__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 1

0


Formez PA - Progetto Capacity Sud Regione Sicilia PSR Sicilia 2014-2020

Approvvigionamento HXVRGHOO¶HQHUJLDLQ agricoltura

Palermo, 19 novembre 2013

agenda

In questo incontro dovremo: Aprire uno spazio partecipativo di confronto e discussione sulO¶DSSURYYLJLRQDPHQWRHXVR GHOO¶HQHUJLDLQDJULFROWXUD &RQGLYLGHUHHGLQWHJUDUHO¶analisi strategica SWOT relativa alla Priorità 5 del Regolamento Com. per la Progr. 2014-2020, elaborata dalla Regione Sicilia con il contributo degli attori locali Condividere e integrare i fabbisogni evidenziati e definire le possibili azioni concrete

regole di discussione tutti gli interventi che si desidera, ma brevi la discussione a voce è supportata dalla discussione per iscritto

un solo argomento in ogni cartoncino più di una parola, non più di tre righe

si può dissentire...

...ed aggiungere argomenti

Incontro tematico: $SSURYYLJLRQDPHQWRHXVRGHOO¶HQHUJLDLQDJULFROWXUD Palermo, 19 novembre 2013

pagina 1


Tema Workshop, Priorità e Focus Area Tema workshop

Approvvigionamento e XVRGHOO¶HQHUJLDLQ agricoltura

Priorità

Focus area

(5) Incentivare l'uso efficiente delle risorse e il passaggio a un'economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al clima nel settore agroalimentare e forestale

(5.b) rendere più efficiente l'uso dell'energia nell'agricoltura e nell'industria alimentare (5.c) favorire l'approvvigionamento e l'utilizzo di fonti di energia rinnovabili, sottoprodotti, materiali di scarto, residui e altre materie grezze non alimentari ai fini della bio economia (5.d) ridurre le emissioni di gas serra a carico dell'agricoltura (5.e) promuovere il sequestro del carbonio nel settore agricolo e forestale

Priorità e Focus Area: Fonte Regolamento CE COM (2011)627 final/2 - art.5

Analisi strategica SWOT Strenghts

Forze (punti di forza) Identificano aspetti positivi, interni al contesto regionale. Il programma ha la finalità di rafforzarli.

Weaknesses Debolezze (punti di debolezza) Identificano aspetti negativi, interni al contesto regionale. Il programma ha la finalità di superarli.

Opportunities

Threats

Opportunità

Minacce (rischi)

Riguardano aspetti positivi ma esterni al contesto regionale, non influenzabili dal programma, ma da cui il progetto stesso può trarre vantaggio.

Riguardano aspetti negativi ma esterni al contesto regionale, non influenzabili dal progetto, ma che il programma stesso deve contrastare o aggirare.

Incontro tematico: $SSURYYLJLRQDPHQWRHXVRGHOO¶HQHUJLDLQDJULFROWXUD Palermo, 19 novembre 2013

pagina 2


Gli attori locali. Chi siamo? CNR ± Consiglio Nazionale delle Ricerche ± Istituto di Biomedicina e Imm. Mol.

ARPA ± Agenzia Regionale Protezione Ambiente Salvatore Giarratana

Francesco di Blasi

Università di Palermo ± Dip. Scienze Agrarie e Forestali

CRA ± Centro di Ricerca SHU/¶DJUXPLFROWXUDHOH colture mediterranee Giancarlo Rocuzzo, Giovanni Gugliuzza, Giancarlo Fascella

Pietro Columba

Università di Palermo ± Dip. Energia, Ing. GHOO¶,QIRU. e Modelli Mat.

