Issuu on Google+

Anno XXVI n. 10 SABATO 26 MARZO 2011

www.forzacosenza.it

SETTIMANALE SPORTIVO

DOPO LE ILLUSIONI DI INIZIO STAGIONE È IL MOMENTO DI STRINGERSI ATTORNO ALLA SQUADRA E CONQUISTARE TUTTI INSIEME LA SALVEZZA. SETTE PARTITE DA AFFRONTARE COL COLTELLO TRA I DENTI

Copia omaggio

FORZA RAGAZZI! Ad inizio stagione nessuna poteva immaginare un finale di campionato così sofferto. A fine agosto alla chiusura del mercato il Cosenza era riuscito a costruire una squadra da vertice che in molti consideravano la vera candidata al salto di categoria. Ed invece, a distanza di sette mesi, a causa di una gestione completamente sbagliata da parte della società i rossoblù si ritrovano a lottare in fondo alla classifica per cercare di mantenere la categoria. Una situazione paradossale che in questi mesi ha visto sedere sulla panchina silana ben quattro allenatori. Da Stringara a Somma passando al ritorno di Mimmo Toscano per poi concludere con l'ingaggio di Gigi De Rosa. Questo è il frutto di una gestione scellerata che in questi mesi ha portato allo smantellamento della squadra e al disinteresse della tifoseria. I calciatori ce la stanno mettendo tutta per cercare di mantenere una categoria che per la città di Cosenza è troppo importante. Manca-

Scanga Francesco Concessionaria Ufficiale di Vendita Mercedes-Benz Rende (CS) - Contrada Lecco

Smart Coupe' Passion Turbo Anno 06/2007 30.000 Km Prezzo € 8500,00

Mercedes Benz Slk 200 Kompressor Sport Anno 2006 46000 Km Prezzo € 18500,00

no sette gare alla fine del campionato che i rossoblù dovranno affrontare come delle finali. Non sarà di certo semplice ma i Lupi possono e devono farcela. In fondo basterebbe qualche vittoria per raggiungere la salvezza visto che i silani hanno ben tre scontri diretti tra le mura amiche con Gela, Andria e Viareggio. Il Cosenza deve senza dubbio cambiare marcia e cominciare a conquistare i tre punti dato che l'ultimo successo silano al San Vito risale alla sfida con l'Atletico Roma nel mese di dicembre. E' arrivato il momento di stare vicini alla squadra per raggiungere questo obiettivo che per come si sono messe le cose potrebbe valere come la vittoria di un campionato. “Forza ragazzi!” era un coro molto in voga fino alla fine degli anni ’90. Col nuovo millennio si sente sempre meno. Uniamoci attorno alla squadra, incitiamoli fino alla fine. Chissà che non cambi il vento. for.cos.

DISPONIB ILITA' DI VAR ANNI DI IMMATRIC I COLORI E OLAZION E. PER EVENTUALI INFORMAZIONI CONTATTARE I NUMERI:

LE OCC ASIO DELL’US NI ATO

Tomasi Paolo 0984/831527 - Alessandro Cherubino 0984/831591 - Rosa Molinaro 0984/831560 - Gianluigi Bonanno 0984/831551

Mini Cooper D Pepper Anno 2009 59000 Km Prezzo € 15500,00

Mercedes Benz C220 Cdi Elegance Autom. Anno 06/2010 12.000 Km Prezzo 29500,00

Audi A5 2.0 Tdi 170 Cv Sportback Advanced Anno 2010 5000 Km Prezzo €  40.000,00

Bmw X3 2.O D 150 Cv Futura Anno 2007 98.000 Km Prezzo €  25500,00


2

SABATO 26 MARZO 2011

N U M E R I Diagnostica Echo doppler Fotoringiovanimento del viso - Epilazione definitiva Trattamento inestetismi cutanei e fibrolipomatosi degli arti con elettroporazione Chirurgia laser Varicole - Varici - Nevi - Angiomi - Fibromi - Tatuaggi Trattamento emorroidi col metodo Hal-Doppler

CENTRO S.I.P.I.C. del Dott. RENATO COSCARELLA

COSENZA Viale degli Alimena, 69 - Tel. 0984 25228

www.renatocoscarella.it PISCINA COMUNALE DI COSENZA Via Veterani dello Sport - 87100 Cosenza Tel. 0984.483115 - Fax 0984.506921 PISCINA COMUNALE DI LAMEZIA Località Chianta 88046 Lamezia Terme (CZ) Tel.&Fax 0968.4332297

DIVISIONE IMPIANTI SPORTIVI

PISCINA COMUNALE DI MALITO Contrada Cona - Malito (CS) Tel&Fax 0984.968888

www.cogeis.com - info@cogeis.com

CROCIERA NEL MEDITERRANEO a partire da euro 525,00 (tasse ed assicurazioni escluse)

concorso n. 31

ore 14,30

domenica 20 marzo

ore 15

domenica 27 marzo

BARLETTA - TARANTO BENEVENTO - PISA FOGGIA - ATLETICO ROMA FOLIGNO - COSENZA JUVE STABIA - ANDRIA LUCCHESE - CAVESE NOCERINA - TERNANA VIAREGGIO - GELA VIRTUS LANCIANO - SIRACUSA ATLETICO ROMA - JUVE STABIA BARLETTA - ANDRIA CAVESE - VIRTUS LANCIANO COSENZA - GELA LUCCHESE - BENEVENTO PISA - FOLIGNO SIRACUSA - FOGGIA TARANTO - NOCERINA TERNANA - VIAREGGIO

