Issuu on Google+

Milano Milano

l e

seasonings

s t a g i o n i

italia

oyster perpetual day-date

d e l l o

s t i l e

e

d e l

g u s t o

i t a l i a n o

|

s p r i n g / s u m m e r

Milano Milano

2 0 1 4

People

Davide Paolini, the Gastronaut

EVENTS

Fuori di Taste Dining with the Stars Wellness in the Spa

summertime


springeditorial

Patrizio Cipollini

Vincenzo Finizzola

tra premi e restyling patrizio cipollini e vincenzo finizzola, general manager four seasons hotel firenze e milano patrizio cipollini and vincenzo finizzola, general managers four seasons hotel firenze and milano

Passano i mesi, cambiano le stagioni ma qualità e professionalità restano invariate. Ai Four Seasons Hotel Firenze e Milano il trascorrere dei giorni porta novità positive e stavolta il passaggio di testimone tra il freddo invernale e il tepore primaverile lascia in dote alcuni importanti riconoscimenti. Uno è quello riservato da Tripadvisor con i Travellers’ Choice Hotel Awards 2014, nel quale Four Seasons Hotel Firenze ha raggiunto un ottimo posto a livello mondiale ed europeo e in Italia è segnalato come primo albergo in Toscana nella categoria lusso, mentre la Spa ha vinto la quarta edizione degli Italian Spa Awards aggiudicandosi il primo posto nella categoria in concorso Urban Spa. Altra premiazione per Domenico Di Clemente: il creatore di dolci del ristorante Il Palagio del Four Seasons Hotel Firenze è stato eletto Miglior Pasticciere dell’anno dalla guida “I ristoranti d’Italia” de L’Espresso. Al premio si aggiunge anche la ‘certificazione di qualità’ sulla cucina di Vito Mollica e di Sergio Mei da parte di Davide Paolini, il critico enogastronomico protagonista della storia di copertina di questo numero di Seasonings Italia e ideatore di Taste e Milano Golosa, due manifestazioni che uniscono Firenze e Milano con un fil rouge di gusto e sapore. Lo scorso novembre, lo stesso Paolini ha conferito il premio alla carriera allo Chef Sergio Mei. Anche Four Seasons Hotel Milano si prepara ad accogliere il caldo con il nuovo allestimento del ristorante La Veranda, il restyling delle suite a cura dell’architetto francese Pierre Yves Rochon e il nuovo cocktail Martini Expo, ideato per il grande evento milanese e italiano del 2015. E la primavera-estate meneghine saranno caratterizzate da una grande attenzione per il benessere, grazie anche ai nuovi trattamenti della SPA firmati Sarah Chapman: sicuramente uno dei modi migliori per avvicinarsi alle stagioni che esaltano la bellezza del corpo, e dello spirito.

The months go by, the seasons change, but quality and professional competence never go out of style. At Four Seasons Hotels Firenze and Milano, the transition from the winter cold to the spring and summer heat brings many lovely surprises and prestigious recognitions. Four Seasons Hotel Firenze is, in fact, among the world and European winners of Tripadvisor’s Travellers’ Choice Hotel Awards 2014 and ranks first in the Tuscany’s luxury hotel category, while the hotel’s Spa comes first in the Urban Spa category at the 4th edition of the Italian Spa Awards. Another award goes to Domenico Di Clemente: the pastry chef of Four Seasons Hotel Firenze’s Il Palagio Restaurant was elected best pastry chef of the year by L’Espresso’s I Ristoranti d’Italia guide. This recognition adds to the quality certification granted to Vito Mollica’s and Sergio Mei’s cuisine by Davide Paolini, the food-and-wine critic and star of this Seasonings Italia’s cover page, as well as founder of Taste and Milano Golosa, the two events that bring Florence and Milan together in the celebration of good food and wine. Last November Chef Sergio Mei was granted the career-award by Davide Paolini. Four Seasons Hotel Milano welcomes the arrival of spring with the newly-renovated La Veranda restaurant, the restyling of the suite rooms by French architect Pierre Yves Rochon and the new Martini Expo cocktail, meant as a tribute to the great Milanese and Italian 2015 event. And the spring and summer season in Milan encourages a renewed interest in wellness and in the Spa’s new treatments by Sarah Chapman: the ideal way to approach the season that honors the beauty of body and spirit.

seasonings italia - spring/summer 2014 - trimestrale realizzato da gruppo editoriale srl / QUARTERLY PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE SRL in copertina / cover page: four seasons hotel Milano 7


springcontents

davide il grande 12 david the great Il critico enogastronomico ci conduce in un viaggio goloso tra Firenze e Milano

The wine and gastronomy critic take us on a journey through Florence and Milan

primavera metropolitana 16 Metropolitan Spring Le mostre, i concerti e tutti gli eventi che la bella stagione porta con sè

The exhibitions, concerts and events that the new season brings

tre stelle michelin 20 Three Michelin Stars Un angolo di Forte dei Marmi a Firenze

A corner of Forte dei Marmi in Florence

il pasticciere dell’anno 22 Pastry Chef of the Year Domenico Di Clemente, Pastry Chef del Four Seasons Hotel Firenze

Domenico Di Clemente, Pastry Chef of Four Seasons Hotel Firenze

fuori di taste 24 fuori di taste Tutti gli appuntamenti in programma al Four Sesons Hotel Firenze

All the scheduled appointments at the Four Seasons Hotel Firenze

a cena con le stelle 26 Dining with the Stars Sergio Mei e Sette Jeunes Restaurateurs d’Europe per una settimana unica

Sergio Mei and seven Jeunes Restaurateurs d’Europe for a one-of-the-kind week

il fascino retro di un déjeuner sur l’herbe 28 The retro charm of déjeuner sur l’herbe L’esclusiva iniziativa del Four Seasons Hotel Firenze a partire da questa primavera

Four Seasons Hotel Firenze’s exclusive initiative from next spring

feste speciali 29 Special Holidays Il giorno di Pasqua al Four Seasons Hotel Milano

Easter Day at Four Seasons Hotel Milano

incanti e suggestioni dall’alto 30 Visions and views from a height L’esperienza in mongolfiera dal Parco della Gherardesca

The hot-air balloon experience from the Gherardesca Park

vento d’estate 31 Summer Wind Tutti gli appuntamenti del Four Seasons Hotel Firenze

All the events by Four Seasons Hotel Firenze

en plein air 32 en plein air La Veranda si apparecchia nel Chiostro

La Veranda sets the table in the cloister

un martini per l’expo 34 a martini for the expo Reinterpretazioni in stile Four Seasons

Reinterpretations in Four Seasons style

restyling d’autore 36 Special restyling Le nuove suite del Four Seasons Hotel Milano, curate da Pierre Yves Rochon

The new suite rooms of Four Seasons Hotel Milano by Pierre Yves Rochon

novità di primavera 38 Spring changes Tra premi e nuovi spazi, la Spa del Four Seasons Hotel Firenze

Four Seasons Hotel Firenze Spa’s latest award and addition

trattamenti d’avanguardia 40 Avant-garde Treatments Da Londra alla Spa del Four Seasons Hotel Milano

From London to the Spa at the Four Seasons Hotel Milano

gli appuntamenti da non perdere 42 not to be missed La stagione primavera/estate al Four Seasons

The spring/summer seasons at Four Seasons


winterspa

Davide Paolini, food-and-wine critic, author of many books and founder of Taste and Milano Golosa fairs 12


springinterview

Davide il grande

Il critico enogastronomico ci conduce in un viaggio goloso tra Firenze e Milano The wine and gastronomy critic takes us on a delicious journey through Florence and Milan Davide Paolini, critico enogastronomico, profondo conoscitore e cultore delle meraviglie alimentari dell’Italia, è autore di numerosi libri e guide. Editorialista del Sole 24 Ore, di Food&wine, oltre a condurre la trasmissione Il Gastronauta su Radio 24 è anche ideatore di eventi enogastronomici vocati alla cultura, alla conoscenza e al rispetto del cibo di qualità. Parliamo di Taste probabilmente la fiera enogastronomica più bella e interessante d’Italia che si svolge ogni anno a marzo alla Stazione Leopolda di Firenze e Milano Golosa manifestazione che in ottobre attrae i foodies consapevoli da tutto il mondo allo Spazio Calabiana. Lo scorso novembre, Davide Paolini ha conferito il premio alla carriera a Sergio Mei, Executive Chef del Four Seasons Hotel Milano. Davide, come è nata l’avventura di Taste? Taste è nato ormai quasi 10 anni fa dalla mia passione per i giacimenti che hanno fatto la storia della gastronomia italiana e dal desiderio di portarli alla ribalta in un evento capace di far incontrare la cultura del sapore con quella dello stile. Qual è il segreto del suo grande successo? Credo l’accurata selezione degli espositori che presenti in fiera raccontano in prima persona, ai buyer e agli appassionati, i loro prodotti. Realtà straordinarie, vere e proprie rarità di gusto frutto di conoscenze, di sapere tramandato da generazioni, di manualità originali non sostituibili con mezzi meccanici e tecnologici. L’esposizione è anche integrata da una miriade di eventi gourmet fuori e dentro la fiera: Firenze da questo punto di vista esprime un fascino e una ricchezza di location uniche al mondo. Dunque identità di gusto e la possibilità di offrire esperienze dirette e trasversali ai visitatori. Il tema dominante di Milano Golosa? Durante Milano Golosa, gli artigiani del gusto e i grandi marchi della migliore tradizione gastronomica italiana, guidano e avvicinano il pubblico ad una nuova conoscenza del cibo. Il tema dominante è far crescere la consapevolezza dei consumatori di fronte alla scelta della spesa, perchè conoscere vuol dire non sprecare. Nel programma abbiamo inserito incontri per imparare a fare la spesa e a cucinare evitando gli sprechi e i Making Show dove vari artigiani spiegano come nascono alcuni dei nostri prodotti più apprezzati nel mondo. Cinque luoghi del gusto imperdibili a Milano?

