Page 1

Zine! [Zi:n!]

facebook.com/fanzine.zine

twitter.com/fumettisulweb

La fanzine di fumettisulweb.it Pubblicazione senza fini di lucro, distribuita gratuitamente in formato elettronico

intervista

Kaneda

â?ą in questo numero:

SteG Fascinella e Leardini Maxi Marasma General Claudio Cardinali l’Annina e Fode Batti Valvola di Sfogo Fam Sonya Rosciano

#19 Luglio-Settembre 2016


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

Zine! [Zi:n!] è una fanzine (fan-magazine) realizzata dalla community fumettisulweb.it

SOMMARIO EDITORIALE

Le firme che non ti aspetti... fumettisulweb di Manuel Ruffo

3

n. 18 Aprile-Giugno 2016 Pubblicazione senza fini di lucro, distribuita gratuitamente in formato elettronico In attesa di registrazione Direttore editoriale: Andrea Pistoia Art director: Fabio Magliocca Hanno collaborato a questo numero: SteG, Beppe Vit, l’Annina e Fode, happyMACH, Claudio Cardinali, Batti, Sonya Rosciano, Tinoshi, Valvola di Sfogo, Fam

© 2016 La collaborazione a Zine! [Zi:n!] è volontaria e non retribuita, i diritti di pubblicazione restano di proprietà dei rispettivi autori.

L’INTERVISTA Kaneda 4 a cura di TeD FUMETTI Vecchio Guerriero di Fascinella e Leardini da Cyrano Comics FUMETTI Stelle a strisce di Maxi Marasma General

8

14

FUMETTI Pulci 16 di Claudio Cardinali FUMETTI True Stories di l’Annina e Fode

18

FUMETTI Sognando a occhi aperti di Batti

22

FUMETTI Valvola di sfogo di Valvola di Sfogo

25

FUMETTI Lupus Fabulo di Fam

31

Potete stampare la vostra copia cartacea di Zine! con pochi semplici passi.

AMARCORD Angel Heart di Sonya Rosciano

ANIMECLICK The promise a cura di Tacchan

40

AUTOPRODUZIONI a cura di G. Moeri

42

GLI AUTORI

44

CONTROCOPERTINA di Sonya Rosciano

46

ggio 2013

Marzo-Ma

!] #5 -

Zine! [zi:n

Z [Z sto

Fam e rsskii nch Frozen nco Ma eb Co tisulw Happy l & Mika fumet oè Manue ptrix cui scriv o ento in eran Pitt & Tri mondo (il mom predimesi fa persone nel certante nataSteG Quasi fino a due ) diverse e scon fortu raio 2013 antichissima , il mondo na, iamo una TeDil 17 Febb e, per fortusimo e 2012 pros i daa! Come tutti21sapp oshvolte Dicembr mercoledì a di Tinscon zione May è finito il mia vicin neppure

Art directo cca Fabio Maglio

o-Ma

O| TOMBIN

fumet

A cura TeD

ttisulwe

fume

#4 Marzo

3

o 2013

- Maggi

2. Ricaricate la carta dal lato opposto e stampate le pagine pari.

di

Copertina: SteG takeawaycomics.it

eb Co tisulw

fumet

4. Coprite la graffettatura con un dorso di carta piegato e incollato sul lato sinistro della rivista.

ttebi.it mette isulw ee fu di fum i zin ncors La fan IALE

a fini ione senz Pubblicaz

ente in gratuitam ibuita , distr di lucro

o elettronic formato

oè cui scriv o ento in eran mondo (il mom predimesi fa persone nel ero: certante rse fino a due Quasi raio 2013) divehissima e scon do fortunata sto num il mon per fortuna, ❱ in que il 17 Febb da una antic sappiamo, 2012 e, ì prossimo sconvolte a! Come tutti Dicembre oled di inali 21 Akira ure merc mia vicina zione May è finito il e nepp io Card della non mente non dovrà finircompleanno Claud alletra 40º del semb enti più Magsione 15 Edad appuntam (in occa le). cheranno lo del prossimo ://temi. (http casa sing to si verifi quel Fam è etto evenpres skin esempio i/), al più orso Fum amente, atici, quali ad ione di Conc ncorso-fumett b.it/) e dalla FrozenFortunat h ac ). ediz io-co tawe traum a o yM sord men kae del prim en/ilmioe iolibro.ka ics.it/portale/ Happtanti e & Mision libro-hold libro (http://ilmw.sc uolacom sono auto elin occa che si gio, re letti a.it/ ixilmio sito Il mio Manu (http://ww agli autori bblic di esse ttima ptr repu Comics solo asione ato dal Tri è aperto o sia un’o onale dei avere l’occ Pitt &to orgalanizz Internazi to concorso anche solo lo insegna) cred le parlanti. nte ques libro, ma già intende (e SteGScuo delle nuvo Certame mondo tto se ne con Il mio di fume farsi notare nel Ruffo chi TeD prodotti Manuel i tati edaper chi vuole e valu Tinosh occasion to! pres e... a lettura Buona

#4 Marzo

46

48

a 22

a pazz

nzan TTI mela FUME e la Lurko di Fam 2ª parte

50 52

RI GLI AUTOG. Moeri di a cura NA PERTI CONTROCO di Edad

20

54

26

nia TTI Demo FUME ro e Tama di TeD

© 2013 razione La collabo [Zi:n!] con Zine! aria e non è volont ita, i dirittie retribu cazion di pubbli proprietà di restano ivi autori. dei rispett

i”

o in di giorn cresce sul Web Fumetti Vedo che forma. trovo in nasce? Ciao! Vi da dove ?!? annome mangiare giorno. tuo sopr princidate da osità: il onaggio Che gli curi pers ina: mio tto una Copert i-no, il tutti i sensi). mie2 viinnanzitu SteG ics.it pulc (in aycome di Toglici ica delle anno eviazion glia dei polli la satir abbrtakeaw me sopr fami e alla costo iche da le pulci” agli nasce dall’ giallo della “Pulci” bene anchdi vignette satir di “fare pennuto presta è quella pale: un il nome si iaro” è la serie enzione Inoltre, “Il Pulc hé l’int cosa Infatti, to modo perc Di che attualità. zzi? dell’ gnette. li reali in ques ico-socia e/strip minata di stori nti polit i genere avvenime qual lavori: e i miei i tuoi siti lico tutti Quali sono dove pubb spot. nali.blog etc. .pulci.org parlano? è www tti, paesaggi, claudiocardi le mie pubbli, cipale sito prin caricature, ritra il mio blog mentare tutte Il mio c’è se, strisce, anche Inoltre, si possono com vignette, e satirico, “serio”. nti. gno ristico com, dove più rece è quello umo qualche dise ni tenitore, cazio genere , mi concedo4 di un blog-con siasi diIl mio e dove qual rio lararamenteamministrator m, molto ot.co del prop sono to.blogspun’anteprima presumo, più Infine, a, e macchia nte il blog aperitivo può pubblicar ad una plate ame enta solit segnatore farlo conoscere che frequ voro, per tto a quella dell’autore. vasta rispeappartenenza e? o sito di olo. a disegnar to o” da picc ha spin “guardav Cosa ti tti che i fume ione per La pass

6

e! i:n!] Zi[Zn 2013 aggioggio 2013 Marzo-Mo-Ma !] #5 - #5 - Marz [zi:n ! [zi:n!] Zine Zine!

e! in i:n!]

