Page 1

ISETTE SETTIMANALE SPORTIVO

E À V NT

www.forzacosenza.it

Anno XXVII n. 8 SABATO 12 MAGGIO 2012

ATTIVIT

NI AN DI

Copia omaggio

FIORE: “A COSENZA SI PUO’ COSTRUIRE” Sul suo futuro: “Conoscete il mio pensiero. Se ci saranno le condizioni mi piacerebbe continuare” OPPIO D O R NUME COPIE

0 0 0 . 0 1

nsabile Il respo tecnica a e dell’ar : “È stato ammette pionato un cam cre medio mo va che dove amo e potev e” vincer

Il Cosenza vince e conquista i Play-Off come seconda forza del girone I. Ma a tenere banco è il futuro del club silano. E a provare a fare chiarezza, per quanto è nelle sue possibilità, ci ha provato il responsabile dell’area tecnica, Stefano Fiore, che ha parlato della regular season terminata, dei play-off e del suo futuro. “E’ stato un campionato mediocre che dovevamo e potevamo vincere – ha esordito Fiore -. Accettiamo il verdetto del campo anche se questa squadra quando ha preso consapevolezza dei propri mezzi ha mostrato di essere di un livello superiore. Purtroppo, ed è inutile negarlo, ci sono stati troppi incidenti di percorso. Eppure siamo soddisfatti se pensiamo a come siamo partiti ad inizio stagione. Direi da zero. Anzi, da sotto zero. Al primo anno siamo arrivati a giocarci il campionato fino alla fine. E di sicuro è un aspetto che non va sottovalutato”. Terminato il campionato domenica andranno in scena i Play-Off. Al San Vito arriva il Palazzolo. Così Fiore. “La sensazione è che siano utili. Ma è possibile che qualcosa cambi a breve tra calcioscommesse e società in difficoltà economiche. E allora c’è una piccola fiammella di speranza che si spera venga alimentata e dia frutti in senso positivo”. E a chi gli chiede di sciogliere i dubbi sul suo futuro in società precisa. “Futuro? Abbiamo i play-off da disputare. Può darsi che sia superfluo vincerli ma resta la speranza di poter accedere a qualcosa di più importante. Per quanto riguarda il resto posso dire che ci sono state troppe ruggini, tante critiche e troppo rancore. Facciamoci tutti un esame di coscienza. Volete sapere se avrò un ruolo in società? Sapete già il mio pensiero. Sono stato sempre pronto a dare una mano al Cosenza. Se ci saranno le condizioni mi piacerebbe continuare quello che ho costruito quest’anno. Sono un uomo di campo e non amo incarichi societari. Posso solo dire che programmando qualcosa di serio senza pretendere grandi traguardi da subito si può fare qualcosa di importante a Cosenza”. For.Cos.


2

SABATO 12 MAGGIO 2012

3

SABATO 12 MAGGIO 2012

NUMERI

NEWS

NAPOLI: “IO GIOCO PER VINCERE E ALL’ATTACCO” Il tecnico sottolinea: “Abbiamo fatto un gran lavoro. Ora pensiamo al Palazzolo e poi faremo i conti”

SERIE D: IL QUADRO DEI NOVE GIRONI La squadra che ha conquistato più punti nel campionato di serie D 2011-2012 è la Valle D’Aoste (Girone A) che ha terminato il suo torneo con ben 83 punti frutto di 25 vittorie, 8 pareggi e 3 sconfitte. La formazione, invece, che ha raggiunto il traguardo della Lega Pro con il minor punteggio è l’Hinterreggio (Girone I) che

CLASSIFICA SERIE D - GIRONE I

ha totalizzato 60 punti collezionando 17 vittorie, 9 pareggi e ben 8 sconfitte. Tra le promosse nei professionisti la formazione reggina, insieme allo Sterilgarda, risulta essere la squadra che ha subito più sconfitte di tutte (8). Il record di gol segnati lo ha ottenuto la Valle D’Aoste (Girone A) che ha buttato in fondo al sacco

la palla in ben 88 occasioni. Ha conquistato, invece, la palma di miglior difesa il Martina Franca (Girone H) che in 34 partite disputate ha subito soltanto 23 reti. I pugliesi sono anche l’unica formazione che ha mantenuto l’imbattibilità interna. Il Pontedera (Girone E), invece, è la compagine che ha perso di meno. I toscani,

La Valle D’Aoste è la compagine che ha conquistato più punti. Il primato di miglior difesa se lo è aggiudicato il Martina Franca, mentre la squadra che ha perso di meno è stata il Pontedera

infatti, soltanto in un’occasione si sono dovuti arrendere agli avversari nella 17esima giornata di campionato quando vnnero sconfitti per 2-1 dal Pontevecchio. Sempre il Pontedera (Girone E) è la formazione che ha ottenuto il maggior distacco dalla seconda in classifica. Infatti i granata hanno vinto il proprio girone con ben

10 punti di vantaggio sull’Atletico Arezzo. Quattro, infine, sono le squadre che hanno conquistato la Lega Pro di misura. Si Tratta di Valle D’Aoste, Teramo, Martina Franca e Hinterreggio che hanno ottenuto la promozione soltanto con 1 punto di vantaggio rispettivamente su Chieri, Ancona, Sarnese e Cosenza.

