Page 1

Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

Zine! [Zi:n!]

facebook.com/fanzine.zine

twitter.com/fumettisulweb

La fanzine di fumettisulweb.it Pubblicazione senza fini di lucro, distribuita gratuitamente in formato elettronico

â?ą in questo numero:

SteG happyMach Vale Cora e Raffy Chan Claudio Cardinali Tinoshi Valvola di Sfogo Fam TeD Mika

intervista

Federico Memola

#10 Giugno-Agosto 2014


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

Zine! [Zi:n!] è una fanzine (fan-magazine) realizzata dalla community fumettisulweb.it n. 10 Giu-Ago 2014

SOMMARIO EDITORIALE

Fare fumetti fumettisulweb e‘ una cosa seria...

Pubblicazione senza fini di lucro, distribuita gratuitamente in formato elettronico In attesa di registrazione Direttore editoriale: Andrea Pistoia Art director: Fabio Magliocca Hanno collaborato a questo numero: SteG, happyMach, Vale Cora, Raffy Chan, Claudio Cardinali, Tinoshi, Valvola di Sfogo, Fam, TeD, Manuel Ruffo, Provolik, Tacchan, Mika

© 2014 La collaborazione a Zine! [Zi:n!] è volontaria e non retribuita, i diritti di pubblicazione restano di proprietà dei rispettivi autori.

3

di Manuel L’INTERVISTA Federico Memola a cura di TeD

4

FUMETTI Monday di happyMach

9

FUMETTI Cippi and Friends di Vale Cora e Raffy-chan

12

FUMETTI Pulci 15 di Claudio Cardinali FUMETTI Tinoshi strip di Tinoshi

17

FUMETTI Valvola di sfogo di Valvola di Sfogo

30

FUMETTI Lurko e la mazzata propedeutica 34 3ª parte - di Fam

Potete stampare la vostra copia cartacea di Zine! con pochi semplici passi.

RACCONTO Vita di un commesso (non viaggiatore) di TeD GUTENBERG Primi passi per la colorazione digitale a cura di Fabio Magliocca

40

LUDUS IN TABULA/1 La teoria dei 4 png a cura di Provolik

42

LUDUS IN TABULA/2 Villa Paletti a cura di Manuel

44

ANIMECLICK L’eredita’ dei sogni a cura di Tacchan

46

AUTOPRODUZIONI a cura di G. Moeri

48

GLI AUTORI

50

CONTROCOPERTINA di Mika

52

e! in i:n!] !] #5 -

Zine! [zi:n

ggio 2013

Marzo-Ma

!] #5 -

Zine! [zi:n

Z [Z #5 ! [zi:n!]

sto

Fam e rsskii nch Frozen nco Ma eb Co tisulw Happy l & Mika fumet oè Manue ptrix cui scriv o ento in eran Pitt & Tri mondo (il mom predimesi fa persone nel certante nataSteG Quasi fino a due ) diverse e scon fortu raio 2013 antichissima , il mondo na, iamo una TeDil 17 Febb e, per fortusimo e 2012 pros i daa! Come tutti21sapp oshvolte Dicembr mercoledì a di Tinscon zione May è finito il mia vicin neppure

Art directo cca Fabio Maglio

o-Ma

O| TOMBIN

fumet

A cura TeD

ttisulwe

fume

#4 Marzo

3

o 2013

- Maggi

2. Ricaricate la carta dal lato opposto e stampate le pagine pari.

di

Copertina: SteG takeawaycomics.it

eb Co tisulw

fumet

4. Coprite la graffettatura con un dorso di carta piegato e incollato sul lato sinistro della rivista.

ttebi.it mette isulw ee fu di fum i zin ncors La fan IALE

a fini ione senz Pubblicaz

ente in gratuitam ibuita , distr di lucro

o elettronic formato

oè cui scriv o ento in eran mondo (il mom predimesi fa persone nel ero: certante rse fino a due Quasi raio 2013) divehissima e scon do fortunata sto num il mon per fortuna, ❱ in que il 17 Febb da una antic sappiamo, 2012 e, ì prossimo sconvolte a! Come tutti Dicembre oled di inali 21 Akira ure merc mia vicina zione May è finito il e nepp io Card della non mente non dovrà finircompleanno Claud alletra 40º del semb enti più Magsione 15 Edad appuntam (in occa le). cheranno lo del prossimo ://temi. (http casa sing to si verifi quel Fam è etto evenpres skin esempio i/), al più orso Fum amente, atici, quali ad ione di Conc ncorso-fumett b.it/) e dalla FrozenFortunat h ac ). ediz io-co tawe traum a o yM sord men kae del prim en/ilmioe iolibro.ka ics.it/portale/ Happtanti e & Mision libro-hold libro (http://ilmw.sc uolacom sono auto elin occa che si gio, re letti a.it/ ixilmio sito Il mio Manu (http://ww agli autori bblic di esse ttima ptr repu Comics solo asione ato dal Tri è aperto o sia un’o onale dei avere l’occ Pitt &to orgalanizz Internazi to concorso anche solo lo insegna) cred le parlanti. nte ques libro, ma già intende (e SteGScuo delle nuvo Certame mondo tto se ne con Il mio di fume farsi notare nel Ruffo chi TeD prodotti Manuel i tati edaper chi vuole e valu Tinosh occasion to! pres e... a lettura Buona

#4 Marzo

46

48

a 22

a pazz

nzan TTI mela FUME e la Lurko di Fam 2ª parte

50 52

RI GLI AUTOG. Moeri di a cura NA PERTI CONTROCO di Edad

20

54

26

nia TTI Demo FUME ro e Tama di TeD

© 2013 razione La collabo [Zi:n!] con Zine! aria e non è volont ita, i dirittie retribu cazion di pubbli proprietà di restano ivi autori. dei rispett

i”

o in di giorn cresce sul Web Fumetti Vedo che forma. trovo in nasce? Ciao! Vi da dove ?!? annome mangiare giorno. tuo sopr princidate da osità: il onaggio Che gli curi pers ina: mio tto una Copert i-no, il tutti i sensi). mie2 viinnanzitu SteG ics.it pulc (in aycome di Toglici ica delle anno eviazion glia dei polli la satir abbrtakeaw me sopr fami e alla costo iche da le pulci” agli nasce dall’ giallo della “Pulci” bene anchdi vignette satir di “fare pennuto presta è quella pale: un il nome si iaro” è la serie enzione Inoltre, “Il Pulc hé l’int cosa Infatti, to modo perc Di che attualità. zzi? dell’ gnette. li reali in ques ico-socia e/strip minata di stori nti polit i genere avvenime qual lavori: e i miei i tuoi siti lico tutti Quali sono dove pubb spot. nali.blog etc. .pulci.org parlano? è www tti, paesaggi, claudiocardi le mie pubbli, cipale sito prin caricature, ritra il mio blog mentare tutte Il mio c’è se, strisce, anche Inoltre, si possono com vignette, e satirico, “serio”. nti. gno ristico com, dove più rece è quello umo qualche dise ni tenitore, cazio genere , mi concedo4 di un blog-con siasi diIl mio e dove qual rio lararamenteamministrator m, molto ot.co del prop sono to.blogspun’anteprima presumo, più Infine, a, e macchia nte il blog aperitivo può pubblicar ad una plate ame enta solit segnatore farlo conoscere che frequ voro, per tto a quella dell’autore. vasta rispeappartenenza e? o sito di olo. a disegnar to o” da picc ha spin “guardav Cosa ti tti che i fume ione per La pass

6

e! i:n!] Zi[Zn 2013 aggioggio 2013 Marzo-Mo-Ma !] #5 - #5 - Marz [zi:n ! [zi:n!] Zine Zine!

e! in i:n!]