ore 15

domenica 10 aprile

PROSSIMO TURNO 29ª giornata

LE PARTITE DI DOMANI 28ª giornata

TURNO PRECEDENTE 27ª giornata

CENTRO PRENOTAZIONE CROCIERE RENDE - VIALE KENNEDY,1 TELEFONO 0984 46.46.85

ANDRIA - ATLETICO ROMA BENEVENTO - BARLETTA FOGGIA - PISA FOLIGNO - TARANTO GELA - SIRACUSA JUVE STABIA - TERNANA NOCERINA - LUCCHESE VIAREGGIO - CAVESE VIRTUS LANCIANO - COSENZA

0-0 1-0 3-1 0-0 3-1 1-0 1-0 1-1 1-0

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

RISULTATI PARZIALI

del 27 marzo 2011

RISULTATI COLONNA FINALI VINCENTE

CROTONE - EMPOLI GROSSETO - CITTADELLA MODENA - PESCARA PIACENZA - PORTOGRUARO SIENA - SASSUOLO TRIESTINA - FROSINONE VARESE - VICENZA REGGIANA - ALESSANDRIA LUCCHESE - BENEVENTO COMO - PAVIA RAVENNA - SPEZIA BARLETTA - ANDRIA BAT PISA - FOLIGNO REGGINA - LIVORNO

CLASSIFICA I N 1^ DIVISIONE G I R O N E B PT NOCERINA BENEVENTO JUVE STABIA ATLETICO ROMA TARANTO FOGGIA (-2) VIRTUS LANCIANO SIRACUSA LUCCHESE PISA GELA COSENZA (-3) ANDRIA TERNANA (-2) FOLIGNO (-2) BARLETTA VIAREGGIO CAVESE (-6) SERIE B

62 49 45 43 42 41 39 38 37 29 29 28 28 28 27 27 27 20 PLAYOFF

G E N E R A L E PARTITE RETI G V N P F S 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 27 26 27 26

18 14 13 13 11 13 9 11 10 6 7 6 7 7 7 6 6 6

8 7 6 4 9 4 12 5 7 11 8 13 7 9 8 9 9 8

1 6 8 10 7 10 6 11 10 10 12 8 13 11 12 11 12 12

PLAYOUT

42 39 34 37 27 59 25 24 33 27 26 27 21 19 28 23 24 23

21 28 26 28 24 47 24 26 27 34 34 31 28 32 34 31 35 28

C MI +4 -6 -9 -10 -9 -11 -11 -14 -13 -17 -19 -15 -20 -17 -19 -18 -20 -18

A S A PARTITE RETI V N P F S

F

10 10 10 6 10 7 8 9 6 5 5 3 4 5 2 3 5 4

8 4 3 7 1 6 1 2 4 1 2 3 3 2 5 3 1 2

3 4 1 3 1 3 3 3 4 6 5 7 6 4 6 5 4 4

0 0 3 4 2 4 3 2 3 2 4 3 4 4 6 5 5 4

22 23 23 21 21 33 15 16 19 16 14 12 12 14 9 12 15 13

10 8 13 14 13 24 10 7 8 13 12 13 8 15 15 15 17 13

U O R I PARTITE RETI V N P F S 5 3 5 1 8 1 9 2 3 5 3 6 1 5 2 4 5 4

1 6 5 6 5 6 3 9 7 8 8 5 9 7 6 6 7 8

20 16 11 16 6 26 10 8 14 11 12 15 9 5 19 11 9 10

11 20 13 14 11 23 14 19 19 21 22 18 20 17 19 16 18 15

2^ DIVISIONE

IL PUNTO AL CAMPIONATO Diciottesima vittoria per i “molossi” che ormai vedono lo striscione d’arrivo: tredici punti di distacco a sette giornate dal termine è un margine quasi impossibile da colmare. La Ternana è battuta al “San Francesco” grazie alla dodicesima rete di Negro. Nel posticipo di lunedì 21, il Benevento riesce ad ottenere i tre punti, battendo il Pisa con un gol di Evacuo. La terza forza del

campionato si chiama Juve Stabia: la decima vittoria interna, primato diviso con Nocerina, Benevento e Taranto, è un capolavoro firmato da una doppietta di Albadoro e dal solito Corona. Il pugliese Moro aveva realizzato la rete del pari. Per l’Andria è la tredicesima sconfitta, record solitario; la società esonera il tecnico Papagni ed il suo posto adesso è occupato dal preparatore dei portieri, Degli Schiavi. Quarta sconfitta esterna

consecutiva per l’Atletico Roma: in vantaggio a Foggia con una rete di Ciofani, subisce le reti di Sau (doppietta) e Insigne. I satanelli occupano la sesta posizione, ad un punto dal Taranto che pareggia a Barletta per 0-0. Vittoria importante in chiave play-off per la Virtus Lanciano, che batte il Siracusa per 1-0 con una rete di Titone e supera in classifica proprio gli aretusei. Con la vittoria per 1-0 contro la Cavese, rete di Carloto, la Lucchese si allontana de-

finitivamente dalla zona calda. Foligno e Cosenza non vanno oltre lo 00, nonostante le tante azioni da rete create sia dall’una che dall’altra parte. Il Gela si era illuso di conquistare una vittoria importantissima sul difficile campo di Viareggio: Bocalon a sei minuti dal termine riporta in parità il match. Nessuna vittoria esterna alla 27a giornata; era già successo in questo campionato alla quarta giornata. Ernesto Pescatore