SERIE D: ECCO I VERDETTI

SQUADRA

IN GENERALE IN CASA FUORI CASA PARTITE RETI PARTITE RETI PARTITE RETI PT G V N P F S MI V N P F S V N P F S

Salerno e Venezia tornano nei professionisti. Tutte le squadre promosse e quelle che disputeranno i play off

HINTERREGGIO NUOVA COSENZA BATTIPAGLIESE MESSINA (-3) PALAZZOLO NUVLA S.F. (-1) NOTO LICATA ADRANO S. ANTONIO (-2) SERRE ALBURNI SAMBIASE ACRI ACIREALE MARSALA NISSA VALLE GRECANICA CITTANOVA (-1)

60 59 56 56 53 49 48 47 47 45 45 45 43 42 38 36 30 19

Sant’Antonio Abate, Sandonà Jesolo,e Bogliasco d’Albertis sono rispettivamente le due finaliste e la migliore semifinalista di Coppa Italia ed accedono di diritto agli spareggi. Cheri-Lavagnese; Santhià-Novese (Girone A) Pontisola-Mapello Bonate; Olginatese-Pizzighettone (Girone B) Delta Porto Tolle-Sacilese; Legnago-Montebelluna (Girone C) Este-San Paolo Padova; Mezzolara-Virtus Castelfranco (Girone D) Atletico Arezzo-Sporting Terni; Pianese-Castel Rigone (Girone E) Ancona-Civitanose; Sambenedettese-Isernia (Girone F) Città di Marino-Budoni; Pomigliano-Fidene (Girone G) Sarnese-Brindisi; Ischia-Casertana (Girone H) Cosenza-Palazzolo; Battipagliese-Messina (Girone I)

34 34 34 34 34 34 34 34 34 34 34 34 34 34 34 34 34 34

17 16 15 16 14 14 13 12 12 12 10 11 12 10 9 9 6 5

concorso n. 45 del 13 maggio 2012

9 11 11 11 11 8 9 11 11 11 15 12 7 12 11 9 12 5

8 7 8 7 9 12 12 11 11 11 9 11 15 12 14 16 16 24

58 56 56 50 50 43 51 51 43 54 37 41 40 30 34 30 29 20

34 35 41 36 30 41 39 50 46 53 36 44 43 35 44 37 50 79

-8 10 -8 10 -10 8 -8 13 -12 10 -15 9 -16 9 -16 8 -16 7 -16 8 -16 5 -17 8 -20 10 -19 7 -22 5 -24 6 -27 4 -36 2

5 5 6 2 6 2 4 5 7 4 10 4 3 7 8 5 7 3

RISULTATI PARZIALI

2 2 3 2 1 6 4 4 3 5 2 5 4 3 4 6 6 12

35 32 30 34 31 28 33 30 24 33 14 24 22 17 19 16 20 9

16 17 18 15 10 20 18 18 18 26 11 22 9 12 17 17 25 33

7 6 7 3 4 5 4 4 5 4 5 3 2 3 4 3 2 3

RISULTATI FINALI

4 6 5 9 5 6 5 6 4 7 5 8 4 5 3 4 5 2

6 5 5 5 8 6 8 7 8 6 7 6 11 9 10 10 10 12

23 24 26 16 19 15 18 21 19 21 23 17 18 13 15 14 9 11

COLONNA VINCENTE

1 Juventus Atalanta 2 Milan Novara 3 Cesena Roma 4 Parma Bologna 5 Catania Udinese 6 Chievo Lecce 7 Fiorentina Cagliari 8 Genoa Palermo 9 Lazio Inter 10 Napoli Siena 11 Everton Newcastle Utd 12 Norwich City Aston Villa 13 Stoke City Bolton 14 Wigan Athl. Wolverhampton Direttore Responsabile Federico Bria Direzione, Redazione e amministrazione: Via G. Barrio (pal. Filice) COSENZA Tel. 0984.462190

www.forzacosenza.it Reg. Trib. Cosenza n. 434/1986 Foto e statistiche: Ernesto Pescatore