Z [Z

16

Ciao

2013 aggioggio 2013 Marzo-Mo-Ma !] #5 - #5 - Marz [zi:n ! [zi:n!] Zine Zine!

EDITOR

RG

PULCI.O

44

K ANIMECLIC Holmes lock Sher Tacchan di a cura I PRODUZION AUTO di G. Moeri a cura

ulc dio “P au ulweb Cltis inali Card

ttisulwe

fume

Mika, Pitt, l Ruffo, Manue SteG, TeD, i Tinosh x Triptri

VISTA L’INTER b

b

5

3. Graffettate i fogli sul lato sinistro della rivista.

12

TTI s FUME Myth WeenyTriptrix & di Pitt

Fam, skin, Frozen Mach, Happy

LA/2 IN TABU o LUDUS of Toky gio King onag l del pers di Manue a cura

10

Hanno rato collabo numero: TTI FUME a questo l & Jam Pear ali, Akira, o Cardin ggio 2013 di Akira Claudi

e della non mente non dovrà finircompleanno alletsembra sione del 40º enti più Mag15 appuntam (in occa le). cheranno lo del prossimo ://temi. (http casa sing to si verifi evenpres pio è quel Fumetto i/), al più ad esem di Concorso amente, so-fumett , quali ) e dalla Fortunat o traumatici ). a edizione sordio-concor ro.kataweb.it/ men /portale/ e del prim en/ilmioe tanti e ://ilmiolibuolacomics.it sono autooccasion libro-hold libro (http si w.sc che gio, in letti ilmio mio ri ://ww Il a.it/ auto essere (http repubblic ato dal sito dei Comics solo agli l’occasione di un’ottima nizz è aperto o sia onale avere to orga Internazi to concorso anche solo lo insegna) cred le parlanti. Scuola nte ques libro, ma già intende (e delle nuvo Certame tto se ne re nel mondo con Il mio fume otti di nota Ruffo prod chi Manuel tati da chi vuole farsi RG e valu CI.O I | PUL occasione per to! VAMPIR e... a pres lettura Buona

1. Stampate le pagine dispari di Zine! sulla vostra stampante.

6

TTI FUME ay Mond Mach di Happy

Marz #5 -Edad,

!] Zine! [zi:n

40

TTI try: FUME nome cenere Trigo della il dio skin di Frozen LA/1 IN TABU one LUDUS ruzi La cost onaggio ik del pers di Provol a cura

5

TTI FUME i ali Pulc o Cardin di Claudi

r:

32

TTI FUME shi strip Tino i di Tinosh

4

TTI FUME iri Vamp o Cardinali di Claudi inali A RVIST ci” Card L’INTE dio “Pul Clau di TeD a cura

re Diretto ale: editori a Pistoia Andre

tti fume

tti eb

e fume

TTI FUME ino Tomb o Cardinali di Claudi

di In attesa registrazione

ali Akira o Cardin Claudi

IAL dE Eda EDITOR

TTI FUME e Saga Clon l e Mika di Manue

3 EDITO

e cazion Pubbli di lucro, senza fini uita distrib in amente gratuit nico o elettro format

numero:

29

SOMMA RIALE

orsiulw tis Conc l fumet di Manue

n. 5 ag 2013 Mar-M

ggio 2013

Marzo-Ma

Zine

❱ in que

ggio 2013

Marzo-Ma

RIO

Zine! [Zi:n!] e è una fanzin e) agazin (fan-m ata dalla realizz community b.it isulwe fumett

web.itto elettronico ettisulnte in forma e di fum gratuitame , distribuita La fanfinizin di lucro

one senza Pubblicazi

#5 ! [zi:n!]

34

LUDUS IN TABULA Perche` nessuno puo` dirci 38 come dobbiamo giocare a cura di Provolik

e! in i:n!] !] #5 -

Zine! [zi:n

32

STORIE DI UN COMMESSO (NON VIAGGIATORE) Quando la fidanzata fa la cliente di TeD

o 2013

E

fum

a fini ione senz Pubblicaz

ente in gratuitam ibuita , distr di lucro

o elettronic formato

oè cui scriv o ento in eran mondo (il mom predimesi fa persone nel certante rse fino a due Quasi raio 2013) divehissima e scon do fortunata sto il mon per fortuna, ❱ in que il 17 Febb da una antic sappiamo, 2012 e, ì prossimo sconvolte a! Come tutti Dicembre oled di inali 21 Akira ure merc mia vicina zione May è finito il e nepp io Card della non finir te ud à nno men Cla complea non dovr alletsembra sione del 40º enti più Edad appuntam simo 15 Mag (in occa le). anno cher ://temi. del pros casa sing to si verifi Fam è quello Fumetto (http evenpres skin esempio i/), al più orso amente, atici, quali ad ione di Conc ncorso-fumett b.it/) e dalla FrozenFortunat h a ediz yMac sordio-co ro.katawe /portale/). meno traum kae del prim en/ilmioe(http://ilmiolib Happtanti e & sion comics.it sono autoMi -hold occa uola si elin a.it/ilmiolibro Il mio libro ://www.sc gio, letti ix dal sito Comics (http solo agli autori chee di essere ttim Manu bblic a ptr repu asion Tri to un’o e dei nizzato l’occ & e aper sia t è o onal orga Pit to la Internazi to concorso anche solo aver gna) cred parlanti. inse nte ques libro, ma già intende (e lo delle nuvole SteGScuo Certame tto se ne re nel mondo con Il mio Ruffo chi di fumee farsi nota TeD prodotti Manuel i tati edaper chi vuol e valu Tinosh occasion to! e... a pres lettura a Buon

: numero

#4 Marzo

- Maggi 3

IAL EDITOR ttebi.it mette isulw ee fu di fum i zin cors La fan Con ulweb ettis

2

o 2013

- Maggi 3


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

EDITORIALE

Le firme che non ti aspetti...

fumettisulweb

Sono quelle che, quando le vedi autografare un articolo su una rivista autorevole, dici: “Ah, ma davvero?” Quando vidi ad esempio la pornodiva Valentina Nappi [https://it.wikipedia.org/wiki/Valentina_Nappi] firmare degli articoli [http://blog-micromega.blogautore.espresso. repubblica.it/category/valentina-nappi/] sul sito di Micro Mega [https://it.wikipedia.org/wiki/MicroMega_(periodico)] (una rivista che si occupa di cultura, scienza, filosofia e politica, diretto dal filosofo Paolo Flores D’arcais [https://it.wikipedia.org/ wiki/Paolo_Flores_d%27Arcais]) pensai di aver visto tutto nella vita. E invece no. A stupirmi un’altra volta è stata la celebre rivista a fumetti Linus. Sì, perché nelle sue pagine ho scoperto che nel numero di Marzo 2016 (numero ovviamente dedicato al mondo femminile) si trovava un articolo di Martina Dell’Ombra. Per chi non lo sapesse, Martina è una youtuber che fa molto parlare di sé a causa dei suoi video satirici molto molto forti (vedi ad esempio il suo video a sostegno del referendum contro le trivelle [https://www.facebook. com/martinadellombra/videos/638117786362763/] o il suo appello ai terroristi [https://www.facebook.com/martinadellombra/videos/645953605579181/]). All’apparenza sembrerebbe una ragazza snob, frivola e stupida… in realtà però il suo estremismo “beota” (ma in realtà lucidissimo) spinge le persone a riflettere. O dovrebbe farlo, visto che molti sono gli haters che la insultano in tutti i modi (fa molto pensare il suo video dedicato al femminicidio [https://www. facebook.com/martinadellombra/videos/667699980071210/]). E l’articolo di Linus non è da meno: “Donne, meno diritti più privilegi!” è infatti un articolo molto molto intelligente, divertente e sagace. Da leggere, dall’inizio alla fine. E chissà che in futuro non possiamo ritrovare altri interventi molto interessanti di Martina anche in qualche altro numero di Linus. Se vi ho incuriosito, sappiate che potete comprare (per la modica cifra di tre euro) il volume di linus in questione cliccando su questo link [http://www.baldinicastoldi.it/libri/linus-marzo-2016/]. :) Per oggi è tutto, a presto! :) Manuel

