Issuu on Google+

Sole e Luna e la bella ragazza ( o del perchè Sole e Luna non si incontrano mai ) liberamente tratto da una favola tradizionale africana della tribÚ AKamba.

illustrazioni Francesca D’Ottavi i


Sole e luna una volta erano uomini, per la precisione fratelli. Un giorno passeggiando nel bosco incontrarono una bellissima ragazza. Volevano conoscerla, parlare un po’ con lei, ma ella disse che non poteva, che suo padre non avrebbe voluto ma fece cenno di seguirli addentrandosi sempre di piÚ nella foresta.


La vegetazione si faceva sempre più buia e fitta, ma essi curiosi di sapere dove li avrebbe portati, continuarono a seguirla, quando, d’improvviso, sfilò davanti a loro un enorme serpente. All’inizio ne furono sorpresi ma poi i due fratelli si dissero che non avevano paura e che avrebbero proseguito. Arrivati però nei pressi di un pacifico stagno lei sparì. Sole e Luna cominciarono a chiamarla e a cercarla ovunque.


Durante la lunga ricerca Luna cominciò a spazientirsi, tanto che cercando di tornare indietro andò a sbattere proprio sul petto del fratello. Sole deridendolo gli ricordò che avrebbe dovuto vergognarsi di aver avuto paura visto che proprio lui era il fratello maggiore. Mentre Luna si affannava a negare i suoi timori, dallo stagno sbucarono improvvisamente dei peli neri grossi come tronchi.


Allora i due saltarono al volo sopra un albero, mentre i peli si rituffavano nell’acqua ed al loro posto affioravano ossa di morti. Luna ormai nel panico, convinto di morire scappò via lasciando Sole da solo. Immobile sul suo rifugio tra i rami Sole invece, vide l’acqua dello stagno salire fino quasi a toccarlo e poi ritornare normale, poi mentre lui deciso ormai a vedere come andava a finire rimaneva saldo al suo posto vide alzarsi fino al cielo un gran fumo.


Dovrà uscire prima o poi la ragazza pensava, e ne era così convinto che neanche quando dallo stagno si sprigionò del fuoco si mosse. Il suo coraggio fu premiato, come se non fosse successo nulla il fuoco si ritirò e dall’acqua allora uscì la ragazza invitandolo a seguirla nella casa del padre. Ti sposerò disse a Sole perché non hai paura di nulla.


Luna intanto era furioso. Tornato a casa aveva affilato la lancia e aspettava il ritorno del fratello per ucciderlo nel caso si fosse presentato con lei, cosa che puntualmente accadde. I due fratelli lottarono ferocemente. Sole fu ferito. Ma la loro madre, disperata per ciò che stava accadendo versò del latte in una zucca mischiandolo con miglio e birra.


Si prese così cura di Sole che il figlio minore tornò più forte e grosso e luminoso di prima, mentre Luna rimpicciolì e impallidì per sempre. I due fratelli non tornarono più amici, mai più si scaldarono allo stesso fuoco o mangiarono nella stessa zucca. Mai più furono visti insieme, e nel villaggio quando Sole appare Luna sparisce in fretta.


FINE


Brother Sun and brother Moon and the beautiful Girl