Davide Paolini, wine critic, connoisseur and lover of the gastronomic wonders of Italy, is the author of numerous books and guides. A columnist with Il Sole 24 Ore, Food&wine, as well as the presenter of the radio show Il Gastronauta on Radio 24, he is also the creator of food and wine events devoted to the culture, knowledge and respect for food quality. Let’s talk about Taste, which is probably the finest and most interesting food and wine fair in Italy. It is held every year in March at the Stazione Leopolda in Florence, while the Milano Golosa event takes place in October and attracts discerning foodies to Spazio Calabiana from all over the world. Last November Chef Sergio Mei was granted the career-award by Davide Paolini.

Davide, how did the Taste adventure originate? Taste was established almost 10 years ago because of my passion for areas that made the history of Italian cuisine and the desire to bring an event to the fore that brings together the culture of taste with that of style. What is the secret of your success? I think the careful selection of exhibitors who present their products at the exhibit in first person to buyers and enthusiasts. There are some extraordinary realities, veritable rarities of taste that are the fruit of knowledge, knowledge handed down from generations, with a unique handmade quality that cannot be substituted with mechanized or technological means. The exhibition also includes a host of gourmet events within and outside of the exhibition: from this point of view, Florence has the charm and fascination of one of the most unique locations in the world. So, an identity in taste and the chance to offer direct and transversal experiences to visitors. The overriding theme of Milano Golosa? During Milano Golosa, artisans of taste and the great brands of the best traditional Italian food, guide and bring the public closer to a new understanding of food. The dominant theme is increasing the awareness of consumers faced with the choice of ways to shop for food, because awareness means not wasting. In the programme, we have included panel discussions to learn how to shop and cook, avoiding waste, and the Making Shows where various artisans explain how come some of our most popular world-famous products originated. Five must-see places of taste in Milan? Most definitely Peck, Mangiari di Strada, Pasticceria Cucchi, Macelleria Pellegrini, Rusconi’s La Baita del formaggio. 13


springinterview

Da sinistra: Taste e Milano Golosa, le due manifestazioni del gusto ideate da Davide Paolini From left: Taste and Milano Golosa, the two gourmet food and wine fairs conceived by Davide Paolini

Sicuramente Peck, Mangiari di strada, Pasticceria Cucchi, Macelleria Pellegrini, La Baita del formaggio di Rusconi. E a Firenze? Qui direi di iniziare con un panino andando dai Fratellini in via de’ Cimatori, un posto del cuore che frequentavo tutti i giorni quando studiavo a Firenze, oppure assaggiando quelli della Casa del Vino in via dell’Ariento una bella bottega legata alla più antica tradizione fiorentina. A due passi da qui, dentro al Mercato Centrale di San Lorenzo, il panino con il lampredotto (imperdibile specialità della cucina povera fiorentina) di Nerbone, ma sono ottimi anche quelli dei tipici baracchini in via de’ Cimatori e all’angolo tra via de’ Macci e Borgo La Croce. La schiacciata condita con sale e olio del forno Pugi di piazza San Marco, e per finire in dolcezza una tortina di riso e semolino del Caffè Gilli, in piazza della Repubblica. Lei è un conoscitore ed estimatore della cucina di Vito Mollica al Palagio del Four Seasons Hotel Firenze e di Sergio Mei al Four Seaons Hotel Milano. Quali sono i rispettivi punti di eccellenza? Vito è uno dei migliori chef d’Italia. La sua è una cucina fresca, mediterranea ma molto contemporanea, secondo me è uno dei migliori esempi di cucina contemporanea. Sergio è un vero maestro che riesce con la sua abilità culinaria a far conoscere la cucina italiana nel mondo. Tra i piatti dei due chef, qual è il suo preferito? Il piatto che preferisco di Vito Mollica sono i Cavatelli cacio e pepe con gamberi marinati e calamari spillo, di Sergio Mei apprezzo la straordinaria offerta del brunch domenicale. La ricetta personale di Davide Paolini? Un’emulsione a crudo di olio d’oliva extravergine, aceto balsamico tradizionale e parmigiano reggiano grattugiato. Uso questa crema per condire una pasta ripiena tipo tortelli di patate o di patate e zucca. E’ una mia invenzione… ed è molto buona.

And in Florence? Here I would say start with a sandwich from Fratellini in Via de’ Cimatori, a favourite place that I used to go to every day when I was studying in Florence, or go and taste something in the Casa del Vino in Via dell’Ariento, a fine shop with ties to the most ancient Florentine tradition. A stone’s throw from there, inside the Central Market of San Lorenzo, try a sandwich with lampredotto (cow’s stomach) (a must-try specialty of Florentine poor cuisine) at Nerbone. But the ones at the typical stalls in Via de’ Cimatori and the corner of Via de’ Macci and Borgo La Croce are also excellent. Try the schiacciata (flat bread) with salt and olive oil from the Pugi bakery in Piazza San Marco, and for a sweet finish, a cake of rice and semolina at Caffè Gilli, in Piazza della Repubblica. You are a connoisseur and admirer of Vito Mollica’s cuisine at the Palagio in the Four Seasons Hotel Firenze and Sergio Mei at the Four Seasons Hotel Milano. What are their respective areas of excellence? Vito is one of the best chefs in Italy. His cuisine is fresh, very contemporary Mediterranean but, in my opinion, one of the best examples of contemporary cuisine. Sergio is a true master who, with his culinary skills, manages to raise awareness of Italian cuisine in the world. Of the two chefs’ dishes, which are your favourites? The dish of Vito Mollica’s that I prefer is the Cavatelli pasta with Cacio cheese and pepper with marinated shrimp and calamari. The thing I like the most of Sergio Mei’s is the extraordinary Sunday brunch. A personal recipe of Davide Paolini? An emulsion of raw extra virgin olive oil, balsamic vinegar and parmesan cheese. I use this cream for garnishing a stuffed pasta like potato tortelli or potato and pumpkin. It’s an invention of mine... and it’s very good.

14


The places of taste according to Davide Paolini: La Schiacciata di Pugi in Florence, Pasticceria Cucchi in Milan, Casa del Vino in Florence, along with some typical Florentine and Milanese food such as cheese, steak and lampredotto 15


springculture Firenze - Milano

Primavera metropolitana

Le mostre, i concerti e tutti gli eventi che la bella stagione porta con sé The exhibitions, concerts and events that the new season brings Firenze. Un tourbillon di eventi risveglia la città dal torpore dell’inverno. Si parte dall’arte, cuore nevralgico della culla del Rinascimento. Dall’8 marzo, a Palazzo Strozzi, i maestri de L’Avanguardia Russa cedono il passo alla mostra dedicata ai due grandi protagonisti della “maniera moderna”, i pittori forse più spregiudicati e anticonformisti del loro tempo: Pontormo e Rosso Fiorentino. Divergenti vie della Maniera. Dal 14 marzo, alla CCC Strozzina, parte la mostra Questioni di famiglia: undici artisti contemporanei indagano, nelle loro opere, il concetto di famiglia nel mondo contemporaneo. Fino all’11 maggio, le sale degli Uffizi diventano Le stanze delle Muse, grazie ai dipinti barocchi della collezione del noto direttore d’orchestra Francesco Molinari Pradelli. In occasione delle celebrazioni per i 450 anni dalla morte di Michelangelo, fino al 18 maggio, la Galleria dell’Accademia ospita la mostra Ri-conoscere Michelangelo. La scultura del Buonarroti nella fotografia e nella pittura dall’Ottocento a oggi. Dal 9 aprile, il Museo Nazionale del Bargello accoglie la mostra dell’artista di “fama eterna” Baccio Bandinelli. Scultore e maestro (1493-1560). Dal 24 giugno, alla Galleria dell’Accademia, inaugura la prima mostra dedicata al fenomeno culturale del collezionismo d’arte in Italia: La fortuna dei primitivi. Tesori d’arte dalle collezioni italiane fra Sette e Ottocento. Dall’arte passiamo al panorama musicale e teatrale, animato come sempre da un moto perpetuo e travolgente. Dal successo del film, alle scene dei teatri italiani, l’1 aprile, al Teatro Verdi approda il Gran Gala Cigno Nero, con le stelle di American Ballet Theatre, Opéra de Paris, Teatro alla Scala di Milano, Maggio Danza e Teatro dell’Opera di Roma. Il 5 aprile il maestro Zubin Mehta tornerà sul podio del Teatro Comunale per dirigere Denis Matsuev al pianoforte e l’orchestra di Franz Listz. Fino al 13 aprile continua la ricca stagione di prosa del Teatro della Pergola: dal 18 al 23 marzo va in scena lo spettacolo John Gabriel Borkman. Dal 25 al 30 marzo arrivano I ragazzi irresistibili. Dal 1 al 6 aprile è la volta de L’importanza di chiamarsi Ernesto. Infine, dall’ 8 al 13 aprile, si chiude in bellezza la stagione teatrale con Il giuoco delle parti. Dal 30 aprile, al Teatro Comunale, parte la 77° Edizione del Maggio Musicale Fiorentino, prestigiosa manifestazione annuale con un calendario colmo di eventi, concerti di musica classica, opera lirica, balletto e spettacoli di prosa. Milano. La città del fashion che non dorme mai si prepara ad accogliere la bella stagione con un folto calendario di eventi. Dal 18 marzo, Palazzo Reale rende omaggio al provocatorio artista italiano Piero

