Issuu on Google+

1

‘10 ALBO DEI PARTECIPANTI E DEI VINCITORI Gara di Arte muraria


‘10 ALBO DEI PARTECIPANTI E DEI VINCITORI Gara di Arte muraria


Ediltrophy è stata organizzata con la collaborazione di:

IIPLE - Istituto Istruzione Professionale Lavoratori Edili di Bologna e Provincia

SAIE10

Main sponsor

L’Albo dei partecipanti e dei vincitori 2010 è stato realizzato in collaborazione con Strategie & Comunicazione. Impaginazione e progetto grafico: Aurora Milazzo. Per le foto delle selezioni regionali si ringraziano le Scuole Edili che hanno partecipato all’organizzazione di Ediltrophy 2010, Giovanni Carapella e Massimo Fiorino


INDICE Ediltrophy. L’edilizia si mette in gioco . ..................................................................... 6 Un’iniziativa di sistema per la promozione della qualità delle risorse umane Intervento di Massimo Calzoni Pres. FORMEDIL e Franco Gullo Vicepres. FORMEDIL....... 14 Una vetrina per la professionalità delle maestranze Intervista a Giovanni Carapella, Direttore FORMEDIL.....................................................16 Oltre la competizione: consapevolezza e aggregazione Intervista a Rossella Martino, Condirettore FORMEDIL ............................................ 18 Trasmettere competenze e salvaguardare la professionalità Intervista a Paolo Buzzetti, Presidente ANCE e FEDERCOSTRUZIONI....................... 20 Il lavoratore al centro di Ediltrophy La parola a Antonio Correale, Domenico Pesenti e Walter Schiavella, Segretari Generali FENEAL, FILCA E FILLEA............................................................ 22 La finale nazionale.................................................................................................. 24 Selezioni regionali.................................................................................................. 50

Abruzzo - Molise .................................................................................................. 52 Calabria.............................................................................................................. 54 Campania ........................................................................................................... 56 Emilia Romagna................................................................................................... 58 Friuli Venezia Giulia............................................................................................... 60 Lazio................................................................................................................... 62 Liguria ............................................................................................................... 64 Lombardia........................................................................................................... 66 Piemonte............................................................................................................. 68 Puglia................................................................................................................. 70 Sardegna............................................................................................................ 72 Sicilia.................................................................................................................. 74 Toscana............................................................................................................... 76 Umbria . ............................................................................................................. 78 Veneto................................................................................................................ 80

Rassegna stampa................................................................................................... 82


PA RT E PR IM A

6


ED

IL TR O

L’E DI

LI Z

PH Y

ME TT

20 IA 10 SI

E

IN

GI O

CO

7


8

EDILTROPHY 2010 EDILTROPHY L’Edilizia si mette in gioco

L’edilizia si mette in gioco Ediltrophy è la “gara di arte muraria” organizzata dal sistema FORMEDIL come strumento di promozione, sia a livello territoriale che nazionale, delle attività e dei valori promossi dall’Ente. La manifestazione, giunta quest’anno alla terza edizione, premia la qualità e la professionalità in edilizia, attraverso una competizione che, ispirandosi al mondo dello sport, vede affrontarsi squadre composte da due muratori che devono realizzare a “regola d’arte”, nel minor tempo possibile, un manufatto seguendo un disegno tecnico, uguale su tutto il territorio nazionale, proposto dal Formedil. Il regolamento di Ediltrophy prevede che ogni Scuola Edile possa gareggiare con una o più squadre composte ciascuna da due lavoratori. Le squadre possono competere per la categoria mastri (senior) o apprendisti (junior), a seconda del grado di esperienza e del livello contrattuale. La competizione si articola in due fasi: attraverso una prima tornata di selezioni regionali, le migliori squadre di ogni regione ottengono l’accesso alla finale nazionale, che si svolge a Bologna nell’ambito del SAIE. La competizione, infatti, è organizzata, sin dal 2008, in collaborazione con BolognaFiere. L’idea alla base di Ediltrophy è quella di promuovere un’immagine positiva del lavoro nel settore dell’edilizia e della formazione professionale, premiando la qualità del costruire, la competenza e la professionalità di chi lavora in un comparto di cui troppo spesso si parla facendo riferimento solo al lavoro nero e al dramma degli infortuni sul lavoro. Il fine ultimo della competizione, dunque, è proporre all’attenzione pubblica un’altra immagine del lavoro edile altrettanto reale e diffusa sul territorio nazionale, quella positiva ed edificante di chi lavora bene e ad alti livelli per realizzare strutture solide, seguendo norme di sicurezza e parametri di qualità. Quest’anno le selezioni regionali hanno avuto luogo il 2 ottobre con l’eccezione della Lombardia, che ha organizzato la gara nell’ambito della fiera Ediltec, a Busto Arsizio (Va), sabato 25 settembre.


9


EDILTROPHY L’Edilizia si mette in gioco

10

In 15 province italiane, si sono affrontate 109 squadre provenienti da 17 regioni; le migliori hanno ottenuto così l’accesso alla finale di Bologna che si è svolta il 30 ottobre in uno degli spazi fieristici del Saie. Nelle selezioni regionali, che hanno in molti casi visto il coinvolgimento delle autorità locali che hanno messo a disposizione piazze e ville comunali per l’organizzazione della manifestazione, il manufatto realizzato dalle squadre in gara è stata una fioriera donata poi alla città per contribuire al decoro urbano. Come era già avvenuto nel 2009, in molte province sono stati coinvolti con buoni risultati i media locali e tra il pubblico sono stati invitati a partecipare anche i giovani degli Istituti Tecnici cittadini. La manifestazione dunque ha confermato sul territorio il suo potenziale di coinvolgimento, non solo delle Scuole Edili e di quanti gravitano intorno al settore, ma anche di un pubblico di non addetti. Sono state premiate, con una targa di riconoscimento, una squadra senior ed una junior in ogni regione, mentre il secondo e terzo posto sono stati assegnati indifferentemente ad una squadra di mastri o di apprendisti. A discrezione delle singole Scuole organizzatrici, inoltre, i vincitori hanno ottenuto anche premi in denaro, attrezzature per il lavoro o la possibilità di seguire gratuitamente alcuni corsi erogati dalle Scuole. Nella finale di Bologna si sono affrontate le 16 migliori squadre che hanno ottenuto il primo premio nelle selezioni regionali, cimentandosi nella costruzione di una fontana in mattoni a faccia vista. Il pubblico della Fiera ha assistito con curiosità alla competizione e alla premiazione, alla quale è intervenuto anche il Presidente ANCE Paolo Buzzetti. Questo Albo dei vincitori e dei partecipanti Ediltrophy 2010, seguendo una tradizione inaugurata lo scorso anno, raccoglie alcuni dei momenti più belli delle gare regionali e della finale nazionale e rappresenta un omaggio ai lavoratori che hanno partecipato alla gara e a tutti coloro che, con il proprio lavoro e il proprio entusiasmo, hanno contribuito anche quest’anno alla riuscita dell’evento.


11


EDILTROPHY L’Edilizia si mette in gioco 12


13


EDILTROPHY L’Edilizia si mette in gioco

14

Un’iniziativa di sistema per la promozione della qualità delle risorse umane Quest’anno il Formedil ha festeggiato il trentennale della propria fondazione. Come Ente di coordinamento nazionale uno degli obiettivi è quello di fare sistema, sviluppando iniziative che consentano a tutte le Scuole Edili di sentirsi parte di una realtà che lavora insieme, perseguendo obiettivi comuni con strategie condivise. Anche Ediltrophy, la gara di arte muraria che da tre anni viene organizzata in collaborazione con BolognaFiere e con il prezioso supporto dell’IIPLE, la Scuola Edile di Bologna, rientra a pieno titolo nelle iniziative pensate per promuovere il settore edile a livello locale e nazionale. Coinvolgere i lavoratori e ben 65 Scuole Edili di 17 regioni, vederli cimentarsi sullo stesso progetto con passione e sano spirito competitivo è senza dubbio un risultato importante. Il settore sta attraversando in questi anni una crisi dura: rispondere con la qualità e con la competenza delle proprie maestranze e dei propri tecnici, con la formazione e la qualificazione dei lavoratori del settore costituisce una reazione positiva e concreta allo stato delle cose. In questi tre anni la manifestazione è cresciuta e con essa l’interesse che suscita sia tra gli addetti ai lavori che nei media e nel pubblico. Le squadre in gara hanno realizzato manufatti complessi con perizia e passione, dimostrando con i fatti che il lavoro in edilizia, svolto secondo il binomio inscindibile di sicurezza e qualità, merita quella considerazione che troppo spesso non gli è riconosciuta. Infine vedere intenti al lavoro, fianco a fianco, giovani apprendisti e mastri esperti, lavoratori italiani, albanesi, cinesi e marocchini costituisce di per sé una soddisfazione e una conferma che la formazione costituisce la chiave di volta del nostro settore.

MASSIMO CALZONI PRESIDENTE FORMEDIL

FRANCO GULLO VICEPRESIDENTE FORMEDIL


15


16

EDILTROPHY L’Edilizia si mette in gioco

Una vetrina per la professionalità delle maestranze Intervista a Giovanni Carapella, Direttore FORMEDIL La finale di Ediltrophy è il punto di arrivo di un lavoro che coinvolge tante Scuole Edili in Italia attraverso le selezioni regionali. Possiamo considerare Ediltrophy una delle iniziative che contribuiscono a “fare Sistema”? «Certamente sì. Ediltrophy è diventata a livello territoriale e a livello nazionale una vetrina per il sistema formativo bilaterale del settore delle costruzioni che fa capo a Formedil. Le quindici selezioni regionali che hanno coinvolto ben 44 coppie di allievi junior e 68 mastri senior hanno registrato un successo e un’eco a livello locale che dà rilievo ulteriore all’iniziativa. Le edizioni più di successo sono state quelle realizzate in contesti urbani pubblici, dove anche i cittadini hanno potuto ammirare la gara e appassionarsi all’elemento agonistico e a quello ludico, nonché riconoscere il buon livello professionale di tutti i partecipanti. La finale nazionale di Bologna ha messo insieme il sistema mostrando ad un pubblico, stavolta esperto fatto di operatori del settore presenti al SAIE, un quadro complessivo di risorse umane di qualità fatto di concorrenti, istruttori, accompagnatori. Un successo per Formedil e per IIPLE – Scuola Edile di Bologna, partner tradizionale e indispensabile per la riuscita dell’evento. Fare sistema è l’ambizione della rete nazionale delle Scuole Edili, costruire un sistema è la missione che le parti sociali hanno affidato storicamente e affidano sempre più oggi al Formedil». Durante la finale tanti tra il pubblico si sono appassionati alla gara e sembrava di assistere ad una vera competizione sportiva. L’aspetto ludico aiuta sicuramente a veicolare messaggi positivi per il settore e tanti hanno chiesto come partecipare alla competizione o si sono attardati ad ammirare i manufatti finiti. Come coinvolgere ancora di più il pubblico e i partecipanti?