3


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

L’INTERVISTA

Kaneda

fumettisulweb A cura di TeD

Ciao Kaneda, In primis, incominciamo da te: Stefano Gargano, in arte “Kaneda”. Qual è l’origine di questo soprannome? L’origine è proprio quella che un vero appassionato di fumetti si può aspettare: il manga Akira. Ai tempi in cui il manga di Otomo è uscito in Italia avevo diciott’anni e fui assolutamente affascinato dal personaggio di Kaneda. Dopotutto, chi non vorrebbe essere un teppista in sella ad una super-moto rossa che sfreccia in una Tokyo del futuro? Il nickname lo usai per anni su Internet finché non decisi di usarlo anche come nome d’arte per la mia attività da fumettista. Oggi tutti mi chiamano Kaneda: gli amici, i colleghi sul lavoro, mia madre… Siamo curiosi: chi si nasconde dietro Stefano? Qual è la tua vita di ogni giorno? Chi sono? Sono il tipico appassionato di tecnologia/fumetti/videogame/ heavymetal: in una parola un orgoglioso NERD (anche se in discreta forma fisica ;) ). Il mio lavoro diurno è dedicato al sito internet di un importante quotidiano italiano. Di notte divento Kaneda e dedico la maggior parte del mio tempo libero a disegnare fumetti con grande pazienza da parte di mia moglie. Non ho molto da nascondere anche se rivelo poco o nulla di me sui social network. Ciò che di me racconto in giro, lo trovate su “Due Cuori e una Gatta”. Ed ora passiamo a colei che ti ha portato alla ribalta: “Pallina”, la tua gatta. Come mai hai deciso di realizzare delle strisce proprio su di lei? Dopo essere stato un avido lettore di fumetti per trentatré anni, ho voluto fare il salto dall’altra parte del foglio… E diventare un autore di fumetti. Le prime idee erano ambientazioni medievali, fantasy con trame complesse e una marea di personaggi. Mia moglie mi ha invece suggerito di ispirarmi a fumetti come “Get Fuzzy”, “Garfield”, “Isidoro” e raccontare le vicende della nostra gatta, Pallina, che in effetti faceva cose divertenti in casa. Alla fine le ho dato retta (i gatti nel mondo del fumetto erano già presenti da tempo) e non ho fatto altro che riportare su carta le “sceneggiature” che Pallina mi scrive ogni giorno, ormai da undici anni. Dai volumi pubblicati si evince che la tua musa ispiratrice sia una peste fatta e finita. C’è mai stato un momento in cui avresti voluta sbatterla fuori di casa? Cos’era accaduto?

4


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

Innanzitutto devo dichiarare che adoro quel “dannato felino”. Nonostante quello che disegno, nella realtà non è dispettosa, non graffia nulla in casa e non ha mai rotto nulla. Ci sono però quei periodi in cui si sveglia ESATTAMENTE alle quattro del mattino perché vuole che mi alzi, la prenda in braccio e la porti nel lettone. Mi chiedo quindi: perché non vieni tu a letto di tua spontanea volontà? Ma no! Lei vuole che sia io a prenderla e portarla sotto al piumone. Ecco... Questa scena, ripetuta ogni notte per due settimane di seguito, mi ha spesso spinto a chiuderla fuori dal terrazzo... Dalle foto che si trovano in rete si nota come voi (tu, lei e tua moglie) siate un trio ben assortito. Ma avete mai pensato di “allargare la famiglia” con qualche altro animale? L’idea sinceramente c’è stata. Sarebbe anche carino vedere le interazioni con un nuovo arrivato ma ci sono un paio di problemi. Innanzitutto Palla ha una certa età (diciott’anni vissuti nelle coccole) e non vorremmo che soffrisse a vedere qualche altro felino invadere il “suo” spazio. Il secondo problema è ancora più pressante: dovrei cambiare il titolo al fumetto! In dieci anni di onorata professione, ti sei fatto conoscere prima sul web (attraverso il tuo sito www.duecuorieunagatta.net e il contatto FB facebook.com/duecuorieunagatta), poi alle fiere e addirittura in libreria. Quali sono i ricordi più belli che hanno accompagnato questa crescita? I ricordi più belli sono sicuramente l’uscita del primo libro che è un traguardo che qualsiasi scarabocchiatore di fumetti come il sottoscritto mai avrebbe pensato di poter raggiungere. Anche vedere nelle librerie e nelle fumetterie il proprio volume è una sensazione splendida quanto indimenticabile. Ma quello che mi riempie di gioia nel fare questo lavoro è incontrare appunto i lettori alle fiere che vengono a fare due chiacchiere mentre disegno una dedica sul libro appena acquistato. È una sensazione che non ha prezzo. C’è stato anche un periodo in cui non ho partecipato a fiere per motivi contrattuali, durante i quali ho veramente sofferto. Infine, non dimentico neppure le mie strisce esposte al WOW, il museo del fumetto di Milano. Altra occasione indimenticabile. Via mail centinaia di fan ti riempiono di complimenti e alle fiere fanno la fila per ricevere un tuo autografo. Com’è il rapporto con loro? Quello con i lettori e i fan della pagina Facebook è ottimo. Sono persone più che altro della mia età che convivono con partner e felino. In Italia

5


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

In queste pagine e nella precedente alcune strisce di Due Cuori e Una Gatta © Kaneda/ Shockdom

ci sono tantissimi “Due Cuori e una Gatta” che si immedesimano con le avventure dei protagonisti del mio fumetto. Con molti di loro è iniziata anche una fitta corrispondenza via mail e social network che spesso ha portato i lettori a diventare veri e propri amici. Nella tua vita d’artista hai realizzato anche “L’assistenza tecnica”, “Goldfish & Silver Cat“, “Be Honest” e “Cose dell’altro Mondo”. Avendo più tempo a disposizione, quale porteresti avanti più volentieri e perché? O ti dedicheresti ad altro? Beh complimenti per la tua preparazione, innanzitutto. Hai citato tutto quello che ho fatto! In teoria tutte le serie che ho realizzato vorrei portarle avanti paralle-