Florence. The city awakes from winter sleep. Let’s start from the heart of the cradle of Renaissance, art. From March 8, at Palazzo Strozzi, the masters of Russian Avant-garde painting make room for the exhibition on the two leading exponents of Mannerism, probably the most daring and unconventional painters of their time: Pontormo and Rosso Fiorentino. Diverging Paths of Mannerism. From March 14, CCC Strozzina houses the exhibition Family Matters: eleven contemporary artists explore the concept of family in the contemporary world. Showing until May 11, at the Uffizi Gallery, The Rooms of the Muses, featuring the baroque painting collection by well-known orchestra conductor Francesco Molinari Pradelli. On the occasion of the 450th anniversary of the death of Michelangelo, the Accademia Gallery houses the exhibition Recognizing Michelangelo. Buonarroti’s sculptures in photography and painting from the 1800s to the present day. From April 9, the National Bargello Museum welcomes the exhibition on the artist of “eternal fame”, Baccio Bandinelli. Sculptor and Master (1493-1560). From June 24, at the Accademia Gallery, the first exhibition devoted to the cultural phenomenon of art collecting in Italy: The Fortunes of the Primitives. Art treasures from Italian collections between the 17th and 18th centuries. Let’s go from art to the music and theatre scene, as lively as ever. From the big screen to Italian stages, here comes the Gran Gala Cigno Nero, with the stars of American Ballet Theatre, Opéra de Paris, Teatro alla Scala di Milano, Maggio Danza and Teatro dell’Opera di Roma, performing at the Verdi Theatre on April 1. On April 5, at the Comunale Theatre, Zubin Mehta takes the podium of the Franz Listz orchestra with Denis Matsuev at the piano. The Pergola Theatre’s play season continues until April 13, 2014: from March 18 thru 23, the show John Gabriel Borkman; from March 25 to 30, I ragazzi irresistibili; from April 1 to 6, The Importance of Being Earnest; the season closes with Il giuoco delle parti, showing from April 8 to 13. April 30 marks the beginning of the Comunale Theatre’s 77th Maggio Musicale Fiorentino, the annual music festival with a rich program of events, classical music concerts, operas, ballet performances and plays. Milan. The capital of fashion that never sleeps welcomes the arrival of spring with a rich calendar of events. From March 18, Palazzo Reale celebrates provocative Italian artist Piero Manzoni. 16


Sopra/Above: Pontormo e Rosso Fiorentino - Palazzo Strozzi, La Stanza delle Muse - Uffizi, Firenze 17


Dall’alto in senso orario/From top clockwise: Lago dei cigni, Teatro alla Scala - Milano; Izis. Il poeta della fotografia, Spazio Oberdan - Milano; Codice Atlantico di Leonardo Da Vinci, Biblioteca Ambrosiana - Milano; Vassily Kandinsky, Palazzo Reale - Milano 18


springculture Firenze - Milano

Teatro alla Scala - Milano Manzoni. Fino al 30 marzo, alla Galleria Sozzani si può visitare la mostra Studio Blumenfeld, un omaggio al famoso fashion photographer tedesco. Fino al 16 aprile, lo Spazio Oberdan ospita gli emozionanti scatti in bianco e nero della mostra Izis. Il poeta della fotografia. Fino al 27 aprile, Palazzo Reale offre un’ampia retrospettiva dedicata al padre della pittura astratta con la mostra Vassily Kandinsky. Dal 3 aprile, al Museo del Novecento arriva una mostra dedicata alle originali sperimentazioni del poliedrico artista milanese Bruno Munari. Fino al 2015 tra la Biblioteca Ambrosiana e la Sacrestia del Bramante si snoda la mostra sul Codice Atlantico di Leonardo Da Vinci. Il panorama musicale ha un fascino davvero irresistibile. La stagione primaverile del Teatro alla Scala porta con sé opera e balletto, oltre ai concerti di musica classica. Partiamo dal balletto: dal 15 aprile va in scena uno dei più famosi e acclamati balletti musicati da Cajkovskij, Il lago dei cigni, per un omaggio al grande Rudolf Nureyev, mentre dal 28 maggio parte La serata Petit dal libretto di Jean Cocteau con Produzione del Teatro alla Scala. La grande opera si riconferma sul podio con Les Troyens di Berlioz, dall’8 aprile; Elektra di Strauss dal 18 maggio; Così fan tutte, terza e ultima opera lirica italiana scritta da Mozart, in scena dal 19 giugno e Le Comte Ory, penultima opera scritta dal grande Rossini, dal 4 luglio. Passiamo agli spettacoli di prosa e spostiamoci al Teatro Manzoni, dove dall’8 al 16 maggio va in scena un classico del giallo teatrale, lo spettacolo Trappola mortale con Corrado Tedeschi, Ettore Bassi e Miriam Mesturino. Dal 2 aprile, al Teatro Leonardo Da Vinci, arriva Molto rumore per nulla, la divertente commedia shakespeariana rivisitata da Quelli di Grock. 19

From March 30, Sozzani Gallery houses the exhibition Studio Blumenfeld, a tribute to the famous German photographer. Showing until April 16 at Spazio Oberdan, the wonderful black and white photos from the exhibition Izis. The Poet of Photography. Until April 27, Palazzo Reale houses a retrospective exhibition on the father of abstract painting, Vassily Kandinsky. From April 3, at the Novecento Museum, an exhibition devoted to the original and versatile Milanese artist Bruno Munari. Showing until 2015, at the Ambrosiana Library and Bramante Sacristy, the exhibition on Leonardo Da Vinci’s Atlantic Code. Milan’s music scene is truly exciting and impressive. The Scala Theatre’s spring season offers opera and ballet performances as well as classical music concerts. Let’s start from ballet: from April 15, one of the most beloved ballets of all time, Tchaikovsky’s Swan Lake, as a tribute to the great Rudolf Nureyev, and from May 28, La serata Petit based on the libretto by Jean Cocteau, a Teatro alla Scala production. As for opera performances, Les Troyens by Berlioz, from April 8; Elektra by Strauss from May 18; Così fan tutte, the third and last Italian-language opera written by Mozart, from June 19, and Le Comte Ory, the second-last opera written by the great Rossini, from July 4. The Manzoni Theatre’s play program includes, from May 8 to 16, a classic crime story, the show Trappola mortale starring Corrado Tedeschi, Ettore Bassi and Miriam Mesturino. From April 2, the Leonardo Da Vinci Theatre stages Much Ado About Nothing, the fun Shakespearean comedy in the version by Quelli di Grock.


springevent Firenze

Da sinistra/From left: Andrea Mattei, Gioacchino Pontrelli, Vito Mollica

tre stelle michelin Un angolo di Forte dei Marmi a Firenze A corner of Forte dei Marmi in Florence

Si dice Forte dei Marmi e vengono subito in mente spiagge, tende e ombrelloni, biciclette, shopping e mondanità. Ma questo tratto di costa toscana noto in tutto il mondo come meta del lusso estivo offre, e forse anche in virtù di questo, un panorama gourmet tra i più alti della regione, nel quale, naturalmente, il pesce regna sovrano. E per respirare in anteprima un po’ della frizzante atmosfera vacanziera della Costa, sull’onda dei primi raggi di sole che spuntano dal cielo di febbraio, ecco un’idea niente male: portare Un angolo di Forte dei Marmi a Firenze. Il modo migliore? Attraverso i sapori e i profumi di una grande cucina delle materie prime interpretata da tre impareggiabili e stellati maestri. Con questa filosofia si sono dati appuntamento al Conventino del Four Seasons Hotel Firenze i due astri della cucina costiera Gioacchino Pontrelli del ristorante Lorenzo e Andrea Mattei del ristorante La Magnolia dell’Hotel Byron, mete entrambi delle più appassionanti avventure gourmet a Forte dei Marmi, insieme al virtuoso Vito Mollica uno degli Chef più brillanti del panorama italiano che con il suo tocco, al Palagio del Four Seasons Hotel Firenze, trasforma ogni piatto in un’esperienza indimenticabile nel mondo del gusto. Partner della serata, animata dal famoso Stefano Busà direttamente dal privé de La Capannina di

When you say Forte dei Marmi, you say beaches, tents and umbrellas, bicycles, shopping and high society. What is perhaps less obvious is that this world-renowned luxury seaside destination on the Tuscan Coast offers some of the best gourmet food you can find in Tuscany, and fish reigns supreme. And to recreate some of that sparkling holiday atmosphere at home, as the first rays of sunlight break through the February sky, we had a great idea: bringing a corner of Forte dei Marmi to Florence. The best way? Through the aromas and flavours of the dishes prepared by three, incomparable Michelin-starred chefs. So, the two rising stars of the Tuscan Coast’s restaurant scene- Gioacchino Pontrelli from Lorenzo and Andrea Mattei, chef of Hotel Byron’s La Magnolia, the temples of gourmet cuisine in Forte dei Marmi-, and Vito Mollica, one of the greatest Italian chefs who, at Il Palagio restaurant, turns every dish into an unforgettable experience with his magic touch, gathered at Four Seasons Hotel Firenze’s Conventino. The music entertainment was provided by Stefano Busà, straight from La Capannina di Franceschi (Forte dei Marmi’s best-known night club, started in 1929), while the 20


Franceschi (locale storico del ‘Forte’ nato nel 1929): le prestigiose ‘bollicine’ firmate Ferrari, l’acqua Surgiva, le composizioni floreali del flower designer del momento Vincenzo Dascanio, oltre ai gioielli Cassetti e alla media partnership con il trimestrale Firenze Made in Tuscany. Alta gastronomia, dunque, all’insegna dei sapori del mare, raffinati e stimolanti, per ricreare nel cuore di uno dei più bei parchi verdi di Firenze, quello appunto della Gherardesca sul quale si affacciano le camere e i due ristoranti del Four Seasons Hotel di Firenze, le atmosfere e le vibrazioni di Forte dei Marmi. Hanno conquistato gli ospiti del raffinatissimo dinner il Sandwich di triglia e scarola su gazpacho di pomodoro verde (di Gioacchino Pontrelli), Scialatielli allo zafferano con fagioli zolfini, calamaretti e gamberi rossi (di Vito Mollica), Astice e coniglio sfumati al vino rosso e ceci (di Andrea Mattei) abbinati a un Ferrari Riserva Lunelli 2005, per concludersi con un Lingotto al mascarpone con arachidi caramellati (del maestro pasticcere Domenico Clemente del ristorante il Palagio) abbinato a un Ferrari Maximum Demi-Sec, e seguito da una degustazione finale di Grappa Segnana Solera Selezione.