Z [Z

16

Ciao

2013 aggioggio 2013 Marzo-Mo-Ma !] #5 - #5 - Marz [zi:n ! [zi:n!] Zine Zine!

EDITOR

RG

PULCI.O

44

K ANIMECLIC Holmes lock Sher Tacchan di a cura I PRODUZION AUTO di G. Moeri a cura

ulc dio “P au ulweb Cltis inali Card

ttisulwe

fume

Mika, Pitt, l Ruffo, Manue SteG, TeD, i Tinosh x Triptri

VISTA L’INTER b

b

5

3. Graffettate i fogli sul lato sinistro della rivista.

12

TTI s FUME Myth WeenyTriptrix & di Pitt

Fam, skin, Frozen Mach, Happy

LA/2 IN TABU o LUDUS of Toky gio King onag l del pers di Manue a cura

10

Hanno rato collabo numero: TTI FUME a questo l & Jam Pear ali, Akira, o Cardin ggio 2013 di Akira Claudi

e della non mente non dovrà finircompleanno alletsembra sione del 40º enti più Mag15 appuntam (in occa le). cheranno lo del prossimo ://temi. (http casa sing to si verifi evenpres pio è quel Fumetto i/), al più ad esem di Concorso amente, so-fumett , quali ) e dalla Fortunat o traumatici ). a edizione sordio-concor ro.kataweb.it/ men /portale/ e del prim en/ilmioe tanti e ://ilmiolibuolacomics.it sono autooccasion libro-hold libro (http si w.sc che gio, in letti ilmio mio ri ://ww Il a.it/ auto essere (http repubblic ato dal sito dei Comics solo agli l’occasione di un’ottima nizz è aperto o sia onale avere to orga Internazi to concorso anche solo lo insegna) cred le parlanti. Scuola nte ques libro, ma già intende (e delle nuvo Certame tto se ne re nel mondo con Il mio fume otti di nota Ruffo prod chi Manuel tati da chi vuole farsi RG e valu CI.O I | PUL occasione per to! VAMPIR e... a pres lettura Buona

1. Stampate le pagine dispari di Zine! sulla vostra stampante.

6

TTI FUME ay Mond Mach di Happy

Marz #5 -Edad,

!] Zine! [zi:n

40

TTI try: FUME nome cenere Trigo della il dio skin di Frozen LA/1 IN TABU one LUDUS ruzi La cost onaggio ik del pers di Provol a cura

5

TTI FUME i ali Pulc o Cardin di Claudi

r:

32

TTI FUME shi strip Tino i di Tinosh

4

TTI FUME iri Vamp o Cardinali di Claudi inali A RVIST ci” Card L’INTE dio “Pul Clau di TeD a cura

re Diretto ale: editori a Pistoia Andre

tti fume

tti eb

e fume

TTI FUME ino Tomb o Cardinali di Claudi

di In attesa registrazione

ali Akira o Cardin Claudi

IAL dE Eda EDITOR

TTI FUME e Saga Clon l e Mika di Manue

3 EDITO

e cazion Pubbli di lucro, senza fini uita distrib in amente gratuit nico o elettro format

numero:

29

SOMMA RIALE

orsiulw tis Conc l fumet di Manue

n. 5 ag 2013 Mar-M

ggio 2013

Marzo-Ma

Zine

❱ in que

ggio 2013

Marzo-Ma

RIO

Zine! [Zi:n!] e è una fanzin e) agazin (fan-m ata dalla realizz community b.it isulwe fumett

web.itto elettronico ettisulnte in forma e di fum gratuitame , distribuita La fanfinizin di lucro

one senza Pubblicazi

38

o 2013

E

fum

a fini ione senz Pubblicaz

ente in gratuitam ibuita , distr di lucro

o elettronic formato

oè cui scriv o ento in eran mondo (il mom predimesi fa persone nel certante rse fino a due Quasi raio 2013) divehissima e scon do fortunata sto il mon per fortuna, ❱ in que il 17 Febb da una antic sappiamo, 2012 e, ì prossimo sconvolte a! Come tutti Dicembre oled di inali 21 Akira ure merc mia vicina zione May è finito il e nepp io Card della non finir te ud à nno men Cla complea non dovr alletsembra sione del 40º enti più Edad appuntam simo 15 Mag (in occa le). anno cher ://temi. del pros casa sing to si verifi Fam è quello Fumetto (http evenpres skin esempio i/), al più orso amente, atici, quali ad ione di Conc ncorso-fumett b.it/) e dalla FrozenFortunat h a ediz yMac sordio-co ro.katawe /portale/). meno traum kae del prim en/ilmioe(http://ilmiolib Happtanti e & sion comics.it sono autoMi -hold occa uola si elin a.it/ilmiolibro Il mio libro ://www.sc gio, letti ix dal sito Comics (http solo agli autori chee di essere ttim Manu bblic a ptr repu asion Tri to un’o e dei nizzato l’occ & e aper sia t è o onal orga Pit to la Internazi to concorso anche solo aver gna) cred parlanti. inse nte ques libro, ma già intende (e lo delle nuvole SteGScuo Certame tto se ne re nel mondo con Il mio Ruffo chi di fumee farsi nota TeD prodotti Manuel i tati edaper chi vuol e valu Tinosh occasion to! e... a pres lettura a Buon

: numero

#4 Marzo

- Maggi 3

IAL EDITOR ttebi.it mette isulw ee fu di fum i zin cors La fan Con ulweb ettis

2

o 2013

- Maggi 3


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

EDITORIALE

Fare fumetti e‘ una cosa seria...

fumettisulweb

...e purtroppo ci sono persone che non se ne rendono conto. Persone che si improvvisano sceneggiatori, editori e ideatori di serie a fumetti quando invece dovrebbero semplicemente prendere la zappa e dissodare i campi. Sto parlando di Pietro Favorito, “mente pensante” (come lui ama definirsi) della Cuore Noir Edizioni, nonché ideatore e sceneggiatore del pessimo Lady Mafia. Per chi volesse sapere il perché di questa mia durezza nei suoi confronti, vi rimando al mio articolo pubblicato da Oltre Comics (vedi link a piè di pagina). Per tutti gli altri, vi basti sapere che il fumetto in questione altro non è che un’opera dilettantistica con un prezzo da best-seller (4,90€!!!). Inoltre fa veramente rabbia vedere giornalisti di quotidiani di livello nazionale, descrivere Lady Mafia come il Nuovo Diabolik. Peccato che Diabolik sia sempre stato scritto meglio, disegnato meglio e soprattutto non ha mai fatto pubblicità occulta (qui invece ne troviamo a tonnellate). Purtroppo in Italia le cose funzionano così: non importa quanto incompetente sei, se hai abbastanza soldi troverai sempre qualcuno disposto a strapparsi le vesti per te. Caro Favorito, devi sapere che in Italia ci sono ottime case editrici che sfornano ottimi fumetti italiani a prezzi molto bassi (la stragrande maggioranza infatti, ha un prezzo che oscilla tra i due e i tre euro). Se vuoi farmi pagare quattro euro e novanta il tuo prodotto, cerca almeno che le storie e i disegni non sfigurino con quelli dei tuoi concorrenti in edicola. E ricordati: ci sono autori di fumetti che offrono gratuitamente un intrattenimento di altissimo livello, è ingiusto quindi che dei dilettanti come voi si facciano pagare profumetamente. Cordialità. Manuel Ruffo

