Page 139

Camas

sono dimostrati utili anche nel campo della rubinetteria». Grazie a questa filosofia e all’interesse di Camas per i più disparati ambiti di applicazione, oggi la società è in grado di destinare i propri impianti e macchinari a qualsiasi settore. Tra i molteplici campi di interesse ce ne sono sicuramente un certo numero per cui Camas ha realizzato decine di impianti di assemblaggio, controllo e taratura. Rubinetteria e valvole per acqua e gas; componenti elettromeccanici come relè, termostati e interruttori; componenti per l’automotive quali raccordi per tubi flessibili dell’impianto frenante e gruppi di tenuta per pompe di raffreddamento sono solo alcuni di essi. E proprio l’ampiezza della proposta di impianti e attrezzature è ciò che contraddistingue la Camas da tutte le aziende competitor sul mercato. Un’ampiezza di applicazioni tale che la società ha deciso di dividerla in famiglie di impianti costruiti. La classificazione è composta da pochi gruppi: transfer multistazione a tavola rotante da quattro a ventiquattro divisioni; transfer multistazione a sviluppo lineare; macchine semiautomatiche a postazioni fisse; e isole ad asservimento con robot, cartesiano o antropomorfo. Ognuna di queste famiglie è poi stata suddivisa

in sottogruppi, i quali rappresentano specifiche risposte a problematiche differenti riguardanti la produttività, il costo dell’impianto, la flessibilità, l’ingombro e la possibilità di implementazioni successive. Operando da sempre in un’ottica di innovazione e sperimentazione continua, diventa fondamentale il reparto di ricerca e sviluppo, dove le nuove soluzioni studiate e messe a punto dai tecnici Camas riguardano tanto la manipolazione degli oggetti quanto il controllo di ogni pezzo, macchinario e impianto. «Poter contare su un nostro pacchetto di applicazione nei controlli con sistemi di visione, installare unità di avvitatura elettrica sviluppate al nostro interno e garantire l’affidabilità delle unità di prova tenuta sono caratteristiche che dimostrano che Camas ha la volontà di creare un personale know-how da mettere al servizio dell’utente». LOMBARDIA 2012 • DOSSIER • 161

DLombardia122012  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you