Issuu on Google+

Anno XXVI n. 1 SABATO 8 GENNAIO 2011

www.forzacosenza.it

SETTIMANALE SPORTIVO

Copia omaggio

IL RITORNO DI PAGLIUSO Ed arrivò il giorno del ritorno. Paolo Fabia- tutti sapevano gli sarebbe stata attribuita di no Pagliuso è stato nominato per la secon- nuovo. I soci del sodalizio rossoblù, cosa da volta presidente del Cosenza Calcio clamorosa visto i precedenti recenti, han1914, società che da qui a breve sarà tra- no trovato l'unanimità nel prendere una demutata come ai tempi della serie B in una cisione destinata a segnare il proseguo SpA. La prima volta fu nel 1994 a margine non solo del campionato, ma il futuro del di un'operazione disperata di club silano. Al contempo è stasalvataggio, adesso la storia si to deciso di approvare il bilanA DISTANZA ripete a distanza di otto anni da cio al 30 giugno 2010 e di riDI SETTE ANNI quel fatidico marzo 2003. La pianare le perdite con l'abbatL'EX PATRON RITORNA settimana appena trascorsa è timento del capitale sociale. E' SULLA POLTRONA stata decisiva. Qualche giorno stato inoltre nominato il ConsiPIÙ AMBITA prima della nomina era apparglio d'amministrazione che saDELLA SOCIETÀ so in televisione con tanto di rà così composto: Paolo Fabiabilancio in mano per fare chiano Pagliuso (Presidente); avv. rezza sulle responsabilità e per cancellare Emanuele Monte (Consigliere); sig. Giusepin un colpo solo sei mesi di veleni. Ne so- pe Citrigno (Consigliere); sig. Gianluca Bruno seguite fitte riunioni con i protagonisti ni (Consigliere); sig. Michele Ambroggio dell'avventura che verrà. Fino a quell'ap- (Consigliere). plauso che ha ufficializzato la sua carica in STADIO. Allo stadio San Vito inizieranno a soli 15 minuti. La carica che, consciamen- breve dei lavori di manutenzione che intete o inconsciamente, prima o poi un po' resseranno un po' tutti i settori. Questo per venire incontro ad una lunga serie di lamentele e per rendere più moderno l'impianto sportivo di Viale Magna Grecia. Per prima cosa verranno impermeabilizzati gli spalti. I lavori si sono resi necessari per evitare che l'intonaco si stacchi ogni qual volta piova e che l'acqua ristagni sulle gradinate. La stessa sarà fatta defluire attraverso dei canali di scolo. A margine avverrà una nuova verniciatura con colori più forti e attinenti a quelli del club. Novità in Curva Sud: i bagni verranno ammodernati e nel progetto ne è previsto anche uno interamente dedicato ai disabili, i quali potranno accedere allo stadio in maniera più comoda. Nuovo cancello pure i sostenitori ospiti. Nella tribuna stampa inferiore, invece, i cronisti che raccontano domenica dopo domenica le gesta dei Lupi saranno dotati di cabine in plexiglass in modo da essere isolati dal resto del pubblico. I lavori si dovrebbero ultimare entro l'inizio del prossimo campionato. for.cos.


2

SABATO 8 GENNAIO 2011

N U M E R I Diagnostica Echo doppler Fotoringiovanimento del viso - Epilazione definitiva Trattamento inestetismi cutanei e fibrolipomatosi degli arti con elettroporazione Chirurgia laser Varicole - Varici - Nevi - Angiomi - Fibromi - Tatuaggi Trattamento emorroidi col metodo Hal-Doppler

CENTRO S.I.P.I.C. del Dott. RENATO COSCARELLA

COSENZA Viale degli Alimena, 69 - Tel. 0984 25228

www.renatocoscarella.it PISCINA COMUNALE DI COSENZA Via Veterani dello Sport - 87100 Cosenza Tel. 0984.483115 - Fax 0984.506921 PISCINA COMUNALE DI LAMEZIA Località Chianta 88046 Lamezia Terme (CZ) Tel.&Fax 0968.4332297

DIVISIONE IMPIANTI SPORTIVI

PISCINA COMUNALE DI MALITO Contrada Cona - Malito (CS) Tel&Fax 0984.968888

www.cogeis.com - info@cogeis.com

CROCIERA NEL MEDITERRANEO a partire da euro 525,00 (tasse ed assicurazioni escluse)

concorso n. 2

ore 14,30

domenica 19 dicembre

ore 14,30

domenica 9 gennaio

ATLETICO ROMA - SIRACUSA BARLETTA - LUCCHESE FOGGIA - CAVESE GELA - BENEVENTO JUVE STABIA - COSENZA NOCERINA - PISA TERNANA - TARANTO VIAREGGIO - ANDRIA VIRTUS LANCIANO - FOLIGNO ANDRIA - GELA BENEVENTO - VIRTUS LANCIANO CAVESE - NOCERINA COSENZA - TERNANA FOLIGNO - JUVE STABIA LUCCHESE - FOGGIA PISA - BARLETTA SIRACUSA - VIAREGGIO TARANTO - ATLETICO ROMA