6


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

lamente. Sono strisce quindi non esiste un inizio e una fine. È il tempo, scarso e tiranno, che purtroppo mi impedisce di seguire tutti i progetti. Sicuramente, tra i miei progetti alternativi sono più legato a “Cose dell’altro Mondo” e a “Goldfish & Silver Cat” Per il momento sono in “pausa”. Se riuscirò, li porterò avanti. Al momento però mi sto dedicando ad una nuova serie, completamente diversa chiamata DarK. Vi ricordate la storia fantasy/medievale di cui parlavamo all’inizio? Ebbene, dopo dieci anni, la sto finalmente pubblicando a episodi su Facebook all’indirizzo http://facebook.com/ dark109x dove potete leggerla gratuitamente. Non aspettatevi però gattini e risate. E’ una storia completamente diversa... Hai un sogno (artistico) nel cassetto? Finire Dark e pubblicarlo in un volume unico o un primo volume di molti. E che abbia successo. Chissà… Qualcosa che avresti sempre voluto dire a fine intervista ma non te l’hanno mai permesso? Oddio, nessuno mi ha mai impedito di parlare… Ma sicuramente voglio ringraziare Shockdom che è la casa editrice che mi ha permesso negli anni di pubblicare ben sei libri, e farmi fare il giro dell’Italia per fiere a incontrare i lettori. Spero che i miei lettori continuino ad aumentare e che ci siano sempre più “Stupidi Umani” pronti a godersi le avventure della Gatta. Ciao e grazie della chiacchierata. Grazie a voi! E continuate a leggerci :D

7


VECCHIO GUERRIERO | CYRANOCOMICS.COM fumettisulweb

8


9


10


11


12


13


STELLE A STRISCE | 80SWORKGROUP.BLOGSPOT.IT fumettisulweb

14


15


PULCI | PULCI.ORG fumettisulweb

16


17


TRUE STORIES | FACEBOOK.COM/ANNINAS-COMICS fumettisulweb

18


19


20


21


SOGNANDO A OCCHI APERTI | RISULA.BLOGSPOT.IT fumettisulweb

22


23


24


VALVOLA DI SFOGO | VALVOLADISFOGOCOMICS.BLOGSPOT.IT fumettisulweb

25


26


27


28


29


30


LUPUS FABULO| FUMETTIDIFAM.COM fumettisulweb

31


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

STORIE DI UN COMMESSO (NON VIAGGIATORE)

QUANDO LA FIDANZATA FA LA CLIENTE

fumettisulweb

di TeD

Lo sappiamo, il lavoro del commesso è un mestiere infame, pieno di pericoli, con picchi di stress da cardiopalma e un’incazzatura a 360 gradi, 24 ore su 24. Ma c’è di peggio di essere un commesso intento ad adempiere al proprio lavoro in un negozio. Ed è fare il cliente in un negozio di elettronica di consumo. Ma, prima di raccontare la tragicomica avventure del ragazzo, ci vuole un prologo. Il nostro baldo ragazzo, dopo una settimana di sfiancante lavoro, giunge al fatidico giorno di riposo. È già pronto a passare l’intero pomeriggio a: cazzeggiare allegramente nella propria dimora, superare il suo record personale di rutti liberi, aromatizzare la sua camera da letto con peti asfissianti ed intrattenersi per lunghe ore con PES 2016. Ma ecco che in casa un pericolo delicato quanto letale sopraggiunge: la sua fidanzata. In pratica, come in un corpo di quaranta chili per un metro e sessanta possa racchiudersi un demone della peggior risma. Due cose una ragazza non deve mai dire al proprio uomo per non causargli un infarto fulminante: «Sono incinta di tre gemelli!» e «Oggi andiamo a fare shopping al centro commerciale». Fosse stata la prima affermazione, il ragazzo avrebbe potuto anche accettare il destino con un pizzico di entusiasmo. Ma la seconda… La seconda proprio no. Quella non è una proposta; è una vera e propria minaccia di morte. Infatti, la prima reazione del commesso-a-riposo è di uscirsene con un grido stile quadro di Munch. Ma lo sguardo impassibile della sua (per modo di dire) dolce metà e la sensazione che se non l’accompagnerà dovrà dire addio per i prossimi mesi a certi piaceri sottocoperta, lo spingono ad assecondarla. Obiettivo della giornata: comprare una cover nuova per il suo cellulare. Ed eccolo così in un negozio di elettronica con la sua bella, pronto a limitare i danni che lei (cliente media atta a fare figuracce). Ma spera con tutto il cuore che la sua donna si dimostri più intelligente dei clienti che ha di solito a che fare lui… Vana speranza. La donzella (seguita a debita distanza dal povero ragazzo rassegnato), senza neppure dare un’occhiata a ciò che la circonda, si piazza davanti al primo commesso che trova.

32


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

«Dove si trovano le cover per i cellulari?». Il commesso la guarda interrogativo. Poi si sofferma sul suo fido accompagnatore, il quale gli fa un cenno rassegnato con la testa, come per dire «Lascia stare, è tempo sprecato». Il fidanzato le tocca la spalla e, quando lei si volta, le mostra dietro le sue spalle metri e metri di custodie in bella mostra. «Ops, non c’avevo fatto caso», dice lei, pensando che questa sia una scusa plausibile che la giustifichi. Si fiondano davanti all’oggetto del desiderio. La ragazza toglie una custodia dall’esposizione, ci dà un’occhiata veloce e poi la ripone… In tutt’altro posto. E così di seguito, prendendo custodie e riponendole in luoghi diametralmente opposti (senza neppure prestare attenzione su dove le abbia prese e dove le sta riponendo, come se fosse un dettaglio insignificante, privo d’importanza), facendo precipitare l’esposizione in un enorme caos. Fa tutto così velocemente che il suo ragazzo (che da commesso con esperienza decennale odia, odia, ODIA quando un cliente non ripone le cose al proprio posto) non riesce a rimediare al suo disordine e maleducazione. Arriva così il momento in cui le custodie sono tutte talmente fuori posto da non capire qual è la loro posizione e prezzo. Così, ciliegina sulla torta, quando la ragazza ha trovato la custodia conforme ai suoi gusti da Paris Hilton dei poveri, deve chiedere aiuto al commesso. Quest’ultimo spara il codice a barre sul lettore ottico e le dice il prezzo. Lei sorride entusiasta e decide di acquistarlo. Non prima però di uscirsene con una perla da cliente medio che fa impallidire il fidanzato. «Mi scusi, adesso che ci penso… Ma c’è solo bianco?… Sì? Allora mi fa lo sconto perché questo colore non mi fa impazzire quanto il bianco?». Il commesso la guarda senza dire nulla. Poi sposta lo sguardo verso il fidanzato, il quale gli lancia un’occhiata esaudiente, come per dire «Lo so, è una cliente media. Ma guarda quant’è bona: non compensa largamente il suo deficit intellettivo?». C’è uno sguardo di solidarietà tra i due uomini, al punto che il commesso non può far a meno di dire a mezza voce: «Tira più un pel…». Poi tutto scema e la coppia va verso la cassa a pagare. Non prima però che la ragazza dica al suo paziente compagno di shopping: «Certo però che lavorano male in questo negozio. Non si preoccupano neanche di mettere in ordine i prodotti!». Lui la guarda e giura che la sua prossima ragazza sarà una commessa. Al massimo una cassiera. Così ci sarà almeno un po’ di affinità tra vite tristi in un mondo di clienti con evidenti problemi mentali.

33


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

AMARCORD, ovvero le migliori CULT JAPAN SERIES anni ’80/’90!

AMARCORD

Rieccoci qui per continuare il nostro viaggio tra i manga/anime cult dagli anni ’80/’90 fino a oggi e in questo secondo appuntamento non potevafumettisulweb no non chiudere il discorso su City Hunter dello scorso numero, con il suo pseudo-sequel + altre curiose e interessanti notizie attorno a questi due MUST delle migliori serie made in Japan!