21

official partners of the event were: Ferrari sparkling wine, Surgiva mineral water, floral arrangements by celebrity flower designer Vincenzo Dascanio, Cassetti Jewelry and media-partner Firenze Made in Tuscany quarterly magazine. Gourmet cuisine, refined and challenging fish-based dishes, to capture the atmosphere and vibes of Forte dei Marmi in one of Florence’s most beautiful private gardens, Parco della Gherardesca, which embraces the rooms and two restaurants of Four Seasons Hotel Firenze on all sides. Dinner guests were completely won over by the red mullet and scarola salad sandwich with green tomato gazpacho (by Gioacchino Pontrelli), saffron-flavoured scialatielli pasta with Zolfini beans, baby calamari and red prawns (by Vito Mollica), lobster and rabbit in red wine sauce with chick peas (by Andrea Mattei) paired with Ferrari Riserva Lunelli 2005 wine and, for dessert, mascarpone cheese lingotto with caramelized peanuts (by master pastry chef Domenico Clemente from Il Palagio restaurant) paired with Ferrari Maximum Demi-Sec wine, followed by a tasting of Segnana Solera Selezione Grappa.


Da sinistra in senso orario: Cilindro caramello e zabaione, Parfait al miele, Cremoso al cioccolato Amedei con meringhe di liquirizia e gelato al Pernod, Mousse allo Champagne From left clockwise: Caramel and Zabaione Cylinder, Honey Parfait, Amedei Chocolate Cream with licorice meringue and Pernod-flavoured ice cream, Champagne Mousse 22


springpeople Firenze

il pasticciere dell’anno Domenico di clemente, pastry chef del four seasons hotel firenze pastry chef of Four Seasons Hotel Firenze

Domenico Di Clemente has a dream: opening a pastry shop at Four Seasons Hotel Firenze. A little boutiquelike shop with tearoom, where hotel guests and locals can enjoy his creations. In the meantime, he goes on making all the hotel’s cakes and sweets, from breakfast to desserts, for the Michelin-starred restaurant Il Palagio, for which he also regularly prepares four or five different types of bread. “We have to keep the hotel’s standards of service high- he says-. That is why we use only topquality ingredients, combined with passion and skill, but also professional management and performance”. He has been elected best pastry chef of the year by L’Espresso’s I Ristoranti d’Italia guide. “That award made me a very happy man”. He aims to please, not to impress. “I have a classic approach to pastry-making, but with a creative twist- he says-. I enjoy the texture and flavor of mascarpone cheese and hazelnuts, not overwhelming jellies or air bubbles”. He never brags, he is easy-going and very friendly, and yet determined. Especially when it comes to his job. He always listens to his assistants’ and customers’ advice. And if a cake doesn’t work out as planned, he starts all over again. Domenico examines, supervises and takes decisions. His mind is an endless flow of creativity and ideas. “This year, at Il Palagio restaurant, we have introduced the chocolate trolley with blocks of chocolate to be cut to the diner’s preference, as an extra service for our guests”. He works side by side with Executive Chef Vito Mollica, with whom he shared the restaurant’s first Michelin star. Their menu starts savoury and ends on a sweet note. The most difficult thing is to achieve balance, to find the common thread running through the menu and enhancing all dishes”. “In the past few years, pastry-making has carved out a niche for itself in the hotel business- says Di Clemente-. I call it a success when, at the end of the meal, our guests are still in the mood for dessert. Never take it for granted”.

Domenico Di Clemente ha un sogno: aprire un pastry shop al Four Seasons Hotel Firenze. Una piccola boutique, con sala da thè, dove anche i clienti esterni possano assaggiare le sue creazioni. Nel frattempo produce tutto quello che di dolce si mangia all’interno dell’hotel, dalla colazione ai dessert per il ristorante stellato Il Palagio, per il quale prepara anche quattro o cinque tipi di pane. ‘Dobbiamo sempre mantenere alto il livello della nostra offerta - spiega -. Per questo utilizziamo solo materie prime di assoluta qualità, unite alla passione e alla tecnica, ma anche a una gestione professionale e manageriale’. La guida I ristoranti d’Italia de l’Espresso lo ha eletto pasticciere dell’anno. ‘Quando ho saputo del premio sono stato felicissimo’. I suoi dolci nascono per piacere, mai per stupire. ‘Ho una visione classica della pasticceria, però rivisitata - spiega -. A me piace mettere nel piatto il gusto del mascarpone e della nocciola, non la prepotenza delle gelatine o delle arie’. Lui, tra l’altro, di arie non se n’è mai dato. È un tipo semplice e sempre disponibile, però determinato. Soprattutto a far bene il suo lavoro. È sempre pronto ad ascoltare i suggerimenti dei suoi collaboratori e dei clienti. E se un dolce non funziona, lo rifà. Domenico guarda, controlla, elabora. Ha la testa sempre in movimento, in continua evoluzione creativa. ‘La novità di quest’anno al Palagio sarà il carrello della cioccolata, da servire a taglio. Una piccola attenzione in più per i nostri clienti’. Lavora in stretta sinergia con l’Executive Chef Vito Mollica, con cui ha condiviso il successo della prima stella Michelin. Il loro menu ha un inizio salato e una fine dolcissima. La difficoltà maggiore è raggiungere un equilibrio, trovare un’idea che metta in fila tutte le portate, esaltandole. ‘Negli ultimi anni anche la pasticceria negli hotel ha trovato una sua dimensione dice ancora Di Clemente -. Il vero successo è quando alla fine di un pasto i clienti hanno voglia di mangiare anche il dolce. Non è una cosa così scontata’.

Giuseppe Calabrese

Giuseppe Calabrese 23


springevent

Fuori di Taste

Tutti gli appuntamenti in programma al Four Seasons Hotel Firenze All the scheduled appointments at the Four Seasons Hotel Firenze Taste, Pitti Immagine’s event dedicated to excellence in taste and food lifestyles, held at the Stazione Leopolda from 8 to 10 March, brings a packed calendar of events to enliven the entire city. At the Four Seasons Hotel Firenze the aperitifs boast the names of important guests such as José Gómez, the king of Iberico de Bellota ham, best known as Patanegra. Gomez will be the star of the event Metropolitan Special ‘JoseVito & Friends’ on Saturday 8 March in the Lobby Lounge L’Orangerie. The evening will offer a Bloody Mary aperitif, with Gaetano Verrigni’s exclusive recipe and the Blue Gin Tonic version by José Gómez. The buffet offers a selection of Joselito’s cold cuts. Grand finale with a Rum & Cioccolato tasting: Gianluca Franzoni’s journey in search of the lost cocoa meets exotic flavours on the rum route, with the participation of Daniele Biondi, Velier’s rum selector. From Friday 7 to Monday 10 March, from 7:00 pm to 11:00 pm, you can discover the Fuori di Taste Tasting Menu created by Michelinstarred Chef Vito Mollica in collaboration with the Pastificio Benedetto Cavalieri, Riso Acquerello and the incomparable aromatic notes of Domori fine chocolate. Or stop for an aperitif at the Atrium Bar and order one of the cocktails created especially for Fuori di Taste: the protagonists will be Antico Elixir di China Clementi and finger food prepared with La Fossa Dell’Abbondanza cheese. From 10:00 pm to midnight, again at the Atrium Bar, the After Dinner with Rum & Cioccolato Domori. On Sunday 10 March the not-to-miss appointment for Brunch, with the participation of the wines produced by the Azienda Agricola Campo Bargello and the great assortment of the unmistakeable Domori chocolate and Riso Acquerello. The protagonist, a recipe developed in Sicily by the Master Distiller of Hendrick’s Gin for the first spirit made with Sanguinello blood oranges: Solerno, the absolute novelty in Italian mixology, will be presented exclusively at the Four Seasons Firenze brunch, with a selection of drinks created for the occasion.

Taste, la kermesse firmata Pitti Immagine dedicata alle eccellenze del gusto e del food lifestyle in scena alla Stazione Leopolda dall’8 al 10 marzo, porta con sé un ricco calendario di eventi che animano tutta la città. Al Four Seasons Hotel Firenze gli aperitivi vantano il nome di ospiti importanti come José Gómez, il re dello Jamon Iberico de Bellota, meglio conosciuto come Patanegra. Gomez sarà protagonista della serata Metropolitan Special ‘JoseVito & Friends’ sabato 8 marzo nella Lobby Lounge L’Orangerie. La serata propone un aperitivo a base di Bloody Mary, con l’esclusiva ricetta di Gaetano Verrigni e la rivisitazione di Blue Gin Tonic a cura di José Gómez, e il buffet propone una selezione di salumi sempre a cura di Joselito. Gran finale con degustazione di Rum & Cioccolato: il viaggio di Gianluca Franzoni alla ricerca del cacao perduto incontra i sapori esotici sulla rotta del rum, con la presenza di Daniele Biondi, selezionatore rum di Velier. Da venerdì 7 a lunedì 10 marzo, dalle 19 alle 23, potete scoprire il Menu Degustazione Fuori di Taste realizzato dallo chef stellato Vito Mollica in collaborazione con il pastificio Benedetto Cavalieri, il riso Acquerello e le ineguagliabili note aromatiche del cioccolato fine Domori. Oppure fermatevi per l’aperitivo all’Atrium Bar e chiedete uno dei cocktail creati appositamente per Fuori di Taste: protagonisti l’Antico Elixir di China Clementi e gli stuzzichini con prodotti dell’antico locale di stagionatura di formaggi La Fossa Dell’Abbondanza. Dalle 22 fino a mezzanotte, sempre all’Atrium Bar, l’After Dinner con Rum & Cioccolato Domori. Domenica 10 marzo l’immancabile appuntamento con il Brunch, che vedrà la partecipazione dei vini dell’Azienda Agricola Campo Bargello e variegate declinazioni dell’inconfondibile cioccolato Domori e il Riso Acquerello. Protagonista una ricetta sviluppata in Sicilia dalla Master Distiller di Hendrick’s Gin per il primo distillato di arance rosse della varietà Sanguinello: Solerno è la novità assoluta della mixology italiana e arriva in esclusiva al brunch del Four Seasons Firenze con una selezione di drinks creata per l’occasione.

