Page 1

Giugno 2013

N. 78

Senza concorrenza solo svantaggi

Esiste un rimedio per non russare?

Apprezzati e orientati ai clienti

Atupriville è in festa… nell’acqua?

La concorrenza motiva le aziende a migliorare i servizi, a lavorare in modo più efficiente e a proporre prezzi più bassi.

Russare dà fastidio, soprattutto a chi ci dorme vicino. Ma i problemi non finiscono qui, russare non fa bene neanche alla salute. Conoscete un rimedio? Pagina 3

Backstage è ospite del team del più grande Service Center Atupri: l’occasione ideale per discutere di casse malati e molto altro ancora.

È il compleanno di Nico e per l’occasione è stata organizzata un’allegra festicciola al lago, fuori e dentro l’acqua.

Pagina 7

Pagina 8

Pagina 2

Il sonno è il modo migliore per riprendere le forze

Editoriale

In piena salute grazie a una bella dormita Vi alzate molto presto la mattina e vi sentite esausti come se foste appena andati a letto? Anche a me è già successo e proprio per questo motivo sono sicuro che l’articolo sul tema del sonno (pagina 4 e 5) ci suggerirà molti consigli utili per alzarci la mattina freschi e pronti per la giornata. Come dice un antico proverbio: il buon giorno si vede dal mattino.

Per quale motivo gli esseri viventi dormono? Il sonno è, ora più che mai, un tema caldo per la scienza, ma i suoi meccanismi restano avvolti da un alone di mistero. Su una cosa, però, non si discute: nessuno resiste a lungo dormendo poco e male. Nonostante ciò, circa un ter-

zo degli adulti soffre di disturbi cronici del sonno; preoccupazioni, stress, caffeina, luce, rumore e lavoro a turni non favoriscono di certo una buona dormita! A lungo andare, il mix di questi fattori risulta in un circolo vizioso: stress, un sonno ancora più disturbato e così via…

Quando i disturbi del sonno diventano veramente pericolosi? Che cos’è l’igiene del sonno? Quanto è importante un letto «giusto» per un sonno sano? Continuate a leggere e scoprite cosa dicono gli esperti 

a pagina 4 e 5

Auguro a tutti di noi di poter dormire anche in futuro sonni sani e tranquilli, perché solo così potremo mantenere, o addirittura migliorare, la nostra salute e il nostro dinamismo.

Alfred Amrein Presidente aggiunto della direzione generale

Siamo a vostra disposizione! Service Center Berna Tel. 031 555 08 11 Fax 031 555 08 12 bern@atupri.ch Atupri Krankenkasse Zieglerstrasse 29, 1. Stock Postfach 8721 3001 Bern Service Center Losanna Tel. 021 555 06 11 Fax 021 555 06 12 lausanne@atupri.ch Atupri Caisse-maladie Avenue Benjamin-Constant 1 Case postale 5075 1002 Lausanne Service Center Lucerna Tel. 041 555 07 11 Fax 041 555 07 12 luzern@atupri.ch Atupri Krankenkasse Töpferstrasse 5 Postfach 2064 6002 Luzern

Prontezza di spirito e salute psicofisica, due qualità che durante l’ultimo anno sono state essenziali per adattare la contabilità ai nuovi standard contabili di legge. Ora il conto annuale contiene il bilancio, il conto economico, l’attestato del capitale proprio, il conto dei flussi di tesoreria e l’allegato. Lascio a voi, cari lettori, il compito di giudicare se, grazie alla attuale trasparenza, la leggibilità e la comprensibilità del rapporto annuale siano migliorate. Non esitate a espormi il vostro punto di vista a questo riguardo. La versione completa del rapporto annuale 2012 è disponibile su ordinazione (maggiori informazioni a pagina 3) o sulla nostra pagina web. Siamo soddisfatti del rapporto annuale 2012 e abbiamo quindi iniziato l’anno nuovo con rinnovata energia e tanta motivazione, pronti per affrontare le sfide che ci aspettano.

AZB 3000 Bern 65

Il giornale dei clienti della cassa malati Atupri

Service Center Zurigo Tel. 044 556 54 11 Fax 044 556 54 12 zuerich@atupri.ch Atupri Krankenkasse Andreasstrasse 15 Postfach 5245 8050 Zürich Oerlikon

nuovo indirizzo dal 1° giugno 2013

Orari d’apertura: dal lunedì al venerdì, dalle ore 8–17, al telefono e allo sportello

Leggete le Atupri News direttamente sullo schermo! Dal 2011 le Atupri News sono disponibili anche via e-mail: le Atupri eNews. Le «eNews» annoverano già ben 10’000 «user»: un pubblico misto, composto dagli assicurati e da altre persone interessate ai nostri temi (tra cui anche numerosi addetti ai media). Invece della versione cartacea, provate anche voi a leggere le Atupri News nella versione online. Una scelta che porta grandi vantaggi, e non solo per voi! I media online vantano grandi vantaggi economici

Le Atupri eNews vantano una strut­ tura chiara e facilitano la lettura

Le Atupri eNews permettono grandi risparmi di stampa, dato che non necessitano di acqua e carta, una costosa materia prima per la loro produzione. Proprio per questo motivo le Atupri eNews mostrano una massima sostenibilità ambientale e motivano i lettori a parteciparvi. I media online permettono inoltre grandi risparmi nei costi di spedizione: grazie alle Atupri eNews si risparmiano le tasse postali e i costi dell’informazione diminuiscono.

Leggere il giornale sullo schermo del proprio computer permette al lettore di adattare la grandezza dei caratteri alle proprie esigenze e di ingrandire le immagini con un semplice click. Tra i grandi vantaggi non si possono non citare i preziosi collegamenti. Tutti i temi più importanti e i concetti chiave sono infatti collegati a informazioni complementari: con un rapido click il lettore ha a sua disposizione svariati contenuti all’interno del sito Atupri o materiale scaricabile, che comprende

Partecipate anche voi! Passare alla versione online delle Atupri News è semplicissimo. Il pratico formulario di iscrizione è disponibile all’indirizzo atupri.ch/enews. Basta un semplice click! articoli tecnici, descrizioni di prodotti, panoramiche delle prestazioni, programmi e attività a favore della salute, liste, formulari ecc. Con le Atupri eNews, tutto è a portata di clic!

