Page 1

Ed.21 n°1347 ≈ Parrocchia San Pio X ≈ Loano ≈ Domenica 17 Marzo 2019 SECONDA DOMENICA DI QUARESIMA “ QUESTI È IL FIGLIO MIO, L’ELETTO, ASCOLTATELO ! ” Abramo è l’uomo della fede e il padre di tutti i credenti! Dio gli disse: “Guarda in cielo e conta le stelle…tale sarà la tua discendenza”. Una discendenza che supera i luoghi e i tempi, numerosa come la sabbia del mare e come le stelle del cielo. Questa promessa viene fatta da Dio ad Abramo, quando aveva 80 anni, e non aveva figli. Gesù conduce Pietro, Giacomo e Giovanni su un alto monte, per mostrar loro, con Mosè ed Elia, il volto della Risurrezione, perché quei discepoli non si spaventassero nel momento della croce, ma restassero saldi nella fede. Un’esperienza bellissima, che fa esclamare a Pietro: “È bello per noi essere qui, facciamo tre capanne, una per te, una per Mosè, una per Elia”. Tuttavia questa esperienza, come già quella di Abramo, viene accompagnata dal sonno e dal terrore: incontrare il volto di Dio è un avvenimento che segna per sempre la vita dell’uomo, dal confine della paura a quello della beatitudine. Il Padre si fa presente con la sua voce, come nel battesimo: “Questi è il figlio mio, l’eletto, ascoltatelo!”. Noi siamo Cristiani, perché ascoltiamo Gesù, perché siamo suoi discepoli. Con i ragazzi e gli educatori abbiamo scelto come segno della Quaresima l’Eucaristia: Gesù che dona la sua vita per noi. Un dono che trasforma la vita. Nella prima domenica, ascoltando il Vangelo delle tentazioni di Gesù, abbiamo scoperto che Gesù è forza nelle difficoltà. Oggi, ascoltando il Vangelo della Trasfigurazione di Gesù, scopriamo che l’Eucaristia ci trasforma: Gesù ci fa scoprire come l’amore di Dio trasforma il cuore dei discepoli, e li fa ardere! Buona Domenica! Don Luciano ------- --------------------------------------------------------------------------------------------------------BENEDIZIONI DELLE FAMIGLIE 2019Dalle 14,30 alle 18,00 le offerte sono destinate alle opere parrocchiali e per il tetto della chiesa

Giorno Martedì 19 Mercoledì 20 Giovedì 21 Venerdì 22

www.sanpiodecimoloano.it

Mese Marzo “ “

Indirizzo Via Isonzo ( parte sopra ) Via Isonzo ( parte sotto ) Via IV Novembre Via Piave

Parrocchia San Pio X Loano


Oggi, seconda domenica di Quaresima, ascoltiamo il Vangelo della Trasfigurazione Martedì 19 marzo: Solennità di S. Giuseppe e festa del papà Mercoledì 20 marzo:

ore 17.00: incontro degli adulti in Sacrestia ore 21.00: gruppo biblico sul Vangelo di Luca

Giovedì 21 marzo:

ore 21.00 in Cattedrale: Catechesi quaresimale del Vescovo

Venerdì 22 marzo:

ore 17.15: Via Crucis ore 21.00: cantoria

Sabato 23 marzo:

ore 14.30: canti ore 15.00: Catechismo - ACR ore 16.00: Scout – giochi – merenda ore 21.00 in Cattedrale ad Albenga: veglia di preghiera con il nostro Vescovo, per la Chiesa che soffre, testimonianza sui martiri della Nigeria

Domenica 24 marzo:

3° domenica di Quaresima ore 12.30 sala vini: 1° incontro delle coppie di giovani sposi in Parrocchia San Pio X

Le Sorelle Clarisse di Imperia chiedono limoni e aranci per fare le marmellate

Continuiamo a scrivere articoli per il giornale di Pasqua e inviamoli a sanpio10@libero.it I Santi:

SAN BENBEDETTO DA NORCIA

(21 marzo)

Benedetto nacque verso il 480 nella città umbra di Norcia. A 12 anni fu mandato con la sorella a Roma a compiere i suoi studi, ma, sconvolto dalla vita dissoluta della città «ritrasse il piede che aveva appena posto sulla soglia del mondo per non precipitare anche lui totalmente nell'immane precipizio. Disprezzò quindi gli studi letterari, abbandonò la casa e i beni paterni e volle far parte della vita monastica». All'età di 17 anni, insieme con la sua nutrice Cirilla, si ritirò nella valle dell'Aniene presso Eufide (l'attuale Affile), dove, secondo la leggenda devozionale, avrebbe compiuto il primo miracolo, riparando un vaglio rotto dalla stessa nutrice. Lasciò poi la nutrice e si avviò verso la valle di Subiaco dove incontrò Romano, monaco di un vicino monastero che, vestitolo degli abiti monastici, gli indicò una grotta impervia del Monte Taleo dove Benedetto visse da eremita per circa tre anni. Conclusa l'esperienza eremitica, accettò di fare da guida ad altri monaci in un ritiro presso Vicovaro, ma, dopo che alcuni monaci tentarono di ucciderlo con una coppa di vino avvelenato, tornò a Subiaco. Qui rimase per quasi trent'anni, predicando la "Parola del Signore" e accogliendo discepoli sempre più numerosi, fino a creare una vasta comunità di tredici monasteri, ognuno con dodici monaci e un proprio abate, tutti sotto la sua guida spirituale. San Benedetto da Norcia è il patriarca del monachesimo occidentale. Nel solco della sua Regola (Ora et labora) sorsero nel continente europeo centri di preghiera, cultura e ospitalità per i poveri e i pellegrini. Paolo VI lo proclamò patrono d'Europa il 24 ottobre 1964. Pace e gioia. Accolito Lucio Telese

Perché si dice: “RENDERE PAN PER FOCACCIA ” Significa ricambiare con asprezza ancora maggiore un torto subìto. Il detto deriva probabilmente da una usanza dei viandanti medievali che portavano con sé un pane fatto con cereali poveri, anziché con il frumento, poco lievitato, quindi duro ma facilmente trasportabile in quanto ammuffiva difficilmente e poteva essere inzuppato nelle varie zuppe preparate lungo il viaggio. Questi pani venivano cotti direttamente sulla brace e perciò chiamati focaccia (da focacius cotto sul fuoco) ed erano un prodotto molto meno pregiato del pane vero e proprio fatto con farina di frumento, quindi “rendere pan per focaccia” significa proprio ricambiare un torto. Si trova traccia di questo modo di dire già nell’antica Roma e nell’ottava novella del Decamerone dove la moglie di Zeppa dice alla moglie di Spinelloccio “Madonna, voi m’avete renduto pan per focaccia”.


TOTO

GIORGIO E ALESSIO ALL’INCONTRO A GENOVA ALLA MADONNA DELLA GUARDIA

RAGAZZI


Gli Adulti e la Madonna dell’Azione Cattolica Chi volesse ricevere tutte le settimane sulla propria email il Toto a colori, mandi l’indirizzo di posta elettronica a: epu2000@alice.it

Profile for Franco Mantegazza

Toto Parrocchia del 17 Marzo 2019  

Toto Parrocchia del 17 Marzo 2019  

Advertisement