Issuu on Google+

XVI edizione 2014

RASSEGNA CONCORSO SCUOLE MEDIE E SUPERIORI

MAGGIO Mercoledì 21 Giovedì 22 dalle ore 9,30

Teatro San Domenico piazza Trento e Trieste - Crema (Cr)

Concerto-Spettacolo

“I HAVE A DREAM!” Piccoli grandi sogni

MAGGIO Venerdì ore 21,00

23

Teatro San Domenico piazza Trento e Trieste - Crema (Cr)

FESTA DI PIAZZA

“LIEVE E SOSPESO”

MAGGIO Sabato

24

ore 20,15

Spettacoli a tema Campo di Marte - Crema (Cr)

ore 21,00

Parate per le vie di Crema accompagnate da 4 bande e incursioni teatrali a cura della Dimidimitri e di Brincadera. Installazioni di Riccardo Bianchi

ore 21,45

“SOGNO” Compagnia dei Folli Piazza Garibaldi - Crema (Cr)

INGRESSO

LIBERO

Comune di Crema


FRANCO AGOSTINO TEATRO FESTIVAL

Prospero: «Noi siamo fatti della stessa sostanza di cui son fatti i sogni» Il teatro è come il sogno: improvvisamente affiora dal buio del palcoscenico, nel vuoto di una piazza, nell’angolo di un giardino, nella sala d’attesa di una stazione ferroviaria, sugli spalti di un castello, in una barca in mezzo al lago, tra le foglie secche in un cortile… Come il sogno, anche il teatro si addentra nei territori di ciò che non conosciamo ancora; trattiene residui di vita reale; costruisce ponti verso sponde inesplorate; illumina recessi del passato rimasti sotto la polvere. William Shakespeare ne La tempesta fa dire a Prospero, al termine delle visioni teatrali create da Ariele con gli spiriti, in onore degli sposi Ferdinando e Miranda (IV.1): «I nostri svaghi sono finiti. Questi nostri attori, come vi ho già detto, erano tutti degli spiriti, e si sono dissolti in aria, in aria sottile. Così, come il non fondato edifizio di questa visione, si dissolveranno le torri, le cui cime toccano le nubi, i sontuosi palazzi, i solenni templi, lo stesso immenso globo e tutto ciò che esso contiene, e, al pari di questo incorporeo spettacolo svanito, non lasceranno dietro di sé la più piccola traccia. Noi siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i sogni, e la nostra breve vita è circondata da un sonno». Il tema di questa edizione del Franco Agostino Teatro Festival è immediato: nel sogno come in teatro si esprimono possibilità di vita, progetti e desideri, timori e distruzioni. Sono mondi altri, effimeri poiché nascono per non durare, votati ad illuminare, per pochi istanti, delle ipotesi di vita: l’eventuale sopravvivenza dei sogni come del teatro si radica nella volontà e nella scelta di tutti e di ciascuno di tradurli o travasarli nella vita quotidiana. Saper cogliere questa opportunità significa individuare la potenza trasformativa della scena e, perciò, anche la valenza educativa dell’espressione teatrale: nel gioco del teatro, come accade nei sogni, si praticano esperienze protette dallo spazio della finzione, ma disponibili a contagiare il tempo della realtà e a valorizzare o modificare i percorsi dell’apprendimento e della crescita. Questo è il senso più profondo delle pratiche teatrali nei contesti educativi e formativi: il laboratorio teatrale, come i laboratori scientifici, è un’area di esperimenti. Si sperimentano/ mettono alla prova i corpi, le voci, lo spazio, le luci, i movimenti, la mimica, la prossemica, le parole, i suoni, la composizione di azioni, il montaggio, le relazioni interpersonali, le dinamiche dei gruppi, le attitudini individuali. Tempo di crescita, i laboratori teatrali sono il cuore del progetto del FATF, tanto nelle attività promosse con le scuole del territorio che sfociano poi nell’invenzione della festa di piazza, quanto nell’organizzazione della rassegna-concorso, in cui si è individuata un’occasione vitale di scambio e confronto con le pratiche dei laboratori teatrali di gruppi scolastici provenienti da molte regioni italiane e, da qualche anno, da diversi stati europei. Roberta Carpani Comitato Scientifico Franco Agostino Teatro Festival


Teatro San Domenico Piazza Trento e Trieste - Crema

Scuole Medie Inferiori

Mercoledì 21 Maggio ore 10,00

“L’inferno” Scuola Media “G. Marconi” - Dovera (Cr)

ore 10,30

“Oltre” Gruppo Teatrale “Akropazzi” - Novara

ore 11,00

“Per amore, per onore, per il fato, per gli dei” Scuola Media “G. Marconi” - Dovera (Cr)

ore 11,30

“Gli arcangeli non giocano a flipper” Laboratorio Teatrale “I Vespolini” - Vespolate (No)

pausa pranzo in collaborazione con Soci Coop Comitato di Crema - Gelateria Bandirali e Enoteca CremaVini ore 14,00

“Uniti per la pace” Scuola Media “A. Manzoni” - Reggio Emilia

ore 14,30

“No sense” Gruppo Teatrale “Gli Insensati” - Oleggio (No)

ore 15,00

Animazione a cura di

ore 15,30

- (No)