So. Svi. Ma Alessandro Ficile

Sonia Longo Assistenza Tecnica ± Sviluppo Italia Sicilia

Alessandro Collura Alessandra Scaccia, Fabrizio Geraci, Corrado di Vincenzo Geraci

Agenzia per il mediterraneo ± GAL Siciliani

Legacoop Sicilia

Michele Germana

Consulente Biologa Regione Sicilia Annamaria Beltrano

Pino Gullo

INEA ± Rete Rurale

Regione Sicilia ± Dip. Azienda Foreste Demaniali Mario Spatafora

Regione Sicilia ± Assessorato Risorse Agricole Eloisa Giambalvo, Giuseppe Ammavuta Gaetano Cimò, Caterina Scicchigno, Loredana Signorino, Daniela Bica, Emilia Ippolito, Annamaria Pileri, Fabio Guaitoli, Maria Gabriella Matranga, Rosa Degregorio, Marco Andreozzi, Giovanni Vigliarisi, Roberta Romano

Agriconsulting Francesco Luci

A.S.C.E.B.E.M. ± Associazione Consorzi di Bonifica Fiorella Scaturro

Marinella Paci

Incontro tematico: $SSURYYLJLRQDPHQWRHXVRGHOO¶HQHUJLDLQDJULFROWXUD Palermo, 19 novembre 2013

pagina 3


PRIORITĂ€ 5 - Incentivare l'uso efficiente delle risorse e il passaggio a un'economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al clima nel settore agroalimentare e forestale ANALISI SWOT PUNTI DI FORZA

PUNTI DI DEBOLEZZA

9 Sostituire con:

9

Impianti alimentati da energia solare e biomassa 9 oppure da fonti 9 di energia rinnovabile

Buona diffusione di impianti di produzione di energia solare GHOOÂśHQHUJLDULQQRYDELOH prodotta in Sicilia ed 80% di quella prodotta in Italia); DisponibilitĂ di biomasse agricole e forestali; Sottoscrizione, nel corso della programmazione 2007-2013, di protocolli GÂśLQWHVD con diversi soggetti coinvolti nei processi autorizzativi necessari per attuare gli interventi in ambito energetico.

9 9

9

9

Forse è XQœRSSRUWXQLWj? OPPORTUNITÀ 9

9 9 9

9 9

9

9

Nuova strategia industriale per l'Europa: un sostegno per attrarre 100 miliardi di Âź di nuovi finanziamenti; Crescita dei settori della III Rivoluzione Industriale; Buone potenzialitĂ di sviluppo della green economy; 3DVVDJJLRDGXQÂśEuropa efficiente QHOOÂśLPSLHJRGHOOHULVRUVHXQÂśHFRQRPLD decarbonizzata e competitiva (investimenti finanziati a ridurre le emissioni di carbonio e a fare un uso efficiente di energia e risorse); Riforma dei Consorzi di Bonifica; Sviluppo della filiera bosco-energia e biomassa energia e incremento di produzione di energia alternativa; Realizzazione di Consorzi tra comuni per la raccolta dei rifiuti di origine vegetale connessi alla potatura degli arboreti; Ruolo crescente dei settori agricolo e forestale nella politica comunitaria per il clima, in applicazione degli accordi internazionali.

Imprese non efficienti sotto il profilo energetico e della sostenibilità dei processi (uso dei materiali, produzione rifiuti, scarti di produzione, ecc.); Insufficienza di infrastrutture di servizio per la valorizzazione e protezione delle aree forestali; Inadeguatezza delle reti infrastrutturali rurali (energetiche, idriche, logistiche e di trasporto, TIC); Il sistema di distribuzione idrica è molto carente, si registrano notevoli perdite di acqua soprattutto nella rete idrica dei consorzi di bonifica; Sovrapposizione di competenze tra i vari enti (Regione, ESA, Consorzi di Bonifica).

