nike e MTV, e l’artista inglese Rob Chiu (alias The Ronin) autore di lavori, trai i tanti, per Nokia, BBC, EMI, Greenpeace, ripercorrendo anche le fonti d’ispirazione di questi artisti a partire


Rassegna Stampa 2010

dall’opera di Saul Bass, grande titolista e pioniere della motion graphics stessa. Stop Motion Animation Dopo il grande successo dell’ultimo film di Henry Selick, Coraline e la porta magica, il Future Film Festival renderà omaggio alla stop-motion, una delle tecniche più antiche dell’animazione, che oggi viene ripresa con grande creatività da artisti, studi e case di produzione. Un fil rouge accompagnerà lo spettatore tra i vari appuntamenti del Festival dedicati a questa tecnica, dai film ai laboratori e agli incontri. I protagonisti che faranno la parte del leone saranno gli artisti inglesi, dalla nota casa di produzione inglese Aardman Animations (Galline in fuga, Wallace & Gromit), all’artista inglese Osbert Parker, famoso per l’originale mix nei suoi lavori di più tecniche, dalla stop-motion, al cut-out al live action. Sarà presente anche l’artista giapponese Fusako Yusaki, che vive e lavora in Italia, famosa tra l’altro per i suoi caroselli animati tra i quali Fernet Branca. Un panel discussion, realizzato in collaborazione con il British Council, farà il punto sull’utilizzo di questa antica tecnica nel cinema contemporaneo. Nel 2010 il Canada sarà il paese ospite del Festival, con approfondimenti sull’animazione contemporanea, incontri con studiosi e autori e area B2B per aziende del settore. In collaborazione con Regione Emilia-Romagna Assessorato alle Attività Produttive. Tra i molti appuntamenti, Future Film Festival 2010 proporrà due giornate dedicate allo sviluppo del cinema digitale e - in particolare - del 3D stereoscopico in Italia e nel resto del mondo. Obiettivo del 3dDAY è quello di fare il punto sulla nuova tecnologia stereoscopica e capirne le maggiori applicazioni, cinematografiche e televisive, per il futuro dell’entertainment. 3dDAY propone un confronto tra gli addetti ai lavori, gli esercenti, i distributori e i produttori di contenuti, che porti ad esplorare il presente ed il futuro di questa tecnologia. La prima edizione del 3dDAY si è svolta il 31 gennaio e il 1 febbraio 2009 a Bologna in occasione dell’undicesima edizione del Future Film Festival. L’evento ha visto confrontarsi allo stesso tavolo, per la prima volta nel nostro paese, tutte le Major, produttori, distributori ed esercenti per riflettere sul presente e sul futuro del 3D stereoscopico. La prima edizione del 3dDAY ha inoltre proposto proiezioni di film in 3D dell’ultima stagione e l’anteprima italiana di 30 minuti di Mostri contro Alieni di Rob Letterman e Conrad Vernon, in collaborazione con Universal. A grande richiesta dei partecipanti alla scorsa edizione, il 3dDAY è diventato dunque un appuntamento annuale del Future Film Festival, per fare il punto, nel nostro paese, sulla stereoscopia e sulle sue applicazioni. Il secondo appuntamento dedicato alla stereoscopia, previsto per il 30 e 31 gennaio 2010, parlerà di cinema ma non solo. Secondo le maggiori case di produzione del mondo, la visione dei film con gli occhialini per il 3D rappresenta una vera e propria rivoluzione del cinema contemporaneo, paragonato da alcuni alla rivoluzione che il sonoro portò nel cinema alla fine degli anni Venti. Diverse le ragioni e le motivazioni per cui le major, così come i produttori di tecnologie per il cinema, ma anche per l’home entertainment e i videogames, stanno adottando questo sistema. Ragioni che saranno affrontate in un convegno ad hoc, curato dal giornalista Antonio Autieri, proprio durante la dodicesima edizione del Future Film Festival. Il 3dDAY rifletterà inoltre sull’evoluzione del 3D televisivo e sulle sue applicazioni nel mondo dei videogiochi.