Premiazioni

Scuole Medie Superiori

Giovedì 22 Maggio ore 9,30

“Uguali ma diversi” Istituto Superiore “Sraffa” - Crema (Cr)

ore 10,00

“Di passaggio” Liceo “St-Aspais” di Melun (Francia)

ore 10,30

“Questo matrimonio s’ha da fare” Liceo “Gandini Verri” - Lodi

ore 11,00

“In equilibrio” Istituto Superiore “Galvani” - Milano

ore 11,30

“Moby Dick - improvvisazione di un viaggio” Gruppo Teatrale “Gost” - Bollate (Mi)

pausa pranzo in collaborazione con Soci Coop Comitato di Crema - Gelateria Bandirali e Enoteca CremaVini ore 13,45

“Salto nel buio” Istituto Tecnico Comprensivo “Beltrami” - Cremona

ore 14,15

“Dilemma” Teatro Esperimento Giovani “Circolo Madness” - Savona

ore 14,45

“Il bambino che dorme” Compagnie “Le Point du Jour” di Dammarie-Les - Lys (Francia)

ore 15,15

Animazione a cura di

ore 16,00

Premiazioni

- (No)


PREMI Targa del Presidente della Repubblica Italiana On. Giorgio Napolitano alla XVI edizione del Franco Agostino Teatro Festival “Noi, sognat(T)ori” Trofeo Franco Agostino Teatro Festival al vincitore Giuria esperti per le Scuole Medie Inferiori e Superiori Coppa Bandirali al vincitore Giuria ragazzi per le Scuole Medie Inferiori e Superiori Medaglia del Senato della Repubblica Italiana agli spettacoli segnalati dalla Giuria esperti La Giuria esperti assegnerà un premio di € 300,00, offerto da Sparkasse, ai vincitori di ogni giornata della Rassegna. Tutti i giudizi saranno pubblicati sul sito www.teatrofestival.it Gli spettacoli vincitori avranno la possibilità di presentare il proprio lavoro al Piccolo Teatro di Milano, in data da definirsi secondo la disponibilità del Teatro Ad ogni scuola partecipante verrà consegnato il catalogo che raccoglie la documentazione dei lavori rappresentati Ad ogni classe partecipante verrà consegnata la pubblicazione FATF “Noi, sognat(T)ori” (Concorso di scrittura creativa) Ad ogni gruppo partecipante verrà consegnato un attestato di partecipazione Premi per i membri dello staff - progettati e realizzati dal Liceo Artistico “B. Munari” di Crema coordinato dalla prof.ssa Mariola Groppelli

GIURIA ESSENZIALE IL COMPETENTE CONTRIBUTO DELLE GIURIE Giuria esperti: Stefano Guerini Rocco (Presidente di Giuria e rappresentante Comitato Scientifico FATF), Dominique Laudet (Rappresentante dell’Opéra di Parigi), Ola Nilsson (Rappresentante Norvegia) - Norvegia, Bjarne Shutzer e Birgitta Bergstrom (Rappresentanti Strömstad Gymnasium - Svezia), Giovanni Zacchetti e Palmira Fusar Poli (Rappresentanti Soci COOP Comitato di Crema), Antonio Chessa (Rappresentante Fondazione San Domenico). Giuria ragazzi - mercoledì 21 maggio (Scuole Medie): S.M. Vailati: classe IIA (prf.ssa Cinzia Piantelli), classe IIB (prof.ssa Enrica Salamina), classe IIC (prof.ssa Laura Lodoli), classe IIE (prof.ssa Rosella Ferrari). S.M. Galmozzi: classe IIB (prof.ssa Vincenza Locatelli), classe IIC (prof.sse Marzia Bonetti e Valentina De Luca), IIE (prof.ssa Isabella Maffioli). Giuria ragazzi - giovedì 22 maggio (Scuole Superiori): ITIS: classe IIB Chimica (prof.ssa Luciana Chiodo Grandi). Stanga: classe IIID (prof.ssa Ilaria Andreoni). Liceo Classico - Scienze umane: classe II (prof.ssa Cristina Zanotti). Liceo Linguistico: classi I D, I E, I F (prof.ssa Maria Sangalli). Liceo Dante Alighieri: classe I (prof. Walter Cazzalini) - I.I.C. Informatica (prof.ssa Luciana Chiodo Grandi).

Grazie alla collaborazione con l’Università Statale degli Studi di Milano Polo informatico di Crema la Rassegna Concorso e il Concerto Spettacolo saranno trasmessi in streaming sul sito www.teatrofestival.it


FATF E PICCOLO TEATRO DI MILANO: UNA SOLIDA AMICIZIA

Come in tutte le grandi famiglie e nelle migliori tradizioni, anche il mondo del Franco Agostino Teatro Festival può vantare il suo lunghissimo fidanzamento: da anni prosegue la stima e l’entusiasmo con cui il Piccolo Teatro di Milano spalanca le porte ai nostri giovani attori. Anno dopo anno i vincitori della Rassegna Concorso vivono l’emozione di calpestare le assi di uno dei palcoscenici più importanti d’Europa, di far crescere l’adrenalina negli stessi corridoi che hanno ospitato grandissimi attori, di essere interpreti di una GRANDE serata al PICCOLO! È da sempre con tanta allegria e tanta gioia che la sede di via Rovello permette ai nostri ragazzi di essere protagonisti. È con altrettanta soddisfazione che il FATF rinnova ogni anno i ringraziamenti e la stima per questi grandi amici che ci sostengono e ci accompagnano edizione dopo edizione.


L’Inferno

Scuola Media “G. Marconi� Dovera (Cr)

I corpi e le voci dei ragazzi diventano elemento di rappresentazione delle vicende narrate, dando forma a corpi, paesaggi, oggetti narrati dal poeta. Uno spettacolo per riflettere con i ragazzi su quanto abbiano un peso le azioni, le decisioni, gli stili di vita che noi decidiamo di adottare.