17

«L’aspetto agonistico e quello ludico sono il sale della manifestazione. Ma a noi piace sottolineare la ricerca della professionalità, di quel saper fare che costituisce ancora oggi l’essenza del mestiere del muratore. La complessità dei manufatti proposti, mai provati prima in allenamento dai concorrenti, rende più ardua ma più avvincente la gara. Manufatti il cui disegno progettuale viene spesso richiesto dal pubblico che si propone di emulare i concorrenti in una sorta di “quando torno a casa ci provo anche io”. E questa partecipazione emotiva degli spettatori è la maggior soddisfazione per chi come noi organizza l’evento. Un maggior coinvolgimento è possibile pensando ad una sorta di giuria popolare che assegni un premio deciso dagli spettatori registrati. Dopo tre anni di indubbio successo il Formedil ha lanciato tra tutte le Scuole Edili un monitoraggio e una valutazione volti a raccogliere suggerimenti e critiche da parte di chi è stato protagonista in questi anni di Ediltrophy con l’obiettivo di migliorare ulteriormente l’iniziativa, tanto a livello locale che a livello di finale nazionale». La collaborazione con il SAIE di Bologna nell’organizzazione della finale dura ormai da tre anni. È un sodalizio che durerà ancora? «Assolutamente si. La presenza del vertice SAIE alle premiazioni finali, l’interesse degli sponsor partner è il segnale di un’attenzione al nostro sistema e alle nostre attività formative, e di una sensibilità al tema più generale della qualificazione delle risorse umane del settore delle costruzioni».


18

EDILTROPHY L’Edilizia si mette in gioco

Oltre la competizione: consapevolezza e aggregazione Intervista a Rossella Martino, Condirettore FORMEDIL Anche quest’anno Ediltrophy ha ottenuto un grande successo di pubblico sia nella fase delle selezioni regionali che durante la finale al SAIE di Bologna. Si è parlato anche di far accedere la squadra vincitrice ad una competizione internazionale. È un’opzione praticabile? Quali sono gli equivalenti internazionali di Ediltrophy? «Ediltrophy rappresenta una delle tante modalità con cui si può promuovere in senso molto positivo l’immagine del settore e questi primi tre anni di vita della manifestazione lo hanno dimostrato. Competizioni analoghe, ma estese a più settori, sono presenti a livello europeo e mondiale. Nel mese di dicembre si è tenuto Euroskills, all’Expo di Lisbona: si tratta di una competizione europea sulle professioni tra i vincitori di manifestazioni nazionali. Quest’anno la competizione ha coinvolto 6 categorie professionali, tra cui anche quella “costruzioni – edilizia”, e 30 differenti competenze. La prima edizione di Euroskills, che si tiene di norma ogni due anni, si è svolta in Olanda nel 2008 a Rotterdam. A livello mondiale invece esiste Worldskills la più grande competizione internazionale sulle competenze, dove i giovani provenienti da tutto il mondo gareggiano per ottenere il titolo nell’ambito della professione scelta. Il prossimo Worldskills si terrà nell’ottobre 2011 a Londra». La partecipazione di alcune squadre junior alla finale è un segnale positivo, perché è anche indice di una buona riuscita dell’azione sul territorio delle Scuole Edili rispetto alla formazione di nuovi lavoratori. Quali altre azioni potrebbero aiutare il Sistema ad avvicinare nuove leve ad un lavoro che è ancora molto spesso vittima di un pregiudizio negativo? «Sicuramente è necessaria una puntuale promozione del settore nella scuola, promozione da realizzare anche attraverso le testimonianze delle aziende, dei centri di formazione, degli ex


19

allievi delle Scuole Edili e volta ad evidenziare quanto di innovativo, tecnologico, complesso e professionale c’è nel settore delle costruzioni. Le azioni di promozione devono puntare a rendere il giovane prima e poi l’adulto, un cittadino consapevole del fatto che dietro una costruzione, un ponte, un immobile, c’è un lavoro complesso, interessante e ricco di potenzialità. Che Ediltrophy svolga in parte questo compito di promozione è evidente nelle interviste che abbiamo realizzato ad alcuni giovani che hanno partecipato alla gara: “mi piace questo lavoro perché è bello poter ammirare dopo ciò che io ho costruito”». Un altro elemento di interesse è costituito dalla partecipazione di tanti lavoratori stranieri alla gara. Si può dire che le Scuole Edili svolgono anche un ruolo fondamentale di “mediazione culturale” rispetto ai lavoratori stranieri? La partecipazione ad Ediltrophy può essere considerato uno dei risultati di questo lavoro? «Ediltrophy non è una competizione fine a se stessa, una semplice gara che stimola la voglia “di arrivare” e di mettersi in mostra; Ediltrophy costituisce anche un’importante occasione di aggregazione. Ritengo a questo proposito che sarebbe interessante incentivare la composizione di squadre miste sia per nazionalità che per grado di formazione (junior e senior). Abbiamo visto, anche durante la gara, che avere un obiettivo condiviso unisce molto i partecipanti e stimola la capacità di lavorare in modo sinergico, superando, ad esempio, le barriere lessicali».


20

EDILTROPHY L’Edilizia si mette in gioco

Trasmettere competenze e salvaguardare la professionalità Intervista a Paolo Buzzetti, Presidente ANCE e FEDERCOSTRUZIONI Quest’anno, per ribadire la centralità che la formazione riviste per la crescita e lo sviluppo dell’intero comparto delle costruzioni, anche il Presidente dell’ANCE Paolo Buzzetti, ha voluto presenziare alla finale di Ediltrophy premiando i partecipanti e i vincitori della gara. La sua presenza ha offerto l’occasione per una riflessione sul valore profondo di Ediltrophy che, attraverso un meccanismo ludico, sensibilizza l’opinione pubblica sul tema della formazione ribadendo la necessità di salvaguardare e recuperare le competenze di chi lavora nel settore edile. Specie in una fase di crisi come quella che continua ad affliggere il nostro Paese il tema della formazione è strategico: «La simpatica gara di chi realizza meglio e nel minor tempo un manufatto è una caratteristica del SAIE ormai da tre anni e sottolinea l’importanza di valori eccezionali come il saper lavorare e la bravura dei nostri capomastri e dei nostri operai. Questo è un mestiere fatto di conoscenze che non dobbiamo perdere; ormai ci si invecchia di età, subentra nuova manovalanza – nel senso positivo e nobile del termine – sempre più spesso composta da lavoratori extracomunitari. Essendosi interrotta la trasmissione tra padre e figlio che caratterizzava questo mestiere un tempo, oggi dobbiamo essere in grado di trasmettere il mestiere attraverso le Scuole Edili, incentivando la nostra capacità di fare formazione. Abbiamo introdotto da tempo le 16ore di formazione obbligatorie prima dell’ingresso in cantiere, ma non basta, bisogna cercare di fortificare sempre di più questa trasmissione del mestiere tra cui siamo tra i più bravi al mondo. Basti pensare al restauro conservativo e alle capacità di lavorare su edifici antichi. Al di là di questo ambito comunque il successo delle nostre imprese quando vanno a lavorare all’estero dimostra che le nostre maestranze hanno grandissime capacità. Per questo dobbiamo fare ancor più attenzione al rinnovamento della base dei giovani che si avvicinano a questo mestiere.


21

Inoltre, e può sembrare una provocazione, penso che sia necessario pagarli di più. Non dimentichiamo che c’è una forbice sensazionale tra quanto costa un operaio specializzato, bravo come quelli che hanno partecipato a questa finale, all’impresa (circa 4.000 euro) e quanto arriva nelle tasche dello stesso operaio, cioè 1.500 euro: è un fenomeno che non avviene in nessun Paese avanzato. Questo spiega, ma non giustifica, perché è così difficile rompere il meccanismo del lavoro in nero che rimane purtroppo una piaga enorme, che si accompagna poi spesso al numero di infortuni, alla mancanza di rispetto dei criteri necessari perché un cantiere sia un luogo sano. È necessario spezzare questa forbice inaccettabile. Ribadisco la mia provocazione: l’operaio edile deve guadagnare di più a pari costo per le imprese. Inoltre non dobbiamo perdere il contatto con il cantiere perché è il luogo dove l’edilizia trova la sua forza. Un cantiere che funziona bene, dove lavorano maestranze capaci è la partita vincente. La formazione e la preparazione dei ragazzi che si avvicinano al mestiere sono il vero segreto per la riuscita del settore. Benvenuti anche ai ragazzi stranieri che vengono ad imparare il mestiere da noi, essi costituiscono un elemento di forza in più. È folle pensare di risparmiare sulla sicurezza ed è fondamentale intervenire contro il lavoro nero».