LINK L’articolo di OltreComics [http://oltrecomics.altervista.org/blog/lady-mafia/]

fumettisulweb 3


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

L’INTERVISTA

Federico Memola

fumettisulweb A cura di TeD

È con immenso piacere che abbiamo ospite su questa rivista Federico Memola. Per chi non lo conoscesse, è il “papà” di Jonathan Steele e di Rourke, nonché sceneggiatore di Legione Stellare, Harry Moon e di alcune storie de “L’intrepido” e “Il Giornalino”. Detto questo, passiamo subito a fare quattro chiacchiere in amicizia con questo poliedrico autore. Ciao Federico, siamo onorati di averti su Zine! Essendo questa una fanzine online, mi piacerebbe parlare con te del rapporto che hai col web. Innanzitutto, come consideri questa nuova frontiera del farsi conoscere? Cosa ne pensi di chi, prima ancora di cercare una casa editrice, si crea un blog dove mostrare le proprie opere e condividere i propri progetti? Quali sono i rischi di questa scelta? Io di rischi non ne vedo, piuttosto mi sembra un’immensa possibilità di cui sarebbe stupido non approfittare. Intendiamoci, farsi notare non è comunque facile, la rete è immensa ed emergere in mezzo a migliaia di altri autori richiede impegno. Ma i costi sono ridotti a zero, quel che viene richiesto sono “solo” tempo e fatica e l’opportunità è quella di avere una vetrina sul mondo intero. Non c’è paragone con le autoproduzioni di una volta, che avevano anche un costo in denaro (stampa e partecipazione alle varie manifestazioni) e non fuoriuscivano dal circuito delle fiere. Fra Facebook, i blog, Deviant Art e molti altri siti analoghi, le possibilità di mettersi in mostra sono au-

4


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

mentate esponenzialmente. Penso che l’esempio più eclatante e recente, in Italia, sia Mirka Andolfo con il suo “Sacro/Profano”. Stiamo vedendo anche un calo impressionante delle vendite cartacee. Pensi che ormai la “carta” sia in via di estinzione e il digitale il futuro? In linea generale sì. Per quanto riguarda il fumetto in particolare, il discorso è diverso. Il fumetto vive soprattutto su carta, quello che si svilupperà digitalmente partirà dal fumetto come lo conosciamo, ma dovrà evolversi e mutare in qualcosa di diverso, più adatto al nuovo supporto, per rimanere popolare. Mi vengono in mente, per dare un’idea, le animazioni introdotte in alcuni fumetti Marvel o in qualche striscia di Eriadan. Contemporaneamente, il fumetto su carta resisterà trasformandosi in un prodotto più di nicchia (un po’ come il teatro rispetto al cinema). Parliamo ora di te e del tuo rapporto col web. Che rapporto hai avuto con esso (prima di aprire il tuo blog di Agenzia Incantesimi Reloaded), a livello professionale e non? Nel senso, eri uno di quelli che andava sui forum per discutere del proprio albo appena uscito in edicola? Avevi un rapporto diretto con i tuoi lettori o preferivi lasciare parlare le tue opere al posto tuo? Io ho cominciato a bazzicare Internet nel 1999, quando uscì Jonathan Steele. Ho sempre cercato di mantenere un rapporto diretto con i lettori, tramite mailing list e forum, perché trovo che sia comunque interessante e utile confrontarsi con gli altri. Poi la mia presenza in rete aumenta o diminuisce a seconda del momento e di quanto tempo (ed energie!) ho a disposizione. Il tuo blog propone storie inedite e rivisitate di Jasmine e Myriam (co-protagonista in J.S.). Come ti è venuta quest’idea? Cosa ti ha spinto ad intraprendere questo progetto e quali sono (e sono state) le difficoltà per realizzarlo? Il progetto è nato (o trasmigrato dal supporto cartaceo, per meglio dire) semplicemente perché Agenzia Incantesimi è una serie che mi diverte e che volevo continuare a scrivere. Non importa che a leggerlo siano in 10.000 o in 4 gatti (confesso che non vado mai a guardare quanti visitatori ha il sito!), lo faccio perché mi piace.

5

Illustrazioni di Lucilla Stellato (disegni) e Jacopo Toninelli (colori) Per i personaggi © Federico Memola


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

In questa pagina: illustrazioni di Lucilla Stellato (disegni) e Jacopo Toninelli (colori) Nella pagina seguente: illustrazioni di Roberto Di Salvo (disegni) e Sabrina Del Grosso (colori) Per i personaggi © Federico Memola

Le difficoltà nascono dal fatto che il progetto non prevede guadagni per nessuno, per me in primis, quindi nemmeno compensi. Di conseguenza, chi disegna le storie di Agenzia Incantesimi lo fa perché si diverte a sua volta e sa di poter contare, come ricompensa, solo sulla mia sempiterna gratitudine. E questo significa disegnare le storie nei ritagli di tempo, perché il lavoro ha sempre la precedenza, sono il primo a dirlo. Sul tuo blog ci sono delle storie brevi, di poche tavole. Come mai questa scelta? Hai mai pensato di realizzare una storia più complessa ed articolata, con una continuity più serrata, in stile “Davvero” della tua collega Barbato? No, mi piace la formula della storia breve, con un’idea precisa e uno sviluppo conciso. E poi, data la natura del progetto e i ritmi di lavorazione, sarebbe assurdo mettere in lavorazione storie lunghe o con continuity, ci vuole regolarità nelle uscite per questo. Non hai mai pensato di realizzare un progetto nuovo, completamente da zero, e proporlo solo sul web? Sì, ma non a fumetti. Mi piacerebbe, appunto, sfruttare le potenzialità date dal mezzo tecnico e realizzare qualcosa di più adatto alla rete, rispetto a un tradizionale fumetto semplicemente trasposto su monitor. Ma per farlo occorrono competenze tecniche di cui non dispongo! Se potessi realizzarne uno, essendo libero a 360°, quale genere sceglieresti? Ti spingeresti al demenziale in stile RatMan o erotico o super-eroico? Qualcosa di fantascienza o di fantastico... Anzi, mol-

