Page 58

TECNOLOGIE

Innovazione ed export le sfide dell’automazione l comparto dell’automazione può contribuire allo sviluppo dell’industria italiana, sfruttando al meglio le potenzialità delle conoscenze tecniche e applicative, specialmente per la sua capacità di affermarsi sui mercati mondiali. Stefal è un’azienda che da oltre trent’anni opera nel settore dei cablaggi elettrici e dell’assemblaggio elettromeccanico, si rivolge a vari settori e a varie produzioni, tra cui macchine da caffè, macchine per il gelato, apparecchiature professionali per la ristorazione e il comparto dell’auto motive. Gabriele Gianni, direttore generale della società, descrive l’ascesa dell’azienda di Crespellano. Quali sono i vostri mercati più importanti all’estero e qual è la situazione nel mercato interno?

I

90 • DOSSIER • EMILIA-ROMAGNA 2013

L'automazione dei processi industriali è un aspetto determinante per la qualità dei prodotti. Il settore ora richiede la riduzione dell’impatto ambientale, l’abbassamento dei costi di produzione e investimenti in innovazione Lorenzo Brenna

«Il mercato italiano è in una situazione di forte stallo. Le aziende che riescono ad andare avanti sono tutte rivolte all’estero. La maggior parte dei nostri clienti italiani esporta in tutto il mondo, anche la ricerca di nuovi business è rivolta quasi interamente all’estero. Negli ultimi mesi siamo riusciti ad acquisire diversi clienti tra Svizzera, Romania e Polonia. Il nostro comparto commerciale è sempre alla ricerca di nuovi businnes, per questo motivo anche quest’anno Stefal parteciperà all’HOST di Milano, fiera internazionale rivolta al mondo della ristorazione». Su quali progetti state lavorando in questo momento? «Anno dopo anno Stefal continua ad investire risorse e denaro nello sviluppo di sistemi che garantiscano un miglioramento costante delle performance di produzione, gestione e controllo dei flussi produttivi. Nel 2013 Stefal ha integrato un nuovo sistema com-

Dosser092013  
Dosser092013  
Advertisement