MINACCE

$XPHQWRGHOFRVWRGHOOÂśHQHUJLDHGHLWUDVSRUWLHG instabilitĂ del prezzo dei carburanti; Attuale sistema degli incentivi per le misure forestali ricolte ai privati insoddisfacente a causa dei molti YLQFROLHGGHOOÂśRQHURVLWjGHJOLLPSHJQLGDDVVXPHUH 9 Assenza di incentivi per il contenimento del consumo del suolo in agricoltura; Utilizzo di tecnologie obsolete; DifficoltĂ  dei monitoraggi di CO2 a livello locale/regionale per via dei costi eccessivi; 9 Riguardo agli incentivi comunitari ed agli aiuti di stato, vi sono rischi di incompatibilitĂ  e di cumulo. 9

Punti di debolezza non minacce

Incontro tematico: $SSURYYLJLRQDPHQWRHXVRGHOOÂśHQHUJLDLQDJULFROWXUD Palermo, 19 novembre 2013

pagina 4


Approvvigionamento e uso GHOO¶HQHUJLDLQDJULFROWXUD

In Sicilia vi è poco più di un giga di fotovoltaico La banca dati più aggiornata è quella del GSE ± Gestore Servizi Elettrici

Modello poligenerativo e diffuso di produzione di energia (non grandi centrali)

Massiccia adesione dei comuni al patto dei sindaci per i PAES

Elevati livelli di radiazione solare e di ventosità

Grande potenzialità per un modello di produzione diffusa La rete infrastrutturale è carente

Occorre trovare elementi di sostenibilità economica, di coesione sociale

Quali punti di forza possiamo evidenziare?

Grande disponibilità di biomasse

Esistenza di una rete metanifera

(sottoprodotti GHOO¶LQGXVWULD agroalimentare) Esistenza di protocolli per O¶XWLOL]]RGLQRUPH

Il Cippato ha problemi legati alla resa La criticità GHOO¶XWLOL]]RGHOOH biomasse (cippato) è la localizzazione e la distanza dai punti di raccolta Si potrebbe pensare ad una produzione di pelletati

Es. Pastazzo di agrumi, prodotti di scarto Es. deiezioni degli animali di allevamento Es. scarti della macellazione

Alcuni ambiti hanno una produzione continua, altri solo stagionali

Gli impianti devono trovare economie di scala Risolvere il problema degli scarti creando XQ¶RSSRUWXQLWj economica

Quali criticità e punti di debolezza possiamo evidenziare?

Incontro tematico: $SSURYYLJLRQDPHQWRHXVRGHOO¶HQHUJLDLQDJULFROWXUD Palermo, 19 novembre 2013

pagina 5


Quali criticità e punti di debolezza possiamo evidenziare?

Approvvigionamento e uso GHOO¶HQHUJLDLQDJULFROWXUD

Mancanza di informazioni quantitive

I consorzi di bonifica hanno consumi di energia molto alti Si potrebbe utilizzare micro idroelettrico

Censimento sugli impianti energie rinnovabili (eolico e fotovoltaico) realizzato Il dipartimento GDOO¶DVVHVVRUDWR GHOO¶HQHUJLDKD realizzato ambienteun e registro degli impianti territorio nel 2012

Utilizzo di acque reflue fitodepurate fa risparmiare energia

Concessione anche per produzione di energia

Gli impianti eolici non sono collegati Scarsa conoscenza delle fonti rinnovabili da parte degli imprenditori agricoli Carenza di conoscenza sui processi produttivi e ciclo carbonio

Problema di accesso al credito SHUO¶XWLOL]]RGHOOH biomasse e in generale criticità ambientali QHOO¶XVRGHOOH biomasse

«nanismo» imprenditoriale

Gli scarti sono considerati rifiuti speciali quando escono dal ciclo aziendale

Incontro tematico: $SSURYYLJLRQDPHQWRHXVRGHOO¶HQHUJLDLQDJULFROWXUD Palermo, 19 novembre 2013

Debolezza del sistema in termini di accesso al credito ed economici che non permettono investimenti agli agricoltori Frammentazione ed obsolescenza

pagina 6


Approvvigionamento e uso GHOO¶HQHUJLDLQDJULFROWXUD

Le biomasse le trasformiamo in energia o le reimettiamo nel ciclo?