Rassegna Stampa 2010

Numerose inoltre le proiezioni in 3D che presenterà il FFF tra le quali le anteprime dei capolavori targati Pixar Animation Studios Toy Story e Toy Story 2 in 3D, distribuiti in Italia da Buena Vista. Un sito web dedicato alle giornate 3D di Bologna è attivo e consultabile per tutte le notizie e gli aggiornamenti che vi saranno da ora a gennaio 2010: www.3d-day.it.


Rassegna Stampa 2010

Data 27 novembre 2009 Tipologia Website Testata Wired.it Url http://www.wired.it/news/archivio/2009-11/26/pre-visioni-del-futuro-in-scena-a-bologna.aspx Pre-visioni del futuro in scena a Bologna Di Andrea Chirichelli |26 novembre 2009 |Categorie: Cultura Mancano ancora un paio di mesi al suo inizio, ma i motori del Future Film Festival di Bologna si stanno già scaldando. Abbiamo scambiato due chiacchiere con Giulietta Fara che da dieci anni cura assieme ad Oscar Cosulich una delle poche manifestazioni italiane in cui gli appassionati possono trovare animazione giapponese, conferenze su effetti speciali e cinema 3D, succose anteprime e tutto il materiale geek che tanto piace a noi di Wired. Cosa dobbiamo aspettarci da questa nuova edizione? Quest’anno ci saranno due approfondimenti tematici molto particolari: uno sulla stop motion, una tecnica antica, molto laboriosa che ha vissuto di recente un nuovo boom, grazie a film come Coraline e Fantastic Mr.Fox e l’altro sulla Motion Graphics, che viene utilizzata sopratutto nei cortometraggi, nei titoli dei film e negli spot pubblicitari. Ci saranno omaggi a figure importanti di questo settore come Mischa Rozema, cofondatore della casa di produzione olandese Post Panic, Rob Chiu e ovviamente il mitico Saul Bass. C’è qualche anteprima cinematografica di rilievo che sarà presentata al Festival? E la giornata sul 3D sarà bissata dopo il grande successo dell’anno scorso? Si, anche quest’anni ci sarà la giornata dedicata al 3D  stereoscopico per esercenti, distributori e pubblico.  Robert Zemeckis ha affermato che il 3D è la terza rivoluzione nel cinema dopo suono e colore. Abbiamo deciso con tutte le più importanti case di distribuzione di tenere questa seconda edizione del 3DDay sabato 30 gennaio: ci saranno panel discussion, incontri e confronti su cosa è cambiato nel corso di un anno sia dal punto di vista degli investimenti in Italia (si è passati da 90 sale a 300) sia da quello qualitativo. Oggi il 3D non è più appannaggio dei soli film di animazione ma si allarga anche al live action (Avatar) e prossimamente a tv, home entertainment e videogiochi. Quanto alle anteprime per ora (il programma è ancora lungi dall’essere definito) posso confermare Toy Story 1 e 2 in 3D, The Hole, nuovo film di Joe Dante, i primi 50 minuti di How to train your dragon, nuovo cartoon di Dreamwork e alcune anticipazioni di Toy Story 3. Quali personalità parteciparanno al Festival? Un ospite particolare è Joe Lettieri, uno dei fondatori della Weta, celebre casa di produzioni di effetti speciali, nonché visual effects supervisor di Avatar, film sul quale ha finito di lavorare da...qualche ora! Poi ci saranno incontri con la Aardman e tante altre case di produzione, l’elenco degli ospiti è ancora da definire. Il FFF ha una grande tradizione quanto all’animazione giapponese, cosa si vedrà quest’anno? Anche quest’anno ci sarà di che divertirsi per gli appassionati di cinema orientale, di animazione e non. Per ora posso confermare First Squad, prima coproduzione di animazione russo-giapponese e i due film che completeranno la trilogia live action di 20th Century Boys. tratti dall’opera di Naoki Urasawa.