18 18 23 21 20 21 21 32 28 27 25 22 34 23 27 20 25 46

Stagione lunga e ricca di ribaltoni e capovolgimenti di fronte in Serie D. Le classifiche sono state stravolte da penalizzazioni assegnate e in tanti casi revocate. Al termine del torneo però, il campo ha dato ragione alle nove compagini che hanno chiuso in vetta i propri gironi. Brindano quindi St. Christophe, Sterilgarda Castiglione, Unione Venezia, Forlì, Pontedera, Teramo, Salerno Calcio, Martina Franca, Hinterreggio. Ecco invece gli accoppiamenti delle gare valevoli per i play off:

PLAY OFF

Programma gare del 13 maggio 2012 - ore 15,00 Girone A CHIERI - LAVAGNESE SANTHIà - NOVESE Girone B PONTE S. P. ISOLA - MAPELLOBONATE OLGINATESE - PIZZIGHETTONE Girone C DELTA PORTO TOLLE - SACILESE LEGNAGO S. - MONTEBELLUNA Girone D MEZZOLARA - SAN PAOLO PADOVA ESTE - VIRTUS CASTELFRANCO Girone E PIANESE - CASTEL RIGONE ATLETICO AREZZO - SPORTING TERNI (14.05 – ore 20:30) Girone F La programmazione delle gare di play-off del girone F è temporaneamente sospesa in attesa della decisione del Giudice Sportivo sull’esito della gara Sambenedettese - Atletico Trivento. Girone G CITTà DI MARINO - CALCIO BUDONI CALCIO POMIGLIANO - FIDENE Girone H SARNESE - CITTà DI BRINDISI ISCHIA ISOLAVERDE - CASERTANA Girone I COSENZA - PALAZZOLO BATTIPAGLIESE – MESSINA

Per la tua pubblicità Tel. 0984.462190 Cell. 337.872482 Grafica e impaginazione www.melaodesign.com

Stampa Kistampa s.a.s. di Tocci Stefano & C. Via S. Allende, 23 - Rende Tel 0984.394140 - 0984.462082 kistampa@aruba.it

Archiviata la stagione regolare con un amaro secondo posto, il Cosenza punta gli occhi agli spareggi. I play off rappresentano un’ incognita ma disputarli puntando alla vittoria è obbligatorio se si indossa la casacca rossoblù. Mister Napoli traccia un bilancio sul suo operato e lavora in ottica Palazzolo. “Sono soddisfatto del cammino fatto fino ad ora. Ho ruotato i miei giocatori che in campo hanno centrato il secondo posto. Abbiamo fatto tanto ma resta un pizzico di rammarico. Contro le grandi questa squadra ha fornito prestazioni incredibili però in alcune occasioni abbiamo permesso agli avversari di rosicchiare punti. Sono piccoli cali che possono starci ma io guardo avanti. Il campionato ci lascia aperta una piccola porta e dobbiamo crederci. Pensiamo quindi al Palazzolo, squadra tosta che non ci renderà la vita facile. Come al solito gioco per vincere e all’attacco. Non voglio far calcoli perché ritengo che sia giusto pensare agli impegni ravvicinati e non all’eventuale finalissima. Posso dire però

che l’obbiettivo è raggiungere l’ultimo atto di questi spareggi. Ho iniziato un lavoro e voglio portarlo a termine. Anche per i tifosi che meritano il meglio”. Durante la stagione il Cosenza ha sofferto gli impegni ravvicinati. Anche nei play off il calendario sarà

TABELLINO 33^ GIORNATA

fitto ma Napoli non crede che questo possa rappresentare un problema. “Ho la fortuna di contare su una rosa ampia che fornisce ottime garanzie. Inoltre abbiamo tanti giovani che recuperano in fretta e a parer mio non soffriremo un calendario che impone di giocare anche tre partite in una settimana. Ripeto però che dobbiamo pensare solo alla semifinale. Poi guarderemo avanti con la speranza di mettere la ciliegina sulla torta ad una stagione molto positiva”. Infine il punto sullo stato fisico dei suoi. “Non abbiamo grossi problemi. Parisi poteva già entrare nel match con l’Adrano ed ho anche pensato di inserirlo ad un certo punto della gara. Poi non c’è stato bisogno ma il capitano sta bene”. Chiusura da tenere bene a mente. “Bisogna lavorare per proseguire in questo cammino perché vi garantisco che siamo nella graduatoria dei ripescaggi. Abbiamo l’opportunità di vincere e di restituire ai tifosi una squadra nelle categorie che contano. f.p.