Oltre

Gruppo “Akropazzi” Novara

Tanti sognatori, tanti volti dal sorriso puro, corpi che si muovono armoniosi e leggeri nell’aria lasciandosi trasportare dalla fantasia. I piccoli acrobati si muovono mettendo il loro corpo in relazione con la meraviglia delle figure. L’incontro con le proprie paure, saperle riconoscere e affrontare con il sorriso e con il coraggio di andare “Oltre”, di superare il limite per provare l’emozione di crescere. Uno spettacolo che come il vento porta lontano pensieri, immagini, azioni, parole e sogni.


Per amore, per onore, per il fato, per gli dei Scuola Media “G. Marconi” Dovera (Cr)

Le vicende degli eroi, delle donne e mogli, dei re, mettono in evidenza il coraggio e la paura, l’amore e l’odio, il destino ed il fato, elementi indissolubili della vita umana.


Gli arcangeli non giocano a flipper Laboratorio Teatrale “I Vespolini” Vespolate (No)

Burle e scherzi di un gruppo di amici nei confronti di un bonaccione. Liberamente ispirato al testo di Dario Fo, l’allestimento è concepito con un susseguirsi di sketch uniti da una trama grottesca che porta a ridere del mondo e la realtà. Burle e scherzi si susseguono in un continuo turbinare di gags e battute fino all’inaspettato epilogo finale.


Uniti per la pace

Scuola Media “A. Manzoni” Reggio Emilia

Lo spettacolo nasce dall’analisi dell’articolo 11 della costituzione. Si compone di 3 quadri. il primo sono i monumenti che prendono vita e parola. il Secondo quadro è la messa in scena della storia di Lilli, bambina di 11 anni sopravvissuta all’eccidio delle Bettola a Reggio Emilia. l’ultimo quadro è un dialogo immaginario coi signori della guerra.


No sense

Gruppo Teatrale “Gli Insensati� Oleggio (No)

Le parole escono e non si fermano. Le parole fanno piroette e danzano allegramente in questo divertente e spensierato spettacolo dove un un umorismo paradossale e fantastico si impossessa dei suoi bizzarri personaggi mediante strani giochi di parole, accostamenti grotteschi, surreali, assurdi. I giovani Allievi del Gruppo Teatrale Academy hanno costruito insieme questo divertente spettacolo con un percorso laboratoriale dove la mancanza di regola era la regola, la follia il filo conduttore e l’assurdo la trama di una storia che si muove, che cresce e che esplode. BUM.


Uguali ma diversi

Istituto “Sraffa” Crema (Cr)

Una riflessione sul tema del razzismo e dell’integrazione, a partire dai fatti di cronaca fino ad arrivare alle interazioni quotidiane all’interno della nostra classe.


Di passaggio

Liceo “St. Aspais” Melun (Francia)

Irène ed Étienne non si amano più, e neanche Sabine e Joachim. Due coppie se ne vanno con l’ultimo metrò, mentre i passanti passano, e gli accattoni restano. Ma chi non ha mai sognato d’incontrare una volta, tra gli innumerevoli sguardi che ogni giorno incrociamo nei luoghi di passaggio, quello che ti sembra di aver sempre conosciuto? Come per incanto, in un corridoio del metrò parigino, un ritornello amoroso ed enigmatico nasce e si consuma nello spazio di un breve incontro. Nulla, tuttavia, ci impedisce d’immaginare che si prolunghi all’infinito …


Questo matrimonio s’ha da fare! Liceo “Gandini-Verri” Lodi

Riduzione dalla commedia Nozze di Figaro di Beaumarchais. Un testo che mette in evidenza la contrapposizione tra l’ipocrisia della classe aristocratica e la vitalità e l’astuzia dei servi, veri motori di una vicenda comica e paradossale. La musica di Mozart impreziosisce il dinamismo dell’allestimento.


In equilibrio

I.S.S. “Galvani” Milano

Milano, oggi; siamo in piazza Duca D’Aosta, davanti a noi la stazione centrale, di lato è ben visibile il Pirellone. In piazza, gente di ogni tipo. Sembrerebbe una giornata come tutte le altre, ma a quanto pare qualcosa di speciale sta per accadere; qualcosa che costringerà ognuno dei personaggi a sollevare la testa dalla propria occupazione per rivolgerla in alto, verso chi tenta di realizzare un sogno apparentemente impossibile. Il testo è liberamente ispirato a un episodio realmente accaduto: il 7 agosto 1974 il funambolo Philippe Petit passeggiò su di un filo teso a 412 metri di altezza, tra quelle che una volta erano le Torri Gemelle di New York, sopra gli sguardi attoniti dei cittadini. Si immagina qui che l’impresa venga ripetuta oggi a Milano da un ipotetico funambolo ammiratore di Petit, osservata e raccontata dai cittadini-spettatori; quasi a suggerirci che forse le nuvole non sono poi così lontane come sembrano, e nemmeno i nostri sogni.


Moby Dick

Gruppo Teatrale “Gost” Bollate (Mi)

“Mi piace entrare nel silenzio del Duomo, ascoltare gli echi...soffermarmi a guardare le persone che pregano il loro Dio...ognuno il proprio, ma credo che non sia qui quello che cercano. Le campane suonano, l’incenso odora di sacro, tutto ha una verità. Forse il mare è davvero così, questo: solo una porta del Tempo in cui le anime si uniscono senza toccarsi”. Con questo pensiero abbiamo affrontato questa immensa opera dai profondi valori umani, guardandola dal punto di vista di coloro che vivono il Pequod. 5 marinai, con la loro energia, aprono tre Porte del Tempo: una Baleniera che salpa, la ricompensa per il bottino e l’ultima caccia; tre attimi in cui, -come capita spesso, non sempre ciò che si vuole si cerca nel posto giusto. Una performance che unisce le anime di questi marinai, senza toccare una fine.