3

SABATO 26 MARZO 2011

N E W S

COSÌ NELL’ULTIMO TURNO Domenica 20 marzo 2011 – ore 14:30 Ventisettesima giornata Foligno (PG) – Stadio comunale “Enzo Blasone”

FOLIGNO COSENZA

0 0

FOLIGNO: Rossini, Gregori, Bassoli, Papa (57' Moro), Iacoponi, Cusaro (60' Merli Sala), Fondi, Menchinella (69' Coresi), Falcinelli, Cavagna, Sciaudone, A disposizione: Zandrini, Castellazzi, Fedeli, Lamantia. All. F. Giunti. COSENZA: Marino, Cotroneo, Giacomini, Thackray, Fernandez, Evola, Aquilanti, Roselli, Biancolino (59' Essabr), Fiore S., Degano (89' Maglione). A disposizione: De Luca, Ungaro, Scarnato, Sommario, Viscardi. All. L. De Rosa. ARBITRO: De Benedictis Massimiliano di Bari. ASSISTENTI: Soragnese Marco di Foggia e Amati Sergio di Brindisi. NOTE: giornata fredda con forte vento di tramontana che nel primo tempo ha soffiato alle spalle del Cosenza. Spettatori 1.000 circa, di cui una quarantina di tifosi del Cosenza. Foligno in completo azzurro; Cosenza in completo bianco. Ammoniti: 25' Thackray, 34' Cotroneo, 38' Sciaudone, 82' Marino, 84' Gregori. Assenti nel Cosenza Matteini squalificato; Adriano Fiore, Rizzo e Scarlato infortunati; Galeano, Martucci, Chianello e Musca per scelta tecnica. Esordio nel Cosenza del giovane Alberto Maglione, difensore, classe ’93, proveniente dalla Berretti. Calci d’angolo 8-5 (p.t. 51 per il Cosenza) per il Foligno. Tempo recuperato: p.t. 1'; s.t. 4'

CLASSIFICA MARCATORI

GIUDICE SPORTIVO

17 reti Sau (Foggia); 16 reti Insigne (2) (Foggia); 15 reti Ciofani (5) (Atletico Roma); 13 reti Marotta (Lucchese); 12 reti Negro (Nocerina); 11 reti Innocenti (1) (2 Barletta, 9 Taranto); 10 reti Ciano C. (2) (CaCatania Emanuele (Nocerina) vese); 9 reti Corona (5) (Juve Stabia), Castaldo (1) e Catania (Nocerina), Carparelli (1) (Pisa) e Tozzi Borsoi (3) (Ternana); 8 reti Clemente (1), Evacuo (1) e Pintori (Benevento), Grassi (2) (Lucchese) e Mancino (1) (Siracusa); 7 reti Albadoro (Juve Stabia); 6 reti Franchini (Atletico Roma), Marolda (Viareggio), Mosciaro (2) (Pisa) e Di Gennaro (1) (Virtus Lanciano); 5 reti Esposito (Atletico Roma), D’Anna (Benevento), Biancolino (Cosenza), Agodirin (Foggia), Coresi (2), Giacomelli e Sciaudone (1) (Foligno), Turchi (Virtus Lanciano); 4 reti Del Core (1) (Andria Bat), Bellomo e Simoncelli (Barletta), Mazzeo (2) (3 Cosenza, 1 Atl. Roma), Essabr (2) (Cosenza), Kone e Laribi (Foggia), Falcinelli (Foligno), Cunzi (3) (Gela), Mbakogu (Juve Stabia), Sy (Taranto), Longobardi (1) (Viareggio), Di Cecco (Virtus Lanciano);

Comunicato Ufficiale n. 136/div del 22 marzo 2011 Lega Italiana Calcio Professionistico Gare del 20-21 marzo 2011 Decima giornata di ritorno Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito dal Rappresentante dell'A.I.A. Cav. Giulio Ciacci, nella seduta del 21-22 Marzo 2011 ha adottato le deliberazioni che di seguito integralmente si riportano: 1° divisione – girone B: Società: ammenda di € 7.500,00 al Foggia; € 1.500,00 alla Juve Stabia. Dirigenti: squalifica a tutto il 29 marzo 2011 a Di Somma Salvatore (Juve Stabia). Medico: squalifica per tre gare effettive a Malfatti Riccardo (Lucchese). Allenatori: ammonizione a Melotti Mauro (Cavese), per condotta non regolamentare in campo durante la gara (espulso). Calciatori espulsi: squalifica per tre gare effettive a Diaw Doudou (Atletico Roma), per doppia ammonizione, entrambe per condotta scorretta verso un avversario; espulso, rivolgeva all'arbitro frasi offensive. Squalifica per due gare effettive a Mancosu Marco (Siracusa), per atto di violenza verso un avversario a gioco fermo. Squalifica per una gara effettiva per doppia ammonizione a Mazzarani Francesco (Atletico Roma), per condotta scorretta verso un avversario e per condotta non regolamentare. Calciatori non espulsi: squalifica per una gara effettiva per recidività in ammonizione (VIII infr.) a Galeoto Francesco (Barletta), Alfano Gerardo (Cavese), Sciaudone Daniele (Foligno) e Dicecco Domenico (Virtus Lanciano). Squalifica per una gara effettiva per recidività in ammonizione (IV infr.) a Thackray Kris (Cosenza), Pezzi Enrico (Lucchese), De Liguori Vincenzo (Nocerina), Passiglia Giovanni (Pisa), D’Aversa Roberto (Virtus Lanciano).