24


fuori di taste - four seasons hotel firenze Metropolitan Special ‘JoseVito & Friends’ Saturday 8 March - Lobby Lounge L’Orangerie. Euro 70.00 per person For reservations: 055 2626470 ‘Fuori di Taste’ Tasting Menu From Friday 7 to Monday 10 March - Il Palagio restaurant Euro 85.00 per person. For reservations: 055 2626450 Aperitivo at the Atrium Bar From Friday 7 to Sunday 9 March - Atrium Bar Euro 25.00 per person, Euro 10.00 second and following drinks For reservations: 055 2626470 Brunch Sunday 10 March. Euro 78.00 per person For reservations: 055 2626450

Metropolitan Special ‘JoseVito & Friends’ Sabato 8 marzo - Lobby Lounge L’Orangerie. Euro 70,00 a persona Per prenotazioni: 055 2626470 Menù Degustazione ‘Fuori di Taste’ Da venerdì 7 a lunedì 10 marzo - ristorante Il Palagio Euro 85,00 a persona. Per prenotazioni: 055 2626450 Aperitivo all’Atrium Bar Da venerdì 7 a domenica 9 marzo - Atrium Bar Euro 25,00 a persona, Euro 10,00 seconda consumazione e successive Per prenotazioni: 055 2626470 Brunch Domenica 10 marzo. Euro 78,00 a persona Per prenotazioni: 055 2626450

25


springevent

ph. Paul Thuysbaert

ph.NeriOddo

Milano

a cena con le Stelle

Sergio Mei e sette Jeunes Restaurateurs d’Europe per una settimana unica SERGIO MEI AND SEVEN YOUNG EUROPEAN RESTAURATEURS FOR A UNIQUE WEEK Tutte le sere, dal 7 al 13 aprile nel corso della settimana dedicata al Salone Internazionale del Mobile, l’Executive Chef Sergio Mei avrà l’onore di presentare uno dei celebri Chef Stellati della prestigiosa associazione Jeunes Restaurateurs d’Europe, ciascuno dei quali firmerà un menu esclusivo. I protagonisti sono: Aurora Mazzucchelli del ristorante Marconi di Sasso Marconi, Marcello Trentini del ristorante Magorabin di Torino, Luca Collami del ristorante Baldin di Genova, Riccardo Di Giacinto del ristorante All’Oro di Roma, Giuseppe Iannotti del ristorante Krèsios di Telese Terme, Luigi Pomata del ristorante Luigi Pomata di Cagliari e Marco e Vittorio Colleoni del ristorante San Martino di Treviglio. Dopo l’aperitivo che Sergio Mei saprà costruire con la maestria raffinata che gli è consueta, arricchito da una scelta di bollicine perfettamente calibrate con gli stuzzichini, a completare l’esperienza - della quale saranno parte una cena di quattro portate e la cornice eccezionale delle sale del Four Seasons - un Cooking Show nel corso del quale il giovane Chef protagonista della serata racconterà uno dei piatti del menù servito agli ospiti. L’occasione si presenta dunque doppiamente eccezionale, sia per la sua unicità che per l’opportunità di vedere all’opera gli artisti della Jeunes Restaurateurs d’Europe, riconosciuti internazionalmente talentuosi artisti di una cucina che è sapienza, passione e materie prime d’eccellenza. Per informazioni e prenotazioni: (+39) 02.7708168 (+39) 02.7708169

Each evening, from April 7 to 10 during the week dedicated to the furniture fair, Salone Internazionale del Mobile, the Executive Chef Sergio Mei will have the honour of presenting one of the celebrity chefs who has been awarded stars by the prestigious association, Jeunes Restaurateurs d’Europe. Each of the chefs will prepare an exclusive menu. The protagonists are: Aurora Mazzucchelli from the restaurant Marconi in Sasso Marconi, Marcello Trentini from the restaurant Magorabin in Turin, Luca Collami from the restaurant Baldin in Genoa, Riccardo Di Giacinto from the restaurant All’Oro in Rome, Giuseppe Iannotti from the restaurant Krésios in Telese Terme, Luigi Pomata from the restaurant Luigi Pomata in Cagliari and Marco and Vittorio Colleoni from the restaurant San Martino in Treviglio. After the aperitivo, prepared by Sergio Mei with his usual skill and elegance and based on appetizers paired with a choice of sparkling wine, the dining experience- consisting of four courses enjoyed in the extraordinary setting of Four Seasons’ rooms, will be topped off with a Cooking Show performed by the young Chef and star of the event, who will describe one of the dishes on the menu. The occasion promises to be doubly exceptional both for the uniqueness and the chance to see the artistry of the Jeunes Restaurateurs d’Europe, internationally recognized and talented artists of a cuisine made up of wisdom, passion and the finest basic ingredients. Information and reservations: (+39) 02.7708168 (+39) 02.7708169

26


From top clockwise: Aurora Mazzucchelli, Giuseppe Iannotti, Luca Collami, Riccardo Di Giacinto, Sergio Mei Executive Chef Four Seasons Hotel Milano, Marcello Trentini, Luigi Pomata, Marco and Vittorio Colleoni 27


springevent Firenze

Il fascino retro di un déjeuner sur l’herbe

L’esclusiva iniziativa del Four seasons hotel firenze a partire da questa primavera Four Seasons Hotel Firenze’s exclusive initiative from next spring L’ America degli anni ’20, la musica jazz, i vestiti di lino bianchi che risplendono dei riflessi del fiume. E ancora la luce del sole che si scompone tra i rami fitti e verdi, la musica di un grammofono, le risate… L’esclusiva iniziativa del Four Seasons Hotel Firenze per la primavera riporta alla mente tutte queste immagini, solletica la nostra memoria di bambini - quando mangiare seduti sull’erba era sinonimo di un giorno speciale. Complice lo splendido Parco della Gherardesca potrete aggiungere a questo panel di suggestioni, nuove e personali emozioni con pic nic su misura per voi. Nello spazio intorno al suggestivo tempietto, nell’angolo del giardino dove si gode della vista sul Duomo, vicino alla piscina o sotto uno degli alberi secolari, sono infiniti i luoghi che potrete scegliere in un luogo unico per fascino nel cuore di Firenze. Dolcemente sdraiati su una grande coperta, con cuscini e ceste d’antan intorno, assaporerete un menu studiato con voi, in base al momento che sceglierete per questa esperienza: una colazione con croissant al prosciutto, yogurt e fragole; un light lunch con deliziosi sandwich al roast beef e un bicchiere di vino; ancora un tè nel pomeriggio o un aperitivo al tramonto sorseggiando una coppa di bollicine Bellavista, sono solo alcuni esempi per descrivere cosa vi aspetta. Il personale dell’albergo vi assisterà durante i momenti del pic nic, a cui potrete aggiungere un accompagnamento musicale o un mini corso di falconeria che renderanno ancora più speciale il tempo trascorso nel Parco. L’overture di questa iniziativa dell’hotel sarà il giorno di Pasquetta, il prossimo 21 aprile, momento consacrato da sempre al tempo all’aria aperta e alla luce dopo il grigio dell’inverno.

The roaring twenties, jazz music, white linen summer outfits reflecting the light on the river. And the sunlight filtering through the thick green branches, a phonograph playing, people laughing…… Four Seasons Hotel Firenze’s latest spring initiative evokes all these images and brings back childhood memories…when having a picnic was such a special event. A custom-made picnic in the wonderful Parco della Gherardesca will most certainly add to your special memories. Near the lovely temple, in the corner of the garden from which you can see the Duomo, next to the pool or beneath one of the centuries-old trees: endless are the spots you can choose from in a unique setting in the heart of Florence. Quietly lying in the grass, on a blanket spread out on the lawn, with cushions and old-style baskets, you will be treated to a menu prepared to your specifications and according to the time of the day: a breakfast of ham and croissants, yogurt and strawberries; a light lunch with delicious roast-beef sandwiches and a glass of wine; afternoon tea or a glass of Bellavista sparkling wine at sunset. These are only a few of the treats we have in store for you. Our hotel staff will assist you all through the picnic and you may also enjoy some music entertainment or a falconry lesson if you wish, to make the time spent in the garden even more precious. The hotel’s picnic season opens on Easter Monday, on April 21, the day devoted to staying outdoors and enjoying the sunlight after all the winter’s greyness.

28


springevent Milano

feste speciali

il giorno di pasqua al four seasons hotel milano Easter Day at Four Seasons Hotel Milano

Flowered zucchini stuffed with ricotta cheese and mint with pink Sanremo prawn and crustacean-flavoured oil

Zucchina in fiore farcita alla ricotta e menta con gambero rosa di Sanremo e olio ai crostacei Composizione di asparagi: Verdi diAltedo arrostiti con uova di quaglia tartufate Bianchi di Cavaion al vapore con battuto di capperi, acciughe e prezzemolo Rosa di Mezzago in flan con fonduta al gorgonzola

Asparagus Arrangement: Green Altedo roast asparagus with truffled quail eggs White Cavaion steamed asparagus with chopped capers, anchovies and parsley Pink Mezzago asparagus flan with gorgonzola cheese fondue

Farfalle di pasta marmorizzata con ragĂš di triglia, canocchie di mare e germogli di luppolo

Marbled farfalle pasta with red mullet sauce, mantis shrimps and hop sprouts

Coscia e spalla di capretto farcito alle cicorielle campestri e pecorino con salsa alle erbe, timballo di radicchio Veronese e porri croccanti

Kid leg and shoulder stuffed with wild baby chicory and sheep’s milk cheese, served with herb sauce, red Verona radicchio timbale and crisp leeks

Uovo di cioccolato farcito con spuma di frutto della passione, tartare di ciliegie e albicocche alla melissa e zenzero

Chocolate egg filled with passion fruit mousse, lemon-balm and ginger-flavoured cherry and apricot tartare

Trancio di colomba pasquale

Easter Colomba cake

Caffè e piccola pasticceria

Coffee and treats

Domenica 20 aprile - ristorante La Veranda - Four Seasons Hotel Milano Euro 100,00 a persona (vini esclusi) Per informazioni e prenotazioni: (+39) 02.77081478 Brunch di Pasqua - ristorante Il Teatro - Four Seasons Hotel Milano Euro 90,00 a persona (vini esclusi) Per informazioni e prenotazioni: (+39) 02.77081435

