Page 51

Miria Bastoni

fornire efficienza e risparmio energetico». L’attenzione con la quale l’azienda segue alcuni mercati e l’ampia gamma dei prodotti ha permesso a MecVel di cogliere alcune opportunità in ambito siderurgico e fotovoltaico. «Queste novità hanno portato all’acquisizione di importanti commesse che ci permettono di registrare un +6 per cento di fatturato sul 2012. L’attenzione ai costi ha fatto sì che si siano migliorati anche quei parametri di bilancio che indicano che l’azienda è in salute e può dedicare risorse allo sviluppo di nuovi prodotti per continuare a crescere». Una crescita che riguarda anche l’estero. «Oltre confine – sottolinea Bastoni - ci muoviamo principalmente su tre direttrici: creando alleanze con altre aziende bolognesi e sviluppando congiuntamente azioni di marketing, facendo nascere una base di rivenditori/distributori al fine di poter contattare molti potenziali clienti e infine sviluppando il prodotto desiderato dal cliente. I paesi emergenti rappresentano una buona potenzialità di acquisto, per questo abbiamo deciso di concentrare le nostre forze su alcuni di questi mercati». Al riguardo, le fiere di settore rappresentano un ottimo starting point. «Durante le fiere si ha la possibilità di incontrare molte persone, nel corso del tempo si verifica il reale interesse e se sussistono i presupposti si instaura una collaborazione che porti vantaggi ad

c

La crescita dell'azienda è legata principalmente ai paesi emergenti nei quali si stanno sviluppando nuove sinergie

d

entrambe le parti». I contatti con le aziende oltreconfine sono un’occasione inoltre per affermare la valenza del made in Italy. «Teniamo molto a questo aspetto e in alcune fasi della comunicazione con i nostri clienti esteri aggiungiamo anche la frase “proudly made in Italy”. Non sappiamo quanto questo possa “valere” oggi sul mercato, ma noi lo sentiamo come un valore aggiunto e lavoriamo perché venga percepito in questo modo anche all’estero. Proponiamo un prodotto concepito, sviluppato e assemblato interamente in Italia». Il made in Italy della MecVel nel tempo è stato apprezzato da aziende come Tetrapack, Pomagalski, Johson Diversey, Renault, General Electric, Leitner e altri. «La crescita dell'azienda – conclude Bastoni - è legata principalmente ai paesi emergenti nei quali si stanno sviluppando nuove sinergie. Attualmente l'incidenza del fatturato estero su quello italiano è del 48 per cento ma il nostro obiettivo è di invertire la tendenza puntando sempre più sul valore del made in Italy all’estero».

EMILIA-ROMAGNA 2013 • DOSSIER • 79

Dosser092013  
Dosser092013  
Advertisement