Page 132

TECNOLOGIE

Gli sviluppi della nanotecnologia Dalla funzionalizzazione degli elettrodomestici alle soluzioni per gli utilizzi medicali più particolari, le novità sfornate dall’ingegneria elettronica stanno apportando una piccola rivoluzione. La descrive Franco Caneva Amedeo Longhi

Franco Caneva, titolare della Velco Spa di Vicenza, insieme al figlio Andrea, responsabile marketing www.velco-electronic.com

162 • DOSSIER • VENETO 2012

ollegamenti a 6,5 Mega Hertz”, “Pogo pins”, “Alto CRI”, “Adams 2”, “20 ppm su progetti completi e complessi”, sono le parole chiave della tecnologia odierna, già proiettata nel futuro. Conquiste della ricerca che apriranno possibilità nuove e oggi inimmaginabili e che renderanno ancora più efficienti dal punto di vista funzionale, energetico ed economico le macchine di uso comune. «Abbiamo presentato relè così piccoli da poter essere inseriti in pillole ingeribili per fotografare l’interno dell’intestino e altri di tale potenza da essere in grado di lavorare fino a 1200 volt e 1000 ampere», racconta Franco Caneva, titolare della Velco Spa di Vicenza, che conduce insieme al figlio Andrea, responsabile del marketing. «L’innovazione è una linfa vitale in questo campo. Circa il 15 per cento della forza lavoro della nostra azienda, oltre a lavorare su prodotti e applicazioni di uso comune, si dedica alla continua ricerca e alla gestione di nuove soluzioni, particolari e speciali, da reperire tra i fornitori dalle tecnologie più avanzate e in grado di dare una risposta a problemi che le vecchie tecnologie lasciano irrisolti, in contesti elettronici sempre più spinti all’ottimizzazione dell’uso, dei consumi, degli spazi e dei costi». L’attività viene portata avanti in un contesto impegnativo ma affascinante, in una corsa all’innovazione che non conosce tregua: «Il lavoro di tutti i giorni ci porta a operare a stretto contatto con progettisti che costruiscono particolari macchine per la scansione del corpo umano, nuove tecnologie in campo oncologico che utilizzeremo fra tre o cinque anni, su apparecchiature Cmm in grado di rilevare tolleranze di lavorazione nell’ordine di millesimi di millimetro, misurate senza fermare le macchine, riducendo così drastica-

“C

DossVeneto032012  
DossVeneto032012  

AGROALIMENTARE............................80 Mario Catania Sergio Marini Franco Manzato Alberto Valente MERCATI ESTERI.........................

Advertisement