Rassegna Stampa 2010

Ci sarà una presenza italiana? All’interno della sezione Future Film Short ci saranno, come ogni anno, parecchi lavori interessanti. In Italia qualcosa si muove, ci sono scuole, anche se poche, che fanno formazione in questo senso. Quanto ai lungometraggi c’è Nat e il segreto di Eleonora, una coproduzione franco italiana, realizzato da Lanterna Magica (Quelli de La Gabbianella e il gatto). Un avvenimento importante sarà la proiezione di quattro cortometraggi realizzato da altrettanti animatori che sono stati selezionati tramite un concorso che abbiamo indetto un anno fa e che hanno avuto la possibilità di realizzare la propria opera lavorando in case di produzione italiane. . una cosa interessante è il lancio di unconcorosper animatori selezionato 4 giovani autori che hanno lavorato in case di produzioni locali per creare 4 corti diverse un 3d un pilot, uno 2 uno bianco e nero, per dare uno sguardo ottimista sulla cratività italiana. In Italia sarebbe difficile realizzare un film come Planet 51? Planet 51 è stato fatto in Spagna, ma i talenti che lo hanno realizzato sono internazionali. Un produttore spagnolo ha raccolto fondi e budget che hanno permesso di scegliere le personalità giuste per realizzare un progetto di tale portata, però è anche vero che un film del genere è piuttosto derivativo e sia a livello di chara che di peculiarità, non ha nulla di spagnolo...Una cosa del genere si potrebbe tentare anche in Italia, creatività e talenti non mancano. Il 2010 segna anche un cambio di location... Le proiezioni si terranno al cinema teatro Duse, in centro, mentre tutti gli incontri, i forum, i workshop, i corti e le altre iniziative saranno ospitate a Palazzo Re Enzo. Le ragioni sono duplici: da un lato non vogliamo costringere il pubblico a correre da un cinema all’altro, e poi la natura del FFF 2010 vuole porre l’accento sugli incontri, i dibattiti e gli showcase. Il Festival si terrà a Bologna dal 26 al 31 gennaio 2010 presso il Teatro Duse (Via Cartoleria 42) e presso Palazzo Re Enzo (Piazza del Nettuno). Restate connessi, Wired vi terrà aggiornati.


Rassegna Stampa 2010

Data 16 dicembre 2009 Tipologia Website Testata Screenweek Url http://blog.screenweek.it/2009/12/anche-al-future-film-festival-e-avatar-mania-58744.php Anche al Future Film Festival è Avatar Mania! In attesa delle nomination all’Oscar, e già in lizza per i Golden Globe Awards come miglior film, Avatar di James Cameron si appresta ad essere uno dei fenomeni cinematografici più significativi degli ultimi anni. Il Future Film Festival (Bologna, 26 – 31 gennaio 2010) ha il piacere di ospitare Joe Letteri, Visual Effects Supervisor del film e cofondatore di Weta Digital, per un Keynote Speech martedì 26 gennaio 2010 nel quale presenterà in anteprima mondiale il making of della pellicola. Trovate maggiori informazioni qui.


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Comunicatori Web Url -

Data 18 dicembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Comunicatori Web Url -

Data 18 dicembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Film.tv.it Url -