ore 14,30

domenica 16 gennaio

PROSSIMO TURNO 20ª giornata

LE PARTITE DI DOMANI 19ª giornata

TURNO PRECEDENTE 18a giornata

CENTRO PRENOTAZIONE CROCIERE RENDE - VIALE KENNEDY,1 TELEFONO 0984 46.46.85

ANDRIA - SIRACUSA ATLETICO ROMA - PISA COSENZA - CAVESE FOGGIA - VIRTUS LANCIANO GELA - TARANTO JUVE STABIA - BARLETTA NOCERINA - BENEVENTO TERNANA - LUCCHESE VIAREGGIO - FOLIGNO

2-1 1-0 2-1 0-1 2-1 3-2 3-3 2-0 2-1

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

RISULTATI PARZIALI

dell’8 gennaio 2011

RISULTATI COLONNA FINALI VINCENTE

CROTONE - PORTOGRUARO EMPOLI - VICENZA MODENA - NOVARA PESCARA - CITTADELLA PIACENZA - VARESE REGGINA - SASSUOLO SIENA - ALBINOLEFFE TRIESTINA - ASCOLI READING - WEST BROMWICH SHEFFIELD UTD - ASTON VILLA SOUTHAMPTON - BLACKPOOL BLACKBURN ROV. - QUEENS PARK R. SCUNTHORPE UTD - EVERTON PADOVA - TORINO

CLASSIFICA I N 1^ DIVISIONE G I R O N E B PT NOCERINA ATLETICO ROMA BENEVENTO JUVE STABIA VIRTUS LANCIANO FOGGIA (-1) TARANTO COSENZA SIRACUSA TERNANA VIAREGGIO GELA LUCCHESE PISA BARLETTA CAVESE (-5) ANDRIA FOLIGNO (-1) SERIE B

41 34 34 27 27 26 26 25 24 23 22 22 18 18 18 17 17 15 PLAYOFF

G E N E R A L E PARTITE RETI G V N P F S 18 12 5 1 18 10 4 4 18 10 4 4 18 8 3 7 18 6 9 3 18 8 3 7 18 7 5 6 18 6 7 5 18 7 3 8 18 6 5 7 18 5 7 6 18 7 1 10 18 4 6 8 18 3 9 6 18 4 6 8 18 6 4 8 18 4 5 9 18 4 4 10 PLAYOUT

29 27 23 23 17 37 19 19 17 14 16 20 17 17 15 20 13 19

15 14 16 19 14 33 20 18 20 23 17 22 18 23 23 20 20 27

C MI +2 -3 -3 -9 -7 -8 -8 -7 -10 -10 -10 -13 -12 -12 -13 -10 -14 -15

A S A PARTITE RETI V N P F S

F

8 4 7 6 5 4 7 3 5 5 5 5 3 3 2 4 2 1

4 6 3 2 1 4 0 3 2 1 0 2 1 0 2 2 2 3

1 3 2 1 3 2 1 3 2 2 3 1 3 4 4 2 5 3

0 2 0 3 2 3 1 2 2 2 1 4 2 2 3 2 2 5

16 14 14 17 11 19 15 7 9 12 13 13 10 9 9 11 7 6

6 8 4 12 8 16 10 6 4 10 6 11 4 9 11 8 5 12

U O R I PARTITE RETI V N P F S 4 1 2 2 6 1 4 4 1 3 4 0 3 5 2 2 0 1

1 2 4 4 1 4 5 3 6 5 5 6 6 4 5 6 7 5

13 13 9 6 6 18 4 12 8 2 3 7 7 8 6 9 6 13

9 6 12 7 6 17 10 12 16 13 11 11 14 14 12 12 15 15

2^ DIVISIONE

IL PUNTO AL CAMPIONATO Dodicesima vittoria per la Nocerina, l’ottava tra le mura amiche, ottenuta nell’ultima gara del 2010. In vantaggio con Negro dopo appena sei minuti, il Pisa ha prima pareggiato con Passiglia e poi è passato addirittura in vantaggio con Miani. Ma contro questa Nocerina c’è poco da fare e, ad inizio ripresa, è arrivato il gol del pari grazie all’ottava rete di Catania. Castaldo al 67’ ha realizzato la definitiva rete del 3-2. Dodicesimo risultato utile per i molossi, dieci vittorie e due pareggi.

