Issuu on Google+


N. 3 – luglio 2013 Speciale In attesa di autorizzazione richiesta al Tribunale di Torino in data 29/1/2013

Le fotografie sono prodotte dalle compagne e dai compagni della categoria Tutte le altre immagini sono prelevate dal web nel rispetto delle normative vigenti

Grafica e impaginazione Deborah Lugli Prodotto in proprio Funzione Pubblica CGIL PIEMONTE 10152 Torino, Via Pedrotti, 5 Chiuso il 12 luglio 2013


Noi non ci rassegniamo Sono sempre di più le aziende italiane, soprattutto le più piccole, che chiudono a causa della crisi economica e il Piemonte è l'area del Paese in cui questo accade con maggiore frequenza. Persino marchi prestigiosi come Loro Piana di Borgosesia e la Pernigotti vendono ai francesi e ai turchi. Cosa sta succedendo agli imprenditori italiani? Perchè si vendono anche aziende che vanno bene e che continuano a esportare? Nel frattempo i Ministri del Governo Letta continuano a litigare quotidianamente sulla questione dell’Imu: chi la vuole eliminare totalmente, per qualunque fasce di reddito, compresi quindi i cittadini pù ricchi, chi, invece, vuole alzare la detrazione a 600 euro, escludendo così l'80% dei proprietari. Dopodiché discuteranno sull'Iva, poi verrà il giorno della Tares, ecc. ecc. La stessa decisione assunta dal Governo sulle Province dopo la delibera della Corte Costituzionale lascia di nuovo nell'incertezza tantissimi lavoratori e cittadini. Non è sicuramente piacevole lavorare in un posto che sai potrà un giorno essere chiuso. Intanto, mentre le discussioni continuano, nel Paese, giorno per giorno, aumentano le diseguaglianze e non si vede neppure l’ombra di alcun indice di crescita. Per non parlare della nostra Regione e di chi la governa. Certo sono cambiate molte leggi, ci sono state ripercussioni pesantissime per i nostri Enti Locali, notevoli cambiamenti e tanti tagli. Ma tutto questo non basta a giustificare l'incapacità di governare processi di cambiamento come quelli attuali. Si continuano a sprecare risorse. Il dossier presentato dalla FP CGIL sugli sprechi alle Molinette, ad esempio, ne è una dimostrazione, ma si potrebbe parlare anche dei tanti consulenti con cui si apre un contratto o di altre innumerevoli dannosissime scelte.

Gli unici tagli nella Sanità in Piemonte sono stati effettuati in ambito farmaceutico e sui dipendenti, 3000 in meno rispetto al 2010, o con la chiusura sbagliata di qualche ospedale senza la progettazione, però, di un potenziamento della rete di servizi sul territorio. Per la prima volta, nella nostra Regione, il fenomeno si allarga anche al settore socio sanitario assistenziale educativo privato. Come FP CGIL abbiamo, in questi lunghi anni, mobilitato i lavoratori pubblici e privati, e le foto che abbiamo voluto pubblicare lo testimoniano. Lo abbiamo fatto per mantenere viva la speranza di uscire dalla crisi e l'attenzione sul lavoro pubblico che in questi anni è stato sotto attacco in tutta Europa. I Governi Berlusconi, Monti e Letta hanno deciso, seguendo una linea di continuità, di non rinnovare i contratti di lavoro dal 2009. Noi però non ci rassegniamo, siamo certi che il lavoro pubblico debba avere ancora un futuro in questo Paese e in tutta la nostra Europa. Per noi, il rinnovo del contratto non è questione di cavilli burocratici. La domanda che poniamo è se sia giusto che alle lavoratrici e ai lavoratori pubblici non venga riconosciuto l'adeguamento salariale, come invece succede per i lavoratori dei settori privati anche in periodi di crisi. I lavoratori hanno già perso 8 miliardi per il mancato rinnovo negli anni 2010, 2011 e 2012. Questo, unito ai danni subiti a causa di altri provvedimenti che hanno visto, innanzitutto, la diminuzione dei lavoratori pubblici, ci sembra più che sufficiente. Per tutto quanto detto, anche nell’attuale drammatica situazione, pensiamo che riaprire la trattativa per il rinnovo del contratto sia utile non solo alle lavoratrici e ai lavoratori, ma al Governo stesso, per giungere finalmente alla stabilizzazione dei tanti precari e alla riforma della pubblica amministrazione. Arrivederci quindi a settembre, per riprendere la mobilitazione!


6


7


8


9


10


11


12


13


14


15

ì


16


17


18


19

Antigone Marie Spartali Stillman (data ignota)


20


21

0


22


23


24


25


26


27


28


29


30


31


32


33


34


35


36


37


38

Pubblico in Rete Il blog di Rossana Dettori http://senza-pubblico-sei-solo.com.unita.it/

Il sito web della Funzione Pubblica Piemonte http://www.piemonte.fp.cgil.it/in-evidenza.asp

Il sito web CGIL Piemonte http://www.cgilpiemonte.it/

Il sito della CGIL nazionale.... http://www.cgil.it/

...e quello della Funzione Pubblica nazionale http://www.fpcgil.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/1

Polizze Responsabilità civile per colpa grave http://www.fpcgil.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/22439

Corsi formazione ECM FAD http://www.fpcgil.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/24531

Ai seguenti link è possibile scaricare slides informative sui fondi previdenziali Perseo e Sirio http://www.piemonte.fp.cgil.it/upload/piemonte/SIRIO-pensioni-Completo%20new.pdf http://www.piemonte.fp.cgil.it/upload/piemonte/PERSEO-pensioni%20-CompletoNew.pdf

Dichiarazione di sostegno alla proposta d'iniziativa dei cittadini europei. http://www.fpcgil.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/22740


Pubblico E Futuro Num.3 - Luglio - Estate