6


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

to probabilmente farei Agenzia Incantesimi in versione animata. Sicuramente si presterebbe! Ci sono opere nate sul web e poi passate sulla carta (vedi “Zerocalcare” e “A panda piace”). Da professionista del settore, quale pensi sia stata la causa di questo successo? Cosa deve avere un’opera per fare “il grande salto”? Credo che l’errore di fondo sia considerare la nascita in rete come una componente del successo. Internet, come si diceva all’inizio, ha consentito a questi fumetti di divenire popolari, ma lo sono diventati perché “hanno colpito nel segno”, così come avvenne, su ben più vasta scala, con Dylan Dog quasi trent’anni fa. Non esiste una formula per il fumetto di successo (se esistesse, saremmo tutti ricchi e famosi!), ma credo che il primo requisito per riscuotere successo sia quello di metterci dentro qualcosa di se stessi, renderlo personale, essere i primi a divertirsi nel realizzarlo. Che sia un fumetto o altro, che esca in rete o stampato su carta. Sul web si evince che con Agenzia Incantesimi sei approdato su una rivista online a pagamento inglese. Ci racconti un po’ com’è nata questa nuova esperienza professionale e quale sarà la sua evoluzione? Secondo te siamo lontani dal vedere un progetto del genere anche in Italia? Sono stato contattato da una casa editrice inglese (la DieGo Publishing) che era interessata sia a Rourke che ad Agenzia Incantesimi. In realtà il progetto iniziale era per uno sviluppo in digitale, poi la casa editrice ha deciso invece di pubblicarli su carta, quindi rientrando nel “tradizionale”. Di Rourke è già uscito un volume, mentre un episodio di Agenzia Incantesimi è stato pubblicato su un numero della rivista “Kingdom of Fantasy”. Se devo essere sincero, in Italia il limite del digitale è che la gente non è ancora disposta a pagare per questo genere di prodotti. Siamo ancora troppo tradizionalisti e la mancanza di un oggetto tangibile da ricevere in cambio dei soldi fa sigillare i portafogli, anche quando le cifre sono irrisorie. Mi è giunta voce che hai anche alcuni progetti in ballo all’estero. Se ti dovessero proporre qualche nuova serie a cadenza mensile che ti terrà occupato come

7


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

Illustrazioni di Liana Recchione (disegni e colori) Per i personaggi © Federico Memola

ai tempi di J.S., credi che abbandonerai il web o per te resterà sempre una tua “valvola di sfogo”? R - Premesso che si tratta di un’eventualità piuttosto improbabile, non credo che lo abbandonerei. Di certo avrei meno tempo per seguirlo, ma una valvola di sfogo è sempre vitale per chi svolge un lavoro come questo. Parliamo ora dei tuoi gusti. Essendo ormai a pieno titolo nel web, segui qualche fumetto online ultimamente? Quali sono quelli che meritano di essere tenuti d’occhio? La lista è lunga, perché mi è capitato di trovare anche parecchi fumetti stranieri (soprattutto americani e canadesi) che ora seguo più o meno regolarmente. Limitandomi a quelli italiani, posso citare senza dubbio “Drizzit”, “Deficients & Dragons” e “Eriadan”, tutti ospitati sul sito Shockdom. Poi “Sprawl”, l’incompiuto (solo per ora, mi auguro!) di Massimo Dall’Oglio... Questi tanto per citarne alcuni, ma c’è sempre qualcosa di nuovo e di interessante da scoprire. Sempre. Mentre in edicola c’è qualche nuova serie che ti appassiona? Non in questo momento. Nutro sempre un forte affetto per Martin Mystère (è il solo personaggio della Bonelli per cui scriverei ancora volentieri delle storie), ma di quel che esce in edicola seguo ben poco, al momento. In genere recupero i fumetti che mi interessano a Lucca e alle altre fiere a cui partecipo, oppure in libreria. Un ultima domanda, un po’ provocatoria: sei sempre stato uno sceneggiatore di fumetti. Hai mai pensato di dedicarti ad altro, tipo scrivere un libro o un’opera teatrale? Solo da ragazzino. Poi si cresce e si impara a riconoscere i propri limiti! Grazie ancora per il tempo concessoci. Prego.

8


MONDAY

9| 80SWORKGROUP.BLOGSPOT.COM


10


11


CIPPI & FRIENDS | SHOCKDOM.COM/WEBCOMICS/CIPPIANDFRIENDS fumettisulweb

12


13


14


PULCI | PULCI.ORG fumettisulweb

15


16


TINOSHI | TINOSHI.IT fumettisulweb

17


18


19


20


21


22


23


24


25


26


27


28


29


VALVOLA DI SFOGO | VALVOLADISFOGOCOMICS.BLOGSPOT.IT fumettisulweb

30


31


32


33


LURKO E LA MAZZATA PROPEDEUTICA - 3 | FUMETTIDIFAM.COM fumettisulweb

34


35


36


37

Fine dell’episodio


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

RACCONTO

Vita di un commesso (non viaggiatore)

fumettisulweb

di TeD

A volte sembra di essere ai confini della realtà. Cioè, non ci si può credere che esistano creature catalogate come “esseri umani” quando uno dei requisiti fondamentali è possedere un cervello. E loro mostrano palesemente come non ne abbiano neppure l’ombra. Lo sa bene il commesso del reparto foto/video-camere. È dietro un bancone che lo circonda a 360°. Il bancone è formato da tante vetrine dove fanno bella mostra di sé centinaia di oggetti, tra telecamere, fotocamere e oggettistica affine. Sopra la testa del commesso c’è un cartello con la scritta “fotografia” a caratteri cubitali. Intorno al banchetto ci sono tante confezioni di cavalletti, macchine fotografiche in promozione, borse per contenerle e schede di memoria. Tutto fa presupporre che si è nel reparto fotografia, no? E invece, ecco che giunge questo umano certamente proveniente da un’altra dimensione, che veste i panni di un umile cliente quarantenne con pochi capelli, le orecchie a sventola e gli occhiali/fondi di bottiglia. Si avvicina al malcapitato commesso. «Mi scusi, buon uomo, dov’è il reparto delle macchine fotografiche?». Il commesso si guarda intorno: cerca con interesse la porta inter-dimensionale che ha portato questo extraterrestre su questo mondo. Non trovandola, torna a fissare il cliente, il quale incurante della ricerca del ragazzo dice: «Ha presente, le macchine fotografiche?». E si porta la mano verso l’occhio e fa il gesto di premere un pulsante e scattare la foto. Giusto per farsi capire meglio, dato che, pensa, è palese come quel commesso non sia molto sveglio. Il ragazzo lo fissa per qualche secondo con sguardo perplesso. Poi apre le braccia e con le mani indica tutt’intorno a sé il reparto. «Oh, che sbadato che sono», dice semplicemente l’uomo proveniente da “Terra 79”. Allunga lo sguardo e adocchia un paio di macchine fotografiche. «Mi dà un consiglio? Tra questa macchina e quest’altra, quale pensa sia la migliore?». Il commesso risponde con professionalità, elogiando le qualità sia dell’una che dell’altra, nonché le loro differenze. Quando, dopo un buon cinque minuti di spiegazioni, il commesso si zittisce, il cliente venuto da un’altra dimensione si porta la mano alla tasca ed estrae il volantino di un negozio concorrente.

