Issuu on Google+


Silk Ribbon Sisters Burlesque Team presenta


SEDUZIONE, IRONIA MALIZIA, SATIRA una spumeggiante miscela artistica di Danza, Musica, Teatro e Circo per incantevoli show dai toni sbarazzini.. In una cornice di scintillanti pailettes e piume di struzzo!

I nostri show sono di ispirazione Burlesque e Neo-Burlesque con un forte richiamo alla tradizione del Cabaret e del Veudeville, dove teatro, musica, commedia e danza si fondono per dar vita a gag umoristiche e ammiccanti. Lo strip-tease, elemento chiave del Burlesque, è un pretesto per narrare la storia, intorno al quale si costruisce la trama stessa della messa in scena. Cabaret-Burlesque quindi, un’esibizione ironica e sensuale, mai volgare, un’attrazione singolare, audace e curiosa che coinvolge il pubblico con classe ed eleganza in un viaggio dal sapore retrò guidato da personaggi eclettici e originali. paillettes e piume di struzzo!


IL BURLESQUE E’ la moda del momento, tutti ne parlano ma.. Che cos’è Il Burlesque? E’ un’arte teatrale nata nell’Inghilterra vittoriana sulla scia del Vaudeville settecentesco come satira nei confronti della classe aristocratica dell’epoca; sketch umoristici con numeri di ballo, canto e sfumature circensi che nel corso del tempo, per mantenere vivo l’interesse del pubblico, introducono sulle scene donne sempre meno vestite fino a dar vita a quello che è lo strip-tease, creando non pochi scandali per l’epoca. Il Burlesque raggiunge l’apice del successo nell’America degli anni ‘50 come massima espressione del fascino e del glamour delle dive di Hollywood e del fenomeno del momento, le Pin-up, portando anche un po’ di buon umore ai soldati impegnati in guerra. Con la liberazione sessuale e l’av vento della pornografia il Burlesque perde di lustro e sparisce dalle scene fino agli anni ‘90, quando artiste come Dita von Teese, Angie Pontani, Dirty Martini, riportano in auge lo charme perduto di questa sensualità raffinata. Il neo-burlesque ripropone in chiave moderna gli show del passato, evolvendosi in mille sfumature dai toni più eclettici: stili musicali, look e ambientazioni di diverse epoche e per tutti i gusti - rock, glamour, punk, vintage, dark etc. Burlesque scatena la Fantasia!

Nuit Blanche Artisia Starlight Evanasty Miss Lamousse Dahlya Naif Lily Vegas Lola Metropole Marlene Bijou Barbielicious Angelique Noire


SILK RIBBON SISTERS BURLESQUE TEAM Nel 2009 due artiste già affermate nei loro rispettivi campi si incontrano ad alcune feste milanesi, e quasi per caso iniziano a collaborare a diversi progetti. E’ così che Nuit Blanche e Artisia Starlight, armonizzando le proprie esperienze professionali, danno vita al loro progetto “SILK RIBBON SISTERS“, nato per riunire, formare e promuovere debuttanti e veterane che vogliono affermarsi nel mondo del Cabaret Burlesque. Il loro debutto av viene sul palco del Bizzarro Film Festival di Bologna, rassegna annuale sul cinema underground nel 2009 ed in poco tempo, le “sorelline” si guadagnano una discreta notorietà ed iniziano ad esibirsi in diversi locali del nord Italia, tra cui Holliwood (Milano), Decadence (Bologna), Toilet (Milano), Cafè degli Artisti (Cesenatico), Locomotive, Redrum(Bologna) e tanti altri. Il duo decide quindi di formare un vero e proprio “Team”, attivo su territorio nazionale. Nel 2010 si uniscono alle due fondatrici altre due performers: Miss Lamousse ed Evanasty, entrambe di Milano, e poco più tardi les “enfants terribles” Dahlya Naif di Arezzo, la modenese Lily Vegas e le due new entries di Bologna: Marlene Bijou e Lola Metropole. Da qui il gruppo si fa più agguerrito, le Sorelle Burlesque iniziano ad esibirsi all’estero (Rock ‘n Tease, Austria) e in tutta Italia, affiancate da personaggi della scena internazionale, come il presentatore della Fete Fatale berlinese e musicista Fez Wrecker. In Aprile 2011, Nuit Blanche partecipa al programma di Sky1 “Lady Burlesque”, entrando alla settima puntata come sfidante esterna e confermandosi fino alla semifinale; sempre nello stesso periodo, Miss Lamousse approda ad “Italian’s got talent”, su Italia Uno, con il suo numero di Aerial Burlesque.. Il Team è di ritorno da una tournée in Germania e ha in cantiere corsi e work shop per tutta la stagione 2011/2012 a Ferrara, Bologna, Reggio Emilia e Cesena.