TABELLINO 34^ GIORNATA

domenica 29 aprile 2012 - Cosenza, stadio “San Vito”

domenica 06 maggio 2012 - Adrano (CT), stadio “Dell’Etna”

Cosenza: Franza, Rapisarda, Varriale, Salvino, Scigliano (83’ Biondo), Ciano, Arcidiacono, Provenzano (56’ Castellano), Mosciaro, Romano, Marano (72’ Alassani). A disposizione: Perri, Caputo G., Potestio, Longobardi. All. T. Napoli. Sant’Antonio Abate: D’Auria B., Tommaseo, Cassese (74’ Russo), Visciano, D’Aniello, Aliperta, Angelino, Chierchia, Vitale (84’ Imparato), Sifonetti (90’ Nettuno), Martone. A disposizione: D’Auria A., Laureto, Mattera, Morella. All. M. Cimmino. Arbitro: Marchesini Paolo di Legnago (VR). Assistenti: Conticelli Gilda di Trapani e Pace Andrea di Palermo. Marcatori: 7’ Romano, 37’ Martone, 61’ Mosciaro, 77’ Arcidiacono, 78’ e 83’ Vitale. Note: pomeriggio di sole, con qualche nuvola nel secondo tempo. Terreno di gioco in ottime condizioni. Spettatori paganti 679 per un incasso di euro 2.512,00; abbonati 402 per una quota partita di euro 2.700,00. Presenti nel settore ospiti una ventina di tifosi del Sant’Antonio Abate. Cosenza nella consueta divisa rossoblu; Sant’Antonio Abate con maglia bianca con una piccola striscia rossa. Espulso al 50’ Rapisarda per doppia ammonizione, la prima al 24’. Ammoniti: 9’ D’Aniello, 13’ Aliperta, 37’ Varriale, 41’ Scigliano, 44’ Cassese, 64’ Angelino, 86’ Arcidiacono. Al 22’ annullata una rete ad Arcidiacono. Al 44’ Mosciaro ha colpito il palo sulla battuta di un calcio di rigore. Cosenza privo di Parisi, Fiore, Gassama e Ramunno infortunati; Bruno, Marchio e Rampazzo per scelta tecnica; il portiere Della Corte pare abbia abbandonato la squadra. Assenti nel Sant’Antonio Abate Costantino e Perrella infortunati, Paolino e De Dilectis per scelta tecnica. Calci d’angolo 2-2. Tempo recuperato: p.t. 3’+1’; s.t. 5’.

Adrano: Linguaglossa, Montella, Cunsolo, Arena, Cristaldi (60’ Orefice), Scalia, Strano (53’ Fichera), Di Mauro, Pasca, Catania, Malvuccio (64’ Spitaleri). A disposizione: Mancari, Bruno C., Pagano, Grasso. All. G. Strano. Cosenza: Franza, Potestio, Varriale, Castellano, Scigliano (48’ Salvino), Ciano, Arcidiacono, Provenzano, Longobardi, Mosciaro (76’ Alassani), Marano (67’ Biondo). A disposizione: Perri, Parisi, Bruno S., Romano. All. T. Napoli. Arbitro: Vesprini Enzo di Macerata. Assistenti: Cucè Umberto di Messina e Totaro Salvatore di Messina. Marcatori: 9’ e 21’ Marano, 29’ Pasca, 50’ Longobardi, 68’ Mosciaro. Note: giornata di sole, con vento che nel primo tempo ha soffiato alle spalle del Cosenza. Terreno di gioco in sintetico. Spettatori 400 circa, di cui una ventina di tifosi cosentini. Ingresso gratuito. Adrano con maglia biancazzurra; Cosenza in rossoblu. Ammoniti: 3’ Cristaldi, 23’ Strano, 62’ Malvuccio. Al 4’ Mosciaro ha colpito il palo, al 93’ Provenzano ha colpito la traversa. Assenti nel Cosenza Rapisarda squalificato; Fiore, Gassama e Ramunno infortunati; Caputo G., Marchio e Rampazzo per scelta tecnica. Ex della partita Pietro Arcidiacono. Calci d’angolo 9-9 (p.t. 5-3 per il Cosenza). Tempo recuperato: p.t. 2’; s.t. 3’.

