Page 73

L’economia Francesco provinciale Fanti

confortanti, prospettando una leggera flessione della domanda estera e dell’occupazione, cui si accompagneranno diminuzioni più sensibili della produzione, della domanda interna e del fatturato. Diminuiscono gli ordini (-2,9 per cento quelli interni e -4,9 per cento quelli esteri), l’occupazione non riesce a crescere, mentre produzione e fatturato (+0,4 per cento e +0,8 per cento) arrestano il recupero iniziato nel 2010. Una situazione non positiva che rispecchia l’andamento dell’economia nazionale ma che desta più sospetti in quanto quella vicentina è stata una delle economia che in pas-

sato hanno fatto, in qualche modo, da traino all’intero Paese. La Camera di Commercio sta agendo su tre direttrici per contrastare la crisi: la prima riguarda il sostegno degli organismi di garanzia, i Confidi, attraverso i quali le imprese hanno accesso più facile al credito bancario. La seconda direttrice riguarda il sostegno che attraverso l’azienda speciale “Made in Vicenza” la Camera di Commercio dà alle esportazioni, in particolare alla partecipazione a fiere di importanza internazionale, in Italia e all’estero, e alla partecipazione a missioni all’estero, volte a promuovere le nostre esportazioni. La terza direttrice

attiene alla formazione. L’economia di una provincia è tanto più solida quanto più preparato è il suo fattore umano. Il Vicentino ha una lunga e ormai consolidata tradizione nella formazione di eccellenza e non è per caso che la sua economia è cresciuta in misura straordinaria, anche se spesso disordinata, nell’ultima parte del secolo scorso. Vi sono tre istituzioni che presidiano questo fondamentale fattore di crescita: la Fondazione Giacomo Rumor, la Fondazione Studi universitari e il Cuoa. Da questo sentiero passa il contrasto alla crisi in atto: è dalla formazione dei giovani che possono nascere soluzioni. VENETO 2012 • DOSSIER • 77

DossVeneto032012  
DossVeneto032012  

AGROALIMENTARE............................80 Mario Catania Sergio Marini Franco Manzato Alberto Valente MERCATI ESTERI.........................

Advertisement