Per le immagini © Tukasa Hojo/Kodansha

A cura di Sonya Rosciano omniasonya.blogspot.com

Angel Heart (OVVERO IL SEQUEL-NON-SEQUEL DI CITY HUNTER) Innanzitutto chiariamo il sottotitolo: Angel Heart non è il seguito vero e proprio di City Hunter, ma è una sorta di sequel alternativo, o storia parallela se preferite, anche se le vicende iniziano e derivano da un evento che si può collocare alla fine della storia ufficiale di City Hunter: Kaori sta per sposarsi col suo amato Ryo, ma mentre sfreccia in ritardo verso la cerimonia, guidando in abito da sposa, ha un terribile incidente e... ebbene sì, la coprotagonista muore nel primo episodio! Essendo donatrice di organi, il cuore di Kaori viene prelevato, ma per una serie di vicende, finisce per essere trapiantato in una ragazza di nome Shan-In, che è in realtà un’abilissima killer professionista conosciuta come “Glass Heart”, la quale aveva cercato di suicidarsi, ormai inorridita e stanca dei suoi misfatti (dopo aver

34


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

scoperto che l’ultima vittima che ha ucciso aveva una bambina piccola, che oltretutto vedrà scoprire da sola il cadavere del padre, Shan-In ha un tracollo emotivo e si getta da un grattacielo, ma viene miracolosamente salvata in fin di vita). All suo risveglio, guidata da sogni premonitori e da Kaori si ritroverà a Tokyo ad incontrare Ryo Saeba, che ha saputo del trapianto: qui è più maturo, sulla quarantina e meno sessuomane di come Hojo ci aveva abituati in City Hunter, ma sempre a caccia di di belle donne. Shan-In comincia subito ad avere strane sensazioni e i sogni premonitori o rivelatori di cui sopra, in cui compare Kaori: infatti, in questa serie non è presente fisicamente ma “vive” nel cuore di Shan-In e ogni tanto la sua personalità riemerge fino a prendere per qualche istante “possesso” di Shan-In. Per questo Shan-In diventerà a tutti gli effetti la figlia di Ryo e Kaori e lei stessa li considera come i suoi genitori. Kaori in “Angel Heart” è uguale a come compare in “City Hunter” ma più dolce, matura e materna. Ryo, in seguito all’età e al dolore latente per la morte di Kaori, pur mantenendo le sue straordinarie abilità, ha perso uu po’ di entusiasmo e motivazione a continuare la sua attività di “sweeper cittadino” e Shan-In sfrutterà le sue abilità per affiancare (e spesso sostituire) il padre nelle missioni di City Hunter, fino alla nuova identificazione di City Hunter come il loro duo: anche se in azioni e missioni prevale sempre più spesso Shan-In, Ryo veglia sempre su di lei pronto ad intervenire quando serve. Oltre alla “perdita di smalto” di Ryo Saeba rispetto alla prima serie, di alternativo ci sono anche alcune differenze nei comprimari: per esempio Umibozu è uguale alla prima serie, ma qui è l’unico proprietario del “Cat’s Eye Café” e l’unica Micky di questa serie non è più la sua compagna come in “City Hunter” ma la sua figlioletta. Inoltre entra in scena un nuovo personaggio, il giovane Shin Hon che lavora al bar con Umibozu e che è l’unico amico di Shan-In (nonché innamorato segretamente di lei), con cui ha condiviso il duro addestramento ricevuto fin da bambini dalla misteriosa organizzazione per la quale lei lavorava come“Glass Heart”. Anche Saeko Nogami ricompare ed è uguale a com’era in “City Hunter”, ma è meno presente. Mentre, per il resto, lo stile e il genere di avventure e missioni sono gli stessi della prima serie, con l’abile alternarsi dei generi comico, avventuroso, romantico, ecc... In questo, come nel suo bellissimo tratto, Tsukasa Hojo non delude i fan di City Hunter!

35


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

Non va dimenticato che Angel Heart continua tutt’ora e Hojo non dà previsioni di fine a breve termine (io direi, menomale!) Vediamo le differenze tra manga e anime: prima di tutto, nonostante Hojo ha replicato il successo del precedente City Hunter, non si sa perchè l’anime di Angel Heart non è ancora stato pubblicato in Italia (ma si può trovare tranquillamente su YouTube sottotitolato), eppure il disegno, l’animazione e le musiche non hanno nulla da invidiare a quelli di City Hunter... Io personalmente preferisco sempre il superbo disegno originale del manga, ma la serie animata è certamente di qualità. A livello della storia, per quello che sono riuscita a vedere, sono rimasti molto fedeli al manga, mentre il vantaggio di non essere stato pubblicato o trasmesso in Italia è che su YouTube ce lo possiamo godere senza censure! E ora veniamo al merchandising di City Hunter e Angel Heart... A parte i cd delle colonne sonore che abbiamo già citato la scorsa volta, in Italia sono arrivati i tankobon (cioè i volumetti del manga in lingua e formato originale Giapponese), le magliette e anche qualche serie pirata con vignette rubate e dialoghi inventati... ma una menzione speciale merita il bellissimo e costoso action model di Ryo Saeba: la particolarità di questa action figure non sta solo nella bellezza, qualità e accuratezza con cui è realizzata, ma anche su una divertente curiosità: l’action model è uscito in doppia versione (entrambe snodabili e intercambiabili); una prima versione riproduce il vero City Hunter, cioè un fighissimo e serio Ryo Saeba in azione, mentre la seconda versione è il Ryo comico mezzo maniaco sessuale con tanto di reggiseno rubato! Una vera chicca! Peccato che per aggiudicarselo servono quasi 200 €uro! Ma è un prezioso pezzo da collezione! In Italia non sono ancora arrivate le altre versioni di Ryo (con abiti e pose diverse, insieme a Kaory o Shani-In, ecc.), ma l’altro personaggio che merita di essere preso quasi ad ogni costo è l’action model diSaeko: s-t-u-p-e-nd-a! Persino più figherrima (scusate la licenza, ma rende bene l’idea) del personaggio animato!

36


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

Chiudo con 2 parole sull’autore, che io personalmente considero uno dei migliori disegnatori al mondo, non solo per le sue tavole accurate e bellissime, o per il già citato Illustration book, ma anche per la capacità di fondere lo stile manga e quello più occidentale con una naturalezza e armonia inaudite, che non riguarda solo Ryo Saeba e i suoi compari. Ho già detto che anni prima Tsukasa Hojo aveva disegnato un’altra serie cult di grande successo (di cui parlerò prossimamente), cioè “Occhi di gatto”… Ma durante e dopo “City Hunter” ha trovato il tempo di realizzare piccole storie autoconclusive (riunite qualche anno fa in volumetto manga apposito) nonché delle altre serie più brevi, come “Family Compo” che narra le vicende del protagonista che si trova a vivere in una strampalata famiglia dove i sessi sono invertiti! Infatti le varie tipologie di sessualità e transessualità e relativi equivoci e vicende, sono al centro della storia, ma sempre con quella vena comica che alleggerisce e diverte senza scadere nei soliti banali stereotipi. Poi va ricordato “RASH!” che narra le avventure di una spericolata infermiera-detective che è una sorta di fusione tra Ryo Saeba e Kaori riuniti in una persona sola. Infine, è ancora in corso la serie “Tra i raggi del sole” serie più dolce e a tratti romantica che parla di una misteriosa ragazzina che incarna uno spirito che può comunicare con gli alberi e la natura: piccola curiosità, il padre della ragazzina è uguale a... Umibozu! E anche per oggi è tutto, alle prossime cult series!