Nell’anticipo di sabato 18 dicembre, l’Atletico Roma batte al “Flaminio”, non senza difficoltà, il Siracusa, passato in vantaggio con Mancosu su calcio di rigore. Nella ripresa ha ristabilito la parità, sempre su calcio di rigore, il bomber Ciofani, alla sua undicesima marcatura stagionale; Esposito ha realizzato il gol del 2-1. Il Benevento torna da Gela con tre punti pesanti, lasciando invariate le sei lunghezze che distano dalla capolista Nocerina. Evacuo su calcio di rigore alla fine del primo tempo regala il primo successo al neo allenatore Giuseppe Galderisi. La vit-

toria per 2-1 sul Cosenza, permette alla Juve Stabia di regalarsi un ottimo Natale. Grazie alle reti di Albadoro e Mezavilla, le “vespe” si piazzano al quarto posto, in piena zona play-off. Per i rossoblu silani la prima rete del marocchino Essabr. Fa compagnia alla Juve Stabia la Virtus Lanciano, vittoriosa al “Guido Biondi” contro il Foligno per 21, con le reti di Amenta e Di Gennaro. Di Falcinelli la rete del pareggio fulginate. Con una doppietta di Insigne, il Foggia si sbarazza allo “Zaccheria” della Cavese. La rete della bandiera degli aquilotti è realizzata da Turienzo. Pirotecnico pareggio in Ternana-

Taranto: i rossoverdi passano due volte in vantaggio con Bizzarri e Tozzi Borsoi, poi Giorgino ed una doppietta di Innocenti ribaltano il risultato in favore dei delfini ionici. Alessandro al 54’ realizza il definitivo 33. Secondo successo consecutivo per il Viareggio tra le mura amiche: dopo il Taranto anche l’Andria alza bandiera bianca. Di D’Onofrio e Luppi su rigore le reti bianconere. In coda alla classifica, il Barletta ottiene la seconda vittoria casalinga, riuscendo a battere la Lucchese per 1-0 con un’autorete di Marotta al 16’. Ernesto Pescatore


3

SABATO 8 GENNAIO 2011

N E W S

COSÌ NELL’ULTIMO TURNO Domenica 19 dicembre 2010 – ore 14:30 Diciottesima giornata Castellammare di Stabia (NA) – Stadio “Romeo Menti”

JUVE STABIA COSENZA

2 1

JUVE STABIA: Fumagalli, Fabbro, Pezzella, Cazzola, Molinari, Scognamiglio, Davì (50' Pitarresi), Mezavilla (83' Ubaldi), Corona, Danucci, Albadoro (64' Valtulina). A disposizione: Panico, Gomes, Siragusa, Pavoletti. All. P. Braglia. COSENZA: De Luca, Wagner, Di Bari, Fiore A. (58' Essabr), De Rose (73' Daud), Matteini, Giacomini, Roselli (33' Degano), Biancolino, Fiore S., Mazzeo. A disposizione: Galeano, Napolitano, Bernardi, Sommario. All. M. Somma. ARBITRO: Marini Valerio di Roma 1. ASSISTENTI: Ostuni Vincenzo di Potenza e Salvato Claudio di Messina MARCATORI: 20' Albadoro, 56' Mezavilla, 78' Essabr. NOTE: cielo coperto. Terreno di gioco in erba sintetica. Nella ripresa sono stati accesi i riflettori. Spettatori 1.500 circa di cui 653 paganti e 661 abbonati per un incasso di € 7.007,00, più quota abbonati di € 6.000,63. Juve Stabia con maglia a strisce verticali gialloblu; Cosenza in completo bianco. Ammoniti: 42' Degano, 68' Pezzella, 81' Mazzeo e Molinari. Assenti nella Juve Stabia Dicuonzo squalificato; Arcuri, De Maria, Tarantino, Maury, Mbakogu e Raimondi infortunati; Dianda e Marano per scelta tecnica. Cosenza privo di Raimondi, Musca, Fanucci, Coletti, Ungaro, Scarnato e Chianello infortunati; Martucci e Olivieri per scelta tecnica; Petrocco per scelta societaria. Ex Andrea Panico, Gennaro Scognamiglio e Raffaele Biancolino. Calci d’angolo 4-4 (p.t. 4-2 per la Juve Stabia). Tempo recuperato: p.t. 2'; s.t. 5'.