Service Center Lugano Tel. 091 922 00 22 Fax 091 924 26 44 lugano@atupri.ch Atupri Cassa malati Piazza Cioccaro 7 6900 Lugano Orari d’apertura: dal lunedì al venerdì, ore 8–12 e 13.30–17, al telefono e allo sportello Vogliate inviare le vostre fatture al vostro Centro prestazioni per la Svizzera tedesca e il Ticino: Centro prestazioni Zurigo Atupri Cassa malati Leistungscenter Andreasstrasse 15 Casella postale 8050 Zurigo per la Svizzera romanda: Centro prestazioni Friburgo Atupri Caisse-maladie Centre de prestations Bd de Pérolles 55 Case postale 32 1701 Fribourg www.atupri.ch www.facebook.com/atupriactive


Aspetti del sistema sanitario

Giugno 2013

N. 78

Favorire la concorrenza per garantire la libertà di scelta e il controllo dei costi Nel nostro sistema sanitario, la concorrenza assicura qualità ed efficienza. La libertà di scelta del singolo individuo è la vera forza motrice: gli assicurati devono poter scegliere liberamente il medico, l’ospedale e l’assicuratore. Questa libertà è…

Il sistema sanitario

2

95 franchi di premio su 100 servono al pagamento delle spese di malattia I risparmi sono realistici unicamente per quanto riguarda i fattori che generano i costi più alti, vale a dire nei costi per gli ospedali, il corpo medico e i medicamenti. Già oggi, i costi amministrativi degli assicurati ammontano soltanto al 5% del volume dei premi.

Cassa malati 5%

… il motore di innovazione, qualità ed efficienza

Nell’ambito dell’assicurazione di base, gli assicurati scelgono liberamente il loro medico, l’ospedale e l’assicuratore. Tale libertà di scelta rende possibile una sana concorrenza tra i fornitori delle prestazioni e tra gli assicuratori. Gli assicurati spronano così i fornitori di prestazioni e le assicurazioni a migliorarsi costantemente. Sono i bisogni dei clienti, in concomitanza con gli sviluppi tecnologici, a dare origine alle innovazioni nel campo e a portare quindi riduzioni nei costi e miglioramenti nella qualità.

Serie «Aspetti del sistema sanitario» In questa serie approfondiamo fatti e meccanismi del mercato dell’assicurazione di base obbligatoria e forniamo le informazioni generali per farsi un’idea propria della situazione. L’attuale contributo tratta il tema dei vantaggi della libertà di scelta per gli assicurati.

Il 2012 di Atupri Leggendo il nuovo rapporto di gestione annuale saltano subito all’occhio due importanti novità: il rapporto è decisamente più lungo e allo stesso tempo il formato è più compatto. Il volume più consistente è dovuto all’introduzione della nuova regolamentazione nella compilazione dei conti (secondo le prescrizioni del Codice delle obbligazioni in merito al sistema Swiss GAAP FER); l’allegato al bilancio e il conto economico raddoppiano il numero di pagine. Per questo motivo – e per evitare di uscire dagli spazi prestabiliti – è stato scelto un carattere di scrittura più piccolo.

Commento alle cifre

Il numero di assicurati è rimasto praticamente invariato e ammonta a 184’844 (anno precedente 185’080). Lievi perdite nell’assicurazione di base hanno potuto essere equilibrate grazie alla crescita nelle assicu­razioni complementari (soprattutto Mivita). Le spese d’esercizio per assicurato sono rimaste stabili (216 franchi contro i 215 dell’anno precedente). Il numero di collaboratori è lievemente aumentato, da 179 a 185 (calcolato in occupazioni a tempo pieno). Il rapporto annuale e la trasparenza

La parte redazionale e la parte illustrativa del rapporto annuale si rivolgono al tema generale della trasparenza. Tale concetto fa riferimento a una comunicazione più aperta e alla permeabilità, e offre inoltre i seguenti vantaggi: rende l’informazione visibile e permette di capire al meglio le sinergie nell’amministrazione pubblica o privata. L’obbligo di trasparenza moltiplica la quantità d’informazioni e ha come conseguenza le grandi dimensioni del rapporto annuale. Siete interessati al conto annuale dettagliato? Il rapporto di gestione annuale 2012 è disponibile all’indirizzo Atupri Cassa malati, Zieglerstrasse 29, 3000 Berna 65; telefonicamente al numero 031 555 09 11; tramite e-mail, con la parola chiave «GB2012» all’indirizzo bestellungen@atupri.ch oppure al sito www.atupri.ch > Atupri > Pubblicazioni. (solo in tedesco e francese)

Cura e altro 17%

Ospedali 37%

Medicamenti 19% Medici 22%

Le casse malati risparmiano 2 miliardi l’anno!

Senza concorrenza non si muove nulla

La concorrenza obbliga il sistema a essere più efficiente. Ciò permette alle casse malati di mantenere strutture slanciate e processi semplici. Gli assicuratori sono inoltre spinti a tenere sotto controllo i costi della sanità. Per fare ciò, esaminano annualmente 100 milioni di fatture provenienti dai fornitori di prestazioni e respingono le fatture sbagliate o troppo alte. Inoltre, per contenere al massimo i costi (e di conseguenza anche i premi), le casse malati sono particolarmente motivate a effettuare controlli esatti ed efficienti. Una tale attitudine va a favore degli assicurati, dato che vengono risparmiati circa 2 miliardi di franchi l’anno o, altrimenti detto, il 10 percento delle spese!

La volontà degli assicurati di scegliere l’assicurazione secondo la qualità e il costo è possibile unicamente in presenza di un’ampia offerta. In parole povere: per creare un mercato servono numerosi partecipanti che, a loro volta, devono avere la possibilità di essere indipendenti. Solo così si crea una concorrenza tale da spronare ogni partecipante a proporre l’offerta più convincente. Grazie alla presenza di 60 assicuratori sul mercato, ci sono abbastanza partecipanti e gli assicurati hanno quindi un’ampia scelta. Tutto ciò garantisce che tutti, indipendentemente da età, situazione personale e stato di salute, possano trovare un’offerta adatta alle loro esigenze personali.


3

Bravissima Attiva

Giugno 2013

N. 78

Bravissima Attiva: russate? Avete trovato una soluzione?

Buono a sapersi

Bravissima

Attiva

cerca la vostra ricetta segreta

Moltissime persone russano: con l’avanzare dell’età, il 60% degli uomini e il 40% delle donne soffrono di questo problema. Condividere il letto con qualcuno che russa non è piacevole, ma per una parte delle persone che russano tale disturbo è addirittura fatale, dato che può condurre a una mancanza di ossigeno o alla chiusura delle vie respiratorie superiori. Vista la serietà del tema, abbiamo deciso di chiedere un’opinione ai nostri lettori: russavate in passato, ma siete riusciti a smettere in modo duraturo? Avete una ricetta personale di successo, o volete condividere esperienze che potrebbero essere d’aiuto ad altri?

Come siete riusciti a smettere di russare?

Vale la pena partecipare

Conoscete un trucco per dormire senza russare?

Le storie di successo sul tema proposto da Bravissima Attiva pubblicate sulla rivista dei clienti vengono rimunerate con un premio mensile dell’assicurazione di base (AOMS). Ci piacerebbe soprattutto pubblicare i vostri suggerimenti ed esperienze in merito alle questioni specifiche citate.