Salto nel buio

I.T.C. “E. Beltrami� Cremona

Il laboratorio teatrale presente nell’istituto propone un tema sociale, culturale, etico di straordinaria importanza: la tutela della dignità femminile attraverso il racconto di giovani interpreti e musicisti che sul palcoscenico fanno incontrare vittime e carnefici. Un salto nel buio da cui intravedere la luce di un ritorno alla vita per le donne offese, umiliate, ferite.


Dilemma

Teatro Esperimento Giovani “Circolo Madness” Savona

La sceneggiatura dello spettacolo nasce dall’analisi di come il cibo sia divenuto il punto di partenza per straordinari sviluppi di natura sociale e culturale e di ricerca di significati. Da una visione dantesca di Inferno e Purgatorio del vizio della gola alla realtà di una società post-moderna, dominata dal “dilemma dell’onnivoro”: cosa mangiare? Ciò che prima era naturale, oggi è emblema d’incertezza, disordine alimentare diffuso. Storditi dall’eccesso di offerta, di consigli, di molteplicità, in una società tecno-liquida, economicamente polarizzata, multietnica, urbanizzata, frastornati dalla velocità, perdita di spazio convenzionale, stile di vita influenzato da umore cangiante. La base del consumo diventa sempre più l’immaginario, il bisogno di radici, di sollievo dall’ansia e la cultura alimentare la leva più efficace per ridefinire in termini concreti il rapporto uomo-cibo.


Il bambino che dorme

Compagnie “Le Point du Jour� Dammarie-Les - Lys (Francia)

Spettacolo presentato nella V edizione del FATF Provincia di Novara nel Teatro di Oleggio. L'iter creativo conduce a tematiche crude e delicate in modo diretto e completo. La compagnia francese recita in lingua italiana.


23 maggio - ore 21,00 - Teatro San Domenico

I HAVE A DREAM! Piccoli grandi sogni Concerto-Spettacolo

“Fai della tua vita un sogno, e di un sogno, una realtà” A. de Saint-Exupéry

Venerdì 23 maggio alle 21 torna sul palcoscenico del Teatro San Domenico l’orchestra del Franco Agostino Teatro Festival. Protagonisti assoluti saranno i Sogni, quelli dei grandi uomini che con le loro parole hanno scosso l’umanità intera e quelli più autentici e spontanei dei nostri bambini. Saranno proprio i più piccoli a rappresentarli ed esprimerli, con la recitazione, la danza, il canto e la musica degli intramontabili Beatles.


Protagonisti della serata: Orchestra giovanile SWEET SUITE della Scuola di Musica “C. Monteverdi” di Crema Allievi dell’Istituto Musicale “L. Folcioni” di Crema Allievi del Consorzio Concorde di Crema Youth Musikorchestra dell’Associazione Culturale Musikademia di Vanzaghello Violinisti della Scuola Media ad orientamento musicale “S. Allende” di Senago (Mi) Violinisti dell’Istituto Musicale “Città di Bollate” (Mi) Coro di voci bianche UnāVoce di San Donato Milanese (Mi) Coro della Scuola Media “R. Pezzani” di Milano Coro Levi-Erasmo di Bollate (Mi) Associazione Culturale “Il Ramo” di Lodi con la partecipazione di Zimmi Grens Band Coreografie: Sabrina Pedrazzini Direzione corale: Aleksander Zielinski Direzione musicale: Davide Bontempo Coordinamento: Irene Alzani Regia: Christian Silva

Nella serata verranno raccolte offerte libere a favore della Fondazione Martinetti Lega del Bene ONLUS


Sabato 24 maggio - ore 20,15

Lieve e Festa di Piazza

Jingle:

“Papà parapà” Ci sono sere che fa buio piano piano e il mio papà si addormenta sul divano. Si gratta la pancia, russa e a bocca spalancata soffia dal naso una bolla colorata. Ma lui dice: "E' il mio sogno leggero che è spinto dal vento sopra il mondo intero." Stai racchiuso dentro a una magia Sboccia insieme alla tua fantasia. Ogni sogno di cosa sa? Dolce, amaro o di nuvola. (RITORNELLO) Gira gira e va Vola vola via Segui solo il vento e la sua melodia Ed il sogno va Scopre la città E la banda canta PARAPA' PAPPA' C'è una luce chiara da quassù Che splosione di argento e blu! Ogni cosa ora brillerà di acquarello e bianco mar. RITORNELLO Voci, canti, risa in ogni via Scende sera sale l'allegria, con la banda facile sarà cantare tutti PARAPA' PAPPA'!