Multifunzionalità GHOO¶D]LHQGD agricola intesa anche come produzione di energia

Opportunità di Innovazione di modernizzazione processo e di della nostra prodotto economia Es. serre senza autoproduzione di energia «è Disponibilità di condannato» biomassa da foreste artificiali (es.eucalipteti) ai fini di produzione di energia

Quali opportunità possiamo individuare?

Rete di cooperazione tra organismi intermedi ± consorzi ± GAL nel programmare e gestire

Impianti a biogas che tra trasformino la biomassa

Creazione di consorzi per gli impianti di compostaggio

Passaggio di reti Es. metanodotto e elettrodotto Documenti di demarcazione delle aree idonee o meno alla localizzazione di impianti

Quali minacce possiamo individuare?

Mancanza di un quadro normativo adegutao

Contrazione del settore agricolo

Incontro tematico: $SSURYYLJLRQDPHQWRHXVRGHOO¶HQHUJLDLQDJULFROWXUD Palermo, 19 novembre 2013

pagina 7


PRIORITÀ 5 - Incentivare l'uso efficiente delle risorse e il passaggio a un'economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al clima nel settore agroalimentare e forestale FOCUS AREA 5.b - Rendere più efficiente l'uso Risparmio del dell'energia nell'agricoltura e nell'industria consumo di alimentare energia FABBISOGNI Quali azioni concrete?

5b) Riduzione della dipendenza energetica da combustibili fossili nei settori agricolo, agroalimentare e forestale, e valorizzazione a fini energetici dei sottoprodotto delle lavorazioni agricole, alimentari e forestali e dei reflui

Promozione e incentivazione dei sistemi di gestione GHOO¶HQHUJLD

Introduzione di tecnica di agricoltura blu 5b ± 5e - 4c Ammodernamento delle macchine agricole

Tutti i focus) Promuovere l'informazione e la formazione degli imprenditori agricoli e forestali, per ciò che concerne gli aspetti ambientali, intesa come attività finalizzata alla conoscenza di tematiche quali ad es.: uso di biomasse, biogas, compost, risparmio energetico protezione delle acque dall'inquinamento di nitrati e fitofarmaci, ecc...

Incontro tematico: $SSURYYLJLRQDPHQWRHXVRGHOO¶HQHUJLDLQDJULFROWXUD Palermo, 19 novembre 2013

pagina 8


PRIORITÀ 5 - Incentivare l'uso efficiente delle risorse e il passaggio a un'economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al clima nel settore agroalimentare e forestale FOCUS AREA 5.c - Favorire l'approvvigionamento e l'utilizzo di fonti di energie rinnovabili, sottoprodotti, materiali di scarto, residui e altre materie grezze non alimentari ai fini della bioeconomia FABBISOGNI Quali azioni concrete?

5c) Incremento valorizzazione di produzioni di biomasse legnose e recupero del materiale di scarto per fini energetici e compost Diversificare le fonti di energia e intergrare il reddito 5c ± 5d

5c) (AZIONE) Realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili SHUXVLFRQQHVVLDOO¶DWWLYLWjDJULFROD

e/o per la vendita (piccole centrali alimentate a biomassa per la produzione di energia elettrica (1)

Costituzione di piccole reti di vendita di energia

e termica; impianti fotovoltaici su edifici esistenti; microeolico e micro idroelettrico) (2) 5c) (AZIONE) Realizzazione di impianti di piccola taglia per la produzione di biogas (3) agro-zootecnici; e produzione di energia rinnovabile da biomassa (es. cippato e/o pellet) Tutti i focus) Promuovere l'informazione e la formazione degli imprenditori agricoli e forestali, per ciò che concerne gli aspetti ambientali, intesa come attività finalizzata alla conoscenza di tematiche quali ad es.: uso di biomasse, biogas, compost, risparmio energetico, protezione delle acque dall'inquinamento di nitrati e fitofarmaci, ecc...

