Page 132

ASSISTENZA

Un nuovo modello di assistenza L’ assistenza agli anziani implica confronto, dialogo e comunicazione. È da questi presupposti che Coopselios ha istituito una Casa di Residenza con progetti innovativi in cui l’ospite può incentivare le capacità cognitive, affettive e relazionali Marco Tedeschi

igliorare la salute e la qualità della vita dei cittadini europei, supportare la sostenibilità di lungo periodo e l’efficienza dei sistemi sanitari e sociali, promuovere la crescita e l’espansione dell’industria europea. Questi i principali obiettivi della nuova iniziativa europea di partenariato dell’innovazione (European Innovation Partnership on Active and Healthy Ageing, EIP-AHA) che mira a migliorare la salute degli anziani. L’obiettivo posto dalla Commissione Europea è di aumentare di 2 anni la vita media dei cittadini europei entro il 2020, assicurando ugualmente la sostenibilità dei sistemi sanitari. Un risultato che può essere ottenuto solo se prevenzione, cura e assistenza sono ben integrate tra loro. «Con l’aumento dell’età media di vita - spiega Ester Schiaffonati, procuratore speciale e dirigente d’area Coopselios – ci siamo adattati per fornire nuove forme di assistenza, che meritano ovviamente la massima qualità». Per fornire un servizio completo e qualitativo è nata la Casa Residenza per Anziani Villa Verde, gestita dal 2002 proprio dalla coope-

M

200 • DOSSIER • EMILIA-ROMAGNA 2013

rativa sociale Coopselios. «Villa Verde intende dare risposte ai bisogni delle persone anziane, delle loro famiglie e dell’intera comunità attraverso servizi di accesso privati e pubblici convenzionati con l’Ausl di Piacenza. Vantiamo anche l’accreditamento, secondo le attuali normative, della Regione Emilia Romagna». La struttura piacentina di Ancarano di Rivergaro, con la possibilità di ospitare 60 anziani, si rivolge a persone in condizioni di non autosufficienza con elevati bisogni assistenziali e con necessità di cure mediche e infermieristiche. «Siamo anche in grado di accogliere persone anziane non autosufficienti che desiderino trascorrere brevi periodi. Si garantisce anche sostegno alle famiglie con ricoveri di sollievo di breve periodo, dovuti a

Dosser092013  
Advertisement