DE ROSA

FUNARI: “PRESTO NERO “DOBBIAMO VINCERE” SU BIANCO”

L'ALLENATORE DEI LUPI: "LA LUNGA SERIE DI PAREGGI CI HA PERMESSO DI RESTARE A GALLA. ORA BISOGNA TROVARE UN SUCCESSO CONTRO IL GELA"

Continua senza sosta il lavoro del dottor Eugenio Funari che sta intensificando gli incontri per cercare di reperire imprenditori in grado di dare respiro alle casse rossoblù. L'amministratore unico della società silana, commenta la gara pareggiata a Foligno e dopo apre il capitolo relativo al futuro del club. Non senza novità. "Non è stata una gara esaltante perché il clima ha condizionato la prestazione delle squadre. La nostra compagine è ricca di giocatori tecnici e forse il vento ha penalizzato di più noi. I padroni di casa "HO PARLATO poi hanno disputato una CON CARNEVALE. buona partita grazie alla grinta dei loro giovani che LUI, ALTRI SOCI, per novanta minuti hanno E NUOVE FIGURE percorso il campo in lungo e MI HANNO DATO in largo alla ricerca del gol. PIENA DISPONIBILITÀ. Ne viene fuori un pari giusto e importante alla luce degli E ORA VINCIAMO altri risultati. Inoltre il punto COL GELA" guadagnato ci da la carica in vista del test con il Gela. Da vincere a tutti i costi". E' fiducioso Funari. E non solo per le prestazioni dei silani. Anche il suo lavoro, infatti, pare che stia iniziando a dare i suoi frutti. "Ho avuto un colloquio con Carnevale. Mi ha dato la sua disponibilità e continueremo a discutere perché è di primaria importanza ricercare figure che hanno già dato tanto al Cosenza. Oltre a lui ho ricevuto la disponibilità di altre persone che hanno già gravitato in società e non solo, perché altri imprenditori sono disposti a darci una mano. Ora però è arrivato il momento di fare i nomi e di mettere nero su bianco". f.p. Direttore Responsabile FEDERICO BRIA Direzione, Redazione e amministrazione: Via G. Barrio (pal. Filice) COSENZA Tel. 0984.462190

Mister De Rosa, dopo il positivo punto raccolto a Foligno, è pronto al rush finale. In terra d'Umbria sono arrivate buone indicazioni. "E' stato un pareggio giusto che ci ha permesso di muovere la classifica e mi ha dato risposte convincenti ma anche qualcosa su cui lavorare. Non mi è piaciuto l'approccio alla partita perché bisogna lottare dal primo minuto. Lo stesso discorso vale per le occasioni sprecate perché credo che se in trasferta crei tre opportunità per passare in vantaggio devi buttarla dentro. Sono molto soddisfatto però perché dopo diverse gare siamo riusciti a non prendere reti. E' una notizia positiva che lascia ben sperare". Poi un ulteriore approfondimento sul match pareggiato con il Foligno. "Non era facile perché le condizioni atmosferiche hanno condizionato la gara e la posta in palio era alta. Ne è venuta fuori una prestazione non eccellente. Se nella prima parwww.forzacosenza.it Reg. Trib. Cosenza n. 434/1986 Foto e statistiche: Ernesto Pescatore

te della gara avessimo preso gol non ci sarebbe stato nulla da recriminare ma dobbiamo tenere in considerazione che l'occasione più clamorosa la abbiamo avuta noi allo scadere. Non è andata bene ma questo vuol dire che i ragazzi lottano fino al novantesimo". Chiuso il capitolo Foligno ora si lavora in ottica Gela. Il Cosenza deve vincere per fare un salto in avanti significativo e mettere alle spalle una contendente in zona retrocessione. De Rosa dice la sua. "Credo sia inutile ribadire quanto sarà importante la prossima gara. I ragazzi così come l'ambiente lo sanno bene. Dobbiamo scendere in campo con determinazione e fare di tutto per trovare un successo pesante. La posta in palio è doppia perché oltre ai tre punti, il match con i siciliani potrebbe portarci un risultato pesante in ottica scontri salvezza. Noi però non possiamo ne dobbiamo fare calcoli. L'obiettivo è racPer la tua pubblicità TEL. 0984.462190 CELL. 337.872482 Grafica e impaginazione www.melaodesign.com

cogliere il maggior numero di punti da qui al termine del torneo. Pensando a noi stessi". Ultima battuta sul giovane della formazione Berretti Alberto Maglione che, domenica, ha fatto il suo esordio. "E' un ragazzo che può far strada. Ha grinta corsa e, cosa più importante, non soffre la presenza dei più grandi ne l'emozione. Si è disimpegnato con tranquillità senza subire alcuna pressione. Il suo ruolo è sulla corsia esterna ma a parer mio può anche ricoprire altre posizioni. E' chiaro che i giovani in momenti così caldi non vanno caricati di responsabilità ma credo che potrà tornarci utile. Dispiace perché avrei voluto far entrare anche Sommario ma lui è un centrocampista difensivo che bada alle geometrie ed in quel momento avevo bisogno di uno che potesse dare grinta e sostanza in mezzo al campo”. f.p. Stampa LA GRAFICA COMMERCIALE di MARIO TOCCI Via De Cardona, 18-20-32/A Tel. 0984.394140 - COSENZA martocci@tin.it - www.mariotocci.com