CLASSIFICA MARCATORI 11 reti 10 reti 9 reti 8 reti 7 reti 6 reti 5 reti

4 reti

3 reti

GIUDICE SPORTIVO

Ciofani (3) (Atletico Roma); Ciano C. (2) (Cavese) e Sau (Foggia); Innocenti (1) (Taranto); Insigne (1) Foggia) e Catania (Nocerina); Corona (4) (Juve Stabia), Castaldo (Nocerina), Carparelli (1) (Pisa), Mancino (Siracusa); Evacuo (1) (Benevento), Marotta (Lucchese), Negro (Nocerina); D’Anna e Clemente (1) (Benevento), Tozzi Borsoi (2) (Ternana) e Marolda (Viareggio); Esposito e Franchini (Atletico Roma), Bellomo (Barletta), Pintori (Benevento), Biancolino (Cosenza), Agodirin (Foggia), Falcinelli e Giacomelli (FoMancosu Marco (Siracusa) ligno), Albadoro (Juve Stabia), Mosciaro (2) (Pisa), Di Gennaro e Turchi (Virtus Lanciano); Simoncelli (Barletta), Schetter (Cavese), Mazzeo (2) (Cosenza), Laribi (Foggia), Coresi (Foligno), Bigazzi, Stamilla e Franciel (1) (Gela), Grassi (1) (Lucchese), Biggi (Lucchese), Miani (Pisa), Rantier (Taranto), D’Onofrio e Longobardi (1) (Viareggio), Di Cecco (Virtus Lanciano)

Comunicato Ufficiale n. 90/div del 21 dicembre 2010 Lega Italiana Calcio Professionistico Gare del 18-19 dicembre 2010 – Prima giornata di ritorno Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Roberto Calabassi, nella seduta del 20 - 21 Dicembre 2010 ha adottato le deliberazioni che di seguito integralmente si riportano: 1a divisione – girone B Società: ammenda di € 2.500,00 alla Juve Stabia perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore due petardi, senza conseguenze; gli stessi più volte durante la gara intonavano cori offensivi verso un calciatore della squadra avversaria ed esponevano uno striscione contenente espressioni ingiuriose verso il medesimo calciatore; € 1.000,00 al Foggia; € 750,00 alla Nocerina. Dirigente: ammonizione a Pitino Marcello (Barletta). Massaggiatore: ammonizione con diffida a De Ruvo Tommaso (Barletta). Allenatore: squalifica per due gare effettive a Ugolotti Guido (Siracusa). Calciatori espulsi: squalifica per una gara effettiva a Fedeli Simone (Foligno), per atto di violenza verso un avversario in azione di gioco. Squalifica per una gara effettiva per doppia ammonizione a Carbonaro Paolo (Barletta), entrambe per condotta scorretta verso un avversario. Calciatori non espulsi: squalifica per una gara effettiva per recidività in ammonizione (VIII infr.) a Favasuli Francesco (Pisa), Artistico Mario (Ternana); squalifica per una gara effettiva per recidività in ammonizione (IV infr.) a Padella Emanuele (Atletico Roma), Anselmi Fabrizio (Barletta) e Molinari Morris (Juve Stabia).

MERCATO: MARINO E THACKRAY PER IL COSENZA IL PORTIERE ARRIVA DALLA REGGINA MENTRE IL DIFENSORE DALL’ANDRIA Impazza il mercato ed il Cosenza non sta certo con le mani in mano. Diversi i giocatori in partenza. Tra questi Martucci e Fanucci che, essendo fuori rosa, si allenano a parte insieme al tecnico De Rosa in attesa di sistemazione. Di Bari e Coletti sono partiti in direzione Andria. La novità è rappresentata dalla presenza in squadra del portiere Pietro Marino (24) proveniente dalla Reggina e di Kris Thackray (23) dall’Andria. Sembrano pertanto definite le prime operazioni di mercato che hanno portato in riva al Crati il sostituto di Giancarlo Petrocco (33) e il difensore inglese. Bernardi è ancora in rossoblù visto che per Antonio Rizzo (29) sono sorti dei problemi legati all'ingaggio. Il difensore lametino ha sostenuto la seduta pomeridiana con la squadra che ha prima lavorato con gli ostacoli e sulla tenuta fisica e poi affrontato una partitella a quattro porte. Per Marino prima seduta con la casacca rossoblù in un clima galvanizzato dai nuovi arrivi. LEGA PRO. Negli ultimi giorni, nonostante i festeggiamenti di inizio anno, molti club hanno avviato numerose trattative per bruciare sul tempo le concorrenti. Facciamo ordine e partiamo dal Viareggio che potrebbe perdere i pezzi in questo mercato invernale. La Carrarese, infatti, vicecapolista nel girone B di Seconda Divisone sta facendo la corte a due pedine fondamentali dello scacchiere di mister Scienza. Si tratta del terzino Sergio Carnesalini e dell'attaccante Cristian Longobardi. I due giocatori più volte hanno manifestato la voglia di rimanere in bianconero ma il grande progetto della società di Buffon e Lucarelli potrebbe cambiare le carte in tavola. Il Benevento è alla ricerca di un centrale di centrocampo visto che le condizioni di