Cosenza - Sant’Ant. Abate 3-3 Adrano - Cosenza

1-4

Classifica marcatori

Filippo Tiscione re dei bomber nel girone I

23 reti Tiscione (6) (Licata) 21 reti Villa (4) (Noto) 20 reti Vitale (3) (S. Antonio A.) 18 reti Mosciaro (4) (Cosenza) 17 reti Martone (S. Antonio A.) 16 reti Cocuzza S. (1) (Messina), Fontanella (2) (Noto) 14 reti Bonarrigo (3) (Palazzolo) 13 reti Arcidiacono (2) (Adrano 4 (1)/Cosenza 9 (1)), Mallardo (1) (Battipagliese), Corona (Messina) 12 reti Lio (6) (Sambiase) 11 reti Galantucci (5) (Acri), Pasca (1) (Adrano), De Cesare (5) (Battipagliese), Palmiteri (1) (Marsala), Citro (1) (Valle Grecanica) 10 reti Senè (1) (Gelbison S.A.), Ferraro (1) (Nuvla S.F.), Panatteri (Palazzolo) 9 reti Radicchio (1) (Acireale 3 (1)/Sambiase 6), Ancione (1), Palumbo (1) (Hinterreggio), Sassano (1) (Nissa), Contino (2) (Palazzolo) 8 reti Savanarola (Acireale), Sica (1) (Gelbison S.A.), Riccobono (Licata), Fina (5) (Marsala), Rabbeni (Nissa), Okolie (Sambiase) 7 reti Impallari (Hinterreggio), Niscemi, Pirro (2) (Valle Grecanica) 6 reti Fascetto (3) (Acireale), Calabrese (1), Torcivia (2) (Adrano), Longobardi (Cosenza), La Canna (Hinterreggio 3/Acri 3) 5 reti Di Mauro (1) (Adrano), Famiano (1), Tortora (Battipagliese), Provenzano, Romano (Cosenza), Habib Eseola (Hinterreggio), Scopelliti (Licata), Sorrentino (Marsala), Bruno (Nissa), Spampinato (1) (Palazzolo) 4 reti Alessandrì (Acri), Siano (Glebison S.A.), Manfrè (Licata), Occhipinti (Messina), Bacio Terracino A., Cacace (2) (Nuvla S.F.), Sifonetti (1) (S. Antonio A.) 3 reti Aiello (Acireale), Cavatorti, Sergi, Visciglia (Acri), Cataruozzolo, Panico (1), Ripoli (Battipagliese), Varriale (1) (Cosenza), Tulimieri (Gelbison S.A.), Arigò, Crucitti, Franceschini, Ungaro (Hinterreggio), Conversi (1), Di Piedi, Iannazzo (1), (Interpiana C.), Cirillo (2) (Licata), Avola (2) (Nissa), Gaglione, Pagano, Riccio, Schettino, Volpicelli (Nuvla S.F.), Arena (Palazzolo), Porpora (Sambiase), Aliperta (S. Antonio A.) 2 reti Frittita (Acireale 1/Noto 1), Lombardo (Acireale), Berlingieri, Domanico, Zicarelli (Acri), Aleo, Caputa, Marletta (Adrano), Odierna, Sasso (Battipagliese), Fiore, Marano, Parisi, Tedesco (2) (Cosenza), Braca (1), Passaro (Gelbison S.A.), Iennaco, Lavrendi, Trentinella (Hinterreggio), Da Silva, Marini, Procopio, Zagaria (Interpiana C.), La Marca, Saluto (Licata 1/Marsala 1), Vella (Licata), Conti (1), Di Miceli, Farina (Marsala), Agate, Coppola C., Ferraro (1), Grillo S. (1), Impagliazzo (Messina), Dellera (Nissa), Abdija, Iannelli (Noto 1/Acireale 1), Rizzi, Temponi, Scarpitta (Noto 1/Nuvla S.F. 1), Coppola E., Lagnena (Nuvla S.F.), Aperi (Palazzolo), Fabio, Mandarano, Russo A. (Sambiase), Angelino, Morella, Russo G. (Sant’Antonio A.) 1 rete Arnone, Dumitrascu, Mautone, Panepinto, Silvestri, Zumbo (Acireale), Deffo (Acri), Catania, Cunsolo, Orefice, Santangelo (Adrano), Caruso, Follera, Marasco (Battipagliese), Gassama, Rampazzo (Cosenza), Grimaudo, Manzillo, Melcarne, Ortolini, Viciconte (Gelbison S.A.), Crisalli, Postorino, Sciarrone, Taverniti, Vicari (Hinterreggio), Condomitti, Gaudio (1), Tiralongo (Interpiana C.), Cocuzza G., Grillo F. (1), Rosella (Licata), Daidone, Genesio, Genovese (Marsala), Biondo, Caldarella, Campanella, D’Angelo, La Corte, Lo Nardo, Lo Piccolo (Messina), Butticè, Fancello, Garrasi (Nissa), Barberi, De Souza, Misuraca, Palladino, Ymeri (Noto), Bacio Terracino S., Circiello, Pappadia, Pistone, Veneziano (Nuvla S.F.), Alderuccio, Cristiano, Perricone, Visone (Palazzolo), Curcio, Mercuri, Morelli, Perri (Sambiase), Chierchia, Costantino, D’Aniello, Tommaseo (S. Antonio A.), Manganaro (1), Nwigwe, Orlando, Schiavon (1) (Valle Grecanica)


Ramunno

Perri

Alassani

Biondo

Bruno

Caputo A.

Caputo G.