22

EDILTROPHY L’Edilizia si mette in gioco

Il lavoratore al centro di Ediltrophy La parola a Antonio Correale, Domenico Pesenti e Walter Schiavella Segretari Generali FENEAL, FILCA e FILLEA Grande apprezzamento per Ediltrophy è stato espresso anche dai tre sindacati di settore, che hanno ribadito il sostegno ad un’iniziativa che rende protagonisti i lavoratori, valorizzandone le capacità e premiandone l’abilità. Abbiamo chiesto ai tre Segretari Generali di FENEAL, FILCA e FILLEA una riflessione su Ediltrophy 2010 e sul valore di questa competizione. «Anche la terza edizione di Ediltrophy ha registrato un grande successo, a conferma del fatto che si tratta di un’iniziativa molto sentita ed apprezzata» ha dichiarato Antonio Correale, Segretario Generale FENEAL UIL «È un progetto che mette in risalto il valore del ‘costruire in sicurezza e in qualità’, promuovendo quelle professionalità e quelle eccellenze che da sempre hanno contraddistinto l’edilizia italiana e che possono ora contribuire al rilancio delle costruzioni, non solo per uscire dalla crisi ma, soprattutto, per riaffermare un modello di lavoro basato su sicurezza, legalità e qualità. La buona riuscita della manifestazione è stata possibile grazie all’impegno e alla collaborazione di tutto il sistema delle Scuole Edili, che dovranno continuare in questa direzione individuando metodiche, come il coinvolgimento delle amministrazioni pubbliche o lo svolgimento delle gare nelle piazze ad esempio, per far conoscere anche ai non addetti il valore della formazione e le potenzialità di quest’arte, da consolidare non solo come patrimonio costitutivo del settore, ma anche come mezzo per competere sul mercato esaltando la qualità del lavoro edile». Concorde è il parere di Domenico Pesenti, Segretario Generale FILCA CISL: «Ediltrophy è senza dubbio una manifestazione molto interessante e di grande utilità per la riqualificazione della professione edile, la cui immagine, negli ultimi anni, ha sicuramente perso di smalto. Ad essere valorizzata con Ediltrophy è la professione in quanto tale in tutti i suoi aspetti migliori. Il successo e il coinvolgimento di quanti partecipano alla manifestazione è la dimostrazione che al centro del meccanismo della gara sono poste le persone che lavorano, delle quali vengono valorizzate le competenze, come ad esempio la prontezza nel rispondere alla diversità delle situazioni con cui quotidianamente ci si deve confrontare in cantiere. Siamo abituati a vedere il lavoratore edile come un lavoratore che si sporca, ma questo non significa che nella professione edile non sia necessario utilizzare


23

la testa e l’intelligenza. È solo coniugando le abilità manuali con l’intelligenza e la consapevolezza che chi lavora può operare in sicurezza: la formazione è senza dubbio il modo per realizzare questa unione ed è necessario che manifestazioni come Ediltrophy continuino a ricordarcelo». Walter Schiavella, Segretario Generale FILLEA CGIL riflette: «l’entusiasmo dei partecipanti, l’impegno delle Scuole Edili ed il crescente interesse dei media e delle istituzioni intorno a queste “Olimpiadi” dell’arte muraria confermano la validità del progetto. Un progetto originale, che ha saputo raccontare con un linguaggio inedito, quello della competizione sportiva, un mestiere troppo spesso considerato senza qualità. In realtà, muratori si diventa, attraverso lo studio e la pratica. Senza operai capaci e competenti, la macchina del costruire è una macchina senza motore. Ediltrophy è stata capace di puntare i riflettori su quel motore raccontando, con il linguaggio universale dello sport, il patrimonio di saperi, esperienza, intelligenza, che c’è nel mestiere edile. Un patrimonio che va posto al centro del rilancio del settore, alle prese con la più grave crisi economica dal dopoguerra, e che per riprendersi non può che puntare sulla qualità del lavoro e del costruito, sulla ricerca e l’innovazione nella direzione della sostenibilità, sul rafforzamento dei diritti e delle tutele dei lavoratori, a partire dal diritto alla formazione, alla sicurezza, al giusto salario ed al giusto inquadramento. Siamo di fronte ad un passaggio delicatissimo, in cui questo percorso di qualità sta rischiando di essere travolto a causa di una persistente assenza di concrete azioni anticrisi, a cominciare dal rafforzamento delle regole e dei controlli, da un’azione forte di contrasto all’illegalità, da un piano serio di investimenti per avviare cantieri e grandi opere. L’assenza di queste azioni rischia di essere zucchero per quel motore, il nostro impegno è evitare che ciò accada».


SE CO ND A

2 PA RT E

24


LA

FI NA L

E

IN

CA

IL

E MI

NA ZI ON CH EV A L

GL IO

RE !

25


LA FINALE NAZIONALE Che vinca il migliore!

26

La finale nazionale Il 30 ottobre le 16 squadre che hanno superato le selezioni regionali si sono affrontate presso gli spazi fieristici del SAIE e si sono date battaglia nella costruzione di una fontana in mattoni per vincere la finale di Ediltrophy. Come sempre le squadre hanno iniziato a lavorare di buon’ora e sono riuscite tutte a consegnare il manufatto finito nei tempi stabiliti dal regolamento. La giuria – presieduta dall’architetto Alberto Pedrazzoli (Formedil) e composta dall’ingegner Margherita Galli (Atecap) e dal geometra Claudio Malossi (Saie) – ha seguito con attenzione lo svolgimento del lavoro sin dall’inizio della gara. «Oltre ai criteri di corretta realizzazione» infatti, come sottolineato da Galli «vengono valutati anche i criteri inerenti la sicurezza: il corretto uso dei dpi, la postura, come vengono sollevati i carichi e la pulizia del posto di lavoro». «Fondamentali anche la pulizia del prodotto finito» aggiunge Malossi «e ovviamente le misure. La prima fase di tracciamento, nello specifico, se ben fatta aiuta a non sbagliare l’avvio del lavoro. Valuteremo poi le quote in altezza e il lavoro nel suo complesso». Mentre le squadre procedono alacremente, il pubblico aumenta e, oltre agli accompagnatori, molti sono i curiosi che si fermano ad osservare la gara. A sottolinearlo è il Presidente di IIPLE Scuola Edile di Bologna, Antonio Mazza, che assiste con particolare partecipazione alla competizione che la Scuola collabora ad organizzare ormai da tre anni: «mi piace sottolineare anche l’elemento di grande orgoglio che i partecipanti alla gara dimostrano. È un giorno in cui sono protagonisti della scena. Le persone che sanno adoperare le mani e sono in grado di realizzare manufatti come quelli della gara di oggi sono un tesoro prezioso del nostro settore e credo anche che questi momenti facciano vedere come questo sia un settore che, ancorché negli ultimi anni sia stato abbandonato dai giovani, può dare molto in termini di professionalità e di soddisfazione». Di squadre junior in effetti ne partecipano solo quattro alla finale, ma è un piacere vederle lavorare. Alcune, come quella che rappresenta la Scuola Edile di Rovigo, sono composte da giovanissimi (17 anni uno e 20 l’altro).


27


LA FINALE NAZIONALE Che vinca il migliore!

28

Il Direttore del FORMEDIL nazionale non ha remore nell’accordare proprio ai giovani il suo favore: «io tifo per i ragazzi, ce ne sono di bravissimi» si lascia sfuggire mentre si aggira tra le coppie al lavoro. Ben rappresentati anche i lavoratori immigrati: ce ne sono nove tra cinesi, rumeni, albanesi. Un paio sono le squadre miste composte da lavoratori di nazionalità diverse, ma non sembra che la diversità linguistica costituisca un impaccio. «In cantiere», racconta l’accompagnatore della squadra della Scuola spezzina composta da due lavoratori cinesi, «si intendono a meraviglia». Ed è proprio la squadra ligure la prima a terminare il manufatto, seguita poco dopo dalla coppia junior di Mantova. Mentre le squadre terminano il proprio lavoro, il progettista del manufatto, architetto Gazmend Llanaj, si guarda intorno con soddisfazione e commenta: «quello proposto alle squadre quest’anno è un manufatto che evidenzia le abilità legate alla precisione. È un manufatto di carattere tradizionale, perché utilizza mattoni fatti a mano e richiede capacità particolari: una conoscenza del mattone come materiale e un utilizzo specifico con delle forme geometriche complesse che richiedono precisione nel montaggio dei pezzi. Le squadre se la sono cavata abbastanza bene. Hanno delle piccole difficoltà perché spesso si lavora con materiali diversi. Ad esempio alcuni era la prima volta che utilizzavano questo tipo di malta e questo crea qualche piccola difficoltà. La bravura e l’esperienza di cantiere dei partecipanti però rende queste difficoltà superabili». Terminati i manufatti, le squadre attendono il verdetto della giuria e la premiazione. La sala è gremita e a consegnare i premi ci sono Paolo Buzzetti, Presidente ANCE, Marino Capelli, Responsabile Area Costruzioni – Industria di BolognaFiere SpA, il Direttore del FORMEDIL Nazionale Giovanni Carapella e, a fare le veci della Presidenza FORMEDIL, il Presidente della Scuola Edile di Bologna Mazza.


29


LA FINALE NAZIONALE Che vinca il migliore!

30

I primi ad essere premiati sono i due componenti della squadra junior della Scuola Edile di Mantova, Kujtim Dushi e Kreshnik Tuci. A pari merito ricevono una targa di partecipazione le altre tre squadre di apprendisti (Frosinone, Rovigo e Gorizia). Sul podio nella categoria senior salgono: Giuseppe Allocca e Giovanni Di Sarno della Scuola Edile di Napoli, terzi classificati; Salvatore Varallo e Franco Gatto, della Scuola Edile di Potenza, secondi classificati e Venanzio Gastaldi e Alessandro Pellegrino della Scuola Edile di Cuneo, primi classificati. Il Presidente di Giuria, l’architetto Pedrazzoli, finita la premiazione, tira le fila della competizione: «c’è stato un buon livello complessivo e mi auguro che si continui ad insistere a livello formativo sull’insegnamento della lavorazione in muratura faccia a vista. La manualità nella posa del mattone è stato l’elemento che ha fatto la differenza per chi ha vinto perché ha comportato, già in fase di posa, una maggiore pulizia del manufatto; anche la manualità nella stesura della malta è stata fondamentale perché consentiva il rispetto dello spessore del giunto di malta ed il conseguente rispetto delle dimensioni finali del manufatto». Prima che la giornata si concluda si parla del futuro di Ediltrophy e del progetto di far partecipare i vincitori della gara anche alle competizioni internazionali. Intanto, per il prossimo anno, il sodalizio con il SAIE sembra confermato, e la soddisfazione è palpabile: «Siamo soddisfatti. La terza edizione è andata bene, è andata anche meglio degli anni scorsi. Naturalmente i buoni risultati aumentano il nostro desiderio di migliorare ancora questa iniziativa e di portarla avanti nei prossimi anni. Evviva Ediltrophy!» chiosa Antonio Mazza.

Due membri della Giuria

a sinistra il Presidente Alberto Pedrazzoli, a destra Claudio Malossi


31

PRIMI CLASSIFICATI JUNIOR Kujtim Dushi - Kreshnik Tuci / Scuola Edile di MANTOVA


LA FINALE NAZIONALE Che vinca il migliore! 32


33

PRIMI CLASSIFICATI SENIOR

Venanzio Gastaldi - Alessandro Pellegrino / Scuola Edile di Cuneo


LA FINALE NAZIONALE Che vinca il migliore! 34


35

SECONDI CLASSIFICATI SENIOR Salvatore Varallo - Franco Gatto / Scuola Edile di POTENZA


LA FINALE NAZIONALE Che vinca il migliore! 36


37

TERZI CLASSIFICATI SENIOR

Giuseppe Allocca - Giovanni Di Sarno / Scuola Edile di NAPOLI


LA FINALE NAZIONALE Che vinca il migliore!