Data 28 dicembre 2009


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Fastweb Url -

Data 1 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Film Review Url -

Data 3 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Data 4 gennaio 2010 Tipologia Website Testata AWN Url http://www.awn.com/events/web-internet/future-film-festival-0 Future Film Festival Future Film Festival presents the news about the programme of the 12th edition that will take place, as usual, in Bologna, Italy, from 26th to 31st January 2010 at Teatro Duse (Via Cartoleria 42) and Palazzo Re Enzo (Piazza del Nettuno) that will host the Future Village (press conferences, accreditation office, workshops, kids area, cocktails and relax area) and for the first time will be a screenings venue too. Since eleven years, the Bolognese event dedicated to animation and special effects is the most important date in Italy to notice the changes of digital imaginary, and to analyse the evolution of cinema and animation. The Future Film Festival has made known also in Italy important names of the International cinema, now well known by the audience and valued by International festivals as Hayao Miyazaki, John Lasseter, Osamu Tezuka, Satoshi Kon, Bill Plympton, Tsui Hark, Phil Mulloy, Nobuo Nakagawa and Paul Driessen or animation companies at the top of box offices as Pixar Animation Studios, Aardman Animations, Blue Sky. Moreover, in its history the FFF has explored cinematographies not well known like the Iranian and the South American cinema, and the new generations of artists from all over the world. The Future Film Festival 2010 programme, directed by Giulietta Fara and Oscar Cosulich will present the news of cinema but not only. The focuses on stop-motion and on Motion Graphics will take stock of the contemporary uses of these techniques. The 3dDAY, after the success of the last January, will reveal the secrets of stereoscopic technique with key figures (distributors, theaters owners, producers) and the works for the cinema, tv and videogame. A special thanks to the City of Bologna, Province of Bologna, Emilia-Romagna Region and Emilia-Romagna Film Commission which support the event. Since its first edition, Future Film Festival for its image has created a strong link with visual arts: every year the Festival asks an artist of the last generation to create an original work that will become the image-icon of FFF, looking for links and synergies between cinema, visual arts, photography and street-art. The FFF2010 has entrusted its image to the young writer UFO 5 who will realize a wallpainting that will be the symbol of the new edition. Amongs symbols and signs of his imaginary, UFO 5 will interpret the Future Film Festival changeable identity. FUTURE FILM FESTIVAL 2010 FOCUSES Saul Bass & Motion Graphics Future Film Festival 2010, following its constant analysis of animated image, will dedicate a focus to the Motion Graphics, one of the most contemprary techniques used by young artists, in which the graphic applications give the illusion of movement. The Future Film Festival will focus on some key figures of contemporary motion graphics as Mischa Rozema, cofounder of Post Panic, the production company based in Holland, and author of commercials and videos for well known brands as Nike and MTV, and the English artist Rob Chiu, (alias The Ronin) author of a lot of works for Nokia, BBC, EMI, Greenpeace and many others. The FFF will focus on also their source of inspiration: the work by Saul Bass, great opening titles’ author and pioneer of motion graphics. Saul Bass (1920-1996) is one of the key figure on graphic headlines for cinema. Thanks to Saul Bass, this work became an art. When he was young, he became his


Rassegna Stampa 2010

carreer as assistant in the art department of Warner Bros. based in New York and he gained experience in the field of Costructivism and Bauhaus. After some experiences as graphic designer, in 1954 Bass collaborated with Otto Preminger for the Carmen Jones poster and opening titles. After that, he realized The Seven Year Itch (1955), The Big Knife (1955), The Man with the Golden Arm (1955) title sequences. In 1959 he realized the Preminger’s Anatomy of a Murder poster and opening animated sequence with the original jazz score by Duke Ellington. Saul Bass collaborated also with Alfred Hitchcock, Stanley Kubrick and Martin Scorsese, working on Vertigo (1958), Psyco (1960), Spartacus (1964), Goodfellas (1990). He also worked with Steven Spielberg and he realized the posters for the Accademy Awards since 1991 to 1996. Future Film Festival will present also Phase IV, the sci-fi movie directed by Bass in 1974. Stop-Motion Animation After the great success of the last Henry Selick’s Coraline, Future Film Festival will pay an homage to the one of the oldest animation technique, that now is used in a very inventive way by artists and production companies. A fil rouge will follow the audience amongs movies, labs and meeting dedicated to stop-motion. The key figures of this focus will be the artist from Aardman Animations (Chicken Run, Wallace & Gromit), and the English artist, Osbert Parker, famous for the original mix in his works of a lot of techniques, from stop-motion to cut-out to live action. Also the Japanese artist Fusako Yusaki will attend the FFF; she works and lives in Italy, and she’s famous for animated advertisings as Fernet Branca. On the occasion of the focus, FFF will present the exhibition of Panique au Village, the stop-motion movie directed by Stephane Aubier and Vincent Patar, distributed in Italy by Nomad and premièred at the Festival. Canuck Animation In 2010 Canada will be the guest country of the Festival, with focuses on contemporary animation, meetings with authors and B2B area dedicated to companies in the field of animation. In collaboration with Emilia-Romagna Region – Council of Production Assets. Regione Animata – Projects Award Future Film Festival 2010 will present as previews the works by the winners of Projects Award, the contest realized with the Animated Region network and with the support of Emilia-Romagna Film Commission. Thanks to the support of EmiliaRomagna Region – Council for Culture and the Cabinet – POGAS, in the 2007, FFF has promoted a contest dedicated to animators and young artists based on EmiliaRomagna for the production of shorts, pilots, tv series. During these months, the four winners are working on making videos. The works by Luca Pinciani, Federico Guidi, Andrea Nadalini and Ettore Tomas will be presented as special event during the 12th edition of FFF. FUTURE FILM FESTIVAL SECTIONS 3D DAY After the first date on stereoscopic cinema in Italy that Future Film Festival organized in January 2009, the Festival will present in 2010 a new panel and a lot of screenings dedicated to this new cinematographic revolution that today involves also tv and the videogame worlds. The FFF programme of January 30th and 31st wil be dedicated to the stereoscopic 3D with a round table with technology pro-