Castellano

Veronese

Della Corte

Tedesco

Fiore

Santos Douglas

Rampazzo

Gassama Foto Ernesto Pescatore

ApenGroup

aermaxline

Longobardi

Marchio

Parisi

Piromallo

Potestio


6

SABATO 12 MAGGIO 2012

SABATO 12 MAGGIO 2012

FOTOSTORIA

NEWS

CALCIOSCOMMESSE

cosenza VS Sant’Ant. abate

GARE E NOMI SOTTO INCHIESTA

LE IMMAGINI DELL’ULTIMO MATCH DI CAMPIONATO

Tre società di Serie A coinvolte fra le 22 totali nelle pagine dell’ordinanza sportiva. Deferiti Alessandro Pellicori, Filippo Cristante e Luigi Consonni

Quindici scatti firmati Ernesto Pescatore

1

2

3

...supera il portiere D’Auria ed è 1-0

Il tiro di Romano...

4

5

6

Arcidiacono alza troppo la mira ed il pallone vola sul fondo

7

Arcidiacono segna ma l’assistente segnala il fuorigioco

8

Vitale spara un bolide che Franza devia

Martone realizza il pari fallosamente

11

AL SAN VITO LA SORPRESA PALAZZOLO I prossimi avversari del Cosenza nella sfida play-off sognano l’exploit dopo un campionato sorprendente

9

Franza va a vuoto e Martone non ci arriva per poco

10

Il portiere D’Auria anticipa Mosciaro

Arcidiacono in sandwich tra Angelino e D’Aniello

12

Terminata la regular season adesso ci si proietta verso i play off. Domenica prossima al San Vito arriverà il Palazzolo, matricola terribile di questa campionato che a suon di punti ha dimostrato di potersela giocare con qualsiasi squadra. Domenica scorsa i gialloverdi sono caduti sul terreno di gioco della Nissa ma non bisogna dimenticare che il tecnico Anastasi ha preferito far riposare molti giocatori importanti in vista proprio della sfida play-off. Il tecnico siciliano, infatti, ha risparmiato Panatteri e Allocca che erano in diffida, Romeo reduce da un attacco influenzale e Bonarrigo.

Anastasi ha mandato in campo molti giovani terminando la gara contro la Nissa con ben 9 under. Il Palazzolo da oggi comincerà a preparare la sfida contro i rossoblù. I ragazzi di Anastasi dovranno venire a Cosenza per conquistare la vittoria perché è l’unico risultato che gli consentirebbe di accedere alla finale dei play-off. La società gialloverde sa che giocare al San Vito non sarà semplice ma l’obiettivo in questi play-off sarà quello di arrivare più lontano possibile ed il cosenza dovrà sudare le proverbiali sette camicie per portare a casa la qualificazione. g.d.p.

ACRI: è PETRUCCI IL NUOVO TECNICO L’ex allenatore della Berretti del Cosenza calcio 1914 avrà il compito di conquistare la salvezza nel doppio confronto play-out contro la Nissa

Cassese mette giù in area Mosciaro ed è rigore

13

Il tiro di Mosciaro supera il portiere D’Auria e si stampa sul palo

14

...supera D’Auria e si isacca nell’angolino per il 2-1

Mosciaro da terra colpisce il pallone in maniera perfetta...

15

Arcidiacono in contropiede realizza il 3-1

Vitale spegne i sogni di gloria dei cosentini 3-3

7

Riccardo Petrucci è il nuovo allenatore dell’Acri. L’ex tecnico della Berretti del Cosenza avrà un compito non semplice quello di cercare di mantenere la categoria dopo un campionato che ha visto i rossoneri disputare un girone di andata alla grande per poi crollare nella seconda parte di campionato e finire addirittura ai play-out. Il neo tecnico rossonero sostituirà il dimissionario Ferraro che aveva deciso di lasciare dopo la sconfitta subita contro la Gelbison. Riccardo Petrucci dopo 11 anni torna alla

guida della formazione rossonera, che già aveva allenato dal 1998 al 2001, anni in cui l’Acri conquistò la vittoria di due campionati consecutivi portandosi dalla Promozione alla serie D. La società si affida a lui per la doppia sfida play-out contro la Nissa (andata 20, ritorno 27 Maggio). L’obiettivo per il neo tecnico rossonero dovrà essere quello di ridare delle motivazioni ad un gruppo e di evitare una retrocessione che fino a qualche mese fa era impensabile. a.g.