4

SABATO 26 MARZO 2011

N E W S

ROSELLI: “CI MANCA SOLO IL GOL” IL CENTROCAMPISTA ROSSOBLÙ AMMETTE: "CONTRO IL GELA SARÀ DIFFICILE, MA NON POSSIAMO FALLIRE L'APPUNTAMENTO CON I TRE PUNTI" Fabio Roselli assieme a Stefano Fiore è il leader del gruppo. Cosentino doc, la domenica in campo moltiplica gli sforzi per permettere alla sua squadra di centrare l'obiettivo della salvezza. "Tutti remiamo nella stessa direzione. Teniamo particolarmente a conquistare sul campo il diritto a giocare ancora in Prima divisione. Possiamo farcela tranquillamente, anche perché il calendario sembra venirci incontro: abbiamo gli scontri diretti al San Vito, più l'ultima gara contro il Foggia. Inutile sottolineare che dobbiamo vincerle tutte quante. Il Gela è una buona formazione, ma i tre punti ci servono come il pane". Sui rossoblù però c'è l'incognita della nuova penalizzazione. "Non sappiamo se anche altri riceveranno delle sanzioni, ma rispetto ad un anno fa la quota-salvezza dovrebbe abbassarsi". Dodici mesi fa bastarono 38 punti, ora è capace che con un paio di punti in meno un sodalizio possa cavarsela sen-

za troppi problemi. "Siamo contenti anche del fatto che la gente è consapevole del nostro impegno. Stiamo dando tutto, così come facevamo un anno fa. Ma la differenza sta che i problemi societari accusati da metà campionato in poi l'anno scorso non vennero a galla, mentre adesso sin da subito si è capito che le cose non sarebbero andate bene. Tutto qui". Contro il Foligno è mancato il gol, difetto che sta condizionando troppo le gare di Roselli e compagni. "E' vero, c'è difficoltà ad arrivare alla conclusione. Stiamo lavorando duro per sopperire alle nostre carenze, non c'è modo differente di poter procedere". Ultima battuta dedicata alle delicate questioni societarie. "In campo nessuno di noi ci pensa, ma è possibile che qualcuno possa esserne condizionato anche in maniera inconsapevole. Per quanto mi riguarda il pensiero non mi sfiora. Funari? Aspettiamo delle risposte". g.d.

FIORE: “SIAMO DETERMINATI” IL CAPITANO CARICA L’AMBIENTE: "LOTTEREMO FINO ALL'ULTIMO MINUTO DELL'ULTIMA GIORNATA. CI HANNO LASCIATO DA SOLI PER TANTO TEMPO E CIÒ NONOSTANTE SIAMO PRONTI A DARE TUTTO"

Non è mai banale capitan Stefano Fiore quando parla ai microfoni della stampa. Il fantasista dice la sua sul match pareggiato a Foligno ma analizza a trecentosessanta gradi anche il momento societario della compagine silana. "Quella di Foligno non è stata una bella gara, questo è certo. La posta in palio era altissima ed il vento ci ha impedito di giocare a calcio. Loro sono partiti benissimo mettendoci in apprensione e noi nei primi minuti non riuscivamo a trovare le contromisure. Dopo una prima fase complicata però ci siamo risistemati con ordine e già nel primo tempo abbiamo creato due buone occasioni. Nella prima Biancolino non è riuscito a calciare bene la sfera e nella seconda è stato provvidenziale l'intervento del loro estremo difensore. Anche nel finale Giacomini per poco non ci ha regalato i tre punti. Non siamo riusciti a vincere ed è maturato un pari giusto e positivo se andiamo a guardare la classifica. La squadra è viva e lavora per trovare subito un successo". Il calendario offrirà un' occasione importante contro il Gela, diretta concorrente nella lotta per non retrocedere. Fiore guarda al futuro con fiducia e parla a nome dello spogliatoio. "Ci faremo trovare pronti alla gara contro i siciliani così come abbiamo sempre fatto. Questo gruppo ha sempre lottato anche quando è stato lasciato da solo. Ora però ci aspettiamo qualche ingresso in società. Persone in grado di fare il bene del Cosenza. Ma di farlo senza troppe parole e con fatti concreti. Con operazioni in grado di riportare serenità intorno all'ambiente rossoblù”. a.g.