38


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

«No, perché sa, qui ce l’hanno scontata e volevo sapere se me la consiglia per il buon rapporto qualità/prezzo». Il commesso si guarda intorno. Si aspetta da un momento all’altro il piombare di uomini in tute spaziali che dopo uno scontro fratricida con l’alieno dalle fattezze da cliente lo catturano e lo trascinano a forza verso la prigione interstellare più vicina. Ma nulla di tutto ciò accade. Cosicché, il ragazzo non può far altro che affrontare il cliente, da uomo ad alieno. «Ma le pare che io le posso consigliare di andare dalla concorrenza a comprare? Se lo sapessero i miei capi mi licenzierebbero in tronco!». «Ma su, dai, dammi un consiglio. Non siamo forse amici?», gli dice quell’esperimento scientifico andato a male di fusione tra un essere umano e una supposta. «Ma chi ti conosce?!?!?!», pensa esasperato il commesso. Invece dice solo un: «Guardi, non so, mi spiace. Chieda a qualcun altro». Il cliente ci rimane visibilmente male. Però non demorde. «Pensa che anche da voi sarà scontato questo articolo? Perché se mi dice che avrà uno sconto maggiore, io aspetto». « Non ne ho idea. Ci comunicano la promo successiva solo il giorno prima dell’inizio». «Ok, chiaro. Ma all’incirca pensa che se venissi qui tra qualche mese lo troverei ad un prezzo stracciato, pur non essendo in promozione?». «Tra qualche mese non so neppure se esisterà ancora questo pianeta… Come posso sapere se ci sarà questa macchina scontata». «Ma insomma, come fa a non sapere queste cose? È o non è un professionista del settore? Non le insegnano a calcolare la svalutazione dei prodotti?». «Mi insegnano prima a non mandare a fare in culo i clienti». «Non ho capito». «Meglio». «Quindi mi consiglia di comprare la macchina nell’altro negozio?». «Le posso al massimo consigliare di andarsene da questo…». Il cliente ci riflette un attimo, come se stesse capendo il vero significato della frase. Ma si sa, gli alieni hanno un diverso modo di interpretare i concetti umani. Ed infatti: «Ah, quindi lei mi suggerisce di uscire di corsa da questo negozio per non rischiare di farmi sfuggire quella promozione!». «Mi ha proprio letto nel pensiero». «Grazie di cuore. È stato veramente gentile». Poi tira fuori dalla tasca un cellulare futuristico. Pigia un tasto. «Dottor Spock, azioni il teletrasporto. Si torna a casa». E così facendo sparisce, lasciandosi dietro scariche elettriche e odore di asino bruciacchiato.

39


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

GUTENBERG

Primi passi per la colorazione digitale

fumettisulweb

a cura di Fabio Magliocca

Mentre per il disegno la maggior parte degli autori preferisce ricorrere a tecniche tradizionali – per quanto ci sia un numero sempre crescente di disegnatori che lavorano direttamente in digitale – per quanto riguarda la colorazione il digitale è ormai diventato lo standard e i casi di coloristi “analogici” sono sempre più rari. Le motivazioni di questa scelta sono molteplici e dipendono sostanzialmente dai ritmi di produzione e dal target a cui ci si rivolge. La colorazione tradizionale è utilizzata prevalentemente in un discorso che potremmo definire “d’autore”, ovvero per un fumetto con una serialità non predefinita e dove l’autore ha il pieno controllo delle proprie scelte narrative. Nel fumetto “popolare” i ritmi di produzione più serrati e la necessità di lavorare con una netta divisione dei ruoli (matitista, inchiostratore, colorista) porta a utilizzare tecniche di colorazione digitale, dove è più facile intervenire in caso di correzioni imposte dall’editore o dall’autore dei disegni. Questa mia distinzione non vuole essere di tipo qualitativo ma riguarda prettamente l’intento narrativo del prodotto che si va a realizzare e ovviamente in entrambi i casi ci sono numerose eccezioni pronte a smentire quanto appena detto, con fumetti “d’autore” colorati digitalmente e fumetti “popolari” colorati magari ad acquerello o acrilico. Chiusa questa doverosa premessa occupiamoci della colorazione digitale, dove le problematiche relative alla stampa tipografica risultano più evidenti. Le immagini vengono acquisite ad una risoluzione più alta di quella che si andrà effettivamente a utilizzare. Se per la stampa è richiesta una qualità di 300 dpi (ma anche 350 o 400 se si utilizza carta di qualità superiore), la scansione dovrà essere fatta a 800/1200 dpi, si agirà quindi sul punto di soglia (in Photoshop: menù Immagine/Regolazioni/Soglia…) per eliminare i toni intermedi e fare in modo che il disegno abbia solo neri pieni e bianchi. A questo punto si potrà ridurre la risoluzione alla densità richiesta dalla qualità di stampa (i 300/400 dpi di cui sopra). La prima operazione da fare è separare il disegno al tratto dal colore. Il disegno viene posizionato su un livello a cui viene assegnata la modalità “moltiplica”, mentre il colore sarà posizionato su un altro livello, al di sotto del primo. In questo modo il disegno verrà “sovrastampato” rispetto al colore, ovvero l’inchiostro nero si andrà a sovrapporre alla parte colorata. Questo serve ad evitare che il fuori registro, sempre in agguato nella stampa

40


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

LIVELLI DI PHOTOSHOP

Pennelli elettronici

fumettisulweb

Il vantaggio della colorazione digitale è dato sicuramente dalla possibilità di separare il disegno dal colore e poter modificare a proprio piacimento le parti del lavoro che non ci convincono come risultato finale. Per poter intervenire in questo senso è fondamentale creare diversi livelli di lavorazione. L’ideale sarebbe disporre di una tavoletta grafica, colorare con il mouse non è esattamente la cosa più agevole del mondo. Esistono poi numerosi pennelli virtuali che permettono diversi effetti. Qui sta al vostro estro capire quali sono i più adatti alle vostre esigenze e magari cimentarvi nel crearne di nuovi, sempre con la possibilità di rifare o creare addirittura interi livelli di colorazioni alternative, prima di scegliere la più adatta.

La vignetta che vedete qui sopra è stata colorata suddividendo il file di Photoshop in diversi livelli, come potete vedere dalla palette a destra

offset ad alte tirature, faccia vedere dei “buchi” bianchi tra il disegno e il colore. Un altro problema da risolvere riguarda la composizione delle campiture di nero. Prima dell’avvento del computer il disegno e le campiture di nero venivano fotografate e impresse su una stessa lastra (quella del nero). Tutti gli altri colori erano realizzati ritagliando e applicando i retini tipografici in percentuali diverse su pellicole che poi servivano a incidere le restanti lastre: ciano, magenta e giallo. Accadeva quindi che il nero pieno risultasse “povero” e in stampa lasciasse intravedere le sovrapposizioni con gli altri colori. Con l’avvento della colorazione digitale si è preferito utilizzare un nero più carico, per cui le campiture di nero pieno vengono rinforzate con l’aggiunta di altri colori. Le combinazioni di questo nero sono diverse e ognuno ha la propria versione, per cui vi indico di seguito le più usate: Nero standard: K100 Nero ricco di Photoshop: C91 M79 Y62 K97 Nero freddo: C60 K100 Nero caldo: C0 M60 Y30 K100 Nero pieno: C60 M50 Y40 K100 I colori vengono dati normalmente senza sfumature, mentre per realizzare le ombre e le luci si creano altri livelli. Questo permette di modificare agevolmente le singole parti del disegno, senza dover rifare tutto in caso di ripensamenti. Per questa volta è tutto ma la colorazione digitale è un argomento sicuramente complesso, quindi ci torneremo.

41


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

Ludus in Tabula è LUDUS IN una rubrica rivolta verso chi vuole approcciare, in modo semplice, fumettisulweb appassionante ed economico al gioco da tavolo.

