Page 1

Mostra d’arte, storia, teatro


CAST Claudia Ottavia: Giulia Bonacini Giovanna “La Pazza�: Ilaria Carmeli Mary Stuart: Giulia Carrozza Marie Antoinette: Lisa Castronuovo Aleksandra Romanova: Manuela Spaggiari Eva Braun: Julia Rossi


“Per Ottavia, già il giorno delle nozze non era stato meno luttuoso di un funerale, condotta com’era in quella casa dove non avrebbe visto che eventi funesti: il padre e subito dopo il fratello strappati al suo affetto dal veleno, poi una schiava più potente della padrona e Poppea condotta a nozze solo per la rovina della moglie legittima, e infine un’accusa infame, più dolorosa di qualsiasi morte” (Tacito)


Claudia Ottavia 40 – 8 giugno 62

Figlia dell’imperatore Claudio e della sua terza moglie Valeria Messalina. Fu la prima moglie dell’imperatore Nerone, morì per suo ordine, subendo accuse infamanti.


Giovanna di Trastamara, o Giovanna di Aragona e Castiglia detta la Pazza 6 novembre 1479 12 aprile 1555

Fu duchessa consorte di Borgogna, delle Fiandre, principessa delle Asturie e principessa di Girona. Regina di Castiglia e León, regina dell'Alta Navarra, regina di Aragona, Valencia, Sardegna, Maiorca, Sicilia e Napoli e contessa di Barcellona e delle contee catalane. Non regnò mai, vittima di complotti politici, riconosciuta insana di mente, trascorse la sua vita incatenata, prigioniera dell’uomo che amava.


Come, la vostra signora non sa che sono nata regina? Crede che umilierò la mia posizione, il mio stato, la famiglia da cui provengo, il figlio che mi succederà, i re e i principi stranieri i cui diritti vengono calpestati nella mia persona, accettando un simile invito? No! Mai! Per quanto possa sembrare piegata, il mio cuore è saldo e non si sottoporrà a nessuna umiliazione. (Mary Stuart agli ambasciatori inglesi ,1586)


Mary Stuart, italianizzata in Maria Stuarda 8 dicembre 1542 8 febbraio 1587

Consacrata regina di Scozia a pochi giorni di vita, sposa bambina di re di Francia Francesco II, regina di Francia e regina d’Inghilterra per i legittimisti inglesi dell’epoca che non riconoscevano Elisabetta I come legittima erede di Enrico VIII. Venne condannata a morte dalla stessa Elisabetta I, sua cugina.


Una donna che non aveva se non gli onori senza il potere, una principessa straniera, il piÚ sacro degli ostaggi, trascinarla dal trono al patibolo, attraverso ogni sorta d’oltraggi, vi è in ciò qualcosa di peggio del regicidio. (Napoleone Bonaparte)


Maria Antonia Giuseppa Giovanna d’Asburgo e Lorena detta Maria Antonietta 2 novembre 1755 16 ottobre 1793

Ultima figlia della grande Maria Teresa d’Austria, venne data in sposa, quattordicenne, al delfino di Francia, il futuro Luigi XVI, per suggellare l’alleanza tra l’Austria e la Francia. Morì sulla ghigliottina. La sua morte segnò la reale fine dell’Ancien régime.


Aleksandra FÍdorovna Romanova nata Alice Vittoria Elena Luisa Beatrice d’Assia e del Reno 6 giugno 1872 17 luglio 1918

Moglie di Nicola II, l’ultimo zar di Russia. Nipote della regina Vittoria, portatrice sana di emofilia, trasmise la malattia al figlio Aleksej. Visse nella costante e ossessiva preoccupazione per la salute del suo bambino. Fu fucilata con il resto della sua famiglia a seguito della caduta della monarchia in Russia.


Caro, ti sono accanto. In questo momento mi sento morire sapendo che tu sei in pericolo. Torna il piÚ presto possibile. Sto diventando pazza. Il tempo qui è bello. Tutto sembra tranquillo e io sono cosÏ confusa. Sai che preferirei morire se dovesse accaderti qualcosa. Fin dal nostro primo incontro promisi a me stessa che ti avrei seguito ovunque, fino alla morte. Io vivo solo per il tuo amore. Tua, Eva


Eva Anna Paula Braun 9 febbraio 1912 30 aprile 1945

Fu la compagna e, nell’ultimo giorno della sua vita, moglie di Adolf Hitler, nient’altro.


creative noise

www.13secondi.com - francesca.mattioli@hotmail.it - FB: Francesca Mattioli

Ladyshurt  

Catalogo della mostra

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you