Rassegna Stampa 2010

ducers, professionals in the field of 3D, cinema owners, distributors and contents producers to explore the present and the future of this technology. The 3dDAY will be the chance to think about the 3D evolution for TV and the new applications for videogames. The section will present also a lot of 3D screenings such as the Pixar Animation Studios masterpieces, Toy Story and Toy Story 2 in 3D, distributed in Italy by Buena Vista. In these last months the stereoscopy seems to be considered by many directors as the new revolution. Key figures of cinema are working in 3D, using the new technology both for the animation and for live-action: from the last Pixar’s masterpiece Up by Peter Docter to Avatar by James Cameron. Special guest of FFF2010 will be Joe Letteri, cofounder of Weta Digital, and visual effects supervisor of Avatar, who will present to the audience, as big première, the making of the movie. Meetings and workshops As usual Future Film Festival will organize panels with professionals in the field of animation and special effects such as the awaited meeting with Joe Letteri, cofounder of Weta Digital and visual effects supervisor of Avatar. The FFF will present a selection of the best making of by the last productions. Special event will be also the preview of the last short by the painter, illustrator, comic-strip artist and animator Stefano Ricci. The artist will attend the FFF and meet the audience to present the making of the short, Febbre suina, Gallina evasa, based on a text by Marco Baliani and produced by the production centre L’Arboreto Teatro dimora in Mondaino. On the occasion, an exhibition with the original paintings will be presented at Galleria Stamperia Squadro (Via Nazario Sauro 27/b, Bologna). The exhibition will open with the Future Film Festival (January 26th) and will close on February 20th. The special guests of FFF will hold workshops adressed to the professionals: Rob Chiu and Mischa Rozema will give a workshop dedicated to Motion Graphics. In collaboration with the UK Council, there will be panel discussions and labs on stop-motion. Digital Video will realize a special workshop on the new StoryPlanner software. The FFF entry-forms are available here http://www.futurefilmfestival.org/intl/festival/2010/entry-forms/ You can ask the FFF2010 pass by December 31st http://www.futurefilmfestival.org/intl/festival/2010/accreditation-forms/