Musiche: Umberto Bellodi Testo: Nicola Cazzalini


Campo di Marte - Crema

sospeso Ore 20.15 - Campo di Marte Spettacoli a tema di tutte le classi partecipanti ai laboratori Ore 21.00 - vie di Crema Parate accompagnate dall’Associazione Musicale “Il Trillo” di Crema, dalla Banda di Castelleone, dalla Banda di Trescore Cremasco e dalla Banda di Pandino Incursioni teatrali a cura della Compagnia Brincadera di Bergamo e dell’Associazione Dimidimitri di Novara Installazioni e illustrazioni a cura di Riccardo Bianchi - Parata GIALLA Classi 4e Scuola Primaria di Ombriano, Classi 2ªA e 2ªC - 4ªA e 4ªC “Fondazione Manziana” Operatore: Irene Alzani Classe 2ª Scuola Primaria dei Sabbioni, Classi 3ªA e 3ªC “Fondazione Manziana” Operatore: Liliana Baronio - Parata VERDE Classe 1ª Scuola Primaria dei Sabbioni, Classe 1ª Scuola Primaria di Vaiano, Gruppo “I bambini che sognano l’infinito” Operatore: Damiano Grasselli Scuola Materna “Doremi” di Vaiano, Scuola Materna Statale di Vaiano, Classi 2e Scuola Primaria di Ombriano, Classe 1ªA - 1ªB - 1ªC e 4ªB “Fondazione Manziana” Operatore: Alessia Magliano - Parata ROSSA Classi 4e e 5e della Scuola Primaria di Izano, Classi 4e Scuola Primaria di Castelleone Operatore: Alfio Campana Classi 1ª e 3ª Scuola Primaria di Izano, Classi 3e Scuola Primaria di Castelleone, Classe 3e Scuola Primaria dei Sabbioni Operatore: Jessica Sole Negri Classi 2ªB e 3ªB “Fondazione Manziana” Operatore: Matteo Pagliari - Parata BLU Gruppo “A Cube” di Crema, Classi 4ª e 5ª Scuola Primaria di Credera Operatore: Nicola Cazzalini Classe 2ª Scuola Primaria di Izano, Classi 1ª, 2ª e 3ª Scuola Primaria di Credera, Gruppo extra-scolastico di Pianengo Operatore: Sara Passerini Classi 5e “Fondazione Manziana” Operatore: Biancamaria Piantelli

Regia: Nicola Cazzalini


24 maggio - ore 21,45 - Piazza Garibaldi - Crema

“Sogno” Compagnia dei Folli

In questo spettacolo, la Compagnia accompagna gli spettatori in un viaggio fantastico nel mondo immaginario dei multiformi personaggi che popolano il Sogno e la Volta Celeste. Si susseguiranno visioni fantastiche di sole e luna impegnati in una danza aerea, di variopinti uccelli, di strane macchine volanti che si rincorrono come in una giostra, di mezzi fantastici a propulsione pirotecnica, e molti altri misteriosi personaggi. Alla fine del viaggio, la Volta Celeste si accenderà in una spettacolare battaglia in cui angeli e demoni volanti si contenderanno il Cielo trasformando, a volte, il Sogno in Incubo. Ma come nelle migliori fiabe, alla fine la Meraviglia trionferà.


SOGNO Stanotte ho fatto un sogno. Un sogno grande, di quelli che ti fanno smettere di tirare i calci sotto le lenzuola e ti metti lì, sereno, col sorriso, a vedere quello che capita. Un sogno gigante, come un respiro: ero il cielo e i miei pensieri scivolavano via leggeri e sospesi come le stelle ammirate nel segreto dell’estate. Chi l’ha detto che le stelle stanno a guardare? Da lontano sembrano ferme. In realtà saltano, volano, corrono e si appendono. Ma che grazia, che sciccheria! Sì, eleganti, come una danza: un passo che intreccia, un giro che slega. È così che i sogni prendono movimento: un passo un giro, un passo due giri e poi ancora un giro… aaaah! Mi gira quasi la testa! Questo sogno gigante che ho fatto, non aveva una storia. Tutto succedeva così. Piano e illuminato. Come il passare delle quattro stagioni, forti come il fuoco e la terra, leggere e infinite come il vento e l’orizzonte del mare. Voglio volare! Partire con grandi salti e rimanere su, come se fosse la cosa più normale del mondo. Spingere, salire sempre di più, scoppiettare libero tra le nuvole e poi lasciarsi andare. Cadere giù col vuoto in pancia e l’aria sulla faccia. Voglio volare! È un sogno incredibile, vero? Devo correre a raccontarlo a tutti. Devo invitare tutti a entrare nel mio sogno. Venite! Portate amici e parenti. Sarà un finale avventuroso, di quelli che la meraviglia ti lascia lì così a bocca aperta, con un rombo negli orecchi e nella testa che non va via. Dai! Via! Correte! Venite! Questo era il mio sogno. Grande. Così grande che voglio regalarvene un po’. Prendetene un pezzettino, spezzatelo come si fa col pane, e portatelo a casa. Si sa mai che, se lo continuate anche voi, riesce a diventare così gigante da abbracciare il mondo intero. Sssst! Adesso piano però. Buona notte. Buoni sogni.

Testo scritto da Nicola Cazzalini rielaborando i sogni raccontati dai bambini delle classi partecipanti ai laboratori


Facciamo festa Facciamo teatro Gli eventi collaterali della XVI edizione Proseguendo l’esperienza emozionante dello scorso anno, il FATF ha voluto portare la propria allegria e la propria voglia di fare teatro e intrattenere i bambini e i ragazzi anche nelle zone colpite dal terremoto del maggio 2012 e in particolare a Concordia sulla Secchia in Emilia Romagna. Grazie al teatro, alla pluralità dei linguaggi e all’intersezione tra musica, danza, arti visive e nuove tecnologie, si arricchisce il percorso di crescita ed esperienza dei ragazzi che partecipano al Franco Agostino Teatro Festival.

