Page 118

EDILIZIA

Un nuovo impulso per l’edilizia a crisi edilizia sta penalizzando pesantemente le aziende che operano nel settore, ma sta aprendo anche nuove possibilità che, per chi ha la capacità di coglierle, potrebbero rappresentare addirittura un cambiamento positivo. In particolare, il forte rallentamento dell’edificazione ha lasciato spazio alle attività di ricostruzione e riqualificazione dell’esistente, spingendo molte imprese a specializzarsi in questo campo. Salvatore Telese ha un’idea chiara e completa della situazione, essendo coinvolto nel grande indotto dell’edilizia: «Occupandomi della vendita di materiali da costruzione – spiega – per non venire trascinato a fondo dalla crisi ho dovuto analizzare la situazione e pianificare una strategia commerciale capace di assecondare le tendenze del mercato». Così la sua azienda, la Editel, ha avviato un programma di ampliamento e diversificazione della gamma dei prodotti offerti. Come siete giunti a questa scelta? «L’input è arrivato da un lato dall’evoluzione della richiesta del mercato, dall’altro dall’aggravarsi della situazione del

L

184 • DOSSIER • CAMPANIA 2011

Diversificare l’offerta è una collaudata strategia per resistere alle intemperie del mercato. Ma nell’ostico settore dell’edilizia, un aiuto inaspettato può arrivare anche da una risposta pronta ed efficace da parte delle istituzioni, come spiega il dottor Salvatore Telese della Editel Amedeo Longhi

settore. Oggi si lavora soprattutto su ristrutturazione e risanamento, così abbiamo esteso la nostra gamma includendo i prodotti destinati a queste attività, dall’isolamento termoacustico ai trattamenti anti umidità, compresi quelli relativi alla termoidraulica, come impianti di riscaldamento e condizionamento. È questo il mercato che tira in questo momento. Abbiamo

Dossier Campania 10 2011  

dossier campania

Advertisement