Rassegna Stampa 2010

Data 13 gennaio 2010 Tipologia Website Testata corrieredibologna.it http://corrieredibologna.corriere.it/bologna/notizie/cultura/2010/13-gennaio-2010/al-future-film-festival-making-of-avatar-1602285587383.shtml Url l Future film festival il ‘making of’ di Avatar In prima mondiale a Bologna il 27 gennaio Sarà a Bologna la prima mondiale del dietro le quinte di Avatar , l’ultimo film di James Cameron. L’appuntmaento è per il 27 gennaio a Palazzo Re Enzo, evento clou del Future Film Festival (dal 26 al 31 gennaio), e a presentarlo arriverà il mago degli effetti speciali Joe Letteri. IL FESTIVAL - L’edizione 2010 del Future Film Festival, come sempre diretto da Giulietta Fara e Oscar Cosulich (sarà presentata a Roma il 19 gennaio e a Bologna il 25) avrà altri ospiti importanti come Mischa Rozema, cofondatore della casa di produzione olandese Post Panic, l’artista inglese Rob Chiu (alias The Ronin), il designer Kai Christmann di Design Films, l’artista Stefano Ricci, il cofondantore di Aardman Animations, David Sproxton, l’animatore Aardman Merlin Crossingham, lo stop-motion artist inglese Osbert Parker, la Producer Allison Abbate, l’artista Ufo5. 3D - Come l’anno scorso, fari puntati sul 3D, per svelare i segreti della tecnologia stereoscopica con i protagonisti (distributori, esercenti, produttori) e i prodotti non solo per il cinema ma anche per la tv e i videogames. Tra le anteprime in 3D, la nuova fatica della Dreamworks, Dragon Training, e il suo mondo mitico popolato di draghi e vichinghi, di cui FFF mostrerà quasi un’ora. Ancora, in occasione dell’imminente uscita di Toy Story 3 3D, verranno proposti i primi due capitoli della saga con le nuove tecniche stereoscopiche. E tornerà poi Joe Dante, con un thriller sulle paure e i segreti della mente. Confermata anche la sezione notturna (molto amata dal pubblico) delle Follie di Mezzanotte, con film estremi tra l’horror e il demenziale. Come Vampire Girl VS Frankenstein Girl di Yoshihiro Nishimura e Naoyuki Tomomatsu (Giappone); Kung Fu Cyborg: Metallic Attractio di Jeff Lau (Hong Kong), una sorta di Transformers a basso budget; Bumba Atomika di Michele Senesi, italiano ma non sembra, ispirato invece ai ritmi del cinema asiatico. 13 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata ViaEmilanet.it Url -

Data 14 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata gundam universe Url http://www.gundamuniverse.it/blog/?p=4100

Data 14 gennaio 2010

Il Future Film Festival 2010 scopre le carte: l’anteprima del Concorso ufficiale Pubblicato il 14 gennaio 2010 alle 17:02 da Debris Inizia davvero a scoprire le carte il Future Film Festival 2010 che vi ricordiamo si svolgerà dal 26 al 31 gennaio. Dopo l’annuncio dell’arrivo di “King of Thorn – The Movie al Future Film Festival 2010 effettuato direttamente dalla Flashboock edizioni l’organizzazione del festival ha iniziato a rivelare quelle che saranno le opere partecipanti al Concorso indetto dal Festival… Lo stesso “King of Thorn – The Movie” parteciperà al concorso insieme a una serie di opere fra le più importanti del 2009…alcune delle quali per la prima volta saranno presentate nel nostro paese. Fra le opere partecipanti - First Squad: The Moment of Truth – del regista Hirofumi Nakata e di Yoshiaharu Ashino e dei russi Misha Sprits e Alioshia Klimov grande e ben nota co produzione dello STUDIO4? e della russa Molot Entertaitment…. Anno 1942. L’Armata Rossa oppone una furiosa resistenza all’invasore tedesco. Nadya è una medium quattordicenne: durante un raid aereo la ragazza accusa un profondo trauma e, dopo essersi ripresa, si accorge di avere delle nuove capacità, di poter prevedere il “Momento della Verità”, quel momento critico, durante un combattimento, nel quale gli atti di una persona possono decidere le sorti dello scontro. Il dono di Nadya è essenziale per il destino della VI Divisione dei Servizi Segreti Russi, che conduce una guerra segreta contro l’Ahnenerbe, un ordine occulto vicino alle SS. L’Ahnenerbe ha invocato dal Regno dei Morti un potente Principe delle Tenebre, il Barone von Wolff, nella speranza di cambiare il corso degli eventi e conquistare il mondo. Ecco che, per poter affrontare il Barone, Nadya decide di accettare l’aiuto di alcuni suoi amici, i “Pionieri della Prima Squadra”. Lunga è complessa è stata la genesi di First Squad, iniziata nel 2003 quando i due autori russi hanno ripreso temi e suggestioni della loro cultura popolare intrecciandoli con le peculiarità dell’animazione giapponese più nota, come quella di Mamoru Oshii (Ghost in the Shell, The Sky Crawlers), ma attingendo anche dai capolavori del cinema di Andrei Tarkovski, come L’infanzia di Ivan, che ne rivelano il loro particolare percorso culturale. Vittorioso al XXXI Festival Internazionale di Mosca a fine giugno 2009,e più di recente vincitore del Meteorite – Gran Premio del festival della FS italiana – First Squad è diretto da Hirofumi Nakata (Batman: Gotham Knight) con il character design e le animazioni di Yoshiharu Ashino (Mind Game, Tweeny Witches), le musiche da DJ Krush, e coprodotto da Eiko Tanaka, ben nota per avere alle spalle un successo cinematografico come Tekkonkinkreet. Il Live Action GOEMON di Kazuaki Kiriya…apprezzato regista nipponico già regista di Kyashan la rinascita,un film che stà riscuotendo l’applauso e l’apprezzamento del pubblico in ogni festival nel quale viene a essere presentato… La storia del bandito Ishikawa Goemon che all’inizio dell’epoca di Toyotomi Hideyoshi,utilizza i suoi poteri per lottare contro i ricchi e aiutare i poveri… La sua strada si incrocerà con quella di una reliquia dimenticata che contiene antichi poteri magici. Ishida Mitsunari, Kirigakure Saizo, Tokugawa Ieyasu e Hattori Hanzo tutti vogliono quella scatola che segnerà la vita di Goemon … Il Trailer