Sono stati ufficializzati e resi noti i deferimenti di società e tesserati, decise e firmate dal Procuratore Stefano Palazzi. Nell’elenco figurano 22 società e 61 persone. Da valutare le posizioni di Sampdoria e Spezia, coinvolte perché giocatori coinvolti in fatti precedentemente accaduti, sono ora tesserati con questi club. La loro posizione non sembra preoccupante mentre per gli altri ora scattano i tre giorni per preparare le memorie difensive. Nel lungo elenco figurano anche tre volti noti ai sostenitori rossoblù. Si tratta di Alessandro Pellicori, Filippo Cristante e Luigi Consonni. Ecco i nomi dei club, deferiti nel primo filone dell’inchiesta giudiziaria della Procura della Repubblica di Cremona per il Calcioscommesse: CLUB: Albinoleffe, Ancona, Ascoli, Atalanta, Avesa, Cremonese, Delfino Pescara, Empoli, Frosinone, Grosseto, Livorno, Modena, Monza, Novara, Padova, Piacenza, Ravenna, Reggina, Rimini, Sampdoria, Siena, Spezia Questo invece l’elenco dei tesserati, con le società in cui attualmente militano: Paolo Domenico Acerbis (Vicenza), Andrea Alberti (Prato), Mirko Bellodi (allenatore portieri Mantova), Cristian Bertani (Sampdoria), Davide Caremi (Andria), Filippo Carobbio (Spezia), MarioCassano (Piacenza), Edoardo Catinali (L’Aquila), Marco Cellini (Modena), Roberto Colacone(Monza), Alberto Comazzi (ex Swindon Town), Luigi Consonni ( Grosseto), Kewullay Conteh (ex Piacenza), Achille Coser (Novara), Federico Cossato, Filippo Cristante (Portogruaro), Andrea De Falco (Bari), Franco De Falco (direttore sportivo Reggiana), Alfonso De Lucia (Livorno), CristianoDoni (Atalanta), Nicola Ferrari (Verona), Riccardo Fissore (Pavia), Luca Fiuzzi (Monza), Alberto Maria Fontana (Novara), Ruben Garlini (assistente allenatore Albinoleffe), Carlo Gervasoni (difensore ex Cremonese), Andrea Iaconi (direttore sportivo Brescia), Vincenzo Iacopino (Monza), VincenzoItaliano (Padova), Thomas Job (Cittadella), Inacio José Joelson (Pergocrema), Tomas Locatelli(Arezzo), Giuseppe Magalini (ex direttore sportivo Mantova), Salvatore Mastronunzio (Gubbio), Vittorio Micolucci (difensore ex Ascoli), Nicola Mora (Spezia), Antonio Narciso (Grosseto), MaurizioNassi (Alessandria), Gianluca Nicco (Frosinone), Marco Paoloni (portiere ex Benevento), GianfrancoParlato (ex staff tecnico Viareggio), Dario Passoni (ex Albinoleffe), Alex Pederzoli (Ascoli), Alessandro Pellicori (attaccante ex Queen’s Park Rangers), Mirco Poloni (vice allenatore Albinoleffe), Cesare Rickler (Bologna), Gianni Rosati (ex direttore sportivo Reggina), Francesco Ruopolo(Padova), Nicola Santoni (ex allenatore portieri Ravenna), Vincenzo Santoruvo (Frosinone), MaurizioSarri (ex allenatore Sorrento), Luigi Sartor, Alessandro Sbaffo (Ascoli), Mattia Serafini (Fano), RijatShala (ex Lugano), Mirko Stefani (Frosinone), Juri Tamburini (Pergocrema), Marco Turati(Modena), Daniele Vantaggiato (Bologna), Nicola Ventola, Alessandro Zamperini (ex Ventspils). Ecco invece le partite elencate nei deferimenti alla Commissione disciplinare sulla vicenda Calcioscommesse. - Frosinone-AlbinoLeffe del primo giugno 2008 (tesserati deferiti CAROBBIO e GERVASONI; società deferita per responsabilità oggettiva ALBINOLEFFE). - Rimini-AlbinoLeffe del 20 dicembre 2008 (GERVASONI, CAROBBIO, FERRARI, POLONI, GARLINI, RUOPOLO, VANTAGGIATO; per responsabilità oggettiva entrambe le società). - Ancona-AlbinoLeffe del 17 gennaio 2009 (COMAZZI, MASTRONUNZIO, NASSI; per responsabilità oggettiva entrambe le società). - Pisa-AlbinoLeffe del 7 marzo 2009 (GERVASONI, CAROBBIO, RUOPOLO, CAREMI, CONTEH, NARCISO; deferito ALBINOLEFFE per responsabilità oggettiva). - Salernitana-AlbinLleffe del 18 aprile 2009 (GERVASONI, CAROBBIO, RUOPOLO, NARCISO, SERAFINI; deferito ALBINOLEFFE per responsabilità oggettiva). - Frosinone-AlbinoLeffe del 9 maggio 2009 (GERVASONI, CAROBBIO, RUOPOLO, COSER; deferito ALBINOLEFFE per responsabilità oggettiva). - AlbinoLeffe-Ancona del 30 maggio 2009 (MASTRO-