29

Sunday 20 April - La Veranda restaurant - Four Seasons Hotel Milano Euro 100,00 per person (wines not included) For information and reservations: (+39) 02.77081478 Easter Brunch - Il Teatro restaurant - Four Seasons Hotel Milano Euro 90,00 per person (wines not included) For information and reservations: (+39) 02.77081435


Incanti e suggestioni dall’alto

L’esperienza in mongolfiera dal Parco della Gherardesca The hot-air balloon experience from the Gherardesca Park Taking off from the Gherardesca Park and watching the Dome, Baptistery and the Uffizi Gallery stretch before your eyes… and then Palazzo Pitti, the Boboli Garden, the Church of San Miniato and whatever your sight can cover: this is one of the privileges you enjoy at Four Seasons Hotel Firenze. And if life’s one true luxury is space and time, here comes a wonderful yellow hot-air balloon that will take you to the sky, where noise is no longer heard and time is only a word, while sipping a glass of champagne. Assisted by an experienced pilot, you can choose to enjoy it whether as a party of two or with the whole family, as the gift to your children they will never forget. A physical flight but also a flight of the spirit, a one-hour experience that will last a lifetime. You may choose to combine this experience with a superb dinner at the Michelin-starred restaurant Il Palagio or in the romantic Chapel or on the exclusive Altana Terrace with view of the city, or simply ask to have a picnic meal prepared for you upon your return, in a corner of the garden, lying on the grass, with a delicious club sandwich and a glass of champagne with strawberries, to celebrate the arrival of spring, a proposal or any other big day in your life. Or just the fact that you are staying in this unique city.

Alzarsi in volo dal parco della Gherardesca e veder prender forma sotto i nostri occhi lentamente la Cupola, il Battistero, gli Uffizi … e poi Palazzo Pitti, il Giardino di Boboli, San Miniato e tutto quello che i vostri occhi riusciranno a scorgere: è questo l’ultimo privilegio che Fuor Seasons Hotel Firenze può regalarvi. E se il vero lusso oggi sono lo spazio e il tempo, ecco che un meraviglioso pallone giallo vi porterà nello spazio blu, là dove i rumori sono lontani e il tempo sarà una parentesi solo per voi e, magari, sorseggiando una coppa di Champagne. Accompagnati da un pilota esperto, potrete scegliere di godere questo momento solo in due, ma anche accompagnati dalla famiglia, magari regalando ai vostri figli un’emozione che non dimenticheranno. Un volo fisico ma anche dell’anima, una sorta di leggerezza ritrovata che dura il tempo di un’ora, ma che vi rimarrà dentro per molto di più. A vostra scelta, potrete anche godere di questa esperienza insieme a una cena stellata al ristorante Il Palagio oppure a una cena romantica nella Cappella o nella esclusiva Terrazza Altana con vista sulla città. Semplicemente potrete chiedere che al vostro ritorno vi aspetti un delizioso pic-nic in un angolo del giardino, seduti nel prato a gustare un club sandwich e una coppa di bollicine e fragole per festeggiare l’arrivo della bella stagione, una proposta di matrimonio o qualsiasi altro evento della vostra vita. Anche solo il fatto di essere in questa città unica.

30


springevent Firenze

Vento d’estate

Tutti gli appuntamenti del Four Seasons Hotel Firenze All the events by Four Seasons Hotel Firenze Con l’arrivo della bella stagione sono molti gli appuntamenti che dalla Lobby del Four Seasons Hotel Firenze si spostano nel magnifico giardino, un parco incantato che si estende tra due edifici storici dotati dei più moderni comfort. Con i suoi grandi alberi e gli arredi architettonici dal fascino retrò, il giardino dell’Hotel rappresenta una struttura capace di accogliere qualsiasi evento, anche quelli rivolti ad un pubblico giovane e contemporaneo. L’aperitivo Metropolitan Special, l’originale aperitivo del giovedì sera nella Lobby Lounge L’Orangerie, si colora di nuova linfa grazie all’estate e a giugno ritorna con un’unica data nel suggestivo parco, proprio durante la fashion-week fiorentina di Pitti Immagine Uomo. La formula del buffet abbinato a un drink sempre diverso si arricchisce dell’intrattenimento musicale live e degli spettacolari allestimenti. L’aperitivo si trasforma in un momento più lungo di condivisione, una cena da gustare nel giardino nel cuore della città coccolati da un’atmosfera rilassata e informale. Come ogni anno, nel mese di maggio il Four Seasons Hotel Firenze dà il benvenuto alla stagione en plein air con l’apertura della trattoria Al Fresco. Originale la sua duplice formula di trattoria a pranzo, pizzeria e barbecue a cena. Protagonisti del giorno quindi piatti freschi legati alla stagione, che esaltano la tradizione toscana e italiana, mentre la sera pizze speciali cotte nel forno a legna e carni di ottima qualità preprate nell’esclusivo josper grill, tutto sotto gli alberi secolari del giardino e curato come semopre dallo Chef stellato Vito Mollica. La Trattoria Al Fresco è la cornice ideale per ospitare anche le famiglie più numerose grazie alle aree allestite per l’intrattenimento dei più piccoli ed è aperto tutti giorni dalle 12.00 alle 18.30 e dalle ore 19.00 alle 23.00.

With the arrival of spring, most of the entertainment held in Four Seasons Hotel Firenze’s Lobby moves outdoors, in the magnificent garden, a magic park extending between two age-old buildings equipped with all modern comforts. With its centuries-old trees and retro-style architectural features, the hotel’s garden is designed to house any event, even those targeted at a young and contemporary audience. The Aperitivo Metropolitan Special, the Thursday night pre-dinner event held in the Lobby Lounge L’Orangerie, is infused with new energy and, in June, during Pitti Immagine Uomo’s Florentine fashion week, it takes place in the lovely park. The successful buffet-drink formula is accompanied by live music entertainment and spectacular settings. At Four Seasons Hotel Firenze, Aperitivo time is a time of getting together with friends, food and drinks in the heart of the city, in a relaxing and casual atmosphere. As every year around May, Four Seasons Hotel Firenze welcomes the arrival of spring with the opening of Trattoria Al Fresco, a typical Tuscan trattoria at lunchtime and pizzeria and barbecue restaurant in the evening. And so, traditional Tuscan and Italian dishes, made with fresh seasonal ingredients, are served at lunch while, for dinner, you can enjoy pizza baked in a special woodburning oven and barbecued meat prepared on the josper grill under the supervision of Michelin-starred chef Vito Mollica, comfortably seated beneath the shady cover of the garden’s centuries-old trees. Trattoria Al Fresco is very popular with families because of the children entertainment facilities offered and is open every day from 12 noon to 6.30 pm and from 7 pm to 11 pm. 31


springevent Milano

En plein air

La Veranda si apparecchia nel chiostro La Veranda sets the table in the cloister E’ una città che si rinnova ogni giorno, Milano, e nel suo rinnovarsi c’è una scelta d’attenzione anche alimentare che una volta di più si coniuga con l’attesa ormai intensa e sempre più intrigante dell’Expo e del suo “Nutrire il Pianeta, energia per la vita”. E il Four Seasons Hotel Milano ha accolto questa sfida in ogni senso, a cominciare avrebbe potuto essere altrimenti? - da quella del gusto. Per la primavera, infatti, lo chef Sergio Mei ha completamente ripensato il suo Piatto Expo, fondendo tradizioni culinarie ed esperienze internazionali, per raccontare la natura e i suoi profumi e sapori, esaltati da accostamenti solo apparentemente contrastanti, sia per lo sguardo che per le papille; l’esito dunque è una proposta che stupirà e al contempo farà pensare quanti potranno goderne: Scaloppa di salmone arrostito al rosmarino con gamberi e spinaci saltati e cous cous alle verdure. A completare idealmente questa novità gastronomica, che arricchisce la già varia e unica proposta de La Veranda, un’ancor più ampia apertura del ristorante nello spazio arioso e privilegiato del Chiostro, vero gioiello di verde nel cuore della struttura incastonata nel centro della città. Un’occasione di bellezza e profumi e silenzio e gusto che non potranno non sedurre...

Milan is a city that renews itself every day, and in this renewal there is also a careful choice of food which once again joins an increasingly intense and intriguing wait for Expo and its “Nutrire il Pianeta, energia per la vita (Feeding the Planet, Energy for Life)”. The Four Seasons Hotel Milano has accepted this challenge in every sense, and to begin with - could it be otherwise? – it has accepted the taste challenge. In fact, for spring, Chef Sergio Mei has completely redesigned his Piatto Expo, fusing culinary traditions and international experiences, to recount nature and its aromas and flavours, enhanced by seemingly conflicting approaches, both for the eyes and for the taste buds. The result is a cuisine that will amaze you and at the same time make you think of how many will be able to enjoy it: Escalope of roasted salmon with rosemary, and shrimp, and sautéed spinach and couscous with vegetables. To ideally complete this gastronomic novelty, enriching the already varied and unique offerings of La Veranda, the restaurant is having an even bigger opening in the airy and privileged space of the Chiostro (Cloister), a true jewel of greenery in the heart of the building which is set in the city centre. This opportunity to experience beauty and scents and silence and taste cannot fail to seduce. 32


ph. Paul Thuysbaert

A partire dall’inizio della primavera, il ristorante La Veranda si estende nel Chiostro del Four Seasons Hotel Milano in una location davvero suggestiva La Veranda restaurant extends through the Cloister of Four Seasons Hotel Milano beginning from next spring in a truly amazing location 33


springevent Milano

Un Martini per l’Expo reinterpretazioni in stile four seasons REINTERPRETATIONS IN FOUR SEASONS STYLE

Above, ingredients and tools used to prepare the special cocktails of Four Seasons Hotel Milano and a close-up of Luca Marcellin, the hotel’s mixologist