Incontro tematico: $SSURYYLJLRQDPHQWRHXVRGHOO¶HQHUJLDLQDJULFROWXUD Palermo, 19 novembre 2013

pagina 9


PRIORITÀ 5 - Incentivare l'uso efficiente delle risorse e il passaggio a un'economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al clima nel settore agroalimentare e forestale FOCUS AREA 5.d - Ridurre le emissioni di FOCUS AREA 5.e Promuovere il metano e di protossido di azoto a carico sequestro del carbonio nel settore dell'agricoltura (più ammoniaca) agricolo e forestale

FABBISOGNI Quali azioni concrete? Migliore gestione delle deiezioni zootecniche 5d + 5a Produzione dei fertilizzanti chimici 5d + 5a

(AZIONE) 5e 5d) Incentivare l'utilizzo dei residui aziendali per la produzione di compost

5d/e) Incrementare il contenuto di carbonio organico nei suoli

da utilizzare per la gestione colturale in aziende singole o associate, o per la vendita

5d/e) Incentivare l'utilizzo di pratiche agronomiche conservative e di colture arboree agrarie sempreverdi (es. olivo, agrumi, nocciolo, carrubo, ecc...) con effetto positivo sul sequestro di Carbonio 5d/e) Riduzione delle emissioni di CO2 derivanti da una limitazione degli input energetici e di materie prime nella gestione colturale aziendale (riduzione del numero e della profondità delle lavorazioni, ammodernamento e manutenzione parco macchine)

Incontro tematico: $SSURYYLJLRQDPHQWRHXVRGHOO¶HQHUJLDLQDJULFROWXUD Palermo, 19 novembre 2013

pagina 10


PRIORITÀ 5 - Incentivare l'uso efficiente delle risorse e il passaggio a un'economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al clima nel settore agroalimentare e forestale FOCUS AREA 5.d - Ridurre le emissioni di metano e di protossido di azoto a carico dell'agricoltura

FOCUS AREA 5.e Promuovere il sequestro del carbonio nel settore agricolo e forestale

FABBISOGNI Quali azioni concrete?

5e) Nuovi imboschimenti e rimboschimenti, miglioramento della gestione forestale, prevenzione e ripristino degli ecosistemi accrescimento della resilienza

forestali, Aumento delle conoscenze e monitoraggio delle contabilizzazione dei serbatoi di carbonio in agricoltura 5e

Adozione di tecniche selvicolturali più orientate alla fissazione del carbonio

Tutti i focus) Promuovere l'informazione e la formazione degli imprenditori agricoli e forestali, per ciò che concerne gli aspetti ambientali, intesa come attività finalizzata alla conoscenza di tematiche quali ad es.: uso di biomasse, biogas, compost, risparmio energetico, protezione delle acque dall'inquinamento di nitrati e fitofarmaci, ecc...

Incontro tematico: $SSURYYLJLRQDPHQWRHXVRGHOO¶HQHUJLDLQDJULFROWXUD Palermo, 19 novembre 2013

pagina 11


Il progetto Capacity SUD sviluppa il tema del rafforzamento della capacitĂ istituzionale nella programmazione e gestione dei Fondi strutturali 2014-2020 seguici sul portale capacitaistituzionale.formez.it entra nella community Competenze in rete per Capacity SUD per condividere informazioni ed esperienze

seguici!

segui il Blog Funzionario 2020 per approfondire i temi oppure iscriviti alla newsletter CapacitĂ Istituzionale 2020 per tenerti aggiornato

ci trovi anche su


_

capacitaistituzionale.formez.it

Profile for Formez PA

Report WS Energia 19.11.13  

Il report del Workshop "Approvvigionamento e uso dell'energia in agricoltura", organizzato il 19 novembre 2013 a Palermo dalla Linea PROGETT...

Report WS Energia 19.11.13  

Il report del Workshop "Approvvigionamento e uso dell'energia in agricoltura", organizzato il 19 novembre 2013 a Palermo dalla Linea PROGETT...

Profile for formez
Advertisement