12 Ottobre 2013 Concordia sulla Secchia (Mo) Spettacolo “Pescatori di sogni” 13 Ottobre 2013 Teatro San Domenico, Crema Spettacolo apertura XVI edizione “Libero?” Compagnia Due - Svizzera 9 Novembre 2013 Pieve di Palazzo Pignano (Cr) Spettacolo “Guasto” della Compagnia Franco Agostino Teatro Festival 29 Gennaio 2014, ore 9.00 Teatro Monteverdi, Cremona Spettacolo “Nella pancia della balena” all’interno della Manifestazione “Cremona gustosa” 10 Marzo 2014 Concordia sulla Secchia (Mo) Animazione Carnevalesca “Magia, luccichii e nasi all’insù” 10 Aprile 2014 Ufficio Scolastico Territoriale di Cremona Seminario “S-cambiando s’impara”

Sito: www.teatrofestival.it Franco Agostino Teatro Festtival

teatrofestivalFATF Fatfcrema


Un nuovo modo di gustarsi un’esperienza La Gelateria Bandirali di Crema quest’anno offre agli spettacoli vincitori della Giuria Ragazzi l’ambito premio Coppa Bandirali. Ma non basta! Durante la pausa pranzo dei due giorni di Rassegna Concorso, un nuovo gusto pensato e creato su misura per noi, sarà offerto a tutti i partecipanti. Per tutti coloro che vorranno rinfrescarsi con una golosa merenda presso le Gelaterie Bandirali, il gelato sarà servito in fantastiche coppette personalizzate con il logo del Franco Agostino Teatro Festival disegnato da Lele Luzzati. Condividete in diretta un selfie sul nostro profilo facebook: Franco Agostino Teatro Festtival. In omaggio, a chi otterrà più “like”, 5 kg di gelato da gustare con gli amici!

È il nostro giornalino: inserto de “il Nuovo Torrazzo” e diretto da Elisa Zaninelli. La redazione è composta da giovani aspiranti giornalisti che partecipano attivamente al nostro STAFF e al nostro corso di formazione: Laura Barbazza, Marco Brambillaschi, Valentina Cipriani, Anna Ferrari, Michele Maestroni, Cecilia Panzetti, Naomi Zappaterra

Coordinatore e insegnante di Comunicazione Web: Francesco Pandini Referente: Elisa Zaninelli


I LABORATORI La sedicesima edizione del Franco Agostino Teatro Festival ha coinvolto oltre 45 classi e gruppi del cremasco nelle attività dei laboratori didattici. I nostri operatori hanno interagito con docenti e alunni nelle diverse scuole per preparare la festa di piazza finale: il grande sogno lieve e sospeso.

Materne Scuola dell’infanzia Statale di Vaiano Cremasco Operatrice: Alessia Magliano

Scuola dell’infanzia “DOREMI” di Vaiano Cremasco Operatrice: Alessia Magliano

Primarie Scuola primaria dei Sabbioni I Operatore: Damiano Grasselli Scuola primaria dei Sabbioni II Operatrice: Liliana Baronio Scuola primaria dei Sabbioni III Operatrice: Jessica Sole Negri Scuola primaria di Castelleone IIIA, IIIB, IIIC Operatrice: Jessica Sole Negri Scuola primaria di Castelleone IVA, IVB, IVC Operatore: Alfio Campana Scuola primaria di Credera I, II, III Operatrice: Sara Passerini Scuola primaria di Credera IV, V Operatore: Nicola Cazzalini Scuola primaria di Izano I, III Operatrice: Jessica Sole Negri Scuola primaria di Izano II Operatrice: Sara Passerini Scuola primaria di Izano IV, V Operatore: Alfio Campana Scuola primaria di Ombriano IIA, IIB Operatrice: Alessia Magliano Scuola primaria di Ombriano IVA, IVB Operatrice: Irene Alzani


Scuola primaria di Vaiano IA Operatore: Damiano Grasselli

Scuola primaria Manziana IA, IB, IC, IVB Operatrice: Alessia Magliano Scuola primaria Manziana IIA, IIC, IVA, IVC Operatrice: Irene Alzani Scuola primaria Manziana IIB, IIIB Operatore: Matteo Pagliari Scuola primaria Manziana IIIA, IIIC Operatrice: Liliana Baronio Scuola primaria Manziana VA, VB, VC Operatrice: Biancamaria Piantelli

Extra scolastici Gruppo “A-Cube” Operatore: Nicola Cazzalini

Gruppo extrascolastico di Pianengo Operatrice: Sara Passerini

Gruppo “I bambini che sognano l’infinito” Operatore: Damiano Grasselli XVI edizione 2014

Laboratorio di scenografia Liceo Artistico B. Munari di Crema, Coordinatrice prof.ssa Mariola Groppelli


Convegno “Europa in che senso?” 7 novembre 2013 - Teatro San Domenico Per un nuovo futuro: il destino dell’Europa unita all’inizio del terzo millennio. Cosa possiamo sperare? Cosa dobbiamo fare? Oggi la riscoperta e il radicamento nel senso più profondo della tradizione europea – il principio complesso della diversità nell’unità, dell’unità nella diversità – è per l’Europa la grande opportunità per avere un futuro, per costruire un futuro a misura dei bisogni degli individui e delle collettività. Ma perché ciò avvenga è necessario che ciascun soggetto, pubblico o privato, si prenda la propria parte di responsabilità e si senta coinvolto nel progetto comune della costruzione di un nuovo popolo europeo attento al benessere di ognuno: come dice Papa Francesco, “La sicurezza è fidarsi di un popolo”. Non è né idealista né utopico supporre che il pensiero possa aiutare l’emergenza di un’Europa politicamente unita, sicura e attiva nel mondo. È dunque importante chiedersi se la cultura e l’educazione oggi siano all’altezza di svolgere questo compito. Dopo il primo appuntamento proposto durante la XV edizione, il FATF continua il suo percorso triennale di osservazione delle spinte che ancora giustificano lo sforzo comune per la creazione di un’Europa unita. Cosa possiamo sperare? Cosa dobbiamo fare? Sono intervenuti: Prof. Mauro Ceruti Dott. Salvo Labarbera 400 studenti delle Scuole Superiori di Crema Ha moderato: Paolo Gualandris