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata il Giornale Url -

Data 15 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata 35mm.it Url -

Data 19 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Attenti al Cine Url -

Data 19 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Cineblog Url -

Data 19 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata CineCittĂ News Url -

Data 19 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Movieplayer Url -

Data 19 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Movieplayer Url -

Data 19 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata mtv.it Url -

Data 19 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Screenweek.it Url -

Data 20 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata MovieSushi.it Url -

Data 22 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Manga Forever Url -

Data 22 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata il Sole 24 ore Url -

Data 22 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata XL Url http://xl.repubblica.it/dettaglio/79612

Data 22 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata del cinema Url -

Data 23 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata informazione.it Url -

Data 24 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Kataweb Url -

Data 24 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Repubblica Url -

Data 24 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Supereva Url -

Data 24 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Wall Street Italia Url -

Data 24 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Badtaste.it Url -

Data 25 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Bambini.eu Url -

Data 25 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Bimbi.info Url -

Data 25 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Corriere.it Url -

Data 25 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Eco del Cinema Url -

Data 25 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Libero Url -

Data 25 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Max Url -

Data 25 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Mentelocale.it Url -

Data 25 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Sentieri Selvaggi Url -

Data 25 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Wallstreet Italia Url -

Data 25 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Data 26 gennaio 2010 Tipologia Website Testata Antonio Genna Url http://antoniogenna.wordpress.com/2010/01/26/future-film-festival-2010-da-oggi-al-31-gennaio-a-bologna/ Future Film Festival 2010, da oggi al 31 gennaio a Bologna Si svolge da oggi 26 gennaio fino a domenica 31 gennaio a Bologna la dodicesima edizione del Future Film Festival, il festival di cinema, animazione e nuove tecnologie applicate alle arti visive. Anche quest’anno sono in programma tanti eventi ed anteprime: riporto qui di seguito il comunicato stampa relativo agli eventi speciali del festival e degli eventi speciali dell’edizione di quest’anno: per maggiori informazioni, visitate il sito ufficiale della manifestazione. Per consultare il programma completo in PDF cliccate qui.


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Arte Go Url -

Data 26 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata DDay.it Url -

Data 26 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata EveryEye Url -

Data 26 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Film Review Url -

Data 26 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Nova Url -

Data 26 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Il resto del Carlino – Bologna Url -

Data 26 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Screen Week Url -

Data 26 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Yahoo Url -

Data 26 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Zapster Url -

Data 26 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata il sole 24 ore Url -

Data 27 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Iperbole Url -

Data 27 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata PubblicitĂ Italia Url -

