Page 68

È NATO IL PDL

ESPERIENZE DIVERSE UNITE DAGLI STESSI VALORI A due mesi di distanza dal primo congresso nazionale, cinque rappresentanti di cinque dei partiti che hanno aderito al Pdl assieme a Forza Italia e Alleanza Nazionale tracciano un’analisi dell’esperienza in corso. Fra valori condivisi, obiettivi raggiunti e aspettative per il futuro DI LORENZO BERARDI n luogo di incontro e di dialogo, una casa dei moderati capace di accogliere le diverse componenti del centrodestra italiano. Un partito nuovo, ma che nasce da alcune delle eredità fondanti della Repubblica Italiana. Il Pdl vanta una struttura agile e molteplici anime, tenute assieme da obiettivi comuni: il riformismo, la modernizzazione del Paese, l’ascolto delle esigenze dei cittadini. Un soggetto politico che comprende sigle ed esperienze politiche molto diverse fra loro, riunite attorno alla leadership forte, autorevole e carismatica di Silvio Berlusconi. Questo Popolo della Libertà guarda al rinnovamento della classe politica e dell’Italia, nel solco dell’esperienza della grande famiglia del Partito Popolare Europeo. L’obiettivo è quello di promuovere e perseguire, come recita la Carta dei Valori del Pdl: “la dignità della persona, la libertà e la responsabilità, l’eguaglianza, la giustizia, la legalità, la solidarietà e la sussidiarietà”. Per una politica che sia al servizio dei cittadini e che ponga come fine e principio di ogni sua espressione i valori, la morale e la spinta a migliorarsi dell’individuo. È con questa consapevolezza ed esigenza di condivisione che si sono riuniti in un unico soggetto i due maggiori partiti del centrodestra italiano, Forza Italia e Alleanza Nazionale. Ma non solo. Al nuovo progetto politico hanno aderito immediatamente i Riformatori Liberali e, nei mesi successivi al celebre “discorso del predellino” di Berlusconi, molti altri soggetti: dal Nuovo Psi ai Popolari Liberali, da Azione Sociale agli Italiani nel Mondo. Realtà che portano in dote valori e tradizioni simbolo della democrazia italiana e dal cui confronto costante sta arricchendosi un partito al tempo stesso multiforme e coeso che rifiuta le rigidità imposte dalla politica tradizionale. Un partito che guarda ai giovani con l’intenzione di riavvicinarli alla politica attiva e partecipata supe-

U

86 • RAGIONLIBERA

RagionLibera01  
RagionLibera01  

PER ASCOLTARE UN DOPPIOAPPUNTAMENTO SPECIALE ELEZIONI ©olycom DI LORENZO BERARDI LE PROVINCE RAGIONLIBERA • 17 L’ITALIA AL VOTO Saranno 62 l...

Advertisement