Kris Thackray ai tempi del Monopoli

Pacciardi e Grauso non convincono del tutto. Il nome che circola nella società sannita nelle ultime ore è quello di Tommaso Coletti del Cosenza. Sulle tracce del centrocampista rossoblù ci sono anche Cavese e Andria, ma le ambizioni di promozione del Benevento potrebbero convincere il centrocampista a trasferirsi in Campania. Colpaccio della Nocerina che ha praticamente chiuso per l’attaccante della Pro Patria, Francesco Ripa. Il club rossonero, infatti, pare che abbia già fatto sottoscrivere il contratto al bomber. Domani, all’apertura del mercato, dovrebbe esserci l’ufficialità da parte del club campano. Sul difensore Nicola Ascoli non c’è solo il Cosenza. Infatti nelle ultime ore si è fatta avanti anche la Ternana. Il tecnico Nando Orsi ha individuato nel giocatore del Frosinone

Direttore Responsabile FEDERICO BRIA Direzione, Redazione e amministrazione: Via G. Barrio (pal. Filice) COSENZA Tel. 0984.462190

il tassello ideale per completare il pacchetto arretrato rossoverde. I dirigenti del Pisa hanno individuato la punta per potenziare l'attacco: si tratta del centravanti classe '85 Antonino Bonvissuto che verrebbe acquistato dal Grosseto di Piero Camilli e poi girato in prestito in nerazzurro sino al termine della stagione dai maremmani. Grazie al blitz del comandante Camilli i pisani riuscirebbero ad accaparrasi la punta dell'Ascoli bruciando la concorrenza del Sorrento che sta corteggiando l'attaccante, cresciuto nel vivaio del Bari, da diverse settimane. Sempre il club nerazzurro sta cercando anche un esterno per la fascia destra. Il primo obiettivo è l'ala classe '88 del Barletta Paolo Carbonaro seguito anche dalla Lucchese. I nerazzurri di Semplici, però, al momento sembrano in vantaggio in quanto con i pugliesi orchestrerebbero una doppia operazione ingaggiando anche lo stopper Fabrizio Anselmi. Il sogno della Lucchese per il mercato invernale è il centravanti classe '82 Francesco Zizzari che, nella finestra di mercato invernale, lascerà con la formula del prestito la Reggina per giocare con maggior frequenza. Arrivare all'attaccante ex Pavia e Grosseto, però, non è cosa semplice visto che è fortemente interessato anche il Cosenza. In uscita invece, c’è Gennaro Marasco. L’attaccante, che non rientra più nei piani della società per questa stagione, sembra aver raggiunto un accordo di massima per trasferirsi in prestito alla Carrarese. Il Taranto è alla ricerca di un portiere. Infatti la società pugliese potrebbe perdere sia Bremec destinato al Cesena che Barasso richiesto dal Lecce. Il favorito per diventare il numero uno rossoblù è Alex Calderoni dell’Atletico Roma che dopo il

www.forzacosenza.it Reg. Trib. Cosenza n. 434/1986 Foto e statistiche: Ernesto Pescatore

Per la tua pubblicità TEL. 0984.462190 CELL. 337.872482 Grafica e impaginazione www.melaodesign.com

rientro di Stefano Ambrosi non trova più spazio nel club capitolino. Il Siracusa è sulle tracce del centrocampista Francesco Corapi del Catanzaro e dell’attaccante classe ’87 Davis Curiale in comproprietà tra Palermo e Crotone. Il centrocampista, vista la situazione disastrosa in cui versa il Catanzaro, di sicuro andrà via dal club giallorosso, c’è da battere, però, la concorrenza della Nocerina e di Auteri che stravede per il giocatore e lo ha espressamente richiesto al presidente Citarella. Per quanto riguarda Curiale, invece, i buoni rapporti che ci sono con il Palermo potrebbero agevolare la trattativa e far così arrivare nel club aretuseo la punta. Il Barletta vuole potenziare il proprio reparto avanzato. I nomi che si fanno nelle ultime ore sono quelli di Riccardo Innocenti e Sebastian Bueno del Benevento, per il quale c’è da battere, però, la concorrenza di Andria e Siracusa. La Juve Stabia è ancora alla ricerca di un paio di giocatori importanti che permettano il definitivo salto di qualità. Nel mirino delle vespe sono finiti Lucas Longoni e Nicola Ciotola. Il primo, punta argentina in forza alla Triestina, è richiesto anche dalla Nocerina; il secondo, esterno agilissimo abile nel dribbling, milita nel Taranto, ed è richiesto anche dal Lanciano. Gli stabiesi ad inizio mercato sferreranno gli attacchi decisivi, soprattutto per Longoni, specie se dovesse andare via Giorgio Corona. Il Lanciano ha chiesto in prestito al Grosseto, il giovane attaccante bosniaco Danijel Subotic. La punta è in esubero dal club maremmano e potrebbe rappresentare il rinforzo ideale per il pacchetto offensivo della squadra di Camplone. Antonello Greco Stampa LA GRAFICA COMMERCIALE di MARIO TOCCI Via De Cardona, 18-20-32/A Tel. 0984.394140 - COSENZA martocci@tin.it - www.mariotocci.com


