Issuu on Google+

Capitolo 7 SUPERFICIEDI IMPRONTA, SUPERFICIELUCIDA E SUPERIFICIEDI OCCLUSIONE

La prima, quella d'implonta, se registt4ta coEettamentenella effettuazionedelle impronte plimarie e secondariegarantiscela stabilità ai corpi protesici e quindi la funzionaìità, La seconda,quella lucida, se eseguitain modo ottimale, sia nelle fasi di modellazionechenelle fasi di tasformazione dei corpi protesici contribuiscealla funzione di stabilizzazionee determinain modo ampio la buonariuscitadel risultatoestetico. La terza, quella di occlusione,che assicuraalla protesi la funzione un'ampia masticatofia,la stabilitàe i rapporti estetici,richiederebbe tt^tt^ziot\e che uscirebbedalla finalità di questo lavoro, (Fice. 7 1-72-73-74-75-76')

Casieseguitiin colaborazionecon Dott. R. Mazzanti e Od. A. Olivieri.

Fis. 71 - Pazientepalzialmenteedentulo di classeI con die manminuzionedelladimensioneverticaledr occlusione canzadei settori latero-posteriori.

Fig. 72 - Situazionedento occlusaleprima del ttattamento

43


Fì9. 73 - Vie e esee"itala yotzsi totalz sspeîiorccoxtlo dai bite-bbk iíleioîi st nta rxooa dinensioneoetticaledi occlu-

Fig 75 - Pszieite potesizzataflbìto dopo lz estnzioni.

Fie 74 - Raryoúo dE dénti a$liciali cor lz hbbu, Si /1ota il sostew del bagto-as.ilga dzl l^bbrc s*pe|ioft.

Fig. 76 - Pazieîîteal pirno ricotlttolla.

CONCLUSIONE Dai vari argomenti descritti nel presentequadernopensiamoche sia emersoun concettobasilareche orienta tutti i piani di fiattamento da noi effettuati: Iz collaboraziozefta Ie dle coflponertì, quell4 odo,ttoiaîàca e qaella odofltoteaúca, Del restoquestobasilateinsegnamento è statoed è la stradache il Dott. Augusto Biaggi, fondatore della nostra Associazioneci ha indicata. 44


SUPERFICIE DI IMPRONTA,SUPERFICIE LUCIDA E SUPERIFICIE DI OCCLUSIONE