Concorso di scrittura 17 febbraio 2014 - Teatro San Domenico Presidente di Giuria: Cristiano Cavina Grazie al supporto e alla preziosa collaborazione del Comitato Soci Coop di Crema e del Caffè Letterario, compagni di viaggio puntuali e generosi cui il Festival rivolge un pensiero di affettuosa riconoscenza, il nostro Concorso di Scrittura è arrivato alla sua quarta edizione. Nato, quasi per scommessa, durante una trasferta a Melun, il Concorso è riuscito negli anni a trovare la propria strada tra i diversi appuntamenti della ricca agenda FATF e a crescere all’unisono con i suoi giovani protagonisti. Lo testimoniano, in prima istanza, i numeri: questa edizione ha registrato un vero e proprio boom di iscrizioni, soprattutto nella categoria “Scrittori in erba”, che ci permette di guardare con incoraggiante ottimismo alle prossime edizioni. Lo testimoniano, soprattutto, l’entusiasmo e la dedizione con cui, ancora una volta, i nostri ragazzi hanno deciso di mettersi in gioco e di raccogliere la sfida che il Festival ha posto loro. Seguendo con coerenza il percorso che, armati di Coraggio, Speranza e Fiducia, ci ha portati a scoprire il mondo intimo e complesso delle Passioni, abbiamo chiesto ai nostri ragazzi di scatenare la fantasia e di liberarsi da ogni orpello per immergersi, anima e corpo, nell’immaginario pirotecnico e poliedrico del Sogno. Tante, straordinarie e a volte inconsuete sono state le risposte che abbiamo ricevuto. C’è chi ha dato corpo alle proprie più intime aspirazioni, chi ha visto nel Sogno un’occasione di pura evasione e folle divertimento, chi ha aperto una riflessione su temi importanti, chi ha guardato al futuro e chi al passato, o ancora chi ha fatto del Sogno il luogo della riscossa, il palcoscenico su cui mettere in scena, rovesciandole, le insofferenze del quotidiano. Ogni racconto ha saputo emozionare e coinvolgere, divertire e commuovere, distinguendosi dagli altri grazie alla sincerità e l’originalità della voce che lo ha raccontato. È comune però a molti testi il bisogno di affidare al Sogno il proprio auspicio per un futuro più roseo, per un destino felice, per un mondo migliore. Perché in fondo, parafrasando lo scrittore Nino Salvaneschi, “alle soglie dei Sogni ride sempre la Speranza”.

I racconti di tutti i partecipanti al concorso sono disponibili sul sito www.teatrofestival.it


9-10 aprile 2014 V edizione Rassegna Concorso FATF - Provincia di Novara Teatro di Oleggio Gli arcangeli non giocano a flipper “I Vespolini” Vespolate (No)

No sense “Gli Insensati” - Academy Oleggio (No)

Cocktails des passions College Jeanne D’Arc Melun (Francia)

Hotel Transylvania e… il mostro chi è? Istituto Comprensivo “G. Pascoli” Gozzano (No)

Oltre Gruppo “Akropazzi” Novara

Moby Dick Improvvisazione di un viaggio Gruppo “Gost” Bollate (Mi)

XY - l’origine “L’allegra Compagnia del Caos” Novara

Il bambino che dorme Compagnie “Le Point du Jour” Melun (Francia)


7 giugno 2014 dalle ore 15,00 IV edizione Festa di Piazza FATF - Provincia di Novara Vespolate (No)

Quarta accoglienza del Comune di Vespolate nei confronti del Franco Agostino Teatro Festival, che quest'anno parla di sogni, nell'edizione 'Noi, sognat(t)ori'. In programma per sabato 7 giugno, una giornata di festa, esito spettacolare dei laboratori avviati nelle scuole. Piazze, strade, cortili e parchi del Comune saranno animati dalle performance dei centinaia di bambini e ragazzi trasportati dai sogni. Pronti a volare!


LO STAFF DEL FATF Anna, Annachiara, Cecilia, Deborah, Elisa, Federico, Giovanni, Irene, Jack, Laura, Lisa, Luca, Marco, Mattia, Naomi, Rachele, Stefano, Susanna, Valentina…

Cuore pulsante del Festival è il suo Staff, un gruppo affiatato di giovani collaboratori. Si lavora tanto ma ci si diverte di più! Quest’anno abbiamo anche un blog: vieni a trovarci, lascia un commento e… unisciti a noi “Vivo Vedo Scrivo!”: http://www.fatfcrema.wordpress.it