Da sempre “Martini” è sinonimo di “eleganza, glamour, fashion” e la proposta che, presso l’accogliente Foyer Bar del Four Seasons Hotel Milano, il nostro mixologist Luca Marcellin e Luigi Faillo stanno preparando in attesa dell’Expo 2015 è un’innovazione, una variazione sul tema di questo grande classico reinterpretato in uno stile tutto italiano. L’occasione dell’Expo offre così l’opportunità originale di immergersi in una somma di esperienze sensoriali che si muovono lungo le linee della modernità, grazie al sapiente uso dell’ossigenatore a una serie di fresche guarnizioni che variano dai frutti di bosco all’aceto balsamico fino alla delicata vaniglia… per apprezzare un modo di bere che ha in sé memoria e futuro. Uscendo dalla classicità “Martiniana”, ogni ospite potrà infatti intervenire nella creazione del proprio cocktail: dopo aver scelto il distillato di base, una morbida I Spirit Vodka o il più secco Gin Marton’s, potrà affidarsi al consiglio di Luca per completare la sua esperienza. Con la vodka, sarà perfetto l’abbinamento dei vermouth, profumati secondo varie e originali sfumature grazie ad una tecnica “da cucina”: attraverso cioè l’uso del roner che, a temperatura costante, garantisce un’osmosi quasi magica tra il distillato e le materie prime scelte per aromatizzarlo, quali il carciofo e l’indivia, la fresca lavanda, la vaniglia  e l’esotica mistura di chiodi di garofano, pungente cannella e penetrante anice stellato. L’altra faccia dell’Expo Martini, come suggerito dagli esperti, è l’abbinamento dei Gin Marton’s con i Bitter, che profumano e sanno di cardamomo o cioccolata o di hibiscus, acai e pepe, per conoscere un universo rinnovato come quello che appunto si propone di riedificare l’Expo Milano con la sua importante mission in risposta alle esigenze del Pianeta. “Martini” has always been synonymous with “elegance, glamor, and fashion,” and in the welcoming Foyer Bar at the Four Seasons Hotel Milano, the proposal that our mixologists Luca Marcellin and Luigi Faillo are preparing in expectation of Expo 2015 is an innovation, a variation on the theme of this great classic reinterpreted with a style that is all Italian. The Expo provides an original opportunity to immerse oneself in a sum of sensory experiences that move along modern lines, thanks to the clever use of the oxygenator in a series of fresh garnishes that range from berries to balsamic vinegar and delicate vanilla... to appreciate a style of drinking that contains both memory and the future within itself. Leaving behind the “Martini” classics, each guest will in fact help in creating their own cocktails. After choosing the spirits that provide the base, a smooth Spirit Vodka or a dryer Marton’s Gin, they will be able to rely on Luca’s advice to complete their experience. With vodka, a perfect match would be vermouth, flavoured according to various and original subtle flavours thanks to a technique that almost amounts to “cuisine”: in other words, using a Roner that maintains a constant temperature, and ensures an almost magical osmosis between the distillate and choice basic ingredients, to flavour it with artichoke, endive, fresh lavender, vanilla and the exotic mixture of cloves, pungent cinnamon and penetrating star anise. The other face of the Martini Expo, as suggested by the experts, is the blend of Marton’s Gin with various Bitters, which have a scent of cardamom or chocolate or hibiscus, acai and pepper, introducing us to a renewed universe of proposals to rebuild the Milan Expo, with its great mission of meeting the needs of the planet. 34


35


springevent Milano

Da sinsitra/From left: Fashion Suite, Royal Suite - Four Seasons Hotel Milano

Restyling d’autore

le nuove suite del four seasons hotel milano, curate da pierre Yves rochon The new suite rooms of Four Seasons Hotel Milano by Pierre Yves Rochon Tanti e diversi, ognuno unico nel suo genere e nella risposta che sa dare alle esigenze della sua clientela, sono gli spazi che caratterizzano il Four Seasons Hotel Milano. E tra questi spazi incorniciati in una struttura di grande valore storico e solida bellezza ambrosiana, ce ne sono due recentemente rinnovati sotto la sapiente egida dell’architetto Pierre Yves Rochon, chiamato per l’occasione a ricreare la spazialità armoniosa della Fashion Suite e della Royal Suite, rispettando la struttura delle stanze insieme alla base dell’arredo originale, nel segno di un’armonizzazione con l’intero complesso e le sue peculiari caratteristiche. È stato così che la Fashion Suite ha mantenuto il suo spirito raffinato e razionale, pienamente anni ‘50 e ‘60, con i mobili disegnati da Saarinen, ma è stata nuovamente definita grazie a un colore forte e intenso come il verde. A completare il rinnovarsi della stanza, la scelta cromatica ed esclusiva del nero, come trait d’union con la terrazza, combinata con gli specchi chiari che mettono in risalto le quattro differenti varietà di piante scelte per il nuovo allestimento del giardino. Di tutt’altra ispirazione la morbidezza dei toni tra il bianco e il beige che avvolgono la Royal Suite, nella quale l’atmosfera familiare suggerita dall’esser posta proprio sotto il tetto, è invece confermata da un’inattesa zona biblioteca e dalla mescolanza di diversi tipi di mobili, proprio come accade anche nelle più dimore lussuose private. Neppure qui manca il giardino, ma questa volta d’inverno, sottolineato da un delicato tessuto a fiori che introduce a una terrazza che rappresenta un elemento di grande fascino nel clima di Lombardia.

Many and different, each unique of its kind and designed to meet the customer’s specific needs are the common spaces and rooms of Four Seasons Hotel Milano. And among these spaces set in a building of great historical value and solid Milanese architecture are two recently-renovated rooms under the supervision of architect Pierre Yves Rochon, entrusted with the task of restoring the Fashion Suite and Royal Suite to their first splendor, by respecting the original room structure and decor while blending them in with the rest of the building and its peculiar features, typical of a unique place in the heart of the Italian capital of fashion and innovation. And so, the Fashion Suite, while preserving all its fifties and sixties-style and sophisticated and functional spirit with the furniture designed by Saarinen, was updated with a bright and striking color, green, which fashion allows to use. And in order to make the room even more special and unique-looking, black was used as a link with and as main color on the terrace and mixed with clear mirrors to highlight the four varieties of plants chosen for the new garden setting. Instead, the Royal Suite comes in soft beige and white shades and has a residential feeling to it, under the roof, with a library area and an eclectic mix of different furniture styles, just like in the most luxurious private apartments. A winter garden was added to the room and decorated with a delicate flowery fabric. It opens onto a terrace, which is an attractive feature fits perfectly in with Four Seasons Hotel Milano’s overall style and atmosphere. 36


Dall’alto: due immagini delle splendide Royal e Junior Suite recentemente restaurate dell’architetto francese Pierre Yves Rochon From top: the wonderful Royal and Junior suites, recently renovated by architect Pierre Yves Rochon 37


springwellness Firenze

Novità di primavera

Tra premi e nuovi spazi, la Spa del Four Seasons Hotel Firenze Four Seasons Hotel Firenze Spa’s latest award and addition Un vero e proprio rifugio di benessere, immerso nel verde e racchiuso tra gli alberi secolari del più grande parco botanico privato di Firenze, il Parco della Gherardesca. La Spa del Four Seasons Hotel Firenze è un’oasi dedicata alla cura di sé che quest’anno propone grandi novità ai propri ospiti. Una su tutte, il primo posto nella categoria in concorso Urban Spa nell’ultima edizione degli Italian Spa Awards, prestigioso riconoscimento ideato dalla rivista Area Wellness. Oltre 800 metri quadrati, numerose cabine per trattamenti dotate di ogni tipo di comfort, piscina all’aperto, jacuzzi esterna riscaldata e un nuovo grande spazio dedicato a sauna, bagno turco e docce emozionali. Ispirazione gli hammam arabi, i bagni turchi e le terme romane, arricchiti però di innovazioni tecnologiche d’avanguardia studiate appositamente per l’hotel. La ricca tradizione del benessere incontra nella Spa del Four Seasons la creatività, l’innovazione e il design per dare vita ad un concept dalla grande forza espressiva, per un progetto visionario che rivoluziona la progettazione classica delle cosiddette aree umide. A totale disposizione dei clienti un team internazionale altamente qualificato che propone una vasta selezione di trattamenti che prevedono l’utilizzo dei famosi prodotti naturali dell’Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, una delle più antiche farmacie ed erboristerie officinali del mondo ma anche la nuovissima linea dermocosmetica all’avanguardia Rephase, punta di diamante del panorama internazionale, disponibile con i suoi trattamenti high-tech, rigeneranti e antietà. A queste si aggiunge a partire da questa primavera Arangara, una linea cosmetica biologica certificata che esalta i colori, i profumi e sapori del Mediterraneo e che ha creato una linea personalizzata ispirata alla bellezza del giardino della Gherardesca. Gli spazi della Spa includono una grande palestra super attrezzata con macchinari di ultima generazione, alla quale possono accedere non solo gli ospiti dell’hotel ma tutti coloro che desiderano beneficiare delle sue proposte grazie alle esclusive Membership, ovvero gli abbonamenti mensili, trimestrali, semestrali e annuali. Una linea generale si può trovare nei pacchetti Individual Gym, che comprendono l’accesso illimitato alla palestra del Club attrezzata con sala pesi, alla sala cardio-fitness con macchine Technogym e all’area stretching con istruttore di sala. Grande novità di questa primavera è la consulenza nutrizionale di un medico chirurgo specializzato in dietologia che curerà un programma sull’educazione alimentare. La palestra è aperta ogni giorno dalle ore 7 alle ore 22, compresi i festivi.