Inviateci i vostri trucchi – foto o illustrazioni sono benaccette – a redazione@atupri.ch oppure a Atupri Cassa malati, Bravissima Attiva, Zieglerstrasse 29, 3000 Berna 65.

Ma se avete anche un consiglio sui temi del mondo Bravissima talmente originale, utile o inedito, può darsi che sarà pubblicato e naturalmente premiato. Al sito www.atupri.ch > Attivo > Bravissima vi aspettano centinaia di consigli sulla salute, frutto del passaparola tra gli assicurati Atupri. Le tematiche toccate sono numerose. È da tempo che chiediamo ai lettori le loro opinioni, ecco qualche tema trattato in passato: –– Come sono riuscito a raggiungere il mio peso forma? –– Come posso motivare i miei bambini a passare più tempo nella natura o facendo sport? Qual è il mio contributo alla società in qualità di anziana attiva o anziano attivo? –– Qual è la ricetta segreta per smettere di fumare una volta per tutte? –– Come vi mettete di buonumore?

Se desiderate pubblicare il vostro resoconto in forma anonima, vogliate farcelo notare.

Consulenza alimentare sì, ma olistica

Farmacia a domicilio Atupri e la farmacia a domicilio Zur Rose si sono accordate per continuare la loro collaborazione. Il nostro programma salutistico «Atupri Active» (v. anche le offerte a pagina 6), tanto apprezzato quanto variegato, è stato completato dal tema «alimentazione».

Sarah Durscher, responsabile del progetto Atupri Active sarah.durscher@ atupri.ch

Heike Hinsen, dietista diplomata HF heike@hinsen.ch

Sani e pieni di vita

Non si tratta di riscaldare la solita minestra, ma di trattare il tema in tutta la sua complessità. Come? Alimentazione significa più del semplice atto del mangiare: non è solo la testa a decidere cosa ci ritroviamo sul piatto.

delle situazioni individuali e delle esigenze più profonde dell’essere umano. Infatti solo chi si rende davvero conto di tutti i motivi per cui mangiamo (anche quelli più nascosti) può raggiungere e mantenere il proprio peso ideale a lungo e senza rinunce e continui controlli.

Emozioni, preferenze e abitudini giocano un ruolo fondamentale nella scelta dei cibi. Solo chi tratta il tema dell’alimentazione da un punto di vista olistico può trovare nuove vie più sane e più piacevoli di alimentarsi, senza costrizioni e senza rinunce.

Atupri affronta il tema dell’alimentazione assieme a una specialista riconosciuta del campo: Heike Hinsen è una dietista HF e consulente psicologica diplomata dalla lunga esperienza che conduce anche uno studio privato www.hinsen.ch .

Benvenuti al peso forma

Sul nostro sito www.atupri.ch > ATTIVO > Alimentazione & salute > Alimentazione & psiche e su facebook ( facebook.com/ atupriactive) potete trovare regolarmente

Gli obiettivi di un’alimentazione equilibrata sono la gioia di mangiare, il piacere e il raggiungimento di un peso in cui ci si sente bene. La psicologia alimentare olistica tiene conto sia degli aspetti alimentari sia

le sue esperienze e le sue raccomandazioni con le interessanti «domande del mese».

Ciò significa che, da subito, le fatture non verranno più spedite al vostro indirizzo privato per il pagamento, bensì direttamente alla vostra cassa malati Atupri. Maggiori informazioni al sito: www.atupri.ch > Privati > Info Center > Medicamenti o www.zur-rose.ch


I

Tema

Giugno 2013

g e s

t e r

Il sonno

N. 78

4

o n s n l o e d i

Il sonno è tuttora un argomento colmo di segreti. Si sa che è suddiviso in diverse fasi e si suppone che, mentre dormiamo, l’organismo si rigeneri e che il cervello elabori in sogno le esperienze quotidiane. Ma, nonostante tali conoscenze, il sonno resta per molti qualcosa di impalpabile. Finché si dorme bene, non ci si pone alcuna domanda. I problemi iniziano quando si comincia a soffrire di disturbi del sonno, incubi, dolori e malesseri fisici. Questi ed altri aspetti del sonno, come pure qualche consiglio sull’acquisto del letto giusto, sono i temi trattati durante la nostra conversazione con gli esperti del tema.

Peter Spork – Il libro del sonno: Viaggio nella metà buia della nostra vita

Anche il cervello ha bisogno di dormire connessioni inutilizzate. È inoltre dimostrato che durante il sonno viene utilizzata meno energia che durante lo stato di veglia. È quindi possibile che gli esseri viventi utilizzino il sonno come una strategia di risparmio o di ricupero dell’energia. Un’altra interessante ipotesi suggerisce invece che il sonno sia il normale stato degli esseri viventi. Lo stato di veglia servirebbe quindi unicamente per alimentarsi e per la riproduzione: una volta espletate tali funzioni si ritornerebbe semplicemente a dormire.

Il nostro interlocutore Dr. med. Raphaël Heinzer (42), cofondatore del Centro di ricerca sul sonno presso l’ospedale universitario di Losanna.

Perché dormiamo? Che cosa succede quando dormiamo troppo poco? Durante il sonno possiamo imparare nuove cose? Il libro fornisce validi consigli contro i disturbi del sonno più comuni.  Longanesi 2008, CHF 32.90

Come si impara a conoscere il proprio orario del sonno?

Dopo qualche giorno dall’inizio delle vacanze, quando non siete sotto pressione, osservate il vostro ritmo. Quando comincia a farsi sentire la stanchezza? Quando sentite il bisogno di andare a letto in modo naturale? Quando vi svegliate? Tali informazioni rappresentano il naturale orario del sonno personale. La ringraziamo per il colloquio, Signor Heinzer,

Tale teoria è stata dimostrata?

Sì, si è potuto per esempio osservare che gli organismi non soggetti a competizione (con altri organismi) per il cibo, dormono molto più a lungo. Un ulteriore studio ha dimostrato che lo stato normale delle cellule cerebrali dei topi, isolate in provetta, è comparabile allo stato delle cellule cerebrali durante il sonno. Dopo aver stimolato le cellule con particolari sostanze, si è potuto osservare un fenomeno simile al risveglio.

« La gente dorme sempre di meno. Uno studio ha dimostrato che negli ultimi 50 anni abbiamo perso un’ora di sonno.  » Di questi tempi si discute molto sul tema del sonno: perché?

Raphaël Heinzer: Il sonno è stato per molto tempo un tema tabù e relegato alla sfera privata. I disturbi del sonno non venivano né diagnosticati né tantomeno erano tema di studio nelle università. In passato si sono comunque condotti studi sul sonno e ad esempio Sigmund Freud si occupò dell’interpretazione dei sogni. Tuttavia, solo dopo circa 50 anni la medicina del sonno cominciò a essere riconosciuta come un ambito scientifico a tutto campo. E solo negli ultimi 10-20 anni i disturbi del sonno hanno cominciato ad apparire anche nei media.

