Page 141

Luigi Degara

Il 2011 ha premiato le importanti e delicate attività di ristrutturazione che abbiamo intrapreso negli ultimi tempi

nente ecofriendly, dato che consentono di ridurre il consumo di materia prima e che non si avvalgono di sistemi il cui ciclo produttivo comporta l’utilizzo di materie tossiche o la produzione di rifiuti dannosi. Altra importante innovazione riguarda l’impiego di adesivi a base d’acqua, che hanno eliminato finalmente l’impiego di solventi idrocarburici. Il tutto a vantaggio dell’ambiente, della salute del personale addetto alla produzione e non da ultimo quella dell’utilizzatore finale del prodotto». Qual è il bilancio del vostro 2011? «L’anno passato ha premiato le importanti e delicate attività di ristrutturazione che abbiamo intrapreso negli ultimi tempi. A importanti azioni di razionalizzazione, abbiamo fatto corrispondere efficientamento e potenziamento com-

63% ESTERO

merciale investendo nel mantenimento dei servizi che ci contraddistinguono. Siamo riusciti a incrementare il margine di contribuzione e a migliorare i flussi finanziari, anche rinunciando a quote di fatturato ritenuto eccessivamente a rischio in termini di incassi. La costante attenzione che poniamo in tutti i mercati e il continuo monitoraggio economico degli stessi, ci hanno portato a concentrare le azioni di sviluppo in quei paesi emergenti che si sono rivelati maggiormente produttivi rispetto a quelli ormai maturi. Nonostante la soddisfazione per i risultati ottenuti, la politica aziendale rimane prudente. Analizzando i dati di fatturato rileviamo, inoltre, che, per quanto ci riguarda, il mercato interno, mediamente, continua a rappresentare un 37 per cento a fronte di un mercato estero a quota 63 per cento». Quali sono i principali investimenti in programma per il 2012? «Sicuramente, nel corso del 2012, proseguiremo le attività di sviluppo e potenziamento di nuove sedi, situate appunto in mercati emergenti. Continueremo a impegnarci anche dal punto di vista etico-commerciale per favorire la collaborazione e la sinergia tra fornitori e clienti e tra clienti e clienti, al fine di proteggere il nostro mercato. Ci auguriamo anche che un sistema bancario maggiormente sensibile agli stessi parametri possa tornare a premiare quelle attività che producono un reale beneficio economico per l’intero sistema».

Quota del fatturato della Despa Spa generato attraverso l’attività nei mercati internazionali

VENETO 2012 • DOSSIER • 171

DossVeneto032012  
DossVeneto032012  

AGROALIMENTARE............................80 Mario Catania Sergio Marini Franco Manzato Alberto Valente MERCATI ESTERI.........................

Advertisement