TABULA/1

La teoria dei 4 PNG

A cura di Provolik www.archons.it

Da quanto tempo giocate di ruolo? Immagino che molti di voi ne abbiano viste di cotte e di crude e oggi mi voglio rivolgere alle persone più abbiette di quelle che compongono il mondo del gdr: i giocatori! E, come si sa, non esiste giocatore peggiore del Master, anche se per molti questi ha sempre ragione. Infatti durante le mie peripezie da giocatore ho sempre constatato essere veritiera la teoria dei 4 PNG, anche se potrebbe essere definita come la teoria degli N PNG, con N definito soltanto quando è stato definito il master. Potrei formulare questa teoria in questo modo: ogni master di lungo corso (quindi escludiamo one-shot, tornei e robe simili) ha, nel suo repertorio, N personaggi non giocanti generici che suole interpretare. I PNG generici sono il mercante del mercato o dell’emporio, il taverniere, il passante, l’ubriacone, il fabbro e in generale tutta quella marasma di contorno “non preventivamente preparata” che dà comunque colore alla sessione e all’avventura, specie se siamo in città. Ma allora perché 4? Semplicemente perché generalmente mi sembra che siano sempre quei soliti 4 a girare. Ho capito questa cosa una volta, per un master, e poi ho provato ad applicare la teoria a tutti i master precedenti e… TA-DA! Rispettavano tutti questa regola, nessuno escluso. Ovviamente non rientrano nel conteggio i PNG preparati e storici, che magari sono un po’ più particolari e quindi esulano dal generico. Ma la teoria non finisce qui.

42


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

N tende a calare con l’andare della campagna e delle sessioni. Probabilmente i master tendono a preferire un certo tipo di atteggiamento, di voce e di risposte tanto che andando avanti i nuovi PNG tendono ad assomigliarsi tutti. In effetti è anche possibile che N sia un numero abbastanza elevato, magari vicino a dieci e in questo caso la varietà è talmente alta che i giocatori farebbero fatica a distinguere gli archetipi. Tuttavia si potrebbe trasformare questa teoria in una pratica tecnica: preparare a tavolino 4/6 caratteri e modi di parlare in modo da poterli sfruttare al volo in caso di necessità. Faccio alcuni esempi: ■ Timido, voce bassa, di poche parole e schivo. Cerca di troncare le discussioni per pensare agli affari suori. ■ Arrogante, voce normale, scontroso. Indisponente se non viene assecondato. ■ Ironico, voce roca, coda di paglia. Simparico coi personaggi ma si arrabbia se viene deriso. ■ Furbo, voce normale, parla forbito. Cerca di trarre il maggior profitto dai personaggi. Questi ovviamente sono solo alcuni esempi, ma se ne possono costruire molti altri, magari più particolareggiati e adatti a ruoli o professioni differenti (mercante, taverniere, cameriere, maggiordomo). In questo modo si assicura più varietà senza il rischio di degenerare nel PNG unico.

43


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

Ludus in Tabula è LUDUS IN una rubrica rivolta verso chi vuole approcciare, in modo semplice, fumettisulweb appassionante ed economico al gioco da tavolo.

TABULA/2

Villa Paletti

A cura di Manuel

Contenuto: 1 base della villa (in cartone), 5 piani in in legno, 20 colonne in legno (5 colonne per ogni colore) ed un uncino in ferro Giocatori: da 2 a 4 Durata: 30 minuti circa Costo: circa 25 euro

Villa Paletti è un gioco molto semplice, divertente ma soprattutto veloce da preparare e da giocare. All’inizio del gioco, a turno, ogni giocatore dovrà disporre sulla pedana principale una delle venti colonne (ce ne sono cinque per colore) presenti nella scatola. Dopo aver terminato questa operazione, si mette il primo piano della villa, cercando però, di coprire tutte le colonne che sono state disposte. A questo punto, a turno, ogni giocatore dovrà tirare il dado ed estrarre la colonna di quel colore, magari aiutandosi con un pratico uncino. Quando, ad opinione di tutti i giocatori, non si potranno più rimuovere le colonne senza far cadere la struttura, si potrà poggiare un un nuovo piano sulle colonne (questi ovviamente sarà più piccolo del precedente). Il gioco termina quando un qualsiasi giocatore farà crollare la villa: il responsabile del disastro edilizio sarà il perdente, il giocatore prima di lui invece sarà quello che avrà vinto la partita. Insomma: Villa Paletti è veramente un gioco molto veloce e divertente. Sebbene tantissimi giochi (quali ad esempio Munchkin o King of Tokyo) hanno bisogno di almeno tre giocatori per poter ingranare bene, Villa Paletti è un gioco godibilissimo anche in due. Veramente un gioco consigliato a tutti.

44


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

IL VIDEO

Villa Paletti! Manuel - Le Rune del Lupo www.lerunedellupo.it

fumettisulweb

âž” https://www.youtube.com/watch?v=drffjyo3OQA

45


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

Recensioni a cura ANIMECLICK di AnimeClick, quotidiano di informazione su anime, manga e fumettisulweb fansub italiano

| WWW.ANIMECLICK.IT

L’eredita‘ dei sogni

Planet Manga dedica a Satoshi Kon, compianto regista morto prematuramente nel 2010, una corposa raccolta di oltre quattrocento pagine. Il prezzo non è certamente modico, ma nel complesso è abbastanza adeguato al prodotto che vi porterete a casa. Satoshi Kon non è certamente noto per i suoi lavori cartacei, tuttavia prima di debuttare nel campo dell’animazione e diventare uno dei più riconosciuti registi giapponesi, venne notato da Otomo proprio grazie ad un suo manga, La stirpe della Sirena (1990). I lavori che potrete leggere in questa raccolta sono antecedenti e mostrano gli esordi dell’artista: sono quindici e sono realizzati tra il 1984 e il 1989. La maggior parte sono inediti in Italia, alcuni erano già stati pubblicati in altre raccolte. Non mi metterò a parlare dei singoli racconti, su alcuni onestamente c’è ben poco da dire, sono brevi e appena abbozzati. Almeno cinque o sei li ho trovati trascurabili, tra i restanti ve ne sono un paio davvero belli, mediamente comunque siamo a livelli tali da renderli una lettura piacevole e meritevole del vostro tempo. Le tematiche sono svariate: fantascienza, storico, soprannaturale, slice of life, sportivo, commedia, azione, ecc... troverete di certo qualcosa che si avvicina ai vostri gusti. Il racconto che mi è rimasto più impresso è stato quello della vecchietta che crea il caos con il suo letto d’ospedale per la città, ma ve ne sono di decisamente più articolati, fra questi merita una menzione Catturato, che chiude il volumetto: molto carino, forse quello che ritengo essere il più particolare e ispirato. Non male nemmeno Waira e Carve, che presentano trame di una certa complessità e sono costruiti su un’i-

Autore Recensione: Tacchan Voto Fumetto: 8/10 Numero Volumi: 1

46


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

dea interessante, offrendo in poche pagine una vicenda di un certo spessore. Ben più rilassati, ma ben riusciti, Kidnappers, Un’estate di Tensione e Abbiamo Ospiti. Nel complesso è una raccolta che merita di essere letta se siete fan di Satoshi Kon. L’autore non raggiunge in questi racconti i livelli che è riuscito ad esprimere con i suoi lungometraggi, ma potrete scoprire come ha iniziato la sua carriera e intravedere alcune sue potenzialità, che matureranno molti anni dopo. Panini Comics AUTORE: Satoshi Kon GENERE: Seinen FORMATO: 14,5x21 cm PAGINE: 424 PREZZO: € 19.90

