Page 28

STRATEGIE

La crisi fa crescere la voglia di impresa La difficoltà economica che l’Italia sta vivendo genera disoccupazione, ma anche nuove opportunità. L’impossibilità di trovare un impiego in azienda fa emergere nei giovani il desiderio di autoimprenditorialità. La vicepresidente di Ducati Energia, Federica Guidi, spiega cosa significa fare impresa oggi Renata Gualtieri

S

econdo una ricerca condotta da Italia Startup, in collaborazione con Human Highway, sono 300mila gli aspiranti imprenditori e solo per due su dieci il momento economico sfavorevole è un limite; per la maggior parte di loro basterebbe trovare un adeguato finanziamento per creare una nuova realtà produttiva. Il 21,9 per cento intende avviare la propria attività nel settore della ristorazione, mentre le tecnologie digitali catturano l’interesse del 13,7 per cento degli intervistati: in particolare il 7,4 per cento intende investire in servizi web, come e-commerce, comunicazione digitale e piattaforme di co-working, mentre il 6,3 per cento punta alla progettazione software e allo sviluppo di app: «è un segno evidente delle potenzialità offerte dalle tecnologie digitali nella creazione di opportunità lavorative» ha commentato Federico Barilli, segretario generale di Italia Startup. Tuttavia, la creatività delle startup fa fatica a imporsi, sia per via delle difficoltà di accedere ai prestiti da parte delle

34 • DOSSIER • EMILIA-ROMAGNA 2013

Dosser092013  
Dosser092013  
Advertisement