Page 131

Pierpaolo Pavanello

Tutti i nostri interventi hanno tempi ziane” che cercano di apportare un miglioramento al loro aspetto». di ripresa brevi; anche i tempi d’intervento Tra gli interventi adottati nei Centri si riducono e rientrano nella mezz’ora, Ecr di Parma i laser ricoprono un ruolo massimo un’ora molto importante. «I laser vengono utilizzati per la medicina e la medicina estetica. Il loro impiego è ciò che ci differenzia rispetto agli altri centri. Qui eseguiamo l’epilazione, la biostimolazione, la ri- quanto, se non si apprezza il risultato di un inmozione dei tatuaggi e molti altri interventi». tervento, si sa che è possibile ritornare come si Inoltre il Centro si occupa di cavitazione, ra- era prima. Il tempo di solito fa il suo corso e diofrequenza, criolipolisi, depilazione laser, fil- dopo circa sei mesi da una seduta è possibile ler, tossina botulinica. «Tutto ciò che viene uti- riacquistare l’aspetto di partenza. Inoltre, si può lizzato per il benessere del corpo. La medicina re-intervenire se il paziente non è contento del estetica è il nostro punto di forza». risultato ottenuto». I vantaggi di questa branca della medicina, ri- Il grande successo della medicina estetica è anspetto alla chirurgia estetica, sono molteplici. che dovuto ai cambiamenti della società. «La «Innanzitutto i tempi di recupero si riducono nostra è una società basata sull’apparenza. Quenotevolmente. Oggi il paziente non è più di- st’aspetto negativo ora può essere aggirato. Oggi sposto a restare a casa settimane intere dopo un infatti abbiamo la possibilità di correggere un intervento come avviene in chirurgia. Tutti i no- inestetismo o migliorare una situazione, aiustri interventi hanno tempi di ripresa brevi; an- tando il paziente a riparare un disagio. Anche gli che i tempi d’intervento si riducono e rien- psicologi hanno molto apprezzato il nostro latrano nella mezz’ora, massimo un’ora». La voro in alcuni casi, riconoscendo come la memedicina estetica ha inoltre un approccio molto dicina estetica sia stata un toccasana in alcuni più naturale rispetto alla chirurgia, a tutto van- pazienti, soprattutto in alcune donne. È imtaggio del paziente. «Molto spesso, sono gli portante però – conclude Pavanello - non farla stessi pazienti a esagerare nelle loro richieste. Il diventare una moda e non cadere nell’esagerabello è che è possibile tornare indietro. Anche zione. Sta al medico professionista capire e metper chi si approccia per la prima volta, la me- tere un freno alle richieste se non vengono condicina estetica potrebbe essere la giusta scelta in siderate consone».

EMILIA-ROMAGNA 2013 • DOSSIER • 199

Dosser092013  
Dosser092013  
Advertisement