A true oasis of wellness, nestled in the green and surrounded by the age-old trees of Florence’s largest private botanical garden, Parco della Gerardesca. The Spa of Four Seasons Hotel Firenze is a haven of peace devoted to beauty and relaxation and it has some wonderful surprises in store for its guests this season. First of all, it ranks first in the Urban Spa category of the latest Italian Spa Awards, the prestigious recognition awarded by Area Wellness magazine. Over 800 square meters, many treatment rooms with all comforts, outdoor pool, heated jacuzzi and a new area fitted with sauna, steam bath and emotional showers. Inspired by Turkish hamams and ancient Roman thermal baths, this new area is also equipped with state-of-the-art technology specially designed for the hotel. Traditional wellness treatments blend with creativity, innovation and design to give life to a new wellness concept, to a visionary project that challenges the traditional notion of sauna and steam rooms. A highly qualified and international staff is at our guests’ service and offers a select choice of treatments based on the use of products by Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, one of the world’s oldest pharmacies and officinal herbalist’s shops, but also on a new, cutting-edge skincare line, Rephase, with its high-tech, regenerating and antiageing treatments. And starting from next spring, in addition to Rephase treatments, Arangara, a certified organic beauty line that offers a plunge into Mediterranean colours, aromas and flavours and a personalized line inspired by the beautiful Gherardesca garden. The Spa includes a fitness center equipped with state-of-the-art facilities and welcomes not only the hotel guests, but also all those who wish to take advantage of its exclusive memberships, that is, monthly, threemonthly, six-monthly and yearly subscriptions. The Individual Gym package includes unlimited access to the Club’s gym equipped with strength machines, cardio-fitness room with Technogym machines and stretching area with expert guidance. Our latest spring offering is nutritional consultancy service provided by a surgeon who is a specialist in dietetics and will be giving dietary advice. The fitness center is open every day from 7:00 am to 10:00 pm, including holidays.

Per informazioni e prenotazioni: (+39) 055.2626631, spa.firenze@fourseasons.com

For information and reservations: (+39) 055.2626631, spa.firenze@fourseasons.com

38


39


springwellness Milano

Trattamenti d’avanguardia Da Londra alla Spa del Four Seasons Hotel Milano From London to the Spa at the Four Seasons Hotel Milano Four Seasons Hotel Milano apre le porte della sua nuova SPA alla visagista più apprezzata e affermata di Londra, Sarah Chapman, con lo speciale Skinesis Signature Anti-Ageing treatment. Skinesis è un rivoluzionario trattamento viso che associa esclusive formulazioni dall’assoluto rigore scientifico, estratti botanici naturali e straordinarie tecniche manuali per una bellezza autentica e una pelle meravigliosa. L’esclusivo trattamento viso che viene proposto adesso nella SPA del Four Seasons Hotel Milano offre speciali tecniche di massaggio con prodotti cosmeceutici rivoluzionari e potenti sieri concentrati a base di vitamine, in grado di regalare alla pelle evidenti effetti anti-età, conferendo immediatamente luminosità e splendore tipici di una pelle giovane e in salute. Il trattamento è personalizzato rispettando le esigenze individuali di ogni cliente e rappresenta una perfetta unione di sofisticate teniche manuali e di avanzata tecnologia cosmetica a base di principi cosmeceuitici attivi dalle performance straordinarie. I peeling alle cellule staminali di fiori di lillà utilizzati durante il trattamento hanno riconosciute proprietà antinfiammatorie e contribuiscono a rinnovare delicatamente ma con efficacia l’epidermide, il potente complesso di acidi lattico e fitico, aminoacidi, acido ialuronico e cellule staminali vegetali esfoliano delicatamente e rigenerano contemporaneamente la pelle, massimizzando il naturale processo di rinnovamento cellulare e di idratazione profonda. La pelle appare levigata, pulita e luminosa, i pori dilatati si riducono, il colorito diventa omogeneo e l’incarnato perfetto. Le tecniche combinate Lifting massage e Gymnastic massage dell’esclusivo trattamento Skinesis conferiscono al viso evidenti effetti rivitalizzanti ed anti-età e donano un aspetto radioso. Pluri-premiata per la sua linea di skincare ‘su misura’, Sarah Chapman è conosciuta in tutto il mondo come esperta di bellezza, soprattutto grazie all’ampia conoscenza ed esperienza in campo cosmetico, sulla quale ha costruito la fama del suo trattamento culto Skinesis Facial, il più amato da esperti di bellezza e dalle celebrities. Dalla sua elegante e discreta Skinesis Clinic, nel cuore di Chelsea, tappa prioritaria per una clientela esigente e attenta, oggi anche a Milano, all’interno della SPA del Four Seasons Hotel Milano, sarà possibile ringiovanire grazie ai suoi segreti. Per informazioni e prenotazioni: Four Seasons Hotel Milano (+39) 02.77081100

The Four Seasons Hotel Milano opens the doors of its new SPA to the most valued and affirmed facialist in London, Sarah Chapman, with her special Skinesis Signature Anti-Ageing treatment. Skinesis is a revolutionary facial treatment that combines unique and highly scientific formulations with natural botanical extracts and extraordinary manual techniques to achieve authentic beauty and wonderful skin. The unique facial treatment currently being offered by the SPA at the Four Seasons Hotel Milano uses special massage techniques with revolutionary cosmeceutical products and powerful serum concentrates of vitamins, which can give the skin obvious anti-aging effects, brightness and the immediate splendour of a typically young and healthy skin. The treatment is customized according to the individual needs of each customer and is a perfect blend of sophisticated manual techniques and advanced cosmetic technology that uses active cosmeceutical principles that give an extraordinary performance. The peeling treatment that uses lilac stem cells has recognized anti-inflammatory properties and helps to renew the skin gently but effectively. The powerful blend of lactic and phytic acids, amino acids, hyaluronic acid and plant stem cells gently exfoliate and regenerate at the same time maximizing the skin’s natural cell renewal process and providing deep hydration. The skin appears smooth, clean and bright, large pores are reduced, the colour becomes even and the complexion flawless. The combined techniques of Lifting massage and Gymnastic massage in the exclusive Skinesis treatment give the face obvious revitalizing and anti-aging benefits and a radiant look. Sarah Chapman has won awards for her ‘customised’ skincare line, and is known worldwide as a beauty expert. Thanks particularly to her wide knowledge and experience in the cosmetic field, she has built her reputation on her cult treatment Skinesis Facial, the treatment closest to the heart of beauty experts and celebrities. From her elegant and discreet Skinesis Clinic in the heart of Chelsea, a priority destination for a demanding and discerning clientele, today she is in Milan at the SPA in Four Seasons Hotel Milano, where her secrets will rejuvenate you. For information and reservations: Four Seasons Hotel Milano (+39) 02.77081100

40


In alto: la Spa del Four Seasons Hotel Milano e gli esclusivi prodotti della visagista piÚ amata dalle celebrities, Sarah Chapman Above: Four Seasons Hotel Milano’s Spa and the exclusive products by celebrity beautician Sarah Chapman 41


gli appuntamenti da non perdere

il resoconto degli eventi dei Four Seasons hotel firenze e milano DETAILED ACCOUNT OF THE EVENTS AT FOUR SEASONS HOTEL FIRENZE AND MILANO

Four Seasons Hotel Firenze

Four Seasons Hotel Milano

Ristorante Il Palagio Dal lunedì al sabato Dalle 19.00 alle 23.00

A Cena con le Stelle Dal 7 al 13 aprile Ore 20.30 Sale eventi Euro 150,00 a persona (vini inclusi)

Trattoria Al Fresco Aperto da giugno, dal lunedì alla domenica Trattoria a pranzo Pizzeria e barbecue a cena Il brunch della domenica Ogni domenica fino a giugno Dalle 12.00 alle 15.00

Pranzo di Pasqua Domenica 20 aprile Ore 13.00 Ristorante La Veranda Euro 100,00 a persona (vini non inclusi)

Fuori di Taste al Four Seasons Hotel Firenze

Brunch di Pasqua Domenica 20 aprile Ore 13.00 Ristorante Il Teatro Euro 90,00 a persona (vini non inclusi)

Metropolitan Special ‘JoseVito & Friends’ Sabato 8 marzo - Lobby Lounge L’Orangerie Euro 70,00 a persona

Ristorante La Veranda Dal lunedì alla domenica Dalle 19.00 alle 23.00

Menù degustazione ‘Fuori di Taste’ Da venerdì 7 a lunedì 10 marzo Ristorante Il Palagio Euro 85,00 a persona Aperitivo e After Dinner Da venerdì 7 a domenica 9 marzo Atrium Bar Brunch Domenica 10 marzo Euro 78,00 a persona Il Palagio Restaurant From Monday to Saturday 7.00 pm to 11.00 pm Trattoria Al Fresco Starting from June, Monday to Sunday Trattoria for lunch Pizzeria and barbecue for dinner Sunday Brunch Every Sunday until June 12 noon to 3.00 pm Fuori di Taste at Four Seasons Hotel Firenze Metropolitan Special ‘JoseVito & Friends’ Saturday 8 March - Lobby Lounge L’Orangerie Euro 70,00 per person ‘Fuori di Taste’ Tasting Menu From Friday 7 to Sunday 9 March Il Palagio restaurant Euro 85,00 per person

Foyer Bar Dal lunedì alla domenica Dalle 10.00 alle 1.00 Monday Night Spirits Lunedì cadenza bisettimanale Fino al 30 giugno Euro 35,00 Il brunch domenicale Il Teatro Dalle 11.45 alle 15.00 Euro 75,00 a persona (vini non inclusi) Spa Dal lunedì alla domenica Dalle 9.00 alle 21.00 Dining with the Stars From 7 to 13 April Event rooms - 8.30 pm Euro 150,00 per person (wines included) Easter Lunch Sunday 20 April La Veranda restaurant - 1.00 pm Euro 100,00 per person (wines not included) Easter Brunch Sunday 20 April Il Teatro restaurant - 1.00 pm Euro 90,00 per person (wines not included) La Veranda restaurant From Monday to Sunday 7.00 pm to 11.00 pm Foyer Bar From Monday to Sunday 10.00 am to 1.00 am Monday Night Spirits On Mondays every two weeks Until 30 June Euro 35,00

Aperitivo and After Dinner From Friday 7 to Sunday 9 March Atrium Bar

Sunday Brunch Every Sunday Il Teatro 11.45 am to 3.00 pm

Brunch Sunday 10 March Euro 78,00 per person

Spa From Monday to Sunday 9.00 am to 9.00 pm


Seasonings Spring Summer 2014