Page 1

Ed.2 n°1360 ≈ Parrocchia San Pio X ≈ Loano ≈ Domenica 13 Ottobre 2019

« ÀLZATI E VA’, LA TUA FEDE TI HA SALVATO! » Grazie! È una parola semplice, piccola, ma molto importante! Qualcuno la usa spesso, qualcuno non la conosce nemmeno: è questo il caso di nove su dieci lebbrosi che oggi sono stati guariti da Gesù. E Gesù lo nota: “Non ne sono stati purificati dieci? E gli altri nove dove sono?”. Viviamo in una società dove tutto è dovuto, e dimentichiamo spesso che invece tutto è un dono! È un dono il risveglio del mattino, è un dono la parola di un amico, è un dono la Parola del Signore, è un dono il pane che oggi mangiamo! Ricordo una vecchietta del mio paese che raccontava una storiella: su cento persone che hai beneficato, cinquanta non se ne accorgeranno nemmeno e non ti diranno nulla, trenta riterranno che fosse tuo dovere farlo, dieci non ti rivolgeranno più la parola, nove si riterranno addirittura offesi, uno solo verrà a dirti grazie! L’esempio di Naaman il Siro, è molto famoso nella Bibbia e nel Vangelo, Gesù ne parla spesso ritenendolo un esempio da imitare. Anche il lebbroso guarito che torna a dire grazie è uno straniero, al popolo di Israele tutto è dovuto. E noi Cristiani siamo capaci a dire: “grazie!”? Ne abbiamo motivo e occasione in ogni momento: perché proprio noi siamo stati scelti ad essere Cristiani, al posto di tante altre persone? Il libro del Deuteronomio al cap.7,7 dice: “Il Signore vi ha scelti non perché siete un grande popolo, ma perché il Signore vi ama, e ha voluto mantenere il suo giuramento fatto ai vostri Padri”. Come un tempo il Signore ha scelto Israele oggi a scelto noi, la Chiesa. E noi dobbiamo imparare ad essere riconoscenti e a dire: Grazie! Anche la nostra fede è un dono, un dono da far crescere e condividere, un dono che abbraccia tutti i nostri fratelli, l’umanità intera! Riconosciamo questo e diciamo grazie al Signore nell’ottobre missionario voluto da Papa Francesco. Sabato 12 ottobre, ieri, è iniziato l’anno catechistico, rinnovato e più partecipato in forma di laboratorio dove i ragazzi sono coinvolti in modo attivo e gioioso. Il catechismo è ogni sabato dalle 14.45 alle 17.00. oggi, domenica 13 ottobre, durante la S. Messa delle 11.00 ci sarà il mandato a tutti i catechisti. Buona Domenica www.sanpiodecimoloano.it

Don Luciano Parrocchia San Pio X Loano


Oggi nella messa delle 11.00 ci sarà il mandato per tutti i catechisti e gli educatori Martedì 15 ottobre:

Santa Teresa d’Avila

Mercoledì 16 ottobre:

ore 17.00: incontro degli Adulti di AC in Sacrestia ore 21.00: incontro biblico sul Deuteronomio

Venerdì 18 ottobre:

San Luca Evangelista ore 20.30 nel salone parrocchiale, spettacolo delle scuole Rossello per il 150° della fondazione ore 21.00 Parrocchia Sacro Cuore di Albenga: Veglia Missionaria, presieduta dal Mons. Vescovo in occasione della 93° Giornata Missionaria Mondiale con la partecipazione di Padre Renato Kizito Sesana (Comboniano)

Sabato 19 ottobre:

ore 14.45-17.00: Catechismo e ACR ore 20.00 nel salone parrocchiale a favore del Progetto Corumbà-Brasile

Domenica 20 ottobre:

ore 18.00: Festa di Nostro Signore de Los Milagros

In Sacrestia ci sono le marmellate delle Sorelle Clarisse È possibile portare materiale scolastico (quaderni, penne, pennarelli, zainetti ecc…). Lo mettiamo davanti alla Sacrestia. Il Centro di Ascolto Caritas lo destina a chi ne ha bisogno. Per queste ed altre notizie potete consultare il sito: www.sanpiodecimoloano.it e la pagina Facebook della Parrocchia. ___________________________________________________________________________