47


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

Gli autori di AUTOPRODUZIONI “Fumettisulweb” oltre che in rete sono rintracciabili su carta nelle fumettisulweb pubblicazioni che vedete in queste pagine. Cliccando sulle copertine è possibile ottenere informazioni per l’acquisto

Anacanapana, rivista aperiodica dedicata al fumetto umoristico italiano ed estero, contenente storie e strisce di G.Moeri, Fam, Zetabò e Manu, oltre ad autori USA di inizio Novecento quali E.C.Segar, G.Mc Manus e G.Herriman. Editore Cartoon Club, 48 pag., formato 22x26 cm, b/n, € 6,00. Informazioni su come acquistarla all’indirizzo http://anacanapana.blogspot. com/2011/07/anacanapanasu-shockdom.html; la rivista è acquistabile sullo Shockdom Store, la vetrina in rete dell’editore Shockdom, a Bologna presso Alessandro Libreria, da Eta Beta a Forlì ed a Milano alla Borsa del fumetto ed in generale in fumetteria, ed ai siti Pan Distribuzione, 1-2-3 stella, Hovistocose, Multiplayer, e-shop (emanazione del negozio “Comics e Dintorni di Firenze).

Lui&Lei Island, il rapporto tra un arrendevole uomo, la sua frivola moglie, una bisbetica suocera e il loro intelligentissimo cagnolino. Il tutto nell’ isola tropicale chiamata Orcoloco e nei lussureggianti boschi di Monteverde! Nello stesso libro anche “Manuel & Mika”: una serie a strisce su come possa essere difficile la collaborazione tra uno sceneggiatore (Manuel) e la sua inseparabile disegnatrice (Mika)!.

Cyrano Comics: La Cyrano è un’associazione culturale che si occupa di fumetto. Nata a Verona nel 2008 da un gruppo di appassionati disegnatori e sceneggiatori, eha avviato una serie di progetti quali una rivista trimestrale, monografici e i libri-gioco per i più piccoli. A questa pagina i numeri della rivista: http://www. fumettiditalia.com/shop2007/ catalogo.asp?scat=8

Ettore e Baldo: i volumi che raccolgono la produzione della striscia sono ordinabili su http://ettorebaldo.it/ component/ rokquickcart/ ?view=rokquickcart

Autoproduzione, formato 30x21 cm, 96 pag., € 6,50; ordinabile su http://www. shockdom-store.com/58luielei-island.html

Pulci: Il pulcino alieno di Claudio Cardinali si trova su http://www.pulci.org/acquisti. htm con il suo albo, “Pulci il signore degli amplessi”, 52 pag., b/n, 22x16, 8 euro. Allo stesso indirizzo albi per iPhone/iPad/iPod, mentre magliette ed oggetti si trovano a questo indirizzo: http:// pulci.spreadshirt.net/it/IT/ Shop/Articles/Index/ Lurko il porko mannaro, le prime tre storie del personaggio satirico-grottesco di Fam nel classico formato tascabile; 64 pp., b/n, copertina a colori, f.to 12x17 cm € 5,00; metodo di pagamento PayPal, PostePay, bonifico bancario o vaglia postale.

Nestore, battibecchi tra un fumetto ed il suo disegnatore: i volumi che raccolgono la produzione della striscia sono ordinabili su http:// shockdom.com/open/nestore/ nestobook/

Crazy Nena: Quando è la casalinga a far disperare te“: Le strisce di Serena Romio dedicate alla vita matrimoniale; 72 pagine, formato 15x15 cm, € 10; ordinabile su http:// www.arpabook.com/_schedaLibri.asp?IDTitolo=830

Informazioni all’indirizzo http://www.fumettidifam. com/shop

48

Shogi: Lo Shogi: è un gioco originario del Giappone (per questo talvolta definito scacchi giapponesi), ma anche un viaggio illustrato seguendo la crescita della protagonista Liens, ninja del villaggio di Iga nell’epoca Sengoku, durante la storia e il succedersi degli eventi, descritti tramite una serie di illustrazioni raffiguranti la protagonista. Autrice: Stefania Guarnati; formato 21,6x27,9 cm, 32 pagine, copertina morbida, in vendita su Lulu (http://www. lulu.com/product/a-copertina-morbida/shogi/4545973), € 20, € 10 per la versione digitale (“ebook” in pdf).


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

Universitabù: le strisce di MontonePecorAgnello sul mondo universitario, con protagonisti 6 studenti e un cane alle prese con le assurdità del corso di laurea in Disegno Industriale. 60 pag., 21x15 cm, brossurato, € 5, disponibile su http://www.shockdomstore.com/59-universitabuvol-1-9781446640753.html

Pingo e il suo mondo, le prime 200 strisce del pinguino disegnato da Dago in un volume di 105 pagine formato 16.8 larghezza € 26.0 altezza, in vendita su Lulu a 7,5 euro su http://www.lulu. com/product/a-copertinamorbida/pingo-e-il-suo-mondo/17281367

Eloisa’s Illustrations & characters - Cat O rama – a Liludori’s little adventure – only for collectors, cartonato, 16,5x12cm, 56 pag., $ 150 (circa € 115), su http://www.etsy.com/ listing/12428231/cat-o-ramaa-liludoris-little-adventure

Berto e i Marziani Bolla e altre storie, di Mauro Ghiselli, 96 pag., per ragazzi, € 16. Scheda su http://www. libreriauniversitaria.it/bertomarziani-bolla-altre-storie/ libro/9788860814234

- A family tree – a Liludori’s little adventure – only for collectors, carta riciclata, 16,5x12cm, 48 pag., $ 150 (circa € 115), su http://www. etsy.com/listing/12388590/afamily-tree-a-liludoris-little

Zorflick: Le raccolte della striscia di Matteo Freddi; vol. 01 (ediz. Shockdom - esaurito); vol. 02: (Associazione Altrove - esaurito); vol. 03 (ediz. Arcadia), € 8, su http://www. nuvoleshop.com/shop2007/ scheda.asp?id=4659

Vermi, una società che striscia, la prima raccolta delle strisce di Rouge; informazioni all’indirizzo http://www. vermidirouge.com/vermistoria.php

ACD - Art Comics Degenerate: 1) Una fanzine pieghevole a fumetti intitolata ACD e stampata in bianco e nero su un unico foglio A3 ripiegato. Ogni numero è gestito da un singolo autore ma non viene venduto singolarmente: la rivista è distribuita in pacchetti da 4 numeri. € 8 2) Robottini in cartoncino, da ritagliare, montare, colorare e personalizzare. Batterie non incluse… anche perchè non servono! Quattro opzioni da 5-6-7-8 euro.

Orso Ciccione: romantico come una caciotta che galleggia in un water La relazione di amore e odio tra un Orso Ciccione e una Gatta Bastarda raccontata da Flavio Nani. 64 pagine a colori, 21x21 cm, brossurato, 12 euro, ordinabile su http:// www.shockdom-store. com/41-orso-ciccione-romantico-come-una-caciottache-galleggia-in-un-water-9788890308680.html

Cronache Mazzate (http:// www.lulu.com/product/ copertina-rigida/cronachemazzate/5282735), un successo fantasy per grandi e piccini, realizzato con la solita qualità, competenza e cortesia dalla Squadra Cazzate. Pubblicato dalle Edizioni Il Minchione (http://www. lulu.com/spotlight/mazzate). Sfogliate il catalogo di questo orchitante editore.

