Page 1

Architettura: progetto

tecniche

e

culture

del

Geografia del territorio contemporaneo Prof. Franco Farinelli Collaboratrice Claudia Faraone Francesca Rocchi, matricola 279568 2013-2014


Entriamo in cittĂ ...


Il punto della storia Piazza Capitaniato è una piazzetta storica della città di Padova, alla quale si accede da piazza dei Signori passando sotto l'arco del Falconetto detto anche Arco dell'Orologio. La piazza, che prende il nome dal Palazzo del Capitanio, un tempo sede dell'autorità governativa veneziana a Padova nel periodo della Serenissima, era un vivace e colorato "centro commerciale" per le bancarelle o gli ambulanti che vi sostavano, come arrotini e impagliatori di sedie. Si vendevano in particolare abiti usati e proprio per questo motivo il luogo era noto come la " Scavezzà", visto che in dialetto padovano le “scavezzaure” sono i panni imperfetti. Piazza Capitaniato originariamente era un cortile della reggia Carrarese, tant'è vero che nel quattordicesimo secolo, nella parte della piazza oggi nominata "Corte Capitaniato" erano presenti le scuderie dei Carraresi , vaste aree per esercitazioni e le abitazioni delle guardie della famiglia.


Dove si trova Piazza Capitaniato Piazza Capitaniato è situata tra due grandi “poli” della città: la cattedrale del Duomo e Piazza dei Signori. Nonostante la piazzetta sia molto piccola rispetto a questi, riesce comunque a essere sempre viva, grazie soprattutto alla presenza dell'Università di Lettere e Filosofia che qui vi presiede. Non è solo questa però che mantiene viva la realtà di questa piazza: sono anche il bar Liviano e il bar in stile caraibico affianco a esso, sono la tabaccheria della piazza e l'edicola del signor Francesco, la copisteria e la piccola libreria chiamata “Shop Liviano”, sono le persone che vi ci abitano e gli studenti che si rifugiano ogni giorno nella piccola aula studio che sta all'angolo tra la piazza e via Patriarcato.


La piazza e il suo contorno Caratteristica di Piazza Capitaniato è essere una compresenza di spazi pubblici e privati, che a seconda del momento si fondono tra loro. Infatti, su di essa, si affacciano tanti palazzi storici e antichi di pubblico interesse, come l’Università e il Palazzo del Capitanio, ma anche vecchi palazzi da sempre adibiti ad uso abitativo, fronteggiati da importanti e lunghi portici o ricoperti da fitta e verde vegetazione. In più, sotto i portici della Piazza, con gli anni, sono sorte diverse attività commerciali e luoghi di ritrovo, pertanto in certi orari del giorno ecco che gli “spazi privati condominiali” si trasformano in “spazi pubblici”, con ragazzi che si ritrovano a bere un aperitivo o a fare pausa tra una lezione e l’altra dell’attigua Università. Durante la bella stagione poi, la zona antistante il Palazzo del Liviano, sotto l’ombra di alberi secolari, si riempie di tavolini. Chi è intento a riposarsi, chi a scambiare qualche chiacchiera tra amici, chi a fumare una sigaretta o a bere il tipico “spritz”; questo dà vita a Piazza Capitaniato che è silenziosa forse solo alla domenica mattina.


Palazzo Liviano

Scala dei giganti

Palazzo Levi da Zara

Reggia dei Carraresi


Spazi commerciali Residenze

Spazi pubblici


Una piazzetta multiculturale Luoghi che attraggono persone

Popolazione caucasiche

Popolazione nord-africana

Popolazione nomade


GiovedĂŹ mattina

Sabato mattina

Luoghi che attraggono persone Giovani Adulti/anziani uomini Adulti/anziani donne Bambini


GiovedĂŹ sera

Sabato sera

Luoghi che attraggono persone Adulti/anziani uomini e donne Giovani


Fruibilità della Piazza La piazza, pur essendo piccola, è molto ben dotata di parcheggi per tutti i mezzi di trasporto e le esigenze delle persone che la popolano. E'infatti fornita di parcheggi per automobili, motorini e biciclette, utilizzati da tutti coloro che ne hanno bisogno.

Parcheggio motorini Parcheggio biciclette Parcheggio automobili


" Ho aperto la mia tabaccheria circa trent'anni fa insieme a mia moglie. Ho scelto di avere proprio qui un'attività perchè questa piazzetta già da tanti anni è un po' un "passaggio obbligato" per chi dai quartieri vicino al centro vuole andare fino alle piazze principali di Padova." Proprietario della tabaccheria della piazza

“Passo spesso per di qua perchè abito da sempre vicino alla Specola; ci passo principalmente per andare al mercato di Piazza delle Erbe a comprare frutta e verdura.D'estate vengo qui anche alla sera perchè vado con mio marito ad ascoltare alcune delle conferenze che il comune organizza nella Sala dei Giganti. Devo dire che ho tantissimi ricordi di questa piazza! Andavo alle elementari alla scuola Reggia dei Carraresi e ricordo ancora che dopo la scuola, con i miei compagni, venivo qua a giocare per ore e ore a palla." Passante abituale

Microstorie “Sono uno studente del secondo anno di archeologia e passo le mie giornate proprio dietro a quelle finestre ( indica) del Palazzo del Liviano. Io abiterei a Belluno, dall'anno scorso ho voluto trasferirmi qui a Padova per l'università. Abitando a Padova ormai vengo spesso qui anche alla sera perchè da un anno a questa parte ha aperto proprio davanti all'università un nuovo bar, un po' più giovanile del solito Bar Liviano. La piazza mi piace e devo dire che è molto ben fornita negli ultimi tempi, hanno aperto da settembre due negozi molto utili per noi studenti: una libreria specifica per il mio dipartimento e una copisteria finalmente attrezzata". Studente di Archeologia


Iniziative della Piazza Nel periodo natalizio Piazza Capitaniato viene addobbata dalle luminarie che la attraversano da parte a parte, animata anche da decine di bancarelle di ambulanti che con i loro caratteristici prodotti e la loro allegria rendono questo luogo ancora più vivo e festoso. La prima domenica del mese poi, da Maggio a Novembre, c’è un’importante Mostra Mercato di Artisti, chiamata MoMArt; a questa rassegna partecipano pittori, scultori, soffiatori di vetro, fotografi e disegnatori di caricature di varie provenienze culturali – regionali che si danno appuntamento in Piazza Capitaniato per esporre il proprio modo di “fare arte”. Scopo di MoMArt è quello di far conoscere il lavoro di questi artisti ad un vasto pubblico, ma al di fuori dei luoghi convenzionali come le gallerie d’arte. Esponendo in piazza si riesce a creare un confronto diretto tra espositorre e pubblico in un atmosfera suggestiva.


Geografia del territorio: Piazza Capitaniato, Prof. Franco Farinelli, Arch. Claudia Faraone  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you