Page 113

4.3.2. Ad integrazione dei processi relativi alle parti interessate l’organizzazione elabora processi per la progettazione e l’erogazione del servizio, precisando la sequenza logica e temporale delle attività che devono essere svolte, definendo i riesami, le verifiche, le validazioni e in generale i metodi di controllo, valorizzando tutte le esperienze acquisite e le strumentazioni necessarie. 4.3.3. L’azienda deve conformare la progettazione delle attività agli scopi dichiarati e alle capacità dimostrabili, studiando le eventuali integrazioni esterne oppure ottenibili internamente con la formazione, assegnando responsabilità specifiche per l’analisi di fattibilità e per la ricerca di risorse economiche, adottando metodologie di project management. 4.4. L’azienda deve controllare i processi di acquisto dei prodotti, compresi quelli artistici, dal punto di vista sia della conformità ai requisiti aziendali sia degli effetti sull’utenza finale. L’azienda deve valutare e selezionare i fornitori sulla base della loro capacità di soddisfare i clienti dell’azienda. Devono quindi essere stabiliti i criteri di valutazione e di selezione dei fornitori in modo esplicito. I contratti con i fornitori devono riportare tutti gli aspetti di costo, di accordi tecnici, di rapporti generali e di eventuale difettosità del prodotto, con conseguente possibilità per l’azienda di rifiutare lo stesso prodotto. L’azienda deve poter effettuare delle preverifiche sul prodotto presso il fornitore. Le forniture interne, tra ufficio e ufficio, devono essere controllate orizzontalmente. Le forniture esterne devono riguardare prestazioni non realizzabili dall’azienda e devono essere verificate sul piano economico, cioè della corrispondenza con i preventivi, e sul piano della regolarità generale. L’azienda si impegna a non valersi di prestazioni esterne non corrette. 4.5. L’organizzazione si impegna a tenere sotto controllo i processi attraverso specifiche mansioni, rispetto delle procedure adottate, uso di strumenti informatici, effettuazione di verifiche ispettive interne, analisi dei risultati delle attività svolte, raccolta sistematica di statistiche, riesame periodico dei contenuti. Note La standardizzazione dei processi può essere attuata con linee guida, procedure, regolamenti interni, mansionari. Anche la documentazione (amministrativa, tecnica, culturale) è soggetta a processi di identificazione, archiviazione, rintracciabilità. La qualità del servizio offerto dalle strutture dello Spettacolo non si può basare esclusivamente sulla qualità del “processo” di realizzazione del servizio, ma anche sulla qualità intrinseca dello stesso. Gli operatori dello Spettacolo devono infatti sapere che si

Qualityshow  
Qualityshow  

FERRARI Franco, QualityShow. Qualità gestionale e sistema-sala. Norme ISO e attività dello Spettacolo, FrancoAngeli, Milano, 2000.

Advertisement