Page 137

Giuliano Alfieri

in attesa di quella definitiva, per cui il paziente non uscirà mai dallo studio senza denti. Inoltre, con l’implantologia a carico immediato, sostituiamo uno o più denti mancanti in modo altamente estetico, funzionale e duraturo nel tempo; conserviamo l’integrità dei denti naturali adiacenti a quelli mancanti; e infine ricostruiamo e conserviamo l’anatomia di osso e gengive delle aree edentule». Che tipo di tecnologie è necessario per eseguire un’implantologia dentale a carico immediato? «Per eseguire al meglio l’implantologia, il nostro studio è dotato delle più moderne apparecchiature radiologiche digitali e questo sia per poter avere una diagnosi precisa prima dell’inserimento dell’impianto, sia per preservare il paziente dalle radiazioni. Inoltre, grazie agli ultimi ritrovati che la tecnologia ci mette a disposizione, siamo in grado di eseguire qualsiasi tipologia di protesi dentale fissa e mobile, tra cui ponti con strutture in allumina o zirconio che ci consentono di migliorare l’estetica della ceramica». Attualmente, l’implantologia quanto incide sull’attività dello studio? «L’implantologia rappresenta, oggi, circa il 50 per cento della nostra attività. Una percentuale così elevata è dovuta al fatto che grazie a questa tecnica il paziente può riavere, nella maggior parte dei casi, i denti fissi, senza più dover ricorrere a fastidiose protesi mobili». Nel vostro studio vi occupate anche di conservativa e protesi. «Sì, in particolare per quanto riguarda la conservativa utilizziamo un sistema Cerec della Sirona che ci consente, seduta stante, di eseguire un intersio in ceramica per poter avere una perfetta integrazione estetica del dente trattato. Per le protesi, invece, impieghiamo molto spesso materiali in ceramica-oro oppure in zirconia». Parlando, invece, di odontoiatria estetica dentale, di cosa si occupa nello specifico il vostro studio?



Con l’impiantologia dentale a carico immediato i pazienti possono utilizzare una protesi provvisoria subito dopo l’intervento



«La moderna odontoiatria dentale si occupa del restauro dei denti compromessi da carie, e tramite l’uso di tecnologie e materiali moderni si è scoperta una gamma di interventi conservativi fino a qualche anno fa del tutto sconosciuti. Noi attuiamo tecniche di sbiancamento denti, otturazioni e intarsi in ceramica e otturazioni estetiche bianche, in modo da eliminare decolorazioni di varia origine e “ristrutturare” i denti danneggiati da vecchie devitalizzazioni o traumi. Sempre per quanto riguarda l’odontoiatria, utilizziamo anche i veneers, ovvero delle faccette in ceramica molto sottili che vengono cementate in maniera permanente sulla parte anteriore dei denti, ricoprendone la parte frontale attraverso una tecnica adesiva molto speciale. Si rivelano utili per rivestire denti scheggiati o usurati e mascherare spazi tra i denti, macchie permanenti e difetti dello smalto». EMILIA-ROMAGNA 2013 • DOSSIER • 205

Dosser092013  
Advertisement