Il FATF ringrazia i ragazzi, i docenti, le famiglie, le istituzioni, gli sponsor, gli operatori, i volontari e gli amici che hanno collaborato alla XVI edizione. Acqualiofilizzata - Laura Alberti - Elena Artoni - Marina Agosti - Alice nella Città - Agostino Alloni - Jane Alquati - Luciano Alzani - Flavio Arpini - Pietro Bacecchi - Mauro Bandirali - Francesco Barbati Marco Barbati - Stefania Barbati - Andrea Barbato - Umberto Bellodi - Mimma Benelli - Silvana Bergamaschini - Laura Bernocchi - Matilde Bertolazzi - Andrea Bignami - Stefania Bonaldi - Paola Bonaventura - Maria Teresa Bonizzi - Franco Bordo - Giovanni Boschiroli - Lorenza Branchi - Paolo Camozzi - Susanna Cantoni - Federico Cazzalini Walter Cazzalini - Mauro Ceruti - Cristian Chizzoli - Antonietta Cicolani - Stelvio Cimato - Gabriele Cipolla - Gio Corna - CISVOL Crema - Dominique Coudray - Enzo Cremaschi - Elena Crotti - Silvano Denti - Simone Donarini - Stefano Donarini - Sergio Escobar Giuseppina Facchi - Palmiro Fanti - Enrico Fasoli - Monica Fasoli Leonardo Ferrari - Luigi Ferrigno - Fabrizio Fiaschini - Armando Ficarelli - Mario Ficarelli - Alessandra Foglio - Cinzia Fontana - Marco Fusar Poli -Aldo Genevini - Fabiola Gerevini - Palmira Fusar Poli Damiano Grasselli - Paolo Gualandris - Claudia Gualco - Il Nuovo Torrazzo - Informagiovani Cremona - Alessia Lacchinelli - Giuliana Lanzavecchia - Goran Lelas - Liceo Tecnologico “Galilei” Crema Daniele Maggioni - Giulia Mandrioli - Mattia Manzoni - Gianni Marotta - Lalla Martini - Diletta Melada - Marco Migliavacca Pierluigi Migliavacca - Davide Migone - Chiara Molaschi - Alberto Morosini - Francesca Moruzzi - Giorgio Olmo - Enrico Omodeo Salè - Paola Orini - Pierfranco Pacchioni - Catia Palio - Sergio Pariscenti - Sabrina Pedrazzini - Manuela Pedrini - Graziella Perego - Maria Chiara Pezzotti - Annamaria Piantelli - Piccolo Teatro di Milano Eugenio Pisati - Luciano Pizzetti - Velia Polenghi - Polizia Municipale Crema - Riccardo Prinetti - Proloco di Crema - Annunciata Rabbaglio - Renzo Rebecchi - Alessio Ricci - Anna Riviera - Marco Rossetti Giambattista Rossi - Carmen Russo - Antonio Savino - Giuseppe Sinatra - Giovanni Soffiantini - Pierpaolo Soffientini - Giovanni Soresi - Greta Stabilini - Renato Stanghellini - Vilma Stradiotti - Berlino Tazza - Francesco Tazzi - Gabriele Torriani - Cristina Trapletti Gianmario Trapletti - Sasha Trapletti - Paola Vailati - Peppino Vailati - Massimo Vigani - Gianni Zacchetti - Monica Zagni - Vittoriano Zanolli - Mara Zanotti - Don Giorgio Zucchelli - Enrico Zucchi.

SOCI

SAGE

Dott. BOSCHIROLI GIOVANNI Crema

Fondo paritetico nazionale interprofessionale per la formazione continua

TIPOLITOGRAFIA

FANTIGRAFICA ANTINCENDIO

RIVIERA s.n.c. Via Kennedy, 35 - Crema

PARETI & PAVIMENTI

INDOOR di Tazzi e Fumagalli

Milano - tel. 02 280 40 587

ARRIVEDERCI ALLA PROSSIMA EDIZIONE


CHI SIAMO Consiglio direttivo Presidente Vice Presidente Tesoriere Consiglieri

Gloria Angelotti Emanuela Groppelli Giuliana Riboli Maria Rosa Bornago, Antonio Chessa Roberta Carpani, Matilde Fiammelli Comitato Scientifico Irene Alzani, Gloria Angelotti Lodovico Benvenuti, Roberta Carpani Emanuela Groppelli Stefano Guerini Rocco, Paola Vailati Coordinamento Giuria Roberta Carpani Stefano Guerini Rocco Coordinamento Giuria Ragazzi Nicoletta Brugali Antonio Guerini Rocco Erminia Imberti, Lalla Martini Rapporti con gli Insegnanti Emanuela Groppelli Regia della Festa di Piazza Nicola Cazzalini Segreteria Organizzativa Rachele Donati De Conti Annachiara Tagliaferri Ufficio Stampa Multimedia Milano Promozione e Newsletter Elisa Zaninelli Impaginazione e Grafica Acqualiofilizzata Sara Passerini Studio Pi-Tre Fotografia Jonathan Cappuccio, Chiara Prandi, Marco Rossetti, Valentina Zanzi Riprese video Gabriele Cipolla Jack Musajo Somma Enrico Omodeo Salè Staff Laura Barbazza, Lisa Bettinelli, Marco Brambillaschi, Federico Cazzalini, Susanna Ciccotto Valentina Cipriani, Mattia Manzoni, Giovanni Marchesi, Cecilia Panzetti, Deborah Pirozzi, Annachiara Tagliaferri Elisa Zaninelli, Naomi Zappaterra Sito Marco Rossetti, Elisa Zaninelli Presentatori Giovanni Marchesi, Anastasie Musumary, Emilia Sinatra, Giuseppe Sinatra Scenografia Liceo Artistico “Munari” di Crema Tecnica Luca Cannistrà, Jack Musajo Somma

Associazione Culturale Franco Agostino Teatro Festival Piazza Premoli, 4 - 26013 Crema (Cr) Italia tel. e fax +39 0373 250904 - cell. +39 393 4716625 Annachiara info@teatrofestival.it

www.teatrofestival.it


Catalogo Noi, sognat(T)ori