37


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

Ludus in Tabula è LUDUS IN una rubrica rivolta verso chi vuole approcciare, in modo semplice, fumettisulweb appassionante ed economico al gioco da tavolo.

TABULA

Perche` nessuno puo` dirci come dobbiamo giocare

A cura di Provolik www.archons.it

Sono anni che ho questo argomento in canna ma ho sempre evitato di parlarne. Infatti è uno dei classici argomenti che hanno fatto il male del gioco di ruolo, creando tutta una serie di divisioni inutili in un mondo in cui è inutile farsi la guerra fra poveri. Il GdR è una pratica molto divertente, mentre discutere di questo è tutt’altro. Ma allora perché parlarne? Semplice. Il fatto è che da quando ho memoria ruololistica, si continua a parlare di queste s7r0nz@73, quando invece lo sappiamo tutti che il divertimento, anche nel gioco di ruolo, è una cosa molto semplice. Ora, in qualsiasi gioco esistono gli stili di gioco, anzi gli stili esistono praticamente per tutto. “È una questione di stile” si dice spesso no? Ora, quando a far da sfondo a questi giochi c’è la competizione e lo spirito agonistico (come per il calcio o per la dama e gli scacchi) lo stile gioca un ruolo importante: il modo in cui giochi può portarti o meno alla vittoria. Ma quando, come nel gioco di ruolo, la competizione non esiste (o non dovrebbe esistere), è inutile pensare che questo o quello stile siano migliori. Io, personalmente, mi diverto molto a giocare in un modo, ma mi sono divertito e mi divertirò molto a giocare anche in altri modi. Nonostante io prediliga determinati stili di gioco, non biasimo chi gioca in un modo differente dal mio perché, visto che l’obbiettivo è il divertimento, se si diverte in quel modo ha tutto il diritto di farlo. E invece molte persone, magari con un (mal)sana dose di snobbismo, si sono cimentate negli anni in classificazioni imporbabili: ci sono i narrativisti, i simulazionisti, i forgisti, i realisti e chi più ne ha, più ne metta. E l’un contro l’altro armati, consumano le loro tastiere (i fiumi d’inchiostro sono superati) in discussioni inutili, ognuno convinto che il proprio modo di giocare sia la VIA del GdR. E quando ti trovi di fronte a persone del genere, ti passa pure la voglia di giocare. Molti anni fa, a Lucca credo, si svolgeva una specie di conferenza tenuta dai due presidenti di due case editrici che chiamerò con nomi di fantasia (per non fare pubblicità): la Donatello Edizioni e la Picasso Edizioni. La prima, affermata,

38


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

pubblicava principalmente giochi in scatola, la seconda, appena nata, si stava concentrando sui Giochi di Ruolo. A questa conferenza c’erano 4 gatti, quasi tutti fan della Picasso. Questi chiesero al presidente della Donatello come mai i giochi di ruolo fossero in crisi e quelli in scatola no. Ricordo molto bene le sue parole :”Ragazzi a mio modo di vedere il problema è il seguente: se voi andate a una convention dove la casa editrice A pubblica il manuale rosso e la casa editrice B pubblica il manuale verde, troverete che chi promuove quello rosso in realtà parlerà male del verde e chi promuove il verde parlerà male del rosso”. La reazione dello scarso pubblico fu un silenzio piuttosto eloquente. Alcune persone si divertono a tirare dadi e sconfiggere mostri nei dungeon? Fateglielo fare! Si divertono e non avete alcun diritto di dir loro che quel modo di giocare è sbagliato o che non è gioco di ruolo o chennesoio. Alcune persone si divertono a non tirare dadi e a fare gli ubriaconi in taverna? Fateglielo fare! Nessuno ha il diritto di dire loro che quel modo fi giocare è vacuo o che non è vero gioco di ruolo (perché senza la componente statistica OMG!) o chennesoio. Questo ovviamente non significa che parlare di stili di gioco sia sbagliato, ma dev’essere una discussione costruttiva, che possa arricchire, non una lezione scolastica o una verità rivelata. Poi io sono tra quello che è meglio provare stili di gioco differenti, ma non pretendo che tutti siano d’accordo con me. Insomma non importa come giocate, scegliete dei giochi che si adattino al vosto stile (che può comunque mutare nel tempo) e divertitevi. Chiunque venga da voi a dirvi che state sbagliando o a farvi filippiche teoriche su come dovreste giocare o a dirvi che il vostro modello è superato, dovrebbe guardarsi allo specchio e capire che cosa sia la maturità. Bene, arriva un balrog…

39


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

Recensioni a cura ANIMECLICK di AnimeClick, quotidiano di informazione su anime, manga e fumettisulweb fansub italiano

| WWW.ANIMECLICK.IT

The Promise

The Promise svela già da subito la sua intenzione di prendere in prestito una tematica cara ai manga giapponese, ovvero quella sportiva, e immergerla in un contesto in cui i sentimenti hanno un ruolo importante, al pari delle imprese sportive. Ci riesce molto bene e anzi, spingendomi oltre, non posso che notare una certa contaminazione con uno stile narrativo tipico delle opere di Adachi, non so se voluta o meno. Il risultato finale è alquanto positivo, in soli 140 pagine, leggibili in una mezzoretta vista l’assenza di lunghi testi, ci troviamo tra le mani un racconto semplice, ma intenso e capace di emozionare. Non so se sia il caso di procedere con una sinossi della trama, visto che sono solo 140 pagine, vi basti sapere che il tema trattato è il judo e che di mezzo, come intuibile dal titolo, vi è una promessa fatta da due bambini, poi cresciuti insieme condividendo una passione per

Autore Recensione: Tacchan Voto Fumetto: 8/10 Numero Volumi: 1

40


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

lo sport che forzatamente è vissuta in modo diverso. Finita la magia dell’infanzia, vi sarà ancora la forza e la volontà di mantenerla? Nonostante le poche pagine, il volumetto riesce a prendere il giusto ritmo narrativo, risultando fluido nella narrazione, mai prolisso e, più difficile visto il formato, mai sbrigativo o superficiale. Si parte mostrando i due protagonisti da bambini, si prosegue raccontando con più attenzione il momento più critico della loro vita, quando si inizia ad essere adulti. Viene chiuso in modo intelligente con un finale “un po’ alla Adachi”, che lascia spazio alle considerazioni del lettore. I protagonisti offrono una caratterizzazione psicologica verosimile, con uno dei due che è risvegliato dal torpore dell’adolescenza in modo piuttosto brusco, solo quando inizia a rendersi conto di rischiare di perdere qualcosa di molto importante. Il tutto è disegnato con cura, con un disegno che risulta piacevole ed efficace, in particolare nel mostrare i sentimenti e i pensieri dei personaggi, tecnica questa che permette di limitare l’uso del testo scritto, che risulterebbe quindi superfluo e scontato. The Promise si è dimostrato una piacevolissima sorpresa, è un volume unico che merita di essere comprato e letto. MangaSenpai AUTORE: Mauro Cao GENERE: Sentimentale, Sport FORMATO: 15×21 cm, b/n PAGINE: 140 pag PREZZO: € 9.90

41


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

Gli autori di AUTOPRODUZIONI “Fumettisulweb” oltre che in rete sono rintracciabili su carta nelle fumettisulweb pubblicazioni che vedete in queste pagine.