Il mondo di Bagigio: uno, due… gdè: di Barbara Camilli, illustrazioni di Veronica Carratello, audio cd musicato da Dario Artuso, 44 pag., cucito, 23x 16,50, € 15; Astragalo Edizioni. Scheda su http://www.interlibri.it/index. php?page=shop.product_ details&flypage=ilvm_fly_ showroom_mall.tpl&product_ id=431&category_ id=28&option=com_ virtuemart&Itemid=53

Vladimiro’s Tales, Il primo albo auto-prodotto di Vladimiro’s Tales, il fumetto dove la parola d’ordine è “Cinismo sempre e comunque”. Vi troverete le prime storiche strip e alcuni dei migliori contributi che ci sono giunti da, tra gli altri, Salvatore Sasà Saraceno, Irene Fornari, Serena Medoro, Alessio Trepiccione e tanti altri ancora. 40 pagine di cinismo allo stato puro.” http:// www.shockdom.com/webcomics/vladimirotales/albi/

Rivista e robottini su http:// www.shockdom-store. com/50-acd

49


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

GLI AUTORI | I FUMETTI

Hanno collaborato a questo numero

fumettisulweb

SteG

Valentino Coratella: in arte Vale Cora è nato a Roma, ha fatto molti lavori nella sua vita, ma mai il disegnatore, la sua mano è decisamente particolare, ma ha sempre sognato di disegnare un personaggio carismatico come Cippi, oggi dopo quasi 32 anni ci sta provando, si sta divertendo in compagnia della sua compagna.

SteG cioè Stefania Guarnati nacque in una fredda giornata d’inverno e Brescia l’8/12/82. Sin da bambina dimostra di avere una certa mano nel disegno, più che altro che era l’unica cosa che le piaceva fare a scuola ed è anche ovvio che se qualcosa piace poi ci si applica e si evolve. È Geometra ma nella vita ha preferito ridiplomarsi alla scuola del fumetto di Milano, Indirizzo realistico. Dopo aver osservato il difficile mondo del fumetto decise di ampliare le proprie conoscenze al mondo della grafica. Prima tradizionale e successivamente web. Oggi si può definire disegnatrice di fumetti-illustratricegrafica-webdeveloper.

happyMACH happyMACH, nasce nel 1982 a Sandunello Beach (MI) con un brutto rapporto con i pastelli. A 15 anni scopre il canottaggio: non lo abbandonerà più. A 17 anni impara a disegnare. 5 anni dopo, scopre Rat-Man, inizia coi primi fumetti ed entra nei Marasma General al basso. Dà vita alla 80’s workgroup. Dal 2001 al 2006 si laurea in ingegneria e da allora si nutre tutti i giorni.

50

Raffaela Grannò: in arte Raffy-chan è nata a San Benedetto del Tronto, ha studiato come psicologa, ha intrapreso la carriera di programmatrice web, ha iniziato ad usare i programmi di fotoritocco e si è appassionata, inoltre è colei che cerca in tutti i modi di produrre tutta la parte digitale del lavoro, se vi chiedete se si diverte, si moltissimo! Cippi and Friends sono le avventure via webcomic del pulcino blu sfigato e tenerello di nome Cippi, egli ha un sogno, desidera un giorno volare, solitamente le avventure si svolgono a Pollitalia, il pollaio dove è nato Cippi, insieme a amici, nemici e amori, ma qualche volta Cippi vive avventure fantastiche come ad esempio, Tales of Cippannara dove viene catapultato nel mondo di Terry Brooks.

Claudio Cardinali Diplomato in informatica, nel campo del disegno sono autodidatta e, cosa fondamentale, sono automunito. Appassionato del fumetto comico come: Andy Capp, B.C., Mafalda, Sturmtruppen, Rat-Man, etc. Il genere comico e satirico, soprattutto nella forma breve della vignetta e della striscia, è quello che utilizzo per esprimermi. Pulci Il personaggio principale delle mie strisce è Pulci, un pulcino candido nelle forme e nel colore ma con un caratteraccio: perfido e stupido nello stesso tempo. Una sorta di alter ego del “piccolo e nero” Calimero, icona popolare della pubblicità degli anni 60/70.


Zine! [zi:n!] #10 - Giugno-Agosto 2014

TeD Dopo una vita in giro per il mondo torna nella sua città come addetto vendite. Nel frattempo apre un blog/ diario e parallelamente un altro di strip demenziali ed irriverenti. Dopo due anni abbandona quest’ultimo e ne crea uno nuovo, cambiando stile grafico e narrativo.

Valvoladisfogo è un giovanissimo autore di fumetti di soli 17 anni. Tinoshi Il Tinoshi fu creato in Giappone una trentina di anni fa, ma ahimé non è un pilota di robottoni. È cresciuto ad arti marziane e capuccini, e secondo un’antica leggenda non si sarebbe mai mai mai tagliato i capelli. Disegna fumetti per lo stesso motivo per il cui si mangia cornetto e brioche al mattino. Nessuno. Ma lo fanno tutti. A metà strada tra l’haiku e l’aforisma, la nostalgia e la speranza, l’infanzia e tutto il resto, un gruppo di amici osserva il mondo con gli occhi di chi non è uscito indenne dagli anni ’80, e ancora non ha cambiato Mazinga Z per un’utiliaria. Con i piedi di un campo di calcetto e la testa tra le stelle.

Disegna principalmente storie autobiografiche. Il fumetto è appunto per lui una valvola di sfogo, un modo per sfogarsi dei piccoli, grandi e a volte ridicoli problemi che affliggono l’adolescente medio un po’ nerd, timido e un po’ sfigato.

Tamaro e Demonia Fam Vigevanese d’adozione ma nato e cresciuto a Brindisi, dopo il liceo artistico si dedica a varie attività prima di approdare alla grafica. Collabora con studi grafici e agenzie di comunicazione, dedicandosi parallelamente all’attività di fumettista del web. Lurko e la mazzata propedeutica - 3 Nella puntata precedente Gigi ha fatto amicizia con Ermal, un ladruncolo albanese che ha assistito al pestaggio di Anselmo da parte della gang di Alfonso. Questa volta Lurko interviene nella vicenda con lo scopo preciso di acciuffare i teppisti e lo fa giusto in tempo, prima che Ermal venga picchiato. A questo punto interviene Alfonso…

51

Nato nell’ottobre 2011, questo blog è un connubio di strip e di riflessioni dell’autore. Le strip ruotano intorno alla vita di una coppia di fidanzati in balia dei loro sentimenti reciproci di amore e odio. Il carattere ingenuo di lui e quello cinico di lei li porterà ad uno scambio di frecciatine senza esclusioni di colpi.

Mika Vicentina, classe 1979, nel 2007 ha accettato di diventare la disegnatrice di Manuel. Da quel giorno ha dimenticato cosa sia la luce del sole.


Zine! [zi:n!] #9 - Giugno-Agosto 2014

LA CONTROCOPERTINA ILLUSTRAZIONE DI MIKA

Zine! n. 10  

In questo numero: SteG, happyMach, Vale Cora e Raffy Chan, Claudio Cardinali, Tinoshi, Valvola di Sfogo, Fam, TeD, Mika. Le rubriche: Gutenb...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you