Page 1

© www.oasisnotizie.blogspot.com - 18/06/2010 - Riproduzione riservata

www.oasisnotizie.blogspot.com

Il blog in italiano sugli Oasis

Intervista a Liam Gallagher – Un anno di Pretty Green http://www.prettygreen.com/news/2010/6/18/pretty-green-year-one-liam-gallagher-interview

18 giugno 2010 PG News traduzione di frjdoasis2 – http://www.youtube.com/frjdoasis2 © www.oasisnotizie.blogspot.com – Riproduzione riservata

È stato eletto Miglior frontman di tutti i tempi da Q Magazine all’inizio del 2010. Ma Liam Gallagher non è più soltanto un’emblematica rock star. La sua linea di abbigliamento Pretty Green ha battuto gli scettici con le sue tre collezioni. Si dice che i fashionisti londinesi, notoriamente difficili da accontentare, siano ‘piacevolmente sorpresi’ se non ‘veramente impressionati’. E poi i clienti hanno votato con il loro portafogli a favore dell’abbinamento fatto dalla Pretty Green di capi di grande valore aggiunto di produzione e look classici tessuti con acume da stile di strada. Liam ha trovato il tempo anche per annunciare la sua prima produzione cinematografica. The Longest Cocktail Party, un dietro le quinte sui Beatles ispirato al travolgente libro di Richard DiLello, diffusosi con il passaparola. Come se non bastasse, Liam è in studio a lavorare ad un nuovo album con la sua band, i Beady Eye. Ad un anno dal lancio della Pretty Green, il 4 giugno 2009, ho incontrato Liam in uno dei suoi locali preferiti di Hampstead per saggiare le sue impressioni sugli ultimi dodici mesi e per scoprire cos’ha in programma per l’anno prossimo. È stato un periodo frenetico da quando hai lanciato la Pretty Green?

1


© www.oasisnotizie.blogspot.com - 18/06/2010 - Riproduzione riservata

Non per me, amico, per niente frenetico. Per le altre persone. Se fosse frenetico non lo farei. È stato un anno bello, amico. È stata una sorpresa vedere la Pretty Green decollare così rapidamente? Mi piace come si sta espandendo e tutto il resto. È stato fantastico e la gente sembra apprezzare, i vestiti e tutto. Se sono sorpreso? No. Non voglio sembrare uno stronzo arrogante, ma non lo sono. Perché è bello, no? E alla gente piacciono le cose belle. Vero. Senti la pressione di dover produrre collezioni due volte all’anno, al contrario degli album, che escono più o meno ogni due anni? Per niente... Devi chiedere agli altri, per me non è difficile. È una cosa entusiasmante, no? Fare vestiti nuovi. Non è difficile per me far notare le cose, dicendo “sì” o “no” e “fallo così”, portare le mie idee sul tavolo. Ma sono sicuro che per gli altri a volte è dura. Quali nuovi modelli possiamo aspettarci? Stanno per uscire calzature: scarpe scollate, stivaletti desert, jeans, capisci? Le solite cose con un colpo di scena. Alcune giacche super come quelle che indossava Steve McQueen. Roba di tutti i tipi, c’è qualcosa per tutti. Pantaloncini per l’estate ... E delle tre collezioni uscite finora quali capi hanno avuto più successo? Tutto, amico. I parka ovviamente hanno venduto molto, ma la maglietta con il logo grande, le polo, cappotti da marinaio, ogni cosa va bene. Vendono tutte, amico. Sembra che siate stati molto indaffarati. Quanta gente lavora per la tua etichetta ora? Non ne ho idea, amico. Ma ogni volta che dò un’occhiata, abbiamo qualche persona nuova. L’ultima volta che ho controllato eravamo circa 30. Il tuo sito web riceve commenti molto lusinghieri da clienti Pretty Green di tutto il mondo. Un buon sito è stato un elemento importante per te, che sei uno con un seguito globale di fan? Sì, senza dubbio. Ogni cosa è importante. La Pretty Green, l’insieme, è quello che conta davvero. Ed è per questo che è importante assicurarsi che ogni cosa sia fatta bene. Il sito è eccezionale, ne vado fiero e ha un bel look. In quanti paesi vende ora la Pretty Green? L’ultima volta che ho controllato erano più di 80 paesi, me l’ha detto un uccellino. È piuttosto sorprendente per un’azienda che esiste da soli 12 mesi. Sì, suppongo di sì. Ma siamo solo all’inizio. Da dove viene la maggior parte dei clienti?