è utile, questo si sa, ma finora nessuno è riuscito a trovare il motivo per cui dormiamo.

Dormire fa bene alla memoria Nella fase di sonno profondo è soprattutto la memoria dichiarativa a lavorare. Tale parte della memoria è responsabile dei fenomeni (per es. le parole) o degli avvenimenti che hanno luogo mentre siamo coscienti. Nel sonno REM, invece, dove si sogna, viene rinforzata la parte procedurale della memoria, che guida e automatizza i movimenti.

I segreti del sonno sono già stati svelati?

No, il sonno è uno dei campi più misteriosi della medicina. Fino ad oggi non siamo stati capaci di spiegare perché dormiamo. Il sonno

Che cosa sappiamo sul sonno?

Durante il sonno vengono rinnovate le connessioni all’interno del cervello ed eliminate le

Un detto popolare ci insegna che «il buongiorno si vede dal mattino» e che le persone di maggior successo se la cavano anche dormendo molto poco …

La società è una grande fonte di stress per la gente e tende a standardizzare un numero sempre maggiore di aspetti della nostra vita: l’inizio delle lezioni al mattino, l’inizio dell’attività lavorativa, il termine della giornata alle 17.00 e molto altro ancora. Purtroppo però, l’orologio interno o il nostro carattere più mattiniero o più serale sono determinati geneticamente. Ogni persona ha il suo orario del sonno personale.

« Un consiglio: a letto non bisogna guardare la televisione, mangiare o lavorare. Il letto dovrebbe servire unicamente al riposo: ad intervalli regolari e secondo il proprio ritmo. »

I peggio guasta-son Luce intensa alla sera, schermi tremolanti Stress, carico psichico, problemi Appisolarsi davanti al televisore


5

Salute

Giugno 2013

Tema

N. 78

L’apnea notturna, il laboratorio del sonno … o più semplicemente i disturbi del sonno Tutti hanno già passato una notte in bianco o hanno sofferto di un sonno disturbato. Nella maggior parte dei casi, i motivi di tali disturbi sono innocui e possono essere risolti rispettando i cosiddetti Zeitgeber (fattori esterni che influenzano il sonno) e facendo attenzione a una corretta igiene del sonno. In rari casi, però, dietro a tali disturbi si nasconde una malattia seria, e ci si sente spossati durante tutta la giornata.

Se non si riesce a dormire bisogna sottoporsi a un esame in un laboratorio del sonno?

Johannes Mathis ci risponde ridendo: No, non in ogni singolo caso. Nella maggior parte dei casi di disturbi al sonno, la ricerca in laboratorio non conduce ad alcun risultato. Una polisonnografia effettuata in laboratorio e completa di registrazioni video è estremamente costosa e ha senso unicamente se si sospetta che il paziente soffra di apnea del sonno, sonnambulismo, attacchi epilettici o altri attacchi di origine non chiara, sindrome delle gambe senza riposo (resless-legs-syndrom) o se si sospettano disturbi dei movimenti periodici degli arti inferiori (PLMS). La polisonnografia è una tecnica di misurazione che calcola e registra, contemporaneamente e su tempi lunghi, tutti gli stimoli corporei, come per esempio l’attività cerebrale, i movimenti, le attività muscolari, la respirazione e il cuore, la sudorazione ecc. Tale analisi viene coadiuvata da registrazioni video durante un’intera notte e ha luogo nei laboratori del sonno. La restless-legs-syndrom è una malattia neurologica cronica, che comporta sensazioni di tensione, formicolio o dolore nelle braccia e nelle gambe durante lo stato di inattività (ossia quando si è seduti o sdraiati). I disturbi aumentano verso sera e scompaiono non appena ci si muove. Durante il sonno, a seguito delle sensazioni citate, subentrano sussulti periodici delle braccia e delle gambe (periodic-limbmovements). Come possono essere individuati tali disturbi?

Spesso ci si affida ai suggerimenti della moglie o della partner. Sono infatti loro a notare che il partner russa in modo eccessivo o che è incline a pause della respirazione durante il sonno.

Il nostro interlocutore Il Prof. Dr. med. Johannes Mathis (56) è il responsabile dello Centro Schlaf-Wach (centro di medicina del sonno) e primario del reparto di neuropsicologia clinica presso l’ospedale Inselspital di Berna. Spinto dal suo grande interesse per le potenzialità della polisonnografia, si è specializzato, dopo il suo periodo di ricerca di base, in medicina del sonno. In questi casi sussiste il sospetto di apnee del sonno. Anche per altri disturbi, sono spesso le persone vicine al soggetto ad accorgersi di determinati sintomi, mentre in altri casi ancora, tali disturbi passano inosservati per decenni. Ma quindi russare è pericoloso?

Normalmente russare non è pericoloso. Ad essere nocivi alla salute sono i fattori che inducono a russare, come per esempio il sovrappeso e il consumo di alcool. Ma se al russare si associano anche pause nella respirazione durante il sonno e sonnolenza durante il giorno, allora va presa in considerazione la presenza di apnee del sonno. In presenza di tale patologia, sussistono infatti maggiori rischi di disturbi cardiovascolari. Come mai?

Dal mio punto di vista, le apnee del sonno sono una specie di sonno «disturbato». In questi casi, chi dorme è sotto stress durante tutta la notte senza neanche rendersene conto: ad ogni alterazione della respirazione il corpo risponde infatti con uno “stato di allarme”. Ciò induce a spossatezza durante il giorno, a disturbi della concentrazione e a un ulteriore stress per la circolazione sanguigna. Quali altri tipi di disturbi al sonno esistono?

Il sonno «accorciato», «ritardato» e «ripetuto». Nella categoria «ripetuto» rientra per esempio la narcolessia. Chi ne è affetto soffre di un’e-

strema sonnolenza durante il giorno e può addormentarsi nelle situazioni più disparate: durante i pasti, le conversazioni e alla guida. La narcolessia è un fenomeno abbastanza raro, ma può essere curato in modo efficace con il preparato Ritalin. Con mia grande sorpresa, però, il trattamento viene spesso e ingiustamente rifiutato dalle casse malati. «Nell’ambito dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (assicurazione di base), gli assicuratori rimborsano i medicamenti citati nell’elenco delle specialità (ES) e prescritti dal medico. Anche Ritalin è presente nell’elenco e Swissmedic ne ha autorizzato due utilizzi: per i disturbi del comportamento nei bambini e nei giovani e per il trattamento della narcolessia. In questo caso, però, viene impiegato quasi esclusivamente un farmaco più moderno chiamato Modafinil.»

di addormentamento e di sonno completo o il risveglio anzitempo. Alla base di questi fenomeni ci sono cause psichiche o la mancanza di una corretta igiene del sonno. Tali cause valgono anche per il sonno «ritardato», che è spesso osservabile negli adolescenti o nei lavoratori turnisti. In questi casi, il problema è nello spostamento dell’orologio interno e nell’obbligo di dormire nel momento sbagliato.