2 9 16 23 30

4 11 18 25

5 12 19 26

M M

L

7 14 21 28

6 13 20 27

M 1 8 15 22 29

4 11 18 25

3 10 17 24

5 12 19 26

L 2 9 16 23 30

M 3 10 17 24 31

L

6 13 20 27

D

5 12 19 26

M 4 11 18 25

6 13 20 27

M M 1 7 8 14 15 21 22 28 29

GIUGNO ‘11

D 1 8 15 22 29

M 2 9 16 23 30

M 2 9 16 23

M M

MAGGIO ‘11

L

D

APRILE ‘11

L

D

MARZO ‘11

M 1 6 7 8 13 14 15 20 21 22 27 28

D

FEBBRAIO ‘11

L

3 10 17 24 31

D

GENNAIO ‘11

G 2 9 16 23 30

G 5 12 19 26

7 14 21 28

G

G 3 10 17 24 31

G 3 10 17 24

6 13 20 27

G

V 3 10 17 24

V 6 13 20 27

V 1 8 15 22 29

V 4 11 18 25

V 4 11 18 25

7 14 21 28

V

S 4 11 18 25

S 7 14 21 28

S 2 9 16 23 30

S 5 12 19 26

S 5 12 19 26

S 1 8 15 22 29

FOTO: ERNESTO PESCATORE

MARTUCCI

MATTEINI

MAZZEO

MUSCA

OLIVIERI

PETROCCO

RAIMONDI

BERNARDI

BIANCOLINO

CHIANELLO

L 1 8 15 22 29

M 2 9 16 23 30

M 3 10 17 24 31

6 13 20 27

5 12 19 26 4 11 18 25

3 10 17 24 31

L

4 11 18 25

5 12 19 26

M M

7 14 21 28

6 13 20 27

M 1 8 15 22 29

M 2 9 16 23 30

L 5 12 19 26

6 13 20 27

7 14 21 28

M M

G 1 8 15 22 29

G 3 10 17 24

6 13 20 27

G

G 1 8 15 22 29

G 4 11 18 25

7 14 21 28

G

USCITA A3 CS NORD - RENDE C.C. MARCONI 1 INFO 0984.838056

4 11 18 25

D

DICEMBRE ‘11

L

D

NOVEMBRE ‘11

2 9 16 23 30

D

OTTOBRE ‘11

7 14 21 28

M M

L

D

SETTEMBRE ‘11

7 14 21 28

D

AGOSTO ‘11

5 12 19 26

6 13 20 27

M M

L 4 11 18 25

D 3 10 17 24 31

S 3 10 17 24 31

S 5 12 19 26

S 1 8 15 22 29

S 3 10 17 24

S 6 13 20 27

S 2 9 16 23 30

H 24

V 2 9 16 23 30

V 4 11 18 25

7 14 21 28

V

V 2 9 16 23 30

V 5 12 19 26

V 1 8 15 22 29

GIOCA SICURO SCOMMETTI CON BETTING BAR

GELATERIA ARTIGIANALE • YOGURTERIA BA R • C O R N E T T E R I A S C O M M E S S E S P O RT I V E CASINÒ • VIDEO LOTTERIA

CASINÒ B E T T I N G BA R

WAGNER

GIACOMINI

COLETTI

GALEANO

UNGARO

GAGLIARDI

DAUD

FIORE S.

SCARNATO

FIORE A.

DE LUCA

FANUCCI

ROSELLI

ESSABR

DE ROSE

DEGANO

LUGLIO ‘11


6

SABATO 8 GENNAIO 2011

C O S E N Z A

v s

T E R N A N A

I PRECEDENTI AL “SAN VITO”

TERNANA BATTUTA DOPO 18 ANNI

AL SAN VITO PRONTI A CONCEDERE IL BIS

INTERROTTA LA SERIE NEGATIVA

Diciassettesimo incontro domani al “San Vito” tra il Cosenza e la Ternana. Il bilancio è favorevole ai “lupi” con cinque vittorie e nove pareggi; per i rossoverdi solo due vittorie. Quasi in parità le re-

ti: 15 quelle realizzate dai silani contro le 14 dei ternani. Le cinque vittorie sono state ottenute tutte con il minimo scarto di una rete, nei campionati 1947-48 (1-0), 1980-81 (1-0), 1983-84 (2-1),

1984-85 (1-0) e nella scorsa stagione, sempre per 1-0. La Ternana è uscita imbattuta dal “San Vito” dal 1985 al 2003: in diciotto anni ed otto incontri, ha ottenuto sette pareggi ed una vittoria.