Data 27 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata UnitĂ .it Url -

Data 27 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Data 27 gennaio 2010 Tipologia Website Testata Wired.it Url http://www.wired.it/news/archivio/2010-01/28/il-future-film-festival-2010-parte-nel-segno-del-3d.aspx Il Future Film Festival 2010 parte nel segno del 3D E’ ufficialmente partita la dodicesima edizione del Future Film Festival. Dal 26 al 31 gennaio Bologna si trasforma nella capitale del cinema d’animazione

nazionale, esplorando con competenza e interesse tutte le più importanti contaminazioni tra il mondo della tecnologia e quello della celluloide. Centri nevralgici della manifestazione saranno il Teatro Duse e il Palazzo Re Enzo nella centralissima Piazza del Nettuno. I due temi principali di questa edizione saranno lo stop-motion (con un omaggio al padre di questa arte, il grande Saul Bass) e ovviamente la tecnologia 3d applicata al cinema, mai tanto di moda come quest’anno, anche grazie all’exploit mondiale del film Avatar. Il FFF (come viene amichevolmente abbreviato) dedicherà un vero e proprio 3dDAY all’argomento, svelando i segreti della tecnologia stereoscopica incontrandone i protagonisti ed esaminandone i prodotti, non solo per il cinema ma anche per la tv e i videogames con l’obiettivo di fare il punto sulla nuova tecnologia stereoscopica e capirne le maggiori applicazioni, cinematografiche e televisive, per il futuro dell’entertainment. E lo stesso Avatar torna in qualche modo nel programma del festival con una speciale conferenza che si terrà proprio oggi giovedì 27 affidata a Joe Letteri, Visual Effects Supervisor di Avatar e Director di Weta Digital, che presenterà in anteprima mondiale il making of dell’ultimo spettacolare film di James Cameron. Non solo Avatarmania però, altro punto forte del festival è l’anteprima assoluta di Toy Story 3 3D (con una proiezione di alcuni minuti) di Lee Unkrich (Usa) e la riproposizione dei primi due capitoli della celebre saga Pixar come non li avete mai visti, ovvero aggiornati con le nuove tecniche stereoscopiche. Altri ospiti importanti di Future Film Festival 2010: Mischa Rozema, cofondatore della casa di produzione olandese Post Panic, l’artista inglese Rob Chiu (alias The Ronin), il designer Kai Christmann di Design Films, l’artista Stefano Ricci, il cofondantore di Aardman Animations, David Sproxton, l’animatore Aardman Merlin Crossingham,  lo stop-motion artist inglese Osbert Parker, la Producer Allison Abbate, l’artista Ufo5.


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Guide Super Eva Url -

Data 28 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Kataweb Url -

Data 28 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata La Stampa Url -

Data 28 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Repubblica Url -

Data 28 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Tecno Magazine Url -

Data 28 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Cinefestival Url -

Data 29 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Kataweb Url -

Data 29 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata La Stampa Url -

Data 29 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata MP News Url -

Data 29 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Kataweb Url -

Data 30 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Screen Week Url -

Data 30 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Il sole 24 ore Url -

Data 30 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Cine CittĂ News Url -

Data 31 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Cine CittĂ News Url -

Data 31 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Cinema Italiano Url -

Data 31 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Kataweb Url -

Data 31 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Data 27 gennaio 2010 Tipologia Website Testata Movie Player Url http://www.movieplayer.it/eventi/49/future-film-festival/2010/


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Movie Player Url -

Data 27 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Data 27 gennaio 2010 Tipologia Website Testata Movie Player Url http://www.movieplayer.it/eventi/49/future-film-festival/2010/


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata TrovaCinema Url -

Data 31 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Via Emilia Url -

Data 31 gennaio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Giro di Vite Url -

Data 1 febbraio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Il sole 24 ore Url -

Data 1 febbraio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata MP News Url -

Data 2 febbraio 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Persi in Sala Url -

Data 3 febbraio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Viva Cinema Url -

Data 5 febbraio 2010


Rassegna Stampa 2010


Rassegna Stampa 2010

Tipologia Website Testata Guide Super Eva Url -

Data 6 febbraio 2010


Rassegna Stampa 2010

FFF 2010 Press Review (updated to feb 2010)  

FFF 2010 Press Review (updated to feb 2010)

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you