Page 60

TECNOLOGIE

L’evoluzione dell’impiantistica Gli ultimi anni di crisi hanno mutato volto al mercato. E anche le imprese hanno dovuto ripensare assetti e obiettivi. Roberto Carlotti della Marchi Impianti presenta un quadro della nuova situazione Vittoria Divaro

iciotto mesi in controtendenza. È questa la migliore sintesi delle performance espresse nel 2012 e nel primo semestre 2013 dalla Marchi Impianti. Come spiega Roberto Carlotti, direttore tecnico della società per azioni di Calderara di Reno, in provincia di Bologna: «Benché il periodo preso in esame abbia evidenziato le problematiche condivise dal settore – difficoltà nei pagamenti, una burocrazia sempre più pesante, competitor ag-

D

guerriti e pronti a sconti inarrivabili –, siamo riusciti a consolidare e migliorare il fatturato. A questo risultato ha contribuito anche una commessa realizzata per conto di un importante istituto di credito che ha creduto nella nostra capacità di fare impresa a tutto tondo». La società, attiva, oltre che in Emilia Romagna, anche in Lombardia, Veneto, Marche, Toscana e Lazio, è specializzata nella realizzazione e manutenzione di impianti di riscaldamento, condizionamento, a gas metano, idrico igienico-sanitari, antincendio e irrigazione aree verdi. «Recentemente abbiamo dato una forte spinta innovativa alla nostra attività, iniziando a effettuare riallestimenti e adattamenti impiantistici – anche di ristrutturazione –, per le agenzie bancarie, questo a fronte di una crescente richiesta del mercato in questa direzione». RIADDATARSI AL MERCATO

La crisi economica degli ultimi anni ha indotto la società a ripensare le prospettive di sviluppo e di business, che si sono do92 • DOSSIER • EMILIA-ROMAGNA 2013

Dosser092013  
Dosser092013  
Advertisement