5

SABATO 26 MARZO 2011

N E W S Passa anche dai suoi piedi e dai suoi gol la permanenza del Cosenza in Prima Divisione. Raffaele Biancolino non fa mistero dei problemi che hanno condizionato questa stagione ma guarda al futuro con fiducia. "Non è stata una annata facile perché le pressioni e le vicende societarie ci hanno inevitabilmente penalizzato. Noi però siamo concentrati sul terreno di gioco perché l'obiettivo è scritto ed quello di preservare la categoria e salvare la squadra". Iniziando proprio dallo scontro diretto che vedrà i silani impegnati con il Gela. "Dopo il pareggio ottenuto contro il Foligno abbiamo capito ulteriormente di poter fare bene in questo rush finale. Ho visto una squadra compatta e aggressiva, sicuramente in grado di poter centrare risultati pesanti. Domenica sarà una battaglia ma sono pienamente convinto che abbiamo la prima grande opportunità per aggiungere un mattoncino alla salvezza. Possiamo vincere e faremo di tutto per fare bottino pieno". Non sarà semplice per il Cosenza. Il calendario prevede una serie di scontri diretti ma è evidente che la rosa a disposizione di Gigi De Rosa è migliore di tante alte altre compagini impegnate nella lotta per non retrocedere. Il pitone guarda avanti con fiducia ed ottimismo. "Sono tante le squadre che da qui al termine della stagione faranno di tutto per non perdere la categoria e sono dell'opinione che abbia-

BIANCOLINO “CI SALVEREMO” L'ATTACCANTE SPIEGA: "SONO RIMASTO IN CONDIZIONI DIFFICILI DANDO SEMPRE IL MASSIMO"

mo qualcosa in più. Di pari, ho la convinzione che abbiamo tutte le carte in regola per vincere qualche partita pesante. Questa sarebbe un'iniezione di fiducia importante per giocare con maggiore tranquillità". Poi un pensiero sul reparto offensivo che sta giocando bene ma incontra qualche difficoltà in fase di finalizzazione. "Nel calcio capita. Bisogna giocare con serenità perché siamo lottando e lavorando per il bene della squadra. Sono convinto però che il sudore paga e tanto, ragion per cui ci sbloccheremo e le nostre reti saranno determinanti". In chiusura Biancolino fa chiarezza sulla sua posizione con la società. "In passato ho sentito cose sgradevoli che non mi sono piaciute. Io sono rimasto a Cosenza in una situazione molto complicata e non sarebbe stato difficile andar via. Ho sposato questa causa dando il massimo sul terreno di gioco anche quando tutto sembrava andare male. Sono stato l'unico a non ricevere gli stipendi arretrati ed anche in quel caso non ho creato problemi. Nei giorni scorsi mi sono stati corrisposti e per me cambia poco perché mi impegnerò con la stessa voglia. Questo è sintomo però che qualcosa si muove. Bisogna pensare al campo. Guardare con fiducia ai prossimi impegni con in testa solo un pensiero fisso. Vincere e festeggiare la salvezza. Io ci credo”. f.p.

LEGA PRO: ALTRI DEFERIMENTI PER 16 CLUB Nuova mazzata della Covisoc sulla Lega Pro guidata dal presidente Mario Macalli. Sono 16 i club di terza e quarta serie nazionale rinviati a giudizio dal Procuratore Federale davanti alla Commissione Disciplinare Nazionale (CDN) su segnalazione della Commissione di Vigilanza. Con le società sono stati deferiti anche i rispettivi legali rappresentanti. Nello specifico si tratta di 10 club di Prima Divisione (Alessandria, Juve Stabia, Lumezzane, Nocerina, Paganese, Pavia, Ravenna, Reggiana, Spezia, Taranto, Virtus Lanciano) e di 6 di Seconda Divisione (Aversa Normanna, Canavese, Feralpisalò, Neapolis Mugnano, Matera). In sostanza il provvedimento interessa circa il 20% delle 85 società iscritte alla categoria. La violazione contestata è inerente al mancato utilizzo del conto corrente dedicato – previsto dalle norme che regolano il rilascio delle Licenze Nazionali preliminare alla iscrizione al rispettivo campionato di competenza - per effettuare il pagamento degli emolumenti dovuti ai propri tesserati per le mensilità di luglio, agosto e settembre 2010. La delicata questione, sollevata dallo stesso Macalli in occasione dell'ultimo Consiglio Federale, coinvolgerebbe in totale 36 club. Di questi almeno 12 risulterebbero iscritti alla serie A Tim (6) e alla Serie Bwin (6). Sulle decisioni prese dalla Procura Federale nei

LA VIOLAZIONE CONTESTATA È INERENTE AL MANCATO UTILIZZO DEL CONTO CORRENTE DEDICATO PER EFFETTUARE IL PAGAMENTO DEGLI EMOLUMENTI DOVUTI AI PROPRI TESSERATI PER LE MENSILITÀ DI LUGLIO, AGOSTO E SETTEMBRE 2010

loro confronti nulla è dato sapere, al momento. Allo stato delle cose nessun club di A e B risulta deferito alla CDN, mentre la mannaia si è abbattuta pesantemente sui club della Lega Pro (rimasti impigliati in 16 nei control-

li della Covisoc). Si attendono gli sviluppi della vicenda, anche in termini di possibili penalizzazioni. Ricordiamo che sul punto si era accesa un'aspra polemica tra il presidente della Figc Abete e il presidente della Lega di Fi-