38

y h p tro

o n n ha

. . . o dett

’è un ima c e i più dre in ott d a r nco se squa a o t r ta men ono dive niture» u a o è ca. Ci s l l lle fi ce) e v u i i s l n l e no i alità tec ecision dile Lec n a ’ t r s u E per a «Que vello di q ulizia e p e Cassa i z i l i p r li ll’ed e d buon ne come a, Diretto ma e o c t i s z s i i e s s po al a) Verd r e a r e i l g v e r i se ella ò d (Dan u e p r , ravi, o t a b a v t i o t t son olte izia no spe i n z i z a a (u av ag on r » u e i e b n e r i e b na m tto vi, i a e t r , n b o t «È u are il se e am nte sfat r i e i e d c m v d n bbe a o o r e s r e m rila o v a t a l mo capi re sono rdine. S anno o i n C o . re s ettano ntie ose in o ro, potr he o a t t c u p r e ist i e si ris onno. In no le c loro futu ri e anc m o «C rrett he da n e tengo sto è il pocantie o c lito nti. Que no i ca sono cio anc u p do lio va ac go) i v gli f o in mo ortarli a e se vog o p di R an ar f r e n l o i o e v n d la la E ato lamente o c c u e c un p tranquil lla S e d re e » viver renditori i, istrutto p an gli im o Zemini el (Ang

l i d E Di


39

a

tem hé il

perc e r icola biti, t r a do p olti am vestire» o m m in in a d o a a m c e tenia si appli ntinuar i C ne. rsale e uali co o i z i q d esto u za e è trasve che sui ) r q e r t pe e sua ruzioni i fieristi re SpA me e o a t l c l n e t i a a i n s d s gara delle co ifestazio olognaF eres disfatti ata!» t n a i l o od re orn an ia, di B eè d s i a r t n g i m p o o p a l e m se i os o del m vi per l ndustr Siam una bel d e . i m E t I o I e i n ne c l e il SA senior. È lto li all’inter innovat uzioni o i o z a m fest Formedi agazzi” rni) mo ne che ementi a Costr i a n i a s l i La m iamo il nostri “r ile di Te «No ormazio degli e bile Are « f Ed oi az sa no ringr o andand i, Scuola della iamo u Respon c n en li, stan rto Belin lo rit o Capel be in r o a R ( M (


LA FINALE NAZIONALE Che vinca il migliore!

40

è d e o ent che m i r e f an ri i e d r i t unto sta sen ara. La p n to u ata, ba re la g a, la a t n e iv ezz guarda rminat o d r p è p ete il livell mai molto a ano a d r o e y e roph stazione si ferm convinta a e anch sitività t l i d i o «E anife i quant ratori è è positiv o. Le p m una nti d dei lavo sviluppa a elevat e m z m a) i co ipazione re che si bbastan z n e s a c te i Co d parte di compe sembra e l Edi i a a i m l l o g e o u l v c a allo S n o e i a r l i s l s usc sta. e de r d profe nte» o a t t o que d ire ta n e D a o , i m n o so iniz ioni co iziativa nut e o V n e n t ’in taz ta n s s u e f i (San e è ono n n s a o y s i h z o m rma nche in Ediltrop modo p per o f a o. dia o ell ea t t d u d t s n n s e i e a t ffet ò è evid più alz ti in qu veste e e i l «G e ci empre le: tan ia in o r t o r g e s a nto) e v scop lo si va po soci e la cate e Ben » l i p i r e e u d l a v n i l i Il l nde sv questio rtico ola Edile a p a i a r di g sarsi all formativ ente Scu es tti id inter re proge no, Pres hi or prop nzo Bocc e (Vinc


41

è la e l a incip uneo, r p à alit ile di C u q o a lor cuola Ed ara» L . i r g urato o come S ato alla m i à de raziam ributo d enior) t t i c una . Li ring r il cont egoria s è e s ch e bene nale pe ella cat e v o iB olto il nazio trice d d m o n e ti, so anno far Formed o, vinci s e d o mo co, ma s o e come di Cune t l o ile o m no po e lustr d n E o s a a l d o l «Lor one: par ato gran lla Scuo d e isi prec ci hanno rettore d Di hé , c i r t e n p Ma o p p i (Fil


LA FINALE NAZIONALE Che vinca il migliore!

42

i ior n n o e i s o s t ria o!» s o a g e e p r t i p ca c sim s a l e a m t e i m r ince emo al Le i ha par v , i e qu pegner r a n h Tor ! Ci im nior) ? o di c r ju tu pa u a p f i r l o i o c r g un

ti pe e noi la io cate i are , s z z o i l p h m «Pro are anc imo pre , rea plicato a r t r lz pie iù com a l ed a ore del p o ta p » m l t a u i i s c s i e r u (vin lito vista ci tuccatur o s di a cia a e alle s n c o a z f stra uratura le fughe sa) o n u m al lla «Ne atto con enzione le di Rag nte… i t t uf a d a n g E a a m pp fare Scuola a a rni) o n t e l g T o a o i l bis è m Edile d del i a u t q s i l sere Scuola (fina s e ione ta della z a f ddis (finalis o s ità» a v l » i l t e i e r t pe na b di vince m u o c È « mo ande a r i r g e sp una ti) è ’ c za, di Chie n e i r espe ola Edile a l l a be lla Scu n u «È sta de li (fina


43

od

vam a t t e i asp e!» c n oi no petizion n e fine ana com a l l no a e una s fi e enc ament p s u s er v a t a a t t ’è s ri: è sta C . . . ione anizzato ior) z a f s oddi ti gli org oria sen s a sim ti a tut s ateg i c d n o n i a gr lime o prem a p n U m d « o o i c el secon i c c Fa ore d it (vinc

e.

cer n i v i


LA FINALE NAZIONALE Che vinca il migliore!

44

ri. o t a z aniz artiva g r o ti gli non si p a era t u t zio to: se a tenz enior) r r g a n a i p c o! R compli ale. La goria s d n e za fare m io cate up t n s a , t dido a abbas iava di o prem n e l uon «Sp etto er i risch del terz b i d s e og nte o per e Il pr ecisione vincitor m ( ura o temp pr c » i e n s l o a c ra nn nt e a e H o m . t a y) or in i h v n p e o fond a r he h llo dei s to Edilt c r unio del live si, giura j e agin ’altezza Malos p m nta o l o l a i c r a d a a u qu voro era » (Cla «L o d n e o ! o l . S o un la e t livel r ancora o e na d realizz c u s , e à o t cr paci , quand a c una estiere » a h noi esto m empre senior) i d nuno accio qu oziona s tegoria g O « e f mi em 09, ca h c i ann o finito phy 20 rl tro vede ore Edil cit n i V (


45

riale o t i d pren ufatto m i le e un man ni è a n o essi rodotto e le ma a f o r tà p anno p a usar tov i n c a a s cap gazzi h di chi di M o a r l e o a ovv uesti r Il ruolo la Scu e l i d a E ; oggi q ociale. uesto e l o u Sc arano o s i per q ) t a l a l t e s ro d che imp ad alto sono qu antova t s e ma iovani di M oro le Edili n v e u l a i l , g resa vizio di re è un e Scuo uola Ed p m i c o , un’ e al ser l murat apaci. L della S i t s i end e mess ello de rsone c rettore r p p ni a dizione e qu ono pe rra, Di a h v c o «Gi lla tra strando o: serv ardo Ca a n o o unite nte dim ’è bisog sa!» (Ed lle , c’è n ualco e c c e q te rtan ostrato o p im a dim h oggi


LA FINALE NAZIONALE Che vinca il migliore!

46

a

ferm n o c esto lta u q : grati fatto mo i m m tori i ti, hanno » a r o lav nis oro l o o i i n s d o s s ezia dei profe untare su p S La no ap a o s o e i l i m z d z ia ssa E esti raga i continu a C i in nte. Qu le e no t t e d li ad importa uola Edi a) g e d età zione è a Sc Spezzin m r t a s L o a « orm sso la n la Edile f a l che ione pre o, Scuo gn az form ore Rista at (Salv


47

imen r t l a rsi, a) a r o am tov n n n a i M non ile di ò u p Ed si a l n o o u sì n tore Sc o c o ut or r v t s a i l n li, «In u ico Mer er (Fed

lo n o n ti

oso

fa

atic i, è f

ist

res i h C .

erc eèp

ed ci cr


48

LA FINALE NAZIONALE Che vinca il migliore!

HANNO PARTECIPATO ALLA FINALE EDILTROPHY 2010 ABRUZZO.....................................................................................................Chieti Ente Scuola Edile/CPT della provincia di Chieti DI FAZIO MAURO - FIDANI FATOS BASILICATA............................................................................................ POTENZA E.F.M.E.A. - Ente per la Formazione Prof. delle Maestranze Edili ed Affini della Prov. di Potenza Salvatore Varallo - Franco Gatto CALABRIA............................................................................................CATANZARO Ente Scuola per le Industrie Edilizia ed Affini delle Prov. di Catanzaro Crotone e Vibo Valentia Antonio Paonessa - Antonio Sacco CAMPANIA..................................................................................................NAPOLI C.F.M.E. - Scuola Edile di Napoli Giuseppe Allocca - Giovanni Di Sarno EMILIA ROMAGNA...................................................................................... RIMINI Scuola Professionale Edile di Rimini Vincenzo Succi - Pierrenato Terenzi FRIULI VENEZIA GIULIA........................................................................... GORIZIA Scuola e Cassa Edile della Provincia di Gorizia Kruezi Valmir - Kruezi Valon LAZIO.................................................................................................. FROSINONE E.S.E.F. – Ente Scuola Edile di Frosinone Davide Stirpe - Davide Trulli LIGURIA................................................................................................ LA SPEZIA Scuola Edile Spezzina Lin Changyong - Liu Xingze