Il Burlesque delle SRS è molto teatrale e recitato, ad alto contenuto di comicità ed autoironia. Il gruppo non disdegna e propone numeri di Neo-Burlesque, in cui le tecniche del Burlesque si uniscono ad ambientazioni, musiche e fili narrativi in chiave moderna o rivisitata. Le ragazze spingono gli spettatori a partecipare con scene divertenti, comparsate tra il pubblico, coinvolgendo anche direttamente i presenti. Gli spettacoli sono caratterizzati da influenze di Danza, Arti Circensi e Recitazione.


L’EVENTO Dopo la proposta, letta sui giornali, di identificare un utilizzo più “giovane” della Cavallerizza il nostro gruppo si è lungamente interrogato sulle possibilità fornite da tale spazio e su come valorizzarle appieno, realizzandovi un polo attrattivo che richiami i cittadini in centro storico. Da queste riflessioni nasce l’idea che qui presentiamo, uno spettacolo creato ad hoc, eccentrico e mai visto prima in questa provincia, ispirato all’epoca vittoriana ed alla immane produzione letteraria di quel periodo. Un happening in cui i presenti non saranno solo meri astanti, ma parte integrante dello show, veri co-protagonisti, ai quali sarà infatti richiesto un abbigliamento adeguato al tema della serata. Un evento che unisce al sapore del passato la nota speziata di un giovane gruppo di artiste, conosciute sulla scena italiana ed internazionale, ma che non hanno sino ad ora ancora avuto modo di farsi apprezzare a Reggio, la loro e nostra città. Silk Ribbon Sisters, centro e motore della serata, infatti è un gruppo nato e cresciuto in queste terre e la cui Presidente, Giulia Moser, reggianissima anch’essa, ha raggiunto tali livelli nella sua professione da venire chiamata al talent show del settore, Lady Burlesque, giungendo sino alle semifinali. In quest’occasione sarà inoltre affiancata da molte altre note performer, tra cui Sweety J., che ha vinto quello stesso talent show. Le starlette, accompagnate da una importante swing band, condurranno la serata suddividendola in tre momenti: Avanspettacolo, Show e Aftershow AVANSPETTACOLO Sulle note degli Spaghetti Swing band, il pubblico verrà accolto in sala e un brindisi aprirà la serata. A dare il benvenuto saranno presenti le allieve dei corsi di burlesque della Silk Ribbon Academy, ragazze provenienti da tutt’Italia, che intratterranno gli spettatori, con gag e piccole performance, svolte in platea, fino all’inizio dello spettacolo. Insieme ad esse, un gruppo di artisti, giocolieri e acrobati, si muoverà tra i presenti, aggiungendo a questa fase iniziale la spettacolarità dell’arte circense. Questi momenti sono ideati per spingere gli astanti a conoscersi e chiacchierare, tra musica e divertimento, mentre degustano un ricco buffet.


SHOW Lo spettacolo si svilupperà sulla falsa riga del Café Chantant, in cui gli spettatori non sono immobili astanti, bloccati ai loro posti nel buio della platea, ma in una penombra garantita da luci soffuse, seduti a tavolini, ai quali possono continuare a chiacchierare, scambiarsi opinioni ed emozioni, sorseggiando un bicchiere o addentando una tartina. Sul palco, un presentatore annuncerà le esibizioni delle starlette del Silk Ribbon Sisters - Burleque Team, scherzando col pubblico in un gioco che farà sentire i presenti veri co-protagonisti della serata. Tutte le esibizioni delle Silk Ribbon Sisters saranno ispirate a personaggi e racconti di epoca vittoriana, fantasy, e steam-punk, quali una giovane esploratrice britannica nel tempio egizio, la versione femminile del famigerato Dr Jekyll, una vittima di Jack lo Squartatore, il mago Houdini, una seducente vampira.. e saranno intervallate dai numeri delle due Guest Star: The Blond Pitbull e Sweety J, anch’essi immersi nel tema della serata. AFTERSHOW Una line-up di Dj tutta femminile aprirà le danze durante i saluti delle artiste sul palco, trasformando la sala in una pista da ballo per tutti gli spettatori che vorranno fermarsi, intrattenuti da pezzi anni ‘50, swing, boogie, rock and roll, per poi giungere sino all’attuale musica da ballo. Le porte del teatro si apriranno per ospitare coloro che vorranno partecipare al momento di festa che concluderà la serata. Le Starlette e gli artisti che si saranno esibiti usciranno nuovamente dalle quinte per unirsi al pubblico nelle danze. L’animazione e la musica proseguiranno in compagnia delle performer, dei giocolieri, degli acrobati e degli organizzatori dell’evento fino all’orario concordato con la municipalità.



Victorian Creepy Show