Page 64

L’export sostiene la trafileria La crisi economica ha portato nuove difficoltà per le trafilerie. Ma c’è un vantaggio. Oltre al prezzo, oggi il mercato estero guarda soprattutto alle performance di prodotto. La parola a Claudio Ceruti Valeria Garuti

n questo periodo le aziende che si occupano di lavorazioni su ferro e acciaio sembrano avvertire più di altre l’incertezza economica e la caduta della domanda. È difficile parlare di numeri in quanto i trafilieri lavorano su segmenti limitati che tra loro possono avere andamenti diversi. Per far fronte a questa situazione difficile, le imprese si sono specializzate su nicchie di mercato e prodotto, con una clientela abbastanza stabile. Per le aziende che mettono al primo posto la qualità, l’export rappresenta la voce di bilancio più importante. Su un fatturato stabile che si aggira intorno ai 37 milioni di euro, quest’anno l’export rappresenta poco più del 75 per cento per l’azienda milanese Trafileria Ceruti Spa, da 50 anni produttrice di tubi di acciaio saldati e senza saldatura, trafilati a freddo di pre-

I In alto, reparto produttivo di Trafileria Ceruti Spa di Corbetta (MI). Nella pagina accanto, macchinari dell’azienda milanese per la trafilatura dei tubi www.ceruti.it

82 • DOSSIER • LOMBARDIA 2012

cisione. «Il nostro mercato di riferimento è quello europeo - afferma il titolare Claudio Ceruti - ma esportiamo anche in Nord e Sud America, Africa, Asia e Australia. Le materie prime vengono acquistate, mantenendo uno standard qualitativo elevato, principalmente sul mercato europeo. I nostri fornitori sono rappresentati dalle maggiori acciaierie italiane ed europee». Al fine di offrire prodotti di qualità e restare competitiva sul mercato, Trafileria Ceruti Spa investe costantemente in macchinari moderni e sofisticati. Questo offre anche la possibilità all’azienda di fornire maggior sicurezza al personale. «Per la nostra impresa - continua Ceruti - il livello di qualità è fondamentale. Grazie a questo fattore, siamo riusciti a mantenere una posizione importante sul mercato, nonostante il contesto di criticità che riguarda anche il nostro

DLombardia122012  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you