49 HANNO PARTECIPATO ALLA FINALE EDILTROPHY 2010 LOMBARDIA............................................................................................ MANTOVA S.P.A.E. - Scuola Provinciale apprendisti edili Kujtim Dushi - Kreshnik Tuci PIEMONTE................................................................................................... CUNEO Ente Scuola Edile di Cuneo Venanzio Gastaldi - Alessandro Pellegrino PUGLIA...................................................................................................... FOGGIA FORMEDIL FOGGIA Ente Scuola Franco Calvio - Pasquale Mancino SARDEGNA................................................................................................. NUORO E.S.E.N. – Ente Scuola Edile Nuorese Marco Deidda - Giovanni Battista Carboni SICILIA.....................................................................................................RAGUSA S.F.E.R.A - Scuola Edile e CPT Antonino Baglieri - Ippolito Baglieri TOSCANA............................................................................................... GROSSETO Scuola Edile Grossetana Marcello Lunghini - Michele Laurenti UMBRIA........................................................................................................ TERNI Scuola per l’Istruzione Professionale dei Lavoratori Edili della Provincia di Terni Piero Rossi - Fabrizio Cudini VENETO..................................................................................................... ROVIGO Scuola Edile di Rovigo Bernard Mirtaj - Rachid Kalifha


TE RZ A

3 PA RT E

50


SE LE

UN A

LT IM

O

I MA TT

IO AL NA L’U L

EG SF ID A

ZI ON IR

ON

E

51


52

ABRUZZO / MOLISE SELEZIONI REGIONALI ABRUZZO / MOLISE

La manifestazione per la selezione regionale abruzzese si è svolta a Chieti presso la Scuola Edile di Via Aterno 187 ed è stata indetta dall’Ente Scuola Edile/CPT della Provincia di Chieti. Vi hanno partecipato 5 squadre della categoria senior in rappresentanza della Scuola Edile Provincia di Chieti, Provincia di Pescara, di Teramo, dell’Aquila e della Regione Molise; nessun partecipante per la categoria junior e in rappresentanza del mondo femminile, un unico partecipante straniero. Nutrita la presenza di figure istituzionali e del mondo politico a partire dal Vice presidente Ance Nazionale Arch. Angelo De Cesare, all’Assessore Edilizia Scolastica della Provincia di Chieti Donatello Di Prinzio, al Direttore Regionale INAIL Dott. Enrico Susi, ai Presidenti e Vice presidenti degli Enti Paritetici delle Province Abruzzesi, diversi esponenti di ordini professionali e, per finire, due classi scolastiche dell’Istituto Tecnico Geometri “Galiani” di Chieti assieme ai propri docenti. Stampa, radio e tv locali hanno dato ampio risalto alla manifestazione: Radio Delta, Rete 8 e il quotidiano Il Centro hanno seguito giornalmente l’evento. Per tutti i partecipanti ed anche per i visitatori è stato predisposto un ricco buffet.

Classifica dei vincitori SENIOR 1° Classificati Senior Di Fazio Mauro, Fidani Fatos 2° Classificati Senior (ex aequo) Panosetti Giuseppe - Trasoletti Angelo, Di Martino Dante - Chiarini Silvano, Nicosia Mauro - Paoni Massimiliano, Rosa Pasquale - Giorgetti Giovanni

CHIETI

PESCARA - TERAMO - L’AQUILA - MOLISE


53 Elenco partecipanti alla selezione regionale SQUADRA 1 Senior......................................................................................Chieti Ente Scuola Edile/CPT della provincia di Chieti DI FAZIO MAURO - FIDANI FATOS SQUADRA 2 Senior.................................................................................. L’AQUILA Ente Scuola Edile/CPT della prov. di L’Aquila NICOSIA MAURO - PAONI MASSIMILIANO SQUADRA 3 Senior.................................................................................. PESCARA FORMEDIL Pescara - Formazione e Sicurezza nell’Edilizia PANOSETTI GIUSEPPE - TRASOLETTI ANGELO SQUADRA 4 Senior....................................................................................TERAMO E.F.S.E. Ente Formazione e Sicurezza per l’industria edile ed affini della prov. di Teramo DI MARTINO DANTE - CHIARINI SILVANO SQUADRA 5 Senior.....................................................................................MOLISE Ente Scuola Edile del Molise ROSA PASQUALE - GIORGETTI GIOVANNI


54

CALABRIA

Le selezioni si sono svolte a Catanzaro nella centralissima Piazza Luigi Rossi ed hanno visto la partecipazione di un nutrito gruppo di 10 squadre tutte appartenenti alla categoria senior e provenienti dai diversi capoluoghi calabresi. Il Comune, la Provincia di Catanzaro,la CCIAA, l’Inail Regionale e gli Ordini professionali degli Ingegneri, Architetti e Geometri della Provincia

SELEZIONI REGIONALI CALABRIA

hanno presenziato alla manifestazione rendendole la dovuta importanza. Radio, tv e stampa hanno ampiamente pubblicizzato l’evento rilanciando il messaggio propositivo che il mondo dell’edilizia vuol dare in termini di ripresa economica e di qualificazione delle maestranze.

Classifica dei vincitori SENIOR 1° Classificati Senior Paonessa Antonio - Sacco Antonio

CATANZARO

2° Classificati Senior Poerio Michele - Tisci Gianluca

CROTONE

3° Classificati Senior Pensabene Angelo - Petecca Giuseppe

REGGIO CALABRIA


55 Elenco partecipanti alla selezione regionale SQUADRA 1 Senior..............................................................................CATANZARO Ente Scuola Edile di Catanzaro - Crotone - Vibo Valentia Paonessa Antonio - Sacco Antonio SQUADRA 2 Senior..............................................................................CATANZARO Ente Scuola Edile di Catanzaro - Crotone - Vibo Valentia ROTUNDO GIUSEPPE - DI TORA ALDO SQUADRA 3 Senior..............................................................................CATANZARO Ente Scuola Edile di Catanzaro - Crotone - Vibo Valentia AMENDOLA OTTAVIO - AMENDOLA SALVATORE SQUADRA 4 Senior..............................................................................CATANZARO Ente Scuola Edile di Catanzaro - Crotone - Vibo Valentia ARZENTE ANTONIO - VENTURA PASQUALE SQUADRA 5 Senior.................................................................................. COSENZA Ente Scuola Edile di Cosenza Leone Massimiliano - Leone Valerio SQUADRA 6 Senior.................................................................................. COSENZA Ente Scuola Edile di Cosenza CAVALIERE MINOI - LEONE FRANCESCO SQUADRA 7 Senior.................................................................................. COSENZA Ente Scuola Edile di Cosenza ALESSIO DANILO - PULICE GIOVANNI SQUADRA 8 Senior..................................................................................CROTONE Ente Scuola Edile di Catanzaro - Crotone - Vibo Valentia Poerio Michele - Tisci Gianluca SQUADRA 9 Senior....................................................................REGGIO CALABRIA Ente Scuola Edile di Reggio Calabria Pensabene Angelo - Petecca Giuseppe SQUADRA 10 Senior...................................................................... VIBO VALENTIA Ente Scuola Edile di Catanzaro - Crotone - Vibo Valentia ARENA GIUSEPPE - BERTUCCI VINCENZO


56

CAMPANIA

Nella splendida cornice di Piazza Castello a Benevento si sono svolte le selezioni regionali organizzate dal CE.F.M.E. Centro Formazione Maestranze Edili della Provincia di Benevento con la partecipazione di 10 squadre. Alla manifestazione hanno presenziato il Prefetto della Provincia di Benevento Dott. Michele Mazza il Presidente del Formedil Regionale Ing. Stefano

SELEZIONI REGIONALI CAMPANIA

Russo ed il Vice Presidente Giovanni Sannino, i quali hanno contribuito al giusto risalto della manifestazione con la loro presenza istituzionale e la loro disponibilità.

Classifica dei vincitori SENIOR 1° Classificati Senior Allocca Giuseppe - Di Sarno Carmine

NAPOLI

2° Classificati Senior Casertano Vincenzo - Pasquariello Gerardo

CASERTA

3° Classificati Senior Di Sapio Mario - DE MARCO GIACOMO

AVELLINO


57 Elenco partecipanti alla selezione regionale SQUADRA 1 Senior................................................................................. AVELLINO C.F.S. - Centro per la Formazione e la Sicurezza in Edilizia della prov. di Avellino Di Sapio Mario - DE MARCO GIACOMO SQUADRA 2 Senior................................................................................. AVELLINO C.F.S. - Centro per la Formazione e la Sicurezza in Edilizia della prov. di Avellino CRISTIANO RAFFAELE - BIRSAN MARIAN SQUADRA 3 Senior.............................................................................. BENEVENTO C.E.F.M.E. - Centro Formazione Maestranze Edili della prov. di Benevento CAPORASO MARCO - CIOTTA GREGORIO SQUADRA 4 Senior.............................................................................. BENEVENTO C.E.F.M.E. - Centro Formazione Maestranze Edili della prov. di Benevento CAPORASO ANGELO - DEL GROSSO LUIGI SQUADRA 5 Senior...................................................................................CASERTA C.E.F.M.E. - Centro Formazione Maestranze Edili di Caserta e province CASERTANO VINCENZO - PASQUARIELLO GERARDO SQUADRA 6 Senior...................................................................................CASERTA C.E.F.M.E. - Centro Formazione Maestranze Edili di Caserta e province RAUSO MICHELE - GIACCA VITTORIO SQUADRA 7 Senior.....................................................................................NAPOLI C.E.F.M.E. - Centro Formazione Maestranze Edili di Napoli e province SCAFUTO CARMINE - DI LONZA RAFFAELE SQUADRA 8 Senior.....................................................................................NAPOLI C.E.F.M.E. - Centro Formazione Maestranze Edili di Napoli e province DI SARNO CARMINE - ALLOCCA GIUSEPPE SQUADRA 9 Senior.................................................................................. SALERNO E.S.E.S. - Ente Scuola Edile di Salerno soltro cosimo - del masto raffaele SQUADRA 10 Senior................................................................................ SALERNO E.S.E.S. - Ente Scuola Edile di Salerno SORIENTE LUIGI - CRISCI POMPEO


58

EMILIA ROMAGNA

La manifestazione si è svolta a Rimini ed ha visto la presenza di 7 squadre della categoria senior

SELEZIONI REGIONALI EMILIA ROMAGNA

composte anche da 6 partecipanti stranieri e dall’accompagnatrice Erika Quattrocchi. Il Comune di Rimini ha fatto gli onori di casa e la locale tv Rete 8 ha ampiamente pubblicizzato l’evento. Gli allievi del locale Istituto per geometri sono stati invitati alla manifestazione per tastare con mano il proprio futuro ambiente di lavoro; un gazebo attrezzato con volantini e brochures ha pubblicizzato e illustrato le varie attività della Scuola Edile e dei vari sponsor intervenuti. Al termine della gara è stato offerto un ricco pranzo a buffet a tutti i partecipanti e spettatori.