« Spesso si nasconde un semplice motivo dietro la sonnolenza giornaliera: la maggior parte di noi non dorme abbastanza. » Cosa si può fare in questi casi?

Che cosa comportano invece il sonno «accorciato» o il sonno «ritardato»?

È essenziale essere disciplinati e regolari. Per riuscire in tale intento, si può ricorrere agli Zeitgeber (i fattori regolatori esterni), che segnalano al corpo e al cervello quando è arrivato il momento di essere svegli. Tra questi importanti fattori troviamo la luce chiara del mattino, la colazione regolare e l’attività fisica. La regolarità nel risveglio e nell’assopimento è importante e fa anch’essa parte dell’igiene del sonno.

Ritengo che nella categoria del sonno «accorciato» rientrino per esempio i disturbi delle fasi

Grazie mille per il colloquio, Signor Mathis!

Dimmi dove ti sdrai e ti dirò come dormi! In passato si dormiva sul pavimento o in brande di legno, oggi invece esistono letti che vantano una tecnologia ancora più complessa di quella della nostra auto. L’acquisto di un letto diventa sempre più complicato! È importante trovare il letto giusto per dormire meglio?

Michael Federer: Trovare il letto giusto è essenziale. La zona notte acquista sempre più importanza. Le esigenze relative al letto variano specialmente nelle economie domestiche composte da una o due persone. La camera da letto non è più utilizzata unicamente per dormire. Molte attività, quali navigare in internet, guardare la tv, mangiare, leggere, rilassarsi, si sono spostate nella camera da letto e sul letto stesso. Che cosa consiglia la scienza? Il letto classico ha le ore contate?

Assolutamente no. Per un sonno sanno e riposante, bisogna adattare il materasso e la rete del letto alle abitudini personali e alle caratteristiche del corpo. Dopodiché, anche le altre esigenze, come per esempio la regolazione del molleggio, possono essere prese in considerazione. L’essenziale è sentirsi bene durante il sonno.

ori nno Attività serali interessanti

« Un letto nuovo è come un’auto appena acquistata: ci vuole tempo per imparare a effettuare un posteggio perfetto. » A cosa bisogna fare attenzione quando si acquista un letto?

Mancanza di igiene del sonno, durata e tempi del sonno irregolari

L’acquisto di un letto necessita tempo, fiducia e consulenza, nonché la possibilità di poter valutare marche e tipi di letto differenti. Ogni marca e ogni sistema ha i suoi vantaggi e suoi svantaggi. Un’ampia offerta permette di trovare ciò che fa al caso vostro. Come scopre qual è il letto ideale per i suoi clienti?

Bevande contenenti caffeina, vino bianco e alcool in generale

Prima di tutto è necessaria una consulenza personale e poi provare a sdraiarsi sul letto: l’acquisto non può aver luogo al telefono. Il letto ideale va scelto tenendo presente la propria corporatura (un’eventuale lordosi e la larghezza delle spalle), il peso ed eventuali problemi fisici (mal di schiena, reflusso

Il nostro interlocutore Michael Federer, (46) gerente presso la Möbel Rösch AG di Basilea. www.roesch-basel.ch

acido). Gli uomini con spalle larghe dovrebbero, per esempio, disporre di una zona morbida all’altezza delle spalle. Se si soffre di problemi alle anche, un leggero rialzo all’altezza del ginocchio può aiutare il sonno. La scelta avviene comunque in base alle preferenze personali. Molte persone dormono nello stesso letto da tutta una vita. È un problema?

Si dice che l’intelaiatura del letto regga in media due materassi. E il materasso andrebbe cambiato al più tardi entro 12 anni. Quale ruolo ha l’igiene a letto?

Il micro clima del letto e l’igiene sono assolutamente essenziali per una buona qualità del sonno. Anche il miglior materasso perde il suo valore se il piumone è troppo caldo e la mattina ci si alza in un bagno di sudore. Specialmente in caso di allergie è molto importante che il rivestimento del materasso sia lavabile e che permetta quindi di essere pulito regolarmente. Lo stesso vale anche per cuscini e piumoni. Grazie mille per il colloquio signor Federer!


8

tivo Giorno At ata*** ic di arramp

alto! in iù p e r p m … se 013

7

2 20 luglio

cime. I pera per quattro at ic p m ra ar i d vista resta Tre percorsi lla cresta e la su re p m se no , sia sul corsi si trova a la traversata tt tu te n ra u d ile, corsi di così disponib lo a sud. I per el u q su a si nord mposti da tre paesaggio a nwald sono co u ra B i d a at possono esse arrampic a di loro che tr e at in al b u m piste co gate individ rciate o allun re anche acco atte anche esse sono ad mente. Così nti. per principia

Giorno a* cqu Giugno 2013 Attivo a

i con Diver tirs a! l’acqu

2013 o t s o g 10 a re lo te scopri

s hop pote ja k di i tr e work te n ela e il ka ra v u la D , g n li iPa d d e delle attiv S ta nd Up va re una ro p re u to re sogna lago, opp ete semp v a e io h z c p o tà ott a mento rn e P . re fa nda . na le in te

N. 78

Movimento e salute

6

Siete pronti per la montagna? Le escursioni in montagna sono piacevoli e sane. Con la campagna «escursioni in montagna in sicurezza» si vuole ricordare che la prudenza in montagna è sempre importante.

Basta inciampare per mettersi in pericolo. Indossare scarpe non adatte, sopravvalutare le proprie capacità, voler arrivare in fretta... ecco alcuni fattori che possono causare incidenti durante le escursioni. L’escursione montana non è una semplice passeggiata: se si inciampa o si mette un piede in fallo, è possibile cadere per svariati metri. Ogni anno avvengono più di 8500 incidenti, di cui circa 40 con esito mortale, durante le escursioni in montagna. La nuova campagna di sicurezza in montagna vuole sensibilizzare e informare. Ci sono escursioni di montagna per ogni tipo di escursionista, basta rispondere alle domande dell’acronimo «PEAK»:

9

P per Programma: cosa voglio fare? E per Escursione adatta: questa escursione è adatta alle mie capacità? A per Attrezzatura: ho l’attrezzatura necessaria giusta con me? K per «tutto OK?» durante l’escursione: in questo momento è ancora tutto OK?

