Page 1

Gli Eroi del nostro Calcio Quando ero in campo ............................... ora un fermo immagine


Gli Eroi del nostro Calcio Quando ero in campo ............................... ora un fermo immagine Il calcio a Marino nasce nel lontano 1923, grazie ad una intuizione di Zaccaria Negroni, sostenuta da Monsignor Grassi, con la U.S. LEPANTO. Da allora, con alterne fortune, questo Sport è sempre stato il collante per intere generazioni. La mostra fotografica organizzata dalla Lepanto nel Natale 2009 ha generato l’entusiasmo di chi il calcio a Marino lo ha, non solo vissuto, ma partecipato a livello agonistico o dirigenziale. Le numero delle foto esposte nel Gonfalone della Basilica S. Barnaba, è andato via via crescendo, grazie al contributo di tutti gli appassionati, in una fucina di idee per “immortalare” quei momenti e non disperdere questo patrimonio di ricordi. Non esiste Futuro senza Passato e questa iniziativa, con molta umilta’ vuole continuare a sostenere il Calcio a Marino anche attraverso la magia del Passato.


L’ iniziativa nasce dalla Mostra fotografica e l’ idea susseguente e’ quella di un Libro fotografico che raccolga tutte le immagine, conservate con amore e portate come patrimonio personale e di intere generazioni. Le foto raccolte sono tantissime e mostrano vari epoche e momenti del calcio marinese . Molto probabilmente questa raccolta continuera’ e per questo consideriamo questo Libro Fotografico come “vivo” ovvero sempre in crescita, fino ad arrivare, una volta raccolto il “passato”, ai giorni nostri. La denominazione Libro Fotografico non e’causale. Questa collezione non va’ guardata ma letta. La prima edizione va’ dal 1933 al 1973 e conta circa 100 fote Le altre iniziative in cantiere sono : - Mostra permanente con la ristampa e restauro delle foto - CD/DVD con la stessa raccolta, per raggiungere i nostri ragazzi - 2^ Edizione ........................ altre idee che verranno


La Lepanto arriva ai giorni nostri, dopo diverne “rinascite”, una societa’ “Highlander” che non puo’ morire mai, perche’ chi ha indossato, anche una sola volta, la maglia a strisce verticali bianco-azzurre non puo’ toglierla piu’ e sara’ sempre pronto a sostenere la sua Lepanto. La societa’ dei propri padri. Questa iniziativa pero’ è l’ iniziativa di MARINO, la Marino sportiva e calcistica, la Marino che giocava “au campu sportivu” dove al posto dell’ erba c’erano spuntoni di peperino e per gradinate il costone di cappellaccio che ha volte serviva da riparo dalla pioggia, nelle sue grotte, per gli affezionati spettatori. Un campo sportivo senza spogliatoi. Ci si spogliava “pe’ corso” e si raggiungeva il campo, attraversando il paese, arrivando belli caldi all’ appuntamento sportivo. L’ obiettivo della Lepanto non e’ solo sportivo ma anche culturale e questa iniziativa va’in tal senso, nelle varie foto possiamo vedere la Lepanto, il Marino, il Marino OND, il Santa Maria delle Mole. Le realta’ che hanno “fondato” il calcio a Marino.

Progetto libro 1^ edizione brossure2