Classifica dei vincitori SENIOR 1° Classificati Senior SUCCI VINCENZO - TERENZI PIERRENATO

RIMINI

2° Classificati Senior DEMORO DOMENICO - DAMIAN IOAN

BOLOGNA

3° Classificati Senior FRUSTACE ANTONIO - FRUSTACE ROSARIO

PIACENZA


59 Elenco partecipanti alla selezione regionale SQUADRA 1 Senior................................................................................. BOLOGNA IIPLE - Ente Scuola Edile di Bologna DEMORO DOMENICO - DAMIAN IOAN SQUADRA 2 Senior.......................................................................... FORLì CESENA Nuova Scuola Edile della Provincia di Forlì-Cesena GJOSHI BESMIR - MARCU COSTEL SQUADRA 3 Senior................................................................................... MODENA Scuola Edile della Provincia di Modena GABRIELE GALLERANI - MARCO BERTAZZA SQUADRA 4 Senior.................................................................................PIACENZA Ente Scuola Edile di Piacenza FRUSTACE ANTONIO - FRUSTACE ROSARIO SQUADRA 5 Senior..................................................................................RAVENNA I.S.P.E.R. - Istituto Scuola Provinciale Edili - CPT Ravenna LOMBINI IVAN - SUVVED RAJAB SQUADRA 6 Senior........................................................................ REGGIO EMILIA Ente Scuola Edile di Reggio Emilia PREGNOLATO GIAMPIETRO - BADEA RUSLAN SQUADRA 7 Senior..................................................................................... RIMINI Scuola Professionale Edile di Rimini SUCCI VINCENZO - TERENZI PIERRENATO


SELEZIONI REGIONALI FRIULI VENEZIA GIULIA

60

FRIULI VENEZIA GIULIA

In via Cosulich 10 a Trieste nella sede dell’Ente Scuola Edile Edilmaster la bellezza di 10 squadre junior hanno affilato le armi in una gara serratissima; presenti anche 13 partecipanti stranieri e, al solito, nessuna rappresentanza femminile. Alla manifestazione si è alternata la presenza di diversi rappresentanti del mondo istituzionale e politico locali oltre al Presidente del Collegio dei Periti e Periti Laureati della Provincia giuliana, il Presidente e Vicepresidente nonché il Direttore dell’Edilmaster, rappresentanti delle Organizzazioni Datori di Lavoro, Ance, Cna-Confartigianato ed esponenti dei lavoratori Feneal, Uil-Filca, Cisl-Fillea Cgil. Tele Quattro e Antenna 3 NordEst hanno promozionato l’evento oltre ai redazionali apparsi sul Piccolo, sul Mercatino e CitySport. La manifestazione è stata allietata da una merenda a buffet per le squadre partecipanti e per tutti gli ospiti e visitatori; i bambini han potuto giocare in appositi spazi verdi predisposti al loro intrattenimento e si sono svolte anche le celebrazioni del 50° anniversario della Scuola Edile con l’allestimento di una mostra fotografica e di utensili storici.

Classifica dei vincitori JUNIOR 1° Classificati Junior VALMIR KREUZI - VALON KREUZI

GORIZIA

2° Classificati Junior MARCO COZZI - LUCA PEVERE

UDINE

3° Classificati Junior RESUL BALOSHI - SHEFKET NOKA

TRIESTE


61 Elenco partecipanti alla selezione regionale SQUADRA 1 Senior................................................................................... GORIZIA Ente Scuola Edile di Gorizia VALON KREUZI - VALMIR KREUZI SQUADRA 2 Senior................................................................................... GORIZIA Ente Scuola Edile di Gorizia BEHAR GASHI - HYSNY DEMIRAI SQUADRA 3 Senior................................................................................... GORIZIA Ente Scuola Edile di Gorizia NUHI THAQI - ALBERT KRASNICI SQUADRA 4 Senior............................................................................. PORDENONE Ente Scuola Edile di Pordenone AHDERS MARTIN - SEBASTIAN BARGEL SQUADRA 5 Senior....................................................................................TRIESTE EDILMASTER - Ente Scuola Edile di Trieste RESUL BALOSHI - SHEFKET NOKA SQUADRA 6 Senior....................................................................................TRIESTE EDILMASTER - Ente Scuola Edile di Trieste MARIUS CIOANCA - ALEXANDRU CIOANCA SQUADRA 7 Senior....................................................................................TRIESTE EDILMASTER - Ente Scuola Edile di Trieste SAMUEL CHIARUTTINI - DALIBOR VIRIEVIC SQUADRA 8 Senior...................................................................................... UDINE C.E.F.S. - Centro Edile per la Formazione e la Sicurezza MARCO COZZI - LUCA PEVERE SQUADRA 9 Senior...................................................................................... UDINE C.E.F.S. - Centro Edile per la Formazione e la Sicurezza DANIELE PEZ - FABIO ZILLI SQUADRA 10 Senior.................................................................................... UDINE C.E.F.S. - Centro Edile per la Formazione e la Sicurezza CLAUDIO CAPPELLARI - MATTIA GUARINO


62

LAZIO

Otto squadre partecipanti, 5 senior e 3 junior, si sono sfidate ad EdilTrophy 2010 alla Villa Comunale di Frosinone in Via Marco Tullio Cicerone nella gara magistralmente organizzata dall’E.S.E.F., l’Ente Scuola Edile di Frosinone. Nutritissima la presenza delle autorità all’evento come testimonianza di attenzione e interesse al settore: il Sindaco della città, gli Assessori Provinciali alla formazione professionale ed all’istruzione, il Direttore dell’Asl, il Direttore del Formedil Lazio, il Vicepresidente Ance, i Segretari FLC, il Presidente Giovani Imprenditori, i Dirigenti dei Centri impiego e del

SELEZIONI REGIONALI LAZIO

servizio Presal hanno condiviso la giornata. Le TV locali (EXTRA TV, Tele Universo, Lazio TV ed ITR Radiotelevisione) han fatto a gara per dare totale copertura informativa all’evento; Radio Fantastica e Radio Tele Magia assieme a testate giornalistiche nazionali (Il Tempo e Il Messaggero) e locali (La Provincia Quotidiano, Ciociaria Oggi) hanno completato l’opera. Alla Villa Comunale con l’occasione è stata inaugurata anche la Settimana Europea della Sicurezza - tema molto sentito dagli operatori del Settore - e in un locale poco distante si è conclusa la manifestazione con una ricca colazione.

Classifica dei vincitori JUNIOR e SENIOR 1° Classificati Junior STIRPE DAVIDE - TRULLI DAVIDE

FROSINONE

2° Classificati Junior DI RUOCCO VINCENZO - LEGGIERI RODOLFO

LATINA

3° Classificati Junior DI PALMA LUCA - GAMBETTI ROBERTO

ROMA

1° Classificati Senior CECCARELLI ROBERTO - PAPOLA GIOVANNI

rieti

2° Classificati Senior MONACHESI ALBERTO - MONACHESI CLAUDIO

ROMA

3° Classificati Senior LISI ELISEO - MAGNANTE IVANO

FROSINONE


63 Elenco partecipanti alla selezione regionale SQUADRA 1 Junior.............................................................................. FROSINONE E.S.E.F. - Ente Scuola Edile di Frosinone STIRPE DAVIDE - TRULLI DAVIDE SQUADRA 2 Senior.............................................................................. FROSINONE E.S.E.F. - Ente Scuola Edile di Frosinone LISI ELISEO - MAGNANTE IVANO SQUADRA 3 Junior..................................................................................... LATINA E.S.E.L. - Ente Scuola Edile di Latina DI RUOCCO VINCENZO - LEGGIERI RODOLFO SQUADRA 4 Senior..................................................................................... LATINA E.S.E.L. - Ente Scuola Edile di Latina ASTOLFI OSVALDO - DI RUOCCO ANIELLO SQUADRA 5 Senior........................................................................................RIETI EDILFORMAZIONE - Ente Scuola Edile di Rieti CECCARELLI ROBERTO - PAPOLA GIOVANNI SQUADRA 6 Junior....................................................................................... ROMA C.E.F.M.E. - Ente Scuola Edile di Roma DI PALMA LUCA - GAMBETTI ROBERTO SQUADRA 7 Senior....................................................................................... ROMA C.E.F.M.E. - Ente Scuola Edile di Roma MONACHESI ALBERTO - MONACHESI CLAUDIO SQUADRA 8 Senior...................................................................................VITERBO E.S.E.V. - Ente Scuola Edile di Viterbo LAMPA GINO - PERUGINI ANGELO


64

LIGURIA

Sparuto ma agguerrito il numero di squadre partecipanti presso la Scuola Edile di Savona di Via Molinero: due formazioni equamente ripartite tra senior e junior e tre rappresentanti stranieri; presenti elementi della Scuola Edile Spezzina oltre che quelli della Scuola di Savona. Tele Nord e i rappresentanti della stampa locale hanno avuto modo di seguire l’happening e d’intervistare vari imprenditori dell’ANCE, i Presidenti dell’Ordine Architetti, Ingegneri, Geometri, il Presidente

SELEZIONI REGIONALI LIGURIA

Vaccarezza della Provincia ed alcuni rappresentati sindacali. Si è pensato anche ai bambini presenti con l’organizzazione di alcune attività ludiche a tema ovviamente edile e a ristorare profusamente le “fatiche” di partecipanti e ospiti con un buffet.

Classifica dei vincitori JUNIOR e SENIOR 1° Classificati Junior LLHESHI BESMIR - ENEA MALAY

SAVONA

1° Classificati Senior LIN CHANGYONG - LIU XINGZE

LA SPEZIA


65 Elenco partecipanti alla selezione regionale SQUADRA 1 Junior....................................................................................SAVONA Ente Scuola Edile della provincia di Savona LLHESHI BESMIR - ENEA MALAY SQUADRA 2 Senior................................................................................ LA SPEZIA Ente Scuola Edile Spezzina LIN CHANGYONG - LIU XINGZE


66

LOMBARDIA

Dal 24 al 26 settembre u.s. si è svolta la fiera dell’Edilizia Ediltek 2010 presso la sede di MalpensaFiere di Busto Arsizio in provincia di Varese. Presente come espositore la Scuola Professionale Edile della provincia di Varese, ha curato e organizzato la prova di selezione lombarda Ediltrophy

SELEZIONI REGIONALI LOMBARDIA

2010. Lo svolgimento ha trovato naturale collocazione durante questa manifestazione. I numeri delle presenze sono stati cospicui: si parla, infatti, di 15.000 visitatori e una partecipazione di ben 205 espositori. Con consumata capacità strategico-logistica gli organizzatori dell’evento hanno deciso di realizzare i manufatti oggetto della prova nei punti di maggior afflusso della gente; il risultato, neanche a dirlo, ha premiato abbondantemente ogni sforzo profuso.