renze Macalli. NOCERINA E LA B. Mancano ancora 7 gare alla fine del campionato ma la Nocerina col margine di vantaggio che ha sull'attuale seconda in classifica, di13 punti, potrebbe chiudere in anticipo i giochi per la promozione diretta. Complice il calendario delle prime due in classifica, il discorso campionato ruota attorno alla Lucchese che affronterà nel seguente ordine prima il Benevento in casa e poi la Nocerina in trasferta. I toscani se riuscissero a battere i sanniti e la Nocerina espugnare il difficile campo di Taranto, per i molossi il primo match-ball per la promozione diretta arriverebbe già alla 29esima giornata, proprio contro la Lucchese e per di più in casa. Questa è però la migliore delle ipotesi, tenendo presente sia il valore degli organici di Benevento e Taranto ma anche che le due squadre sono impegnate in un finale di campionato rovente per assicurarsi una buona posizione di classifica in chiave paly off. Se il vantaggio attuale dei rossoneri restasse tale allora la partita decisiva potrebbe essere all'insegna dei derby, dove alla Nocerina basterebbe una vittoria in casa contro la Juve Stabia o lo stesso risultato del Benevento che sarà impegnato in un altro derby, quello con la Cavese al "Lamberti" di Cava de' Tirreni. Insomma a Nocera è partito il count-down.


6

SABATO 26 MARZO 2011

C O S E N Z A

v s

G E L A

I PRECEDENTI AL “SAN VITO”

QUATTRO VITTORIE IN CINQUE INCONTRI SOLO UN PARI PER I SICILIANI

Cosenza e Gela si ritroveranno domani nella Città dei Bruzi per la sesta volta in partite di campionato: “lupi” nettamente in vantaggio con quattro vittorie ed un pareggio. La squadra siciliana non ha mai realizzato una rete a Cosenza, e ne ha subite ben otto. Domani, inoltre, sarà il primo incontro in 1a divisione. La prima partita è disputata nel campionato di IV serie 1953-54; il 6 dicembre, risolve una rete di Brocca di testa, ben appostato al centro dell’area gelese. Passano ventuno anni e le due squadre si ritrovano nella stagione 1974-75 in serie D: ancora a dicembre, questa volta il 22, il Terranova Gela lascia il “San Vito” con due reti al passivo, realizzate da Pantani e Villa. Per i rossoblu silani è un Natale da primato; la stagione si conclude con la promozione dei silani in serie C con 52 punti, sette in più della coppia Nuova IgeaVittoria. Terzo incontro ancora in serie D nella stagione 1977-78; alla ventiseiesima giornata, il 19 marzo, sul campo neutro di Paola, i silani battono i giallorossi gelesi per 2-0 con reti di Curcio dopo appena quattro minuti ed un’autorete di Agrò a due minuti dal termine. Quinta vittoria consecuti-

questa volta in serie C1; per il Terranova Gela, ultimo in classifica con 22 punti, si spalancano le porte della serie D. L’ultimo incontro è disputato nel campionato di seconda divisione 20082009: il 15 marzo, Polani, Danti e Battisti frantumano i sogni di gloria del Gela e fanno sognare i 10.000 cosentini accorsi al “San Vito”. Un precedente anche in Coppa Italia, edizione 2008-09: l’8 ottobre, nel primo turno della fase finale, il Gela torna in Sicilia con la vittoria, 1-0 rete di Marinucci Palermo al 68’. Ernesto Pescatore

15.03.09 Cosenza-Gela 3-0 - Spettacolo nella sud

va per il Cosenza e quarto posto in classifica: al termine della stagione, per la riforma dei campionati, la squadra silana arriva al quinto posto e, per meriti sportivi insieme al Messina (sesto) è promossa in serie C2. L’unico pareggio dei siciliani arriva nella stagione 1979-80 in serie C2: il 13 aprile, davanti a 10.000 tifosi, i silani non riescono a scardinare la difesa ospite; all’84’ Berardi, mandato in campo da Sonetti per aumentare la spinta offensiva, colpisce in mischia la traversa. Anche in questa stagione, il Cosenza ottiene la promozione,

15.03.09 CS-Gela - Danti realizza il 2-0

L’ULTIMA PARTITA 27ª giornata, domenica 20 marzo 2011 Viareggio (LU), Stadio “Dei Pini – T. Bresciani”

VINCERE PER SPERARE. THACKRAY SQUALIFICATO

VIAREGGIO GELA

Sbagliare la prossima gara può costare una intera stagione o quasi e capitan Fiore e compagni dovranno concentrarsi al massimo per trovare una vittoria pesante. Gigi De Rosa ha provato in settimana le varie soluzioni tattiche per affrontare al meglio i siciliani. Il tecnico pugliese in settimana non ha dato indicazioni definitive ma ha voluto testare i suoi per capire lo stato di forma e per individuare gli uomini da opporre alla formazione ospiti. Buone notizie arrivano da Gennaro Scarlato che è rientrato in gruppo dopo l’infortunio ed è stato disposto al centro del pacchetto arretrato. L'unica tegola è rappresentata da Adriano Fiore. Il centrocampista era sulla via del recupero ma il liquido al ginocchio si è nuovamente formato ragion per cui, nonostante l'intervento tempestivo dello staff medico, dovrà con molta probabilità restare ancora ai box. Per il resto il gruppo è al completo. Da segnalare l’assenza per squalifica del difensore Thackray. Per quanto riguarda il Gela poche novità e nessuno squalificato. Ex della gara: Fernandez da una parte e Giardina dall’altra.