Anacanapana, rivista aperiodica dedicata al fumetto umoristico italiano ed estero, contenente storie e strisce di G.Moeri, Fam, Zetabò e Manu, oltre ad autori USA di inizio Novecento quali E.C.Segar, G.Mc Manus e G.Herriman. Editore Cartoon Club, 48 pag., formato 22x26 cm, b/n, € 6,00. Informazioni su come acquistarla all’indirizzo http://anacanapana.blogspot. com/2011/07/anacanapanasu-shockdom.html; la rivista è acquistabile a Bologna presso Alessandro Libreria, da Eta Beta a Forlì ed a Milano alla Borsa del fumetto ed in generale in fumetteria, ed ai siti Pan Distribuzione, 1-2-3 stella, Hovistocose, Multiplayer, e-shop (emanazione del negozio “Comics e Dintorni di Firenze).

Crazy Nena: Quando è la casalinga a far disperare te“: Le strisce di Serena Romio dedicate alla vita matrimoniale; 72 pagine, formato 15x15 cm, € 10; ordinabile su http:// www.arpabook.com/_schedaLibri.asp?IDTitolo=830

Lui&Lei Island, il rapporto tra un arrendevole uomo, la sua frivola moglie, una bisbetica suocera e il loro intelligentissimo cagnolino. Il tutto nell’ isola tropicale chiamata Orcoloco e nei lussureggianti boschi di Monteverde! Nello stesso libro anche “Manuel & Mika”: una serie a strisce su come possa essere difficile la collaborazione tra uno sceneggiatore (Manuel) e la sua inseparabile disegnatrice (Mika)!. Autoproduzione, formato 30x21 cm, 96 pag., € 6,50; ordinabile su http://www. shockdom-store.com/58luielei-island.html

Cyrano Comics: Cyrano Comics è un’associazione culturale che disegna, studia e pubblica fumetti. Nata a Verona nel 2008 da un gruppo di appassionati disegnatori e sceneggiatori, ha avviato una serie di progetti quali riviste a tema, monografici e i libri-gioco per i più piccoli. A questa pagina trovate il loro NEGOZIO ONLINE: http:// shop.cyranocomics.com/

Pulci: Il pulcino alieno di Claudio Cardinali si trova su http://www.pulci.org/acquisti. htm con il suo albo, “Pulci il signore degli amplessi”, 52 pag., b/n, 22x16, 8 euro. Allo stesso indirizzo albi per iPhone/iPad/iPod, mentre magliette ed oggetti si trovano a questo indirizzo: http:// pulci.spreadshirt.net/it/IT/ Shop/Articles/Index/ Lurko il porko mannaro, le prime tre storie del personaggio satirico-grottesco di Fam nel classico formato tascabile; 64 pp., b/n, copertina a colori, f.to 12x17 cm € 5,00; metodo di pagamento PayPal, PostePay, bonifico bancario o vaglia postale.

42

http://ettorebaldo.it/ component/ rokquickcart/ ?view=rokquickcart

Nestore, battibecchi tra un fumetto ed il suo disegnatore: i volumi che raccolgono la produzione della striscia sono ordinabili su http://et23.altervista.org/nestore4.htm/

Informazioni all’indirizzo http://www.fumettidifam. com/shop

Ettore e Baldo: i volumi che raccolgono la produzione della striscia sono ordinabili su


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

Strips! È una sitcom di 12 episodi distribuita gratuitamente su YouTube (o sul sito www.stripslasitcom.it), che narra le avventure di uno sventurato proprietario di una fumetteria.

Shogi: Lo Shogi: è un gioco originario del Giappone (per questo talvolta definito scacchi giapponesi), ma anche un viaggio illustrato seguendo la crescita della protagonista Liens, ninja del villaggio di Iga nell’epoca Sengoku, durante la storia e il succedersi degli eventi, descritti tramite una serie di illustrazioni raffiguranti la protagonista. Autrice: Stefania Guarnati; formato 21,6x27,9 cm, 32 pagine, copertina morbida, in vendita su Lulu (http://www. lulu.com/product/a-copertina-morbida/shogi/4545973), € 20, € 10 per la versione digitale (“ebook” in pdf).

Pingo e il suo mondo, le prime 200 strisce del pinguino disegnato da Dago in un volume di 105 pagine formato 16.8 larghezza € 26.0 altezza, in vendita su Lulu a 7,5 euro su http://www.lulu. com/product/a-copertinamorbida/pingo-e-il-suo-mondo/17281367

Cronache Mazzate (http:// www.lulu.com/product/ copertina-rigida/cronachemazzate/5282735), un successo fantasy per grandi e piccini, realizzato con la solita qualità, competenza e cortesia dalla Squadra Cazzate. Pubblicato dalle Edizioni Il Minchione (http://www. lulu.com/spotlight/mazzate). Sfogliate il catalogo di questo orchitante editore.

Eloisa’s Illustrations & characters - Cat O rama – a Liludori’s little adventure – only for collectors, cartonato, 16,5x12cm, 56 pag., $ 150 (circa € 115), su http://www.etsy.com/ listing/12428231/cat-o-ramaa-liludoris-little-adventure

L’albo esce sotto le insegne del Cartoon Club/Acli-Fumo di China, ed è in vendita sia nelle fumetterie servite dal Cartoon Club che nei banchetti dell’editore alle fiere del fumetto; si può acquistare anche presso di loro, come descritto nella pagina degli acquisti di FdC, scaricando un modulo, compilandolo ed inviandolo a Fumo di China per posta elettronica. Il prezzo dell’albo è pari a quello di un T.N.T. Gold, ossia 5 euro.

http://www.shop. emmetre-edizioni.eu/ epages/990129384.sf/ it_IT/?ObjectPath=/ Shops/990129384/ Products/001STRIPS

ZeroZeroAmici: tascabile di formato alanfordiano (128 pagine, b/n, cm 12×17), contiene una avventura completa del trio di agenti segreti Enrico, Marco e Sara, chiamati a compiere una missione all’interno di un castello, rimodernato ma non privo di sorprese… trovandosi alla fine con qualcosa in più. All’interno anche una pin-up di Shegra ed una striscia di Geo McManus del 1913.

Berto e i Marziani Bolla e altre storie, di Mauro Ghiselli, 96 pag., per ragazzi, € 16. Scheda su http://www. libreriauniversitaria.it/bertomarziani-bolla-altre-storie/ libro/9788860814234

Luca Baggio, autore della web serie, grazie a Emmetre Edizioni, ha realizzato un libretto dove sono presenti divertenti aneddoti e retroscena mai narrati nella sitcom.