MATTEINI: “SARÀ IL NOSTRO ANNO” L’ESTERNO CREDE NEI MEZZI DI UNA SQUADRA CHE HA STENTATO NELLA PRIMA PARTE DI STAGIONE Cuore e testa. Passione e intelligenza. Davide Matteini è il ritratto del Cosenza che mister Somma sta provando a plasmare per vivere un 2011 pieno di successi. E la truppa rossoblù, ripartirà proprio dall’esterno, intoccabile per lo staff e per i tifosi. Il calciatore livornese è soddisfatto della sua esperienza con la maglia dei lupi. “A livello personale non ho nulla da rimproverarmi. Sono convinto di aver fatto bene e sono determinato a lottare per migliorare tanto e dare il mio contributo al Cosenza. Quando ho accettato quest’esperienza non ho badato al lato economico ma sol al mio rilancio professionale in una piazza che può darti tanto. Purtroppo ho vissuto esperienze con presidenti che non hanno conosciuto il vero Matteini. Qui a Cosenza invece mi sono fatto conoscere subito e sono felice di aver ricevuto tanti attestati di stima perché vuol dire che il lavoro paga”. E come dare torto all’esterno che ha giocato in tantissimi ruoli pur di essere importante per il Cosenza. Matteini spiega quale è stata la svolta in questa stagione. “In carriera ho giocato sempre in ruoli che riuscivano a mettere in luce le mie caratteristiche in fase offensiva. Ripeto di esser venuto qui a Cosenza per iniziare una nuova fase della mia carriera e reinventarmi esterno basso mi sta dando grossi stimoli per far bene. Sono inoltre

convinto che può essere questo il ruolo che andrò a ricoprire nel mio futuro da calciatore”. A tal proposito, l’esterno livornese fa chiarezza sulle sue idee future. “Finirò la stagione qui perché mi sono trovato bene, sono soddisfatto delle mie prestazioni e voglio completare un processo. Sono a Cosenza perché la sfida che mi sono posto non con il Matteini giocatore ma con il Matteini uomo. Al momento la sto vincendo ed ho tanti interessi qui a Cosenza, ragion per cui non ho mai pensato di andare via. E voglio ribadire che non ho mai pensato di lasciare la squadra al termine della stagione perché se mi proponessero di finire qui la mia carriera ci penserei su e potrei anche accettare di farlo. Mi piace la città e l’ambiente e mi trovo veramente a mio agio”. Dopo aver analizzato la sua stagione, l’esterno parla più in generale del momento della squadra. “Dopo le due vittorie è arrivata una sconfitta che forse non ci voleva. Al rientro però giocheremo due partite fra le mura amiche e credo che questa possa essere la svolta del campionato. A parer mio il gruppo deve prendere consapevolezza di poter battere chiunque perché nel girone d’andata abbiamo incontrato tutte le squadre e nessuna ci è stata superiore. Questo fa ben sperare ma dobbiamo essere noi a trasformare la voglia, la grinta e

la compattezza dello spogliatoio in un’arma in grado di far male agli avversari”. Poi un pensiero per mister Somma che anche in queste feste natalizie, ha stilato un programma d’allenamenti per non far perdere la forma giusta ai calciatori. “E’ importante avere un mister attento a tutto perché questo particolare ti fa capire quanta voglia ha il tecnico di far bene. La squadra inoltre, ha subito tanti infortuni ed ora che in tanti abbiamo raggiunto la forma giusta, sarebbe un peccato perderla. Poi chiaramente sta a noi allenarci perché da professionisti seri è giusto non mollare la preparazione per farsi trovare pronti all’anno nuovo”. Chiusura dedicata ai giovani. Da Scarnato a Gagliardi, passando per Sommario e Viscardi. Fino a Wagner, vera sorpresa al centro della difesa e a Giacomini. Matteini da calciatore esperto che ha calcato palcoscenici importanti, un augurio all’esterno sinistro. “Abbiamo tanti ragazzi talentuosi e di valore. Se devo scegliere dico però Giacomini. Ha qualità interessantissime. Ha corsa, piede, grinta e secondo me ha già perso tempo. A questo punto della sua carriera avrebbe dovuto calpestare i terreni di gioco di categorie superiori ma ha tempo e deve maturare perché ha tutti i mezzi per arrivare in alto e sfondare”. Gianpaolo D’Elia