Weekend Attivo av ventura**

La campagna è stata promossa dall’associazione Sentieri Svizzeri (con lo sponsor principale Atupri), in collaborazione con upi (Ufficio per la prevenzione degli incidenti), Funivie Svizzere e Athleticum.

Think outside – no box required

31 ago. – 1 sett. 2013 i in divertenti Avrete l’oppor tunità di cimentarv ozione dei attività all’aria aperta e rivivere l’em mpicherearra ci tempi dei giovani esploratori: delle funi, mo e ci divertiremo in un parco tematico cammineremo lungo un percorso untain mo di e organizzeremo un corso bike in sella alla vostra bicicletta.

10

Giorno Attivo eBike **

Le nostre fonti energetiche: il sole e il vento.

Per richiamare l’attenzione sulla campagna, i suoi promotori hanno pensato di ricorrere ai segnali pieghevoli gialli usati solitamente dagli addetti alle pulizie per segnalare un pavimento scivoloso. Grazie al pittogramma dell’escursionista che cade, questi segnali avvertono del pericolo di caduta sui sentieri di montagna. www.escursionismo-sicuro.ch

28 settemb re 2013

Sulla «montagn a energetica» ve rrà illustrato il funzionamento di una centrale solare fotovoltaica. Il no stro percor so ci porta su pascoli e bo schetti: durante la salita il motore elet trico ci verrà in aiuto.

Gior Attivo no cucina *

Sulle tra cce Capuns dei

26 ott obre 2 L’escurs 013 ione, di c

11

ATN078

irca tre o montagn re, ci a ben ten uti, camm porta su sentieri verso va di inando lu lle, circo ngo il Re ndati da Ruinault ll n e o p , areti roc a. Cucin ciose de eremo n lla elle gole mangere del Reno mo nella «Stiva R e piacevole e ti c a», una taverna in legno all ta in un v estiagone d ella ferrovia reti ca (RhB).

Tagliando di iscrizione

i

Infopoint

Atupri giorni At tivi 20 13: Iscrizione online: atupri.ch > Attivo > Giorni Attivi 2013 Riservatevi già queste date: 20 luglio • 10 agosto • 31 agosto - 1 settem bre 28 settembre • 26 otto bre Non si escludono mo

difiche

Abbonatevi alla news let ter su atupri.ch > Attivo > Ne wsletter Attivo e restate sempre info rmati sull’attualità.

Nome Grado di prestazione *** elevato Adatto per persone che praticano regolarmente sport con condizione superiore alla norma. Qui ci si può aspettare anche delle vere e proprie sfide.

NPA | Località Anno di nascita Cellulare Mi iscrivo al/ai seguente/i Giorno/i Attivo/i: 9

10

11

Inviare a: Atupri Cassa malati, Sarah Durscher, Zieglerstrasse 29, 3000 Berna 65

Grado di prestazione ** medio Adatto a persone che fanno sport occasionalmente e che hanno una condizione media. Questa attività cercherà di stimolare l’impegno fisico e di migliorare la salute. Grado di prestazione* leggero Adatto a persone con una condizione fisica normale minima. Qui siete spronati, ma non ci si aspetta prestazioni elevate. La promozione della salute Per iscrivere anche altre persone, ottimale per tutti coloro che vogliono semindicarne il nome e gli altri dati su un foglio plicemente essere attivi. Non sono richieseparato e allegatelo alla vostra iscrizione. ste particolari conoscenze

Via | N.

8

Gustatevi le vie alte della Svizzera e viaggiate comodamente in treno. Prenotate ora online su ffs.ch/passeggiare.

IL SENTIERO IN QUOTA NELLA VALLE DI LÖTSCHEN CON IL

20%* DI SCONTO

* Offerta combinata valida dall’8.6 al 27.10.2013, con il 20% di sconto sul viaggio in treno e in bus fino a Wiler (Lötschen), Talstation e ritorno da Fafleralp, sul viaggio di sola andata in funivia Wiler–Lauchernalp e su 1 caffè o 3 dl di acqua minerale al Ristorante «Zudili» sulla Lauchernalp.

RAIL BON

Cognome

7

Passeggiate con vista.

DEL VALORE DI CHF

10.– Da scontare all’acquisto di un’offerta:

«Alta via di Amden» art. AR 10230; art. Ostwind 10252; art. Z-Pass 10253 «Escursione panoramica a Braunwald.» art. AR 8013 «Sörenberg– Kemmeriboden-Bad» art. circ. 7992; art. Passepartout 9383 «L’escursione Surenenpass» art. circ. 10234 «Il sentiero in quota nella Valle di Lötschen» art. circ. 7954 Esempio di prezzo: «Il sentiero in quota nella Valle di Lötschen» 2a classe con metà-prezzo da Locarno, CHF 57.20 anziché CHF 67.20 Il Rail Bon può essere consegnato in pagamento in qualsiasi stazione ferroviaria, al momento di acquistare l’offerta. Rail Bon non cumulabile (solo 1 buono per persona). Nessun pagamento in contanti, nessun rimborso, nessuna rivendita possibile.

Pay Serie 0213 0000 0763 Valido fi no al 31 ottobre 2013


7

Detto tra noi …

Giugno 2013

Backstage

N. 78

I partner sociali lodano il nostro servizio

Bilder folgen

Olivia Gallati e Benjamin Gut, insieme con colleghe e colleghi, alla réception del nuovo Service Center Zurigo, nella Andreasstrasse 15.

Una visita al team della reception nel nuovissimo Service Center di Zurigo. I loro punti in comune: sono giovani, professionisti delle casse malati e amano il proprio lavoro. Per saperne di più andate all’articolo di backstage di questa edizione.

Alla reception, moderna e luminosa, ci salutano Olivia Gallati (26) e Benjamin Gut (28). Per noi visitatori è subito chiaro:

Olivia Gallati: ... si accenna raramente alla cassa unica. Noto invece che si accenna sempre alla cassa unica quando si spediscono le polizze in autunno. Come reagite in questi casi?

Benjamin Gut: È importante dialogare. Noi diamo la nostra opinione; in qualità di persone che lavorano nel sistema sanitario abbiamo buone tesi a sostegno della libera concorrenza. La libertà di scelta per gli assi-

posto di lavoro disponibile presso Atupri a Zurigo, mi candidai subito e non mi sono mai pentita di questa scelta. Benjamin Gut: Io sono da Atupri già per la seconda volta. Ho conseguito il diploma di commercio alla Wirtschaftsmittelschule di Lucerna (WML). La formazione prevedeva anche un praticantato di un anno, che assolsi presso il Service Center di Atupri a Lucerna.­Dopo aver conseguito il diploma, ho

Congratulazioni! Ma tornando al lavoro: qual è lo stimolo principale che vi porta a lavorare presso una cassa malati?