2


© www.oasisnotizie.blogspot.com - 18/06/2010 - Riproduzione riservata

Il Regno Unito è sempre stato molto forte, ma Giappone, Stati Uniti, Italia e Germania stanno facendo molto bene. Fammici pensare, anche la Scandinavia. E nel Regno Unito quali sono i magazzini che vendono abiti Pretty Green? Selfridges, che a settembre aumenterà lo spazio riservato alla Pretty Green, rendendolo ancora più grande, Cruise & Xile a Glasgow, Sarah Coggles a New York e Psyche a Middlesbrough. E il magazzino Pretty Green tutto tuo? Assolutamente sì, amico. Stiamo solo aspettando che si presenti il luogo giusto e non voglio fare le cose in fretta. Stiamo cercando di fare un magazzino temporaneo a Londra quest’estate. Il sito ti dirà come e quando succederà ... Oltre alle numerose stelle del cinema, icone rock, DJ e presentatori TV che già vestono Pretty Green, anche alcuni giocatori che quest’anno sono ai Mondiali sono stati visti sfoggiare abiti della tua linea: Joe Cole e Jermaine Defoe dell’Inghilterra ed elementi chiave della squadra italiana, che si dice siano grandi fan del brand. È un risultato stupefacente per un’etichetta che ha solo un anno di vita. A cosa attribuisci il tuo successo? A me! Joe Cole è evidentemente un grande fan del brand. Saresti felice se firmasse per il Man City? Sì. Penso che Joe Cole sia un giocatore super. Può dare una svolta alla partita in ogni momento, capisci cosa intendo? Quindi sì, scelgo lui. Ha molta energia. Sei contento che faccia parte della nazionale inglese? Sono contento che Joe Cole ne faccia parte e sono contento che anche Shaun Wright Phillips ne faccia parte. Quindi te ne starai fermo davanti alla TV quando ci sono i Mondiali? Senza dubbio! Paul Weller, di per sé icona di stile per più di una generazione, ha indossato un vestito della Pretty Green sul palco della Royal Albert Hall durante le sue cinque serate sold out di maggio. Qui a Pretty Green News ha detto che sta lavorando ad alcuni modelli tutti suoi con la Pretty Green. Questo aprirà le porte ad altri o è una cosa che controllerai in modo severo?

3


© www.oasisnotizie.blogspot.com - 18/06/2010 - Riproduzione riservata

Be’ … Sicuramente la controlleremo, ma sì … voglio dire: conosco Liam Howlett dei Prodigy (il cognato, ndr). L’altra sera mi parlava della possibilità di fare lo stesso tipo di cosa. Vediamo come va. La palla è nella loro metà campo. Ma è bello che Paul Weller lo stia facendo, perché è cool e sa il fatto suo. Devono essere le persone giuste. Cos’altro hai in cantiere oltre alla moda? Sto registrando il nostro fantastico album con la band musicale dei Beady Eye, sto preparando il film e sto lavorando a nuovi modelli per la Pretty Green. Allora sei veramente impegnato! Ho sentito che riesci anche a trovare il tempo per correre? Sì, sono un corridore appassionato. Ogni mattina, amico. Bisogna farlo. Il film ha un concept forte, come ti ci sei imbattuto? Qualcuno mi ha dato il libro secoli fa e durante il nostro tour ci girava sempre tra le mani. L’ho letto e riletto. Non riuscivo a smettere di leggerlo. Uno di quei libri che non riesci a lasciare. E ho pensato: ‘Non c’è nient’altro da fare, adesso che gli Oasis si sono divisi posso fare quello che voglio’. Yoko Ono è una fan, lo si vede dagli ultimi commenti che ha fatto. L’hai mai incontrata? Sì, l’ho incontrata una volta. Mi invitò al Dakota Building. È stata una bella giornata, non me la dimenticherò mai, grande donna. Devi avere in serbo storie eccezionali dopo tanti anni on the road. Hai mai pensato di farne un libro o un film? Sì, senza dubbio. Prima che me le dimentichi tutte. Allora sei appena tornado dal Lago di Como per il matrimonio di Andy Bell. Com’è stato? Incredibile! Sembrate proprio affiatati: tu, Andy, Gem e Chris. Sì, siamo molto affiatati, amico. Allora quando trovi il tempo per rilassarti a casa di fronte alla TV, che cosa guardi? La solita merda: Eastenders, Coronation Street. Non vedo l’ora che i Mondiali prendano il comando di ogni TV che ho a casa. Mi piace pure quel Pineapple Dance Studios. Quel tipo, Louis, mi ricorda Noel. Ho sentito che tuo fratello Paul è coinvolto nella nuova produzione cinematografica. Proprio così. 4


© www.oasisnotizie.blogspot.com - 18/06/2010 - Riproduzione riservata

Precisamente quale sarà il ruolo di Paul? Preparare il fottuto tè! (Liam prorompe in una risata rumorosa) Quali sono i tuoi ricordi più nitidi di quando eri bambino? Cazzeggiare nel parco giocando a calcio, amico … Cosa pensi sia diverso per i bambini di oggi rispetto a quando lo eri tu? Tutto è diverso oggi. Hanno tutto, no? Non ne vedi tanti che giocano nel parco o nelle strade, stanno tutti dentro casa a fissare schermi. Odierei essere un bambino oggi. È una cosa senz’anima, cazzo! Hai in programma una vacanza quest’estate? Non vado in vacanza quest’anno. Me ne sto a casa a guardare i Mondiali. Grazie per averci concesso il tuo tempo, Liam. È stato un piacere. © www.oasisnotizie.blogspot.com - Riproduzione riservata

5


Liam Gallagher su Pretty Green e futuro musicale - giugno 2010  

oasisnotizie.blogspot.com Intervista esclusiva a Liam Galagher, giugno 2010.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you