Issuu on Google+

F

OTOGRAFIA SUBACQUEA

È inutile: le persone speciali, anche da morte, lasciano sempre un segno tangibile del loro spirito La selezione del campionato italiano è stata intitolata allo scomparso sub cosentino Scilla (Rc) Servizio e foto di Francesco Pacienza

Scilla e i suoi meravigliosi fondali sono stati, ancora una volta, i protagonisti di una competizione nazionale di fotografia subacquea. Il 22 ottobre si sono svolte le gare di selezione valide per il campionato italiano Fipsas di Fotografia Subacquea. Si sono dati appuntamento alcuni tra i migliori atleti di questa disciplina della Federazione italiana pesca sportiva e attività subacquee provenienti da ogni parte d’Italia. La gara è una delle tre tappe nel Sud Italia valide per la qualificazione alla finale che decreterà il campione italiano di Fotografia Subacquea. Anche quest’anno, come ormai da ben 15 edizioni, l’organizzazione è stata curata dall’associazione “Mediterraneo” di Cosenza il cui responsabile per il settore Fotosub categoria reflex è il noto campione Francesco Sesso, conosciuto come Ciccio Sesso. «Questa è una manifestazione

importante perché richiama il meglio dei fotografi italiani per quanto concerne la fotografia subacquea. Quest’anno il numero dei partecipanti è stato di 30 atleti provenienti dalla Liguria, dal Lazio, dalla Sicilia e da altre regioni d’Italia, il numero massimo consentito in tali competizioni. Un modo unico per presentare agli italiani le bellezze e le unicità, non solo marine, di Scilla», dichiara Sesso. Ciccio Sesso è stato due volte campione italiano e fa parte dal 2000 della Nazionale di Fotografia Subacquea e ha rappresentato l’Italia ai Mondiali in Corea; ha vinto molte altre competizioni a livello nazionale e internazionale. L’edizione 2011 porta il titolo di primo “Memorial Gianfranco Geraci”, per commemorare e ricordare la figura dell’amico Gianfranco, deceduto in seguito ad un malore, durante un’immersione, lo scorso anno. Verrà ricordato anche attraverso una sezione e un premio speciali che sarà assegnato ad insindacabile giudizio della giuria, alla foto più creativa e maggiormente innovativa nel linguaggio fotografico. La gara, della durata complessiva di quattro ore, si svolge secondo gli standard del regolamento Fipsas che prevede l’esecuzione di tre temi: Grandangolo, Pesce e Macro, oltre alla sezione speciale

di fotografia creativa. Gli atleti hanno a disposizione il tempo massimo di quattro ore, durante il quale dovranno, necessariamente, riemergere per poter cambiare l’ottica della fotocamera oltre che il relativo oblò sulla custodia subacquea; tutto questo per consentire di utilizzare la miglior focale per il tipo di foto che si andrà a realizzare: Grandangolo o Macro e ravvicinata. Durante tale operazione sarà proibito cambiare la bombola che dovrà, comunque, contenere una scorta d’aria necessaria e sufficiente per il completamento della gara. Quindi, alla difficoltà di cercare i soggetti e gli scorci migliori per la composizione fotografica, si aggiunge quella di un’accorta gestione dell’immersione che dovrà essere suddivisa in due step con una quantità sufficiente di aria per il suo completamento. Le immagini consegnate saranno quelle presenti sulla scheda di memoria senza alcun tipo d’intervento e manipolazione tramite computer. Il presidente della giuria è Giuseppe Pignataro, pluricampione italiano di fotografia subacquea e membro della Nazionale italiana di Fotografia subacquea dal 1997 al 2000, della giuria fa parte anche il campione del Mondo Settimio Cipriani oltre a

I concorrenti sulla spiaggia di Scilla al termine del minuti di silenzio in memoria di Gianfranco Geraci.

sport&turismo - Novembre 2011 > pag. 32 <


Settimio Cipriano e Piero Greco

Ciccio Sesso miglior foto nella specialità Grandangolo Il click indiscreto. Momenti di affetto tra i partecipanti: Martina Gambirasi e suo marito Massimiliano Muratore

Il mondo di Scilla visto da Stefano Proakis

La miglior foto Creativa realizzata da Ciccio Sesso

La foto vincitrice della specialità Macro di David Salvatori

tanti altri giurati di prestigio; direttore di gara: Gloria Dima. La manifestazione è stata patrocinata dall’Amministrazione provinciale di Cosenza e la cerimonia di premiazione ha avuto luogo, domenica 23 ottobre, nel Salone degli Specchi della Provincia di Cosenza. La vittoria è andata a David Salvatori della società sportiva “Tirreno Sub” che ha totalizzato il massimo punteggio nella classifica generale precedendo di un

soffio Ciccio Sesso dell’associazione “Mediterraneo” di Cosenza; al terzo posto, sempre in classifica generale, troviamo Salvatore Firullo, siciliano, della società “WaterWorld”. A David Salvatori sono andati i premi, anche, come miglior foto di Pesce e miglior foto Macro; mentre Ciccio Sesso si è aggiudicato il premio per la miglior foto Grandangolo oltre al premio per la miglior foto Creativa. Nella categoria delle compatte il primo posto è

andato a Massimiliano Muratore mentre il secondo se l’è aggiudicato la moglie, Martina Gambirasi; anche questa volta la coppia Marti&Miano hanno fatto terra bruciata nella categoria in cui competono: le fotocamere compatte. L’appuntamento è per il prossimo anno, per un’altra interessante ed entusiasmante tappa delle selettive nazionali per il campionato italiano di Fotografia Subacquea, sempre a Scilla. sport&turismo - Novembre 2011 > pag. 33 <


Campionati Fotosub