Il Cosenza 1914 si gioca tutto o quasi in quindici giorni. Due gare di campionato, più una terza con i propri sostenitori. Dire quale match sia più importante è difficile perché in palio, in ogni caso, c'è una grossa fetta della stagione. Dal campo non si può sfuggire dal conquistare sei punti: lo chiede la classifica e probabilmente anche il mercato. La classifica non è allarmante, sempre guardandola in ottica playoff. Per il primo posto, meglio non pensarci più visto che la Nocerina dista ormai anni luce. Dicevamo di sei punti in due partite, è possibile perché Ternana e Cavese sono buone squadre ma tutt'altro che irresistibili. Poi si andrà a TaranIL COSENZA PER FARE to e se ne vedranno delle belFILOTTO HA BISOGNO le, ma l'exploit casalingo poservire anche ad attutiDEL CALORE trebbe re eventuali scivoloni. Si cerca DEI SUOI TIFOSI. il sostegno del pubblico che è BENE LA PREVENDITA quello che è mancato di più da DEL MINI-ABBONAMENTO, inizio anno. Escludendo l'esorMA TOCCA ALLA SQUADRA dio con la Juve Stabia, 4500 i al San Vito, per il resto TRASCINARE presenti si sono registrati numeri basLO STADIO SAN VITO sissimi. Non da Cosenza, appunto. Il club sta provando in tutti i modi ad invogliare la gente a gremire gli spalti e la risposta per il mini-abbonamento non è andata male, anzi. A trascinare i tifosi comunque deve essere la squadra scendendo dall'altalena e salendo definitivamente sull'ottovolante. Vincere in campo e soprattutto la sfida con il pubblico mai come oggi diventa fondamentale per iniziare col piede giusto il 2011. Contro la Ternana dovrebbe giocare un Cosenza di poco diverso rispetto a quello di qualche settimana fa. Somma, però, ha in mente di ritornare al suo credo ossia il 4-2-3-1 che tanto soddisfazioni gli ha dato in passato con l’Empoli. Situazione inversa per la Ternana che, con alcuni problemi societari alle spalle, cercherà quantomeno di riprendersi in campionato. for.cos.

Cosenza, Stadio comunale “San Vito” Domenica 9 gennaio 2011 – ore 14:30 COSENZA TERNANA MARINO MATTEINI GIACOMINI DE ROSE WAGNER RAIMONDI DEGANO ROSELLI BIANCOLNO © FIORE MAZZEO

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11

VISI © QUONDAMATTEO BIZZARRI GIUBILATO IMBURGIA ARRIGONI D'ANTONI NITRIDE NOLÈ BALISTRERI ARTISTICO

ALLENATORE SOMMA ORSI


8

SABATO 8 GENNAIO 2011

N E W S

STEFANO FIORE “CREDO IN QUESTO PROGETTO” IL CAPITANO È OTTIMISTA: "SERVE UNITÀ D'INTENTI, ECCO PERCHÉ I PAGLIUSO VANNO SOSTENUTI”

USCITA A3 COSENZA NORD - RENDE C.C. MARCONI 1 • INFO 0984.838056

Quando parla il capitano c’è sempre da stare attenti. Stefano Fiore oltre a essere il leader della squadra, incarna quel sogno chiamato serie B che i tifosi vorrebbero diventasse realtà. "Vorrei anche io la stessa cosa - dice Fiore -. Per il 2011 tuttavia sono molto ottimista perché tagliare un traguardo così ambizioso è ancora possibile. Il campionato è equilibrato, livellato un po' verso il basso e in questo torneo serve trovare soltanto la giusta continuità di risultati. Così facendo il Cosenza potrà dire la sua e il terreno perso ultimamente si potrà tranquillamente recuperare. Tutti quanti dovremo fare dei sacrifici visto che Cosenza sportiva merita la cadetteria". Il numero dieci rossoblù poi fa un'analisi degli ultimi sei mesi. "Le potenzialità in organico non mancano di certo, ma purtroppo ci sono stati degli avvenimenti che hanno complicato il nostro percorso come i tanti infortuni che non hanno permesso a Stringara prima, e Somma dopo, di schierare la migliore formazione. Nulla, ad ogni modo, è compromesso". Fondamentale il passaggio relativo all'allenatore di Latina. "All'inizio ha avuto la rosa ridotta al lumicino, ma si vede lontano un miglio che è un tecnico che conosce il fatto suo. Se ha cambiato modulo, un motivo ci sarà ed ha avuto ragione passando al 3-5-2". Chiusura dedicata alle note vicende societarie. "I tifosi devono capire che occorre unità di intenti, e remare tutti in un'unica direzione, pertanto la famiglia Pagliuso andrà sostenuta. A gennaio poi aprirà il mercato e, da quel che mi risulta, oltre a scremare la rosa, la squadra sarà puntellata in alcuni ruoli chiave". Fra.Pal.

H 24

C A S I N Ò - B E T T I N G BA R GELATERIA ARTIGIANALE • YOGURTERIA BA R • C O R N E T T E R I A S C O M M E S S E S P O RT I V E CASINÒ VIDEO LOTTERIA GIOCA SICURO SCOMMETTI CON BETTING BAR


Forza Cosenza n. 01