Benjamin Gut: La salute è una materia interessante con la quale tutti noi abbiamo a che fare. Inoltre abbiamo un posto di lavoro molto variato. Olivia Gallati: I nostri clienti sono i più svariati che ci si possa immaginare: giovani, anziani, di qualsiasi lavoro e regione e sentiamo un po’ tutti i dialetti svizzeri al telefono.

si tratta di una squadra che funziona davvero bene. È così per tutto il team del Service Center?

E sicuramente anche sempre più «Hochdeutsch», vero?

Olivia Gallati: Il nostro spirito di squadra è davvero ottimo. Siamo tutti giovani, l’età media del nostro team nel Service Center di Zurigo è di 31 anni, e spesso passiamo anche il nostro tempo libero assieme. Bowling, go-kart o il venerdì nel nostro bar abituale, per finire in bellezza la settimana.

Olivia Gallati: Sì, la percentuale delle persone provenienti dalla Germania è aumentata. È interessante sentire le reazioni dei clienti tedeschi nei confronti della libera scelta individuale, possibile grazie al nostro sistema svizzero. Nel loro paese infatti sono abituati alla trattenuta sul salario.

Benjamin Gut: Sì, ci conosciamo molto bene nel nostro team. Uno dei motivi è che finora il personale è rimasto molto costante. I cambiamenti sono stati più che altro nuove leve, la cui assunzione è dovuta alla crescita e al successo di Atupri.

Come giudicate il sistema sanitario svizzero?

Come sono i rapporti con le colleghe e i colleghi della direzione a Berna?

Benjamin Gut: Ottimi. Il contatto più frequente con Berna è quello con il Call Center, che solitamente ha il primo contatto con i potenziali clienti e che stila la maggior parte delle offerte. Una volta stipulata un’assicurazione, è il Service Center ad assistere i clienti.

Service Center Zurigo Dà lavoro a 20 collaboratori e collaboratrici e dal 2009 è sotto la direzione di Dejan Jovanovic (34). Il team ha traslocato a fine maggio dalla Baumackerstrasse alla Andrea­sstrasse 15 (vicino all’ Hallenstadion). Ora si trova allo stesso indirizzo del Centro prestazioni Atupri per la Svizzera tedesca e italiana. Anche nel contatto con i clienti si sente parlare della controversia riguardante la cassa malati statale unica?

Benjamin Gut: Sorprendentemente no, o solo raramente. I nostri colloqui riguardano praticamente solo le domande generali sulle assicurazioni: franchigie, aliquota percentuale, modelli di risparmio, fatture dei medici...

Benjamin Gut: Abbiamo un sistema sanitario assolutamente ottimo! Per questo motivo lo si usa così tanto, e ciò costa.

Olivia Gallati

Benjamin Gut

curati, vale a dire la concorrenza tra gli offerenti, garantisce costi amministrativi bassi e un servizio orientato al cliente e non anonimo.

viaggiato molto, negli Stati Uniti e in Cina, ed ho raccolto molte esperienze lavorative anche nella vendita. Quando trovai un’offerta di lavoro presso Atupri qua a Zurigo, nel 2007, presi l’occasione al volo.

Olivia Gallati: È vero che è importante mantenere bassi i costi amministrativi, ma io penso che sia importante citare inoltre i posti di lavoro, moderni e vicini al cliente, che le casse malati hanno creato in tutte le regioni della Svizzera. Sono importanti sia per gli assicurati che per gli impiegati di tutte le regioni. Qual è stata la strada che vi ha condotto al vostro posto di lavoro e ad Atupri?

Olivia Gallati: Durante la scuola frequentai uno stage presso le funivie di Elm che raccomandarono un tirocinio presso la piccola Cassa malati Elm. Dopo la formazione trascorsi un breve periodo in una cassa malati piuttosto grande, dove tuttavia non mi sono trovata bene. Perciò decisi di cercare un posto di lavoro in una delle casse malati appartenenti alle migliori tre del settore: Atupri è una di queste. Quando nel 2009 vidi un

Voi due non vivete a Zurigo.

Benjamin Gut: Abito nei dintorni di Lucerna, dove passo anche il mio tempo libero con gli amici, facendo sport o visitando concerti. Ad esempio il Blue Balls Festival Luzern che quest’anno si svolgerà dal 19 al 27 luglio: lo consiglio a tutti. Fare il pendolare per me non è un peso: in treno si possono elaborare e preparare tante cose... Olivia Gallati, ridendo: ... i pendolari sono sempre un passo avanti! Anch’io amo Zurigo, ma preferisco vivere nel mio luogo d’origine, dove ho le mie radici e anche i miei amici: Glarona. Il tempo libero lo passo leggendo come un topo di biblioteca o nella mia associazione di samaritani e, da due anni ormai, nei corsi di perfezionamento: da qualche settimana ho terminato la formazione di specialista dipl. fed. in assicurazioni malattia.

Olivia Gallati: Paghiamo troppo per le prestazioni sanitarie eccellenti che abbiamo a disposizione? È difficile valutare questa domanda con obiettività, o per così dire «misurarla», come si fa con i costi per l’affitto, l’auto, i trasporti, gli alimenti, i vestiti, il tempo libero ecc. Ancora una domanda per Atupri. Ci hanno detto che Atupri ha un’ottima fama nel settore e che è sempre su uno dei tre scalini del podio anche nelle inchieste presso i clienti. Perché secondo voi è così?

Olivia Gallati: Ci preoccupiamo di essere vicini ai clienti e nel servizio lo dimostriamo con la raggiungibilità. Ad esempio, è stato misurato un tempo di «attesa» medio di 16 secondi, quando un assicurato ci telefona. La qualità del nostro servizio è stata lodata anche da parte dei nostri partner sociali e dagli uffici pubblici. Benjamin Gut: Le belle reazioni dei clienti nei nostri confronti sono numerose, abbiamo addirittura ricevuto cioccolatini, fiori, bottiglie di vino: pensi che una volta abbiamo anche ricevuto delle carte giornaliere per una stazione sciistica! Olivia Gallati, Benjamin Gut: grazie mille per l’interessante colloquio!


Atupriville

Giugno 2013

Bibliografia

N. 78

8

Concorso per i bambini

Una fantastica festa di compleanno per Nico

Atupri Memory: allenate la vostra memoria! Chi ha la memoria migliore? Chi riuscirà a collezionare il numero più alto di coppie di carte (in tutto 32)? Ecco a voi l’emozionate gioco per grandi e piccini in tutta la sua bellezza. Il gioco è disponibile su ordinazione ­tramite e-mail o tramite il tagliando che trovate qui sotto ed è, naturalmente, gratuito. Fino a esaurimento dello stock.

