Page 127

Antonino Tamburello e Andrea Bernardi

La vostra specializzazione è la fisioterapia riabilitativa. A.B.: «Nel nostro poliambulatorio, la copertura fisioterapica è completa per tutti i settori, da quello neurologico a quello sportivo. Per garantire un servizio di qualità elevata, ogni fisioterapista è impegnato nella sua crescita professionale attraverso corsi di aggiornamento specifici per i vari ambiti della riabilitazione. In questo modo, noi fisioterapisti del Fisioclinic siamo in grado di soddisfare qualsiasi aspettativa dei pazienti, facendo al contempo attenzione alle patologie emergenti – a breve introdurremo anche il trattamento per i problemi dell’articolazione temporo-mandibolare. In altre parole, siamo specializzati in terapie manuali e nella cura di patologie di natura ortopedica, ortopedica-sportiva, neurologica e reumatologica». Di quali attrezzature tecnologiche dispone il poliambulatorio? A.T.: «Disponiamo di tutte le principali tecnologie a uso fisioterapico, in particolare la Tecar e il Laser Yag. Abbiamo anche a disposizione una palestra con le principali attrezzature riabilitative e, limitrofa alla struttura, disponiamo di una piscina ad uso esclusivo per i nostri pazienti. Inoltre, per svolgere un lavoro riabilitativo ancora più efficiente, abbiamo implementato il comparto diagnostico attraverso l’acquisto di un ecografo e l’inserimento di un medico specialista per la diagnosi di eventuali patologie muscolo-scheletriche o internistiche». Quali sono le trasformazioni più importanti che avete registrato nell’ultimo periodo in ambito di salute ? A.B.: «Da ormai cinque anni, la trasformazione più importante che stiamo affrontando riguarda la richiesta di benessere, che non viene più inteso come semplice star bene, ma anche come raggiungimento di traguardi fino a poco tempo fa

c

Con la massima attenzione all’aspetto qualitativo puntiamo a un’erogazione dei servizi a orario continuato

d

impossibili. Per esempio, l’innalzamento dell’età media ha portato molte persone della terza età a richiedere cure per il raggiungimento di obiettivi sportivi». Quali sono le prospettive per il medio-lungo periodo della Fisioclinic? A.T.: «Gli obiettivi principali che vogliamo portare a termine riguardano un innalzamento qualitativo dell’erogazione dei servizi offerti, ciò significa una copertura di segreteria anche pomeridiana – poiché al momento è prevista solo alla mattina – e un orario continuato dall’apertura alla chiusura con turni che permettano di effettuare le terapie durante tutto l’arco della giornata senza perdere d’occhio la qualità. Inoltre, stiamo lavorando per adeguare la struttura e le procedure di gestione in previsione di una futura convenzione con il Ssn, impossibile in questo momento a causa dei vari tagli alla sanità».

EMILIA-ROMAGNA 2013 • DOSSIER • 195

Dosser092013  
Advertisement