1 1

Viareggio (4-3-3): Pinsoglio; Brighenti, Fiale, Massoni, Bertolucci (77' Martina); Pizza, Castiglia, Kras (69' Bocalon); Luppi (77' Cristiani), Marolda, Taormina. A disposizione: Merlano, De Paola, Cosentini, D’Antoni. All.: A.Mannini (G. Scienza squalificato). Gela (4-4-2): Nordi; Petrassi, Cossentino, Cardinale, Aliperta; Bigazzi (77' Piano), Giardina, Zaminga, D’Anna; Docente, Cunzi (89' Rabbeni). A disposizione: Maraglino, Italiano, Avantaggiato, Balistreri, Saani. All.: A. Ammirata. Arbitro: Marini di Roma 1. Assistenti: Falanga di Torre del Greco e Signoriello di Napoli. Marcatori: 66' Docente (G), 84' Bocalon (V). Note: spettatori 400 circa. Ammoniti: Pizza (V), Cristiani (V), Petrassi (G), Cunzi (G), Docente (G). Calci d’angolo 4-2 per il Viareggio. Tempo recuperato: p.t. 0'; s.t. 4'.

Cosenza, Stadio comunale “San Vito” Domenica 27 marzo 2011 – ore 15:00 COSENZA GELA MARINO MATTEINI GIACOMINI UNGARO FERNANDEZ COTRONEO DEGANO ROSELLI BIANCOLINO © FIORE S. AQUILANTI

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11

NORDI PETRASSI COSSENTINO CARDINALE © ALIPERTA BIGAZZI GIARDINA ZAMINGA D'ANNA DOCENTE CUNZI

ALLENATORE DE ROSA AMMIRATA

IL CAMMINO IN CAMPIONATO 1ª giornata – 22 agosto Benevento - Gela 2-1 35' Pintori (B) - 45' Piva (G) - 46' Pintori (B) 2ª giornata – 29 agosto Gela - Andria Bat 2-1 43' Giardina (G) - 52' Cunzi (rig.) (G) - 55' Sibilano (A) 3ª giornata – 5 settembre Taranto - Gela 2-1 36' Innocenti (T) - 68' D’Anna (G) - 81' Di Deo (T) 4ª giornata – 12 settembre Gela - Cavese 2-1 18' Cruciani (G) - 35' Ciano C. (C) - 94' D’Anna (G) 5ª giornata – 19 settembre Virtus Lanciano - Gela 1-0 87' Improta 6ª giornata – 26 settembre Gela - Lucchese 3-0 24' Stamilla - 71' Franciel (rig.) - 91' Bigazzi 7ª giornata – 03 ottobre Foligno - Gela 1-4 1' Severini (F) - 3' Stamilla (G) - 26' e 33' Franciel (G) - 93' Docente (G) 8ª giornata – 10 ottobre Gela - Foggia 2-1 2' Bigazzi (G) - 14' Stamilla (G) - 80' Regini (F) 9ª giornata – 17 ottobre Juve Stabia - Gela 0-1 65' Docente 10ª giornata – 24 ottobre Gela - Viareggio 0-0 — 11ª giornata – 31 ottobre Gela - Cosenza 1-3 15' Daud (C) - 32' D’Amico (C) - 40' (rig.) e 44' Mazzeo (C) 12ª giornata – 07 novembre Siracusa - Gela 2-0 27' Bongiovanni - 58' Cosa 13ª giornata – 14 novembre Gela - Atletico Roma 1-2 52' Padella (A) - 67' Franchini (A) - 68' Bigazzi (G) 14ª giornata – 21 novembre Ternana - Gela 2-0 2' Nitride - 12' Nolè 15ª giornata – 28 novembre Gela - Barletta 0-1 25' Simoncelli 16ª giornata – 05 dicembre Nocerina - Gela 1-0 95' Di Maio 17ª giornata – 12 novembre Gela - Pisa 2-1 14' Carparelli (rig.) (P) - 45' e 87' Cardinale (G) 18ª giornata – 18 dicembre Gela - Benevento 0-1 43' Evacuo (rig.) 19ª giornata – 09 gennaio Andria Bat - Gela 4-1 1' Del Core (A) - 34' Anaclerio (A) - 47' e 86' Carretta (A) - 88' Cunzi (rig.) (G) 20ª giornata – 16 gennaio Gela - Taranto 0-0 — 21ª giornata – 23 gennaio Cavese - Gela 1-1 64' Cipriani (C) - 81' Docente (G) 22ª giornata – 06 febbraio Gela - Virtus Lanciano 1-1 21' Di Cecco (V) - 63' Cunzi (rig.) (G) 23ª giornata – 13 febbraio Lucchese - Gela 3-0 37' Marotta - 46' Grassi (rig.) - 64' Marotta 24ª giornata – 20 febbraio Gela - Foligno 0-0 — 25ª giornata – 27 febbraio Foggia - Gela 2-2 10' Sau (F) - 25' Cunzi (G) - 51' D’Anna (G) - 86' Sau (F) 26ª giornata – 13 marzo Gela - Juve Stabia 0-0 — 27ª giornata – 20 marzo Viareggio - Gela 1–1 66' Docente (G) - 84' Bocalon (V)



Forza Cosenza n. 10