Perché si dice: “SCARICABARILE” Lo scaricabarile è un gioco dove ci si pone schiena contro schiena, si mettono le braccia indietro, e nel cavo dei gomiti si prendono i cavi dei gomiti dell'altro, le braccia s'intrecciano e si stringe. A quel punto con sforzo efficace ci si può sollevare a vicenda, uno alza l'altro sul dorso (le gambe che mulinano per aria), e quando ritocca terra l'altro solleva l'uno, e via di seguito. C'è forza, sballottamento, c'è collaborazione e conflitto, una gran formula di divertimento semplice. L'idea dietro al nome richiama il sollevamento di un barile imbracato, alzato e scaricato. Fare a “scarica barili” metaforicamente è lo scambio, il passaggio di peso: un dovere, un'incombenza, una responsabilità che pesa sulla nostra schiena viene ribaltato e messo a pesare (con noi) su un'altra schiena - che peraltro non lo accoglierà docilmente, ma tenterà subito di disfarsene. Il risultato è un palleggio di responsabilità, scaricata di volta in volta su altre schiene. ___________________________________________________________________________


Ciao a tutti, ieri è stato il primo giorno ufficiale dell’inizio del catechismo a San Pio x Le attività sono iniziate alle 14:45 con la preghiera e 2 canti che hanno animato i ragazzi assieme a noi educatori. Dopo ci siamo divisi nei diversi gruppi di catechismo : 6-8 , 1° Comunione , 9-11 , Cresima Poi al termine tutti in salone a scatenarci con le bans per ascoltarci e attendere tutti i gruppi. Ci siamo divisi in 4 squadre e abbiamo fatto un gioco a tappe con il tema dell’anno ACR : “E’ la città giusta”. Come ultima tappa finale abbiamo fatto il botto ballando e cantando l’inno dell’ACR di quest’anno e per finire merenda gustosissima alla nutella per tutti !!

___________________________________________________________________________

I Santi: Santa Teresa di Gesù (d'Avila) Vergine e Dottore della Chiesa Si festeggia Martedì 15 ottobre

Nata nel 1515, fu donna di eccezionali talenti di mente e di cuore. Fuggendo da casa, entrò a vent'anni nel Carmelo di Avila, in Spagna. Faticò prima di arrivare a quella che lei chiama la sua «conversione», a 39 anni. Ma l'incontro con alcuni direttori spirituali la lanciò a grandi passi verso la perfezione. Nel Carmelo concepì e attuò la riforma che prese il suo nome. Unì alla più alta contemplazione un'intensa attività come riformatrice dell'Ordine carmelitano. Dopo il monastero di San Giuseppe in Avila, con l'autorizzazione del generale dell'Ordine si dedicò ad altre fondazioni e poté estendere la riforma anche al ramo maschile. Fedele alla Chiesa, nello spirito del Concilio di Trento, contribuì al rinnovamento dell'intera comunità ecclesiale. Morì a Alba de Tormes (Salamanca) nel 1582. Beatificata nel 1614, venne canonizzata nel 1622. Paolo VI, nel 1970, la proclamò Dottore della Chiesa. Pace e gioia

Accolito Lucio Telese

___________________________________________________________________________


CARI RESPONSABILI ACR. Come ben sapete si avvicina l'inizio delle attività parrocchiali, ma anche il grande evento di quest'anno per i 50 anni dell'ACR . Domenica 27 ottobre presso il Seminario di Albenga infatti festeggeremo questo importante compleanno insieme a tutta l'associazione diocesana.  Il programma sarà il seguente: dalle 10.30 Festa del Ciao per tutti i bambini ed i ragazzi dell'Acr dalle 14.00 Adulti, giovani e giovanissimi sono invitati ad unirsi agli acierrini per proseguire i festeggiamenti, che si concluderanno con la S. Messa unitaria 

NOTE TECNICHE: La quota di partecipazione per l'Acr è di 1€. Il pranzo è al sacco a carico dei partecipanti. Per qualsiasi cosa rimaniamo a vostra disposizione per comunicazioni e chiarimenti. Ci auguriamo di vedervi numerosi a questa grande festa!!! Un abbraccio, L'Equipe Acr 

*

Sono aperte le iscrizioni al percorso formativo EDUCATORI SI DIVENTA organizzato dal Consultorio Diocesano PROFAMILIA. Gli incontri si svolgeranno ad Albenga!

Chi volesse ricevere tutte le settimane sulla propria email il Toto a colori, mandi l’indirizzo di posta elettronica a: epu2000@alice.it

Profile for Franco Mantegazza

Toto Parrocchia del 13 Ottobre  

Toto Parrocchia del 13 Ottobre  

Advertisement