Classifica dei vincitori JUNIOR e SENIOR 1° Classificati Junior DUSHI KUJTIM - TUCI KRESHNIK

MANTOVA

2° Classificati Junior BERGAMINI LUCA - PANZERI MARTINO

LECCO

3° Classificati Junior BOZZOLO LUCA - KSAKES TOUFIK

VARESE

1° Classificati Senior LUONI STEFANO - MICHIELOTTO FLAVIO

VARESE


67 Elenco partecipanti alla selezione regionale SQUADRA 1 Junior................................................................................... BRESCIA Ente Scuola Edile di Brescia FENAROLI MARCO - OLLI FEDERICO SQUADRA 2 Junior................................................................................... BRESCIA Ente Scuola Edile di Brescia RAMPONI STEFANO - SALKIV ALMIR SQUADRA 3 Junior....................................................................................... COMO E.S.P.E. - Ente Scuola Edile di Como CALDIROLO DINO - COSTANZO DANIELE SQUADRA 4 Junior................................................................................. CREMONA Ente Scuola Edile di Cremona BAREZZANI NICOLA - SINGH GURBHEJ SQUADRA 5 Junior.......................................................................................LECCO E.S.P.E. - Ente Scuola Edile di Lecco ARRIGONI ERIK - GIUDICI EDOARDO SQUADRA 6 Junior.......................................................................................LECCO E.S.P.E. - Ente Scuola Edile di Lecco BERGAMINI LUCA - PANZERI MARTINO SQUADRA 7 Junior................................................................................. MANTOVA Scuola provinciale apprendisti edili Mantova DUSHI KUJTIM - TUCI KRESHNIK SQUADRA 8 Junior.....................................................................................VARESE S.P.E.V. - Scuola Professionale Edile della Provincia di Varese BOZZOLO LUCA - KSAKES TOUFIK SQUADRA 9 Senior.....................................................................................VARESE S.P.E.V. - Scuola Professionale Edile della Provincia di Varese LUONI STEFANO - MICHIELOTTO FLAVIO


68

PIEMONTE

La Scuola Edile di Cuneo ha fatto gareggiare 6 squadre (4 senjor e 2 junior). Due i partecipanti. La gara è stata seguita da un po’ di curiosi, dagli amministratori del Comune di Savigliano, dal Comitato di Presidenza e dal direttore della Scuola Edile. Ha partecipato alla premiazione, in rappresentazione dell’amministrazione comunale l’Assessore al bilancio ed alle attività

SELEZIONI REGIONALI PIEMONTE

produttive. 2 delle fioriere prodotte sono state consegnate al comune di Savigliano. Al fine di dare la necessaria pubblicità all’evento è stata effettuata una informativa sul notiziario Formazione & Sicurezza della Scuola Edile e da diversi giornali locali. La giuria della gara è stata composta con: il sindaco di un comune, un docente degli Istituti per Geometri ed un rappresentante di Confartigianato Cuneo. Unico punto critico da segnalare: la mancata partecipazione delle altre scuole edili del Piemonte.

Classifica dei vincitori JUNIOR e SENIOR 1° Classificati Senior PELLEGRINO ALESSANDRO - GASTALDI VENANZIO

CUNEO

2° Classificati Junior GARELLO CLAUDIO - COGLIANDO GABRIELE

CUNEO

3° Classificati Senior BUSHATI TAULANT - SCANO MASSIMILIANO

CUNEO


69 Elenco partecipanti alla selezione regionale SQUADRA 1 Junior...................................................................................... CUNEO Ente Scuola Edile di Cuneo PELLEGRINO ALESSANDRO - GASTALDI VENANZIO SQUADRA 2 Junior...................................................................................... CUNEO Ente Scuola Edile di Cuneo LO PUMO FRANCESCO - MALLò ANDREA SQUADRA 3 Junior...................................................................................... CUNEO Ente Scuola Edile di Cuneo GARELLO CLAUDIO - COGLIANDO GABRIELE SQUADRA 4 Senior...................................................................................... CUNEO Ente Scuola Edile di Cuneo BUSHATI TAULANT - SCANO MASSIMILIANO SQUADRA 5 Senior...................................................................................... CUNEO Ente Scuola Edile di Cuneo MINETTI ANDREA - MALLò GIOVANNI SQUADRA 6 Senior...................................................................................... CUNEO Ente Scuola Edile di Cuneo MUSUMECI SALVATORE - BOLLATI BRUNO


70

SELEZIONI REGIONALI PUGLIA / BASILICATA

PUGLIA / BASILICATA

La centrale Piazza Sant’Oronzo di Lecce ha ospitato la gara Ediltrophy 2010 curata e organizzata dalla Scuola Edile della Provincia di Lecce. Sei squadre ognuna con un rappresentante senior ed uno junior si sono sfidate nella competizione sotto l’occhio attento della giuria ed alla presenza del Sindaco Perrone, del Presidente della Provincia Gabellone, dell’Assessore all’Urbanistica Barbanente, del Vicepresidente alla Regione Capone, del Sindaco di Monteroni, del Direttore Accademia Belle Arti, del Presidente ANCE e dei Segretari generali di CGIL, CISL e UIL provinciali. La televisione ha seguito l’evento con collegamenti di RAI 3 regionale, Telenorba, Canale 8, Telerama, Studio 100 e La TV; la carta stampata non è stata assente e la Gazzetta del Mezzogiorno e il Quotidiano di Lecce hanno pubblicizzato la gara. In Piazza Sant’Oronzo, poi, son stati collocati 18 stand espositivi per operatori del settore edile, si sono svolte riunioni conviviali ed anche un concerto musicale fino a tarda sera.

Classifica dei vincitori SENIOR 1° Classificati Senior Salvatore Varrallo - Franco Gatto

POTENZA

2° Classificati Junior Leonardo Barile - Giovanni Tucci

BARI

3° Classificati Senior Oronzo Luperto - Gianluca Pagliara

LECCE


71 Elenco partecipanti alla selezione regionale SQUADRA 1 Senior.........................................................................................BARI FORMEDIL - Ente Scuola per la Formazione Professionale in Edilizia Leonardo Barile - Giovanni Tucci SQUADRA 2 Senior................................................................................. BRINDISI Ente Scuola Edile della provincia di Brindisi Antonio Angelo - Giovanni Renna SQUADRA 3 Senior.................................................................................... FOGGIA FORMEDIL - Foggia Ente Scuola Franco Calvio - Pasquale Saracino SQUADRA 4 Senior....................................................................................... LECCE Ente Scuola Edile di Lecce Oronzo Luperto - Gianluca Pagliara SQUADRA 5 Senior..................................................................................TARANTO Ente Scuola Edile di Taranto Antonio Conserva - Francesco Fragnelli SQUADRA 6 Senior.................................................................................. POTENZA E.f.m.e.a. - Ente per la Formazione Prof. delle Maestranze Edili ed affini della prov. di Potenza Salvatore Varrallo - Franco Gatto


72

SARDEGNA

Gli stand per l’accoglienza e gli sportelli informativi hanno assistito egregiamente la gara indetta dell’Ente Scuola Edile Nuorese in Piazza Vittorio Emanuele nella cittadina di Nuoro. Videolina e Telesardegna –assieme alla stampa di La Nuova Sardegna, L’unione Sarda e L’Ortobene- hanno ripreso ogni avvenimento significativo della competizione. Le squadre in gara sono state 5: 4

SELEZIONI REGIONALI SARDEGNA

del gruppo senior e 1 del gruppo junior, 2 i partecipanti stranieri. Come nella miglior tradizione le autorità politiche e amministrative non sono mancate: l’Assessore comunale alle Attività Produttive, il Presidente dell’Ordine Ingegneri, il Consigliere dell’Ordine Architetti, rappresentanze dell’Istituto Tecnico per Geometri di Nuoro, dei sindacati e dell’ANCE, CNA hanno garantito la loro presenza e attenzione.

Classifica dei vincitori JUNIOR e SENIOR 1° Classificati Senior GIOVANNI BATTISTA - CARBONI MARCO DEIDDA

OGLIASTRA

2° Classificati Junior CLAUDIO MIHAIL GRECU - MASSIMO LANGELLA

OGLIASTRA

3° Classificati Senior GEORGE MISEA DINO - SERRA MURGIA

NUORO


73 Elenco partecipanti alla selezione regionale SQUADRA 1 Junior...............................................................................OGLIASTRA E.S.E.N. - Ente Scuola Edile Nuorese CLAUDIO MIHAIL GRECU - MASSIMO LANGELLA SQUADRA 2 Senior...............................................................................OGLIASTRA E.S.E.N. - Ente Scuola Edile Nuorese GIOVANNI BATTISTA CARBONI - MARCO DEIDDA SQUADRA 3 Senior..................................................................................... NUORO E.S.E.N. - Ente Scuola Edile Nuorese ANDREA FANCELLO - LUCIO MELAI SQUADRA 4 Senior..................................................................................... NUORO E.S.E.N. - Ente Scuola Edile Nuorese GEORGE MISEA - DINO SERRA MURGIA SQUADRA 5 Senior..................................................................................... NUORO E.S.E.N. - Ente Scuola Edile Nuorese ANTIOCO GUNGUI - GIANMICHELE GUNGUI


74

SICILIA

Strepitoso successo e grande affluenza e partecipazione alla gara di Piazza Università presieduta dall’Ente Scuola Edile di Catania. Diversi gazebo con materiale informativo e divulgativo sono stati allestiti per illustrare i progetti del Formedil Sicilia e delle diverse scuole locali. Il tutto ripreso e raccontato da ben 5 emittenti TV (inclusa la Rai), Radio SIS con notizie in diretta ed un giornalista inviato di Repubblica. I partecipanti hanno gareggiato alla presenza di più di duemila persone e hanno dovuto sostenere lo sguardo attento di vari Assessori, Senatori,

SELEZIONI REGIONALI SICILIA

Sindaci, esponenti ASL, INAIL, Ordini Professionali, Rettore dell’Università di Catania, Ispettori del Lavoro e tanti studenti del Geometri “Vaccarini” di Catania e “Brunelleschi” di Acireale.