Come funziona la sanità pubblica? Uno sguardo satirico

Per festeggiare l’inizio dell’estate, Nico, Davide e Barbara hanno organizzato una stupenda festa acquatica. Ma c’è anche un altro motivo per festeggiare: il compleanno di Nico! E per l’occasione il nostro amico si dedica allo sci nautico con i suoi compagni d’avventura di Atupriville. Non manca neanche Pinkpony che è ha lasciato la sua fattoria per incontrare i suoi migliori amici, i premurosi delfini. Il polipo di acqua dolce (quelli marini non sono arancioni!) si occupa della musica e grazie ai suoi otto tentacoli stupisce gli ospiti con la sua grande abilità allo xilofono. Il buonumore e i ritmi spumeggianti piacciono moltissimo ai pappagalli, che sono venuti apposta per fare gli auguri a Nico. Ora, però, è giunto il momento di parlare del concorso. Osserva attentamente l’immagine e trova i sei oggetti elencati sul tagliando. Se fai tutto giusto puoi vincere uno dei fantastici regali (di compleanno).

23.09.09 14:51

twurf_D.indd

Comic_Heft_En

23.09.09

D.indd 8

23.09.09 14:53

23.09.09 15:01

E poi :

ora scrivi sul tagliando del concorso in quale campo si trova, di volta in volta, l’oggetto cercato. Poi ritaglia il tagliando, incollalo su una cartolina postale e invialo a: Atupri Cassa malati, «Atupriville», Zieglerstrasse 29, 3000 Berna 65.

Tagliando di partecipazione Termine d’invio: 31 agosto 2013 Le mie risposte casella (combinazione di lettera e numero, ad esempio B/4)

   

è nella casella

è nella casella

è nella casella

è nella casella

è nella casella

è nella casella Atupriville su internet: trovi il concorso Atupriville anche su internet sotto www.atupri.ch > Attivo > Kids Corner. Scarica ora le illustrazioni del paese di Atupri e divertiti colorandole. Buon divertimento!

Nome Cognome Via/n. NPA/Località Anno di nascita

Concorso per bambini nell’edizione di marzo 2013 Ed ecco i nostri giovani vincitori del concorso dell’ultima edizione:

1° premio 1 buono Franz Carl Weber del valore di CHF 100.–

Malvin Leimgruber, Wilen (SZ), classe 2009

2° premio 4 biglietti per il cinema del valore di CHF 80.–

Alina Lazzaroni, Castel San Pietro (TI), classe 2004

3° premio 1 gioco da tavola del valore di CHF 30.–

Colofone Atupri News N. 78 / 2013

Naturalmente i bambini in età prescolastica possono farsi aiutare dai genitori a compilare il tagliando. In merito al concorso non si tiene nessuna corrispondenza. Sono escluse le vie legali. I vinci­ tori saranno informati per iscritto entro il 20 settembre 2013. I vincitori dei primi tre premi saranno pubblicati nelle Atupri News.

Clara Odin, L’Isle (VD), classe 2008

Indirizzo redazione

Fotografie

Cambiamenti di indirizzo

fruitcake.ch, Micha Riechsteiner, Marcel Rickli, Sara Rüedi e altri

Al vostro Service Center

Esce 4 volte l’anno, D, F, I 19° anno Riproduzione soltanto con permesso scritto

Atupri Krankenkasse Kommunikation Zieglerstrasse 29 3000 Bern 65 redaktion@atupri.ch www.atupri.ch

Direzione di redazione:

Traduzione

André Zangger

Rolf Lüthi AG 3000 Bern 7

Atupri News

Layout & impaginazione

Fruitcake W & P AG Bollstrasse 61, Postfach 777 3076 Worb info@fruitcake.ch www.fruitcake.ch

Stampa

Vogt-Schild Druck AG Gutenbergstrasse 1 4552 Derendingen www.vsdruck.ch Cartoon

Bruno Fauser, Bern www.fauser.ch

Internet: l’edizione online di Atupri News si può trovare anche all’indirizzo www.atupri.ch > Atupri > Atupri News

14:53

ntwurf_D.indd

Comic_Heft_E

23.09.09 14:53

ntwurf_D.indd

Comic_Heft_E

10

Atupri ha deciso di scoprire nuovi orizzonti. Grazie al fumetto del ­bravissimo cartoonista Bruno Fauser scopriremo quali comportamenti e quali persone causano i ben noti effetti sui costi della salute, il tutto con un tocco d’umorismo… ed esagerando un po’!

atupri.ch

bravissima Bravissima – esundheitsiltigppratico ps vademecum

tipps

2° premio 3° premio 4° – 10° premio

1 buono Franz Carl Weber del valore di CHF 100.– 4 biglietti per il cinema del valore di CHF 80.– 1 mazzo di carte del valore di CHF 30.– 7 fantastici premi a sorpresa per i partecipanti

23.09.09

35

Gesundheits

1° premio

D.indd 9

23.09.09 15:02

von Atupri Ver sicherten zu mehr Selbst verantwortung

atupri.ch

bravissima

gesundheits tipps von Atupri Ver sicherten zu mehr Selbst verantwortung

Über 100 Ide con più di 100 Il pratico libricino en und Anreg ungen, die Ihre Gesun dheit und Ihr Wohl- tutto befinden steige Scoprite utilissimi consigli. rn, und gleich zeitig die Gesundhe itskosten sen ken nen sull’attivitàkönfisica, l’alimentazione _bewegung e il comportamento grazie agli stra_hausmittel ordinari e _ko personalissimi con­sigli stenbewusstsei n _ernährung e ai rimedi_uncasalinghi passati da d viel viel me hr. generazione 5. Auin flagegenerazione.

Bravissima

Comic_Heft_Entwurf_

11

asse

Si possono vincere questi premi:

Comic_Heft_Entwurf_D.indd

Ordinazione per e-mail a bestellungen@atupri.ch nkenkasse o tramite il seguente tagliando.

Eine Aktion der Atupri Kra

Atupri Kranke nk

Ecco come devi fare:

14:54

Comic_Heft_Entwurf_

34 Comic_Heft_Entwurf_D.indd

guarda bene l’immagine e trova i sei oggetti che stiamo cercando sul tagliando in basso.

1

5. Auflage

(solo in tedesco e francese)

Ordinate le pubblicazioni desiderate su www.atupri.ch > Atupri > Formulario di ordinazione, per e-mail a bestellungen@atupri.ch o con l’apposito tagliando.

Tagliando di ordinazione

Incollarlo su una cartolina postale e inviarlo a: Atupri, Kommunikation, Zieglerstrasse 29, 3000 Bern 65

Vogliate inviarmi gratuitamente (segnare con una crocetta) Atupri Memory Atupri Comic «La famiglia Kunz sa come funziona...» Bravissima Consigli per la salute (solo in tedesco e francese) al seguente indirizzo (scrivere in stampatello p.f.): Nome Cognome Via / n. NPA Località

Web atn078 i 308x452mm