- A family tree – a Liludori’s little adventure – only for collectors, carta riciclata, 16,5x12cm, 48 pag., $ 150 (circa € 115), su http://www. etsy.com/listing/12388590/afamily-tree-a-liludoris-little

Il mondo di Bagigio: uno, due… gdè: di Barbara Camilli, illustrazioni di Veronica Carratello, audio cd musicato da Dario Artuso, 44 pag., cucito, 23x 16,50, € 15; Astragalo Edizioni. Scheda su http://www.interlibri.it/index. php?page=shop.product_ details&flypage=ilvm_fly_ showroom_mall.tpl&product_ id=431&category_ id=28&option=com_ virtuemart&Itemid=53

Frank Carter, avventure di una spia per caso. Un uomo qualunque, una vita normale. Tutto questo sta per cambiare per il mite Frank Carter, grande appassionato di romanzi gialli, che viene coinvolto, suo malgrado, in una vicenda spionistica nella Casablanca degli anni ’50, durante una “vacanza di lavoro” assieme alla moglie Jill. E, da allora, la sua vita non sarà più la stessa… Scritto da Carlo Coratelli e disegnato da Fortunato Latella, sul solco tracciato dalle classiche strips made in USA, Frank Carter offre ai lettori ingredienti come umorismo, suspence, colpi di scena, azione e romanticismo vecchio stile. Preparatevi ad essere trasportati nelle avventure di una spia per caso… http://www.redonline.it/product_info. php?cPath=103&products_ id=1944

Ancora e mai più (nelle mutande) Può un amore tradito dare il colpo di grazia a tutto ciò che di buono c’è in Edmondo, spingendolo a manifestare il suo lato più irriverente e cinico? Naturale, dato che in certe situazioni si può solo soccombere o reagire. Ma da un ventitreenne che si fa soprannominare Mondo, che vacilla continuamente tra il complesso di Edipo e quello di Rocco Siffredi e che possiede un ego smisurato, con istinti di onnipotenza e quel cinismo che piace, non ci si può aspettare di certo la resa. D’altro canto, resta sempre un ragazzo gettato nella fossa delle leonesse milanesi. Il romanzo d’esordio di Andrea Pistoia, il curatore di Zine! http://www.andreapistoia.it/ ordina/

http://www.fumodichina. com/acquisti.htm

Universitabù: le strisce di MontonePecorAgnello sul mondo universitario, con protagonisti 6 studenti e un cane alle prese con le assurdità del corso di laurea in Disegno Industriale. 60 pag., 21x15 cm, brossurato, € 5, disponibile su http://www.lulu.com/ shop/montonepecoragnello/ universitabù-vol1/paperback/ product-13045361.html

Vermi, una società che striscia, la prima raccolta delle strisce di Rouge; informazioni all’indirizzo http://www.vermidirouge.com/_vermercato. php?pubb=pubb1

Zorflick: Le raccolte della striscia di Matteo Freddi; vol. 01 (ediz. Shockdom - esaurito); vol. 02: (Associazione Altrove - esaurito); vol. 03 (ediz. Arcadia), € 8, su http://www. nuvoleshop.com/shop2007/ scheda.asp?id=4659

43


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

GLI AUTORI | I FUMETTI

Hanno collaborato a questo numero

fumettisulweb

SteG

Cyrano Comics

happyMACH

Claudio Cardinali

SteG cioè Stefania Guarnati nacque in una fredda giornata d’inverno e Brescia l’8/12/82.

Cyrano Comics è un’associazione culturale che disegna, studia e pubblica fumetti. Nata a Verona nel 2008 da un gruppo di appassionati disegnatori e sceneggiatori, ha avviato una serie di progetti quali riviste a tema, monografici e i libri-gioco per i più piccoli. A questa pagina trovate il loro NEGOZIO ONLINE: http://shop.cyranocomics.com/

happyMACH, nasce nel 1982 a Sandunello Beach (MI) con un brutto rapporto con i pastelli. A 15 anni scopre il canottaggio: non lo abbandonerà più. A 17 anni impara a disegnare. 5 anni dopo, scopre Rat-Man, inizia coi primi fumetti ed entra nei Marasma General al basso. Dà vita alla 80’s workgroup. Dal 2001 al 2006 si laurea in ingegneria e da allora si nutre tutti i giorni.

Diplomato in informatica, nel campo del disegno sono autodidatta e, cosa fondamentale, sono automunito. Appassionato del fumetto comico come: Andy Capp, B.C., Mafalda, Sturmtruppen, Rat-Man, etc. Il genere comico e satirico, soprattutto nella forma breve della vignetta e della striscia, è quello che utilizzo per esprimermi.

Sin da bambina dimostra di avere una certa mano nel disegno, più che altro che era l’unica cosa che le piaceva fare a scuola ed è anche ovvio che se qualcosa piace poi ci si applica e si evolve. È Geometra ma nella vita ha preferito ridiplomarsi alla scuola del fumetto di Milano, Indirizzo realistico. Dopo aver osservato il difficile mondo del fumetto decise di ampliare le proprie conoscenze al mondo della grafica. Prima tradizionale e successivamente web.

Pulci Il personaggio principale delle mie strisce è Pulci, un pulcino candido nelle forme e nel colore ma con un caratteraccio: perfido e stupido nello stesso tempo. Una sorta di alter ego del “piccolo e nero” Calimero, icona popolare della pubblicità degli anni 60/70.

Oggi si può definire disegnatrice di fumetti-illustratricegrafica-webdeveloper.

44


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

L’Annina

Batti

Classe 1975. Stile: tragicomico. Alle elementari, la maestra numerava le pagine dei miei quaderni perche’ le strappavo per disegnare. Ora lavoro in un bar e disegno sui tovaglioli e sui fogli per le ordinazioni. I miei ebbri clienti e la mia calabrononna sono la fonte di ispirazione di quello che “fumetto”.

Ha iniziato a scrivere fumetti all’età di undici anni. Dopo innumerevoli tentativi per creare qualcosa di innovativo, si rassegna e inizia a disegnare le strisce di Risula e dei suoi amici. Ha cercato di rivoluzionare il canone classico della rappresentazione grafica della striscia. Forse un giorno ci riuscirà.

Valvoladisfogo è un giovanissimo autore di fumetti di soli 17 anni. Disegna principalmente storie autobiografiche. Il fumetto è appunto per lui una valvola di sfogo, un modo per sfogarsi dei piccoli, grandi e a volte ridicoli problemi che affliggono l’adolescente medio un po’ nerd, timido e un po’ sfigato.

Fam

Sonya Rosciano

Vigevanese d’adozione ma nato e cresciuto a Brindisi, dopo il liceo artistico si dedica a varie attività prima di approdare alla grafica. Collabora con studi grafici e agenzie di comunicazione, dedicandosi parallelamente all’attività di fumettista del web.

Appassionata di disegno e fumetti, ho partecipato a vari concorsi, vincendone alcuni, e ho pubblicato su fanzine e riviste del settore. Ho iniziato diversi “plot” di storie a fumetti, ho realizzato disegni su commissione, un libretto illustrato e piccoli lavori grafico-pubblicitari. Trovate i miei lavori su http:// omniasonya.blogspot.it

Fode Diplomato all’accademia di belle arti ACME di Novara, cerco di muovermi tra disegni, colorazioni e grafica senza eccellere particolarmente in nessuna di queste discipline. Aiuto in questo progetto la ben più talentuosa Annina nell’impaginazione e nella colorazione delle sue vignette.

45


Zine! [zi:n!] #19 - Luglio-Settembre 2016

LA CONTROCOPERTINA ILLUSTRAZIONE DI SONYA ROSCIANO

Zine! n. 19  

In questo numero: SteG, Fascinella e Leardini, Maxi Marasma General, Claudio Cardinali, l'Annina e Fode, Batti, Valvola di Sfogo, Fam, Sonya...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you