Classifica dei vincitori SENIOR 1° Classificati Senior BAGLIERI ANTONINO - BAGLIERI IPPOLITO

RAGUSA

2° Classificati Senior RIZZA ANTONINO - SCHIFITTO SEBASTIANO

SIRACUSA

3° Classificati Senior ARDITA SALVATORE - GRANATA MARIO

CATANIA


75 Elenco partecipanti alla selezione regionale SQUADRA 1 Junior.............................................................................. AGRIGENTO E.S.I.E.A. - Ente Formazione e Sicurezza per l’industria, l’edilizia e affini Agrigento SIGNORELLI SANTO - LONGO ANTONINO SQUADRA 2 Senior....................................................................... CALTANISSETTA E.N.S.E. - Ente Nisseno Scuola Edile di Caltanissetta BONELLI SALVATORE - MORINELLO ORAZIO SQUADRA 3 Junior...................................................................................CATANIA E.S.E.C. - Ente Scuola Edile di Catania ARDITA SALVATORE - GRANATA MARIO SQUADRA 4 Senior........................................................................................ ENNA M.A.F.EN. - Ente Cassa Scuola Edile C.P.T. di Enna TRIPI DOMENICO - SAVOCA MICHELE SQUADRA 5 Senior.................................................................................. MESSINA E.S.E.Me.P. - Ente Scuola Edile di Messina D’ANGELO SALVATORE - CASO ANGELO SQUADRA 6 Junior..................................................................................PALERMO PANORMEDIL - Ente Scuola Edile di Palermo CANDELA EMANUELE - DEL MONTE VINCENZO SQUADRA 7 Senior....................................................................................RAGUSA E.C.S.E. – Ente Cassa e Scuola Edile di Ragusa BAGLIERI ANTONINO - BAGLIERI IPPOLITO SQUADRA 8 Senior.................................................................................SIRACUSA E.S.E.S. - Ente Scuola Edile Siracusana RIZZA ANTONINO - SCHIFITTO SEBASTIANO


76

TOSCANA

In Piazza XX Settembre a Livorno l’Ente Livornese Scuola Edile E.L.S.E. ha vagliato l’operato di ben 10 squadre di partecipanti senior assieme a 6 operatori stranieri. Il Sindaco di Livorno, il Presidente della Provincia e l’Ammiraglio dell’Accademia Navale sono stati invitati a presenziare contribuendo a nobilitare l’avvenimento. Presente anche il Capo dei Vigili del Fuoco, il Segretario INAIL e USL, l’Assessore alla Formazione, il Presidente del collegio Geometri, Architetti e

SELEZIONI REGIONALI TOSCANA

Ingegneri. Granducato TV ha seguito la manifestazione con collegamenti in diretta; Il Tirreno e il Corriere di Livorno hanno pubblicizzato l’evento con diverse uscite a tema. Nove stands hanno contribuito fattivamente alla divulgazione di notizie, informazioni ed editoria di settore; si è parlato anche di energie rinnovabili, servizi e software (Teseo) per la sicurezza. In una tensostruttura di 400 mq gli organizzatori hanno allestito diversi punti Coffe Break e di ristoro.

Classifica dei vincitori SENIOR 1° Classificati Senior Lunghini Marcello - Laurenti Michele

GROSSETO

2° Classificati Senior Levantino Michele - Volpi Osman

PISA

3° Classificati Senior D’Alessando Mario - Di Caprio Domenico

AREZZO


77 Elenco partecipanti alla selezione regionale SQUADRA 1 Junior.................................................................................... AREZZO C.E.F.M.E. - Ente Scuola Edile di Arezzo D’Alessando Mario - Di Caprio Domenico SQUADRA 2 Senior.................................................................................... AREZZO C.E.F.M.E. - Ente Scuola Edile di Arezzo Scartoni Roberto - Scartoni Rossano SQUADRA 3 Senior................................................................................... FIRENZE S.P.E. - Scuola Professionale Edile di Firenze Lunghini Marcello - Laurenti Michele SQUADRA 4 Junior................................................................................ GROSSETO Scuola Edile Grossetana Vojvoda Rasim - Mangjolli Ajet SQUADRA 5 Senior.................................................................................. LIVORNO E.L.S.E - Ente Livornese Scuola Edile Salvo Stefano - Maffei Valerio SQUADRA 6 Senior.................................................................................. LIVORNO E.L.S.E - Ente Livornese Scuola Edile Salvadori Roberto - Madej Jaroslaw SQUADRA 7 Junior.................................................................................. LIVORNO E.L.S.E - Ente Livornese Scuola Edile D’arco Antonio - Iziuran Luan SQUADRA 8 Senior.......................................................................................LUCCA Scuola Edile Lucchese Da Prato Stefano - Kouribay Amine SQUADRA 9 Senior......................................................................................... PISA Ente Scuola Edile di Pisa Levantino Michele - Volpi Osman SQUADRA 10 Senior..................................................................................... PRATO Scuola Professionale Edile di Prato Abbruzzese Ettore - Elbouga Khalifa


78

UMBRIA

Terni ha festeggiato i vincitori di Ediltrophy 2010 con un pranzo a buffet per i partecipanti e per il pubblico affluito, con confezioni di vino, targhe crest offerte dal Formedil Nazionale e orologi alle squadre prime classificate offerti dalle Scuole Edili di Terni e Perugia. Rai 3, TeleTerni e il Corriere Umbria hanno scrupolosamente seguito la gara e gli avvenimenti a contorno oltre che immortalato l’operato delle 2 squadre senior e delle 4 junior composte da ben 10 partecipanti

SELEZIONI REGIONALI UMBRIA

stranieri che si son date battaglia in Zona Fiori sotto l’egida della Scuola Professionale Edile Provincia di Terni. Gradito il plauso del Direttore e Presidente ANCE provinciali, del Presidente della Cassa Edile di Terni e di tanti operatori, anche sindacali, del settore.

Classifica dei vincitori JUNIOR e SENIOR 1° Classificati Senior/Junior PIERO ROSSI - FABRIZIO CUDINI PAVEL FLORIN SIMA - IOAN SIMA

TERNI-PERUGIA

2° Classificati Junior IONUT DOBROGEANU - MARIUS CORNEA

TERNI

3° Classificati Senior SERGHEI GOLIMBLEVSKI - ISMAIL HAMITI

PERUGIA


79 Elenco partecipanti alla selezione regionale SQUADRA 1 Junior...................................................................................PERUGIA Ente Scuola Edile di Perugia PAVEL FLORIN SIMA - IOAN SIMA SQUADRA 2 Senior...................................................................................PERUGIA Ente Scuola Edile di Perugia ISMAIL HAMITI - SERGHEI GOLIMBLEVSKI SQUADRA 3 Junior....................................................................................... TERNI Ente Scuola Edile di Terni IONUT TENTIS - VASILE BURA SQUADRA 4 Junior....................................................................................... TERNI Ente Scuola Edile di Terni GRUJA CIOCA - COSMIN ADIACONITEI SQUADRA 5 Junior....................................................................................... TERNI Ente Scuola Edile di Terni IONUT DOBROGEANU - MARIUS CORNEA SQUADRA 6 Senior....................................................................................... TERNI Ente Scuola Edile di Terni PIERO ROSSI - FABRIZIO CUDINI


80

VENETO

Gli Alpini di Vicenza hanno ristorato astanti e partecipanti con tante porzioni di succulento baccalà alla vicentina durante la gara di Piazza Castello voluta dal Centro Edile “A. Palladio”. Le squadre che hanno incrociato le armi sono state sette, una per ogni provincia del grande Veneto e tutte della categoria junior assieme a 4 partecipanti stranieri. Numerose le personalità istituzionali e politiche: l’Assessore Tosetto, il Presidente costruttori Marangoni, il Presidente

SELEZIONI REGIONALI

VENETO

Martini della Scuola Edile di Vicenza, il Presidente Agostini del Comitato Paritetico Territoriale di Vicenza, il Presidente ANCE Vicenza Vescovi, il coordinatore Giovani Industriali Muraro, dei Giovani Architetti Mecenero, il Tesoriere Aggujaro, Pavan e, per i sindacati, Piccoli e Federico. Diverse persone citate sono state intervistate da TVA Vicenza e vari comunicati stampa sono usciti sul Giornale di Vicenza e sulla rivista dell’Associazione Industriali di Vicenza “Ingegneri e Costruttori”. La manifestazione è stata patrocinata dal Comune di Vicenza.

Classifica dei vincitori JUNIOR 1° Classificati Junior RACHID KHALIFA - BERNARD MYRTAJ

ROVIGO

2° Classificati Junior DAVIDE MOZZO - DONATELLO CAPODAGLIO

PADOVA

3° Classificati Junior STEFANO MARANA - NICOLAS BENETTI

VICENZA


81 Elenco partecipanti alla selezione regionale SQUADRA 1 Senior.................................................................................. BELLUNO C.F.P.M.E. - Ente Scuola Edile di Belluno MIRCO FERRONI - ELIA TONET SQUADRA 2 Senior....................................................................................PADOVA cpipe - Ente Scuola Edile di Padova DAVIDE MOZZO - DONATELLO CAPODAGLIO SQUADRA 3 Senior.................................................................................... ROVIGO ASSISTEDIL - Scuola Edile di Rovigo RACHID KHALIFA - BERNARD MYRTAJ SQUADRA 4 Senior................................................................................... TREVISO Scuola Professionale per i lavoratori edili della provincia di Treviso FEDERICO PELLIZZARI - LORIS GUADAGNIN SQUADRA 5 Senior................................................................................... VENEZIA C.f.m.e.a. - Centro Formazione Maestranze Edili ed affini di Venezia e provincia KHADIM WADE - AMDY SOW SQUADRA 6 Senior....................................................................................VERONA E.S.E.V. - Ente Scuola Edile Veronese ANDREA MARCHI - PEROLI NICOLò SQUADRA 7 Senior...................................................................................VICENZA Centro Andrea Palladio - Ente Scuola Edile di Vicenza STEFANO MARANA - NICOLAS BENETTI


SELEZIONI REGIONALI RASSEGNA STAMPA

82


83


Arrivederci al

SAIE 2011 BOLOGNA, 5-8 Ottobre SAIE INNOVARE, INTEGRARE, COSTRUIRE


Albo Ediltrophy 2010