NUNZIO, COMAZZI, TURATI, COLACONE, CAROBBIO; entrambe le società per responsabilità oggettiva). - Torino-Grosseto del 16 gennaio 2010 (CAROBBIO, CONTEH, JOELSON, ACERBIS, JOB, TURATI; deferito GROSSETO per responsabilità oggettiva); - Grosseto-Mantova del 15 marzo 2010 (GERVASONI, CAROBBIO, PELLICORI, FISSORE; deferito GROSSETO per responsabilità oggettiva). - Empoli-Mantova del 23 marzo 2010 (GERVASONI, PELLICORI, FISSORE). - Padova-Grosseto del 23 marzo 2010 (ITALIANO, CAROBBIO, TURATI; per responsabilità oggettiva entrambe le società). - Brescia-Mantova del 20 aprile 2010 (GERVASONI, PELLICORI, FISSORE). - Cittadella-Mantova del 24 aprile 2010 (GERVASONI, PELLICORI, FISSORE). - Ancona-Grosseto del 30 aprile 2010 (CAROBBIO, JOELSON,ACERBIS, CONTEH, TURATI, CONSONNI, SARRI, IACONI; Grosseto deferito per responsabilità oggettiva; ANCONA per responsabilità presunta). - Mantova-Modena dell’8 maggio 2010 (GERVASONI, NARCISO; MODENA per responsabilità oggettiva). - Frosinone-Grosseto del 15 maggio 2010 (SANTORUVO, CONTEH, MORA, ACERBIS; entrambe le società per responsabilità oggettiva). - Grosseto-Reggina del 23 maggio 2010 (CAROBBIO, JOELSON, ACERBIS, CONTEH, JOB, TURATI; GROSSETO per responsabilità oggettiva). - Ancona-Mantova del 30 maggio 2010 (GERVASONI, LOCATELLI, NASSI, BELLODI, MAGALINI, MASTRONUNZIO, COLACONE, DE FALCO, CRISTANTE; deferito ANCONA per responsabilità oggettiva). - Empoli-Grosseto del 30 maggio 2010 (CAROBBIO, JOELSON, ACERBIS, JOB, TURATI; GROSSETO per responsabilità oggettiva; EMPOLI per responsabilità presunta). - AlbinoLeffe-Piacenza del 20 dicembre 2010 (CASSANO, PASSONI, CATINALI, RICKLER, DE FALCO, ZAMPERINI, COSSATO, GERVASONI; entrambe le società per responsabilità oggettiva, così come l’AVESA). - Ascoli-Atalanta del 12 marzo 2011 (DONI; ATALANTA per responsabilità oggettiva). - Atalanta-Piacenza del 19 marzo 2011 (CASSANO, RICKLER,CONTEH, COSSATO; PIACENZA e AVESA per responsabilità oggettiva). - Padova-Atalanta del 26 marzo 2011 (DONI, SANTONI; per responsabilità oggettiva ATALANTA e RAVENNA, per cui all’epoca dei fatti era tesserato Santoni). - Novara-Ascoli del 20 aprile 2011 (MICOLUCCI, BERTANI; entrambe le società per responsabilità oggettiva). - Piacenza-Pescara del 9 aprile 2011 (GERVASONI, NICCO; entrambe le società per responsabilità oggettiva). - Ascoli-Sassuolo del 9 aprile 2011 (PEDERZOLI; ASCOLI per responsabilità oggettiva). - Livorno-Piacenza del 14 maggio 2011 (GERVASONI, SBAFFO, DE LUCIA; entrambe le società per responsabilità oggettiva). - Grosseto-Reggina del 15 maggio 2011 (ROSATI, TAMBURINI, NARCISO; GROSSETO e REGGINA deferite per responsabilità oggettiva, così come il MODENA, per cui era tesserato per Tamburini). - Piacenza-AlbinoLeffe del 21 maggio 2011 (GERVASONI; entrambe le società per responsabilità oggettiva). Due partite di Coppa Italia. - Chievo-Novara del 30 novembre 2010 (BERTANI, FONTANA, GERVASONI, SHALA, VENTOLA; NOVARA e PIACENZA per responsabilità oggettiva). - Cesena-Gubbio del 30 novembre 2011 (ZAMPERINI). Due partite di Coppa Italia Lega PRO: - Cremonese-Monza del 27 ottobre 2010 (GERVASONI, PAOLONI, STEFANI, FIUZZI, ALBERTI, IACOPINO; entrambe le società per responsabilità oggettiva). - Pisa-Monza dell’8 dicembre 2010 (GERVASONI, STEFANI, FIUZZI; CREMONESE - per cui erano tesserati Gervasoni e Stefani - e MONZA per responsabilità oggettiva).


Forza Cosenza n. 8  

Forza Cosenza settimanale sportivo Rosso Blu

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you